Pressione intracranica nei bambini (ICP)

Emicrania

La pressione intracranica (ICP) è un indicatore reale del livello del liquido cerebrospinale e del suo effetto sui ventricoli del cervello. L'ICP del bambino può diminuire o aumentare sia entro i limiti delle caratteristiche normali e fisiologiche, sia in seguito al verificarsi di gravi patologie e patologie congenite.

Se la pressione cerebrale ha una forte tendenza ad aumentare, è necessario nelle prime fasi esaminare il bambino in tempo per identificare le malattie associate ad un aumento di ICP, adottare misure per stabilizzare il livello di CSF nel cervello e prevenire cambiamenti irreversibili nello sviluppo fisico e mentale del bambino.

Segni e sintomi della pressione intracranica nei bambini

L'aumento di ICP nei bambini a seconda dell'età ha una manifestazione diversa. Ciò è dovuto a differenze nella struttura fisiologica del cranio nei bambini di età inferiore a 1 anno e nei bambini più grandi.

Fino all'età di un neonato, la fontanella è aperta, le ossa del cranio non sono ancora fuse, quindi, a causa dell'elasticità, possono essere deformate sotto l'influenza di un eccessivo accumulo di liquore. Dopo un anno di vita, la crescita eccessiva della primavera, le ossa del cranio sono compattate e un aumento significativo della pressione può portare a gravi conseguenze.

Segni e sintomi di pressione intracranica nei neonati e nei neonati

  • Crescita della testa sproporzionata. C'è una crescita accelerata della circonferenza della testa del bambino, che non soddisfa i criteri di età, un rigonfiamento nella parte frontale, una "molla" sporgente e una divergenza delle ossa del cranio sotto la pressione dell'accumulo di CSF.
  • Ritardo nello sviluppo psico-emotivo e fisico. Il bambino non tiene bene la testa;
  • Pianto frequente e ansia, manifestato principalmente di notte. Durante il giorno, il bambino si comporta con calma, ma con l'arrivo della sera, inizia a piangere a voce alta e urla, mentre è difficile farlo addormentare e di notte si sveglia spesso.
  • La comparsa di uno schema pronunciato della rete venosa nella copertura sottocutanea della testa, a causa dell'espansione dei vasi sanguigni dovuta al ristagno del sangue.
  • Sindrome di Grefe (sole al tramonto). Movimento incontrollato del bulbo oculare verso il basso, a causa del quale una striscia bianca appare tra la palpebra superiore e il bordo dell'iride.
  • Rifiuto di alimentazione e, di conseguenza, mancanza di crescita del peso corporeo. Aumentare l'ICP durante l'aspirazione di un bambino sano è la norma, tuttavia, con patologie sviluppate, sperimenta disagio e dolore.
  • Nausea e abbondante rigurgito frequente dopo l'alimentazione.

Questi sintomi indicano un lento sviluppo dell'ipertensione endocranica, che, come risultato della compliance e della mobilità delle ossa del bambino, consente al cranio di adattarsi gradualmente a cambiamenti di questo tipo.

Il rapido aumento della pressione intracranica fa sì che il bambino vomiti in abbondanza, convulsioni e perdita di conoscenza. Tali situazioni sono urgenti e possono essere fatali, quindi è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza e andare in ospedale.

Segni e sintomi della pressione intracranica nei bambini più grandi

  • Mal di testa che si estende nella zona orbitaria, aggravato di notte e in qualsiasi momento della giornata dopo il sonno a causa del ristagno di sangue venoso e un aumento del volume di liquido nel sistema di liquori. Quando il bambino è in posizione eretta, cammina, suona, quindi la circolazione del liquido cerebrospinale si normalizza, la condizione migliora e il dolore diminuisce.
  • Aumento del pianto e dell'irritabilità, in alternanza con debolezza, stanchezza rapida e sonnolenza.
  • Funzionamento improprio del sistema endocrino, a seguito del quale possono verificarsi disturbi ormonali e ritardo della crescita.
  • Violazione dei riflessi visivi, sensoriali e motori.
  • Frequenti nausea e vomito, non associati all'assunzione di cibo, mentre il bambino non sperimenta un sollievo significativo dopo il processo di vomito.

I sintomi costantemente crescenti di alta pressione cerebrale sopra elencati richiedono un'azione immediata e il contatto con un neurologo.

Cause della pressione intracranica

L'aumento di ICP nei bambini indica un malfunzionamento nel corpo e una grave patologia, quindi, quando i sintomi sono pronunciati, la vera causa della malattia dovrebbe essere cercata.

Nei neonati, l'aumento della pressione intracranica nella maggior parte dei casi si verifica a causa dei seguenti motivi:

  • danno alla nascita delle vertebre cervicali;
  • ipossia del feto a seguito di entanglement con cordone ombelicale e lavoro pesante e, di conseguenza, gonfiore del cervello;
  • infezioni acquisite nell'utero o durante il parto;
  • anomalie congenite causate da anomalie genetiche;
  • primavere di fusione precedenti.

L'ICP può anche aumentare in età avanzata a causa di malattie acquisite:

  • La meningite è un'infiammazione del rivestimento del cervello che causa gonfiore. Il processo purulento modifica la viscosità del fluido del liquore e complica il suo deflusso.
  • L'encefalite causa edema tossico a causa di processi infiammatori nel tessuto cerebrale.
  • Tumore benigno - una neoplasia nel tessuto cerebrale porta a un cambiamento nella sua struttura.
  • Malattia oncologica maligna.
  • Idrocefalo - diminuzione della circolazione e dell'accumulo del liquido del liquore nei ventricoli cerebrali.
  • Ematomi subdurali ed emorragia cerebrale dovuta a trauma cranico.

Il tasso di pressione intracranica nei bambini e negli adulti

Il tasso di ICP del bambino è nel range di 1-2 mm Hg, negli adulti, il tasso varia da 5 a 7 mm Hg.

Sotto l'influenza di alcuni fattori, ad esempio durante la suzione, tosse grave e intenso sforzo fisico nei bambini, la pressione intracranica può aumentare fino a 80 mm Hg e ciò è considerato normale. Questo processo è di breve durata, dopo di che la pressione in un bambino sano ritorna normale.

Come controllare la pressione intracranica in un bambino

La misurazione dell'ICP nei bambini viene effettuata solo in istituti medici. Sulla base dei dati sui sintomi e sul benessere del bambino, il medico conduce un esame visivo del piccolo paziente e prescrive uno dei seguenti tipi di diagnostica:

  • L'ecografia del cervello (neurosonografia) è una procedura indolore e innocua progettata per diagnosticare il cervello dei bambini. Con il suo aiuto, vengono determinate la macrostruttura, l'ecogenicità e la dimensione dei ventricoli del cervello, mentre il loro aumento indica un aumento di ICP.
  • L'ecografia Doppler, una procedura sicura che non provoca disagio al bambino, consente di determinare l'intensità della circolazione sanguigna nei vasi sanguigni del cervello al fine di rilevare la vasocostrizione o l'occlusione.
  • L'encefalografia è un tipo di diagnosi semplice e indolore che consente di localizzare i vasi cerebrali in base alla frequenza cardiaca. Sulla base dei risultati di questo metodo, è impossibile fare una diagnosi accurata, ma si può solo concludere sulla probabilità di sovrastima degli indicatori ICP.
  • Risonanza magnetica - studio degli spazi del liquido cerebrospinale e del tessuto cerebrale nei bambini di mezza età. L'indagine viene eseguita dall'esposizione a onde radio e campi magnetici, innocuo per i bambini a causa della mancanza di radiazioni ioniche, ma la specificità della procedura in una camera chiusa può spaventare il bambino e mostrare il risultato sbagliato.
  • La tomografia computerizzata è una procedura simile alla risonanza magnetica, ma la scansione del cervello viene eseguita dai raggi X. Questo tipo di studio non è raccomandato per i bambini piccoli a causa di radiazioni nocive, pertanto, è nominato solo in caso di necessità urgente.

Questi tipi di diagnostica consentono di designare i segni di un aumento di ICP in un bambino, tuttavia, una diagnosi non ambigua può essere fatta solo utilizzando un metodo invasivo che prevede l'inserimento di un sensore nello spazio subdurale o epidurale. Questo metodo è prescritto in situazioni di emergenza quando i sintomi della pressione alta sono pronunciati e la vita del bambino è in pericolo. La procedura richiede un intervento chirurgico e l'uso di antidolorifici, in quanto comporta l'introduzione del sensore nel foro della bava.

Il metodo più progressivo, che consente non solo di misurare la pressione del cervello, ma anche di pompare fuori il liquido cerebrospinale in eccesso, è l'introduzione di un catetere intraventricolare. La procedura è anche prescritta nei casi più gravi, implica un intervento chirurgico e comporta alcuni rischi per il bambino.

Trattamento della pressione intracranica nei bambini

La decisione sul metodo di trattamento della pressione cerebrale elevata nei bambini è presa solo da uno stretto neurologo specialista, tenendo conto della malattia che ha causato questa anomalia.

Con un piccolo aumento di ICP, un bambino può essere prescritto:

  • una dieta che limita gli alimenti salati e fritti, l'assunzione di acqua in eccesso;
  • introduzione alla dieta di grandi quantità di agrumi, albicocche secche e verdure verdi;
  • farmaci che normalizzano la circolazione sanguigna e complessi vitaminici progettati per integrare il cervello;
  • nootropico e sedativi se necessario;
  • fisioterapia, terapia manuale, agopuntura, esercizi terapeutici o piscina.

Se l'ipertensione cerebrale è causata da caratteristiche anatomiche congenite e l'afflusso di liquido cerebrospinale tende ad aumentare continuamente, allora il bambino viene sottoposto a un'operazione per bypassare il liquido cerebrospinale accumulato.

Esiste un'opinione errata secondo cui l'uso di farmaci diuretici riduce significativamente l'ICP nei bambini, ma in realtà l'uso di questi farmaci da parte di un bambino con una diagnosi sospetta non è accettabile.

Trattamento di rimedi popolari ICP e prevenzione

Nonostante l'efficacia dei rimedi popolari e delle erbe curative, non dovresti impegnarti nell'autoterapia per l'ICP nei bambini. Solo il medico curante può dare queste o altre raccomandazioni in accordo con la diagnosi e le caratteristiche fisiologiche del bambino, che devono essere seguite scrupolosamente.

Per eliminare l'aumento della pressione nei bambini esposti alla malattia, è necessario non svezzare il bambino il più a lungo possibile, fornire sufficiente aria fresca, circondare il bambino con cura ed emozioni positive e praticare anche un esercizio moderato.

È possibile rimuovere il mal di testa per un bambino in modo semplice e sicuro: al momento dell'attacco, puoi asciugare le orecchie con acqua fredda. Per migliorare il sonno durante la notte, l'olio di lavanda caldo viene sfregato nella zona temporale con un leggero movimento.

Nonostante il fatto che con ICP aumentata congenita quasi sempre gli indicatori tornino alla normalità entro sei mesi, la diagnosi del cervello e la prevenzione di un aumento della ICP dovrebbero essere eseguite regolarmente con una frequenza di 1-2 anni.

Pressione intracranica nei neonati e nei bambini

I cambiamenti nel cervello sono piuttosto pericolosi per i neonati. L'aumento della pressione intracranica è una patologia molto comune nella pratica neonatale.

Cos'è?

Dopo la nascita di ogni bambino, i medici devono valutare la performance degli organi vitali. Gli indicatori di pressione intracranica sono molto importanti per il normale funzionamento del cervello nei bambini. L'eccesso di normali indicatori di pressione cranica indica la presenza di sindrome ipertensiva. I medici lo chiamano anche ipertensione endocranica.

norma

Il normale lavoro del cervello e del midollo spinale è impossibile senza una regolare circolazione del liquido cerebrospinale (CSF). Normalmente, è formato in speciali cisterne del cervello - i ventricoli. Sono inoltre necessari per garantire la funzione cumulativa. Quantità eccessive di liquido cerebrospinale possono accumularsi, portando allo sviluppo della sindrome idrocefalica.

Il liquido cerebrospinale risultante circola liberamente tra il rivestimento del cervello. Il cervello è circondato da diverse di queste formazioni contemporaneamente: solido, aracnoideo e morbido. Per una migliore comunicazione del liquido cerebrospinale, ci sono lacune microscopiche tra le meningi. Questa costanza è assicurata dalla continua formazione e circolazione del fluido cerebrospinale tra le strutture cerebrali. Ciò porta al fatto che la normale pressione intracranica ha valori strettamente definiti.

Normalmente, in un neonato, dovrebbe essere compreso tra 2 e 6 mm. Hg. Art. Nei neonati, la pressione cranica può essere di 3-7 mm. Hg. Art. Mentre il bambino cresce e si sviluppa, cambiano anche i valori normali di questo indicatore. Un'alta pressione intracranica a lungo porta allo sviluppo di una sindrome ipertensiva persistente.

Ragioni per crescere

Fattori provocatori che contribuiscono ad un aumento della pressione cranica, parecchio. Non è un caso che i neonatologi notino sempre più casi di instaurare una tale sindrome dopo la nascita dei bambini. Ogni giorno nascono centinaia di bambini in tutto il mondo affetti da ipertensione endocranica congenita.

Le seguenti ragioni portano ad un aumento della pressione cranica nei neonati e nei neonati:

  • Anomalie della struttura della placenta. Attraverso questo organo vitale durante tutti i 9 mesi di gravidanza, i nutrienti necessari entrano nel bambino. Difetti nella struttura della placenta o alimentazione dei vasi sanguigni portano allo sviluppo di disturbi di deflusso venoso nel feto. Dopo la nascita, questa condizione si manifesta con lo sviluppo di ipertensione endocranica.
  • Patologia insorta durante il parto. La tattica erronea scelta di benefici operativi o complicazioni inaspettate può portare a una lesione cerebrale traumatica. Spesso questi effetti portano anche a danni e micro-rotture delle meningi. Con danni ai ventricoli cerebrali o alle vene della testa, i sintomi dell'ipertensione endocranica in un bambino aumentano più volte.
  • Infezione intrauterina Il più pericoloso trimestre di gravidanza 1 e 3. Virus e batteri che penetrano nel corpo della futura madre in questo momento, passano molto facilmente attraverso la barriera emato-placentare. Una volta nel flusso sanguigno del bambino, possono causare danni al cervello, che in alcuni casi contribuisce allo sviluppo di ipertensione endocranica in un bambino dopo la nascita.
  • Lesioni traumatiche Quando cade e colpisce la testa, il bambino ha spesso vari disturbi delle meningi, così come lesioni delle vertebre cervicali anatomicamente localizzate. Tali difetti traumatici violano in modo significativo il deflusso del liquido dei liquori dal cervello al midollo spinale. In definitiva, questo contribuisce allo sviluppo di ipertensione endocranica nel bambino.
  • Neoplasie. Non ci sono più dell'1-2% dei casi. I tumori a crescita attiva nel cervello comprimono in modo significativo i ventricoli cerebrali. Ciò porta a una violazione del deflusso del liquido cerebrospinale e allo sviluppo della sindrome ipertensiva.
  • Emorragia nel cervello Nei neonati, sono spesso con un massiccio danno cerebrale traumatico. In alcuni casi, può essere congenito, derivante dall'aumentata fragilità dei vasi di alimentazione a causa della vasculite emorragica.
  • Malattie infiammatorie del cervello. La meningite infettiva porta a un deflusso venoso alterato, che contribuisce allo sviluppo di ipertensione endocranica.

Tutti i fattori che contribuiscono allo sviluppo dell'ipertensione endocranica causano grave ipossia cerebrale.

Questa condizione è caratterizzata da un insufficiente apporto di ossigeno e un alto contenuto di anidride carbonica nel corpo. La deprivazione prolungata di ossigeno contribuisce alla violazione dell'attività cerebrale e porta alla comparsa di sintomi avversi caratteristici di questo stato.

sintomi

Quando lieve ipertensione endocranica, è difficile riconoscere questa condizione. Di solito, al bambino non importa niente. I sintomi possono apparire abbastanza insignificanti o essere cancellati. Il decorso moderato e l'ipertensione intracranica grave di solito si manifestano molto chiaramente. Sono accompagnate dall'emergere di segni clinici avversi, la cui eliminazione richiede la nomina di un trattamento complesso.

Tra i sintomi dell'aumento della pressione cerebrale nei neonati e nei neonati:

  • Testa ridimensionabile. Lei diventa diversi centimetri in più rispetto alla norma di età. Questo sintomo è abbastanza chiaramente rilevato nei neonati.
  • Palpebra sporgente. Nei casi più gravi, i bulbi oculari sporgono leggermente oltre le orbite. Allo stesso tempo, le palpebre superiori non possono chiudersi ermeticamente. Questo sintomo può essere definito in modo indipendente. Durante il sonno, l'iride del bambino è visibile.
  • Rigurgito permanente Il sintomo più caratteristico per i bambini dei primi 6 mesi di vita. Anche se alimentato in piccole porzioni, il bambino può spesso rigurgitare il cibo. Questa condizione porta ad una perdita di appetito e feci alterate.
  • Rifiuto dell'allattamento al seno. Ciò è dovuto non solo ad una diminuzione dell'appetito, ma anche alla comparsa di un mal di testa che scoppia in un bambino. Un neonato non può ancora dire a mamma dove fa male. Si limita a manifestarlo in violazione del suo comportamento abituale.
  • L'aspetto di un mal di testa. Può essere di diversa intensità e intensità. Con la sindrome del dolore grave, i bambini iniziano a piangere, chiedendo di più nelle loro mani. Di solito il dolore aumenta in posizione orizzontale. Ciò è dovuto al maggior riempimento delle vene con sangue e aumento dell'ipertensione endocranica.
  • Cambiamento nel comportamento generale. Un bambino con ipertensione endocranica diventa lunatico. Può aumentare il nervosismo. I neonati praticamente rifiutano qualsiasi gioco attivo. I bambini non reagiscono ai sorrisi rivolti a loro.
  • Disturbi del sonno L'aumento di ipertensione endocranica è notato principalmente di sera e di notte. Ciò porta al fatto che è molto difficile per un bambino addormentarsi. Durante la notte, può spesso svegliarsi, piangere e chiedere le sue mani. Di pomeriggio, il sonno del bambino non è solitamente disturbato.
  • Gonfiore delle vene. Nei neonati, questo sintomo può essere controllato a casa. Le vene della testa diventano molto gonfie, ben visualizzate. In alcuni casi, puoi persino vedere la loro pulsazione distinta.
  • Ritardo nello sviluppo mentale e fisico. Il decorso prolungato dell'ipertensione endocranica porta all'interruzione dell'attività cerebrale. Durante i controlli periodici, il pediatra sarà in grado di identificare questi disturbi, che saranno chiari indicatori del possibile sviluppo di una maggiore pressione intracranica nel bambino.
  • Visione offuscata Spesso questo sintomo può essere rilevato solo con una pressione cranica lunga e sufficientemente alta. La visione ridotta e la doppia visione sono rilevate nei bambini entro l'anno.
  • Stringere la mano o tremare le dita.

Come riconoscere?

L'aumento della pressione intracranica non può essere sempre sospettato a casa. Le forme lievi di ipertensione non sono accompagnate dall'apparizione di sintomi luminosi.

La sindrome ipertensiva viene solitamente rilevata all'esame dai pediatri. Possono anche condurre ulteriori test che rivelano i segni nascosti dell'ipertensione endocranica.

Per stabilire questa condizione è necessario consultare un neurologo, un oculista. Se il danno cerebrale traumatico è diventato la causa della sindrome ipertensiva, anche un neurochirurgo dovrà essere esaminato. Dopo aver esaminato gli specialisti, sono necessarie ulteriori analisi e sondaggi.

Per stabilire l'uso di ipertensione endocranica:

  • Analisi del sangue generale Leucocitosi periferica indica la presenza di varie infezioni nel corpo dei bambini. Un aumento dei neutrofili da arma da fuoco suggerisce una possibile infezione da parte dei batteri.
  • Studio biochimico del liquore. È prescritto per lesioni traumatiche delle meningi e per diverse neuroinfettive. Il rapporto tra proteine ​​e densità specifica viene utilizzato per stimare l'indice. Anche nel liquido cerebrospinale è possibile rilevare possibili patogeni e identificare la loro sensibilità agli antibiotici. Il metodo è invasivo e richiede una puntura spinale. Nominato solo da un neurologo o neurochirurgo pediatrico.
  • Ultrasuono delle strutture cerebrali. Aiuta a stabilire difetti anatomici nel cervello e nel midollo spinale. Usando gli ultrasuoni, i medici misurano la pressione intracranica. In combinazione con la neurosonografia fornisce una caratterizzazione abbastanza completa della patologia esistente nel cervello.
  • Elettroencefalografia. Questo metodo è usato come ausiliario. Aiuta a stabilire disordini cerebrali.
  • Imaging a risonanza magnetica e computerizzata. Vengono fornite descrizioni di alta precisione di tutte le strutture cerebrali. Utilizzando questi metodi, è possibile rilevare anche le lesioni traumatiche più piccole. Questi studi sono sicuri e non causano alcun dolore nel bambino.

effetti

Un prolungato aumento della pressione intracranica è una condizione molto pericolosa per un bambino in crescita. La sindrome persistente di ipertensione è accompagnata da una forte ipossia. Porta alla distruzione del lavoro degli organi vitali. Con uno stato così lungo, varie patologie appaiono nel corpo. Questi includono un disturbo mentale, lo sviluppo della sindrome epilettica, un ritardo nello sviluppo fisico e mentale, deficit visivo.

trattamento

È possibile curare l'ipertensione endocranica solo dopo aver eliminato le cause della malattia di base che ha causato questa condizione. Dr. Komarovsky crede che se non sono stati eliminati, i sintomi di ipertensione endocranica possono ripresentarsi nel bambino ancora e ancora. Il regime di trattamento è costruito dal medico curante dopo l'intera gamma di esami necessari. In genere, il corso della terapia viene calcolato per diversi mesi.

Per il trattamento dell'ipertensione endocranica vengono utilizzati:

  • Diuretici. Questi farmaci contribuiscono alla rimozione attiva delle urine e, di conseguenza, una diminuzione del volume totale di liquidi nel corpo. Secondo i genitori, tali strumenti migliorano significativamente il benessere del bambino. Il diuretico possiede diakarb, furosemide, foglia di mirtillo rosso, decotto di prezzemolo, glicerina. Applicare i farmaci dovrebbe basarsi sull'età del bambino.
  • Nootropici e strumenti che migliorano l'attività cerebrale. Questi includono Actovegin, Pantogam e altri mezzi. Prescrivere i farmaci sul corso. Con l'uso regolare, aiutano a normalizzare l'attività cerebrale e migliorare significativamente il benessere del bambino.

Aumento della pressione intracranica nei neonati e nei bambini - cause, sintomi e trattamento

La pressione intracranica è una malattia causata dall'accumulo o dalla quantità insufficiente di liquido intracranico (CSF) nel cranio.

Il liquore circola attraverso il midollo spinale e i ventricoli del cervello e crea naturalmente una certa pressione. Cioè, questa pressione è del tutto, è sicura e non causa disagio se rientra nell'intervallo di normalità.

La bassa pressione sanguigna (ipotensione) insorge a causa della mancanza di liquidi e aumenta (ipertensione) a causa del suo eccesso e accumulo in una certa area.

La malattia può svilupparsi a qualsiasi età, per varie ragioni (traumi alla testa, tumori, uno stile di vita sbagliato...).

Particolare attenzione viene data al problema della pressione intracranica nei neonati per i seguenti motivi:

  • questo è un enorme rischio per la loro ulteriore piena vita;
  • la malattia non è facile da diagnosticare, perché le briciole non sono ancora in grado di descrivere i loro sentimenti;
  • la specificità della selezione dei metodi di trattamento.

Una possibile causa è il dolore lancinante causato dall'aumento o diminuzione della pressione intracranica.

Cause di pressione intracranica nei neonati

A seconda di ciò che ha causato l'aumento o la diminuzione della pressione, il problema potrebbe essere temporaneo e può tormentare il bambino fino a quando il trattamento è previsto.

Cause di ICP temporaneo nei neonati:

  • intreccio del cordone nell'utero, a causa del quale il bambino sviluppa una carenza di ossigeno (ipossia);
  • tossicosi forte;
  • parto lungo e difficile;
  • distacco di placenta;
  • rapida maturazione della placenta;
  • farmaco durante la gravidanza.

La forma congenita della malattia si manifesta nei primi giorni di vita.

Infatti, i principali fattori che causano un aumento della pressione intracranica nei neonati sono tutto ciò che ha ostacolato il normale flusso di ossigeno per il bambino durante la gravidanza o il parto.

A causa della carenza di ossigeno, il cervello del bambino sta cercando di compensare la mancanza di ossigeno aumentando la quantità di liquore.

Dopo che il bambino è nato e si trova in un ambiente con una quantità sufficiente di ossigeno, i problemi prenatali scompaiono col tempo. Di norma, ai neonati viene diagnosticato un leggero aumento della pressione intracranica.

Inoltre, la pressione intracranica nei neonati può aumentare temporaneamente con pianto, urla, sforzo fisico e forti esplosioni emotive. Per questo motivo, la primavera in un bambino potrebbe essere un po 'sporgente. Ma questo è considerato la norma.

Tuttavia, in alcuni casi, il bambino nasce con una maggiore pressione intracranica, che non passerà da sola con il tempo (ICP costante). Questi includono i seguenti motivi:

  • emorragia nella cavità cranica;
  • anomalie genetiche;
  • difetti dei percorsi di deflusso;
  • tumore al cervello;
  • grave trauma alla nascita.

Questi fattori provocano una forma persistente di ICP alta (bassa), che richiede un intervento medico obbligatorio.

ICP congenito e acquisito nei neonati

La pressione intracranica congenita nei neonati si pone come risultato, come già descritto sopra, di disturbi anatomici, influenze negative intrauterine e intranatali.

Succede che i bambini nascano assolutamente sani, ma a causa dell'influenza di fattori esterni, nei primi mesi di vita, il bambino deve affrontare problemi di deflusso del liquor nella testa.

L'ICP acquisita nei neonati può verificarsi a seguito di processi infettivi infiammatori (encefalite, meningite), ascessi, lesioni, commozioni cerebrali, permanenza in condizioni di stress, interventi chirurgici al cervello e altri processi metabolici di varie eziologie.

L'aumento della pressione intracranica nei bambini causa un accumulo di liquido cerebrospinale nel cranio. Il suo accumulo eccessivo è caratterizzato da una malattia "idrocefalo".

In questo caso, il movimento o l'assorbimento del liquido cerebrospinale nei ventricoli è compromesso. Sulla base delle ragioni sopra esposte, l'idrocefalo congenito e acquisito è isolato.

Segni e sintomi di problemi con ICP nei bambini

Sfortunatamente, il neonato non è ancora in grado di dirci cosa lo infastidisce. Questo è il motivo per cui dobbiamo essere estremamente attenti a più di ovvi segnali fisiologici e comportamentali dalla sua parte.

Tali sintomi nei bambini indicano la pressione intracranica:

  • rifiuto del seno materno;
  • pianto incessante, costante;
  • frequenti colpi di testa sui lati;
  • sonno irrequieto, ipereccitabilità;
  • abbondante rigurgito, vomito, nausea;
  • tremori;
  • movimenti incontrollati dei bulbi oculari;
  • un aumento della quantità di pianto a causa di forti cambiamenti climatici;
  • passività e letargia;
  • danno visivo periodico;
  • crescita della testa molto veloce;
  • inibizione generale nello sviluppo: il bambino cammina più tardi, parla, gattona, tiene la testa;
  • mancanza di aumento di peso;
  • inclinazione costante della testa;
  • protrusione degli occhi.

Segni di pressione intracranica nei bambini:

  • sporgente fronte grande;
  • visibile rete venosa sottocutanea sulla testa;
  • tra la palpebra superiore e l'iride dell'occhio si vede una striscia di sclera bianca (quando il bambino sta guardando in basso);
  • gonfio fontan (normale, affondò, leggermente convesso);
  • discrepanza delle ossa del cranio;
  • strabismo (il più delle volte nella parte interna);
  • testa sproporzionatamente grande.

Sulla base dei segni e dei sintomi di cui sopra, è possibile rivelare immediatamente un aumento o diminuzione della pressione intracranica in un bambino.

In che modo una grave emicrania con aura si differenzia dai primi segni di un ictus e come imparare a distinguere i sintomi di queste malattie?

Quando al paziente viene diagnosticata la polineuropatia degli arti inferiori, la cosa più importante è iniziare un trattamento tempestivo e corretto.

Diagnosi della malattia nei bambini

La necessità e il tipo di trattamento per un bambino sono prescritti solo dopo un esame medico dettagliato dei segni e delle cause della malattia.

Lo studio è il seguente:

  1. Diagnostica orale (specifiche, caratteristiche prenatali, generiche e postnatali della vita del bambino).
  2. Esame della superficie (misurazione della testa, test di reazione, tono muscolare...).
  3. Esecuzione della procedura per la misurazione della pressione intracranica (neurosonografia - esame ecografico della cavità della testa attraverso un flusso di primavera non aperto).
  4. Un encefalogramma, la tomografia può anche essere eseguita. Questi metodi non solo misurano la pressione intracranica, ma valutano anche lo stato dei ventricoli del cervello.
  5. Usando la puntura dei ventricoli del cervello e della puntura spinale, puoi scoprire gli indicatori esatti dell'ICP del bambino. Queste 2 procedure possono essere assegnate se altri metodi di ricerca sono stati inefficaci o non sufficientemente informativi.

Se il problema viene ancora diagnosticato, le cause dell'ICP vengono rilevate in parallelo e viene selezionato un ciclo di trattamento che tiene conto dell'età e delle caratteristiche individuali.

Trattamento di ICP nei neonati

Il trattamento della pressione intracranica nei neonati può essere diretto sia per eliminare l'eccesso o per compensare la mancanza di CSF nel cranio e per eliminare le cause che provocano il problema.

La scelta di una direzione o di un'altra dipenderà dalla causa dell'ICP nel bambino.

Per esempio, se il problema è causato da un tumore maligno o da disturbi anatomici, allora c'è un motivo per correggere non l'effetto, ma la causa del disturbo dei processi metabolici (spesso, chirurgicamente).

Ma se, ad esempio, il bambino soffre a causa dell'ipossia, allora è sufficiente prendere misure che alleviano il disagio e contribuiscono alla normale circolazione del liquore.

In modo più dettagliato su metodi di trattamento:

  • intervento chirurgico: è usato nei casi più gravi in ​​cui vi è un certo disturbo nel cranio per il normale flusso del liquido cerebrospinale;
  • farmaci che riducono l'ICP (diuretici solitamente prescritti: asparkam, diacarb, triamur);
  • vitamine per migliorare la circolazione cerebrale;
  • sedativi;
  • massaggio;
  • fisioterapia (molto spesso è prescritto un pool);
  • l'omeopatia;
  • Inoltre, i medici raccomandano fortemente un contatto emotivo frequente con il bambino, passeggiate regolari all'aria aperta, allattamento al seno, aderenza al sonno.

Il corso del trattamento è selezionato da un medico. Non cercare di impegnarsi nell'auto-trattamento del bambino o raccogliere solo i mezzi della medicina tradizionale. Puoi fare del male al tuo bambino.

Possibili complicazioni per i bambini

Se non accetti il ​​trattamento della malattia in tempo o lo ignori del tutto, tranne che come un dolore atroce, il bambino può affrontare le seguenti conseguenze:

  • ritardi di sviluppo;
  • idrocefalo;
  • mal di testa atroci: possono causare disturbi psicomotori e disturbi emotivi che metteranno l'impronta sulle caratteristiche future del bambino.

prospettiva

Con una diagnosi tempestiva e un trattamento competente, tempestivo e complesso della malattia, il bambino si svilupperà pienamente e tutti gli indicatori saranno normali per tutta la vita.

Tuttavia, se si tenta di prendere qualsiasi misura da soli senza conoscere le cause della malattia, o non identificare la malattia in tempo... Le conseguenze sono indicate sopra.

Inoltre, se viene eseguita un'operazione, ci sono dei rischi (come con qualsiasi altro intervento chirurgico nel corpo).

Misure preventive

Le misure volte a prevenire l'insorgenza di problemi con ICP nei bambini sono piuttosto semplici:

  • più amore, affetto e attenzione;
  • passeggiate regolari all'aria aperta;
  • confortevole atmosfera emotiva in casa;
  • dieta ricca di vitamine;
  • È preferibile dare la preferenza all'allattamento al seno, piuttosto che alle miscele secche.

Non dimenticare che il bambino non è in grado di aiutare se stesso. Pertanto, sii estremamente attento a tutti i segni che ti dà, e al minimo sospetto, vai dal medico per ulteriori diagnosi!

Pressione intracranica nei neonati - segni e sintomi. Come determinare un aumento di ICP nei neonati

L'aumento della pressione intracranica è una malattia complessa che è difficile da trattare e porta a molte spiacevoli conseguenze. Particolarmente pericoloso e difficile da diagnosticare questa malattia nei bambini, perché non possono lamentarsi di indisposizione.

Cos'è l'ICP in un bambino?

La pressione intracranica è causata da un eccesso (ipertensione) o mancanza (ipotensione) della quantità di liquido cerebrospinale che protegge il tessuto cerebrale dai danni. Si chiama liquore. Spesso, questo problema si verifica a causa della prolungata mancanza di ossigeno nelle cellule cerebrali. La pressione intracranica nel neonato, che è leggermente elevata, è normale. Dopo un po 'di tempo, di regola, si normalizza senza intervento.

Pressione intracranica congenita

Esistono due tipi di ICP: congeniti e acquisiti. Più difficile nel trattamento della pressione intracranica congenita nei neonati è una conseguenza di traumi alla nascita, complicazioni durante la gravidanza. Dire in anticipo se esiste un rischio di presenza di questa malattia in un bambino non è possibile. Durante gli esami, non ci possono essere prerequisiti per ICP, ma secondo le statistiche generali, ogni quinto bambino ha una tale patologia. La pressione intracranica acquisita in un bambino si verifica a seguito di encefalite, meningite o lesioni.

Segni di ICP nei bambini

Ogni madre sogna un bambino sano, quindi è importante essere in grado di prevenire l'insorgenza della malattia, di notarne i sintomi in modo tempestivo, perché la difficoltà di deflusso del liquido cerebrospinale può dare al neonato molti inconvenienti e dolore. Molti nuovi genitori si rallegrano nell'attività della loro prole, vengono toccati quando il bambino si piega o scuote la testa e non pensano che questi possano essere i primi campanelli d'allarme.

I sintomi della pressione intracranica nei bambini:

  • frequente veglia di notte;
  • iperattività, irritabilità;
  • insufficienza precoce del seno;
  • rigurgito abbondante, vomito;
  • movimenti involontari del bulbo oculare;
  • tremori;
  • pianto frequente e senza causa;
  • rotazione della testa;
  • forte reazione al cambiamento del tempo;
  • letargia;
  • ritardo nello sviluppo fisico, psico-emotivo;
  • lasciando cadere la testa indietro.

Vene sulla testa del bambino

Le giovani mamme spesso si spaventano, si lamentano con il dottore che possono vedere le vene sulla testa del bambino. Non c'è nulla di terribile in questo fenomeno, perché la pelle di un neonato è più sottile di quella di qualsiasi adulto e lo strato di grasso sottocutaneo non è sufficientemente sviluppato. Nel corso del tempo, la mesh venosa diventerà meno evidente. In alcuni casi, le vene si gonfiano e si gonfiano, il che può essere un segno di un povero deflusso di liquido cerebrospinale: è necessario consultare un neurologo il più presto possibile in modo che possa ordinare il test e i test necessari.

Fronte grande

A volte il primo segno della presenza di ICP è una fronte alta e sporgente nei neonati, con qualche strapiombo del cranio nella parte posteriore della testa. Spesso è confuso con idropisia. Se noti una deviazione simile, guarda le foto dei bambini con questa diagnosi e presta attenzione al pediatra di violazione in esame. Questo può essere un segno di altre malattie, come l'idrocefalo o il rachitismo. In ogni caso, non farti prendere dal panico e chiedi un ulteriore esame del bambino per assicurarti che non ci sia alcun pericolo.

La divergenza delle cuciture del cranio nei neonati

La particolarità del cranio del neonato risiede nella mobilità delle placche ossee. Questo è necessario per facilitare il passaggio del bambino attraverso il canale del parto. A volte ci può essere una discrepanza delle suture craniche nei bambini, che torna alla normalità in pochi mesi, e la fontanella cresce. Se ciò non accade, consultare il pediatra che osserva il bambino. Dovrebbe condurre uno studio sulla struttura della testa, stimare la dimensione degli spazi tra le piastre e prescrivere le necessarie misure preventive o il trattamento.

Cause di pressione intracranica nei bambini

La pressione intracranica nei bambini al di sotto di un anno può causare molte difficoltà e problemi di salute in età avanzata. Il successo del trattamento dipende principalmente dalla tempestività dell'assistenza fornita. Per identificare l'ICP in un bambino, è importante osservare attentamente il suo comportamento, specialmente nelle prime 2-3 settimane di vita. A volte è molto difficile notare i primi segni della malattia.

Cause di pressione intracranica nei neonati:

  • ipossia (privazione dell'ossigeno causata da intrecci di cordone o altri problemi);
  • forte tossicosi durante la gravidanza;
  • distacco della placenta o sua rapida maturazione;
  • parto grave, trauma alla nascita;
  • farmaci incuranti durante la gravidanza;
  • ereditarietà;
  • tumori cerebrali;
  • emorragia nella cavità cranica;
  • grave trauma alla nascita.

Come funziona la pressione intracranica nei bambini

L'aumento della pressione intracranica in un bambino si manifesta con forte ansia, bruschi cambiamenti di umore e iperattività. Se il bambino piange spesso senza motivo, pensa: forse questo è uno dei sintomi dell'ICP associato a un mal di testa dovuto all'aumentata pressione. Inoltre, il bambino può rifiutarsi di allattare, spesso e abbondantemente rigurgitare, girare la testa e roteare gli occhi.

A volte la pressione sale temporaneamente, poi si normalizza, quindi l'indisposizione è difficile da notare. In questo caso, il sintomo principale rimane piangendo senza motivo apparente e comportamento irrequieto, che è spesso attribuito a coliche e altri problemi dell'infanzia. Ricorda che normalmente i bambini fino a 2 mesi dovrebbero trascorrere la maggior parte del loro tempo in uno stato di sonno, piangendo solo con disagio a causa di un pannolino bagnato o della fame. Se il bambino si sveglia più di 3 volte a notte, costantemente piangendo e inarcando, questo è un motivo serio per visitare un pediatra.

Come determinare la pressione intracranica nei neonati

Una corretta diagnosi della pressione intracranica nei bambini inizia con un'ispezione visiva e la misurazione di indicatori come il volume della testa e le dimensioni di una molla: in un bambino di un anno, deve crescere completamente insieme. Un altro punto importante nel sondaggio - il controllo del tono muscolare e la reazione del bambino. Questi metodi nel 99% dei casi aiutano in tempo a notare la deviazione degli indicatori e a riconoscere la violazione. Ai fini di ulteriori misure di sicurezza, un'ecografia del tessuto cerebrale viene assegnata a quasi ogni bambino attraverso l'apertura del fontanal e, in alcuni casi, un encefalogramma o una tomografia.

Come trattare la pressione intracranica nei neonati

Ricorda: il trattamento della pressione intracranica nei bambini è prescritto da un neurologo solo dopo uno speciale esame ecografico o tomografia, i sintomi da soli non sono sufficienti per assumere farmaci. Solo dopo essersi assicurati che la diagnosi sia corretta, i bambini ricevono iniezioni di Actovegin e le compresse di glicina dei bambini più grandi. Migliorano l'assorbimento del glucosio da parte delle cellule cerebrali, normalizzano il metabolismo e hanno un effetto positivo sul sonno.

Spesso la causa dell'ICP è l'ipossia (mancanza di ossigeno). In questo caso, vengono prescritti trattamenti speciali per l'acqua e sedativi. Aiuta a migliorare la circolazione sanguigna e la saturazione del cervello con l'ossigeno. Di regola, la pressione diminuisce dopo aver subito un ciclo di tale trattamento. Altrimenti, vengono prescritte medicine più potenti.

Lo specialista deve mettere il bambino sul conto e impostare una seconda data della visita per la nuova ispezione. Spesso, viene nominato dopo aver superato un oculista, che deve condurre uno studio del fondo e il corso del massaggio per i bambini, necessario per il miglioramento generale del bambino. Dopo tutte le procedure descritte, viene eseguita una misurazione ripetuta della circonferenza della testa, degli ultrasuoni e dell'ispezione visiva. Se, a seguito dell'esame, il medico fa una diagnosi, per qualche tempo il bambino verrà registrato con un'ispezione obbligatoria ogni sei mesi.

In rari casi, un aumento del volume e dell'accumulo di liquido cerebrospinale nel tessuto cerebrale può essere un grave pericolo e richiede un intervento chirurgico. L'operazione viene eseguita in anestesia generale, alcuni liquidi in eccesso vengono rimossi per normalizzare la pressione. La riabilitazione postoperatoria comporta l'uso di farmaci ausiliari e il monitoraggio costante da parte di un medico.

Video: Komarovsky sulla pressione intracranica

Le informazioni presentate nell'articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono auto-trattamento. Solo un medico qualificato può diagnosticare e consigliare il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

ICP nei neonati

L'aumento della pressione intracranica (ICP) o l'ipertensione intracranica nei neonati non è una malattia indipendente, ma solo un sintomo di una certa patologia neurologica nell'infanzia.

Cause dello sviluppo dell'ICP nei bambini

Le cause di ICP possono essere malattie che sono accompagnate da una maggiore formazione di liquido cerebrospinale (CSF), deterioramento del suo assorbimento, la presenza di difetti anatomici che causano disturbi nella circolazione del liquido cerebrospinale o una combinazione di questi fattori.

La causa principale dell'ICP nei bambini piccoli è l'idrocefalo, che si verifica a causa dell'aumentata produzione di liquido cerebrospinale e del suo accumulo nei ventricoli e nei canali cerebrali, che causa disturbi nella circolazione del liquido cerebrospinale e il suo assorbimento. I neonati hanno maggiori probabilità di avere una forma congenita di idrocefalo, che si sviluppa nel periodo prenatale dello sviluppo fetale. Pediatri e neurologi trovano questa patologia dopo il parto, il che rende possibile prescrivere il trattamento in modo tempestivo e prevenire il ritardo dello sviluppo del bambino.

Per provocare lo sviluppo graduale dei bambini ICP può:

  • malattie genetiche e cromosomiche che innescano la formazione di malformazioni congenite del cervello;
  • profonda prematurità;
  • patologia della gravidanza (insufficienza della placenta, gravi malattie somatiche di una donna incinta);
  • infezione intrauterina;
  • lesioni traumatiche insorte durante il parto (con complicanze durante il parto o interventi chirurgici).

Le principali malattie per lo sviluppo di ICP sono:

  • trauma della nascita, con lo sviluppo di lesioni perinatali (encefalopatia) e idrocefalo cerebrale;
  • neuroinfezioni nei bambini piccoli (meningite, encefalite);
  • malattie con gravi disturbi metabolici (diabete mellito, ipotiroidismo);
  • tumori cerebrali.

Secondo le statistiche, la frequenza dell'idrocefalo è piuttosto elevata e aumenta ogni anno, il che indica una diagnosi eccessiva e l'infondatezza di una serie di criteri per fare una diagnosi di ICP.

Segni di ICP nei bambini

I segni della presenza di ICP nei bambini che non sono tipici per i bambini di altri gruppi di età sono:

  • aumento delle dimensioni e rigonfiamento di un fontanel grande (centrale);
  • discrepanza delle cuciture del cranio;
  • protrusione delle vene del cranio con la formazione sulla testa della rete venosa;
  • mento e / o tremore alle mani;
  • frequente rigurgito (vomito);
  • lentezza, ritardo nello sviluppo fisico e psico-emotivo del bambino, riduzione nell'aumento di peso;
  • ansia, lacrime del bambino (piangere ("su una nota"), con voce monotona).

ICP nei sintomi dei bambini

Ulteriori sintomi di ICP, a seconda della gravità e della progressione del processo patologico nei neonati, sono considerati un significativo e progressivo aumento della circonferenza della testa, l'assenza di pulsazione delle molle, un sintomo del "sole al tramonto" (quando gli occhi del bambino guardano in basso e la parte inferiore dell'iride è coperta, un'ampia fascia sclera ), crampi, aumento del tono muscolare.

Idrocefalo nei neonati

L'idrocefalo nella maggior parte dei casi è una patologia congenita, che è accompagnata da una produzione attiva di liquido cerebrospinale, o una violazione del suo riassorbimento sullo sfondo di infezioni intrauterine, difetti cromosomici e genetici o la conseguenza di gravi malattie (lesioni alla nascita e neuroinfettive), nonché dopo interventi neurochirurgici.

Nella sindrome idrocefalica, una quantità eccessiva di liquore si espande e preme sui ventricoli del cervello. Nei neonati prematuri, esiste un alto rischio di gravi emorragie intracraniche durante il parto e / o lo sviluppo di idrocefalo a causa della differenziazione incompleta delle strutture cerebrali. Allo stesso tempo, c'è una rapida crescita delle dimensioni della testa del bambino, un aumento e un rigonfiamento di una fontanella grande con una divergenza delle cuciture del cranio.

Tipi e gravità dell'idrocefalo nei neonati

A seconda della causa, del tipo e della gravità dell'idrocefalo, dei vari sintomi e della formazione delle conseguenze.

I sintomi di questa malattia compaiono nei primi mesi di vita di un bambino. La caratteristica principale è un rapido aumento delle dimensioni della testa - con un aumento della circonferenza cranica al mese di 6-7 centimetri, è considerata un'occasione per un accurato monitoraggio mensile e ulteriore diagnostica strumentale - LSS (neurosonografia) - ultrasuoni delle strutture cerebrali attraverso una fontanella di grandi dimensioni.

In una forma compensata, tutti i sintomi sono moderatamente espressi, lo sviluppo fisico e mentale del bambino non soffre, e il trattamento viene effettuato in modo conservativo con preparazioni mediche che attivano il deflusso di liquore e riducono la sua produzione. Nei casi più gravi, è richiesto un intervento chirurgico (neurochirurgico) - bypass chirurgico.

Meno comunemente, l'ICP nei bambini è un sintomo di malattie infettive e infiammatorie del cervello (neuroinfections) - encefalite e meningite. L'infezione del bambino può avvenire in modo intrauterino, in presenza di una herpetica, clamidia o altra infezione nella madre (più comunemente, si trova meningite erpetica) o durante la generalizzazione delle infezioni nel bambino a causa di malattie della pelle purulente, ferite ombelicali, polmonite con una significativa diminuzione della reattività immunitaria del corpo del bambino.

Metodi di diagnosi di ICP nei bambini

I principali metodi di diagnosi dell'ICP nei bambini si basano sulla presenza di sintomi clinici e sull'identificazione di segni indiretti di idrocefalo intracranico.

Nel caso in cui uno dei principali sintomi di ICP, è necessario contattare il pediatra di distretto, che prescrive ulteriormente (se necessario) ulteriore esame:

  • esame di un neurologo infantile, che determina lo stato della sorgente, valuta il tono muscolare e misura la circonferenza della testa del bambino nel tempo;
  • esame da parte dell'oculista oculista;
  • neurosonography;
  • imaging a risonanza magnetica o computerizzata con fontanella grande chiusa.

Neurosonografia per la diagnosi di ICP

NSG (ultrasuoni del cervello) è prescritto nei neonati, in quanto questo studio può essere eseguito solo con una fontanella grande aperta, che può saltare le onde degli ultrasuoni. Con questo metodo di esame del cervello, la dimensione dei ventricoli è stimata, e il loro aumento è un segno di ipertensione endocranica con il suo ricorrere dopo un certo periodo di tempo. Così come la progressione dei sintomi clinici - un significativo aumento mensile della dimensione della testa, la formazione della rete venosa e la divergenza delle suture craniche con l'aggiunta di sintomi clinici (frequente rigurgito, ansia, tremore del mento, progressiva letargia, adynamy del bambino, perdita di peso).

Esame oftalmologo

Anche per stabilire la presenza di un aumento di ICP nei bambini è l'esame del fondo da parte dell'oculista.

I segni indiretti della presenza di ipertensione endocranica sono:

  • gonfiore dei dischi del nervo ottico;
  • dilatazione delle vene del fondo.

Tomografia nucleare calcolata o magnetica

La tomografia computerizzata o la tomografia nucleare nucleare viene utilizzata con i metodi più accurati per chiarire la diagnosi. Queste tecniche sono considerate piuttosto costose, e il bambino deve essere in uno stato di riposo completo, pertanto vengono applicati vari tipi di anestesia.

La tomografia è usata di rado, solo con sospetti gravi di forme severe di patologia intracranica.

Echoencephalography con un aumento di ICP nei neonati

Il metodo dell'encefalografia (Echo-EG) è ampiamente usato nel nostro paese oggi, anche se è piuttosto datato e non può servire come un segno affidabile della sindrome ipertensiva-idrocefalica.

ICP nel trattamento dei bambini

L'idrocefalo intracranico, che nella maggior parte dei casi ha un decorso benigno, si allontana in modo indipendente con un trattamento conservativo adeguato e completo, che consiste nella prescrizione di farmaci (diuretici e vascolari, neuroprotettori e vitamine), corsi di fisioterapia, fisioterapia, massaggi, nuoto, che aiuta a rallentare significativamente la progressione dell'aumento ICP e migliorare le condizioni generali del bambino. In futuro, monitoraggio costante e corsi di terapia farmacologica e altri metodi conservativi portano al completo recupero del bambino. Un fattore importante è la tempestiva richiesta di assistenza medica e osservazione dinamica di specialisti - se il trattamento non viene eseguito in tempo, il bambino non sarà in grado di svilupparsi normalmente, il che porterà a disturbi pronunciati nello sviluppo fisico e mentale del bambino. E in caso di corso grave di questa condizione patologica e senza trattamento, può portare a disabilità e lo sviluppo di disturbi neurologici persistenti - paralisi cerebrale.

Nell'idrocefalo grave (scompensato), il trattamento conservativo non dà risultati positivi, specialmente per i disturbi organici (aderenze, vasi addizionali, malformazioni dello sviluppo delle meningi).

Il metodo principale per trattare un bambino con idrocefalo grave è la chirurgia, uno shunt cerebrale, quando un fluido speciale viene estratto dai canali e dal ventricolo del cervello durante la messa in scena di uno shunt speciale (temporaneo o permanente).