Un immediato mal di denti aiuta?

Sclerosi

Un momento di mal di denti aiuterà?

pillole aiuto mal di denti istantaneo?

un momento da mal di denti quali recensioni?

Un attimo aiuta un mal di denti?

pillole aiuto istantaneo per mal di denti?

Mig è una droga che calma molti tipi di dolore. È implementato liberamente in ogni farmacia. Può essere usato non solo per il mal di denti, ma allevia il mal di testa, i vari tipi di nevralgie e le emicranie. Tieni presente che, prima di utilizzarlo, devi leggere un'annotazione, poiché contiene tutte le controindicazioni, specialmente per coloro che hanno problemi con il tratto gastrointestinale.

Nella sua composizione c'è un acido che non è adatto per ogni organismo e può causare conseguenze negative. In linea di principio, gli antidolorifici non dovrebbero essere abusati e spesso presi. Il dolore è solo una conseguenza e devi trovarne la causa per eliminarlo.

MIG da mal di denti

Poche persone possono vantarsi di denti assolutamente sani. Di norma, a causa di effetti meccanici, termici e chimici, così come il lavoro distruttivo dei microrganismi, i denti prima o poi iniziano a deteriorarsi. Inizialmente, l'integrità dello smalto è rotto - un rivestimento naturale che protegge il tessuto dentale. Quindi i microrganismi che abitano la cavità orale iniziano a distruggere la stessa dentina - il tessuto denso del dente. Di conseguenza, una cavità si forma nel tessuto dentale, approfondendo di giorno in giorno - fino a raggiungere il nucleo del dente - la camera pulpare in cui si trovano il nervo, i vasi sanguigni e il tessuto sciolto.

MIG 400 per mal di denti

Quando alcuni batteri entrano nella polpa dentale, inizia un processo infiammatorio, che a volte causa un forte dolore. Naturalmente, questo può essere evitato se si effettuano tempestivamente pulizia e sigillatura della cavità. Tuttavia, non tutte le persone si rivolgono al dentista in tempo - alcuni non notano immediatamente l'aspetto di un albero cavo, altri per paura di procedure dentistiche per tutto il tempo rimandano la visita dal medico per dopo. A questo proposito, il mal di denti è un fenomeno molto frequente che la maggior parte delle persone incontra almeno una volta nella vita.

Se un dente inizia a fare male male, allora questo indica l'inizio dell'infiammazione, che non va via da solo. Anche in questo caso qualsiasi terapia medica non sarà di aiuto. L'unico risultato possibile dell'uso di droghe in questa situazione è la riduzione del dolore, o anche la sua scomparsa per un certo periodo di tempo. Per eliminare definitivamente il dolore, puoi visitare solo un dentista che farà la diagnosi corretta ed eseguirà le opportune manipolazioni.

Le sensazioni dolorose sulla base dei processi infiammatori nella polpa, nel tessuto basale e nel periostio sono molto intense ed estremamente difficili da trasportare. Con tali dolori, una persona non è in grado di lavorare pienamente o addormentarsi. Pertanto, se non c'è la possibilità di andare immediatamente dal medico - ad esempio, quando un dente ha doluto di notte - l'unica via d'uscita è quella di fermare il dolore con l'aiuto di farmaci adeguati.

Molto spesso, le persone usano analgin per alleviare il dolore. Tuttavia, questa medicina vecchia, economica ed economica, a volte, è impotente contro il dolore acuto. Pertanto, gli antidolorifici moderni sono più preferibili. I più efficaci di questi sono i farmaci Ketorolaka (ketanov, ketonal). Tuttavia, non possono essere acquistati in farmacia senza prescrizione medica. Pertanto, per il sollievo di emergenza del mal di denti, si deve scegliere un farmaco adatto da quei farmaci che possono essere acquistati liberamente.

Le compresse di Mig 400 sono un farmaco antidolorifico popolare che può essere facilmente distribuito nelle farmacie. Che tipo di medicina è questa e può essere usata se un dente ha doluto.

Mig 400 aiuta il mal di denti

MIG 400 per mal di denti

Queste compresse sono un farmaco a base di ibuprofene - un potente analgesico che è ampiamente usato nella medicina moderna. Questo farmaco antinfiammatorio non steroideo blocca la formazione biochimica delle prostaglandine e quindi elimina i sintomi del processo infiammatorio. L'ibuprofene è in grado di fermare l'infiammazione, indipendentemente dalla sua posizione, ma trova la massima applicazione nel caso di processi infiammatori del tessuto connettivo - con artrite, vari reumatismi, ecc. Inoltre, l'ibuprofene dà un risultato tangibile nell'infiammazione nervosa - per esempio, sciatica e altre radicoliti.

Il medicinale che contiene l'ibuprofene MIG aiuta il mal di denti piuttosto efficacemente, tuttavia, l'uso di questo medicinale ha un significato reale solo in caso di una sensazione di dolore sufficientemente forte. Il dolore dolorante debole viene rimosso con successo e rimedi popolari, ad esempio, il risciacquo con il decotto di infusi alle erbe. In questo caso, l'uso di droghe ibuprofene o altri analgesici forti è quello di esporsi ancora una volta ai pericoli degli effetti collaterali del farmaco.

Instant 400, come altri farmaci non steroidei utilizzati contro l'infiammazione, può causare reazioni indesiderate. Inoltre, ha una serie di controindicazioni. Pertanto, dovrebbe essere usato con cautela e se c'è un bisogno reale.

Con dolori al mal di denti, causati, ad esempio, da un processo di carie profonda, tali rimedi popolari aiutano come:

  • tintura di valeriana;
  • tintura di motherwort;
  • alcol canforico;
  • tintura di calamo;
  • decotto di fiori di assenzio;
  • decotto salvia;
  • decotto di rape grattugiate;
  • brodi di Potentilla, serpentina o achillea.

La tintura di valeriana può essere usata sia esternamente - infliggendo il dente dolorante, sia usando all'interno, nella quantità di 20 gocce per bicchiere d'acqua.

Applicando metodi popolari per il mal di denti, non dovremmo dimenticare il buon senso. Quindi, l'uso di impacchi caldi in presenza di infiammazioni purulente del parodontale e del periostio è una procedura mortale, in quanto può portare a una svolta dell'ascesso, infezione nel sangue e il successivo sviluppo della sepsi.

Come prendere le pillole per il mal di denti Mig 400

L'ibuprofene contenuto in queste compresse viene rapidamente assorbito dall'apparato digerente umano e, diffondendosi nel sangue e nel liquido sinoviale, colpisce le zone dei processi infiammatori. Un'alta concentrazione di ibuprofene nel liquido sinoviale e una sua eliminazione relativamente lenta da esso, fornisce un'alta efficacia del farmaco per l'infiammazione delle articolazioni.

L'alto tasso di assorbimento del farmaco quando entra nel tratto gastrointestinale assicura l'insorgenza dell'effetto analgesico - il farmaco inizia ad agire entro dieci minuti dal suo utilizzo.

Dopo che l'ibuprofene entra nel corpo, questa sostanza viene metabolizzata nel fegato per formare metaboliti che non mostrano attività farmacologica, che vengono rimossi con l'urina e la bile. Il metabolismo del farmaco è un onere aggiuntivo per il fegato. Pertanto, in caso di problemi al fegato, le compresse di Mig 400 devono essere utilizzate con cautela. Nelle patologie gravi di questo organo, l'ibuprofene è controindicato. Per lo stesso motivo, è altamente indesiderabile bere alcolici e usare altri farmaci che sovraccaricano il fegato durante l'assunzione regolare di preparati di ibuprofene.

Come bere pillole Istantaneo con mal di denti

MIG 400 compresse contenenti quattrocento milligrammi di ibuprofene sono prese per via orale. La scelta del regime più ottimale viene eseguita individualmente per ciascun paziente, tenendo conto delle caratteristiche del quadro clinico.

Sia gli adulti che i bambini possono bere questo farmaco. Le compresse devono essere deglutite intere, senza masticarle, lavandole con acqua. Puoi prendere la medicina durante o dopo un pasto. Per i pazienti di infanzia e adolescenza, il dosaggio deve essere determinato tenendo conto del fatto che non ci devono essere più di dieci milligrammi del principio attivo principale del medicinale per chilogrammo di peso. Così, un bambino dai sei ai nove anni può ricevere mezza compressa del farmaco non più di tre volte al giorno. Per i bambini dai dieci ai dodici anni, una singola dose è anche mezza compressa con una dose giornaliera massima di ottocento milligrammi. I bambini di età superiore ai dodici anni e gli adulti possono assumere una pillola intera ogni volta, in modo che non vengano ingeriti più di 1.200 milligrammi di ibuprofene nell'arco della giornata.

È desiderabile che l'intervallo di tempo tra l'assunzione di pillole Mig non sia inferiore a sei ore. La durata massima del corso del farmaco è di quattro giorni.

Un sovradosaggio del farmaco, oltre a prenderlo troppo a lungo, aumenta il rischio di ibuprofene sul corpo.

Possibili effetti negativi dell'uso di pillole Mig 400 mal di denti

Gli effetti collaterali dell'ibuprofene sul corpo possono essere suddivisi per frequenza nelle seguenti categorie:

  • molto frequente - si verifica in più di una su dieci pazienti;
  • frequente - si verifica almeno in uno su cento pazienti;
  • poco frequente - la probabilità di occorrenza di cui si trova nell'intervallo di 1/100 - 1/1000 casi di farmaci;
  • raro - meno comune che in uno dei mille casi di consumo di droga;
  • molto raro - si verifica meno frequentemente che in uno su diecimila casi di uso di droghe.

Con l'intolleranza individuale a ibuprofen, la presenza di controindicazioni ad esso, o in caso di violazione del modo ottimale del suo ricevimento, i seguenti organi e sistemi possono soffrire:

  1. Il sistema digestivo.
  2. Il fegato e i suoi dotti.
  3. Cuore e vasi sanguigni.
  4. Sangue e linfa.
  5. Organi del senso
  6. Reni e ureteri
  7. Sistema nervoso
  8. Sistema immunitario
  9. La pelle

Con le lesioni mediche dello stomaco e dell'intestino nel caso dell'uso di farmaci ibuprofene, i problemi frequenti sono dolore addominale, diarrea, stitichezza, formazione di gas intensi, bruciore di stomaco e piccole emorragie della mucosa. Gli effetti collaterali rari sono ulcere peptiche dello stomaco, dell'intestino e della mucosa orale. In casi molto rari, vi è infiammazione dell'esofago e pancreatite, l'apparizione di costrizioni di natura cicatriziale nell'intestino tenue e piccolo.

Quando l'ibuprofene agisce sul fegato in casi molto rari, possono verificarsi insufficienza epatica o epatite tossica.

I problemi con il sistema cardiovascolare nell'uso di farmaci ibuprofen sono molto rari e possono essere espressi in aritmie, insufficienza cardiaca, ipertensione e infarto.

Gli effetti dannosi dell'ibuprofene sul sangue si verificano in situazioni molto rare. Il paziente può sviluppare anemia, ridurre il numero di globuli bianchi e piastrine. Nei casi più gravi, la diminuzione del numero di globuli bianchi può essere così grande da causare immunodeficienza, che può portare alla morte.

Frequenti problemi del sistema nervoso durante l'assunzione di ibuprofene sono vertigini e mal di testa, disturbi del sonno, ansia, stanchezza. In casi molto rari, si verificano depressione e altri problemi mentali.

L'azione del farmaco sui sensi raramente ha problemi di visione. In rari casi, c'è una sensazione di acufene.

I problemi renali durante l'assunzione di ibuprofene sono molto rari e si verificano sotto forma di edema, insufficienza renale, nefrite, danno ai tessuti renali, ecc.

L'effetto dell'ibuprofene sulla pelle è molto raro ed è espresso in eruzioni cutanee e prurito. Nei casi gravi, possono svilupparsi necrolisi epidermica o eritema essudativo.

In casi molto rari, l'ibuprofene può causare gravi allergie con angioedema o anafilassi.

Quando non puoi prendere le pillole Mig per il mal di denti

Le droghe di ibuprofene hanno una lista abbastanza ampia di controindicazioni. Le compresse di Mig 400 e altri farmaci contenenti ibuprofene non possono essere utilizzati nei seguenti casi:

  1. Con una maggiore sensibilità al farmaco, una tendenza alle reazioni allergiche ad esso.
  2. Con esacerbazioni di ulcera gastrica, ulcera duodenale, intestino crasso.
  3. Con enterite e colite.
  4. Con emofilia e altri problemi con la coagulazione del sangue.
  5. Con sanguinamento gastrico e intestinale.
  6. In disfunzione renale grave e le loro malattie progressive.
  7. Con gravi anomalie epatiche.
  8. Con patologie del nervo ottico, violazioni non correggibili delle funzioni dell'analizzatore visivo, presenza di un punto cieco nel campo visivo a causa di alterazioni patologiche della retina, disturbi della percezione del colore.
  9. Con iperkaliemia

Farmaci contenenti ibuprofene non devono essere assunti quando un paziente ha mai avuto una reazione negativa all'aspirina o qualsiasi farmaco non steroideo usato contro l'infiammazione, espresso in allergia, broncospasmo asmatico e formazione di polipi nasali.

Le pillole di Mig e altri farmaci che includono l'ibuprofene non devono essere bevuti in pazienti che hanno subito di recente un intervento chirurgico di bypass delle arterie coronarie.

Le compresse di MiG sono controindicate nei bambini sotto i sei anni e nelle donne negli ultimi tre mesi di gravidanza.

MIG 400 - istruzioni per l'uso, recensioni, analoghi e forme di rilascio (compresse da 400 mg) del farmaco per il trattamento del mal di testa e del mal di denti e della riduzione della temperatura negli adulti, nei bambini e durante la gravidanza. struttura

In questo articolo, puoi familiarizzare con le istruzioni per l'uso del medicinale MIG 400. Vengono presentate le recensioni dei visitatori del sito e le opinioni dei medici specialisti sull'uso del MIG 400 nella loro pratica. Una grande richiesta per aggiungere il vostro feedback sul farmaco più attivamente: il medicinale ha aiutato o non ha aiutato a sbarazzarsi della malattia, quali complicazioni ed effetti collaterali sono stati osservati, che potrebbero non essere stati dichiarati dal produttore nell'annotazione. Analogico MIG 400 in presenza di analoghi strutturali disponibili. Utilizzare per il trattamento del mal di testa e del mal di denti e ridurre la temperatura negli adulti, nei bambini, così come durante la gravidanza e l'allattamento. La composizione del farmaco.

MIG 400 è un farmaco antinfiammatorio non steroideo (NSAID). L'ibuprofene (il principio attivo di MIG 400) è un derivato dell'acido propionico e ha effetti analgesici, antipiretici e anti-infiammatori a causa del blocco non selettivo di COX-1 e COX-2, nonché un effetto inibitorio sulla sintesi delle prostaglandine.

L'effetto analgesico è più pronunciato per il dolore infiammatorio. L'attività analgesica del farmaco non è un tipo narcotico.

Come altri FANS, l'ibuprofene ha un'attività antipiastrinica.

struttura

Ibuprofene + eccipienti.

farmacocinetica

Dopo l'ingestione, il farmaco è ben assorbito dal tratto gastrointestinale. Il legame con le proteine ​​plasmatiche è circa del 99%. Si distribuisce lentamente nel liquido sinoviale e viene rimosso da esso più lentamente che dal plasma. L'ibuprofene viene metabolizzato nel fegato principalmente mediante idrossilazione e carbossilazione del gruppo isobutilico. I metaboliti sono farmacologicamente inattivi. Fino al 90% della dose può essere rilevato nelle urine come metaboliti e loro coniugati. Meno dell'1% viene escreto immodificato nelle urine e, in misura minore, nella bile.

testimonianza

  • mal di testa;
  • l'emicrania;
  • mal di denti;
  • nevralgie;
  • dolore nei muscoli e nelle articolazioni;
  • dolore mestruale, febbre con raffreddore e influenza.

Forme di rilascio

Compresse rivestite da 400 mg.

Istruzioni per l'uso e il regime di dosaggio

Il farmaco è assunto per via orale. Il regime posologico viene impostato individualmente in base alle prove.

Agli adulti e ai bambini di età superiore ai 12 anni viene prescritto il farmaco, di solito nella dose iniziale - 200 mg 3-4 volte al giorno. Per ottenere un rapido effetto terapeutico, la dose può essere aumentata a 400 mg 3 volte al giorno. Al raggiungimento dell'effetto terapeutico, la dose giornaliera viene ridotta a 600-800 mg.

Il farmaco non deve essere assunto più di 7 giorni o in dosi più elevate. Se necessario, utilizzare più a lungo o in dosi più elevate, si dovrebbe consultare un medico.

Effetti collaterali

  • dolore addominale;
  • nausea, vomito;
  • bruciori di stomaco;
  • perdita di appetito;
  • diarrea;
  • flatulenza;
  • costipazione;
  • ulcerazione della mucosa del tratto gastrointestinale, che in alcuni casi è complicata da perforazione e sanguinamento;
  • irritazione o secchezza della mucosa orale;
  • dolore alla bocca;
  • ulcerazione della mucosa delle gengive;
  • stomatite aftosa;
  • mancanza di respiro;
  • broncospasmo;
  • perdita dell'udito;
  • squillare o tinnito;
  • danno tossico al nervo ottico;
  • visione offuscata o visione doppia;
  • edema congiuntivale e palpebra (origine allergica);
  • mal di testa;
  • vertigini;
  • insonnia;
  • ansia;
  • nervosismo e irritabilità;
  • agitazione psicomotoria;
  • sonnolenza;
  • depressione;
  • confusione;
  • allucinazioni;
  • meningite asettica (più spesso nei pazienti con malattie autoimmuni);
  • insufficienza cardiaca;
  • tachicardia;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • insufficienza renale acuta;
  • sindrome nefrosica (edema);
  • eruzione cutanea (di solito eritematosa o urtikarnaya);
  • prurito;
  • angioedema;
  • reazioni anafilattoidi;
  • shock anafilattico;
  • broncospasmo;
  • febbre;
  • eritema multiforme essudativo (compresa la sindrome di Stevens-Johnson);
  • necrolisi epidermica tossica (sindrome di Lyell);
  • eosinofilia;
  • rinite allergica;
  • anemia (compresi emolitici, aplastici), trombocitopenia e porpora trombocitopenica, agranulocitosi, leucopenia;
  • diminuzione della concentrazione di glucosio nel siero.

Controindicazioni

  • malattie erosivo-ulcerose del tratto gastrointestinale: (.. in t h ulcera gastrica e duodenale in una fase di riacutizzazione, morbo di Crohn, colite ulcerosa);
  • "triade di aspirina";
  • emofilia e altri disturbi emorragici (inclusa ipocoagulazione), diatesi emorragica;
  • sanguinamento di varie eziologie;
  • carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi;
  • malattie del nervo ottico;
  • la gravidanza;
  • periodo di allattamento;
  • bambini fino a 12 anni;
  • ipersensibilità al farmaco;
  • ipersensibilità all'acido acetilsalicilico o altri FANS nella storia.

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

Non sono disponibili studi adeguati e rigorosamente controllati sulla sicurezza dell'uso di MIG 400 durante la gravidanza. Il farmaco è controindicato per l'uso durante la gravidanza e l'allattamento (allattamento al seno).

L'uso di ibuprofene può influire negativamente sulla fertilità femminile e non è raccomandato alle donne che pianificano una gravidanza.

Istruzioni speciali

Se ci sono segni di sanguinamento dal tratto gastrointestinale MIG 400 deve essere annullato.

L'ibuprofene può mascherare sintomi oggettivi e soggettivi, quindi il farmaco deve essere prescritto con cautela nei pazienti con malattie infettive.

L'insorgenza di broncospasmo è possibile in pazienti affetti da asma o reazioni allergiche nella storia o nel presente.

Gli effetti collaterali possono essere ridotti con l'uso del farmaco nella dose minima efficace. Con l'uso prolungato di analgesici, è possibile il rischio di nefropatia analgesica.

I pazienti che notano una riduzione della vista con terapia con ibuprofene devono interrompere il trattamento e sottoporsi a un esame oftalmologico.

L'ibuprofene può aumentare l'attività degli enzimi epatici.

Durante il trattamento, è necessario controllare l'immagine del sangue periferico e lo stato funzionale del fegato e dei reni.

Quando i sintomi della gastropatia mostra attento monitoraggio, compreso lo svolgimento di esofagogastroduodenoscopia, un esame del sangue con l'emoglobina, ematocrito, sangue occulto nelle feci.

Per prevenire lo sviluppo di FANS-gastropatia, MIG 400 è raccomandato per essere combinato con prostaglandina E (misoprostolo).

Se necessario, determinare il 17-chetosteroidi farmaco deve essere annullato 48 ore prima dello studio.

L'etanolo (alcool) non è raccomandato durante il periodo di trattamento.

Influenza sulla capacità di guidare il trasporto motorio e meccanismi di controllo

I pazienti devono astenersi da tutte le attività che richiedono maggiore attenzione e rapidità delle reazioni psicomotorie.

Interazione farmacologica

È possibile ridurre l'efficacia di diuretici furosemide e tiazidici a causa della ritenzione di sodio associata all'inibizione della sintesi delle prostaglandine nei reni.

L'ibuprofene può potenziare gli effetti degli anticoagulanti orali (l'uso simultaneo non è raccomandato).

Con appuntamento simultaneo con acido acetilsalicilico, MIG 400 riduce il suo effetto antiaggregante (è possibile aumentare l'incidenza di insufficienza coronarica acuta in pazienti che ricevono piccole dosi di acido acetilsalicilico come agente antipiastrinico).

L'ibuprofene può ridurre l'efficacia dei farmaci antipertensivi.

Casi isolati di aumento delle concentrazioni plasmatiche di digossina, fenitoina e litio sono stati descritti in letteratura durante l'assunzione di ibuprofene.

L'ibuprofene, come altri FANS, deve essere usato con cautela in combinazione con acido acetilsalicilico o altri FANS e GCS, perché Ciò aumenta il rischio di effetti avversi del farmaco sul tratto gastrointestinale.

MIG 400 può aumentare la concentrazione plasmatica di metotrexato.

La terapia combinata con zidovudina e ibuprofene può aumentare il rischio di emartro ed ematoma in pazienti affetti da HIV con emofilia.

L'uso combinato di ibuprofene e tacrolimus può aumentare il rischio di effetti nefrotossici a causa della compromissione della sintesi delle prostaglandine nei reni.

L'ibuprofene aumenta l'effetto ipoglicemico degli agenti ipoglicemici orali e dell'insulina; potrebbe essere necessario un aggiustamento della dose.

Analoghi del farmaco MIG 400

Analoghi strutturali della sostanza attiva:

  • Advil Likvi-gel;
  • advil;
  • arte rupestre;
  • Bonifen;
  • Brufen;
  • Brufen ritardò;
  • Burana;
  • De-Block;
  • Motrin per bambini;
  • È lungo;
  • Ibuprom;
  • Ibuprom Max;
  • Ibuprom Sprint Caps;
  • ibuprofene;
  • Ibusan;
  • Gel Ibutop;
  • Ibufen;
  • Ipren;
  • MIG 200;
  • Nurofen;
  • Nurofen per i bambini;
  • Nurofen Forte;
  • pede;
  • Solpafleks;
  • Faspik.

Mig 400

Descrizione dal 04/11/2015

  • Nome latino: MIG 400
  • Codice ATX: M01AE01
  • Ingrediente attivo: Ibuprofen (Ibuprophenum)
  • Produttore: Berlin-Chemie / Menarini (Germania), A. Menarini Pharmaceutical Industry's Group (Italia)

struttura

Componenti addizionali - biossido di silicio colloidale, amido di mais, amido carbossimetilico di sodio, stearato di magnesio.

Il guscio comprende ipromellosa, povidone K30, biossido di titanio, macrogol 4000.

Modulo di rilascio

Il farmaco viene venduto sotto forma di compresse rivestite.

Azione farmacologica

Il farmaco è un agente antinfiammatorio non steroideo.

Farmacodinamica e farmacocinetica

Le compresse di Mig 400 contengono ibuprofene, che è un analgesico con proprietà antipiretiche e antiinfiammatorie. Inibisce indiscriminatamente COX-1 e COX-2, così come la sintesi delle prostaglandine.

Le proprietà analgesiche del farmaco sono più pronunciate per il dolore infiammatorio. L'effetto analgesico non è un tipo narcotico.

Dopo aver preso le pillole all'interno del farmaco è ben assorbito dal tratto gastrointestinale. La concentrazione plasmatica massima del principio attivo è raggiunta circa 120 minuti dopo l'assunzione delle compresse in un dosaggio di 400 mg.

Comunicazione con proteine ​​di plasma sanguigno per il 99%. Il principio attivo viene distribuito lentamente nel liquido sinoviale. È biotrasformato nel fegato mediante carbossilazione e idrossilazione del gruppo isobutilico. Si formano metaboliti farmacologicamente inattivi.

L'emivita plasmatica è di 2-3 ore. Sotto forma di metaboliti e loro coniugati escreti nelle urine. Una parte minore del farmaco viene escreta immodificata nelle urine e nella bile.

Indicazioni per l'uso

Il farmaco è indicato per l'uso in:

Se avete bisogno di sapere in che cosa servono le compresse Mig 400, è consigliabile consultare il proprio medico.

Controindicazioni

Questo strumento è vietato per l'uso quando:

  • diatesi emorragica;
  • ipersensibilità al farmaco;
  • lesioni erosive e ulcerative del tubo digerente;
  • emofilia e altri disturbi emorragici;
  • la gravidanza;
  • età fino a 12 anni;
  • l'allattamento al seno;
  • una reazione negativa all'acido acetilsalicilico e altri FANS nella storia;
  • Asma dell'aspirina;
  • sanguinamento;
  • mancanza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi;
  • malattie del nervo ottico.

Con cautela, il farmaco deve essere usato in età avanzata, così come in caso di ipertensione arteriosa, insufficienza epatica o renale, iperbilirubinemia, gastrite, colite, insufficienza cardiaca, cirrosi epatica con ipertensione portale, sindrome nefrosica, ulcere gastriche e duodenali (inclusa anamnesi ), enterite, malattie del sangue.

Effetti collaterali

L'uso di Mig 400 può portare alle seguenti reazioni avverse:

  • Tratto gastrointestinale: vomito, dolore addominale, perdita di appetito, nausea, flatulenza, bruciore di stomaco, diarrea, stitichezza;
  • organi sensoriali: occhi secchi o irritati, perdita dell'udito, lesioni tossiche del nervo ottico, formicolio o tinnito, visione offuscata o doppia, edema congiuntivale e palpebre;
  • SSS: insufficienza cardiaca, pressione alta, tachicardia;
  • allergie: rash, angioedema, dispnea, shock anafilattico, eritema multiforme essudativo, eosinofilia, prurito, reazioni anafilattoidi, broncospasmo, febbre, sindrome di Lyell, rinite;
  • cambiamenti nei parametri di laboratorio: aumento della concentrazione di creatinina sierica, aumento del tempo di sanguinamento, diminuzione del livello di emoglobina, diminuzione della clearance della creatinina, aumento dell'attività delle transaminasi epatiche, diminuzione del glucosio sierico, diminuzione dell'ematocrito;
  • organi respiratori: mancanza di respiro, broncospasmo;
  • CNS: insonnia, mal di testa, nervosismo, agitazione psicomotoria, depressione, allucinazioni, vertigini, ansia, irritabilità, sonnolenza, compromissione della coscienza;
  • sistema urinario: nefrite allergica, insufficienza renale acuta, cistite, sindrome nefrosica, poliuria;
  • sistema ematopoietico: porpora trombocitopenica, anemia, leucopenia, trombocitopenia, agranulocitosi.

In rari casi, è riportato su ulcerazione della mucosa del tratto gastrointestinale, dolore alla bocca, stomatite aftosa, epatite, irritazione o secchezza della mucosa orale, ulcerazione delle mucose gengivali, pancreatite, meningite asettica.

Con l'uso a lungo termine di fondi in dosi elevate aumenta la probabilità di ulcerazione della mucosa gastrointestinale, deficit visivo, sanguinamento.

Istruzioni per l'uso Mig 400 (metodo e dosaggio)

Il farmaco è usato all'interno. Per coloro che prendono le pillole Mig 400, le istruzioni per l'uso indicano che i dosaggi sono stabiliti individualmente, a seconda delle prove.

Di solito inizia a prendere il farmaco con 200 mg ogni giorno 3-4 volte. Se necessario, il dosaggio può essere aumentato a 400 mg, che viene preso 3 volte al giorno. Una volta raggiunto l'effetto terapeutico, il dosaggio giornaliero si riduce a 600-800 mg.

Istruzioni per l'uso Mig 400 informa che non è consentito assumere questo farmaco per più di una settimana o in dosi più elevate senza consultare uno specialista.

Con la disfunzione dei reni, del cuore o del fegato, la dose è ridotta.

overdose

Quando si utilizza il farmaco in dosi superiori al normale, dolore addominale, vomito, sonnolenza, cefalea, acidosi metabolica, insufficienza renale acuta, bradicardia, fibrillazione atriale, nausea, letargia, depressione, acufeni, coma, marcata riduzione della pressione, tachicardia, depressione respiratoria sono possibili..

Se dopo un sovradosaggio sono trascorsi meno di 60 minuti, viene eseguita la lavanda gastrica. Inoltre, vengono mostrati il ​​consumo alcalino, l'assunzione di carbone attivo, la diuresi forzata. Trattamento sintomatico

interazione

Quando si riceve Mig 400, è possibile una diminuzione dell'azione di furosemide e diuretici tiazidici, che può essere scatenata dalla ritenzione di sodio dovuta all'inibizione della sintesi delle prostaglandine.

Inoltre, il principio attivo del farmaco può aumentare l'effetto degli anticoagulanti orali. La loro ricezione congiunta non è auspicabile.

L'ibuprofene riduce anche l'effetto antiaggregante dell'acido acetilsalicilico e riduce l'efficacia dei farmaci antipertensivi.

Mig 400 deve essere usato con cautela in combinazione con FANS e GCS, in quanto ciò potrebbe portare alla comparsa di reazioni avverse dal tratto gastrointestinale.

Nei pazienti con infezione da HIV con emofilia, la combinazione di ibuprofene e zidovudina aumenta il rischio di emartro.

La combinazione con Tacrolimus aumenta la probabilità di azione nefrotossica dovuta all'inibizione della sintesi delle prostaglandine.

Sotto l'influenza del farmaco Mig 400, le proprietà ipoglicemiche dei farmaci ipoglicemici orali e dell'insulina sono migliorate. Potrebbe essere necessario un aggiustamento del dosaggio.

Condizioni di vendita

Le compresse sono vendute in farmacia senza prescrizione medica.

Condizioni di conservazione

Temperatura di conservazione fino a 30 ° C. La medicina deve essere conservata in un luogo protetto dal sole.

Periodo di validità

Commenti su Mig 400

Su Internet ci sono una varietà di opinioni su questo farmaco. Alcune testimonianze su Mig 400 riportano che le pillole aiutano efficacemente contro il mal di testa e il mal di denti, e alcune che il rimedio non ha sortito l'effetto desiderato. A volte ci sono segnalazioni di eventi avversi, principalmente di reazioni allergiche cutanee. Inoltre, alcune recensioni dicono che il farmaco ha effettivamente aiutato a far fronte a un mal di testa in appena mezz'ora, ma non ha funzionato a lungo.

Prezzo Mig 400 dove acquistare

Il costo del prodotto in un pacchetto di 20 pezzi è di circa 140 rubli. Il prezzo di 400 Mig in un pacchetto di 10 pezzi - 70-80 rubli.

"Instant": le pillole per il mal di denti aiutano e come usarle correttamente?

Uno dei dolori più gravi che una persona possa provare è il mal di denti. È dolorante, spara, ma, in ogni caso, non è sempre possibile sopportarla. Cause comuni di dolore acuto:

  • pulpite (caratterizzato da dolori notturni);
  • parodontite (dolore doloroso che si trasforma in non trattato se non trattato);
  • periostite o flusso (dolore grave, può essere accompagnata da febbre e gonfiore della guancia);
  • ascesso dentale (sindrome del dolore pronunciata, in cui anche gli analgesici più potenti non sono molto efficaci).

Quando compaiono sensazioni acute dolorose, non devi posticipare la visita dal dentista, poiché sono sempre la causa di malattie infiammatorie. Rivivi il dolore prima che la visita dal dentista aiuti la droga Mig-400.

L'effetto della droga Mig-400

Il principale ingrediente attivo del farmaco è l'ibuprofene, che ha effetti analgesici, antipiretici e anti-infiammatori. L'esclusiva tecnologia di produzione consente alla compressa nel tratto gastrointestinale di dissolversi in 5 minuti, quindi l'effetto analgesico si sviluppa molto rapidamente. Il farmaco ha dimostrato sicurezza ed efficacia.

Indicazioni per l'uso

Questo è un farmaco anestetico universale, antipiretico, anti-infiammatorio. Appartiene al gruppo di FANS (farmaci anti-infiammatori non steroidei). Applicato con questi tipi di dolore:

  • mal di testa, compresa l'emicrania;
  • dentale, di qualsiasi intensità;
  • articolare e muscolare;
  • periodico nelle donne;
  • efficace per il raffreddore, accompagnato da febbre, febbre, brividi e dolori muscolari;
  • nevralgie.

Posso usare i tablet per il mal di denti?

Molte persone, cercando di sbarazzarsi del dolore, usano tutti i tipi di metodi popolari, come ad esempio: l'applicazione della soluzione di lidocaina, il risciacquo e l'applicazione con gocce speciali e anche l'applicazione della forma compressa di Analgin a un dente malato.

Devi sapere che il dente è fatto di tessuto osseo, che non può ferire. Il tessuto polpa contenente terminazioni nervose segnala al cervello danni. Le droghe analgesiche bloccano le terminazioni nervose e il dente smette di ferire. Ne consegue che il farmaco Mig-400, essendo un moderno analgesico, aiuta con la sindrome del dolore, la sua azione è più efficace per i dolori di origine infiammatoria, che includono il mal di denti.

Dosaggio e somministrazione

Mig-400 viene assunto durante o dopo i pasti con acqua. Una compressa contiene 400 mg di ibuprofene attivo - sufficiente per alleviare il dolore in modo sicuro. Si rivolge a adulti e bambini dai sei anni, il cui peso è superiore a 20 kg, senza ripetere una singola dose prima di sei ore.

  • Una dose singola per i bambini dai 6 anni (20-29 kg) è la metà della compressa, il massimo è tre volte al giorno con un intervallo di sei ore.
  • Per i bambini di età compresa tra 10 e 12 anni (30-39 kg) - una dose singola è di 1/2 compressa, con un massimo di quattro volte una dose con un intervallo di sei ore.
  • Adulti e bambini dai 12 anni (da 39 kg) dovrebbero selezionare il dosaggio in base alla gravità del dolore (da 1/2 a 1 compressa per una singola dose), ma non più di tre compresse al giorno.

Non assumere il farmaco per più di quattro giorni, è meglio usare i corsi brevi Mig-400 in casi di emergenza.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Prima di assumere il farmaco, è necessario studiare attentamente le istruzioni. Il farmaco è ben tollerato, ma ci sono controindicazioni:

  • ipersensibilità e intolleranza individuale ai componenti;
  • reazione sotto forma di broncospasmo e rinite allergica a derivati ​​di aspirina;
  • lesioni ulcerative del tratto gastrointestinale e ulcera duodenale, erosione gastrica, sanguinamento gastrointestinale in fase attiva, infiammazione aggravata dell'intestino;
  • coagulazione del sangue compromessa e malattie correlate;
  • forme gravi di cuore, fegato e malattie renali;
  • gravidanza e bambini fino a sei anni.

A volte si verificano effetti collaterali:

  1. Da parte del tubo digerente: pesantezza allo stomaco e vari disturbi del tratto digerente e del pancreas, lieve sanguinamento, colite.
  2. Sense organi e sistema nervoso centrale: acufeni, alterazioni della vista, mal di testa e vertigini. In rari casi si sono verificati broncospasmo e shock anafilattico.
  3. Sistema cardiovascolare ed ematopoietico: ipertensione, battito cardiaco accelerato, insufficienza cardiaca, varie emorragie, diminuzione dell'emoglobina e delle piastrine nel sangue, leucopenia.
  4. Da parte dei reni e del sistema urinario: edema, nefrite, insufficienza renale, alto contenuto di acido urico nel plasma sanguigno.
  5. Reazioni cutanee: pelle secca, eruzioni cutanee, prurito. Usare con cautela quando la varicella, erisipela, herpes zoster.

analoghi

Le compresse Mig-400 sono prodotte in Germania. Il farmaco è stato ampiamente studiato e ha dimostrato efficacia. Esistono numerosi farmaci con lo stesso principio attivo:

  • Nurofen;
  • Brustan;
  • Buran;
  • ibuprofene;
  • Bonifen;
  • Art Rock.

Non è necessario quando si sceglie di concentrarsi su un prezzo basso - scegliere produttori provati.

Opinioni di esperti

Specialisti, inclusi i dentisti, notano che Mig-400 è un farmaco con un marcato effetto analgesico. Affronta rapidamente il dolore dentale, anche dopo l'intervento chirurgico. Agisce all'istante e allevia il dolore per 6-8 ore. I medici raccomandano l'uso del farmaco non spesso, ma nei casi in cui non è possibile vedere un medico in tempo.

MIG 400

◊ Compresse, rivestite con film bianco o quasi bianco, di forma ovale, con rischio di doppia faccia per la divisione e "E" e "E" impresse su entrambi i lati dei rischi su un lato.

Eccipienti: amido di mais - 215 mg, sodio carbossimetilico (tipo A) - 26 mg, diossido di silicio colloidale - 13 mg, magnesio stearato - 5,6 mg.

La composizione del guscio: ipromellosa (viscosità 6 MPa × s) - 2,946 mg, biossido di titanio (E171) - 1,918 mg, povidone K30 - 0,518 mg, macrogol 4000 - 0,56 mg.

10 pezzi - blister (1) - imballa il cartone.
10 pezzi - blister (2) - imballa il cartone.

Farmaco antinfiammatorio non steroideo (NSAID). L'ibuprofene è un derivato dell'acido propionico e ha effetti analgesici, antipiretici e anti-infiammatori a causa del blocco non selettivo di COX-1 e COX-2, nonché un effetto inibitorio sulla sintesi delle prostaglandine.

L'effetto analgesico è più pronunciato per il dolore infiammatorio. L'attività analgesica del farmaco non è un tipo narcotico.

Come altri FANS, l'ibuprofene ha un'attività antipiastrinica.

Dopo l'ingestione, il farmaco è ben assorbito dal tratto gastrointestinale. Cmax L'ibuprofene di plasma è di circa 30 μg / ml e viene raggiunto circa 2 ore dopo l'assunzione del farmaco alla dose di 400 mg.

Il legame con le proteine ​​plasmatiche è circa del 99%. Si distribuisce lentamente nel liquido sinoviale e viene rimosso da esso più lentamente che dal plasma.

L'ibuprofene viene metabolizzato nel fegato principalmente mediante idrossilazione e carbossilazione del gruppo isobutilico. I metaboliti sono farmacologicamente inattivi.

È caratterizzato da una cinetica di eliminazione a due fasi. T1/2 dal plasma è di 2-3 ore: fino al 90% della dose può essere rilevato nelle urine come metaboliti e loro coniugati. Meno dell'1% viene escreto immodificato nelle urine e, in misura minore, nella bile.

- dolore nei muscoli e nelle articolazioni;

- Dolore mestruale, febbre con raffreddore e influenza.

- malattie erosive e ulcerative degli organi: GIT (inclusi ulcera gastrica e ulcera duodenale in fase acuta, morbo di Crohn, UC);

- emofilia e altri disturbi emorragici (inclusa ipocoagulazione), diatesi emorragica;

- sanguinamento di varie eziologie;

- malattie del nervo ottico;

- età da bambini fino a 12 anni;

- ipersensibilità al farmaco;

- ipersensibilità all'acido acetilsalicilico o altri FANS nella storia.

Il farmaco deve essere usato con cautela nei seguenti casi: vecchiaia; insufficienza cardiaca; ipertensione arteriosa; cirrosi epatica con ipertensione portale; insufficienza epatica e / o renale, sindrome nefrosica, iperbilirubinemia; ulcera peptica dello stomaco e del duodeno (nella storia), gastrite, enterite, colite; malattie del sangue di eziologia sconosciuta (leucopenia e anemia).

Il farmaco è assunto per via orale. Il regime posologico viene impostato individualmente in base alle prove.

Adulti e bambini sopra i 12 anni, il farmaco viene prescritto, di solito nella dose iniziale - 200 mg 3-4 volte / die. Per ottenere un effetto terapeutico rapido, la dose può essere aumentata a 400 mg 3 volte / die. Al raggiungimento dell'effetto terapeutico, la dose giornaliera viene ridotta a 600-800 mg.

Il farmaco non deve essere assunto più di 7 giorni o in dosi più elevate. Se necessario, utilizzare più a lungo o in dosi più elevate, si dovrebbe consultare un medico.

Nei pazienti con insufficienza renale, fegato o cuore, la dose deve essere ridotta.

Dal sistema digestivo: FANS-gastropatia - dolori addominali, nausea, vomito, bruciore di stomaco, perdita di appetito, diarrea, flatulenza, costipazione; raramente - ulcerazioni della mucosa gastrointestinale, che in alcuni casi sono complicata da perforazione ed emorragia; possibile irritazione o secchezza della mucosa orale, dolore alla bocca, mucose gengive ulcerate, stomatite aftosa, pancreatite, epatite.

Da parte del sistema respiratorio: mancanza di respiro, broncospasmo.

Dai sensi: la perdita dell'udito, ronzio o tinnito, danno tossico al nervo ottico, visione offuscata o doppia visione, scotoma secchezza e irritazione degli occhi, gonfiore della congiuntiva e delle palpebre (Genesi allergica).

Da parte del sistema nervoso centrale e sistema nervoso periferico: cefalea, vertigini, insonnia, ansia, nervosismo e irritabilità, agitazione, sonnolenza, depressione, confusione, allucinazioni, rara - meningite asettica (più spesso nei pazienti con malattie autoimmuni).

Dal momento che il sistema cardiovascolare: insufficienza cardiaca, tachicardia, aumento della pressione sanguigna.

Da parte del sistema urinario: insufficienza renale acuta, nefrite allergica, sindrome nefrosica (edema), poliuria, cistite.

Reazioni allergiche: rash cutaneo (tipicamente eritematose o orticaria), prurito, angioedema, reazioni anafilattiche, shock anafilattico, broncocostrizione o dispnea, febbre, eritema multiforme (inclusa la sindrome di Stevens-Johnson), necrolisi epidermica tossica (sindrome Lyell), eosinofilia, rinite allergica.

Dal sistema ematopoietico: anemia (compresi emolitica, aplastica), trombocitopenia e porpora trombocitopenica, agranulocitosi, leucopenia.

Dai parametri di laboratorio: aumento del tempo può ridurre le concentrazioni di glucosio nel siero sanguinamento, riducendo QC, diminuzione dell'ematocrito e dell'emoglobina, aumento della concentrazione sierica di creatinina, aumento delle transaminasi epatiche.

Con l'uso prolungato del farmaco in dosi elevate aumenta il rischio di ulcerazione della mucosa del tratto gastrointestinale, sanguinamento (gastrointestinale, gengivale, uterino, emorroidale), disabilità visiva (disturbi della visione del colore, scotomi, danni al nervo ottico).

Sintomi: dolore addominale, nausea, vomito, letargia, sonnolenza, depressione, mal di testa, tinnito, acidosi metabolica, coma, insufficienza renale acuta, diminuzione della pressione sanguigna, bradicardia, tachicardia, fibrillazione atriale, arresto respiratorio.

Trattamento: lavanda gastrica (solo entro un'ora dall'ingestione), carbone attivo, bevanda alcalina, diuresi forzata, terapia sintomatica (correzione dello stato acido-base, pressione arteriosa).

È possibile ridurre l'efficacia di diuretici furosemide e tiazidici a causa della ritenzione di sodio associata all'inibizione della sintesi delle prostaglandine nei reni.

L'ibuprofene può potenziare gli effetti degli anticoagulanti orali (l'uso simultaneo non è raccomandato).

Quando la somministrazione concomitante con acido acetilsalicilico, ibuprofene riduce il suo effetto antipiastrinico (possibile aumento nell'incidenza di insufficienza coronarica acuta in pazienti trattati con agenti antipiastrinici come basse dosi di acido acetilsalicilico).

L'ibuprofene può ridurre l'efficacia dei farmaci antipertensivi.

Casi isolati di aumento delle concentrazioni plasmatiche di digossina, fenitoina e litio sono stati descritti in letteratura durante l'assunzione di ibuprofene.

L'ibuprofene, come altri FANS, deve essere usato con cautela in combinazione con acido acetilsalicilico o altri FANS e GCS, perché Ciò aumenta il rischio di effetti avversi del farmaco sul tratto gastrointestinale.

L'ibuprofene può aumentare la concentrazione plasmatica di metotrexato.

La terapia combinata con zidovudina e ibuprofene può aumentare il rischio di emartro ed ematoma in pazienti affetti da HIV con emofilia.

L'uso combinato di ibuprofene e tacrolimus può aumentare il rischio di effetti nefrotossici a causa della compromissione della sintesi delle prostaglandine nei reni.

L'ibuprofene aumenta l'effetto ipoglicemico degli agenti ipoglicemici orali e dell'insulina; potrebbe essere necessario un aggiustamento della dose.

Se si verificano segni di sanguinamento dal tratto gastrointestinale, l'ibuprofene deve essere prelevato.

L'ibuprofene può mascherare sintomi oggettivi e soggettivi, quindi il farmaco deve essere prescritto con cautela nei pazienti con malattie infettive.

L'insorgenza di broncospasmo è possibile in pazienti affetti da asma o reazioni allergiche nella storia o nel presente.

Gli effetti collaterali possono essere ridotti con l'uso del farmaco nella dose minima efficace. Con l'uso prolungato di analgesici, è possibile il rischio di nefropatia analgesica.

I pazienti che notano una riduzione della vista con terapia con ibuprofene devono interrompere il trattamento e sottoporsi a un esame oftalmologico.

L'ibuprofene può aumentare l'attività degli enzimi epatici.

Durante il trattamento, è necessario controllare l'immagine del sangue periferico e lo stato funzionale del fegato e dei reni.

Quando i sintomi della gastropatia mostra attento monitoraggio, compreso lo svolgimento di esofagogastroduodenoscopia, un esame del sangue con l'emoglobina, ematocrito, sangue occulto nelle feci.

Per prevenire lo sviluppo della gastropatia da FANS, si raccomanda di associare l'ibuprofene alla prostaglandina E (misoprostolo).

Se necessario, determinare il 17-chetosteroidi farmaco deve essere annullato 48 ore prima dello studio.

L'etanolo non è raccomandato durante il periodo di trattamento.

Influenza sulla capacità di guidare il trasporto motorio e meccanismi di controllo

I pazienti devono astenersi da tutte le attività che richiedono maggiore attenzione e rapidità delle reazioni psicomotorie.

Non sono disponibili studi adeguati e rigorosamente controllati sulla sicurezza dell'ibuprofene in gravidanza. Il farmaco è controindicato per l'uso durante la gravidanza e l'allattamento (allattamento al seno).

L'uso di ibuprofene può influire negativamente sulla fertilità femminile e non è raccomandato alle donne che pianificano una gravidanza.

Durante il trattamento, è necessario il controllo dello stato funzionale dei reni.

Il farmaco è approvato per l'uso come mezzo di OTC.

Il farmaco deve essere tenuto fuori dalla portata dei bambini, al riparo dalla luce, ad una temperatura non superiore a 30 ° C. Periodo di validità - 3 anni.