Sintomi di commozione cerebrale in un bambino e come è pericoloso. Pronto soccorso, trattamento

Sclerosi

È difficile per i bambini sani stare fermi. Saltano, corrono, salgono su una collina, vanno in bicicletta, saltano a casa dal divano. E il senso di pericolo nei bambini non è ancora sviluppato. Perciò, la madre infinita "cautamente, cadrai!". Saltano oltre le orecchie. Si riscontrano spesso lesioni nei bambini, tra cui lesioni alla testa. Questo può portare a una commozione cerebrale. Nei bambini, non è sempre immediatamente evidente. Tuttavia, la condizione è pericolosa a causa delle sue conseguenze, è richiesta un'assistenza medica di emergenza. I genitori dovrebbero sapere quali sintomi ha il bambino e come dargli il primo soccorso.

Che cos'è una commozione cerebrale e in che modo è pericolosa?

La commozione cerebrale è la forma più semplice di lesione alla testa, che tuttavia si manifesta con disturbi della salute espressi in vari gradi. Ci sono 3 periodi di questa condizione:

  1. Acuta, in cui ci sono sintomi di disfunzione del cervello. Dura fino a 10 giorni, dopodiché la condizione ritorna normale.
  2. Intermedio: dura fino a sei mesi. Durante questo periodo, con un trattamento tempestivo, le funzioni cerebrali vengono ripristinate completamente.
  3. Remote. Dura 1-2 anni dopo l'infortunio. Alla fine, si verifica il pieno recupero o la persona ha una patologia irreversibile.

Di solito, i bambini con una caduta e lividi possono avere una leggera commozione cerebrale, dopo di che si verifica un recupero completo della salute.

Dopo una commozione cerebrale in un bambino, possono comparire complicazioni quali emorragia cerebrale e gonfiore dei suoi tessuti, epilessia post-traumatica. Come effetto a lungo termine, potrebbe esserci un precoce invecchiamento cerebrale, che influisce sullo stato generale di salute e longevità.

Molto spesso, questa lesione si osserva nei bambini di età superiore ai 7 anni. Il pericolo è che una caduta o un livido possa verificarsi in assenza di un adulto. Il bambino non presta attenzione a segni insoliti o nasconde ciò che gli è successo. Allo stesso tempo, le conseguenze sono più gravi, dal momento che l'assistenza non è stata fornita in tempo.

Nei bambini sotto i 2 mesi di età, un trauma simile è meno comune. Le caratteristiche dello sviluppo dei bambini sono tali che durante il primo anno di vita sviluppano centri motori, solo allora iniziano a funzionare parti del cervello responsabili delle reazioni mentali e dello sviluppo mentale.

Pertanto, per prima cosa imparano a rotolare dalla loro parte, a gattonare, a camminare e poi a capire come superare gli ostacoli, riconoscere i propri cari, dominare il discorso, orientarsi nello spazio. Di conseguenza, un trauma cranico è un danno piuttosto caratteristico per i bambini piccoli. Fino a un anno e mezzo, il più delle volte si verifica a causa della disattenzione dei genitori che lasciano un bambino incustodito sul fasciatoio o sul letto. I bambini più grandi soffrono di attività fisica naturale.

Avvertenza: i medici avvertono che anche la cinetosi intensa può portare a una commozione cerebrale. La cosiddetta "sindrome da scuotimento" si verifica anche quando si salta da un'altezza, frenando bruscamente quando si corre.

Video: cos'è una commozione cerebrale

Sintomi e segni

Separare i segni primari e secondari di commozione cerebrale nei bambini. I seguenti sono i principali:

  1. Pallore della pelle. Immediatamente dopo un colpo o una caduta, il bambino può impallidire in faccia, e poi la pelle sulle mani e sui piedi. Su di loro si intravedono le vene, da ciò che la pelle sembra trasparente. Appare una tinta blu o verdastra.
  2. Formazione dell'ematoma (protuberanze) sulla testa. Se c'è solo un livido dei tessuti molli della testa, allora il nodulo è piccolo, scompare rapidamente dopo l'applicazione del ghiaccio. Se non diminuisce, ma diventa ancora di più, è necessario chiamare un'ambulanza, poiché i tessuti e le navi sono danneggiati.
  3. Mal di testa. Di solito aumenta gradualmente, si verifica nel tempio e nel collo. Dopo il trattamento, il dolore, sebbene non così doloroso, disturba il bambino per diverse settimane.
  4. Disturbi della vista Dopo un ictus, a volte si verifica cecità a breve termine.
  5. Costrizione e spasmi degli allievi.
  6. Respirazione rapida Si verifica immediatamente dopo l'infortunio e di solito passa rapidamente.
  7. Debolezza. Possono verificarsi capogiri, nausea e vomito.
  8. Palpitazioni (tachicardia), fluttuazioni della pressione sanguigna, tinnito, aumento della sudorazione. Può verificarsi una perdita di coscienza a breve termine.

I sintomi secondari nei bambini non compaiono immediatamente, ma dopo alcuni giorni o addirittura settimane. C'è fotofobia e intolleranza ai suoni forti, insonnia, i bambini hanno sogni da incubo. Le reazioni alle azioni degli altri sono ridotte, il bambino non percepisce le parole a lui indirizzate, diventa irritabile. Spesso, dopo un infortunio, i bambini non ricordano cosa è successo loro e cosa è successo dopo.

Video: ferite alla testa e il loro pericolo

I sintomi per cui il medico stabilisce una commozione cerebrale

Per il trattamento di successo, è importante che se ci sono sintomi di commozione cerebrale nei bambini, chiamare un medico che stabilirà se è possibile lasciare il bambino a casa o richiedere il ricovero urgente e l'esame da parte di un traumatologo, un neurologo. I sintomi che richiedono un trattamento obbligatorio per il medico sono qualsiasi interruzione del sistema nervoso centrale, aumento del dolore alla testa, vertigini e vomito.

Il medico richiama l'attenzione su tali segni come la comparsa di asimmetria del viso dovuta alla tensione dei legamenti, che attira la punta della lingua, riducendo i bulbi oculari sul ponte del naso, contraendosi, riducendo i riflessi motori. Lo specialista nota i sintomi di irritazione delle meningi (dolore alla testa e al collo, febbre fino a 39 ° e altri).

Manifestazioni di commozioni cerebrali nei bambini e nei bambini più grandi.

I sintomi della commozione cerebrale sono diversi nei bambini di età diverse. Più vecchio è il bambino, più luminosi sono i suoi segni di patologia.

Bambini al seno Se un bambino di solito piange rumorosamente quando fa male, allora quando si verifica un trauma cranico, non urla, può solo gemere. La sua pelle diventa pallida, appare il vomito. Il bambino neonato vomita, si rifiuta di dormire, non dorme bene o, al contrario, è troppo assonnato. La perdita di coscienza di solito non accade. Possibile protrusione della fontanella a causa dell'aumento della pressione intracranica.

Bambini in età prescolare. Possibile perdita di conoscenza. Il bambino si lamenta di un forte mal di testa, si sente male e vomita. Il suo polso è molto frequente, poi rallentato, si osservano fluttuazioni di pressione. Il bambino impallidisce e suda. Diventa lamentoso, si addormenta male, geme nel sonno, si sveglia con le lacrime.

Studenti e adolescenti delle scuole superiori. Di regola, essi stessi possono parlare dei sintomi della commozione cerebrale: nausea, vertigini, debolezza, dolore alla testa. Qualche volta vengono dopo amnesia di trauma che dura fino a 10 minuti, la coordinazione di movimenti è disturbata, la cecità post-traumatica, la sordità è osservata.

Pronto soccorso

Se i bambini hanno sintomi di commozione cerebrale, la prima cosa da fare è chiamare un'ambulanza. La vittima è distesa sul fianco per non soffocare con il vomito. Per racchiudere un cuscino morbido è impossibile. Se è necessario il ricovero, viene trasportato su una barella rigida.

A casa, prima dell'arrivo del medico, è necessario creare le condizioni affinché il bambino soffra il mal di testa il meno possibile (spegnere la luce irritante luminosa, attenuare i suoni). Al posto del ghiaccio applicato per lesioni. Se c'è una ferita, viene trattata con perossido di idrogeno e legata.

Non è possibile utilizzare senza la conoscenza del medico farmaci o metodi tradizionali di trattamento, in quanto ciò potrebbe confondere l'immagine. Nell'ospedale, il medico scoprirà se il bambino ha qualche danno vascolare ed emorragia, e non ci sono ossa danneggiate. Le schegge possono entrare nel cervello, provocando l'infiammazione.

Prima di tutto, i genitori dovrebbero riunirsi per calmare il bambino. Se il bambino è cosciente, devi parlargli. Questo permetterà di notare come reagisce, di non lasciare che il bambino si addormenti prima dell'arrivo del medico, che determinerà la gravità della condizione dalle reazioni.

È necessario controllare la frequenza del polso. È necessario raccogliere rapidamente le cose necessarie in ospedale, dal momento che il ricovero è più spesso richiesto per ferite alla testa.

diagnostica

Al momento del ricovero in ospedale, un bambino viene esaminato con i seguenti metodi:

  • emocromo completo per leucociti e coagulazione;
  • radiografia della testa per rilevare danni alle ossa del cranio;
  • Ultrasuoni per determinare la presenza di edema, ematomi nel tessuto cerebrale;
  • encefalografia - studio a raggi X dell'attività dei centri del cervello, del suo apporto di sangue, dello spostamento dei suoi reparti;
  • TAC e RM del cervello: metodi per ottenere l'immagine tridimensionale del computer, per osservare tutti i cambiamenti nella struttura.

Viene inoltre eseguita una puntura lombare per determinare la presenza di sangue in varie parti del cervello, per rilevare l'infiammazione delle sue membrane.

trattamento

Se il medico stabilisce che le condizioni del bambino sono soddisfacenti, viene lasciato a casa per il trattamento, raccomandando il riposo, l'uso di antidolorifici.

In ospedale, il bambino è sotto costante controllo medico, che prende tutte le misure per eliminare rapidamente i sintomi della commozione cerebrale e prevenire l'insorgere di complicazioni. In assenza di lesioni gravi, il bambino viene lasciato in ospedale per 3-4 giorni.

Durante il trattamento vengono utilizzati diuretici (ad esempio il diacarb) in combinazione con preparazioni di potassio che supportano il lavoro del cuore (panangin, asparkam). Questo evita il gonfiore delle meningi.

I sedativi (fenazepam, tintura di valeriana) sono usati per migliorare l'umore del bambino, alleviare la tensione. Gli antistaminici sono anche prescritti (suprastin). Si usano agenti antiemetici (cerrucal).

Per ripristinare la funzione cerebrale, vengono prescritte vitamine del gruppo B e farmaci nootropici che migliorano la nutrizione e la circolazione del sangue nel cervello. Gli analgesici sono prescritti per alleviare il mal di testa.

Dopo che il paziente è stato dimesso dall'ospedale, i medici avvertono della necessità di evitare di guardare la TV, usare un computer o leggere libri. Si raccomanda per 2-3 settimane di abbandonare gli sport e altre attività fisiche, più riposo.

Si raccomanda di monitorare le condizioni del bambino per 1-2 anni per non perdere l'insorgenza di effetti a lungo termine.

Segni di commozione cerebrale in neonati e bambini a partire da 1 anno, trattamento domiciliare

La commozione cerebrale è una delle lesioni infantili più comuni che risultano dalla loro eccessiva attività. I piccoli hanno tanta fretta di conoscere il mondo che a volte anche le madri e i padri più attenti non riescono a tenerne traccia.

Se consideriamo le lesioni dei bambini in generale, la commozione cerebrale occupa un posto di primo piano tra di loro. Esternamente, non è facile da determinare, perché non ha segni particolari (urti, lividi ed edema non vengono contati). Considerando che un trauma cranico è ancora un trauma, il bambino che lo ha ricevuto richiede un ricovero immediato. Ecco perché gli adulti dovrebbero essere in grado di riconoscere la commozione cerebrale del loro bambino e sapere a quale dei medici portarlo.

Una commozione cerebrale è una lesione che richiede un trattamento medico, quindi i genitori dovrebbero essere in grado di identificare i sintomi.

Cause di commozione cerebrale

Il 45% dei bambini che hanno ricevuto una lesione cerebrale traumatica (TBI) sono scolari, il 25% sono bambini, il 20% sono bambini in età prescolare, l'8% sono bambini piccoli e il 2% sono neonati. Le cause di lesioni al cranio dipendono dal gruppo di età a cui appartiene il bambino. I genitori dovrebbero essere consapevoli dei possibili rischi per evitare situazioni pericolose. Considerare più in dettaglio le cause di commozione cerebrale nei bambini:

  • Eccessiva negligenza e disattenzione dei genitori: questi sono i motivi principali per cui i bambini possono avere una commozione cerebrale. Se i bambini cadono da divani, cambiando tavoli, mani dei genitori, cadono da culle e sedie a rotelle, quindi a seguito di tali "voli" si verifica un trauma cerebrale. Quando i genitori hanno bisogno di partire, un bambino piccolo deve essere lasciato nell'arena o letti con tavole, da dove non può cadere.
  • Alcuni bambini di 1 anno sanno già camminare, mentre altri ancora imparano quest'arte. A questa età, la principale causa di trauma cranico è frequente cadere sul pavimento. L'altezza di tali cadute è equivalente alla crescita del bambino.
  • Man mano che invecchiano, i bambini si sforzano di imparare il più possibile sul mondo che li circonda. Per questo essi "conquistano le vette" nel vero senso della parola. Sanno già come salire scale, recinti, finestre, tetti, alberi, scivoli, ecc. Cioè, l'altezza di caduta diventa più grande e l'eventuale ferita è più grave.
  • I bambini in età prescolare possono ferire la testa con un'improvvisa accelerazione o arresto improvviso. Nella scienza, questa condizione è chiamata "sindrome dei bambini scossi". Causa di commozione cerebrale può anche essere causata dal trattamento violento di un bambino, forte svolgimento su un'altalena, eruzione cutanea da una grande altezza e ciclismo senza casco.
  • Il più delle volte, con una commozione cerebrale, i bambini in età scolare vengono in centri di traumatologia. Questa tendenza è dovuta al fatto che gli studenti sono costantemente in contatto tra loro e, alla minima divergenza di opinioni, il problema viene risolto con l'aiuto dei pugni. Inoltre, possono essere feriti durante la corsa, il salto, l'educazione fisica attiva e gli sport.

Tre gradi di commozione cerebrale

In medicina, ci sono tre livelli di danno cerebrale:

Per il primo grado di commozione cerebrale è caratterizzata dalla completa assenza di sintomi. Se si manifestano, avranno una forma sottile e passeranno da soli entro i prossimi 30 minuti. Può essere un leggero capogiro o un forte mal di testa senza perdita di conoscenza. Questo grado di lesione al cervello della testa è considerato il più semplice, quindi la terapia non è necessaria nella maggior parte dei casi. Nonostante questo, il bambino non dovrebbe essere lasciato senza esame da un medico qualificato.

La concussione del secondo grado è espressa da piccole contusioni cerebrali e lieve danno alle ossa della volta cranica. Un bambino che ha subito un infortunio simile può avere vertigini e vertigini. Può essere malato e talvolta vomitare. Il bambino è disorientato nello spazio. Tutti questi sintomi non passano attraverso il tempo, come nel primo grado, il bambino è costantemente cosciente. È richiesto l'esame del medico in questo caso.

Quando un cervello contusione e danni alle ossa della volta cranica, il bambino sarà dolorante e vertigini

Una commozione cerebrale di terzo grado è una lesione cerebrale grave caratterizzata da ematomi che comprimono il cervello e le fratture delle ossa della base del cranio. Tutto ciò è molto pericoloso e rischia di cadere in coma. Inoltre, una grave contusione del cervello diventa spesso la causa di fallimenti in tutti i sistemi del corpo del bambino. Questo grado di TBI è caratterizzato dalle seguenti manifestazioni:

  • sincope che dura più di 15 minuti;
  • discorsi, udito e visione alterati;
  • amnesia;
  • respirazione debole e rara;
  • pupille dilatate;
  • disfunzione della deglutizione;
  • ipertensione;
  • aumento della frequenza cardiaca;
  • aumento della temperatura;
  • l'emorragia dell'orecchio è possibile.

Sintomi in bambini di età diverse

Se confrontiamo la commozione cerebrale in un adulto e in un bambino, possiamo vedere che hanno la stessa lesione in modi diversi. Questa differenza è dovuta alle peculiarità della struttura del cervello nei bambini.

Segni di commozione cerebrale nel neonato e nell'infanzia

I sintomi principali che suggeriscono che un neonato o un bambino hanno una commozione cerebrale sono:

  • perdita di coscienza;
  • rifiuto di mangiare;
  • frequente rigurgito dopo l'alimentazione;
  • aumento della temperatura corporea;
  • vomito;
  • letargia e sonnolenza o, al contrario, sovraeccitazione e ansia;
  • disturbo del sonno;
  • contrazioni muscolari agli arti;
  • pallore del viso o coprendolo con macchie rosse.

Qualunque segno può comparire solo il giorno dopo l'infortunio. Inoltre, il bambino può iniziare a piangere qualche tempo dopo l'infortunio. Questa immagine è dovuta alla perdita di coscienza a breve termine, che dura una frazione di secondo, motivo per cui passa inosservato.

L'area della testa nei bambini più inclini alle contusioni

Vale la pena ricordare che anche un leggero infortunio alla testa è un buon motivo per portare un bambino da un medico.

Sintomi nei bambini da 1 a 3 anni

Durante questo periodo, non tutti i bambini sanno come parlare e quindi non saranno in grado di raccontare i loro sentimenti. Nonostante ciò, i genitori attenti possono immediatamente notare il comportamento insolito del bambino. I segni principali che un bambino che non ha ancora 3 anni hanno una commozione cerebrale sono i seguenti:

  • vertigini;
  • nausea;
  • vomito frequente;
  • cambiamento nel colore della pelle;
  • polso instabile e pressione sanguigna;
  • disorientamento nello spazio;
  • rifiuto di mangiare;
  • dolori all'ombelico;
  • aumento della temperatura;
  • sonno povero;
  • sbalzi d'umore.
I sintomi della commozione cerebrale nei bambini piccoli sono molti e non appaiono immediatamente; così, un bambino può rifiutarsi di mangiare, essere capriccioso e lamentarsi dei mal di testa

Il TBI può farsi sentire attraverso un singolo sintomo o l'intero complesso. Per fare questo, i genitori hanno bisogno di guardare il bambino per un po 'di tempo.

Segni di commozione cerebrale in età avanzata

È molto più facile identificare una lesione cerebrale traumatica in un bambino che ha già compiuto 4, 5 o più anni di un bambino di un anno o di un neonato, poiché è già in grado di dire cosa e dove fa male. Le lesioni alla testa di questa età si manifestano come segue:

  • perdita temporanea di coscienza;
  • parziale perdita di memoria (il bambino non ricorda cosa è successo prima della lesione alla testa);
  • mal di testa e vertigini;
  • aspetto del riflesso del vomito;
  • nausea persistente;
  • pallore;
  • reazione lenta del bambino alle persone intorno a lui;
  • grave debolezza nel corpo;
  • ipotensione;
  • battito cardiaco irregolare.

Pronto soccorso in attesa di un medico

Prima dell'arrivo del medico, il bambino dovrebbe ricevere il primo soccorso eseguendo le seguenti azioni:

  1. se il bambino è incosciente, dovrebbe essere collocato sul lato destro, mentre si piega il braccio e la gamba sinistra ad angolo retto (questa posizione del corpo assicurerà una respirazione corretta);
  2. controllare il battito del cuore e la respirazione;
  3. misurare l'impulso;
  4. in caso di una minaccia per la vita, prendere misure di rianimazione;
  5. esaminare la vittima per identificare lividi o fratture;
  6. se la clorexidina è presente, trattare le ferite con una soluzione;
  7. applicare un asciugamano o ghiaccio fresco bagnato sul luogo della lesione;
  8. scoprire i dettagli di quello che è successo con i testimoni oculari;
  9. se il bambino è cosciente, ha bisogno di assicurare una posizione orizzontale del corpo, coprirlo con un caldo tappeto, chiedere al bambino su cosa e dove ha un dolore.
Prima dell'arrivo del medico, devi mettere il bambino sul letto, trattare le ferite con clorexidina e applicare un asciugamano o ghiaccio freddo sulla tua testa

È necessario fare attenzione che il bambino non si addormenti prima dell'arrivo del medico, poiché il sonno può peggiorare le sue condizioni. I giochi attivi, così come i farmaci antidolorifici, sono ancora controindicati per il paziente. L'ultimo dovrebbe nominare un medico dopo aver esaminato il bambino.

Diagnosi di TBI

Per diagnosticare la commozione cerebrale di un bambino, il medico prescrive:

  • esame da parte di un pediatra e di un neurologo;
  • analisi generale del sangue e delle urine;
  • esame oftalmologo oculista;
  • TC o RM del cervello (i metodi consentono di escludere una commozione cerebrale di terzo grado);
  • Raggi X (per escludere la presenza di fratture del cranio);
  • Ultrasuoni (per valutare lo stato del cervello);
  • neurosonografia (assegnata a bambini da 0 a 2 anni per rilevare edema, emorragia, ematoma);
  • Echoencephalography (usato nei bambini più grandi per rilevare possibili pregiudizi, indicando la presenza di tumori ed ematomi);
  • elettroencefalogramma (studio dell'attività cerebrale);
  • puntura lombare (assunzione di fluido circolatorio).
La risonanza magnetica cerebrale del bambino è necessaria per confermare o eliminare il terzo grado di commozione cerebrale

Di tutte le procedure sopra elencate, l'encefalografia e la puntura lombare sono opzionali. Non sono usati in tutti i casi.

Trattamento per bambini

Dopo la diagnosi, il medico decide cosa fare ulteriormente con il bambino: per ricoverarlo o per consentire il trattamento a casa. Di norma, i bambini sotto i 6 anni sono trattati in modo permanente. Ciò è dovuto al fatto che esiste il rischio di sviluppare complicazioni quali edema, ematoma, convulsioni. Se questo accade a casa, i genitori non saranno in grado di fornire al bambino l'assistenza necessaria.

Terapia ospedaliera con farmaci

In un ambiente ospedaliero, a un bambino con una commozione cerebrale vengono somministrati farmaci utilizzando questi gruppi di farmaci:

  • diuretici;
  • antidolorifici;
  • nootropica;
  • calmante;
  • antiallergico;
  • kalisodergaszczye;
  • dalla nausea;
  • vitamine.
  1. I farmaci diuretici aiutano ad evitare il gonfiore del cervello. Questi includono Furosemide e Diacarb.
  2. In parallelo con i preparati di questo gruppo, gli agenti contenenti potassio vengono scaricati - Panangin, Asparkam.
  3. Farmaci nootropici - Piracetam, Cavinton - attivano l'apporto di nutrienti al cervello e contribuiscono al miglioramento della circolazione sanguigna in esso.
  4. Come sedativo viene solitamente utilizzata l'infusione di Valeriano o Fenozepam.
  5. Analgesici come Baralgin o Sedalgin sono usati per alleviare le condizioni del bambino ed eliminare le sue sensazioni dolorose.
  6. Per sbarazzarsi degli attacchi di nausea, viene usato Zeercal.
  7. Vitamine e farmaci antiallergici - Fenistil, Diazolin, Suprastin - sono prescritti per una pronta guarigione.

Trattamento domiciliare

Se il trattamento ospedaliero ha portato risultati positivi e il bambino ha cominciato a sentirsi meglio, possono scrivergli a casa, ma a condizione che i genitori seguano le seguenti raccomandazioni:

  • il bambino non dovrebbe guardare la TV e giocare ai videogiochi;
  • la luce e la luce del sole non dovrebbero influenzare il paziente;
  • il bambino deve muoversi il meno possibile;
  • necessità di rispettare il riposo a letto dopo la dimissione dalla necessità dell'ospedale almeno 7 giorni;
  • è necessario escludere situazioni che provocano l'isteria in un bambino;
  • È importante osservare rigorosamente il farmaco.

Complicazioni dopo commozione cerebrale

Possono verificarsi dopo 1, 2 o 12 mesi o anche dopo 10 anni. Tutto dipende dalla gravità della lesione e dalle caratteristiche individuali del corpo del bambino. Le complicanze più comuni della lesione alla testa sono:

  • irritabilità;
  • emotività eccessiva;
  • stanchezza;
  • tendenza alla depressione;
  • dipendenza dal tempo;
  • disturbo del sonno;
  • comparsa di paure;
  • ipersensibilità alle infezioni;
  • convulsioni epilettiche;
  • mal di testa e vertigini;
  • allucinazioni;
  • memoria e linguaggio indeboliti.

Le conseguenze possono essere evitate se alla vittima viene data tempestiva assistenza medica e prescritto il trattamento corretto. Se, tuttavia, inizia ad apparire almeno uno dei sintomi sopra elencati, è imperativo che mostri il bambino al medico.

Commozione cerebrale in un bambino

Comportamento cerebrale cerebrale nei bambini è un grado lieve di TBI, accompagnato da disturbi funzionali minori di natura transitoria senza disturbare l'integrità delle ossa del cranio. Comportamento cerebrale cerebrale nei bambini si verifica con compromissione della coscienza a breve termine, vomito, pallore della pelle, che vengono in seguito sostituiti da mal di testa, vertigini, letargia, tinnito, dolore negli occhi. Se si sospetta una commozione cerebrale, i bambini vengono consultati da un traumatologo e un neurologo, NSG, Echo EEG, EEG, radiografia del cranio; secondo le indicazioni della TC (risonanza magnetica) del cervello, puntura lombare. Le tattiche mediche per commozione cerebrale nei bambini comprendono ospedalizzazione, riposo, ipotermia locale, disidratazione, terapia sedativa e nootropica.

Commozione cerebrale in un bambino

Commozione cerebrale nei bambini è un tipo di lesione della testa chiusa con alterazioni reversibili nel sistema nervoso centrale, sintomi neurologici focali cerebrali e instabili manifestati. La commozione cerebrale è uno dei tipi più facili e più comuni di danno nella traumatologia pediatrica, che viene diagnosticata annualmente in 120.000 bambini russi. Tra tutti i TBI, la commozione cerebrale nei bambini rappresenta il 90% dei casi. Secondo le statistiche, il maggior numero di casi di commozione cerebrale nei bambini si verifica nei gruppi di età fino a 5 anni e oltre i 15 anni.

La particolarità del decorso e l'esito della commozione cerebrale nei bambini è dovuta al fatto che l'influenza dell'energia meccanica cade sul cervello in crescita e in via di sviluppo. Da un lato, la plasticità del cervello del bambino provoca un alto grado di compensazione; d'altra parte, la rottura delle funzioni cerebrali, anche nell'infanzia, non sempre va senza lasciare traccia. È noto che nel lungo periodo (6 mesi - 3 anni dopo la commozione cerebrale) nel 30% dei bambini si sviluppa la cosiddetta sindrome post-comunale, caratterizzata da capogiri, mal di testa, disturbi della memoria e dell'attenzione, apatia, ansia, labilità emotiva, problemi con un sogno.

Cause di commozione cerebrale cerebrale nei bambini

Le circostanze che causano commozione cerebrale nei bambini sono specifiche per le diverse fasce d'età. Le lesioni alla testa nei bambini del primo anno di vita sono il risultato della supervisione degli adulti. Di solito, i bambini ottengono una commozione cerebrale a causa di una caduta dal fasciatoio, dal lettino, passeggino, dalle mani dei genitori, ecc. Dopo un anno in cui il bambino inizia a camminare da solo, la causa principale della commozione di un bambino sta cadendo dall'altezza della propria crescita. Gli infortuni ai bambini in età prescolare sono associati a una caduta da scivoli, altalene, scale, finestre, colpi alla testa, ecc. Scolari e adolescenti di solito ottengono una commozione cerebrale a causa della loro stessa negligenza e negligenza - dal cadere da tetti, alberi, occupazioni sport traumatici, combattimenti, ecc.

L'aumento dell'attività fisica e la curiosità dei bambini contribuiscono all'elevata prevalenza di TBI nell'infanzia e, allo stesso tempo, a un ridotto senso di pericolo, all'imperfezione della motilità e alla coordinazione. Dato il peso relativamente grande della testa nei bambini e il sottosviluppo dell'assicurazione con le mani, la maggior parte delle cadute nell'infanzia si concludono con un trauma cranico. Va notato che la commozione cerebrale nei bambini non è sempre possibile identificare immediatamente: gli adulti che si occupano di un bambino piccolo (bambinaie, vicini di casa, parenti), così come i bambini più grandi, possono consapevolmente nascondere il fatto di essere stati feriti dai loro genitori.

Inoltre, commozione cerebrale nei bambini può verificarsi senza lesioni meccaniche al cranio. Questo fenomeno, che si sviluppa quando il corpo è sottoposto ad una brusca accelerazione o inibizione, in chirurgia pediatrica e pediatria è stato chiamato sindrome del "bambino scosso". Questo fenomeno è più caratteristico dei bambini piccoli e può verificarsi a causa di una cinetosi eccessivamente intensa dei neonati, di un trattamento brusco di un bambino da parte di un adulto, di salti da altezze a piedi, ecc.

I cambiamenti patologici nella concussione cerebrale nei bambini sono rilevati solo a livello molecolare-cellulare. Un certo numero di teorie sono state avanzate per spiegare i disordini che ne derivano.

Secondo il concetto molecolare vibrazionale, il meccanismo di danno alle cellule cerebrali è associato a cambiamenti molecolari causati dalla vibrazione al momento della lesione. Dal punto di applicazione della forza, sul principio della contromossa, la vibrazione si diffonde attraverso l'intero tessuto cerebrale sul lato opposto.

La teoria vasomotoria come meccanismo principale di commozione cerebrale considera il disturbo dell'attività dei centri vasomotori, portando a una alterata circolazione cerebrale (spasmo vascolare - ischemia cerebrale - iperemia congestizia prolungata).

Secondo la teoria idrodinamica, l'impatto al momento della lesione provoca il movimento del liquido cerebrospinale, che si sposta drasticamente dai ventricoli laterali del cervello a III e IV, causando loro di allungare, livido e irritare i centri vicini.

Classificazione della commozione cerebrale cerebrale nei bambini

Commozione cerebrale nei bambini si riferisce a una ferita alla testa chiusa (insieme a contusione e compressione del cervello), essendo la sua forma più semplice.

Tuttavia, il decorso clinico della commozione cerebrale nei bambini può anche avere una gravità lieve (I), moderata (II) e grave (III). Quando gli episodi di grado di perdita di coscienza sono assenti, e i sintomi persistono non più di 15 minuti. Con il grado II, non c'è anche perdita di coscienza, ma i sintomi sono noti per più di 15 minuti. La concussione del terzo grado nei bambini è caratterizzata da perdita di coscienza in qualsiasi momento.

Sintomi di commozione cerebrale cerebrale nei bambini

Nei neonati, il riconoscimento della commozione cerebrale è difficile a causa della non specificità dei sintomi. La coscienza, di regola, non è persa, tuttavia, i bambini hanno abbondante rigurgito durante l'allattamento, il vomito, il pianto e l'ansia senza motivo, il sonno disturbato e l'appetito.

Nei bambini più grandi, subito dopo l'infortunio, c'è una compromissione della coscienza a breve termine (stupore, stupore), pallore della pelle, sudore freddo. Caratterizzato dall'insorgenza del vomito, che nei bambini al di sotto dei 3 anni di solito si ripete. Dopo aver ripulito la mente, le principali lamentele del bambino includono indicazioni di mal di testa e vertigini, sonnolenza e debolezza, ronzio e tinnito, pressione e dolore negli occhi. Dopo una commozione cerebrale nei bambini, può verificarsi una perdita di memoria negli eventi precedenti o successivi al trauma (amnesia retrograda e anterograda).

Con la commozione cerebrale nei bambini, può verificarsi un'esacerbazione della sensibilità alla luce e ai suoni, ipotensione arteriosa, labilità alle pulsazioni, aumento della temperatura corporea. La cecità post-traumatica può verificarsi dopo aver colpito la parte posteriore della testa. Quando si esamina un bambino, si possono notare disturbi oculomotori: nistagmo, paresi dello sguardo, strabismo divergente, anisocoria, ecc.

Con una commozione cerebrale nei bambini, sintomi soggettivi e segni oggettivi possono verificarsi in varie combinazioni. Più il bambino è piccolo, più è difficile identificare i sintomi di una commozione cerebrale.

Diagnosi di commozione cerebrale cerebrale nei bambini

Qualsiasi lesione alla testa nei bambini è un'indicazione assoluta per l'esame di un bambino da parte di un pediatra, neurologo pediatrico, traumatologo pediatrico, chirurgo pediatrico.

Oltre ai disturbi oculomotori, i bambini con commozione cerebrale hanno rivelato levigatezza della piega nasolabiale, deviazione del linguaggio, ipotonia muscolare, anisoreflessia, presenza di un pronunciato riflesso del palmo-mento. Oltre all'esame generale e neurologico, è spesso necessario condurre ulteriori esami diagnostici, mirati principalmente ad escludere danni cerebrali più gravi.

Per i bambini di 1-2 anni con una commozione cerebrale, uno studio obbligatorio è condurre la neurosonografia attraverso una molla. L'esame ecografico consente di visualizzare bene la sostanza del cervello, per rilevare segni di edema, emorragia e ematomi intracranici. Le informazioni indirette sullo stato della sostanza e sul sistema ventricolare del cervello permettono di ottenere l'echoencephalography. L'elettroencefalogramma viene utilizzato per valutare la gravità della commozione cerebrale cerebrale nei bambini.

Al fine di eliminare le crepe e le fratture delle ossa del cranio e delle vertebre cervicali, vengono eseguite la radiografia del cranio e la radiografia del rachide cervicale. Se ci sono indicazioni, l'algoritmo di esame è integrato con CT del cranio e CT del cervello, risonanza magnetica cerebrale, puntura lombare. Quando si ricevono dati per una frattura delle ossa del cranio, degli ematomi intracranici e della progressione dei sintomi, il bambino deve essere consultato da un neurochirurgo.

La necessità di una diagnosi differenziale della concussione cerebrale nei bambini si verifica con lesioni alla nascita intracraniche nei neonati, meningite, encefalite, contusione e compressione cerebrale, trauma cranico aperto.

Trattamento della commozione cerebrale cerebrale nei bambini

I bambini con una commozione cerebrale devono essere ricoverati in ospedale nel reparto di traumatologia pediatrica per eseguire la necessaria quantità di diagnostica e osservazione dinamica. In presenza di danni ai tessuti molli della testa (ferite, abrasioni, lividi), viene eseguito il loro trattamento chirurgico primario. Un bambino con una commozione cerebrale riceve riposo a letto, riposo psico-emotivo, ipotermia locale (attacco di una vescica con ghiaccio alla testa), inalazione di ossigeno inumidito, ossigenazione iperbarica.

Il trattamento farmacologico della commozione cerebrale cerebrale nei bambini ha lo scopo di prevenire l'edema cerebrale, ristabilendo l'equilibrio tra i processi di inibizione e di eccitazione, migliorando i processi metabolici e bioenergetici nel cervello. A tale scopo vengono utilizzati diuretici (acetazolamide, furosemide), sedativi (valeriana, fenobarbital), farmaci nootropici e vitamine (glicina, vitamine del gruppo B, acido ascorbico, acido hopantenico e acido glutammico, ecc.). Per mal di testa gravi, sono prescritti analgesici, per la nausea, farmaci antiemetici.

Nel caso dell'eliminazione di gravi danni cerebrali e della regressione dei sintomi, il bambino può essere dimesso per cure ambulatoriali di follow-up entro altre 1.5-2 settimane già entro 7-10 giorni. Una visita all'istituzione per bambini è consentita dopo un esame di follow-up di un neurologo con il rilascio del bambino dall'attività fisica per 1-2 mesi.

Prognosi e prevenzione della commozione cerebrale cerebrale nei bambini

Commozione cerebrale nei bambini di solito non comporta complicazioni significative. Le conseguenze più frequenti di una commozione cerebrale sono la sindrome post-comunale, la sindrome astenica, la distonia vegetativa-vascolare; con CCT chiuso moderata e grave, può svilupparsi epilessia post-traumatica. L'accesso tempestivo a un medico e un corso completo di terapia farmacologica possono eliminare gli effetti a lungo termine della commozione cerebrale nei bambini.

La prevenzione della commozione cerebrale cerebrale nei bambini piccoli richiede un controllo parentale costante e vigile sul bambino. I bambini più grandi devono spiegare l'importanza di aderire alle regole della strada, cautela nei giochi, protezione della testa con un casco quando si praticano sport traumatici. In caso di lesioni alla testa registrate, è necessario mostrare il bambino a uno specialista che deciderà sulla fattibilità di ulteriori esami e trattamenti.

Commozione cerebrale in un bambino: gravità, sintomi, diagnosi e trattamento

L'eccessiva attività e mobilità, mancanza di paura e sentimenti di autoconservazione spesso portano a lesioni e diventano la ragione per cui può esserci una commozione cerebrale nei bambini, indipendentemente dall'età. A volte, anche i genitori più vigili e attenti non hanno tempo per tenere traccia del bambino che sta cercando di conoscere il mondo intorno. Spesso c'è una commozione cerebrale nel figlio dello studente, che non ha idea delle conseguenze e delle complicazioni del mal di testa. Per fare con un semplice livido, urto o ematoma, in questo caso, non funziona, e il trattamento includerà il ricovero in ospedale obbligatorio.

Gravità di commozione cerebrale

Ma non è tanto la manifestazione esterna delle lesioni cutanee che è pericolosa, quanto la lesione alla testa chiusa o la commozione cerebrale nei bambini con conseguente interruzione del sistema nervoso centrale e dell'organo a livello cellulare interno. Anche una grave contusione alla testa richiede un esame immediato da parte di un medico per escludere cambiamenti intracranici.

Un bambino che ha ricevuto una leggera commozione cerebrale del primo grado ha debolezza, leggero capogiro e soffocamento. La coscienza è presente. Dopo 20-30 minuti, i bambini tornano alle normali attività e giochi.

Grado II o commozione cerebrale nei bambini di gravità moderata. In questa fase c'è un lieve danno alla struttura del cranio, ematomi e contusioni dei tessuti molli. Una persona ferita nei primi minuti può perdere conoscenza, essere disorientata nello spazio, e sentirà nausea e attacchi di vomito ripetuto per qualche ora in più.

Pesante o III grado. Accompagnato da lesioni, fratture, gravi lividi, emorragie, perdita di coscienza prolungata e frequente. Il ricovero in ospedale, il riposo, l'osservazione 24 ore su 24 dei medici e il trattamento intensivo per più di 2 settimane sono obbligatori.

Oltre 1.230 giovani pazienti in Russia vengono diagnosticati ogni anno in reparti di neurochirurgia con gravi lesioni alla testa. Se si fa affidamento sulle statistiche, il rivestimento del cervello e il cranio nei bambini di età inferiore a un anno e tra i 4-6 anni soffrono più del 21%, mentre tra gli scolari questi dati superano il 45% del numero totale di tutti i casi. Nei neonati e nei neonati, i tassi raggiungono il 2% e all'età del nido d'infanzia - 8%.

Segni di commozione cerebrale nei neonati

I genitori incuranti e inetti sono la causa delle ferite alla testa nei neonati. La caduta del bambino dal fasciatoio, il letto e dalle mani di mamma e papà sono risolti abbastanza spesso. I sintomi deboli e lievi della commozione cerebrale cerebrale nei bambini al di sotto di un anno complicano il rilevamento del danno:

  1. frequente rigurgito;
  2. mancanza di appetito;
  3. aumento della fontanella;
  4. carnagione pallida;
  5. sonno agitato;
  6. nervosismo e pianto.

Tuttavia, a causa del sistema cerebrale e osseo non ancora sviluppato, tali lesioni raramente portano a conseguenze gravi. I sintomi e il trattamento che passano rapidamente non forniscono. La prognosi per un rapido recupero nel 90% dei casi è giustificata.

Commozione cerebrale in un bambino di 2-3 anni

La capacità di esprimere i propri sentimenti e la presenza di capacità linguistiche contribuisce alla rapida determinazione delle lesioni cerebrali. I genitori esperti e attenti possono osservare comportamenti non caratteristici e segni di commozione cerebrale in un bambino di età inferiore a 3 anni.

Il cambiamento evidente nel colore della pelle del viso del bambino dovrebbe essere sospetto: pallido o biancastro. La netta perdita di punti di riferimento nello spazio, un'andatura barcollante e perdita di coscienza. Dolore all'ombelico e all'addome, riflesso del vomito. I bambini lamentano dolori schiaccianti nell'area del tempio ed emicranie, dormono male e non riescono a concentrarsi sugli oggetti, a perdere attività e interesse nei giochi all'aperto.

Come determinare la commozione cerebrale in un bambino da 3 a 6 anni

Luoghi di grandi concentrazioni di bambini, come le istituzioni prescolari, i parchi giochi, i parchi diventano pericolosi con un'attenzione insufficiente per il bambino. Gli infortuni ogni anno per i bambini sotto i 6 anni crescono del 2% o più. I motivi di commozione cerebrale seguiti sono scarsa educazione e aggressività in un bambino, sintomi di maggiore eccitabilità e comportamento incontrollato.

Il bambino cadde o fu spinto, colpito con un pesante giocattolo o una pietra sulla testa, un nodulo formato o un ematoma apparve, un livido - contattare immediatamente il centro di assistenza medica più vicino per la diagnosi e l'esame.

A cosa stanno prestando attenzione i medici per determinare la commozione cerebrale nei bambini piccoli, che al tempo stesso distinguono i sintomi principali: sudorazione eccessiva, forte dolore e vertigini, sensazione di pressione, vomito ripetuto, cecità post-traumatica. Molto spesso, il bambino non può riprodurre la situazione quando è stata ricevuta la ferita o si è verificata una caduta.

La commozione cerebrale di uno studente

Le famiglie disfunzionali, l'ineguaglianza sociale e materiale, che si verifica e colpisce, prima di tutto, i bambini nelle istituzioni educative provocano lotte, come un modo per dimostrare la propria superiorità sugli altri o affermarsi a spese della forza. Sfortunatamente, ci sono segni e gravi ferite, commozione cerebrale e lividi del cervello nei bambini in età scolare.

Durante questo periodo, ci sono frequenti casi di lesioni pericolose e manifestazioni neurologiche, come spasmi dei bulbi oculari, nistagmo, riflesso di Babinski, in cui l'alluce si allunga dopo l'impatto fisico sul piede, convulsioni, perdita di coordinazione e non ci può essere coscienza per più di 15-20 minuti. Il bambino si ammala di secrezioni di vomito abbondante, si verifica una parziale perdita di memoria e la concentrazione e la concentrazione sono assenti.

Primo soccorso per agitazione

Non è necessario iniziare il trattamento in modo indipendente in caso di commozione cerebrale nei bambini, ma cosa fare in una tale situazione a casa o in un'organizzazione dovrebbe essere noto a ciascuno dei genitori, educatori, insegnanti e adulti che si trovano nelle vicinanze. La cosa più importante è contattare il personale medico di emergenza o portare il bambino all'ospedale.

Prima di rendere l'aiuto qualificato è necessario attaccare al punto di danneggiamento il ghiaccio o l'asciugamano bagnato a freddo. La vittima ha bisogno di riposo, ma non di dormire, quindi metti il ​​bambino e cerca di calmarlo. Le ferite possono essere trattate indolore con disinfettante a base di clorexidina, sciacquato con acqua corrente.

Diagnosi di commozione cerebrale cerebrale nei bambini

Un esame più accurato sarà condotto all'interno della clinica e alla reception presso il traumatologo, neurologo, oftalmologo e pediatra. Ma, al fine di iniziare un trattamento completo di commozione cerebrale nei bambini, viene prescritta una diagnosi preliminare a seconda della gravità e dell'età del paziente.

Neurosonografia (NSG). Metodo non invasivo di esame visivo del cervello nei bambini utilizzando una scansione ecografica bidimensionale condotta attraverso una molla. Indicazioni per la procedura: lesioni alla nascita, disturbi del SNC, anomalie congenite.

Elettroencefalogramma (EEG). Viene nominato da un neurologo per bambini per ottenere una registrazione grafica dell'attività elettrica delle cellule cerebrali prelevate da piccoli elettrodi attaccati alla superficie della testa di un bambino. In tenera età, si raccomanda di registrare i processi fisiologici e patologici durante il sonno del bambino. L'EEG può determinare la gravità della lesione craniocerebrale e della nascita, i segni di commozione cerebrale, il danno al SNC e un tumore.

Echoencephalography di ultrasuono. Dà l'opportunità di ottenere immagini tridimensionali di lesioni intracraniche, ematomi, ascessi, tumori e gonfiore del cervello.

Radiografia del cranio. Mostra la condizione, la struttura e lo spessore delle ossa, delle suture craniche e delle fontanelle. È ampiamente usato in traumatologia pediatrica, neurologia e neurochirurgia.

Risonanza magnetica cerebrale in un bambino al di sotto di un anno. Un metodo di diagnosi neurovascolare, che consente di rilevare la commozione cerebrale e il danno al sistema nervoso nei bambini, i sintomi di anomalie e patologie dello sviluppo, e ha ricevuto ferite alla testa ed emorragie.

La scansione TC a raggi X per i bambini viene eseguita in anestesia generale, che comporta la scansione dei cambiamenti morfologici negli organi e nei tessuti del sistema nervoso centrale e osseo. Procedura sicura anche per i neonati.

Trattamento della commozione cerebrale

Dopo l'esame iniziale da parte di un traumatologo e neuropatologo, il trattamento chirurgico e la cucitura di tessuti molli danneggiati, le ferite alla testa sono pronunciate e dimostrate durante i sintomi di diagnosi di commozione cerebrale richiedono misure mediche urgenti. Il recupero dalla lesione cerebrale traumatica avviene con la nomina di un trattamento farmacologico con vitamine, nootropi, diuretici, sedativi, antistaminici e antidolorifici, preparati di potassio.

"Diakarb". Con l'ipertensione vivace e l'attività epilettica sullo sfondo di TBI viene utilizzato per i bambini da 4 mesi. Siamo trattati 1-2 volte al giorno da 125 a 250 mg.

Il farmaco diuretico "Hypothiazide" è raccomandato per la rimozione delicata del liquido in eccesso con ritenzione del calcio necessario per il corpo del bambino. Assegnare con 2 mesi di vita del bambino al tasso di 1 mg per chilogrammo di peso corporeo del bambino.

Dopo il primo anno di vita, il rimedio sedinico "Reminyl" rafforza e facilita il lavoro dei processi nel midollo spinale e nel cervello, aumenta e stimola il tono muscolare e promuove la conduzione degli impulsi nervosi del sistema nervoso centrale. Per i bambini sotto i 2 anni, la dose raccomandata è fino a 1 mg per via orale, fino a 5 anni, 5 mg ciascuno, oltre 6 anni, 6,5 mg ciascuno, e da 8-9 anni, 7,5 mg.

"Asparkam". Ripristina il contenuto di potassio e magnesio necessario per gli impulsi nervosi nel corpo, regola i processi metabolici e, a seconda del dosaggio, restringe e dilata le arterie coronarie. La quantità di principio attivo al giorno è di 2 compresse.

"Fenkarol". L'agente antiallergico, che influisce positivamente sulla permeabilità dei vasi cerebrali, viene assegnato ai bambini di qualsiasi età. Ricezione al giorno - 2-3 volte. Da 3 anni, il dosaggio è di 5 mg, fino a 6-7 anni - 10 mg, fino a 12 anni di età, la quantità di farmaco aumenta a 15 mg. Si raccomanda agli adolescenti di usare 25 mg.

Dopo un anno, il bambino può prendere "Dramina" anti-emetico. Ha un effetto calmante e analgesico, elimina i disturbi vestibolari. È prescritto in un dosaggio giornaliero di 12,5 mg. La reception non deve superare le 3 volte al giorno.

I tempi di ospedalizzazione e l'ubicazione della vittima sotto la supervisione di personale medico e medici dipendono dalla gravità delle lesioni. Un trattamento esemplare di commozione leggera richiederà circa una settimana. Il miglioramento della condizione riduce la permanenza in ospedale a 3-4 giorni. La gravità moderata è fino a 2 settimane all'interno di una struttura medica. Lesioni cerebrali traumatiche complicate con numerosi lividi e fratture vengono trattate fino al momento del recupero per circa un mese o più.

Conseguenze di commozione cerebrale

A causa di ferite e contusioni, fratture e tumori, è piuttosto difficile evitare complicazioni. Dopo aver subito danni al cranio o al cervello, sono possibili gravi disturbi del sistema nervoso centrale e dell'osso, dipendenza dalla meteorologia, idrocefalo ed epilessia, convulsioni e tic e idee ossessive.

Anche dopo una lieve commozione cerebrale, mal di testa, fobie in via di sviluppo e paure ingiustificate, deterioramento dell'attività cerebrale e attività mentale, i salti della pressione sanguigna sono frequenti. I bambini hanno sbalzi di umore e aumento di nervosismo, isteria e disturbi del sonno, e una sensazione di ansia e ansia.

Ci saranno complicazioni dopo il trauma al cervello e il cranio potrebbe in molti anni sotto forma di distonia vegetativa-vascolare, vestibolopatia post-traumatica, disturbi mentali. In età avanzata, il lavoro del cuore, il sistema vascolare e il processo di circolazione sanguigna sono disturbati. Vengono diagnosticati cambiamenti di personalità e segni di demenza. I danni alle aree del cervello responsabili dell'attività motoria provocano un'andatura strascicata o sculacciata, un'attività muscolare non coordinata o innaturale.

Commozione cerebrale in un bambino - sintomi, cause e manifestazioni, diagnosi, metodi di trattamento e prevenzione

I bambini mobili e curiosi che non hanno un senso di autoconservazione spesso si trovano in situazioni di emergenza. Le ferite, i colpi e le cadute che li accompagnano fin dalla tenera età a volte finiscono in commozione cerebrale. Quanto è pericolosa questa condizione, come evitare il suo verificarsi? I genitori devono conoscere i sintomi della lesione al fine di chiamare immediatamente un medico, per fornire il primo soccorso al bambino.

Qual è la commozione cerebrale cerebrale nei bambini?

Un incidente, un colpo alla testa quando cade, porta spesso a un trauma cranico chiuso (TBI). Una forma lieve e reversibile di TBI, accompagnata da danni a tessuti, vasi, membrane e nervi, è chiamata commozione cerebrale. Allo stesso tempo, le ossa del cranio rimangono complete. La condizione è caratterizzata da sintomi:

  • perdita di coscienza a breve termine;
  • mal di testa;
  • tinnito;
  • pallore;
  • ansia;
  • disturbo del sonno;
  • vertigini;
  • letargia.

Nei bambini, la commozione cerebrale ha le sue caratteristiche associate alla formazione di un organo. La sua elevata plasticità fornisce una compensazione per le lesioni, ma l'interruzione delle funzioni cerebrali durante l'infanzia causa gravi conseguenze in futuro. I cambiamenti nei tessuti sono marcati a livello molecolare-cellulare. Ci sono diverse teorie che spiegano cosa sta succedendo. Uno di questi è vasomotorio. Secondo lei, il meccanismo a concussione è associato a una ridotta circolazione cerebrale, che è causata da:

  • vasospasmo;
  • ischemia (alterata circolazione sanguigna) del cervello;
  • iperemia (traboccamento dei vasi sanguigni).

La scienza medica spiega i processi che si verificano in un bambino con una commozione cerebrale, tali calcoli teorici:

  • idrodinamica - il trauma provoca un rapido movimento del liquido cerebrospinale, che provoca stiramento, irritazione nei centri vicini;
  • vibrazione - i cambiamenti avvengono a livello molecolare come risultato di vibrazioni che si propagano attraverso lesioni al tessuto opposto all'impatto.

motivi

Commozioni cerebrali nei bambini sono il risultato della loro attività eccessiva, la mancanza di controllo dei genitori. Gli infortuni compaiono a partire dall'infanzia. In questa fase di sviluppo, la causa principale della disgrazia è la disattenzione e l'incuria degli adulti che lasciano i piccoli incustoditi. Di conseguenza, i neonati cadono:

  • dalle sedie a rotelle, dalle culle;
  • da fasciatoi, divani;
  • dalle mani dei genitori.

Man mano che crescono, quando il bambino inizia a camminare da solo, ci sono delle ferite quando cadono dall'alto della sua crescita. Più il bambino diventa grande, più padroneggia il mondo che lo circonda, mentre riceve ferite. Scuotere i bambini in età prescolare causare colpi alla testa, ricevuti durante il gioco, pedofilia. Spesso si verifica un infortunio alla testa quando si scende da un'altezza:

  • coperta;
  • diapositive;
  • legno;
  • finestre;
  • recinzione;
  • oscillazioni;
  • scale.

Per gli alunni e gli adolescenti sono caratterizzati da fattori provocatori associati a noncuranza, negligenza. Le lesioni alla testa a questa età causano:

  • resa dei conti in combattimento;
  • sport traumatici;
  • andare in bicicletta senza casco;
  • educazione fisica attiva;
  • saltando da una grande altezza;
  • forti vibrazioni sullo swing;
  • divertimento estremo;
  • frenata brusca;
  • giochi all'aperto correlati a scontri;
  • incidenti stradali.

Commozione cerebrale nei bambini può verificarsi senza lesioni cerebrali traumatiche. La sindrome del bambino scosso viene diagnosticata all'età di quattro anni. La patologia si sviluppa con un forte impatto esterno sul corpo, ma senza colpi alla testa. Le ragioni di questa condizione sono:

  • saltare da alta quota con l'atterraggio sui suoi piedi;
  • abuso di minori;
  • movimenti bruschi del bambino di cinetosi.

gravità

I sintomi del danno cerebrale dipendono dallo stadio dei processi. I medici determinano la tre gravità della lesione. Quando uno di questi bambini ha bisogno di mostrare un medico. Ci sono due stadi della patologia senza perdita di coscienza:

  • Il primo, leggero, è caratterizzato da sintomi lievi, che passano attraverso un quarto d'ora. In questo caso, un leggero mal di testa, leggero capogiro.
  • Nel secondo grado, i segni di patologia sono osservati per più di 15 minuti. Al bambino c'è un disorientamento nello spazio, la nausea, il vomito, il mal di testa comincia.

Il più grande pericolo è il terzo, grave grado di commozione cerebrale, che è caratterizzato da fratture delle ossa della base del cranio, la formazione di ematomi. Lo stato minaccia di malfunzionamento di tutti i sistemi del corpo. Quando il terzo grado di TBI osservò:

  • stato di incoscienza per più di 15 minuti;
  • respiro debole;
  • visione alterata, udito, parola;
  • pupille dilatate;
  • amnesia;
  • sanguinamento dall'orecchio;
  • aumento della pressione;
  • aumento della frequenza cardiaca;
  • aumento della temperatura corporea.

sintomi

Il cranio del bambino ha ossa che vengono assorbite quando entra in contatto con oggetti pesanti. Protegge il cervello da effetti irreversibili. I genitori devono monitorare attentamente le condizioni dei bambini dopo l'infortunio. Spesso i sintomi non compaiono immediatamente, ma dopo poche ore o addirittura giorni. Ciò è dovuto alla perdita invisibile ea breve termine della coscienza. I sintomi clinici della commozione cerebrale dipendono dall'età, con:

  • Sono difficili da identificare nei bambini a causa della somiglianza con i segni di altre malattie.
  • I bambini più grandi possono parlare dei loro sentimenti.

La sintomatologia a patologia differisce in varietà. Segnali singoli osservati o diversi. Dopo la lesione, tali manifestazioni sono annotate:

  • cerebrale - amnesia, perdita di coscienza, vertigini, lampi di mosche davanti ai suoi occhi;
  • disordini autonomici - aumento della respirazione, sudorazione, picchi di pressione;
  • cambiamenti astenici - palpitazioni, tinnito, debolezza;
  • mancanza di coordinamento dei movimenti.

Prime manifestazioni

I genitori di un bambino con un trauma cranico devono conoscere i primi segni di una commozione cerebrale in un bambino. Questo aiuterà in modo tempestivo ad assisterlo. Le manifestazioni iniziali della patologia sono:

  • vomito;
  • pallore della pelle;
  • arrossamento improvviso del viso;
  • perdita di coscienza;
  • mal di testa;
  • cambiare la frequenza delle contrazioni del cuore - più veloce, più lento;
  • sangue dal naso;
  • insufficienza respiratoria.

Per i neonati dopo un trauma cranico, è caratteristico un aumento dell'attività motoria e dell'eccitazione. Il bambino piange forte, piange, non dorme bene. I bambini più grandi hanno:

  • perdita di orientamento nello spazio;
  • vertigini;
  • sudorazione;
  • ematoma sulla testa;
  • desiderio di dormire;
  • incapacità di concentrare l'aspetto;
  • cecità a breve termine;
  • tinnito;
  • letargia;
  • debolezza.

È importante prestare attenzione agli studenti quando un bambino ha una commozione cerebrale. Potrebbe sperimentare una mancanza di sensibilità alla luce, reazioni agli stimoli esterni. Caratteristici sono i sintomi della patologia dello stato degli alunni:

  • movimento fuori sincrono;
  • diminuzione, aumento di dimensioni;
  • espansione, contrazione;
  • spasmi;
  • movimenti involontari;
  • cambiamento di forma;
  • strabismo;
  • la differenza di dimensioni è un sintomo di una lesione grave.

Segni in ritardo

Se i genitori non si sono accorti della ferita al bambino in tempo, non hanno consultato un medico, i sintomi diventano meno pronunciati. I segni tardivi sono caratterizzati da ripetibilità frequente, sono forma protratta. Quando si osserva una commozione cerebrale:

  • scarso appetito;
  • mancanza di interesse negli affari preferiti;
  • sensibilità alla luce, suoni forti;
  • dolore dolorante alla testa;
  • difficoltà ad addormentarsi;
  • letargia;
  • sbalzi d'umore;
  • pianto;
  • permalosità;
  • la vulnerabilità;
  • aumento della sonnolenza.

Per i bambini, gli effetti della commozione cerebrale si manifestano con il rifiuto di nutrirsi, il frequente rigurgito, l'ansia e la capricciosità. I bambini in età prescolare, gli adolescenti spesso non ricordano cosa gli sia successo. Per le lesioni sono caratterizzati da tali sintomi secondari:

  • fotofobia;
  • incubi;
  • mancanza di risposta al trattamento dei genitori;
  • irritabilità;
  • insonnia;
  • affaticamento severo;
  • temperamento veloce.

Manifestazioni pericolose

I pediatri attirano l'attenzione dei genitori sui sintomi che richiedono cure mediche immediate. L'assistenza tempestiva riduce la probabilità di complicazioni successive. Una chiamata ambulanza è necessaria per manifestazioni così pericolose di un trauma cranico come:

  • menomazione visiva - cecità;
  • perdita di coscienza;
  • vertigini;
  • sudorazione eccessiva;
  • asimmetria facciale come conseguenza dello stress dei legamenti;
  • la riduzione dei bulbi oculari al naso;
  • ritrarre la punta della lingua;
  • aumento della temperatura;
  • vomito.

Segni di commozione cerebrale nei bambini

La particolarità della struttura del cranio del neonato - cinque ossa non ancora fuse insieme - gli salva il cervello da gravi lesioni. La commozione cerebrale a questa età è difficile da diagnosticare, perché i sintomi sono simili ad altre patologie. Sebbene la perdita di coscienza non venga osservata, dopo un grave infortunio il bambino diventa lunatico, non dorme bene e piange molto. La grave patologia è indicata dai segni:

  • gonfiore evidente della fontanella;
  • una forte diminuzione dei riflessi;
  • comportamento irrequieto;
  • violazione del movimento degli occhi;
  • frequente rigurgito;
  • pelle pallida;
  • arti contrazioni;
  • aumento della sonnolenza;
  • rifiuto di mangiare

Nei bambini fino a tre anni

Le briciole a questa età non possono raccontare correttamente ciò che sentono dopo l'infortunio. I genitori attenti dovrebbero notare i sintomi di una commozione cerebrale al fine di consultare un medico in tempo. Segni di lesioni nei bambini di tre anni:

  • sbalzi d'umore;
  • difficoltà ad addormentarsi;
  • instabilità del polso;
  • rifiuto di mangiare;
  • disturbo dell'orientamento nello spazio;
  • aumento della temperatura;
  • nausea;
  • pallore della pelle;
  • vertigini;
  • vomito ripetuto.

In età avanzata

I bambini in età prescolare e i bambini più grandi possono lamentarsi delle loro condizioni dopo una commozione cerebrale. Questa età è caratterizzata da perdita di memoria al momento dell'incidente, coscienza alterata, confusione, stordimento. Sintomi notevoli di patologia:

  • pressione negli occhi;
  • sudore freddo;
  • pallore;
  • vertigini;
  • vomito;
  • suonare nelle orecchie;
  • la debolezza;
  • sonnolenza;
  • reazione ritardata agli altri;
  • apatia;
  • battito cardiaco irregolare;
  • costante sensazione di nausea;
  • mal di testa;
  • ipotensione;
  • debolezza.

Cosa fare prima dell'arrivo del dottore

I genitori dovrebbero considerare attentamente le condizioni del bambino dopo l'infortunio. È inaccettabile farsi prendere dal panico, agitarsi, sconvolgere, spaventarlo, è consigliabile informarsi sui sintomi, sulle cause dell'incidente. È necessario chiamare un'ambulanza, prima del cui arrivo è vietato:

  • di automedicazione;
  • scuotere il piccolo per riportare in vita quando si perde conoscenza;
  • mettilo sulle tue spalle;
  • lasciare incustodito;
  • dare antidolorifici;
  • auto-guida in ospedale.

Se c'è una perdita di coscienza o vomito con una commozione cerebrale del bambino, fino all'arrivo dei medici, la vittima dovrebbe essere messa da parte. Le ginocchia dovrebbero essere piegate, le braccia dovrebbero essere sotto la testa, il bambino dovrebbe assumere una posizione stabile. I genitori sono tenuti ad eseguire le seguenti azioni:

  • ispezionare la testa per danni;
  • se necessario, trattare la ferita con un antisettico: perossido di idrogeno, clorexidina;
  • fare spogliatoio;
  • applicare un raffreddore al sito della lesione;
  • evitare di addormentarsi;
  • limitare la mobilità;
  • monitorare la condizione.

I genitori dovrebbero possedere la respirazione artificiale, un massaggio cardiaco indiretto, se diventa necessario condurre azioni di rianimazione prima dell'arrivo di un'ambulanza. Dovrebbero:

  • in assenza di perdita di coscienza, mettere la vittima, coprire con una coperta, la testa non dovrebbe essere sotto il corpo;
  • misurare l'impulso;
  • controllare la respirazione, il battito del cuore;
  • esaminare il bambino per ferite, fratture di altri da parti del corpo;
  • scopri i dettagli di ciò che è successo con i testimoni.

diagnostica

Una piccola persona che ha subito una lesione cerebrale viene esaminata da un pediatra che lo invia per la consultazione a un traumatologo, un chirurgo, un neurologo di bambini. Per la diagnosi, viene assegnato un esame del sangue e il fondo viene controllato da un oftalmologo. Per chiarire la condizione, ha effettuato studi strumentali:

  • Neurosonography. Viene eseguito all'età di due anni, con l'aiuto degli ultrasuoni rivela emorragie, ematomi, edemi.
  • Ultrasuoni: determina lo stato del tessuto cerebrale.

Per un bambino più grande sono stati condotti studi per valutare la gravità della salute dopo un trauma cranico. Esistono diversi tipi di controlli. I medici prescrivono:

  • Radiografia - rivela fratture delle ossa del cranio;
  • RM (risonanza magnetica) - mostra la presenza di tumori, emorragie;
  • elettroencefalografia: identifica le aree del cervello con un eccesso di attività normale;
  • puntura lombare - assunzione di liquido cerebrospinale per l'esame;
  • Echoencephalography - rileva lo stato del sistema ventricolare del cervello, la presenza di spostamenti, ematomi.

trattamento

Per evitare complicazioni, il bambino che è stato ferito all'età di 6 anni è in ospedale sotto la supervisione di medici. Dopo l'esame, la diagnosi, il trattamento viene effettuato. Se si osservano abrasioni, ferite, si esegue il trattamento e la medicazione. La terapia di concussione include:

  • riposo a letto;
  • applicazione di freddo al sito di lesione;
  • pace psico-emozionale;
  • ossigenazione iperbarica (saturazione dei tessuti con ossigeno).

Il compito del trattamento farmacologico è quello di migliorare i processi metabolici ed energetici nel cervello, prevenire la comparsa di edema e normalizzare la relazione tra eccitazione e inibizione. Per questo, i medici usano droghe:

  • nootropica;
  • kalisodergaszczye;
  • calmante;
  • antiallergico;
  • antidolorifici;
  • diuretici;
  • fermando il vomito;
  • complessi vitaminici.

Il trattamento continua dopo la dimissione dall'ospedale quando è passata la minaccia di complicanze. A casa, un riposo a letto di due settimane è obbligatorio. Il regime di trattamento prevede:

  • continuazione della prescrizione di farmaci;
  • mobilità limitata;
  • organizzazione di un'atmosfera calma;
  • l'esclusione di luce, luce solare;
  • non guardare la TV;
  • terminazione di giochi per computer.

preparativi

I farmaci nel trattamento della concussione alleviano i sintomi spiacevoli, ripristinano la funzione cerebrale, migliorano le condizioni generali del paziente, aiutano ad eliminare i rischi di conseguenze traumatiche. Il regime terapeutico include farmaci:

  • Nootropici - migliorare la circolazione cerebrale, la nutrizione dei tessuti (Cavinton, Pantogam);
  • diuretici - prevenire lo sviluppo di edema (furosemide, diacarb);
  • sedativi - alleviare l'irritabilità (Phenibut, Tenoten infantile);
  • contenente il potassio - regolare la pressione, prevenire l'affaticamento (Panangin, Asparkam).

Per accelerare il recupero, ai bambini vengono prescritti complessi vitaminici - Suprastin Kids, Pikovit; Acido ascorbico A seconda dei sintomi, i medici raccomandano questi farmaci:

  • antidolorifici (Sedalgin, Baralgin);
  • contrastare il vomito, la nausea (Zeercal);
  • antistaminici - sedativi che hanno un effetto ipnotico (Suprastin, Diazolin).

Il farmaco che Pantogam consentiva per il trattamento dei neonati dalla nascita, è disponibile sotto forma di uno sciroppo dolce. Le seguenti caratteristiche sono caratteristiche di un agente nootropico:

  • azione - migliora la funzione cerebrale, la memoria, ha l'effetto anticonvulso, sedativo;
  • utilizzato in dosaggi fino a 30 ml al giorno, all'interno;
  • Il corso di trattamento dura fino a sei mesi, è determinato singolarmente dal dottore.

La versione per bambini della medicina Tenoten sotto forma di losanghe è prescritta dall'età di tre anni. Quando si applica lo strumento è importante tener conto:

  • effetto terapeutico - il farmaco riduce l'ansia, lenisce, allevia la depressione, irritabilità; come conseguenza della terapia, la fornitura di tessuto cerebrale con ossigeno è migliorata, la circolazione del sangue viene attivata;
  • forma e dosaggio d'uso - 1 compressa, tre volte al giorno dopo i pasti;
  • la durata della terapia è fino a tre mesi, regolata da un medico in accordo con le condizioni del paziente.

Previsione e conseguenze

Se, in caso di lieve lesione cerebrale traumatica, i genitori si rivolgono al medico in tempo utile, un ciclo completo di terapia con l'uso di farmaci elimina il rischio di sviluppare effetti a lungo termine. Una commozione cerebrale moderata e grave può comportare:

  • demenza senile (demenza);
  • crisi ipertensive;
  • aborto minacciato a causa di alta pressione sanguigna;
  • nevrosi con tic, movimenti ossessivi;
  • frequenti capogiri;
  • deterioramento della memoria;
  • allucinazioni;
  • insonnia;
  • convulsioni.

Un infortunio che non è stato trattato nel tempo che si è verificato durante l'infanzia può causare spiacevoli complicazioni in età avanzata. Tra le frequenti conseguenze nota:

  • dipendenza meteorologica;
  • sviluppo di fobie;
  • ridotta concentrazione di attenzione;
  • sindrome postkommotsionny (contusione, sintomi prolungati);
  • maggiore irritabilità emotiva;
  • distonia vascolare;
  • sindrome astenica (riduzione delle prestazioni, debolezza);
  • tendenza alla depressione;
  • sensibilità allo sviluppo di infezioni;
  • disturbi del linguaggio;
  • mal di testa;
  • ansia;
  • l'emicrania;
  • epilessia.

prevenzione

Per evitare lesioni cerebrali traumatiche, è necessario seguire le tecniche di sicurezza a casa, durante le passeggiate e insegnare ai bambini. È inaccettabile anche per poco tempo lasciare i bambini incustoditi su superfici alte - cambiando tavoli, divani, sedie a rotelle. La prevenzione degli infortuni coinvolge:

  • monitoraggio costante dei genitori per i bambini piccoli;
  • la creazione di recinzioni a casa vicino alle scale, elementi sporgenti;
  • Condurre conversazioni con il bambino sulle regole della strada.

Un bambino, a partire dall'età prescolare, dovrebbe sapere come comportarsi mentre cammina, in luoghi pubblici. I genitori dovrebbero:

  • chiarire la necessità di autoconservazione;
  • instillare il giudizio;
  • spiegare i pericoli che attendono il bambino per strada;
  • insegnare come risolvere i problemi senza l'uso della forza;
  • quando pratichi sport traumatici usa un casco come mezzo di protezione individuale.