Preparati per la prevenzione dell'emicrania: cosa sono?

Prevenzione

Emicrania - un mal di testa di natura speciale, spesso ereditato. La maggior parte dell'umanità soffre di emicranie. Come affrontare dolori fastidiosi, inaspettati, cosa fare per prevenire questa malattia - questo può essere trovato in questo articolo.

Cos'è un'emicrania?

Intensa cefalea di tipo pulsante, localizzata in una parte della testa, che si verifica nelle donne di età diverse: si tratta di un'emicrania nota. Il dolore ricorre periodicamente, a volte è impossibile affogarli. E tutto il fatto che la malattia è di natura nevralgica. Il dolore è localizzato in una parte della testa, interessando le aree delle tempie, della fronte, degli occhi.

Spesso, la nausea si verifica sullo sfondo del dolore, a volte raggiungendo il vomito. Tuttavia, non vi è alcun collegamento a tumori, ictus e lesioni. Occasionalmente, il mal di testa può essere bilaterale.

La regolarità degli attacchi può variare da un paio di casi all'anno a manifestazioni regolari più volte alla settimana.
Le emicranie non sono associate a dolori da stress, né ad attacchi di pressione sanguigna o glaucoma. Questo è un tipo speciale di mal di testa, che al momento non ha giustificazione e non è definito a causa della complessità del meccanismo di manifestazione.

È stato scientificamente dimostrato che l'emicrania è una malattia ereditaria. Se entrambi i genitori soffrono della malattia, la probabilità di manifestarsi della malattia nei bambini è del 60-90%. Nel corso del tempo, i segni di emicrania e la manifestazione del dolore diminuiscono.

È stato stabilito sperimentalmente che la maggior parte dei pazienti che soffrono di emicrania sono persone responsabili, orientate agli obiettivi e attive.

Scopri i segni di un'emicrania in questo video.

Il meccanismo di sviluppo dell'emicrania

Ci sono diverse teorie sull'eventualità di questa malattia.

I più comuni sono i seguenti presupposti teorici della malattia:

  • Teoria vascolare del lupo - un attacco si verifica sullo sfondo di un improvviso restringimento dei vasi intracranici. Si sviluppano ischemia e aura. In futuro, le navi si espandono drasticamente, il risultato è un forte dolore;
  • La teoria piastrinica è l'incollaggio di piastrine con una patologia in determinate condizioni. La serotonina viene rilasciata, i vasi del cervello si restringono, la produzione di istamina aumenta. Quindi i reni rimuovono istamina e serotonina e le vasche si dilatano drammaticamente. Provoca forti dolori;
  • Teoria depressiva - si basa sul verificarsi di uno sviluppo ondulatorio di depressione strisciante, che è associato ad una ridotta attività nervosa. Inizialmente, i vasi si restringono e quindi si espandono notevolmente.
  • La teoria della combinazione neurovascolare si basa su una violazione della relazione tra il nervo trigemino e i vasi del cervello. Il nervo secerne sostanze che abbassano il tono dei vasi sanguigni e aumentano la permeabilità. Ciò causa gonfiore dei tessuti. Questa teoria è considerata leader.

Insieme con le teorie di cui sopra del meccanismo di sviluppo di emicrania sono disponibili:

Non è ancora possibile descrivere con precisione il meccanismo di sviluppo dell'emicrania.

Le cause della malattia

Tra i fattori di rischio che possono scatenare l'insorgenza dell'emicrania:

  • Aromi e prodotti alimentari: glutammato, dolcificanti, nitrati, tiramina, frutti di mare, cioccolato, sottaceti, carni affumicate, caffè e tè;
  • Ambiente e condizioni di vita: pulizia, lavaggio, profumeria e cosmetici, illuminazione brillante, cambiamenti meteorologici;
  • Stili di vita che sono contrari alle norme: mancanza di sonno, superlavoro, violazione della dieta, situazioni stressanti, abuso di diete, cambiamento dei fusi orari, vita notturna, aumento dello sforzo fisico, fumo, eccitazione eccessiva;
  • Ragioni mediche: lesioni, assunzione di determinati farmaci, disturbi ormonali.

L'elenco delle ragioni per l'insorgenza dell'emicrania è ampio, ma ogni paziente ha le sue ragioni, a volte diverse, combinate tra loro. A volte un fattore identificato una volta può non essere la causa di una crisi ricorrente.

Prevenzione delle malattie

Spesso un'emicrania "riferisce" del suo verificarsi con alcune sensazioni ripetitive:

  • Sfarfallio davanti agli occhi;
  • Percezione distorta della realtà circostante;
  • Intorpidimento degli arti;
  • Lampi di luce e scintille;
  • Sensazioni di freddo nello stomaco.

Tutto questo è un'aura. Se sono presenti tali segnali di allarme, esiste la probabilità di misure preventive. Ma più spesso l'emicrania scorre senza aura.

Se una persona soffre di ipertensione, diabete mellito, ischemia del cuore, se è emotivamente instabile, incline alla depressione ed è soggetto a stress, allora è necessario effettuare un trattamento preventivo con vari farmaci. Tutto questo trattamento si riduce al ripristino del sistema nervoso del paziente.

La prevenzione della prevenzione degli attacchi di emicrania si riduce all'uso regolare di Aspirina, Ibuprofene o Paracetamolo. Analgesici regolari non aiuteranno.

Se gli attacchi sono spesso disturbati, dovresti consultare un medico che, sulla base della storia e delle misure diagnostiche, prescriverà farmaci più gravi e efficaci:

  • Antagonisti della serotonina - Pisotifen, Cyproheptadine, Vasobral, Cafetamine, Sandomigran;
  • Beta-bloccanti - Anaprilin;
  • Droghe ormonali - desametasone;
  • Antidepressivi - Amitriptilina;
  • Antiemetici - Domperidone, metoclopramide;
  • Triptani - Sumatriptan (Amigrenin, Imigran, Triigren), Zolmitriptan, Zomig, Naramig;
  • Antispasmodici / analgesici combinati - Solpadine, Trigan, Pentalgin, Codeina.

I preparativi per la prevenzione dell'emicrania sono necessari nei casi in cui siano presenti i seguenti fattori:

  • Gli attacchi si ripetono più di 2 volte al mese;
  • L'attacco di emicrania si verifica più di 2 volte a settimana;
  • Gli analgesici non danno l'effetto desiderato;
  • I difetti neurologici si manifestano;
  • Ci sono convulsioni epilettiche.

Inoltre e molto spesso, la psicoterapia, il massaggio e l'agopuntura sono usati per prevenire gli attacchi di emicrania. Raccomandata aderenza al regime giornaliero e uno stile di vita sano. Dovrebbe essere escluso dai prodotti alimentari e dai piatti che possono provocare attacchi della malattia. L'opzione ideale per prevenire gli attacchi può essere dormire e dormire. In questo caso, la durata del sonno non dovrebbe superare le 6 ore.

Trattamento di emicrania a casa

L'uso della medicina tradizionale

Si raccomanda di effettuare il trattamento dell'emicrania, combinando le azioni della medicina tradizionale e della medicina ufficiale. In ogni singolo caso, i pazienti sono assistiti con vari mezzi.

È possibile applicare i metodi di effetti fisici:

  • Mettere l'intonaco di senape sulla testa o sul polpaccio;
  • Comprime sulla fronte;
  • Doccia a contrasto;
  • Bagni con sale marino;
  • Lozioni su whisky;
  • Stimolazione elettrica delle terminazioni nervose;
  • Massaggio del piede autonomo

Per un effetto benefico sulla circolazione cerebrale, puoi usare infusioni e decotti di erbe:

  • arnica montana;
  • fiori di olmaria;
  • pervinca piccola.

Una miscela di zampa di maiale e lillà di rene viene utilizzata come unguento per l'applicazione al whisky. Ben influenzato da foglie di cavolo fresco, patate grattugiate e scorza di limone, attaccato ai luoghi di comparsa del dolore.

Tè utili basati su:

  • corteccia di viburno;
  • motherwort, biancospino, valeriana e menta;
  • petali di rosa, calendula e foglie di lampone.

La medicina tradizionale è ricca di ricette per il trattamento degli attacchi di emicrania.

Ci sono anche consigli strani:

  • Mangiare mele a digiuno cosparse di sale;
  • Tamponi inumiditi con succo di cipolla e inseriti nelle orecchie;
  • Mettendo alla testa il grasso di un uccello appena battuto;
  • Mettere tronchi di pioppo testa;
  • Legatura ai templi di pezzi di cipolle tagliate.

Sorprendentemente, questi metodi aiutano, alleviare il dolore, ripristinare la forza.

Trattamento dell'emicrania con l'omeopatia

Le medicine omeopatiche sono da tempo parte del trattamento terapeutico di varie malattie. L'emicrania non fa eccezione.

I seguenti preparati omeopatici sono usati nel trattamento dell'emicrania:

  • Helsemium Sempervirenz - gelsomino giallo. Consigliato per esaurimento nervoso, forti mal di testa, convulsioni, nevralgia del trigemino, isteria, nevralgia occipitale;
  • Il calcio carbonicum è un guscio di ostrica. Aiuta con insonnia, mal di testa, incubi;
  • Pulsatilla pratensis o mal di schiena del prato - aiutare con mal di testa, nevralgie;
  • Tsimitsifuga, aktera- razmoza - Klopogon cartogeno, ha un effetto terapeutico sulle emicranie associate alla sfera genitale femminile, così come sciatica, nevralgia, nevrosi;
  • Belladonna o belladonna - un rimedio universale per alleviare il dolore di natura diversa;
  • Bryonia Alba - croce bianca. Cura la meningite e le sue manifestazioni, inclusa l'emicrania;
  • Il magnesio fosforo (fosfato di magnesio) allevia spasmi, nevralgie, tic;
  • Digitalis purpura - digitalis purpurea. È in grado di eliminare l'insonnia, la depressione, l'insufficienza cardiaca;
  • Nux vomica (vomito) allevia convulsioni, angiospasmo in emicrania, ipocondria, dolore.

Se si utilizza una protezione completa contro l'emicrania, utilizzando farmaci prescritti da un medico, medicine omeopatiche e medicina tradizionale, è possibile sconfiggere questa strana e terribile malattia.

Cibo naturale, trattamento tempestivo, rispetto delle raccomandazioni e prescrizioni del medico, stile di vita sano e corretto - tutto ciò contribuirà a far fronte alla malattia.

Prevenzione medicinale dell'emicrania

A proposito di emicrania

Le persone che soffrono di emicrania (per l'emicrania leggi di più nel nostro articolo "Emicrania"), soffrono di attacchi regolari di cefalea unilaterale pulsante moderata o grave, accompagnata da nausea o fotofobia, o fonofobia, o tutti questi insieme. Tali attacchi di solito iniziano dopo 40 anni, ma possono verificarsi nell'infanzia e nell'adolescenza. La frequenza delle crisi varia in modo significativo nei diversi pazienti. L'emicrania cronica viene diagnosticata quando le convulsioni si verificano più di 15 giorni al mese.

Abbreviazione per coloro che sono troppo pigri per leggere l'intero articolo.

  • Circa il 10% della popolazione soffre di emicrania, per lo più donne
  • le cause dell'emicrania non sono completamente comprese e la cura della malattia non è ancora possibile,
  • i farmaci usati per trattare gli attacchi di emicrania possono causare effetti collaterali
  • per ridurre la dose di droghe utilizzate per alleviare gli attacchi, è consigliabile prevenire la droga,
  • la prevenzione della tossicodipendenza deve essere effettuata nei pazienti la cui qualità della vita è significativamente ridotta dagli attacchi di emicrania,
  • la prevenzione della droga aiuta a ridurre la frequenza, la durata e l'intensità degli attacchi,
  • una vasta gamma di farmaci viene utilizzata per la profilassi, la selezione viene effettuata individualmente
Criteri internazionali per l'emicrania senza aura

Almeno cinque sequestri che soddisfano i criteri di cui ai paragrafi AC

A. Il mal di testa dura da 7 a 72 ore (senza o durante il trattamento),

B. Il mal di testa ha almeno due delle caratteristiche elencate:

  • localizzato su un lato della testa,
  • ha un carattere pulsante
  • ha media o alta intensità,
  • aggravato dalla normale attività fisica

C. Con dolore, si verifica almeno una delle seguenti situazioni:

  • nausea o vomito,
  • fotofobia o fotofobia

D. Non c'è connessione con altre malattie.

Negli studi di popolazione, la prevalenza dell'emicrania è stimata al 10%. La malattia colpisce le donne più spesso degli uomini. È chiaramente rintracciato l'importante ruolo dell'ereditarietà nello sviluppo della malattia di emicrania.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità mette l'emicrania al 19 ° posto tra le malattie che portano alla disabilità.

Recentemente, i metodi per il trattamento e la prevenzione dell'emicrania si sono sviluppati rapidamente, ma la copertura dei pazienti con trattamento adeguato rimane insufficiente.

In quali casi è necessario effettuare la prevenzione dell'emicrania?

Non esiste un approccio univoco al problema della prevenzione dell'emicrania. La maggior parte degli esperti considera la nomina della prevenzione della droga in presenza dei seguenti criteri:

  • la qualità della vita, la capacità di svolgere mansioni ufficiali o frequentare le sessioni di formazione sono significativamente ridotte,
  • due o più attacchi di emicrania al mese,
  • gli attacchi di emicrania sono interrotti in modo insufficiente dal trattamento prescritto per fermarli,
  • c'è un'aura frequente e di lunga durata che provoca disagio

Lo scopo del trattamento profilattico richiede che il paziente comprenda che la sua efficacia può essere ridotta se i farmaci vengono usati in modo improprio quando alleviano le convulsioni. Quindi gli analgesici non dovrebbero essere usati più spesso di 15 giorni al mese, e la loro combinazione con altri farmaci per il sollievo dei sequestri - 10 giorni al mese.

Quali sono gli obiettivi del trattamento di emicrania profilattica?

L'obiettivo principale è ridurre la frequenza e la gravità degli attacchi. È importante capire che l'emicrania è attualmente incurabile ed è importante ridurre l'effetto avverso che ha sulla vita del paziente.

Un importante obiettivo del trattamento profilattico è ridurre i rischi che la terapia attiva degli attacchi di emicrania (effetti collaterali dei farmaci utilizzati) e la frequenza di ricerca di assistenza medica comportano.

Quali farmaci vengono usati per prevenire l'emicrania?

Beta-bloccanti (beta-bloccanti)

L'efficacia del propranololo e del metoprololo nella prevenzione dell'emicrania è stata studiata in ampi studi. È dimostrato che il propranololo è efficace nell'uso a breve termine, i dati sull'uso a lungo termine non sono disponibili. L'uso di farmaci di azione prolungata crea convenienza sotto forma di una singola dose durante il giorno. Preferibilmente, i beta-bloccanti sono usati dai pazienti con pressione alta. L'uso nei pazienti con asma è controindicato. L'uso in depressione deve essere effettuato con cautela.

Bloccanti dei canali del calcio

Alcuni pazienti possono trarre beneficio dall'assunzione di farmaci comuni in questo gruppo, come l'amlodipina e il verapamil. Si deve prestare attenzione nei pazienti che assumono farmaci per il trattamento dell'ipertensione, a causa della probabilità di un abbassamento eccessivo della pressione sanguigna.

Altri farmaci per l'ipertensione

Come potenziali agenti per la prevenzione degli attacchi di emicrania, sono stati studiati farmaci dei gruppi di inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina e dei bloccanti del recettore dell'angiotensina, anche se a causa della mancanza di dati specifici, questi farmaci sono considerati come secondi al terzo mezzo nel trattamento dell'emicrania.

Gli studi hanno dimostrato che il lisinopril riduce il numero di giorni di emicrania. Quindi è la sua intensità.

Entrambe queste classi di farmaci possono essere un'alternativa all'assunzione di beta-bloccanti e calcio antagonisti.

antidepressivi

L'antidepressivo triciclico amitriptillina ha dimostrato il suo effetto positivo in diversi studi randomizzati ed è considerato un farmaco di prima linea.

La dose di amitriptilina per la prevenzione dell'emicrania è inferiore alla dose raccomandata per il trattamento della depressione e l'effetto positivo sull'emicrania è indipendente da quello della depressione. È stato anche notato l'effetto positivo di altri antidepressivi triciclici, come la protriptilina e la nortriptilina, sebbene non vi siano dati sufficienti da includere nelle linee guida cliniche.

Quando si assumono antidepressivi possono verificarsi stitichezza e secchezza delle fauci.

Efficace nel prevenire attacchi di emicrania e inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (Venlafaxina). Questi farmaci possono essere il mezzo di scelta anche nei pazienti affetti da fibromialgia.

Farmaci antiepilettici

Secondo i dati della ricerca, Valproat e Topiramato sono considerati farmaci di prima linea nella profilassi dell'emicrania. Vi è motivo di ritenere che l'intera classe di farmaci antiepilettici sia ben tollerata dai pazienti con emicrania e possa ridurre la durata, la frequenza e l'intensità delle crisi. L'uso di Valproato deve essere valutato con cautela nelle donne in età fertile a causa della possibile influenza sullo sviluppo del sistema nervoso fetale. Quando si utilizza il farmaco può verificarsi un aumento di peso, perdita di capelli, tremore. A sua volta, l'assunzione di Topiramata porta alla perdita di peso. Una controindicazione relativa al suo utilizzo sono i calcoli renali. Il topiramato è considerato la scelta del paziente. Assunzione di quantità eccessive di farmaci per il sollievo degli attacchi di emicrania. La lamotrigina può essere utile nel prevenire l'emicrania con aura.

Integratori alimentari ed erbe

Alcune vitamine, minerali e rimedi a base di erbe possono essere utilizzati in pazienti che rifiutano di assumere farmaci regolari. L'ibrido Butterbur riduce la frequenza degli attacchi di emicrania (secondo alcune fonti di quasi il 50%). Tuttavia, coloro che decidono sulla fitoterapia dovrebbero essere ricordati. Che le foglie di questa pianta sono cancerogene e possono essere utilizzate per il trattamento solo in forma trattata. La frequenza delle convulsioni è ridotta dal coenzima Q10, ma non influisce sulla gravità delle convulsioni e, quindi, non riduce il numero di farmaci assunti durante un attacco. I dati sull'efficacia della tanbretta non sono stati confermati.

Tossina botulinica A

Negli ultimi anni, l'uso della tossina botulinica A ha attirato l'attenzione dei medici: dati precisi sull'efficacia non sono ancora disponibili, ma l'uso empirico è stato permesso in molti paesi. Il farmaco viene somministrato ogni tre mesi sotto forma di iniezioni in 31 punti. Tra questi ci sono la fronte, i muscoli temporali, la regione suboccipitale, i muscoli del collo e del trapezio.

Anticorpi monoclonali umani

Forse il problema della prevenzione della droga dell'emicrania può essere completamente risolto con l'uso di farmaci dalla classe di anticorpi monoclonali. L'uso diffuso di uno di questi farmaci, erenumab (Aymovig [Aimoivg] co-sviluppato da Amgen e Novartis) è già stato preso in considerazione dalla Food and Drug Administration (FDA) statunitense. Dati affidabili sono stati ottenuti che Aymovig riduce significativamente la frequenza e la gravità degli attacchi di emicrania inibendo l'attività del neuropeptide (l'ormone del sistema nervoso) codificata dal gene della calcitonina.

Altri farmaci di questa classe sono in arrivo: epinezumab, galekanesumab e fremanezumab.

Quando interrompere il trattamento di emicrania preventiva?

Il trattamento profilattico viene interrotto nei pazienti i cui attacchi di emicrania continuano ad avere la stessa frequenza, durata e intensità. Cioè, il trattamento profilattico dell'emicrania è inefficace.

In caso di terapia efficace, la decisione sulla sua risoluzione è presa individualmente.

Prevenzione dell'emicrania: necessità e metodi

La prevenzione dell'emicrania svolge non meno un ruolo del trattamento stesso. Se il paziente vuole dimenticare le dolorose crisi del mal di testa una volta per tutte, dovrebbe seguire attentamente le raccomandazioni per la prevenzione della malattia. In caso contrario, attacchi frequenti possono ridurre significativamente la qualità della sua vita.

La necessità di prevenire l'emicrania

L'emicrania è un fenomeno spiacevole che crea gravi disagi per il suo proprietario. Il dolore può essere così grave che il paziente non può condurre il suo solito modo di vivere: lavorare, studiare, partecipare agli eventi. Per questo motivo, l'emicrania deve essere trattata e, in alcuni casi, la prevenzione.

Prima di tutto, sono necessarie misure preventive per le persone che hanno subito un attacco di emicrania. In questo caso, il medico fa raccomandazioni che possono ridurre la probabilità che la malattia ricorra. Tale prevenzione è chiamata secondaria.

L'obiettivo primario è quello di prevenire l'insorgere di emicrania in individui che non hanno mai avuto crisi convulsive, ma che hanno un rischio maggiore per loro. Questo gruppo può includere:

  • Bambini che hanno una predisposizione ereditaria Per esempio, se entrambi i genitori soffrono periodicamente di emicrania, allora il loro bambino rischia di affrontare un problema simile;
  • I bambini che hanno un certo numero di disturbi neurologici, ad esempio, hanno sofferto di ipossia durante lo sviluppo intrauterino;
  • Persone con deficit ormonale;
  • Le persone che sono spesso sotto stress. Molto spesso questo è dovuto alla grande quantità di lavoro e ad alta responsabilità;
  • Persone che spesso interagiscono con sorgenti luminose, lampeggia e monitor. Ciò potrebbe anche essere dovuto alla natura del lavoro;
  • Adolescenti nella pubertà;
  • Persone con regime diurno interrotto e persone che soffrono di privazione cronica del sonno;
  • Persone che tollerano il processo di acclimatazione.

Il compito principale della prevenzione

La prevenzione degli attacchi di emicrania dovrebbe essere scelta con la stessa cura del trattamento stesso. Prima di tutto, le azioni profilattiche dovrebbero mirare a chiarire i fattori che causano la malattia. Solo identificandoli ed eliminandoli dalla vita del paziente, possono sperare in un buon risultato degli eventi organizzati.

Ad esempio, se un mal di testa provocatore è l'ingestione di alimenti con un alto contenuto di tiramina, quindi fino a quando il paziente riduce il loro consumo, il trattamento non avrà l'effetto desiderato.

Per la prevenzione dell'emicrania, il medico deve sviluppare una serie di farmaci o procedure che possano fornire:

  • Ridurre la frequenza degli attacchi e la loro durata;
  • Sollievo di convulsioni;
  • Migliorare l'efficacia del trattamento;
  • Ridurre al minimo il rischio di gravi conseguenze e disabilità;
  • Migliorare le condizioni generali del paziente.

Pertanto, la prevenzione dovrebbe essere effettuata non unilateralmente, prevenendo le convulsioni, ma in modo globale, garantendo il recupero complessivo del corpo.

I farmaci più efficaci

Le medicine per la prevenzione dell'emicrania affrontano rapidamente ed efficacemente la loro funzione. Di regola, la loro azione è diretta non solo ad alleviare il dolore, ma anche a tali azioni come la dilatazione dei vasi sanguigni, la stimolazione della circolazione sanguigna, la normalizzazione del sonno e lo stato psico-emotivo. Tutti i farmaci devono essere assunti solo con la nomina del medico curante.

Il vasobrale viene prodotto sotto forma di compresse e gocce.

Vazobral

Questo farmaco è una combinazione di componenti come diidroergocriptina e caffeina. Forniscono un effetto anestetico mediante desensibilizzazione dei recettori centrali del sistema nervoso. Inoltre, lo strumento prodotto sotto forma di compresse e gocce, stimola la circolazione del sangue nel cervello.

Durante l'assunzione del medicinale, il paziente ha:

  • Espansione di navi vitali;
  • Eliminazione di segni di ipossia e astenia;
  • Migliorare le prestazioni, sia fisiche che mentali;
  • Stimolazione del centro respiratorio

Il farmaco viene solitamente prescritto a pazienti che soffrono di attacchi di emicrania, almeno due volte al mese. La durata di un ciclo di trattamento è di 3-4 mesi, durante i quali il paziente assume il farmaco 2 volte al giorno durante un pasto.

Proroksan - efficace per la prevenzione dell'emicrania

Proroksan

Uno dei modi per prevenire l'emicrania sta prendendo le compresse di Proroksan. I componenti del farmaco sono in grado di bloccare alcuni tipi di recettori cerebrali, il che rende possibile eliminare la sensazione di dolore. Inoltre, il farmaco svolge le seguenti funzioni:

  • Dilata i vasi sanguigni ed elimina il loro spasmo;
  • Stimola il flusso sanguigno e l'afflusso di sangue;
  • Sopprime l'eccitabilità di alcune strutture del cervello.

Il regime di trattamento standard prevede di assumere fino a 30 mg del farmaco 2-3 volte al giorno. Ma solo il medico curante può prescrivere il dosaggio esatto, così come la durata del corso. Altrimenti, il farmaco può provocare il verificarsi di tali effetti collaterali come una violazione della sedia, ipotensione, aritmia, bradicardia.

Botox per iniezione

Botox

Botox è un noto preparato di tossina botulinica ampiamente utilizzato in cosmetologia. Si basa su una proteina naturale che può influenzare i muscoli e le terminazioni nervose. Non tutti lo sanno, ma Botox è anche un ottimo strumento per la prevenzione degli attacchi di emicrania.

Durante la procedura, il paziente viene iniettato nella testa dove il dolore è localizzato. Queste possono essere zone della fronte, tempie, collo, collo e persino il naso. Una volta nel corpo, Botox blocca le terminazioni nervose, mentre i muscoli al contrario si rilassa. Tutto ciò consente di interrompere le sindromi dolorose in media per 3-5 mesi.

Poiché la tossina botulinica è una sostanza naturale, nel tempo viene espulsa indipendentemente dal corpo. Se l'effetto del farmaco è finito e il mal di testa ricomincia a comparire, puoi ripetere la procedura. È importante che la procedura venga eseguita da un tecnico qualificato, poiché il dosaggio errato può causare disagio nell'area di iniezione.

Spigelon è nel gruppo di medicina omeopatica.

Spigelon

Questo farmaco è anche sulla lista dei farmaci per la prevenzione dell'emicrania. Appartiene al gruppo di farmaci omeopatici ed è una losanghe sublinguale. A seconda del grado di esacerbazione dei sintomi, sono consentiti fino a 4 compresse con intervallo di 15 minuti.

La reception Spigelona offre:

  • Effetto analgesico;
  • Eliminazione di spasmi;
  • Normalizzazione del sonno;
  • Effetto calmante;
  • Eliminazione di vertigini.

È anche in grado di svolgere il ruolo di antidepressivi. Il farmaco ha un buon effetto analgesico, ma è vietato ricevere:

  • Bambini fino a 3 anni;
  • Persone che soffrono di intolleranza al lattosio;
  • Persone con intolleranza individuale ai componenti del farmaco.

Profilassi senza farmaci

La caratteristica della profilassi non farmacologica è il numero minimo di effetti collaterali. Ma non trascurare il parere di un medico e svolgere queste procedure in modo indipendente, poiché nella maggior parte dei casi richiedono una formazione e una conoscenza professionale.

massaggio

Uno dei metodi efficaci per prevenire l'insorgenza dell'emicrania è il massaggio. Di solito viene effettuato non solo sulla zona della testa, ma anche sull'area del colletto. Con la tecnica corretta, puoi aspettarti risultati come:

  • Stabilizzazione della pressione;
  • Normalizzazione dei processi metabolici;
  • Stimolazione della circolazione sanguigna e, di conseguenza, nutrizione di vasi e tessuti del cervello;
  • Attivazione della rigenerazione di cellule danneggiate e terminazioni nervose;
  • Eliminazione del dolore

E, naturalmente, il massaggio favorisce il rilassamento e questo non è un fattore insignificante per le persone che soffrono di frequenti attacchi di emicrania. Nella maggior parte dei casi, dopo un ciclo di massaggio, i pazienti notano un miglioramento dello stato psico-emotivo e la normalizzazione del sonno.

In questo caso, non è necessario ricorrere all'aiuto di specialisti professionisti, è possibile padroneggiare la tecnica di massaggio da solo. Tutti i movimenti sono eseguiti senza intoppi e senza grandi sforzi. Le dita sono zone massaggiate:

  • collo;
  • Tra e sopra le sopracciglia;
  • Vicino agli angoli esterni degli occhi;
  • templi;
  • fronte;
  • Parte posteriore della testa

Il tempo raccomandato per una procedura è di 20 minuti. Movimenti principali: sfregamento accarezzante, leggero sfioramento, impastamento.

Il massaggio alla testa previene gli attacchi di emicrania

riflessologia

Riflessologia è anche conosciuta come l'agopuntura. Può anche essere usato per prevenire l'emicrania con aura. A differenza del massaggio, la riflessologia non può essere eseguita in modo indipendente. La procedura viene eseguita da uno specialista qualificato, in quanto l'errata stimolazione dei punti potrebbe non solo non avere un risultato positivo, ma anche l'opposto, peggiorare le condizioni generali del paziente.

La prevenzione dell'emicrania mediante riflessologia viene effettuata nel caso in cui:

  • Gli attacchi si verificano almeno 2 volte al mese;
  • I farmaci non hanno l'effetto desiderato o il paziente ha controindicazioni a loro;
  • Ci sono complicazioni sullo sfondo della malattia.

Un singolo corso di agopuntura può includere fino a 12 sessioni. Allo stesso tempo, per ottenere un effetto veramente buono, di regola, è necessario condurre almeno 2-3 corsi.

Terapia manuale

La terapia manuale, come l'agopuntura, deve essere eseguita solo da un tecnico qualificato. La sua essenza sta nell'esecuzione di alcune tecniche che, a differenza del massaggio classico, possono influenzare non solo i muscoli, ma anche le articolazioni e persino i vasi sanguigni.

Questo metodo è preferibile se la causa del mal di testa sono problemi nella struttura del rachide cervicale, ad esempio l'osteocondrosi. Questa terapia consente di alleviare la tensione muscolare, ripristinare la corretta struttura delle vertebre, stimolare la mobilità delle articolazioni, eliminare il dolore.

psicoterapia

Se la causa dei frequenti attacchi di emicrania sono patologie non di natura fisica, ma di natura psicologica, la visita a uno psicoterapeuta può essere il metodo per risolvere un problema. Al paziente verranno offerti vari tipi di terapia, come l'auto-allenamento. Egli deve elaborare la propria coscienza e autoipnosi. Il risultato di tali azioni può essere l'eliminazione completa dell'emicrania e il miglioramento delle condizioni generali del corpo.

Un tale metodo è di solito adatto a persone che vivono in megalopoli o associate a lavori nervosi.

Succo di ribes nero - un rimedio popolare per la prevenzione degli attacchi di emicrania

Ricette popolari per la prevenzione dell'emicrania

Nonostante il fatto che l'efficacia dei farmaci nella prevenzione dell'emicrania sia stata scientificamente dimostrata, molti pazienti preferiscono non cercare immediatamente il loro aiuto, ma per risolvere il problema in modo più favorevole. A tale scopo vengono utilizzati vari metodi di medicina alternativa, che in alcuni casi possono effettivamente avere un buon risultato.

La prevenzione dei rimedi popolari per l'emicrania può anche essere eseguita in aggiunta alla terapia farmacologica principale. Questi metodi sono ridotti all'uso:

  • Tè forte o caffè. Tutti sanno che queste due bevande possono alleviare il mal di testa aumentando la pressione sanguigna e l'effetto tonificante;
  • Valeriano. La sua radice schiacciata viene prodotta con acqua bollente e quindi prende 1 cucchiaio ogni giorno;
  • Melissa. L'erba viene prodotta in acqua bollente e presa giornalmente in 3 cucchiai;
  • Ribes nero Un quarto di tazza di questo succo di bacche viene preso 3 volte al giorno per prevenire il mal di testa.

In effetti, l'elenco dei metodi tradizionali di prevenzione dell'emicrania è piuttosto esteso, ma vale la pena capire che l'effetto di questi non è garantito, e se gli attacchi si verificano più spesso e c'è il rischio di complicanze, allora è imperativo includere i farmaci.

Farmaci per la prevenzione dell'emicrania

Così, oggi ho l'ultimo (spero) articolo sulle emicranie, e questa volta vedremo come prevenire nuovi attacchi. Nella serie precedente: come capire che hai un'emicrania, piuttosto che rimuovere un attacco di emicrania.

Se inizi a notare che hai attacchi più di 2 volte al mese, subiscono un duro colpo e perdi completamente l'opportunità di fare qualcosa durante di loro, e puoi solo sdraiarti e soffrire, significa che è tempo di fare la profilassi degli attacchi. Ancora una volta le consiglio di fare domanda per la nomina della terapia a un medico, soprattutto - a un dottore speciale che si occupa di mal di testa - un cefalologo. Se non esiste una cosa del genere, si avvicina il solito, ma solo un neurologo bravo e capace che sa come lavorare con le emicranie.

Devo dire subito che i preparati vascolari spesso prescritti non aiutano nella prevenzione - questo è un vazobral molto costoso che è molto amato dai neurologi, e non meno costoso, ma la corteccia e tutti i tipi di piracetam con cinnarine. Se vi vengono prescritti questi farmaci - cercate un altro medico, questo con la prevenzione dell'emicrania non ha alcuna familiarità con la parola.

Quindi, tutti i farmaci che possono ridurre la frequenza dei vostri attacchi e migliorare l'effetto di alleviare, sono divisi in tre gruppi a seconda dello studio della loro efficacia. Vale la pena notare che nella pratica internazionale tutto questo è stato a lungo studiato e scritto volumi su ciò che è considerato un trattamento efficace e ciò che non lo è. Bene, noi, come sempre, siamo un po 'in ritardo, ma ci sono studi simili nel nostro paese.

La prima linea di farmaci per la prevenzione dell'emicrania

Nel corso della ricerca, questi fondi hanno ricevuto il punteggio più alto, cioè sono suscettibili di aiutarti.

Beta-bloccanti Questi sono farmaci usati per trattare l'ipertensione e qualsiasi malattia cardiaca. Allo stesso tempo, hanno anche la capacità di agire come agenti profilattici per l'emicrania. Sono l'opzione migliore se hai una pressione alta o normale, e non molto buona, se sei ipotensivo - non puoi alzarti dal letto. Inoltre, questi farmaci non sono adatti per le persone con depressione, in quanto possono aggravarlo. I farmaci più efficaci in questo gruppo sono metoprololo e propranololo (anaprilina). Ho visto il primo, la sua tolleranza non è male, ma non mi ha aiutato molto. Così ora prendo anaprilina, soffro peggio (pressione e polso provano a cadere quasi a zero), ma il risultato è stato dal primo giorno - un mal di testa di 10 giorni, quando un attacco passò a un altro, passato. Ecco tutte le mie impressioni di anaprilina.

Anticonvulsivanti. Non aver paura, ma sono farmaci per il trattamento dell'epilessia. Sì, influenzano anche l'emicrania e molti li lodano. Tuttavia, nelle recensioni si scopre spesso che hanno un guasto e vogliono costantemente dormire. Ma, forse, con un lungo ricevimento, questi effetti collaterali passeranno. Se sei seduto a casa e non stai lavorando, allora potresti preferire questa opzione - beh, dormi più del necessario per una settimana, e poi, vedi, ti abituerai. Antiepilettici particolarmente indicati per chi soffre di stati d'animo instabili. I farmaci più efficaci in questo gruppo sono l'acido valproico e il topiramato.

Triptani. Sì, lo stesso mezzo che allevia un attacco può impedirlo. Sfortunatamente, solo un farmaco è più efficace - frovatriptan, e non ha registrazione in Russia. Sì, e ha dimostrato il suo effetto solo per un tipo di emicrania - mestruale. Comincia a prendere alcuni giorni prima dell'inizio delle mestruazioni e bere un corso molto breve.

La seconda linea di farmaci per la prevenzione dell'emicrania

Con questi farmaci, le cose sono un po 'più complicate - gli studi hanno dimostrato che per alcuni sono efficaci, per alcuni non lo sono. Ma esiste già una scelta più ampia di farmaci.

Beta-bloccanti E anche qui sono presenti. Il più efficace - atenololo e nadololo.

Antidepressivi. Ed ecco un nuovo gruppo di droghe. Sì, anche gli antidepressivi prevengono bene l'emicrania, se lo si ha per lo più associato allo stress. In questo caso, potresti non essere depresso. Sono usati in dosi più basse rispetto alla depressione. Farmaci efficaci - amitriptilina (poco costoso, ma molti migliorano e camminano come mosche assonnate) e venfalaxina (abbastanza costosi, ma probabilmente non avrai sonnolenza e non recupererai).

Triptani. Sono usati solo per l'emicrania mestruale, così come per il frovatriptan - corsi brevi prima delle mestruazioni. Naratriptan e zolmitriptan sono usati.

FANS. Li abbiamo già incontrati nell'articolo sull'alleviare un attacco di emicrania: questi sono naprossene e ketoprofene. Non sono adatti per coloro che hanno malattie dello stomaco e dell'intestino, e colpiscono principalmente l'emicrania mestruale.

La terza linea di farmaci per la prevenzione dell'emicrania

Qui ci sono fondi per i quali ancora meno ricerca rispetto alla seconda linea. È possibile che alcuni di essi ti aiuteranno, specialmente se hai già provato qualcosa e punti 1 e 2, e non ti hanno aiutato. Qui abbiamo droghe di nuovi gruppi.

ACE inibitori. Lisinopril è più efficace, è anche preso a pressione elevata. Ma, di nuovo, se sei ipotetico, allora tali farmaci dovrebbero essere evitati.

Altri nomi assolutamente terribili.

Antagonisti del recettore dell'angiotensina e adrenomimetici alfa. Candesartan, clonidina e guanfacina. Nomi non molto familiari nemmeno per me. Tratta anche l'ipertensione e in parallelo può agire come mezzo per la prevenzione dell'emicrania.

Anticonvulsivanti. C'è solo un farmaco - carbamazepina (finlepsin). È così ipnotico che persino la metà può farti dormire per cinque ore. Tuttavia, non agisce affatto, quindi tutto deve essere controllato. Io ora non vado carbamazepina.

Beta-bloccanti E infine, l'ultimo gruppo di droghe. Come puoi vedere, i beta-bloccanti sono presenti in tutti e tre i gruppi, ma non tutti sono abbastanza efficaci. I meno studiati nella prevenzione dell'emicrania sono il nebivololo e il pindololo.

Uh, tutto. Questa lista non è una guida all'azione, ma un'indicazione diretta per andare da un dottore e raccogliere droga con lui. Inoltre, le loro combinazioni sono possibili - il più delle volte è un beta-bloccante e un antidepressivo. Ad esempio, ora prendo anaprilina e amitriptilina. Questa combinazione è efficace se hai bisogno di un effetto rapido, quindi puoi cancellare amitriptyline. Ma non ho ancora raggiunto la minima dose efficace di anaprilina, perché la pressione e il polso sono notevolmente ridotti, quindi la cancellazione dell'antidepressivo non avverrà presto.

Il massimo che puoi fare è chiedere a un neurologo i farmaci sopra citati. Se accetta di darti uno di loro, per l'amor di Dio. Ma non farlo da solo. Non solo che molti farmaci vengono venduti solo dietro prescrizione medica, ma tu stesso non puoi prendere in considerazione alcuni effetti collaterali o controindicazioni, e poi piantarti un cuore o uno stomaco. In generale - abbasso l'automedicazione!

Caratteristiche della prevenzione dell'emicrania: farmaci per la prevenzione e il trattamento degli attacchi di mal di testa

Emicrania - una malattia comune, colpisce spesso le donne. Per la prevenzione degli attacchi di emicrania, vengono utilizzati farmaci e farmaci: Verapamil, Flounazirin. Questi sono antagonisti del calcio, contribuiscono al restringimento dei vasi sanguigni. Se l'attacco è acuto, nominato Anaprilin.

Cyproheptadine e Pisothephene sono usati per bloccare i recettori della serotonina. L'amitriptilina viene assunta a basse dosi, a partire da 10 mg a notte, la dose viene aumentata a 70 mg. Se l'emicrania nelle donne nel periodo premestruale, vengono presi acido mefenamico o diuretici.

Cos'è questa malattia?

Questo è un mal di testa di maggiore intensità. La metà della testa fa male, spesso le aree temporali, oculari e frontali sono colpite. Una persona è malata, vomita, ad una luce intensa e suoni forti, la reazione è negativa. La malattia è ereditaria - se i genitori sono predisposti a emicranie, anche il bambino sarà malato del 60-90%.

Il meccanismo di sviluppo della malattia non è stato completamente studiato, più spesso le persone socialmente attive sono malate.

Difficoltà di trattamento

Il trattamento della malattia è individuale, la difficoltà è che uno significa aiutare una persona, e un'altra non lo fa. L'uso di farmaci tradizionali porta alla dipendenza del corpo. Le medicine interrompono le convulsioni, ma il corpo non risponde più alla loro azione.

Il trattamento con farmaci che alleviano i sintomi è efficace. Ma con il prossimo attacco, gli stessi agenti non hanno più effetto. Ancora una volta, dovremmo tornare al fatto che la malattia non è completamente compresa.

Possibili conseguenze

Le conseguenze della malattia causano la formazione e lo sviluppo di malattie pericolose. L'ictus emicranico ha gravi conseguenze: demenza, problemi di linguaggio.

L'epilessia si sviluppa, fino al 30% dei pazienti soffre di emicranie e attacchi epilettici allo stesso tempo. Aumenta il rischio di danni al cervello e anormalità della sostanza bianca. La malattia neurologica aumenta il rischio di ictus e infarto. Le donne formano coaguli di sangue.

  • una persona perde la capacità lavorativa;
  • stato di emicrania;
  • emicrania cronica;
  • aura persistente (nessun infarto).

Le sindromi dolorose torturano per 2-3 giorni, i farmaci tradizionali non possono arrestare la sindrome del dolore, il dolore aumenta. Il dolore localizzato copre l'intera testa, l'arco del personaggio. Durante l'attacco, il cervello si gonfia, come l'ipossia è lunga.

Misure di prevenzione

Per prevenire la malattia, le regole sono seguite:

  1. Abbandonare cioccolato fondente e integratore alimentare glutammato monosodico. La cioccolata bianca non provoca mal di testa, gli amanti dolci possono mangiarla con coraggio. Abbandonare il cibo cinese, ci sono molti conservanti e additivi. Rifiuta prodotti semilavorati, zuppe istantanee, cubetti di brodo. Tutto ciò che contiene integratori non naturali è dannoso. Emicrania provoca molluschi, agrumi, formaggio. Il formaggio olandese e la ricotta sono innocui.

Risorse fisse

Quindi, prendere in considerazione farmaci per la prevenzione dell'emicrania.

  1. Beta-bloccanti Blocca l'effetto dell'adrenalina, il carico sul cuore è facilitato. Hanno un effetto diretto sulle arterie. I beta-bloccanti aiutano a ridurre il mal di testa:
    • Propranopol.
    • Nadololo.
    • Timopol.
  • pazienti asmatici;
  • enfisema;
  • bronchite cronica;
  • persone con battito cardiaco lento.
  • disturbi del sonno;
  • problemi con la sedia;
  • resistenza ridotta;
  • nausea;
  • stati depressivi;
  • problemi di memoria e potenza.
  • Bloccanti dei canali del calcio Blocca la penetrazione del calcio nel tessuto muscolare del cuore e delle arterie. Le contrazioni del muscolo cardiaco diminuiscono, la pressione sanguigna diminuisce.

    Verapil ha effetti collaterali:

    Altri modi

    Gli anticonvulsivanti sono usati per prevenire l'emicrania. Acido valproico e topimarat. L'antiserotonina significa aiuto, restringimento dei vasi sanguigni, effetti collaterali: dolore alla schiena, cicatrici, dolori al petto e mancanza di respiro sono facili da formare.

    antidepressivi

    Doks e Imipropine prevengono il mal di testa alterando norepinefrina e serotonina.

    1. battito cardiaco accelerato;
    2. visione offuscata;
    3. problemi di minzione;
    4. in bocca è secco;
    5. problemi con la sedia;
    6. la persona sta ingrassando;
    7. la pressione sanguigna scende

    Gli antidepressivi sono controindicati nelle persone con tendenza a convulsioni e ingrossamento della ghiandola prostatica. La pressione negli occhi aumenta.

    Sostanze antiepilettiche

    Benzonal e Wimpat hanno un effetto sedativo, inibiscono i neuroni attivatori, attivano le cellule nervose inibitorie.

    Controindicato nelle donne in gravidanza.

    La butolossina A include tossina butolinica - veleno in caso di sovradosaggio. Blocca gli impulsi nervosi, l'effetto è visibile dopo 2 settimane.

    Integratori alimentari ed erbe

    La saccarina è sostituita dalla stevia, un'erba dolce senza effetti collaterali. Dai dolcificanti artificiali rifiutati. La lavanda calma i nervi irritati. Il triptofano viene aggiunto al cibo (ce n'è molto in tacchino). L'intensità della malattia ammorbidisce il burro, riduce l'infiammazione, stabilizza il flusso di sangue al cervello.

    conclusione

    È impossibile evitare i provocatori della malattia, ce ne sono molti. Se prevedi l'attacco, puoi agire rapidamente. Se la mano sinistra inizia a formicolare, e davanti agli occhi un'aura nera, l'attacco è vicino. Devi sederti su una poltrona morbida, aprire tutte le finestre e massaggiare intensamente la testa con le dita. Quando le complicanze non ritardano la visita dal medico.

    Compresse per emicrania: elenco e specifiche

    L'emicrania è una malattia del sistema nervoso caratterizzata da un forte mal di testa. Il mal di testa è così pronunciato che rende una persona ferma ogni tipo di attività, nascondendosi dal mondo esterno. Un mal di testa emicranico può durare per ore e giorni senza interruzione, causando il paziente a soffrire insopportabile. L'emicrania può essere evitata applicando vari farmaci. Puoi scoprire quali sono le medicine per curare l'emicrania, le loro caratteristiche e le caratteristiche di applicazione, da questo articolo.

    Cos'è un'emicrania?

    L'emicrania, oltre al mal di testa, è accompagnata da una sensazione di nausea, aggravata dal vomito, intolleranza ai suoni forti e alla luce intensa. Di solito il mal di testa è localizzato in una metà della testa, ma può essere bilaterale.

    Esistono due tipi di emicrania: con aura e senza. L'aura è un precursore di un mal di testa, è sempre dello stesso tipo in un paziente. I precursori sono qualsiasi sintomo neurologico: visivo (lampi, fulmine davanti agli occhi, perdita della vista a breve termine), sensibile (brividi, formicolio, intorpidimento in certe aree), motore (debolezza degli arti) e altri. In emicranie con aura, sempre dopo un po 'di tempo (5-60 minuti) dopo il secondo compare un tipico mal di testa, quindi tali pazienti sanno esattamente quando avranno dolore. Se il paziente ha il tempo di prendere una pillola di emicrania immediatamente dopo il verificarsi dell'aura, allora può evitare il verificarsi di sintomi spiacevoli. In tutta onestà, va detto che questa regola non sempre funziona al 100%. Tuttavia, le possibilità di prevenire il dolore sono alte.

    La frequenza dell'emicrania è diversa. Per alcuni, si verificano solo un paio di volte l'anno, mentre altri si preoccupano quasi ogni giorno. In ogni caso, è necessario liberarsi dal dolore lancinante. Per questo ricorso ai farmaci.

    Tutti i farmaci esistenti per il trattamento dell'emicrania sono condizionalmente divisi in due gruppi: presi per il sollievo di un attacco e utilizzati per prevenire il suo verificarsi. Nel primo gruppo di farmaci hanno bisogno di tutti i pazienti con emicrania. Le medicine preventive sono indicate solo per quei pazienti che hanno convulsioni più spesso 2-3 volte al mese e sono piuttosto difficili.

    Nel trattamento dell'emicrania ci sono alcune caratteristiche:

    • i farmaci che effettivamente eliminano il mal di testa in alcuni pazienti sono impotenti in altri (e la questione non è affatto nella correttezza della prescrizione del farmaco da parte del medico);
    • un rimedio che allevia i sintomi prima potrebbe perdere la sua efficacia nel tempo;
    • se il paziente ha diversi tipi di emicrania (ad esempio, attacchi con e senza aura), allora i farmaci per eliminare il mal di testa potrebbero aver bisogno di altri.

    Queste caratteristiche causano difficoltà nella selezione di mezzi efficaci per il trattamento dell'emicrania, quindi il medico curante ha un compito difficile: nel minor tempo possibile con il numero minimo di "mancati" per trovare un farmaco efficace.

    Farmaci per emicrania ad azione rapida

    Questo gruppo di farmaci comprende farmaci che vengono utilizzati per alleviare il mal di testa. Cioè, quei farmaci che vengono usati già sul fatto del dolore o durante il verificarsi dell'aura. Efficace e veloce è un rimedio che allevia il mal di testa (o riduce la sua gravità) in un massimo di 2 ore.

    L'elenco dei farmaci per l'emicrania ad azione rapida è il seguente:

    • analgesici (compresi quelli combinati) e anti-infiammatori non steroidei;
    • droghe di ergot;
    • triptani.

    Analgesici e farmaci antinfiammatori non steroidei

    Questo è un gruppo di farmaci che iniziano il trattamento per l'emicrania. Sono sintomatici e aiutano ad alleviare il mal di testa. I più efficaci di questo gruppo sono: Askofen-P, Solpadein, Sedalgin-Neo, Pentalgin, Ibuprofen (Nurofen, Faspik), Naproxen (Nalgesin), Diclofenac (Voltaren, Rapten Rapid).

    Askofen-P è una combinazione di paracetamolo, acido acetilsalicilico e caffeina. Disponibile in granuli per soluzione, capsule e compresse. La dose raccomandata è di 1-2 compresse (capsule) alla volta. Il paracetamolo e l'acido acetilsalicilico potenziano (potenziano) l'azione l'uno dell'altro, hanno un effetto analgesico e antinfiammatorio e la caffeina aiuta a normalizzare il tono dei vasi cerebrali (cioè, colpisce uno dei principali meccanismi dell'emicrania). Il farmaco è controindicato nell'ulcera gastrica e nell'ulcera duodenale in fase acuta, asma, gravidanza e allattamento, disturbi del sistema di coagulazione del sangue, con insufficienza renale ed epatica, marcato aumento della pressione sanguigna.

    Solpadein è costituito da codeina, caffeina e paracetamolo. Disponibile sotto forma di compresse convenzionali e idrosolubili (che accelera l'assorbimento e quindi l'inizio dell'effetto). La codeina è un potente analgesico (si riferisce alle sostanze narcotiche mediche) e potenzia l'azione del paracetamolo. Per ridurre il mal di testa, assumere da 1 a un massimo di 2 compresse alla volta. Il farmaco è proibito durante la gravidanza e l'allattamento, il glaucoma (una malattia con aumento della pressione intraoculare), malattie del sangue (anemia, trombocitopenia), ipertensione.

    Sedalgin-Neo contiene codeina, caffeina, analgin (metamizolo sodico), paracetamolo, fenobarbital. La codeina e gli stessi fenobarbital mostrano un effetto analgesico e contemporaneamente migliorano gli effetti del paracetamolo e dell'analgesina. Controindicato nelle stesse condizioni di Askofen-P. Prendi una compressa per l'attacco di emicrania. La dose singola massima - 2 compresse.

    Pentalgin contiene paracetamolo, naprossene, caffeina, drotaverina cloridrato, feniramina maleato, cioè sostanze con effetti analgesici, antinfiammatori, normalizzando il tono vascolare e fornendo un leggero effetto sedativo (sedativo). Disponibile in pillole, preso 1 compressa per via orale con un mal di testa. Pentalgin non può essere usato per lesioni ulcerative del tratto gastrointestinale, sanguinamento di qualsiasi localizzazione, gravidanza e allattamento, ipertensione grave, asma bronchiale, aritmie cardiache, gravi malattie del fegato e dei reni.

    L'ibuprofene alla dose di 400-800 mg è abbastanza efficace per gli attacchi di emicrania. Disponibile in compresse rivestite, compresse effervescenti solubili, in combinazione con codeina (Nurofen Plus). In combinazione con il sale di L-arginina (Paspex) fornisce un effetto anestetico più veloce. L'ibuprofene non può essere usato per malattie ulcerose del tratto gastrointestinale, sanguinamento, nel primo periodo postoperatorio, problemi significativi con fegato e reni, durante la gravidanza e l'allattamento.

    Naproxen contiene solo un ingrediente attivo, tuttavia ha comunque un buon effetto anestetico. Per l'emicrania, si consiglia di assumere 2 compresse per bocca una volta. Le controindicazioni sono le stesse di Ibuprofen.

    Diclofenac appartiene al gruppo di farmaci anti-infiammatori non steroidei. Forme di dosaggio sintetizzate che forniscono un inizio più rapido dell'effetto analgesico rispetto alle compresse convenzionali di Diclofenac (ad esempio Rapten Rapid). La dose giornaliera massima non è superiore a 200 mg. Non raccomandato per l'emofilia e altri disturbi del sistema di coagulazione del sangue, gravidanza e allattamento, processi erosivi e ulcerativi a livello intestinale.

    Tutte queste droghe appartengono ai mezzi della cosiddetta "ambulanza" per l'emicrania. Nonostante l'apparente uniformità degli analgesici e dei farmaci antinfiammatori non steroidei, ci sono spesso situazioni in cui un farmaco è efficace per alleviare un attacco e l'altro no. Ciò è in parte dovuto a una gamma così ampia di tali fondi. Vale la pena ricordare che l'abuso di tali farmaci (che significa uso regolare, quasi quotidiano) può portare alla formazione di un altro tipo di mal di testa - ingombrante, che sono difficili da trattare. L'uso di analgesici è di 15 giorni al mese.

    A quei pazienti che non sono adatti per analgesici e farmaci antiinfiammatori non steroidei o che hanno controindicazioni al loro uso si consiglia di assumere un altro gruppo di farmaci - i farmaci ergotici.

    Droghe di Ergot

    Questo gruppo di farmaci fornisce un effetto tonico sui vasi cerebrali, ha attività antiserotoninergica, con cui l'effetto anestetico è associato con l'emicrania. Questi farmaci sono efficaci solo per l'emicrania e completamente inutili per altri tipi di mal di testa.

    Per i farmaci che contengono solo alcaloidi dell'ergot, sono inclusi ergotamina e diidroergotamina (Klavivrenin). Possono essere utilizzati internamente sotto forma di gocce (o sotto la lingua), sottocute, per via intramuscolare e endovenosa.

    Sono state create forme combinate di questi farmaci in combinazione con caffeina (Cofetamina, Cafergot, Nomigren) sotto forma di compresse, nonché sotto forma di spray nasali (Digidergot). La forma di dosaggio sotto forma di spray nasale è molto comoda ed efficace, perché consente di assorbire rapidamente il principio attivo dalla mucosa nasale e non contribuisce ad aumentare la nausea e il vomito durante un attacco (come può essere quando si usano le compresse). La dose massima nell'attacco è di 4 iniezioni. Quando si utilizzano questi farmaci, è necessario smettere di fumare per non provocare uno spasmo di vasi periferici e disturbi circolatori.

    I preparati di Ergot non vengono utilizzati in pazienti con malattia coronarica e ictus, ipertensione non controllata, grave insufficienza epatica, durante la gravidanza e l'allattamento, malattia vascolare occlusiva.

    In alcuni casi, le compresse di ergot sono utilizzate non solo per alleviare il mal di testa, ma anche per prevenire il loro verificarsi. In questo caso, vengono utilizzati per diverse settimane.

    Emicrania Triptani

    Questi farmaci esistono da più di un secolo, sebbene solo gli ultimi decenni siano stati utilizzati più ampiamente. Sono chiamati triptani perché sono derivati ​​chimici della 5-idrossitriptamina.

    Il meccanismo d'azione dei triptani si basa su:

    • la loro capacità di legarsi ai recettori della parete vascolare, causando la costrizione dei vasi cerebrali;
    • la capacità di bloccare l'insorgenza del dolore a livello dei recettori del nervo trigemino, fornendo innervazione della testa e del viso;
    • la capacità di influenzare altri sintomi dell'emicrania, oltre al mal di testa (cioè, sono efficaci con nausea, vomito, luce e paura concomitanti).

    Tale azione polimorfica dei triptani e causa il loro uso diffuso nell'emicrania.

    I triptani sono disponibili sotto forma di varie forme di dosaggio: compresse, supposte (candele), spray nasali. Candele (Trihmigren) e spray (Imigran) sono da preferire per gravi nausea e vomito.

    I farmaci più comuni in questo gruppo sono Sumatriptan (Imigran, Rapimed, Sumamigren, Amigrenin), Zomig (Zolmitriptan), Relpaks (Eletriptan), Noramig (Naratriptan). E sebbene abbiano tutti lo stesso meccanismo d'azione, solo uno può essere efficace in ogni caso particolare.

    I triptani, oltre ad alleviare gli attacchi di emicrania, possono essere utilizzati anche per prevenire il loro verificarsi (anche se in Russia non è stata effettuata alcuna ricerca affidabile a riguardo). In questo caso, prescrivi compresse per diverse settimane.

    Controindicazioni all'uso di triptani sono età fino a 18 e oltre 65 anni, gravi malattie del sistema cardiovascolare (infarto del miocardio, ictus), ipertensione arteriosa, intolleranza al triptano.

    Come iniziare il trattamento dell'emicrania?

    Esistono principi generali per il trattamento degli attacchi di emicrania, che si giustificano nella maggior parte dei casi:

    • Vale la pena iniziare il trattamento con l'uso di un analgesico o una combinazione di essi (anche con farmaci antinfiammatori non steroidei);
    • se l'uso dell'analgesico non ha dato effetto (45 minuti), dovresti prendere triptan;
    • se il triptano risultasse inefficace, allora nel prossimo attacco è necessario usare "un altro tripatna", cioè un farmaco di un'altra azienda o con un altro ingrediente attivo;
    • se durante i 3 attacchi di emicrania l'analgesico non era efficace, allora per tutti i successivi triptas è necessario prendere immediatamente il triptan;
    • se un attacco di mal di testa non è tipico (cioè, il paziente non può identificare - è un'emicrania o un altro tipo di mal di testa), allora si dovrebbe prendere un farmaco antinfiammatorio non steroideo.

    Mezzi per la prevenzione degli attacchi di emicrania

    Questi farmaci sono usati solo in caso di frequenti (più di 2-3 volte al mese) e gravi attacchi di emicrania (incapacità di svolgere il loro lavoro e impegnarsi in attività quotidiane, vomito ripetuto, durata di un attacco di oltre 8-12 ore).

    La decisione sull'uso di tali farmaci dovrebbe essere presa solo dal medico curante!

    Con lo scopo preventivo può essere utilizzato:

    • bloccanti β-adrenergici (Anaprilina, Obsidan);
    • antidepressivi (i farmaci più efficaci e sicuri sono la nuova generazione di Simbalt, Velafax, Ixel);
    • anticonvulsivanti (valproroato e topiramato, gabagamma);
    • bloccanti dei canali del calcio (nifedipina);
    • un certo numero di altri farmaci (Sandomigran, Metisergid, alcuni farmaci antinfiammatori non steroidei).

    Il principio generale dell'uso di tutti questi strumenti è una durata sufficiente. In alcuni casi, la riduzione degli attacchi di emicrania si verifica dopo il primo mese di assunzione del farmaco, in altri - potrebbero essere necessari sei mesi. Questo è il motivo per cui la selezione deve essere effettuata dal medico curante, tenendo conto delle malattie del paziente, nonché tenendo conto di altri medicinali costantemente utilizzati dal paziente (ad esempio, per il trattamento dell'ipertensione).

    Nuovi farmaci per l'emicrania

    Un cerotto transdermico contenente sumatriptan (chiamato Zelrix) è attualmente in fase di sviluppo. Questa forma di rilascio è ancora più conveniente dello spray nasale, ma ha anche la capacità di mantenere a lungo la concentrazione terapeutica del farmaco nel sangue, bypassando il tratto gastrointestinale. Di conseguenza, l'uso del triptano sotto forma di cerotto può ridurre la frequenza degli effetti collaterali e migliorare la tollerabilità del farmaco. Questa è una buona alternativa alle solite forme di dosaggio sotto forma di compresse.

    Oltre ai cerotti, è stata sviluppata un'iniezione sumatriptan senza ago, che consente di inserire 6 mg di Sumatriptan sotto la pelle, ma senza colpo. Il farmaco entra sotto la pelle con un piccolo dispositivo che inietta gas azotato e medicine attraverso un piccolo foro nella pelle in centesimi di secondo. Questa forma di dosaggio è necessaria per quei pazienti che non sono aiutati dalla forma della compressa di triptani e che non hanno la capacità di fermare gli attacchi di emicrania con l'aiuto di iniezioni.

    Si sta anche sviluppando una forma di dosaggio speciale di diidroergotamina, che sarà utilizzata dall'inalazione attraverso la bocca, ma l'efficacia sarà pari all'iniezione endovenosa. Ciò consentirà al paziente di interrompere un grave attacco di emicrania, mentre a casa o al lavoro, piuttosto che aspettare il ricovero in ospedale.

    La forma di aerosol di Prochlorperazine è anche in studi clinici. Il farmaco entra nelle parti inferiori del sistema respiratorio utilizzando un inalatore speciale (per analogia con i dispositivi che vengono usati per trattare l'asma), dove viene assorbito nel sistema circolatorio. L'effetto è anche comparabile con l'uso endovenoso. È provato che questa sostanza elimina non solo un mal di testa, ma anche nausea e vomito, ma solo con uso endovenoso. Poiché la forma dell'aerosol è paragonabile all'iniezione, come dicono i ricercatori, questo significa che può essere usato a casa.

    Attualmente, sono in corso ricerche sull'efficacia e sulla sicurezza di una nuova gamma di farmaci per il trattamento degli emicranici - bloccanti dei recettori CGRP. Questi sono farmaci come Telkagepant (in compresse), Olcegepant (per iniezione endovenosa). Il meccanismo della loro azione si basa sulla capacità di arrestare il dolore delle emicranie, senza restringere i vasi sanguigni, senza intaccare altri sistemi del corpo e quindi senza creare effetti collaterali. Questo significa la possibilità del suo utilizzo in pazienti con malattie cardiovascolari.

    Ad oggi, i risultati di un singolo studio clinico sono stati pubblicati, indicando che Telkagepanta e Zolmitriptan hanno la stessa efficacia nel trattamento degli attacchi di emicrania, ma significativamente meno effetti collaterali quando si usa Telkagepanta. È possibile che questo farmaco diventi presto un'alternativa degna ai triptani nel trattamento dell'emicrania.

    Quindi, per il successo del trattamento dell'emicrania, ci sono attualmente un gran numero di farmaci. Il loro arsenale è costantemente aggiornato con nuove forme di dosaggio o anche nuovi farmaci. La scelta del trattamento per gli attacchi di emicrania in ciascun caso non è un compito facile, che richiede la considerazione di un gran numero di fattori. La soluzione a questo problema è possibile solo con l'aiuto di un medico esperto e competente.

    "Medical Review", un'intervista al prof. G. Tabeyeva, "Triptani - trattamento specifico dell'emicrania":