TAC (tomografia computerizzata) del cervello

Epilessia

La tomografia computerizzata (CT) del cervello è un moderno metodo di ricerca non invasivo, che consente di ottenere le informazioni più dettagliate sullo stato delle strutture e delle ossa della testa in un breve periodo di tempo.

Questo metodo si basa sull'uso dei raggi X e sull'elaborazione dei dati dei computer, che distingue significativamente i raggi X convenzionali dalla TC: nel primo caso, il risultato sarà 1 immagine dell'organo nel suo complesso, e utilizzando il secondo metodo, è possibile ottenere un gran numero di immagini layer-by-layer dell'area studiata in diversi piani.

A chi viene prescritta la scansione della testa tomografica

Attualmente, la risonanza magnetica (MRI) e la tomografia computerizzata (CT) del cervello sono i metodi più accessibili e informativi di esame di questo organo.

La differenza essenziale tra queste procedure consiste nell'ottenere informazioni: il principio dell'operazione RM è basato sulla misurazione della risposta elettromagnetica dei nuclei atomici (più spesso idrogeno) in un campo magnetico costante e sul funzionamento delle apparecchiature CT sulla misurazione e l'elaborazione digitale della differenza nell'attenuazione dei raggi X a seconda della densità del tessuto.

E se il secondo metodo di scansione (CT) consente di valutare completamente lo stato delle strutture solide, la seconda procedura viene assegnata per esaminare i tessuti molli e altri componenti del cervello. Tuttavia, l'uso di uno speciale agente di contrasto durante la scansione TC espande significativamente le possibilità di tale studio, cioè consente di valutare le condizioni dei vasi sanguigni e delle cavità del cervello.

L'elenco delle malattie in cui il medico curante può prescrivere la TAC del cervello è piuttosto esteso, dal momento che molte malattie e lesioni alla testa, con un quadro clinico ricco, possono causare i seguenti sintomi e segni:

  • forte mal di testa;
  • nausea e vomito, indipendentemente dall'assunzione di cibo;
  • vertigini;
  • visione offuscata, visione doppia;
  • frequenti svenimenti;
  • deficit uditivo;
  • sindrome convulsa;
  • rinite batterica prolungata;
  • sbalzi d'umore e altri problemi di salute mentale.

CT è anche assegnato per diagnosticare e monitorare il corso delle seguenti condizioni patologiche:

  • ictus ischemico o emorragico;
  • cisti e neoplasie funzionali;
  • tumori maligni e benigni;
  • rilevazione di metastasi, determinazione dello stadio del cancro;
  • idrocefalo;
  • ascesso del tessuto cerebrale a seguito di infezioni.

La tomografia computerizzata è un aiuto tangibile nella diagnosi e nella valutazione del danno cerebrale a seguito di trauma cranico, emorragia e gonfiore della sostanza cerebrale. Inoltre, questo metodo di esame viene utilizzato per determinare la posizione della lussazione e dell'area degli ematomi e di altri danni cerebrali, l'accuratezza e la velocità della diagnosi dipendono dalla vita umana.

Se necessario, con l'aiuto di CT, è possibile indagare il sistema circolatorio del cervello, così come i vasi del collo, attraverso i quali il sangue scorre alle sue strutture. In questo caso, il flusso sanguigno al paziente deve entrare in una certa quantità di una sostanza contrastante, che migliorerà l'immagine delle vene e delle arterie in esame. Questo approccio consente di identificare vari patologi vascolari, ad esempio, aneurisma e fistola in qualsiasi parte del cervello. Questo metodo di ricerca è chiamato CT-Angiography.

Gli esperti raccomandano anche di eseguire una TC a contrasto su pazienti che hanno una predisposizione per aterosclerosi, ipertensione, trombofilia, diabete e altri disturbi endocrini.

Poiché la TC consente la valutazione in tempo reale dello stato delle strutture del sistema nervoso centrale, sotto il suo controllo vengono effettuate alcune operazioni facciali e neurochirurgiche, nonché la raccolta di materiale per l'esame istologico durante una biopsia cerebrale stereotassica.

Cosa mostra la tomografia computerizzata della testa

La tomografia computerizzata è principalmente un metodo diagnostico per l'esame del corpo. Durante il passaggio di questa procedura, i raggi X generati da un tubo a raggi X penetrano attraverso il corpo del paziente, che, combinato con il movimento longitudinale del tavolo nella profondità dell'apparato, consente di ottenere il numero massimo di immagini in proiezioni diverse. I sensori, che si trovano anche all'interno del dispositivo, ricevono le informazioni ricevute, le elaborano e le visualizzano su un monitor sotto forma di un'immagine bidimensionale in bianco e nero.

In contrasto con l'immagine MRI, in cui i tessuti molli sono evidenziati in un colore più chiaro, e le ossa non sono praticamente visualizzate, l'immagine CT è il contrario: i tessuti ossei, poiché hanno la minima permeabilità per i raggi X, sono visualizzati sullo schermo in bianco, e il resto l'assenza di una sostanza contrastante - in toni di grigio.

Poiché la TC della testa e del collo consente un esame dettagliato dell'area interessata da diversi piani, viene utilizzata nella diagnosi di un gran numero di malattie e patologie acute del cervello, che sono espresse come cambiamenti nella composizione qualitativa del midollo allungato:

  • emorragia;
  • fratture alla base del cranio;
  • lividi ed ematomi;
  • anomalie dello sviluppo;
  • la presenza di corpi estranei;
  • cisti, tumori;
  • addolcimento e infiammazione del cervello.

L'angiografia TC dei vasi cerebrali viene utilizzata per creare una mappa dei disturbi della circolazione del sangue cerebrale - durante la sua implementazione, è possibile studiare la struttura di ciascuna imbarcazione separatamente in tempo reale.

La TC aiuta anche a identificare le aree di danno dopo un ictus ischemico, causato da insufficiente afflusso di sangue alla zona del cervello a causa di un blocco o di un danno meccanico ai vasi sanguigni. Questo metodo di diagnosi è considerato il più accurato e informativo per la prima volta 24 ore dopo l'inizio di questa condizione acuta. Allo stesso tempo, nelle immagini radiografiche ottenute, verranno visualizzate più lesioni ischemiche sotto forma di aree di oscuramento, poiché in esse la densità del midollo diminuisce.

Dopo l'introduzione del contrasto, uno specialista sarà in grado di isolare la nave colpita dall'intero sistema circolatorio del cervello, dal momento che al posto della sua rottura o blocco si forma un'area ipodenale (una zona a bassa densità) all'interno della quale sarà chiaramente visibile il punto di interruzione del flusso sanguigno.

Dopo aver superato la TC, un medico specialista esamina le immagini ricevute elettronicamente e fornisce una conclusione preliminare sullo stato delle strutture cerebrali. Con questa descrizione, il paziente deve andare dal suo medico, che, sulla base di loro, può diagnosticare una malattia del cervello.

Controindicazioni

La TC dei vasi cerebrali e le sue strutture sono eseguite rigorosamente secondo il loro scopo previsto, poiché come risultato di questa procedura, una persona riceve una dose maggiore di radiazioni rispetto all'utilizzo di raggi X convenzionali.

Limitazioni e controindicazioni al cervello CT sono le seguenti malattie del paziente:

  • rene e insufficienza epatica;
  • grave asma bronchiale;
  • complicate malattie endocrinologiche;
  • patologia tiroidea;
  • comportamento paziente inadeguato

La restrizione vale anche per i pazienti con una reazione allergica ad un agente di contrasto, un peso elevato e claustrofobia.

Se tutte le misure di sicurezza sono seguite e sotto la stretta supervisione di specialisti, in casi estremi, la TAC è accettabile per donne in gravidanza e bambini sotto i 14 anni di età.

Quante volte una scansione TC del cervello può essere eseguita su un adulto?

Nonostante il rischio minimo di ricevere una dose elevata di radiazioni a raggi X, gli esperti raccomandano di sottoporsi a tale esame non più di 1 volta all'anno. Tuttavia, se la vita del paziente è a rischio, è consentita la TC tripla, a condizione che il paziente non si sottoponga ad altre procedure associate alle radiazioni ionizzanti.

Come prepararsi per la testa di tomografia

La tomografia computerizzata dei vasi cerebrali è una procedura assolutamente indolore, non invasiva, quindi non è necessario prepararsi appositamente per il suo passaggio. Tuttavia, al fine di evitare conseguenze negative, il paziente dovrebbe comunque avere familiarità con tutte le regole dello studio e come viene condotto.

A causa del fatto che la TC viene eseguita rigorosamente secondo la prescrizione del medico, i seguenti documenti devono essere presi per esame:

  1. un estratto dalla storia della malattia;
  2. risultati di studi simili precedentemente completati;
  3. certificati relativi a CT;
  4. referenza dal medico curante;
  5. passaporto e politica OMS (se la procedura è gratuita).

Se viene prescritta l'angiografia CT, si consiglia ai pazienti di non mangiare per 3-4 ore prima dello studio, poiché la nausea e il vomito possono iniziare durante la somministrazione del contrasto. Immediatamente prima di entrare nella macchina, dovresti visitare la toilette: il tempo di scansione di un'area dura 20-25 minuti e il successivo - 15-20 minuti, durante il quale non puoi alzarti.

Poiché gli oggetti metallici sono suscettibili agli effetti dei raggi X e possono aumentare ripetutamente gli effetti negativi delle radiazioni sul corpo, prima di visitare la stanza in cui verrà eseguito il CT, è necessario rimuovere tutti i gioielli e altre cose contenenti metallo. Allora dovresti cambiare in un camice da ospedale: se non ce l'hai, puoi portare vestiti extra con te.

Vale la pena notare che il tomografo durante l'operazione produce spiacevoli suoni monotoni, quindi se necessario, il paziente può portare con sé cuffie o tappi per le orecchie.

Come funziona la TC cerebrale

Al momento, la TC cerebrale può essere eseguita in quasi tutti i centri diagnostici multifunzionali dotati di attrezzature speciali.

Per comprendere appieno la serietà della procedura, analizziamo un po 'la storia: è noto che il primo tomografo computerizzato della prima generazione è apparso relativamente di recente - nel 1973. Era un tubo a raggi X puntato su un singolo rivelatore. Mentre prendevi 1 istantanea, il tubo girava attorno al tavolo una sola volta.

Tale approccio ha permesso di ottenere immagini del corpo in una sola proiezione trasversale. Negli anni successivi, gli scienziati hanno lavorato per migliorare il design dello scanner CT, ovvero, hanno aggiunto il numero di rivelatori all'interno dell'anello del gantry - ad esempio, l'ultimo tomografo computerizzato di 4a generazione ha più di 1000 rilevatori, che consente di ottenere un'immagine di diverse proiezioni.

Attualmente, il metodo più comune di studio del cervello è la tomografia computerizzata a spirale (CT) del cervello.

Una caratteristica distintiva di questo tipo di ricerca è una procedura e attrezzatura speciale che consente di scattare foto nel più breve tempo possibile. Il principio di funzionamento di questo tomografo si basa sulla prestazione simultanea di due azioni: rotazione continua del tubo a raggi X attorno al corpo del paziente e movimento del tavolo con il paziente lungo l'asse longitudinale della scansione.

In queste condizioni, la traiettoria del tubo a raggi X rispetto alla direzione di movimento del tavolo con il corpo del paziente assume la forma di una spirale. In contrasto con il tomografo diretto, tale apparecchiatura consente di modificare la velocità di movimento del tavolo con il paziente, a seconda del compito, che contribuisce a una significativa riduzione del tempo della procedura e, di conseguenza, riduce il carico sul corpo.

Il metodo di ricerca più recente e meno dannoso in quest'area è la tomografia computerizzata multistrato o multispirale (MSCT). La sua particolarità sta nel fatto che all'interno del tubo a raggi X non c'è una ma diverse file di rivelatori attorno alla circonferenza, che consente di ottenere il numero massimo di immagini dell'organo di prova in un giro del tubo a raggi X.

Nonostante le differenze fondamentali nell'apparato, la scansione TC del cervello viene eseguita in tutti i casi ugualmente: il paziente si sdraia sul tavolo, indossa le cuffie (se possibile), la testa è fissata in un dispositivo speciale, un rullo speciale è posto sotto il collo per comodità, quindi il tavolo scorre nello scanner, il medico lascia la stanza successiva e accende il dispositivo. Allo stesso tempo, il paziente non rimane incustodito, poiché la procedura è seguita da un assistente che utilizza la videocomunicazione. Anche all'interno del dispositivo che tiene la testa del microfono è montato, con il quale in qualsiasi momento è possibile chiamare un medico.

La durata della TC del cervello dipende dallo scopo dello studio e dall'apparecchiatura del centro diagnostico: i dispositivi moderni consentono di scattare un numero elevato di immagini in diverse proiezioni in pochi minuti. Inoltre, se è necessario condurre uno studio con contrasto, il tempo assegnato alla procedura di solito raddoppia. Ciò è dovuto al fatto che nella prima analisi del tomografo viene eseguita una scansione panoramica, il dispositivo viene spento, quindi l'assistente inietta la necessaria quantità di contrasto al paziente nella vena, si spegne e riaccende il tomografo. Ulteriore esame continua nella stessa modalità.

In alcuni casi, quando è necessario effettuare una scansione TC per una donna incinta, l'esame viene eseguito come al solito, ma senza miglioramento del contrasto. Allo stesso tempo, le aree non esaminate sono coperte da un grembiule speciale, che proteggerà il futuro bambino dai raggi X.

In base alle indicazioni di emergenza, la TC può essere prescritta per bambini di età compresa tra 3 e 14 anni. Poiché un bambino di questa età non è sempre in grado di controllare i suoi movimenti e di essere consapevole della gravità della situazione, in questo caso gli viene data una leggera anestesia. In futuro, la differenza nell'esame nei bambini e negli adulti non viene osservata.

Interpretazione dei risultati della tomografia

La TC delle informazioni cerebrali ottenute come risultato della procedura, ha luogo durante e dopo l'esame. Questo lavoro è fatto da una persona appositamente addestrata - un radiologo.

Di solito ci vogliono 1-2 ore, ma il tempo trascorso dipende dall'estensione dello studio e dal numero di patologie identificate. Se necessario, il radiologo può raccogliere una consulenza o contattare i suoi colleghi di comunicazione interna, il che è un ovvio vantaggio rispetto ad altri metodi di esame del cervello.

Al termine della procedura, al paziente viene data una conclusione e le immagini con immagini di alta qualità del cervello su una portante digitale, che deve fare riferimento al suo medico al fine di fare una diagnosi definitiva e di prescrivere il trattamento necessario. Se necessario, gli specialisti possono trasferire i risultati utilizzando Internet o una connessione interna direttamente all'istituto medico in cui il paziente viene esaminato sotto supervisione.

Quindi, la tomografia computerizzata del cervello è uno studio moderno e altamente informativo, che viene effettuato per diagnosticare varie patologie vascolari e cerebrali. A causa del numero limitato di controindicazioni, è prescritto nei casi in cui altri metodi di esame saranno controindicati.

Risonanza magnetica del cervello

Non è un caso che il cervello umano sia considerato l'organo più difficile da studiare e diagnosticare le malattie, nonostante il fatto che influenzi il lavoro di tutti i sistemi corporei. Uno dei metodi più moderni ed efficaci per la sua ricerca è la risonanza magnetica, che viene spesso utilizzata in medicina per rilevare la disfunzione cerebrale. La RM della testa viene eseguita non solo per gli adulti ma anche per i bambini, ma non è altrettanto dannoso per i pazienti giovani come metodi di ricerca alternativi.

Quando è in programma una risonanza magnetica cerebrale?

Tale scansione è una delle chiavi nella diagnosi medica delle patologie del cervello, è spesso utilizzata per la diagnosi iniziale, oltre che per chiarirla. La procedura viene di solito eseguita secondo le prescrizioni dei medici, nel caso in cui il paziente abbia indicazioni rilevanti a riguardo.

testimonianza

  1. È consigliato farlo a quei pazienti che sentono mal di testa frequente, nello stesso momento la malattia si alza con frequenza speciale, e le cause di questo fenomeno non sono state ancora riconosciute.
  2. La risonanza magnetica viene eseguita se un paziente ha precedentemente identificato tumori cerebrali o ha solo avuto sospetti sul loro sviluppo.
  3. Spesso prescritto per l'epilessia, e non appena al momento della sua identificazione, e in forma cronica.
  4. Inoltre, indicazioni dirette per la nomina di questa scansione - una parziale perdita di udito e visione, la cui natura non è stata ancora identificata.
  5. La procedura viene spesso eseguita con un ictus, oltre a monitorare lo stato del corpo umano dopo di esso.
  6. Indicazioni per la risonanza magnetica - una frequente perdita di coscienza senza motivo apparente, svenimento.
  7. Tra le indicazioni per la risonanza magnetica è la meningite in qualsiasi forma e stadio di sviluppo.
  8. Questo tipo di diagnosi, tra gli altri metodi, può essere utilizzato per monitorare le condizioni di persone che hanno sviluppato la malattia di Parkinson, così come l'Alzheimer.
  9. La risonanza magnetica può essere utilizzata per identificare le cause della sinusite, nonché per la nomina del loro trattamento.
  10. Spesso assegnato a coloro che soffrono di sclerosi multipla.
  11. Anche tra le indicazioni per l'uso di questo tipo di scansione sono le disfunzioni del sistema vascolare in diverse parti del corpo umano.
  12. Le indicazioni più comuni: diagnosi prima dell'intervento chirurgico e scansione dopo l'intervento.

Controindicazioni

Nonostante la relativa sicurezza di questo metodo, ha, come ogni altra diagnosi, le proprie controindicazioni. È possibile scoprire quali controindicazioni alla risonanza magnetica ogni paziente ha con l'aiuto di un questionario, un sondaggio personale e una visita medica.

Le controindicazioni possono essere dirette, cioè lo studio è proibito e relativo. Se un paziente ha controindicazioni relative, significa che la scansione è più probabile che sia dannosa per lui, ma può essere effettuata se necessario, se ci sono indicazioni serie.

Tra le più frequenti controindicazioni alla risonanza magnetica del cervello:

  1. Controindicazioni assolute: la presenza sul corpo del paziente di oggetti metallici o sostanze che non possono essere eliminate durante la scansione. Questi possono includere una protesi metallica, un impianto, un pacemaker, un apparecchio ortodontico o persino un tatuaggio, la cui composizione colorante contiene metallo.
  2. È molto dannoso usare una tale scansione per le donne che hanno un breve periodo di gravidanza. È meglio rifiutare la CT magnetica se non ci sono indicazioni serie per il suo utilizzo.
  3. È meglio scegliere un metodo CT alternativo per coloro che hanno paura degli spazi ristretti.
  4. La risonanza magnetica non si applica ai pazienti che soffrono di malattie della ghiandola pituitaria.
  5. Con estrema cautela, la procedura viene eseguita per i bambini, e se non ci sono indicazioni importanti, quindi i bambini sotto i cinque anni dovrebbero meglio rinunciare. I bambini non hanno la risonanza magnetica con contrasto.
  6. Inoltre, non è possibile utilizzare questa diagnostica per le persone con valvole cardiache artificiali.
  7. Lo studio della tomografia magnetica con contrasto è particolarmente dannoso per le allergie.
  8. È meglio abbandonare la TC magnetica per le persone che hanno insufficienza cardiaca.
  9. La risonanza magnetica o TC magnetica non è applicabile a pazienti con alterata circolazione cerebrale.

Cosa mostra questo studio?

Molti pazienti sono preoccupati per la domanda: cosa mostra una risonanza magnetica del cervello?

Con l'aiuto della risonanza magnetica, è possibile vedere come la struttura del cervello del paziente differisce dalla norma, ed è anche facile determinare se il paziente abbia o meno un grave danno cerebrale. La risonanza magnetica viene spesso eseguita prima dell'intervento e dopo l'intervento chirurgico, così come la risonanza magnetica può determinare le conseguenze delle lesioni alla testa. Quindi, per rispondere alla domanda: ciò che la risonanza magnetica del cervello mostra è molto semplice. La TC magnetica fornisce un quadro completo dello stato di tutte le strutture del cervello umano, aiuta a stabilire le cause del mal di testa sia per i bambini che per gli adulti.

Preparazione alla scansione

La preparazione per una scansione RM del cervello dipende in gran parte dal fatto che sia eseguita con o senza contrasto. Se la TC magnetica passa con il contrasto, allora vale la pena prepararla in anticipo. Il medico ti parlerà delle misure di preparazione dettagliate, ma quello che vale la pena fare è rinunciare a cibo e liquidi cinque ore prima della TC.

Inoltre, per preparare adeguatamente la procedura, tutti i pazienti devono rimuovere i loro accessori, gioielli, orologi. Dovresti assolutamente dire al tuo medico che sospetti di avere una gravidanza, di avere malattie croniche o allergie ai farmaci. È anche utile avvisarlo della claustrofobia.

Come eseguire la risonanza magnetica cerebrale?

La risonanza magnetica del cervello con il contrasto è significativamente diversa dalla scansione senza di essa.Prima di tutto, tale tomografia dà risultati più precisi, ma dura molto più a lungo. Va notato che la risonanza magnetica del cervello con il contrasto è vietata ai bambini piccoli, in quanto è dannosa per il loro corpo fragile.

In generale, la procedura di scansione si svolge in uno scenario:

  1. Il paziente rimuove gli indumenti necessari, eliminando soprattutto tutti gli elementi che possono contenere metallo.
  2. Gli viene chiesto di prendere la giusta posizione sul tavolo mobile. La tomografia magnetica della testa, incluso il cervello, di solito richiede che il paziente si trovi in ​​posizione supina.
  3. Se necessario, a una persona viene dato un contrasto, che può essere fatto con un catetere speciale o manualmente.
  4. Se un paziente ha uno scarso controllo sui suoi movimenti o presenta anomalie mentali, ma ha bisogno di eseguire una scansione, allora gli vengono prescritti sedativi. Inoltre, chiunque, anche una persona completamente sana, che ha paura di movimenti accidentali del corpo per distorcere i risultati della procedura, può chiedere il loro utilizzo.
  5. Inoltre, spesso per il fissaggio degli arti usando cinture speciali e per i rulli. È particolarmente necessario applicarli ai bambini, poiché è difficile per loro trascorrere in completa immobilità un così lungo periodo di tempo.
  6. Il tavolo mobile è posto nel tunnel del tomografo, in questo momento l'ufficiale medico lascia questa stanza, seguirà la procedura dalla stanza accanto. Ciò avviene perché la radiazione RM è un po 'piccola, ma è dannosa per una persona, e se passa la procedura tutto il giorno, può seriamente danneggiare la sua salute.
  7. Durante la procedura, il paziente non sentirà quasi nulla, nessun dolore, nessun disagio, nessun disagio. La scansione è assolutamente indolore. Allo stesso tempo, il paziente può sentire il caratteristico arresto del dispositivo, è la norma. Se la risonanza magnetica viene eseguita con il contrasto, la pelle può formicolare un po 'nel punto della sua iniezione.
  8. La scansione può durare più di un'ora, è estremamente importante per il paziente mantenere un'immobilità completa. Ciò fornisce una garanzia di risultati chiari e affidabili.

Come vengono decrittografati i dati?

La scansione MRI del cervello viene eseguita solitamente subito dopo la scansione. È preparato da un radiologo, una scansione MRI del cervello può richiedere un po 'di tempo, ma di solito non più di mezz'ora. I risultati di una risonanza magnetica del cervello sono dati dal medico alle mani del paziente o vengono trasmessi al medico curante.

Una trascrizione RM cerebrale contiene i seguenti dati:

  1. Flusso sanguigno
  2. Caratteristiche del flusso di fluido del canale spinale.
  3. Il grado di diffusione dei tessuti.
  4. L'attività della corteccia cerebrale sotto l'influenza di stimoli.

La risonanza magnetica del cervello consente di valutare non solo le caratteristiche strutturali, ma anche le proprietà funzionali del cervello. Il principale vantaggio del metodo è la sua non invasività, l'assenza di dolore, l'assenza di un periodo di recupero e un alto contenuto di informazioni.

Tomografia computerizzata del cervello. Imaging a risonanza magnetica del cervello

Oggi ci sono vari tipi di studi sugli organi interni dell'uomo. Uno di questi è una tomografia del cervello. Successivamente, capiremo che cos'è questa procedura.

Informazioni generali

La tomografia cerebrale è una ricerca medica non invasiva (non correlata alla penetrazione con aghi e altri strumenti). È usato per scopi diagnostici. La tomografia cerebrale viene eseguita utilizzando attrezzature specializzate. Nel corso dello studio, il medico riceve una serie di immagini della struttura esaminata, che vengono successivamente elaborate su un computer. Le immagini possono essere stampate successivamente sulla stampante. Il paziente può decidere da sé dove fare una tomografia del cervello. Di regola, riceve un rinvio per la ricerca dopo aver consultato un medico.

Tomografia computerizzata del cervello

Questo studio consente di ottenere sezioni seriali dell'organo su diversi piani: frontale, sagittale e orizzontale. Le immagini sono ottenute utilizzando le informazioni dall'irradiazione del tessuto di un organo. L'affidabilità e la specificità della ricerca aumenta con il grado di risoluzione. A sua volta, dipende dalla densità di irradiazione, che viene calcolata sul PC. La risonanza magnetica è considerata più informativa della TC. Tuttavia, la tomografia computerizzata del cervello viene utilizzata più spesso, specialmente nei casi acuti. Inoltre, il costo di questo studio è inferiore.

Scopo della procedura

La tomografia cerebrale viene utilizzata per diagnosticare il danno d'organo. Lo studio consente di monitorare l'efficacia della terapia (compresa la chemioterapia e le radiazioni), nonché il trattamento chirurgico delle patologie, in particolare dei tumori. Sotto il controllo delle operazioni CT sono effettuati.

Preparazione per lo studio

Se l'organo non dovrebbe essere contrastato, non sono necessari eventi speciali. Se nella diagnosi viene utilizzata una sostanza specifica, si dovrebbe astenersi dal cibo per quattro ore prima di farlo. La tomografia del cervello senza contrasto di organi non causerà alcun disagio. Con l'introduzione della sostanza può apparire dolore corto, sensazione di caldo, gusto metallico, vomito o nausea. Se il paziente è ansioso, prima dello studio, gli viene consigliato di assumere sedativi. In caso di intolleranza allo iodio, ai frutti di mare e alle sostanze contrastanti è possibile prescrivere farmaci antiallergici o il contrasto può essere annullato.

Progresso della procedura

Prima della diagnosi, il paziente deve trasformarsi in un camice da ospedale. Gli indumenti ambulatoriali dovrebbero essere confortevoli. Tutti gli oggetti metallici che si trovano nell'area dello scanner devono essere rimossi. Il paziente è posto su un tavolo speciale. La testa del paziente è fissa, lasciando la faccia aperta. Successivamente, la parte superiore del tavolo viene inserita nello scanner. Il dispositivo ruoterà intorno alla testa, emettendo suoni caratteristici. Quando si utilizza un agente di contrasto, esso viene precedentemente iniettato in una vena entro 1-2 minuti. Inoltre, le condizioni del paziente sono attentamente monitorate per la rilevazione tempestiva di una reazione allergica. Di regola, si manifesta in mezz'ora. La prima serie di fette riceve prima dell'introduzione della sostanza. Dopo la sua infusione, fai quanto segue. Le informazioni sui tagli sono memorizzate su nastri magnetici. Il PC converte le informazioni in immagini che vengono visualizzate su un oscilloscopio. Dopo una scansione TC a contrasto, lo specialista valuta le condizioni del paziente, rivelando l'assenza o la presenza di manifestazioni residue con intolleranza alla sostanza. Dopo la diagnosi, il paziente può tornare alla normalità.

attrezzatura

Per lo studio utilizzato uno scanner, un oscilloscopio. Per la TC a contrasto, si usa sodio diatrizoat o meglumine yotamalate. Una siringa da 60 mm, un ago da 21 o 19 gauge, un catetere (endovenoso) vengono utilizzati per l'inserimento. Se necessario, applicare il sistema per infusione.

Informazioni generali sull'immagine

La densità del tessuto viene visualizzata nei colori nero e bianco. Anche sull'immagine puoi vedere aree di diverse sfumature di grigio. L'osso è di colore bianco perché è il più denso. Il liquido spinale che riempie lo spazio subaracnoideo e i ventricoli del cervello viene visualizzato in nero. La sostanza del corpo stesso ha diverse sfumature di grigio. Lo stato delle strutture del cervello è stimato prendendo in considerazione la densità, la posizione, la forma e le dimensioni. Normalmente, l'immagine non mostra vasi cerebrali. Possono essere riconosciuti nelle immagini se ci sono delle patologie. Ad esempio, durante la malformazione, la densità dei vasi sanguigni può essere aumentata. Con l'introduzione di un mezzo di contrasto, le strutture dell'organo sono meglio visibili. Tuttavia, per uno studio più dettagliato, è preferibile utilizzare una risonanza magnetica. Altri metodi di indagine sono la tomografia ad emissione di positroni.

Fattori che influenzano negativamente il risultato dello studio

Quando si muove la testa del paziente, le immagini potrebbero risultare di scarsa qualità. Inoltre, la distorsione delle immagini potrebbe apparire a causa della presenza di oggetti metallici sul corpo nell'area scansionata. Con il sanguinamento, è probabile un risultato falso negativo.

Imaging a risonanza magnetica del cervello

Questo studio consente lo studio più dettagliato di tutte le strutture del corpo. Uno dei tipi più frequenti di ricerca è l'imaging di vasi cerebrali. Con l'aiuto della risonanza magnetica, puoi anche valutare lo stato del tessuto, il liquido cerebrospinale. Utilizzando questo metodo, gli specialisti hanno l'opportunità di diagnosticare patologie neurologiche, malattie dell'orecchio interno. L'imaging a risonanza magnetica del cervello consente inoltre di visualizzare i cambiamenti anatomici esistenti, i processi tumorali e l'identificazione delle cause di disturbi mentali, motori, dolorosi, psico-emozionali e sensoriali.

formazione

Prima di condurre uno studio non è necessario svolgere alcuna attività. Inoltre, non è necessario limitarsi al cibo. L'esame viene effettuato in qualsiasi momento, per il paziente e lo specialista. Di norma, è necessario pre-registrarsi per la diagnosi. La tomografia magnetica del cervello è controindicata per le persone con un pacemaker. Lo studio non è condotto su pazienti con protesi metalliche, pin, protesi, clip emostatiche nel cervello e dispositivi ferromagnetici.

Quando è raccomandata una risonanza magnetica?

Lo studio è nominato in presenza di:

  • Rumore alle orecchie, vertigini, crampi, svenimento, dolore cronico alla testa.
  • Disturbi delle funzioni motorie e sensibilità.
  • Disturbi della motilità dell'occhio, un netto, improvviso deterioramento della vista.
  • Discorso difficile
  • Danneggiamento mentale, disturbi della concentrazione.
  • Epilessia, disturbi mentali.

Cosa mostra una risonanza magnetica?

Quando si utilizza un agente di contrasto nel corso dell'esame, lo specialista identifica tutte le patologie vascolari disponibili. Questo tipo di ricerca viene utilizzato nella diagnosi di TBI, aterosclerosi, malattie infiammatorie di natura infettiva, ictus, morbo di Alzheimer. Inoltre, la risonanza magnetica consente di rilevare tumori di natura sia male che benigna, aneurisma, malformazioni, encefalomielite, vasculite. Lo studio è utilizzato nella diagnosi di patologie dell'orecchio interno e degli occhi, con aumento della pressione intracranica. Mr angiography consente uno studio più approfondito dello stato del sistema vascolare del cervello. Questo studio è particolarmente importante in ictus perché consente di valutare il grado di contrazione delle strutture. L'attuale risonanza magnetica alla pianificazione e preparazione per l'intervento chirurgico. Lo studio viene effettuato anche nel periodo di riabilitazione. Questo è necessario per valutare l'efficacia del trattamento. La diagnosi tempestiva con MRI minimizza la necessità di un intervento chirurgico e prescrive una terapia adeguata.

Ulteriori informazioni

La risonanza magnetica del cervello è assolutamente sicura. La durata media della procedura è di venti minuti. Alla fine dello studio, sono necessari circa 20-60 minuti per attendere i risultati e la conclusione del medico. Per scattare foto di buona qualità, vengono utilizzate attrezzature con una capacità di almeno 1,5 Tesla. Quando si utilizza l'attrezzatura con una maggiore velocità di immagine sarà un po 'più chiaro. Tuttavia, il costo della procedura stessa sarà molto più alto.

uziprosto.ru

Enciclopedia di ultrasuoni e risonanza magnetica

Tomogramma: la natura della ricerca sul cervello e dei possibili risultati

La vita umana, tutti i processi che si verificano nel corpo, dipendono dal funzionamento del cervello. La violazione del suo lavoro può causare varie patologie, malattie, lesioni. Tutti i motivi elencati sono molto pericolosi. Possono portare alla disabilità e persino alla morte. È molto importante identificarli in tempo. L'imaging cerebrale consente una diagnosi accurata da parte dei medici. Cos'è?

Tomografia cerebrale: definizione

L'organo principale del sistema nervoso centrale può essere esaminato attraverso la risonanza magnetica (MRI) e la tomografia computerizzata (CT). Il primo metodo è basato sul fenomeno della risonanza magnetica nucleare. In un campo magnetico costante, i protoni (nuclei di atomi di idrogeno, che sono presenti in grandi quantità nel corpo umano) sono eccitati a causa di impulsi di radiofrequenza. Le radiazioni elettromagnetiche iniziano a emanare da esse. È registrato, digitalizzato. Di conseguenza, vengono formate le immagini a strati dell'oggetto che si sta studiando.

Confronto di immagini del cervello mediante TC e RM

Le immagini a risonanza magnetica dell'organo principale del sistema nervoso centrale possono essere eseguite con contrasto. Nella ricerca, gli esperti usano sostanze come Omniscan, Magnnevist. Ognuno di questi farmaci viene somministrato in un dosaggio di 0,2 ml per 1 kg di peso corporeo. Se una persona pesa più di 100 kg, non vengono somministrati per via endovenosa più di 20 ml di un mezzo di contrasto.

Nel secondo metodo sopra menzionato, la scansione trasversale strato per strato viene eseguita utilizzando un fascio sottile di raggi X. I rivelatori presenti nel dispositivo registrano la radiazione. Il computer dai dati ricevuti forma l'immagine - un tomogramma del cervello. Di conseguenza, appare sullo schermo del monitor e il ricercatore inizia a studiarlo.

Non è sempre possibile distinguere strutture patologiche da tessuti normali durante la tomografia computerizzata. Per ottenere dati aggiuntivi sullo stato dell'organo principale del sistema nervoso centrale in alcune situazioni, viene utilizzato il metodo di contrasto. La sua essenza risiede nell'introduzione attraverso la vena 40-50 ml di un mezzo di contrasto idrosolubile.

Quando viene prescritta la tomografia?

Le indicazioni per eseguire la scansione a risonanza magnetica del cervello sono:

  • anomalie dello sviluppo;
  • malattie accompagnate da demielinizzazione (distruzione della guaina mielinica dei neuroni);
  • neoplasie;
  • disturbi circolatori nell'organo principale del sistema nervoso centrale;
  • invasioni parassitarie;
  • malformazioni vascolari;
  • epilessia e sindromi epilettiche;
  • lesioni nel periodo subacuto e cronico;
  • cambiamenti cerebrali post-traumatici.

La tomografia computerizzata viene assegnata alle persone per ottenere un tomogramma cerebrale nei seguenti casi:

  • con lesioni cerebrali traumatiche (specialmente nel periodo acuto);
  • la presenza di parassiti intracerebrali;
  • tumori;
  • disturbi ischemici ed emorragici della circolazione sanguigna nel cervello;
  • cambiamenti di organi post-traumatici;
  • encefalopatia tossica e post-traumatica.

Facendo ricerca

Le immagini a risonanza magnetica e computerizzata sono simili nelle prestazioni. Prima dell'esame, il paziente si trova su uno speciale tavolo mobile, che scorre nel dispositivo all'inizio della scansione. I dispositivi utilizzati in CT e MRI sono chiamati tomografi. Ti permettono di ottenere immagini del cervello.

Il principio di funzionamento dei tomografi è diverso. Il dispositivo utilizzato in CT è una combinazione di una macchina a raggi X e un computer. Lo scanner MRI non emette raggi X. Forma un campo magnetico ed emette un impulso di radiofrequenza. Sia la TC che la RM sono eseguite in reparti specializzati dell'ospedale. La scansione con la tomografia computerizzata richiede alcuni minuti. Con la risonanza magnetica, la testa può essere esaminata per circa mezz'ora, durante il quale è impossibile muoversi.

Preparazione per la diagnostica

Imaging a risonanza magnetica

Quindi, risonanza magnetica del cervello: che cosa dovrebbe essere considerato per i pazienti che vanno a questa procedura diagnostica? Il primo è conoscere le controindicazioni. La risonanza magnetica non può essere eseguita con:

  • impianti ferromagnetici ed elettronici dell'orecchio medio;
  • un pacemaker installato;
  • clip emostatiche;
  • frammenti ferromagnetici;
  • tatuaggi realizzati con coloranti contenenti composti metallici.

Il medico dovrebbe essere avvisato di una possibile gravidanza, perché nel primo trimestre la risonanza magnetica non è applicabile. Dovrebbe anche essere detto sulle fobie. Lo specialista può prescrivere un farmaco sedativo. Prima di eseguire la scansione, è necessario rimuovere tutti i gioielli da soli, rimuovere il telefono. Tali oggetti possono distorcere le immagini risultanti.

Tomografia computerizzata

La tomografia computerizzata convenzionale del cervello non richiede una preparazione speciale per lo studio. I pazienti ricordano solo che le controindicazioni alla TC senza contrasto sono la gravidanza e il peso corporeo eccessivo, che eccedono il valore consentito (è indicato nelle caratteristiche tecniche di un particolare dispositivo).

La tomografia, eseguita utilizzando un agente di contrasto, ha ulteriori controindicazioni:

  • insufficienza renale;
  • allergico al farmaco, che deve essere somministrato per via endovenosa;
  • diabete grave;
  • malattia della tiroide;
  • mieloma multiplo;
  • essere di una persona in gravi condizioni.

Poiché la TC con controindicazioni ha controindicazioni, uno specialista raccoglie una storia completa del suo paziente prima dello studio:

  1. Una persona con sospetto malfunzionamento del sistema urinario determina il contenuto di creatina e urea nel sangue. Se vengono rilevate irregolarità, gli agenti di contrasto non vengono utilizzati o vengono introdotti solo da indicazioni molto strette.
  2. Prima della tomografia computerizzata, un medico prescrive la scintigrafia e gli esami di laboratorio per escludere o confermare l'ipertiroidismo.
  3. Lo specialista scopre anche se il paziente è allergico al mezzo di contrasto. Se, dopo una precedente iniezione della sostanza, compaiono sintomi quali prurito, orticaria, la premedicazione viene eseguita prima dello studio. Se è stata osservata una caduta di pressione o si è verificato un collasso, il contrasto non viene applicato o introdotto dopo un'adeguata sedazione.

Prima della tomografia computerizzata del cervello, è necessario rimuovere tutti i gioielli, i bigiotteria, le forcine per capelli, rimuovere le protesi rimovibili dal cavo orale. Questo è necessario per evitare la comparsa di artefatti nelle immagini risultanti.

Risultati della ricerca

Analisi delle immagini MRI

Le immagini prese come risultato della risonanza magnetica possono indicare la presenza di tumori o metastasi. Con la risonanza magnetica convenzionale, le lesioni patologiche vengono rilevate con diversa intensità di segnali MR. Per confermare la presenza di tumori e metastasi consente la risonanza magnetica con contrasto. A causa della somministrazione endovenosa di una sostanza speciale nelle neoplasie, l'intensità del segnale MR cambia.

I risultati possono indicare la presenza di malattie demielinizzanti. Nella loro diagnosi, il valore principale è appena giocato con la risonanza magnetica. In queste malattie, la mielina viene distrutta a causa di varie infezioni, processi autoimmuni ed effetti tossici. Quindi, le malattie demielinizzanti vengono diagnosticate per i seguenti motivi:

  1. sui focolai di demielinizzazione T2-VI sono iperintensivi
  2. T1-CI mostra il 20% di focolai, che riflette la completa distruzione della mielina;
  3. nella fase di esacerbazione, si verifica una violazione della barriera emato-encefalica, che viene visualizzata come una zona di accumulo di materiale di contrasto su T1-VI.

Analisi delle immagini CT

TAC del cervello

I tomogrammi ottenuti durante lo studio del cervello sono studiati da un medico in qualsiasi sequenza conveniente per lui. L'esame delle sezioni inizia con una valutazione della dimensione dei ventricoli e dello spazio subaracnoideo al fine di escludere la presenza di una neoplasia volumetrica. Il confine che separa la materia bianca e grigia del cervello è attentamente valutato. La sua velatura è un segno di gonfiore d'organo. Se vengono rilevati cambiamenti patologici, le sezioni adiacenti vengono necessariamente valutate.

La presenza di una zona di maggiore densità con spostamento della struttura cerebrale adiacente e l'edema dei tessuti circostanti è ciò che è caratteristico dell'emorragia traumatica. Questa è una conseguenza diretta della ferita al cranio - una contusione del cervello. In alcuni casi, i segni di emorragia non vengono rilevati con la TC eseguita immediatamente dopo la lesione o dopo poco tempo dopo la sua ricezione. Questo è possibile se la parete vascolare è danneggiata per la seconda volta (la tomografia ripetuta è necessaria dopo un po ').

Con l'aiuto della scansione TC ha rivelato i tumori. Sui tomogrammi convenzionali del cervello (senza l'uso del contrasto), le metastasi possono essere simili nella densità ai tessuti vicini. A volte sono accompagnati da edema perifocale. Per una diagnosi accurata è necessaria la tomografia con contrasto. Grazie a lei, le neoplasie sono chiaramente delimitate dai tessuti circostanti. Lungo il bordo del tumore appare la forma irregolare del guadagno anulare.

Pertanto, l'imaging a risonanza magnetica e computata - i principali metodi di diagnosi di varie lesioni, malattie e patologie del cervello, che porta al fatto che i medici spesso prescrivono una diagnosi del genere. Queste procedure sono completamente indolori e non invasive (cioè, nel corso della loro attuazione, la pelle del paziente in esame non è disturbata).

Caratteristiche delle differenze di risonanza magnetica cerebrale da risonanza magnetica cerebrale

Per determinare la differenza tra la RMN del cervello e la risonanza magnetica dei vasi cerebrali, è possibile condurre un'analisi dettagliata di entrambe le procedure diagnostiche. Queste procedure sono eseguite direttamente su un apparecchio speciale, chiamato tomografo a risonanza magnetica. Il principale vantaggio della procedura di risonanza magnetica è che la diagnosi è completamente sicura e più efficace. Con il suo aiuto, è possibile determinare, diagnosticare e scoprire le cause dello sviluppo di varie patologie, malattie e complicanze.

Imaging a risonanza magnetica di vasi cerebrali

L'imaging a risonanza magnetica dei vasi cerebrali può essere distinto da ciò che viene visualizzato sulle immagini durante la diagnosi. Per le navi del cervello è caratterizzata dalla mappatura delle strutture direttamente vascolari, presentate sotto forma di vene, arterie e capillari. Durante la risonanza magnetica dei vasi, la sostanza cerebrale non viene visualizzata nelle immagini, che è la principale differenza tra questi due metodi diagnostici.

Con la risonanza magnetica del sistema vascolare del cervello, è possibile effettuare un esame più approfondito della fisiologia e dell'anatomia dei vasi sanguigni. L'esame di questo tipo può rilevare anomalie patologiche di vario tipo. Queste patologie includono:

  1. Aneurisma aortico. La malattia è il verificarsi di violazioni della struttura delle pareti della nave, con conseguente aumento del diametro.
  2. Difetti cardiaci congeniti o CHD. In presenza di difetti anatomici che si verificano nelle valvole cardiache e nelle pareti del muscolo cardiaco, il flusso sanguigno è disturbato in tutto il corpo umano. La malattia viene solitamente diagnosticata immediatamente dopo la nascita del bambino.
  3. Stenosi. Disturbo, che è il verificarsi di riduzione patologica del lume nei vasi arteriosi.
  4. Trombosi. Tratta malattie piuttosto pericolose che nel 90% dei casi portano a un esito mortale. La trombosi si manifesta come comparsa di coaguli di sangue all'interno dei vasi, che, se accumulati, contribuiscono al verificarsi di blocchi. Quando i vasi vitali vengono bloccati, il flusso sanguigno viene disturbato, portando alla morte.
  5. L'aterosclerosi. La malattia, le cui principali caratteristiche sono la deposizione di accumuli di grasso nelle pareti dei vasi sanguigni. Questo sintomo viene diagnosticato esclusivamente sulla risonanza magnetica.
  6. Occlusione. Una malattia che si manifesta sotto forma di una pervietà vascolare compromessa, che si verifica sullo sfondo di un coagulo di sangue.
  7. Vasculite. Processi infiammatori, manifestati sotto forma di patologie delle pareti dei vasi sanguigni.
  8. Malformazioni vascolari La malattia si manifesta sotto forma di problemi nello sviluppo del sistema di fornitura del sangue. Le cause della formazione della malattia sono la patologia della connessione scorretta delle vene e delle arterie, che contribuisce alla formazione di ammassi vascolari.
  9. Stroke. È un disturbo che si sviluppa riducendo la quantità di sangue che scorre a specifiche parti del cervello. Le ragioni di questa diminuzione della quantità di sangue al cervello sono i coaguli di sangue e la rottura dei vasi sanguigni.
  10. Lesioni cerebrali traumatiche, così come tumori e neoplasie, sia benigne che maligne.

Da ciò consegue che la risonanza magnetica dei vasi cerebrali è prescritta nei casi in cui il paziente presenta i seguenti sintomi:

  • frequenti mal di testa che portano un'eziologia sconosciuta;
  • vertigini e perdita di coscienza;
  • tinnito;
  • distonia vascolare;
  • malattia ischemica

I sistemi vascolari devono essere diagnosticati usando la risonanza magnetica, attraverso la quale è possibile determinare la dimensione di coaguli di sangue, aneurismi, ematomi e altre deformità. Inoltre, questo è ottenuto attraverso l'assenza di tipi pericolosi di radiazioni.

Importante sapere! Nel corso della diagnostica, la risonanza magnetica crea un potente campo magnetico di natura costante. È con il suo aiuto che è possibile formare un'immagine dei processi che si verificano all'interno di una persona.

La ricerca diagnostica può essere effettuata con l'uso di agenti di contrasto, che consente la visualizzazione più accurata dei vasi cerebrali e senza l'uso del contrasto. La necessità dell'uso del contrasto è decisa dal medico che esegue la diagnosi. Il principale vantaggio della risonanza magnetica è il fatto che con l'aiuto della manipolazione diagnostica è possibile non solo vedere la struttura, ma anche la funzionalità del sistema vascolare.

Imaging a risonanza magnetica del cervello

La tomografia del cervello mostra la struttura del cervello stesso, mentre i contorni del sistema vascolare non sono visualizzati. Questo metodo di indagine fornisce la capacità di rilevare una varietà di disturbi strutturali. La risonanza magnetica della testa consente di rilevare anche malattie minori come i microstrati.

La principale differenza tra la risonanza magnetica cerebrale e la risonanza magnetica cerebrale è che quest'ultimo tipo di manipolazione consente di diagnosticare le seguenti malattie:

  1. Tumori e neoplasie nel cervello. Questi possono essere sia tumori maligni o benigni.
  2. Contusioni derivanti da gravi lesioni alla testa dell'uomo.
  3. Lesioni a zone della testa che provocano emorragie.
  4. Strokes. Sono forme acute di disturbi circolatori. Come risultato di ictus, danno e morte delle cellule nervose si verificano.
  5. Anomalie congenite. Manifestato sotto forma di disturbi anomali nella struttura del cervello.
  6. Gravi effetti delle crisi epilettiche.
  7. Idrocefalo. La diagnosi viene diagnosticata rilevando il liquido in eccesso nel cervello.
  8. 8. Danno del sistema nervoso umano.
  9. Il funzionamento della ghiandola pituitaria, che è il sistema endocrino del cervello ed è responsabile della produzione di ormoni.
  10. I problemi del funzionamento dell'orecchio interno. Quantità eccessive di secrezione purulenta con infezioni contribuiscono allo sviluppo di complicazioni fatali, manifestate sotto forma di meningite.
  11. Malattie del tipo vascolare: aneurismi, occlusione, trombosi e altre patologie, che possono anche essere diagnosticate con risonanza magnetica dei vasi cerebrali.
  12. La demenza. Si verifica a causa della formazione di disturbi nei vasi del cervello. Nel caso di esacerbazione della demenza, c'è un deterioramento nella memoria e nel pensiero.
  13. Micro colpi. Sono tipi di disordini circolatori di breve durata. La differenza tra microstroke e ictus è dovuta al fatto che il primo tipo di malattia si manifesta sotto forma di una piccola emorragia focale. Per l'ictus è caratterizzato da un esteso danno cerebrale.

Ricorrono alla risonanza magnetica cerebrale in tali casi quando una persona ha una commozione cerebrale. L'esame mediante radiazioni magnetiche può rilevare lesioni interne, ematomi e contusioni. Se queste complicanze non vengono diagnosticate in modo tempestivo, porteranno al verificarsi di patologie più gravi, come la meningite. Una diagnosi accurata si ottiene ottenendo immagini della massima qualità, grazie alle quali uno specialista può identificare non solo i presunti disturbi, ma anche altre anomalie patologiche.

Confronto tra due procedure

Ora puoi ricorrere al confronto delle due procedure per lo studio del cervello e dei vasi sanguigni. Ciò che distingue la risonanza magnetica cerebrale dalla diagnosi di vasi cerebrali, è stato presentato sopra. Si differenziano principalmente per i risultati finali ottenuti nelle immagini e per le malattie a cui viene data la possibilità di diagnosticare. La RM del cervello è un tipo di esame più esteso rispetto alla risonanza magnetica del sistema vascolare del cervello.

C'è molto in comune con queste procedure diagnostiche: un campo magnetico, un paziente con le patologie corrispondenti, immagini e la possibilità di utilizzare preparazioni di contrasto. La cosa principale che è importante considerare quando si conducono entrambi i tipi di ricerca è l'uso di una macchina per risonanza magnetica con una capacità di oltre 1,5 Tesla. L'irradiazione di tale potenza con un campo magnetico rende possibile ottenere l'immagine della più alta qualità delle aree studiate del cervello.

Importante sapere! Entrambe le procedure hanno una durata massima di 20 minuti e l'utilizzo del contrasto può richiedere fino a 40 minuti.

La RM, al contrario della tomografia computerizzata, è un metodo diagnostico completamente sicuro e innocuo. In alcuni casi, a seconda delle indicazioni per la risonanza magnetica, è ricorso a uno studio congiunto: "il cervello e le vene", "cervello e arterie" e così via.

Risultati MRI

Alla fine della manipolazione diagnostica, in cui il paziente non sente altro che rumore, lo specialista che ha eseguito la procedura scrive una conclusione sulla base delle immagini ricevute. Sulla base di immagini sotto forma di fette di parti diagnosticate del corpo, viene fatta una diagnosi preliminare, confutata o confermata. Con la conclusione dello specialista, il paziente deve contattare il medico. Ciò è necessario affinché il medico possa diagnosticare e quindi prescrivere il trattamento terapeutico o chirurgico appropriato.

Se le immagini ottenute non consentono di effettuare una diagnosi accurata per via della scarsa qualità, viene presa la decisione di condurre una risonanza magnetica con contrasto. La ri-diagnosi può essere eseguita anche dopo cinque minuti, poiché la procedura è assolutamente innocua e non influisce negativamente sulla persona. Prima di subire una risonanza magnetica, è necessario scoprire la presenza di controindicazioni da uno specialista.