Encefalite virale pericolosa del cervello - trattamento difficile e gravi conseguenze

Sclerosi

Sotto encefalite è di comprendere un gruppo di malattie associate con l'infiammazione del cervello, che combina sia tipi infettivi e allergici, sia tipi di danno tossici.

In base alla natura del danno al tessuto cerebrale, si distinguono i seguenti:

  • panencefalite - lesione di materia grigia e bianca;
  • poliencefalite - danneggia solo la sostanza grigia;
  • leucoencefalite: solo la sconfitta della sostanza bianca.

Cause di encefalite

Gli agenti causali dell'encefalite cerebrale possono essere vari virus, protozoi, elminti, funghi e microrganismi - rickettsia, micoplasma e batteri.

Il più comune è l'encefalite virale del cervello.

I portatori di encefalite virale sono zecche e zanzare che infettano una persona con un morso, possono anche essere trasmessi da goccioline trasportate dall'aria.

La rabbia può anche finire con l'encefalite. L'encefalite può essere causata da alcune malattie, come la malaria, la rosolia, il vaiolo, ecc. L'encefalite allergica si verifica sui prodotti di scarto dell'agente patogeno (ad esempio, l'herpes o il vaiolo).

Fattori di rischio

A proposito di encefalite, puoi tranquillamente dire che da questa infezione nessuno è immune. Ma per alcune persone, le probabilità di contrarre l'encefalite sono molto più alte. I fattori di rischio sono direttamente legati a:

  • età - l'encefalite, che è sorta a causa dell'herpes, colpisce persone di età compresa tra i 20 ei 40 anni, ma l'encefalite virale spesso colpisce i bambini e gli anziani;
  • posizione geografica - di regola, l'encefalite virale ha un'area specifica;
  • un sistema immunitario indebolito, tra cui le persone con infezione da HIV, che assumono farmaci che sopprimono l'immunità e soffrono di alcune malattie che riducono le difese dell'organismo;
  • riposare e lavorare nella natura - una maggiore possibilità di essere morsi da zecche infette e zanzare;
  • periodo estivo-autunnale - il picco di attività degli artropodi sopra menzionati si verifica in estate e all'inizio dell'autunno.

È possibile ottenere una risposta alla domanda su come trattare l'emicrania con aura studiando il nostro materiale. Anche nell'articolo troverete informazioni sui farmaci per l'emicrania.

Classificazione della malattia

Esistono due forme di infiammazione dell'encefalite cerebrale: primaria e secondaria.

  1. L'encefalite primaria è composta da virus, microbi e rickettsial. Tra i virus emettono: virus stagionale, arbovirus, trasmissibile, enterovirus (virus Coxsackie), herpetic, rabbia ed encefalite da virus sconosciuti. Per microbi includono la neurosifilide e la febbre tifoide.
  2. L'encefalite secondaria è una complicanza di malattie come la rosolia, la varicella, l'influenza, la toxoplasmosi, l'osteomielite, il morbillo e l'ascesso del cervello.

Sintomi caratteristici della malattia

Ci sono due cicli della malattia: lievi e gravi. Ognuno è caratterizzato dai suoi sintomi. I sintomi dell'encefalite cerebrale sono gli stessi per tutti i gruppi di età.

Flusso facile:

  • febbre alta;
  • mal di testa;
  • fotofobia;
  • nausea;
  • appaiono crisi epilettiche;
  • disturbo della coscienza;
  • sonnolenza costante.

Corrente pesante:

  • rigidità (pietrificazione) dei muscoli occipitali;
  • coma;
  • paralisi o paresi degli arti;
  • aumento dei livelli di leucociti nel sangue e nei linfociti nel liquido cerebrospinale;
  • menomazioni visive e allucinazioni visive;
  • problemi con l'udito e la parola;
  • allucinazioni olfattive.

diagnostica

La diagnosi di encefalite viene effettuata sulla base dell'anamnesi (interrogando il paziente o colui che sta monitorando la sua condizione), il quadro clinico complessivo e i risultati degli esami di laboratorio.

Se si sospetta l'encefalite, viene prescritta una puntura lombare, seguita da uno studio del liquido cerebrospinale, che consente di stabilire il fatto dell'infiammazione nel sistema nervoso centrale.

Vengono anche utilizzate la risonanza magnetica e la tomografia computerizzata, che forniscono un quadro dettagliato del cervello con focolai di infiammazione. Nelle prime fasi della tomografia non sono efficaci.

Come trattare l'encefalite cerebrale

Il trattamento dell'encefalite cerebrale inizia con il fatto che il paziente viene ricoverato in ospedale, seguito da un monitoraggio continuo.

A seconda del tipo di malattia, il paziente viene inviato alla malattia infettiva o al reparto neurologico. L'encefalite da zecche e zanzare è trattata con farmaci antivirali, l'interferone e la gamma globulina sono somministrati dal donatore.

Se il paziente ha una miningoencefalite purulenta, sono indicati gli antibiotici. I pazienti svolgono attività volte a ridurre il livello di tossine nel corpo, anche nel trattamento di farmaci contenenti calcio, acido ascorbico, trental (un farmaco che migliora la microcircolazione del sangue).

In caso di edema cerebrale, vengono utilizzati attivamente i corticosteroidi (effetto anti-infiammatorio). A volte i pazienti hanno problemi di respirazione - connettendosi a un ventilatore, prescrivono anche anticonvulsivanti e analgesici.

Per la normalizzazione dell'attività vitale - massaggio e terapia fisica.

Complicazioni della malattia

Nei pazienti con una forma lieve, il recupero completo avviene entro due o tre settimane e di solito senza complicazioni.

Le complicazioni possono persistere per diversi mesi. questi possono essere:

  • problemi di udito, visione e linguaggio;
  • disabilità mentale (demenza essenzialmente acquisita);
  • mancanza di controllo totale sui muscoli - compromissione della coordinazione dei movimenti;
  • vari problemi di memoria;
  • cambiamento di personalità e coscienza;
  • la paralisi;
  • disturbi dell'umore, i cosiddetti disturbi affettivi;
  • affaticamento e debolezza.

prevenzione

La prevenzione per ogni tipo di encefalite ha le sue specifiche:

  1. L'encefalite da zecche è la distruzione delle zecche regolando il numero di roditori, lepri, che sono riserve naturali di infezione. La vaccinazione è usata - una misura preventiva affidabile. Se viene rilevata una zecca succhiata, dopo la sua rimozione, viene iniettata una immunoglobulina per via intramuscolare. È necessario osservare alcune regole di comportamento nella foresta: mantenere i percorsi, indossare abiti leggeri (gli acari sono chiaramente visibili su di esso), ispezione obbligatoria di tutto il corpo dopo un'escursione, uso di repellenti perimetrici, indossare le maniche lunghe, mettere le gambe su calze alte, indossare cappelli.
  2. Encefalite da zanzara - misure regolari di zanzara, vaccinazione della popolazione.
  3. Encefalite Economo - poiché il patogeno non è stato identificato e la malattia viene trasmessa per contatto e per goccioline trasportate dall'aria, la prevenzione si riduce all'isolamento del focus e all'osservazione.
  4. Encefalite erpetica - per escludere infezioni trasmesse per via aerea, vengono prese le stesse misure previste per l'ARD. I preservativi sono usati per bloccare la via genitale dell'infezione.
  5. Encefalite di Korey - l'introduzione del morbillo gamma globulina, tutti coloro che sono stati in contatto con il paziente..
  6. Encefalite con varicella - isolamento del paziente, iniezione intramuscolare di gammaglobuline a coloro che sono stati in contatto.
  7. Encefalite influenzale: la prevenzione è la stessa dell'influenza.

Inoltre, nessuno ha abrogato le regole generali della profilassi per tutti i tipi di encefalite e non solo da essa:

  • lavarmi le mani più spesso, specialmente dopo aver visitato i bagni, i luoghi pubblici, prima e dopo aver mangiato;
  • non usare piatti e posate di qualcun altro;
  • Se vai in una regione in cui esiste una possibilità di infezione, assicurati di consultare uno specialista per la vaccinazione.

Video: conseguenze dell'encefalite da zecche

L'encefalite è un'infezione virale caratterizzata da febbre, intossicazione e danno alla sostanza grigia del cervello. Cosa è irto di malattia e quali conseguenze può aspettarsi una vittima?

Encefalite virale

Encefalite virale - alterazioni infiammatorie diffuse o focali nelle strutture cerebrali causate dalla penetrazione di agenti virali in esse. Il quadro clinico è variabile, dipende dal tipo di virus e dallo stato del sistema immunitario del paziente; Consiste in manifestazioni infettive generali, cerebrali e focali. L'algoritmo diagnostico include EEG, Echo EG, TC o RM del cervello, puntura lombare e analisi del liquido cerebrospinale, studi PCR per identificare il patogeno. Trattamento combinato: antivirale, antiedematoso, anticonvulsivo, antiipoxant, neuroprotective, psychotropic.

Encefalite virale

L'encefalite virale è una lesione infiammatoria della sostanza cerebrale dell'eziologia virale. Quando le membrane cerebrali sono coinvolte nel processo, dicono sulla meningoencefalite, con la diffusione dell'infiammazione sul midollo spinale - sull'encefalomielite. A seconda della genesi, si distinguono encefalite virale primaria e secondaria. Il primo è causato dalla penetrazione diretta del virus nei tessuti cerebrali, il secondo da un danno cerebrale secondario dovuto a una malattia infettiva acuta (influenza, morbillo, rosolia, herpes zoster) oa seguito di complicanze post-vaccinazione.

La prevalenza di encefalite virale di varie eziologie varia significativamente in termini climatici e geografici. Ad esempio, l'encefalite giapponese trasmessa dalle zanzare è più comune in Giappone e nei paesi asiatici, l'encefalite di St. Louis è principalmente osservata negli Stati Uniti, l'encefalite da letargia economica nell'Europa occidentale, l'encefalite da zecche nelle aree forestali dell'Europa orientale. Data la complessità della diagnosi e identificazione del patogeno, il rischio di sviluppare complicazioni terribili, il problema dell'encefalite virale continua ad essere un problema pressante di neurologia pratica.

Cause di encefalite virale

Tra i virus neurotropi che causano l'insorgenza di encefalite, il virus dell'herpes simplex è il più comune. Altri virus dell'herpes possono anche causare il danno alla sostanza cerebrale: citomegalovirus, virus della varicella zoster, l'agente eziologico della mononucleosi infettiva (virus di Epstein-Barr). Gli enterovirus (incluso il virus della poliomielite), l'adenovirus, il virus della parotite, l'influenza A, la rosolia, il morbillo, la rabbia, l'arbovirus, il reovirus, l'arena e il bunyavirus agiscono anche come etiofattori dell'encefalite virale.

La trasmissione avviene direttamente dal paziente attraverso goccioline trasportate dall'aria, contatto, vie fecale-orali, o trasmissivamente - quando una portatrice viene morsa (zanzara, zecca). In quest'ultimo caso, il serbatoio dell'infezione può essere uccelli e animali. Se un virus neurotropico entra nel corpo, può essere una conseguenza della vaccinazione con un vaccino vivo e indebolito (per esempio, un anti-rabbia, anti-poliomielite, virus antifungino).

Altrettanto importante nello sviluppo del processo infettivo quando i virus entrano nel corpo umano è lo stato del suo sistema immunitario, la reattività al momento dell'infezione. A questo proposito, i fattori che aumentano la probabilità di sviluppare l'encefalite e determinano la gravità del suo decorso includono età infantile e vecchiaia, presenza di malattie da immunodeficienza o stati di immunosoppressione. Pertanto, l'HIV stesso di solito non agisce come causa diretta della malattia, ma causa uno stato di immunodeficienza in cui aumenta la probabilità di encefalite virale.

Classificazione dell'encefalite virale

Per eziologia, l'encefalite virale primaria è suddivisa in stagionale, stagionale e causata da un virus sconosciuto. L'encefalite stagionale è trasmissibile, l'incidenza di questi viene osservata rigorosamente in determinati periodi dell'anno. Questo gruppo comprende l'encefalite da zecche, l'encefalite giapponese, l'encefalite di St. Louis e l'encefalite della valle di Murray (australiano). L'encefalite da polisone non ha una chiara stagionalità (ad esempio, influenza, enterovirus, encefalite erpetica ed encefalite con rabbia). L'encefalite di eziologia presumibilmente virale con un patogeno non isolato comprende leucoencefalite, encefalite letargica. L'encefalite virale secondaria è classificata in quelli associati ad una comune infezione virale (per varicella, morbillo, ecc.) E per la post-vaccinazione.

Con la localizzazione preferenziale di alterazioni infiammatorie leykoentsefality isolato con una predominanza di bianco materia cerebrale infiammazione, con (malattia del sonno) vantaggiosa polioentsefality infiammazione materia grigia e il coinvolgimento subacuta con strutture cerebrali diffuse (tick giapponese, St. Louis, Australia).

Sintomi di encefalite virale

Il quadro clinico dipende dal tipo di encefalite e dalle caratteristiche del suo decorso. Il debutto è solitamente caratterizzato da manifestazioni infettive generali: febbre, malessere, mialgia, mal di gola / mal di gola o feci deboli e disturbi addominali. Poi, i sintomi cerebrali appaiono sullo sfondo: cefalea (mal di testa), nausea senza contatto con il cibo, vomito, ipersensibilità alla luce, vertigini, parossismi epilettici, ecc. La cefalea colpisce di solito la regione frontale e l'orbita. Disturbi psicosensoriali, sindrome meningea, vari tipi di disturbi della coscienza (letargia, stupore, coma), agitazione psicomotoria, delirio, demenza sono possibili.

In parallelo con l'aumento delle manifestazioni di cui sopra, si verifica un deficit neurologico focale. Ci possono essere combinati con ipoestesia spastica paresi, atassia, afasia, i segni di una lesione dei nervi cranici (perdita dell'udito, compromissione della acuità visiva e cambiamenti nel campo visivo, disturbi del movimento degli occhi, paralisi bulbare), la sindrome cerebellare (scoordinamento, andatura oscillante, l'audacia, ipotonia muscolare, tremore intenzionale, disartria).

Le manifestazioni di cui sopra possono essere osservate con encefalite di qualsiasi eziologia. Tuttavia, l'encefalite virale individuale ha sintomi clinici specifici o una combinazione caratteristica di sintomi, che consente loro di distinguersi da molte altre malattie simili. Quindi, per l'encefalite letargica, l'ipersonnia è tipica, per l'encefalite giapponese - grave compromissione della coscienza, per encefalite da morbillo - allucinazioni e agitazione psicomotoria, per varicella - atassia cerebellare, per encefalite St. Louis - disturbi moderati della coscienza e sindrome meningea.

Secondo il suo corso, l'encefalite virale può essere tipica, asintomatica, abortiva o fulminante. Le forme asintomatiche si verificano con cefalea periodica, febbre di origine sconosciuta, vertigini transitorie e / o diplopia episodica. Con opzioni abortive, non si osservano manifestazioni neurologiche, sono possibili sintomi di gastroenterite o infezione respiratoria. La corrente di fulmine è caratterizzata dal rapido sviluppo di coma e morte.

Diagnosi di encefalite virale

L'assenza di sintomi clinici specifici e la somiglianza con altre lesioni del SNC (encefalopatia acuta, encefalomielite acuta disseminata, encefalite batterica, ecc.) Rendono la diagnosi di encefalite virale un compito scoraggiante. Nel corso della sua decisione, un neurologo dovrebbe fare affidamento sui dati anamnestici ed epidemiologici, sulle caratteristiche cliniche e sui risultati di ulteriori ricerche.

L'eco-encefalografia di solito determina ipertensione da liquido cerebrospinale, EEG - cambiamenti diffusi con la predominanza di attività ad onde lente, in alcuni casi con presenza di epiactività. L'oftalmoscopia rivela i cambiamenti nei dischi del nervo ottico. Quando si esegue la puntura lombare, c'è una maggiore pressione del liquido cerebrospinale (CSF), il suo colore non viene modificato. Una caratteristica distintiva dell'encefalite della genesi virale è la rilevazione della pleiocitosi linfocitica nello studio del liquido cerebrospinale. Tuttavia, inizialmente tali cambiamenti possono essere assenti, pertanto è necessario riprendere il liquore per l'analisi il giorno dopo.

Per confermare la presenza di encefalite, determinare la prevalenza e la localizzazione preferenziale dei cambiamenti infiammatori consentono TC e risonanza magnetica del cervello. La TAC del cervello visualizza la zona di danno dei tessuti cerebrali con una densità ridotta, la risonanza magnetica in modalità T1 come ipointensità, la risonanza magnetica in modalità T2 come iperintensa. La risonanza magnetica è più sensibile, che è particolarmente importante nelle fasi iniziali della malattia.

La verifica dell'agente patogeno è spesso un compito difficile e talvolta impossibile. I metodi sierologici suggeriscono lo studio di sieri accoppiati con un intervallo di 3-4 settimane e pertanto hanno solo un significato retrospettivo. In pratica, per l'identificazione precoce del patogeno viene utilizzato per identificare il DNA o l'RNA del virus utilizzando gli studi PCR del liquido cerebrospinale. Tuttavia, questo metodo può rilevare non tutti i virus.

Trattamento dell'encefalite virale

La terapia è complessa e consiste in un trattamento etiotropico, patogenetico, sintomatico e riabilitativo. La componente etiotropica prevede la nomina di farmaci antivirali: per l'encefalite erpetica, l'aciclovir e il ganciclovir e per l'arbovirus, ribavirina. In parallelo, viene eseguita la terapia con l'interferone e i suoi analoghi. L'uso di una immunoglobulina specifica è possibile.

La componente patogena è la correzione delle funzioni vitali (secondo la testimonianza dell'ottano), l'uso dell'anti-edematismo, scopolamina). Spesso è necessario fissare i glucocorticoidi con un effetto antinfiammatorio ed antiedemico pronunciato. terapia sintomatica comporta l'uso come anticonvulsivanti necessari (carbamazepina, valproato, diazepam), farmaci antiemetici (metoclopramide), agenti psicotropi (neurolettici, tranquillanti).

Il trattamento riabilitativo prevede una terapia vascolare e neuroprotettiva al fine di ripristinare il più rapidamente possibile le strutture cerebrali e le loro funzioni. In presenza di paresi, i componenti necessari della riabilitazione sono massaggi e terapia fisica; È possibile usare la fisioterapia - elettroforesi, elettromiostimolazione, riflessologia. In caso di disturbi mentali, è necessario consultare uno psichiatra con l'implementazione di terapia correttiva, psicoterapia, adattamento sociale.

Prognosi e prevenzione dell'encefalite virale

L'encefalite virale può avere una serie di gravi complicanze. Prima di tutto, è il gonfiore del cervello e l'insorgenza della sindrome da lussazione con compressione del cervello nell'area del tronco, che può causare la morte. Lo sviluppo del coma cerebrale minaccia la formazione dello stato vegetativo del paziente. La morte del paziente può essere associata all'aggiunta di un'infezione intercorrente, allo sviluppo di insufficienza cardiaca o respiratoria. Sullo sfondo dell'encefalite, sono possibili la formazione di epilessia, deficit neurologico persistente, ipertensione endocranica, perdita dell'udito e disturbi mentali.

In generale, la prognosi dell'encefalite dipende dal tipo, dalla gravità del decorso, dalle condizioni del paziente (secondo la scala di Glasgow) al momento dell'inizio della terapia. Con l'encefalite, l'herpes e l'encefalite letargica, il tasso di mortalità raggiunge il 30%, con l'encefalite di St. Louis - meno del 7%. L'encefalite giapponese è caratterizzata da un alto tasso di mortalità e una grande percentuale di effetti residui in coloro che sono stati malati. L'encefalite post-vaccinazione di solito ha un decorso favorevole. Un'eccezione è l'encefalite virale, che si sviluppa dopo la vaccinazione antirabbica come paralisi ascendente di Landry ed è associata al rischio di morte a causa di disturbi bulbari.

Le misure per la prevenzione dell'encefalite trasmissibile sono la protezione contro i vettori di insetti, la vaccinazione specifica della popolazione di focolai endemici e le persone che intendono visitarli. Prevenire lo sviluppo di encefalite secondaria sullo sfondo di una malattia virale è il trattamento tempestivo e adeguato delle infezioni, mantenendo un alto livello di funzionamento del sistema immunitario. La prevenzione dell'encefalite post-vaccinazione è l'adeguata selezione di individui per la vaccinazione, il corretto dosaggio e la somministrazione di vaccini.

Encefalite - cause, segni, sintomi, trattamento e conseguenze per una persona

L'encefalite è un gruppo di malattie infiammatorie del cervello che sono infettive, allergiche o tossiche. Se al paziente è stata diagnosticata la malattia, deve essere immediatamente ricoverato. Con l'encefalite, una persona viene inserita in un reparto di neurologia infettiva o specializzata e viene prescritto un rigoroso riposo a letto e un monitoraggio costante.

Cos'è l'encefalite?

Encefalite (encefalite latina - infiammazione del cervello) è il nome di un intero gruppo di processi infiammatori che interessano il cervello umano, che appaiono sullo sfondo dell'esposizione ad agenti infettivi e agenti allergici, sostanze tossiche.

I cambiamenti nel tessuto nervoso nell'encefalite sono piuttosto stereotipati e solo in alcuni casi si possono trovare i segni di una particolare malattia (la rabbia, per esempio). L'importanza per il corpo e le conseguenze di eventuali cambiamenti infiammatori nel cervello sono sempre gravi, quindi non si dovrebbe ricordare ancora una volta del loro pericolo.

Nella fase acuta della sostanza del cervello, provoca un processo infiammatorio, che colpisce l'ipotalamo, il nucleo basale, il nucleo dei nervi oculomotori. Nella fase cronica, il processo tossico-degenerativo si sviluppa più pronunciato nella substantia nigra e nella pallida sfera.

Il periodo di incubazione per l'encefalite varia da una a due settimane.

In caso di encefalite di qualsiasi eziologia, è necessaria una terapia complessa. Di norma, include trattamento etiotropico (antivirale, antibatterico, antiallergico), disidratazione, terapia infusionale, trattamento antinfiammatorio, terapia vascolare e neuroprotettiva, trattamento sintomatico.

classificazione

La classificazione dell'encefalite riflette i fattori eziologici associati alle loro manifestazioni cliniche e caratteristiche del corso.

I tempi di occorrenza sono distinti:

  • encefalite primaria (virale, microbica e rickettsial)
  • secondario (posteksantemnye, postvaccinale, batterico e parassitario, demielinizzante). Il secondo tipo si verifica sullo sfondo di varie malattie (influenza, toxoplasmosi, morbillo, osteomielite, ecc.)

A seconda della presenza di infiammazione delle membrane meningee (membrane del cervello), si distinguono le seguenti forme di encefalite:

  • isolato - nella clinica ci sono solo sintomi di encefalite;
  • meningoencefalite - nella clinica ci sono anche sintomi di infiammazione del rivestimento del cervello.
  • corticale;
  • sottocorticale;
  • staminali;
  • danno al cervelletto

Secondo il ritmo di sviluppo e flusso:

Per gravità:

  • moderatamente severo;
  • pesante;
  • estremamente pesante.

motivi

La causa più comune di encefalite sono i virus - le neuroinfezioni, a volte si verificano anche come una complicazione di varie malattie infettive.

L'agente causale dell'encefalite primaria è un virus trasmesso attraverso il morso di parassiti succhiatori di sangue (virus Coxsackie, herpes, influenza, rabbia, arbovirus). Inoltre ci sono encefalite microbica: varianti sifilitiche e tifoide.

Una causa comune di progressione è la neuroinfection. Vale la pena notare che l'eziologia della malattia dipende dal suo tipo. Quindi, le cause della progressione dell'encefalite virale sono: il morso di insetti infetti (di solito trasportati da zanzare o zecche), la penetrazione del virus dell'influenza, dell'herpes e della rabbia nel corpo.

Modi di penetrazione del virus nel corpo umano:

  • puntura d'insetto (via ematogena);
  • per contatto diretto;
  • modo alimentare;
  • percorso aereo.

La malattia può svilupparsi in qualsiasi persona, ma gli anziani ei bambini sono maggiormente a rischio. La malattia è anche incline a coloro il cui sistema immunitario è depresso o indebolito da qualche tipo di influenza, ad esempio nel trattamento del cancro, in caso di infezione da HIV o uso a lungo termine di steroidi.

Sintomi di encefalite

La malattia di solito inizia con febbre e mal di testa, poi i sintomi aumentano bruscamente e peggiorano - ci sono convulsioni (convulsioni), confusione e perdita di coscienza, sonnolenza e persino coma. L'encefalite può rappresentare una seria minaccia per la vita.

I sintomi dell'encefalite dipendono da molti fattori: l'agente eziologico della malattia, la sua patologia, il decorso e la localizzazione.

Tuttavia, ci sono sintomi comuni per tutti i tipi di encefalite:

  • mal di testa - è più spesso espresso in tutte le aree della testa (diffusa), può essere pressante, arcuato;
  • nausea e vomito senza sollievo;
  • torcicollo, tremore, convulsioni convulsive;
  • il sintomo principale di encefalite è un brusco salto di temperatura a valori elevati (39-40 ° C);
  • disturbi oculomotori: ptosi (omissione della palpebra superiore), diplopia (visione doppia), oftalmoplegia (nessun movimento dei bulbi oculari);
  • Raramente, il nervo facciale può essere danneggiato con lo sviluppo della paresi dei muscoli facciali, il nervo trigemino con dolore al viso e occasionali convulsioni sono possibili.

A seconda del tipo di patogeno, il tempo tra l'infezione e i primi sintomi dura da 7 a 20 giorni. Nel periodo di latenza, l'infezione non si manifesta, è solo possibile rilevare la presenza dell'agente patogeno in laboratorio.

Altri possibili segni di encefalite:

  • aumento del tono muscolare;
  • movimenti involontari (ipercinesia);
  • strabismo, alterazione del movimento dei bulbi oculari (oftalmoparesi);
  • diplopia (visione doppia);
  • ptosi (omissione) della palpebra superiore;

Un'altra caratteristica caratteristica è la contrazione muscolare negli esseri umani. Queste spasmi sono fatti involontariamente. È importante notare che a volte una persona è preoccupata per l'intorpidimento della pelle, che si manifesta in diverse parti del corpo.

Tipi di encefalite

Nonostante tutta la varietà di cause e tipi, le sue manifestazioni sono piuttosto stereotipate nella malattia grave, ma se l'infiammazione del tessuto nervoso accompagna altri disturbi, allora non è così facile riconoscere l'encefalite.

Epidemia Encefalite Economo (encefalite letargica A)

L'agente causale è un virus filtrabile, che al momento non è isolato. Questo tipo di virus è trasmesso da goccioline trasportate dall'aria.

Segni di sviluppo di encefalite epidemica:

  • aumento della temperatura fino a 38-39 gradi;
  • brividi;
  • aumento della sonnolenza;
  • stanchezza;
  • mancanza di appetito;
  • mal di testa.

In questo caso è necessario il ricovero urgente. La durata esatta del periodo di incubazione è sconosciuta, quindi tutti coloro che sono venuti a contatto con una persona malata devono essere sotto osservazione per tre mesi.

Encefalite trasmessa da zecche

L'encefalite da zecche è inclusa nel gruppo di malattie focali naturali nell'uomo. Custode e portatori del virus sono zecche. Inoltre, il virus può essere memorizzato roditori - riccio, lepre, topolino, scoiattolo; uccelli - cardellino, merlo, fringuello e animali predatori - lupi.

La malattia si sviluppa in modo acuto, 1,5-3 settimane dopo il morso. Il virus colpisce la materia grigia del cervello, i motoneuroni del midollo spinale e dei nervi periferici, che si manifesta con convulsioni, paralisi dei singoli gruppi muscolari o interi arti e una violazione della sensibilità della pelle.

La malattia inizia spesso in modo acuto, con brividi e un aumento della temperatura corporea a 38-40 ° C. La febbre dura da 2 a 10 giorni. Compaiono malessere generale, forte mal di testa, nausea e vomito, stanchezza, affaticamento, disturbi del sonno. Nel periodo acuto, vi è un iperemia della pelle del viso, del collo e del torace, della mucosa dell'orofaringe, della sclera e dell'iniezione congiuntivale.

Le complicanze dell'encefalite da zecche sono rappresentate principalmente dalla paralisi flaccida degli arti prevalentemente superiori.

Encefalite influenzale (emorragica tossica)

Progredisce sullo sfondo dell'influenza. Viene diagnosticato negli adulti e nei bambini. I sintomi si verificano:

  • forte mal di testa, nausea, vertigini,
  • dolore muscolare
  • perdita di peso
  • disturbi del sonno.

Questa malattia infiammatoria del cervello può causare crisi epilettiche, paralisi o coma.

Encefalite da morbillo (encefalomielite)

Questa complicanza del morbillo si sviluppa più spesso 3-5 giorni dopo l'eruzione cutanea, a questo punto la temperatura corporea può già essere normalizzata, ma quando si verifica l'encefalite, si nota un nuovo salto di temperatura a numeri elevati.

L'insorgenza della malattia è acuta con un aumento ripetuto della temperatura corporea, una compromissione della coscienza dallo stupore al coma, lo sviluppo di una sindrome convulsiva sotto forma di convulsioni tonico-cloniche locali o generalizzate. Sono possibili disturbi psicosensoriali, deliri, allucinazioni.

La frequenza del danno al sistema nervoso nei bambini con morbillo è 0,4 - 0,5%, negli adolescenti e negli adulti - 1,1 - 1,8%. Il tipo di Koreva si sviluppa con una frequenza di 1: 1000 pazienti con morbillo.

erpetica

L'encefalite erpetica causa il virus dell'herpes simplex. La corteccia e la sostanza bianca di un grande cervello sono interessate. C'è un processo necrotico (focale o diffuso).

Polisezonnye

L'encefalite da polisone è solitamente causata da virus Coxsackie ed ECHO. La malattia può svilupparsi in qualsiasi momento dell'anno, si manifesta con un mal di testa, febbre moderata, la paresi può svilupparsi brevemente (la funzione motoria dei singoli muscoli è parzialmente disturbata).

toxoplasmosi

L'encefalite da toxoplasmosi è la principale causa di morbilità e mortalità nei pazienti con AIDS. Le porte dell'infezione sono più spesso gli organi digestivi, sebbene vi siano casi di infezioni intra-laboratorio con ceppi di Toxoplasma altamente virulenti quando la pelle è danneggiata (con una pipetta o una siringa con una coltura di Toxoplasma). I segni comuni includono brividi, febbre, mal di testa, convulsioni, depressione e disturbi neurologici.

Giapponese (encefalite B)

Questo tipo di encefalite è particolarmente comune nei paesi asiatici. Il serbatoio e la fonte di infezione sono animali selvatici e domestici, uccelli, roditori. Gli animali portano l'infezione in una forma latente con la rapida eliminazione del patogeno dal sangue. Anche una persona malata con portatori può essere una fonte di infezione.

In generale, l'encefalite giapponese viene diagnosticata molto raramente, non ci sono mai state epidemie. L'insorgenza della malattia è caratterizzata da febbre, mal di testa e brividi.

Complicazioni e conseguenze per l'uomo

Le conseguenze dell'encefalite trasferita sono molto difficili - il processo infiammatorio riguarda il sistema nervoso centrale, che può portare alla disabilità del paziente.

Le principali complicanze dell'encefalite:

  • gonfiore del cervello;
  • coma cerebrale;
  • sviluppo di epilessia;
  • portatore del virus per tutta la vita;
  • visione, discorsi, udito alterati;
  • deterioramento della memoria;
  • paralisi flaccida;
  • cistica;
  • disturbi mentali;
  • rischio di morte.

L'encefalite è irta di pericoli in relazione alla vita piena del paziente, può causare non solo la disabilità, ma anche la morte del paziente.

diagnostica

Per la diagnosi di encefalite è una puntura spinale. Per chiarire la diagnosi e la diagnosi differenziale, viene esaminato il fondo dell'occhio, vengono eseguiti elettroencefalogramma, echoencephalography, tomografia, ecc.. Quando viene formulata una diagnosi, il paziente deve essere ricoverato in ospedale nel reparto infettivo o neurologico.

  • esami del sangue generali e biochimici, test delle urine,
  • emocoltura per sterilità,
  • forare con l'ottenimento di liquido cerebrospinale,
  • eseguire un REG o EEG, esame del fondo,
  • CT o MRI,
  • se necessario, viene eseguita una biopsia.

Trattamento di encefalite

La diagnosi e il trattamento della malattia nei bambini e negli adulti sono trattati da un medico di malattie infettive. Se la diagnosi è stata confermata, il paziente viene immediatamente messo in ospedale, nel reparto di malattie infettive. Mostra il riposo a letto rigoroso. Le condizioni del paziente sono costantemente monitorate.

Nel trattamento dell'encefalite, gli specialisti possono essere confrontati con la necessità di ripristinare il corretto metabolismo all'interno del cervello. Per fare questo, prescrivi l'uso di vitamine speciali, piracetam o polipeptidi. Tra i farmaci antinfiammatori spesso venivano prescritti salicilati e ibuprofene.

  • Farmaci antipiretici
  • Antinfiammatorio (glucocorticoidi)
  • Terapia anticonvulsivante (benzonale, difenina, finlepsina)
  • Terapia di disintossicazione (soluzioni saline, farmaci proteici, sostituti del plasma)
  • Rianimazione (ventilatore, farmaci cardiotropici)
  • Prevenzione delle complicanze batteriche secondarie (antibiotici ad ampio spettro)

Per ripristinare il normale funzionamento del sistema nervoso e la riabilitazione della coscienza, vengono prescritti vari biostimolanti, antidepressivi o tranquillanti.

Se la malattia porta a compromissione della funzione respiratoria, viene eseguita la respirazione artificiale. Inoltre, sono prescritti anticonvulsivanti e analgesici.

I vaccini sono il modo più efficace per ridurre il rischio di sviluppare una malattia. In questo caso, stiamo parlando non solo della vaccinazione contro l'encefalite da zecche, ma anche della prevenzione di tali patologie come morbillo, parotite, rosolia, ecc.

Pertanto, non dovremmo trascurare la vaccinazione (vaccinazione) contro determinati tipi di encefalite quando ci si reca in zone con una situazione sfavorevole a questa malattia.

Tutta l'encefalite è trattata in ospedali per malattie infettive. Nella fase cronica, è necessario visitare regolarmente un neurologo, così come corsi per assumere farmaci mirati a migliorare l'attività cerebrale, ripristinare difetti atattici e motori.

prevenzione

Le misure preventive per prevenire diversi tipi di encefalite sono diverse e sono rappresentate dalle seguenti misure:

  1. Le misure preventive che possono, se possibile, prevenire l'infezione da encefalite trasmessa dalle zecche e dalle zanzare, sono la vaccinazione preventiva delle persone che vivono e / o lavorano in aree di possibile infezione. La vaccinazione standard contro l'encefalite da zecche comprende 3 vaccinazioni e dà un'immunità duratura per 3 anni.
  2. La prevenzione dell'encefalite secondaria comporta una diagnosi tempestiva e un trattamento adeguato delle malattie infettive.
  3. Limitazione dei viaggi turistici verso paesi in cui l'infezione da encefalite virale è possibile attraverso punture di zanzara.

Encefalite cerebrale

Sotto encefalite implicano processi infiammatori nel tessuto cerebrale. Sulla base delle cause dell'encefalite, sono tutti divisi in primario e secondario. Ci sono tre fasi nello sviluppo della malattia: acuta, subacuta e cronica.

motivi

Le fonti di infezione dell'encefalite virale primaria del cervello sono principalmente insetti.

Sullo sfondo di morbillo, influenza, rosolia, malaria, vaiolo e anche dopo la vaccinazione, si può sviluppare encefalite secondaria. Va notato che la vaccinazione può fungere da meccanismo di "innesco" per lo sviluppo dell'encefalite cerebrale nei neonati, pertanto la consultazione di un neuropatologo e l'esame approfondito di un pediatra sono estremamente importanti.

L'encefalite batterica può essere causata da sifilide o tifo.
Fondamentalmente sono i virus che causano l'encefalite. In alcuni casi, l'encefalite si sviluppa sullo sfondo di eventuali malattie infettive.

Attraverso i vasi sanguigni, il virus, che è caduto da un insetto infetto, con una corrente sanguigna entra direttamente nel cervello e in altri organi. Inoltre, l'infezione può avvenire attraverso goccioline trasportate dall'aria o alimentari (mangiando prodotti infetti o usando un piatto con un paziente).

Fattori di rischio

I fattori che aumentano il rischio di encefalite includono:

  • Età. I bambini sotto l'anno e gli anziani sono più a rischio di sviluppare l'encefalite di eziologia virale. Herpes simplex virus - il sacco di giovani da 20 a 40 anni.
  • Sistema immunitario indebolito
  • Alcune regioni geografiche.
  • Stagionalità. L'estate e l'autunno sono il periodo di tempo più favorevole per gli insetti-distributori di infezione.

La distonia vegetativa-vascolare di tipo ipertonico è una condizione patologica del sistema nervoso in cui tutti gli organi e i tessuti del corpo non sono sufficientemente riforniti di ossigeno. Tutto su sintomi, segni e trattamento dell'IRR sul tipo ipertonico.

Le ragioni per l'aumento della pressione intracranica negli adulti possono essere trovate qui.

sintomi

I seguenti sintomi di encefalite cerebrale dovrebbero essere evidenziati:

  • mal di testa, debolezza;
  • febbre;
  • dolore alle articolazioni, muscoli.

Nei neonati e nei bambini piccoli i seguenti sintomi:

  • gonfiore fontanico;
  • toshto;
  • rigidità nel movimento, spasmo;
  • pianto;
  • mancanza di appetito.

I sintomi di un decorso grave della malattia includono:

  • forte mal di testa;
  • febbre alta;
  • annebbiamento della coscienza;
  • aumento dell'ansia, allucinazioni;
  • stato convulso;
  • paralisi, perdita di sensibilità;
  • debolezza muscolare;
  • visione doppia;
  • problemi uditivi o verbali;

diagnostica

Per fare una diagnosi affidabile, vengono eseguite le seguenti procedure diagnostiche:

  • Esame tomografico della testa Comprende la risonanza magnetica, aiutando a identificare edemi, tumori o altre cause della malattia.

Nella foto sopra, è possibile vedere chiaramente le lesioni nell'encefalite cerebrale, che sono state identificate utilizzando la risonanza magnetica. Oggi è uno dei metodi più affidabili e illustrativi per identificare varie patologie nel cervello umano.

  • Puntura del midollo spinale Secondo una certa struttura delle cellule del sangue e del sistema immunitario, viene determinata la presenza di un processo infiammatorio e un'infezione nel cervello.
  • Elettroencefalogramma della testa (EEG) - identificazione di possibili deviazioni.
  • Biopsia al cervello. L'analisi viene eseguita in caso di deterioramento delle condizioni generali del paziente, della futilità del ciclo di trattamento e dell'incapacità di diagnosticare con precisione.
  • Analisi del sangue, delle urine, in alcuni casi, e sbavature dalla faringe.
  • Tipi di encefalite

    primario

    Epidemia Encefalite Economo

    La causa della sua comparsa è un virus trasmesso da goccioline trasportate dall'aria. Questo tipo di encefalite può svilupparsi a qualsiasi età. La temperatura corporea raggiunge i 40 ° C, la testa è intensamente dolorante, la coscienza è disturbata, dolore alle articolazioni, letargia, ritmo respiratorio disturbato, aumento della sudorazione, battito cardiaco accelerato, insonnia.

    Sviluppare patologie come diplopia, strabismo, paralisi dello sguardo. Il paziente può essere in uno stato di euforia o soffrire di altri disturbi psicologici.

    Encefalite trasmessa da zecche

    Il virus arriva a una persona dopo essere stato morso da un segno di spunta. La testa inizia a fare male male, il malato si ammala, la temperatura corporea sale, è doloroso per una persona guardare la luce. Possono verificarsi convulsioni, sindrome epilettica

    Encefalite giapponese

    Vettori del virus: uccelli, insetti e l'uomo stesso. I sintomi della malattia: un forte aumento della temperatura, una persona è molto malata e febbrile, la debolezza muscolare è presente, tutto il corpo fa male.

    Sono possibili stati convulsi, alterazione della coscienza, spasmi delle estremità.

    Encefalite influenzale

    Manifestato sullo sfondo dell'influenza. Fa molto mal di testa e ha vertigini, malessere, dolore muscolare, perdita di peso e disturbi del sonno. La malattia ha conseguenze pericolose: attacchi epilettici, coma o paralisi.

    Encefalite erpetica

    L'agente eziologico è il virus dell'herpes. La materia bianca del cervello è interessata. Durante il periodo di esacerbazione, la temperatura corporea del paziente aumenta, la sua testa soffre, la sua coscienza è disturbata, la sua nausea, le convulsioni di epilessia possono verificarsi. L'uomo è perso nel tempo, il movimento non ha senso. Questa è un'infezione lenta, poiché può rimanere nel corpo per molto tempo.

    secondario

    Encefalite post-vaccinale

    La causa della malattia è una reazione inaspettata del corpo alla vaccinazione.

    Encefalite da morbillo

    Si manifesta solitamente in 3-4 giorni dopo l'eruzione del morbillo. Durante il periodo di esacerbazione, la temperatura corporea del paziente aumenta, le condizioni generali peggiorano, la sonnolenza e la debolezza possono portare al coma o allo stato suporotico.

    A volte, al contrario, i pazienti diventano eccessivamente agitati, ne conseguono deliri e si può sviluppare un attacco epilettico. Il virus colpisce i nervi facciali, la paralisi, la corea, l'atassia, può verificarsi una mielite trasversa.

    Encefalite batterica

    Un raro tipo di encefalite, caratterizzata principalmente da febbre. Promuove lo sviluppo di polmonite, faringite, miocardite, congiuntivite e monocitosi.

    Encefalite da varicella

    Di solito si verifica entro una settimana dall'ingestione del virus varicella-zoster.

    Il sistema nervoso umano soffre, diventa pigro, ci possono essere crisi epilettiche, con alterata coordinazione dei movimenti e paralisi degli arti.

    trattamento

    In modo delicato, il trattamento dell'encefalite cerebrale dovrebbe includere l'adesione ai seguenti principi:

    • assunzione di liquidi in quantità illimitate;
    • riposo a letto;
    • assumere farmaci antinfiammatori che aiutano ad alleviare la febbre e abbassare la temperatura corporea: paracetamolo, naprossene, ibuprofene.

    Nelle manifestazioni più gravi della malattia prescrivono farmaci antivirali:

    • Zovirax o Acyclovir;
    • Ganciclovir (Tsitovin).

    I virus trasmessi agli esseri umani dagli insetti rimangono vitali sotto l'influenza della terapia sopra descritta. Ma ci sono casi in cui il trattamento con Acyclovir deve iniziare immediatamente, senza aver determinato l'origine del virus di questa infezione.

    Gli effetti collaterali includono nausea, vomito, disturbi intestinali, perdita di appetito, dolore alle articolazioni e ai muscoli. Molto raramente possono verificarsi malfunzionamenti dei reni, fegato, soppressione dell'attività del midollo osseo.

    L'encefalite gravemente malata viene prescritta terapia di supporto, che include:

    • pieno controllo del cuore e della respirazione;
    • somministrazione endovenosa di liquido, che dovrebbe colmare tutte le sue perdite causate dalla minzione, dal vomito, dalla diarrea e dal controllo del livello di minerali nel sangue;
    • uso di farmaci antivirali - corticosteroidi per ridurre la pressione intracranica e ridurre il gonfiore;
    • Gli anticonvulsivanti sono prescritti per fermare le convulsioni e prevenirli: fenitoina o dilantina.

    A seconda della clinica della malattia e del grado di complicanza, viene effettuato un ulteriore trattamento:

    • attività di fisioterapia;
    • riabilitazione per ripristinare le normali abilità;
    • lezioni con un logopedista per coordinare e ripristinare il controllo muscolare;
    • psicoterapia per superare situazioni stressanti, per studiare nuove abilità comportamentali per il trattamento dei disturbi mentali.

    Complicazioni e conseguenze

    L'encefalite lieve passa quasi senza lasciare traccia. Con gravità moderata, la malattia dura per 2-3 mesi e, per le forme gravi, il processo di trattamento può richiedere diversi anni.

    Dovrebbe essere abolito che non tutti i pazienti con encefalite possono sviluppare complicanze. Tutto dipende dalla gravità della malattia e dal suo decorso, dalla salute e dall'età del paziente.

    Le complicazioni dopo l'encefalite sofferente includono:

    • vertigini, mal di testa;
    • la meningite;
    • visione e udito offuscati;
    • mancanza di coordinamento dei movimenti;
    • la paralisi;
    • arresto respiratorio;
    • affaticamento e debolezza;
    • enuresi;
    • indebolimento della memoria;
    • ritardo mentale;
    • disturbo mentale.

    La ragione di questo: trattamento irrazionale, superlavoro fisico e morale, gravidanza, alcolismo.

    Misure preventive

    Al fine di proteggere la salute umana e animale dall'encefalite, sono stati sviluppati vaccini efficaci e sicuri. È inoltre necessario eseguire una serie di misure per combattere gli insetti, che possono essere portatori di virus dell'encefalite.

    Va notato che non esiste una terapia specifica. Al fine di evitare lo sviluppo di encefalite secondaria è necessario proteggere se stessi e le persone care da infezioni in primo luogo con parotite, virus dell'influenza, varicella, così come altre malattie che possono innescare lo sviluppo di una malattia chiamata encefalite cerebrale.

    Sai per quale motivo ci sono vertigini con osteocondrosi cervicale? Metodi per il trattamento delle vertigini nell'osteocondrosi cervicale.

    L'astrocitoma è un tumore gliale del cervello che porta alle più dure conseguenze. Informazioni su fattori di rischio e metodi per il trattamento di tumori cerebrali possono essere trovati nell'articolo.

    Indicazioni per la risonanza magnetica (MRI) possono essere ottenute al seguente link: http://gidmed.com/obsledovanie/mrt-sosudov-golovnogo-mozga.html.

    Video, che evidenzia i principali problemi dell'encefalite trasmessa dalle zecche del cervello:

    Encefalite virale: sintomi e trattamento

    L'encefalite virale è i sintomi principali:

    • Dolore alle articolazioni
    • convulsioni
    • vertigini
    • temperatura elevata
    • Perdita di appetito
    • vomito
    • pianto
    • Doppi occhi
    • Dolore muscolare
    • Convulsioni epilettiche
    • febbre
    • fotofobia
    • Spasmo muscolare
    • allucinazioni
    • Bulging e stress fontante
    • Vincolo del movimento
    • Disturbo di coscienza
    • Violazione del sonno e della veglia
    • Diminuzione della sensibilità della pelle
    • Incapacità di tenere testa

    L'encefalite virale è un processo infiammatorio del cervello, che è accompagnato da danni alle membrane del midollo spinale e del sistema nervoso periferico. La malattia è causata dall'ingresso di microrganismi virali in quest'area. Nella maggior parte dei casi, la causa è il virus dell'herpes, così come le malattie che sono caratteristiche solo per i bambini, in particolare il morbillo, così come uno spettro di batteri che vengono trasmessi attraverso punture di insetti. Esistono diversi tipi di encefalite: primaria e secondaria. Spesso il virus dell'encefalite non vive a lungo, ma può comunque diventare pericoloso per la vita.

    La manifestazione clinica dipende dal tipo di virus e dallo stato del sistema immunitario. I sintomi principali sono segni di intossicazione del corpo, convulsioni, fotofobia. Il complesso di misure diagnostiche include l'esame strumentale del paziente, la puntura lombare e gli studi di laboratorio sul liquido cerebrospinale. Trattamento della droga della malattia. Senza un trattamento tempestivo, si sviluppano gravi conseguenze che possono causare la morte.

    eziologia

    Questa malattia è causata dall'azione diretta del patogeno sulle strutture anatomiche ed è caratterizzata dall'infiammazione, che è stata causata come risposta alla penetrazione del virus. I portatori del patogeno sono persone infette, insetti e animali. Una persona può essere trasmessa da goccioline trasportate dall'aria, per via fecale-orale, attraverso una puntura d'insetto, un contatto sessuale o l'uso di latticini contaminati. Nei bambini, l'encefalite virale può causare malattie come morbillo, rosolia o parotite. Esistono diversi gruppi di rischio più suscettibili alle infezioni:

    • neonati e anziani;
    • persone con un sistema immunitario debole;
    • mancanza ritardata o completa di vaccinazione nei bambini contro le suddette malattie;
    • disturbi autoimmuni;
    • alloggio o viaggio in aree con un alto grado di prevalenza della malattia.

    Nella maggior parte dei casi, l'agente eziologico dell'encefalite virale è il virus dell'herpes simplex.

    specie

    Indipendentemente dalle ragioni della formazione, si distinguono i seguenti tipi:

    • danno alla sostanza bianca del cervello;
    • coinvolgimento nel processo della materia grigia;
    • il corso del processo patologico nelle sostanze bianche e grigie del cervello.

    Quando altri organi e sistemi sono coinvolti nel processo patologico, questa malattia è suddivisa in:

    • encefalomielite - la malattia si diffonde al midollo spinale. È caratterizzato dalla presenza di tali segni come una violazione della funzione motoria dei muscoli del viso, quindi con la diffusione agli arti inferiori e superiori, l'incapacità di tenere la testa in modo indipendente, una diminuzione del volume dei muscoli delle braccia, delle spalle e del collo;
    • meningoencefalite - aderenza all'infiammazione del rivestimento del cervello. Manifestato da un sintomo simile a un brusco aumento della temperatura corporea e diagnosticato mediante esami del sangue, c'è un cambiamento nella sua composizione. In caso di danni alle cellule di questo organo, ci sono alterazioni della coscienza e della funzione motoria, allucinazioni.

    Per natura, questi tipi di malattie si distinguono:

    • primario - sono formati sotto l'influenza diretta del virus. La progressione delle conseguenze per il corpo e la morte è spesso osservata proprio in questa forma;
    • secondario - può essere dovuto a reazioni infettive e allergiche, nonché a disturbi autoimmuni.

    Nella forma del flusso di encefalite virale è acuta, cronica e fulminante. La prima fase continua a seconda del virus dell'agente patogeno, ma spesso dura fino a diversi mesi. Quest'ultimo tipo è caratterizzato dal rapido sviluppo di uno stato comatoso e da un alto rischio di morte anche con un trattamento adeguato.

    sintomi

    Dal momento che ci sono diverse forme di malattia, anche i sintomi differiscono. Nei bambini, qualsiasi tipo di encefalite è molto più difficile che negli adulti, motivo per cui vi è un'alta probabilità di sviluppare conseguenze. La forma acuta è caratterizzata dall'espressione delle seguenti caratteristiche:

    • un aumento significativo della temperatura corporea, nei bambini - fino alla febbre;
    • violazione della coscienza - da una leggera diminuzione dell'udito al coma;
    • convulsioni epilettiche;
    • periodi di forti capogiri;
    • instabilità in posizione verticale;
    • disturbi del sonno e del riposo;
    • dolore muscolare e articolare.

    Nei neonati e nei bambini piccoli, la malattia si manifesta con sintomi come:

    • gonfiore fontanico;
    • crampi e rigidità;
    • diminuzione o completa mancanza di appetito;
    • pianto costante;
    • abbondante rilascio di vomito.

    Nei casi in cui la malattia colpisce le cellule del midollo spinale, tali segni sono osservati - una violazione della funzione motoria dei muscoli del viso, quindi delle braccia e delle gambe, una diminuzione della sensibilità cutanea agli stimoli esterni, la comparsa di convulsioni, l'incapacità di tenere la testa. Quando l'infiammazione si diffonde alle membrane e alle cellule cerebrali, cominciano a manifestarsi sintomi quali l'insorgenza di allucinazioni, contrazioni muscolari di varia intensità, sensibilità alterata degli arti superiori e inferiori, disturbi del linguaggio e funzioni di deglutizione, sensazione di doppia visione e leggera intolleranza.

    complicazioni

    In caso di trattamento tardivo o inefficace di tali malattie del midollo spinale e del cervello, si sviluppano numerose conseguenze:

    • deterioramento della memoria;
    • attacchi di emicrania;
    • violazione totale o parziale della mobilità dei muscoli del viso o degli arti;
    • riduzione della forza e del volume dei muscoli delle braccia e delle spalle;
    • la probabilità di mantenere crampi minori dopo il completo recupero;
    • ritardo nella crescita e sviluppo mentale - nei bambini;
    • il rischio di parto prematuro o aborto nelle donne in gravidanza;
    • la paralisi;
    • sviluppo di insufficienza cardiaca o respiratoria;
    • gonfiore del cervello;
    • esito fatale.

    diagnostica

    L'assenza di sintomi specifici e la somiglianza con altre malattie del sistema nervoso centrale causano difficoltà nella diagnosi di encefalite virale. Quando si stabilisce una diagnosi accurata, uno specialista deve prestare attenzione al grado di intensità dei sintomi, accertare le possibili modalità di trasmissione del virus e i risultati degli esami strumentali del paziente. Il complesso di studi aggiuntivi include:

    • Echo EG - rilevamento di varie patologie del cervello mediante ultrasuoni;
    • EEG - registrazione di segnali che provengono dalle cellule dell'area studiata;
    • esami del fondo;
    • puntura lombare, durante la quale viene raccolta una piccola quantità di liquido cerebrospinale;
    • CT, risonanza magnetica del midollo spinale e del cervello - rende possibile determinare la posizione del processo infiammatorio, il grado della sua prevalenza;
    • test di laboratorio su sangue e urina, in alcuni casi potrebbe essere necessario un tampone faringeo.

    Con un brusco deterioramento delle condizioni del paziente, fallimento del trattamento o incapacità di fare una diagnosi accurata, viene prescritta una biopsia cerebrale.

    trattamento

    Poiché l'encefalite virale è una malattia grave che può causare la morte, quando compaiono i primi segni, è necessario cercare immediatamente l'aiuto di uno specialista. Il trattamento della malattia è complesso e consiste in farmaci e fisioterapia. A seconda della presenza di sintomi ed effetti, vengono prescritti farmaci individuali. Nella maggior parte dei casi, si tratta di sostanze anti-virali, antinfiammatorie e di edema cerebrale. Viene anche mostrato l'assunzione di agenti che aumentano la funzione protettiva del corpo. Se necessario, prescrivere l'uso di farmaci antiemetici, psicotrope e anticonvulsivanti. Il trattamento di bambini e donne incinte è parsimonioso, ma non meno efficace.

    Le procedure fisioterapeutiche comprendono l'elettroforesi, gli effetti sui punti reflexogenici mediante l'agopuntura, un campo magnetico e la stimolazione dei muscoli con una corrente elettrica. In caso di violazione delle funzioni motorie - esercitazioni e corsi di massaggio terapeutico. In caso di disturbi mentali, consultare uno psichiatra o uno psicoterapeuta.

    Il pieno recupero da questa malattia può richiedere diversi mesi.

    prevenzione

    Al fine di proteggere contro l'infezione da encefalite virale, è necessario:

    • fornire una protezione completa contro i vettori di insetti, in particolare per i bambini e gli anziani;
    • mantenere un alto livello del sistema immunitario arricchendo il cibo con vitamine o assumendo compresse di complessi vitaminici;
    • vaccinazione tempestiva dei bambini contro le malattie infantili;
    • quando compaiono i primi sintomi, contattare un istituto medico;
    • tempo per trattare le malattie infettive che possono causare lo sviluppo della malattia.

    La prognosi della malattia dipende dal tipo di virus, dalla gravità della malattia, dal grado di sintomi e dalle condizioni generali del paziente al momento dell'inizio della terapia.

    Se pensi di avere l'encefalite virale e i sintomi caratteristici di questa malattia, allora uno specialista in malattie infettive può aiutarti.

    Suggeriamo inoltre di utilizzare il nostro servizio di diagnostica online delle malattie, che seleziona le possibili malattie in base ai sintomi inseriti.

    La meningoencefalite è un processo patologico che colpisce il cervello e le sue membrane. Il più delle volte, la malattia è una complicazione di encefalite e meningite. Se il tempo non si concentra nel trattamento, questa complicanza può avere una prognosi sfavorevole con un esito letale. I sintomi della malattia sono diversi per ogni persona, poiché tutto dipende dal grado di danno al sistema nervoso centrale.

    L'infezione da meningococco provoca disturbi antropici - meningite, sepsi da meningococco con corso fulminante. Quasi l'80% di tutti i casi clinici si verificano nei bambini. I medici notano che il picco della malattia si verifica durante la stagione calda, ma le lesioni vengono diagnosticate durante tutto l'anno.

    L'ipervitaminosi è una malattia che causa l'ingresso nel corpo di una grande quantità di una particolare vitamina. Recentemente, questa patologia è diventata più comune, dal momento che l'uso di integratori vitaminici sta diventando più popolare.

    La polmonite sinistra è la forma più rara di infezione nei polmoni delle due varietà esistenti. Nonostante questo, la malattia rappresenta una grande minaccia per la vita del paziente. La causa principale dello sviluppo della malattia è l'influenza patologica di microrganismi patogeni che penetrano il polmone sinistro estremamente raramente e spesso con un forte indebolimento del sistema immunitario. Inoltre, i medici emettono un gran numero di fattori predisponenti.

    Il virus dell'herpes simplex (virus dell'herpes simplex) infetta più dell'80% della popolazione mondiale, ma nella maggior parte delle persone è in uno stato dormiente e viene attivato solo durante periodi di bassa immunità. L'infezione da herpes colpisce principalmente le mucose degli occhi, delle labbra, degli organi genitali esterni e della pelle, e a prima vista sembra essere abbastanza innocua, in quanto è relativamente facile da trattare, ma nei casi gravi della malattia può disturbare il lavoro del sistema nervoso centrale e causare lo sviluppo di encefalite.

    Con l'esercizio e la temperanza, la maggior parte delle persone può fare a meno della medicina.