Cause di vertigini e il suo trattamento

Prevenzione

Il capogiro è una condizione patologica in cui una persona ha l'illusione di movimento incontrollato del proprio corpo o oggetti attorno ad esso. Le sensazioni spiacevoli sono un sintomo di processi patologici che si verificano nel corpo, portano disagio nella vita di una persona, quindi, richiedono una ricerca per le ragioni del loro aspetto.

Cosa può essere capogiri: cause

Le vertigini possono essere causate da molte ragioni: movimenti improvvisi, intossicazione da alcol, avvelenamento o malattie gravi. Nei primi casi, il disagio sorge a causa di fattori provocatori e scompare immediatamente dopo la loro scomparsa. Le cause patologiche delle vertigini sono più gravi e comprendono una vasta gamma di disturbi e malattie.

Cause neurologiche

Le vertigini causate da danni alle terminazioni nervose e al sistema di fornitura del sangue delle strutture cerebrali sono chiamate centrali. La causa del loro sviluppo può essere condizioni patologiche causate dalle seguenti malattie:

  • l'emicrania;
  • tumori di varie eziologie;
  • infezioni di strutture e membrane del cervello (meningite, encefalite);
  • epilessia;
  • sclerosi multipla;
  • ictus nel cervelletto e nelle strutture del tronco cerebrale;
  • disfunzione vertebro-basilare provocata da insufficiente afflusso di sangue al tessuto cerebrale.

Patologia ORL

Il vertigo deriva dalla sconfitta dell'apparato vestibolare da processi infiammatori che si verificano negli organi dell'udito o nelle vicinanze delle fibre nervose periferiche. Tali patologie includono:

  • formazione del tumore dell'orecchio interno;
  • neurite vestibolare, manifestata sullo sfondo di patologie virali, vascolari o autoimmuni;
  • La malattia di Meniere - vertigini provoca il liquido che si accumula nell'orecchio interno, che mette sotto pressione il tessuto nervoso;
  • lesioni agli organi interni dell'udito;
  • processi purulenti che si verificano nei tessuti dell'apparato vestibolare o negli organi interni dell'udito, a seguito di complicanze dopo infezioni virali;
  • otosclerosi;
  • ischemia vascolare degli organi dell'udito;
  • cinetosi (cinetosi).

Patologie cardiovascolari e disturbi metabolici

Il capogiro è uno dei segni frequenti dei disordini metabolici, così come le malattie del cuore e del sistema vascolare. La ragione del suo aspetto può essere una delle condizioni patologiche:

  • brusche cadute negli indicatori della pressione sanguigna;
  • predisposizione alla sincope riflessa, che sono causati da shock nervoso, cambiamento di stato;
  • disfunzione cardiaca, compresi aritmia, cardiopatia ischemica o cardiomiopatia;
  • diabete mellito;
  • ipovolemia - una diminuzione anormale della quantità di sangue nel corpo, causata da gravi emorragie, anemia sideropenica o disidratazione;
  • periodi di menopausa o menopausa nelle donne;
  • disfunzione tiroidea (bassa produzione di ormone stimolante la tiroide);

Disturbi psico-emotivi

Le cause psico-emotive di vertigini sono radicate in fattori irritanti esterni: in situazioni stressanti, ansia elevata o sentimenti di panico di paura. Le persone eccessivamente emotive possono sperimentare vertigini più volte durante il giorno e la condizione è aggravata da altri disturbi neurologici: tachicardia, debolezza degli arti, respiro rapido e senso di movimento nello spazio. Questi stessi sintomi si riferiscono alla diagnosi di "distonia vascolare" - una malattia che non ha una chiara giustificazione scientifica e include un complesso di segni patologici di natura neurologica.

Altre cause di vertigini

Si possono verificare capogiri a causa dei seguenti fattori:

  • gravidanza: le vertigini provocano una diminuzione della pressione sanguigna o dell'indice glicemico;
  • uso eccessivo di alcool o droghe;
  • monossido di carbonio o fumi tossici;
  • soffocamento.

La causa della sindrome in questi casi è la mancanza di ossigeno nelle membrane del cervello. Le convulsioni di vertigini nella maggior parte dei casi sono di natura unica e dopo l'eliminazione dei fattori provocatori scompaiono senza lasciare traccia.

Sintomi di vertigini

I sintomi di vertigini dipendono dalla causa del loro sviluppo. Con la disfunzione dell'apparato vestibolare compaiono vertigini parossistiche (sistemiche) - attacchi spontanei, che iniziano improvvisamente, passano dopo pochi secondi o ore e scompaiono per un periodo indefinito. Un segnale accompagnatorio di vertigini vestibolari è l'ansia, mentre i movimenti della testa aggravano la condizione, e chiudendo gli occhi porta sollievo.

Le vertigini non sistemiche si verificano a causa di disturbi del SNC, si formano lentamente con una durata di attacchi fino a diversi giorni, mesi e in casi avanzati, diversi anni. Nelle persone che soffrono di vertigini di tipo non sistemico, c'è instabilità di andatura e un senso di incertezza che è difficile da nascondere agli altri. Sono poco orientati nello spazio, hanno una sensazione di instabilità e disturbi visivi alterati durante il movimento (perdita della visione a breve termine, raddoppiamento, nistagmo). Questi sintomi possono aggiungere mal di testa, compromissione della coordinazione e del linguaggio.

Non confondere i sintomi di vertigini con un complesso di cosiddetti "falsi":

  • oscuramento negli occhi, che appare dopo un brusco cambiamento nello stato del corpo;
  • perdita di equilibrio o orientamento;
  • vertigini;
  • ridotta acuità visiva;
  • debolezza generale;
  • barcollare mentre si cammina.

Le vertigini "false" possono essere un segno di gravidanza, oltre ad essere uno dei sintomi delle malattie vascolari o neurologiche.

Se le vertigini appaiono sistematicamente senza motivo apparente ei sintomi diventano di natura patologica e causano disagio, è necessario chiedere consiglio e diagnosi agli specialisti.

Trattamento Vertigo

Il trattamento di tutti i tipi di capogiri è finalizzato all'eliminazione della causa patologica, un sintomo di ciò che è, e alla riduzione di sensazioni spiacevoli che causano al paziente un significativo disagio durante un attacco.

Se si manifestano capogiri, deve essere esaminato da un medico generico che, in base ai segni e ai reclami visivi del paziente, effettuerà una diagnosi preliminare e li invierà a una consulenza con specialisti specializzati: un endocrinologo, uno specialista ORL, un neurologo, un neurologo o un oculista. Nel processo di esame al paziente possono essere assegnati i seguenti tipi di ricerca:

  • La nistagografia è un tipo di diagnostica elettrica o video che studia la frequenza della rotazione involontaria dei bulbi oculari.
  • Test provocatorio - eseguito dal metodo Dix-Hallpayka o Frenzel per valutare lo stato dei nervi periferici dell'apparato vestibolare.
  • Test audiometrico - un metodo di ricerca in cui l'udito viene controllato dalle frequenze riproducibili.
  • RM o tomografia computerizzata.
  • Ecografia Doppler.
  • Elettrocardiogramma.
  • Raggi X della regione temporale e del collo.

Se lo studio ha rivelato cause patologiche di vertigini, a seconda della gravità e della loro posizione, al paziente possono essere prescritti metodi di trattamento appropriati:

  1. Farmaci. Preparazioni dirette nootropiche, neurolettiche, antistaminiche o vascolari.
  2. Terapia vestibolare Esercizi di riabilitazione complessi e procedure mirate al ripristino delle funzioni vestibolari e muscolo-scheletriche dopo operazioni e malattie complesse.
  3. Intervento chirurgico Viene utilizzato per le vertigini pronunciate causate da formazioni tumorali, ematomi, otosclerosi, decorso grave della malattia di Meniere, quando il trattamento medico non apporta sollievo.
  4. Riabilitazione psicologica. Un concomitante metodo di trattamento, espresso nel supporto psicologico di pazienti resistenti allo stress, in cui le vertigini si verificano sullo sfondo di disturbi nevrotici o mentali.

Farmaci e compresse di vertigini

La selezione dei farmaci per il trattamento delle vertigini deve essere effettuata esclusivamente da un medico, a seconda della diagnosi. Per alleviare la condizione, a seconda delle cause e dei sintomi, al paziente possono essere prescritti i seguenti tipi di farmaci:

  • Farmaci neurolettici (clozapina, quetiapina). Sono prescritti se le vertigini sono causate da disturbi nevrotici - paura da panico, agitazione psicomotoria o scoppi di aggressione.
  • Farmaci nootropi (Piracetam). Migliorano i processi metabolici nei tessuti del cervello e del sistema nervoso centrale, contribuendo così ad alleviare la condizione per le malattie il cui sintomo è la sindrome di Vertigo.
  • Farmaci che migliorano la circolazione del sangue e riducono gli spasmi dei nervi periferici (Cinnarizina, Betaistina). Assegnato per vertigini causate da malattia di Meniere, emicrania, ferite, ictus.
  • Antistaminici (Clemastine, Promethazine). L'azione dei farmaci mira a ridurre le vertigini e ad aggravare lo stato dei sintomi: nausea, vomito. Una delle indicazioni in questo caso è kinetoz.

Questi farmaci hanno chiare restrizioni sul dosaggio e sulla lista degli effetti collaterali, quindi il medico dovrebbe prescriverli e correggerli.

Rimedio popolare per le vertigini

Oltre ai farmaci per alleviare gli attacchi di vertigini, è possibile utilizzare rimedi popolari: decotti a base di erbe e tè, impacchi, sfregamenti e esercizi speciali.

Esistono molte ricette che, a seconda della causa delle vertigini, aiutano a rimuovere immediatamente i sintomi spiacevoli e, a causa dell'effetto cumulativo, impediscono il loro sviluppo in futuro. Questi includono:

  1. Una miscela di oli essenziali, che viene preparata in anticipo e sfregata nella regione dei templi con l'apparenza di vertigini. Per fare questo, in 50 g di olio vegetale diluito con 15 ml di pino e 5 ml di olio di eucalipto, la massa risultante è ben miscelata e conservata in una bottiglia ben chiusa.
  2. Succo di melograno se le vertigini si verificano sullo sfondo dell'ipotensione arteriosa cronica. Un bicchiere di succo deve essere consumato ogni giorno.
  3. Sciroppo di tarassaco I fiori medicinali e lo zucchero in rapporto 1: 1 vengono posti in un barattolo di vetro a strati e conservati per diversi giorni in un luogo fresco. Prenda giornalmente bisogno di un cucchiaino diluito in 50 g di acqua. Lo sciroppo aiuta a liberarsi delle vertigini, rafforza il sistema nervoso, ripristina la memoria.
  4. Il decotto del platano. Un cucchiaio di erbe fermenta in un bicchiere di acqua bollente. Il brodo viene preso in forma raffreddata prima di coricarsi, dopo aver aggiunto un cucchiaio di miele.
  5. Un decotto di foglie o frutti di biancospino. In un bicchiere di acqua bollente, viene preparato un cucchiaio di miscela secca, il brodo risultante viene infuso per diverse ore, dopo di che viene bevuto mezzo bicchiere nel pomeriggio durante il mese.
  6. Inalazione di canfora Al momento delle vertigini, è necessario respirare alcuni minuti con olio essenziale di canfora diluito in acqua, senza esagerare, in modo da non provocare l'effetto opposto.

Insieme ai rimedi popolari, le vertigini possono essere curate con l'aiuto della ginnastica terapeutica. Per un buon risultato, gli esercizi vengono eseguiti ogni giorno fino a 4 mesi, mentre il loro complesso deve essere coordinato con uno specialista specializzato, a seconda della causa delle vertigini.

La prima volta che devi fare gli esercizi lentamente è memorizzare i movimenti. Successivamente, per ottenere l'effetto desiderato, il complesso viene eseguito ad una velocità accelerata.

Esercizio 1.

  • Siediti sul pavimento mentre allunghi le gambe.
  • Cambia rapidamente posizione: sdraiati sulla schiena e gira immediatamente a sinistra.
  • Cambia la posizione, girando sul lato destro, poi sdraiati sulla schiena e torna alla posizione di partenza.

Durante l'esercizio, lo sguardo deve essere costantemente focalizzato di fronte a voi.

Esercizio 2.

  • Sedersi su una sedia, eseguire una rapida piega in avanti, con gli occhi fissi davanti a sé, quindi tornare rapidamente alla posizione originale, mentre si gira la testa verso sinistra.
  • Fai un esercizio simile girando la testa verso destra.
  • Poi tre volte per fare giri di testa in entrambe le direzioni, e poi di nuovo chinarsi e raddrizzarsi.
  • Fai inclinare la testa tre volte in modo che il mento tocchi il petto.

Prima di auto-medicare a casa, è necessario scoprire la causa delle vertigini. Se le vertigini sono pronunciate e sono accompagnate da altri segni patologici, allora è necessario sottoporsi a trattamento farmacologico e solo durante la remissione usare i rimedi popolari.

Capogiri: 6 ragioni principali

Di tanto in tanto, tutti hanno le vertigini. Nella maggior parte dei casi, ha ragioni puramente fisiologiche, ad esempio, se si è verificata una scarica di adrenalina nel sangue (in caso di paura, eccitazione o gioia improvvisa). Per alcuni, la vertigine è associata alla cinetosi nel trasporto, e in una tale situazione il cervello è il diretto colpevole del disagio: cerca di interpretare rapidamente le informazioni contrastanti che provengono dagli organi della vista e dell'equilibrio. Le vertigini possono iniziare quando si sale a una grande altezza o una forte inclinazione del corpo. Con un'alimentazione scorretta, il disagio si verifica a causa di un'insufficiente concentrazione di glucosio nel sangue.

Tutti i casi descritti sono considerati varianti della norma. Ma c'è anche vertigini, che tormenta costantemente i pazienti. Questa non è una malattia indipendente, ma un sintomo di una delle condizioni patologiche che richiedono l'intervento di un medico.

Patologia dell'apparato vestibolare e organi dell'udito

Il lavoro dell'apparato vestibolare può essere interrotto a causa dell'otite trasferita. In questo caso, ci sono improvvisi attacchi di vertigini, così come l'illusione di cadere oggetti vicini, l'inclinazione delle pareti o il movimento spontaneo del corpo nello spazio. Gli attacchi sono accompagnati da sudore freddo e nausea, solitamente preceduti da un forte dolore nell'orecchio.

Se le vertigini aumentano con starnuti e tosse e allo stesso tempo si ha una perdita dell'udito unilaterale acuta, il paziente può avere una fistola perilinfatica (danno alla membrana che separa l'orecchio interno e quello medio).

I malfunzionamenti dell'apparato vestibolare sono uno dei segni della malattia di Meniere. In questa malattia, il volume aumenta o la composizione elettrolitica del fluido che lava la cavità dell'orecchio interno è disturbata. La patologia è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • periodi di vertigini, che possono durare per ore;
  • fischio e tinnito;
  • perdita dell'udito, spesso selettiva. Ad esempio, una persona potrebbe non percepire i suoni forti, ma è bello sentire quando parlano sottovoce.

La cosiddetta vertigine posizionale benigna si verifica con la parziale distruzione dei recettori dell'apparato vestibolare. Il sintomo principale della malattia - attacchi a breve termine di vertigini (che durano fino a diversi minuti) con un certo giro di testa.

Disturbi della circolazione cerebrale

Incidente acuto cerebrovascolare (ictus) spesso provoca vertigini improvvisi. Se tale disagio è combinato con debolezza, annebbiamento o perdita di coscienza, effetti sonori o visivi (tinnito, punti davanti agli occhi), così come una mancanza di coordinazione dei movimenti e della parola, questa è una condizione estremamente pericolosa in cui il paziente richiede un ricovero urgente.

I pazienti che soffrono di emicrania, notano che le vertigini, accompagnate da una reazione dolorosa al suono e alla luce, sono spesso i precursori del prossimo attacco.

Vertigini costanti e gradualmente crescenti in combinazione con una caduta unilaterale dell'udito - un campanello d'allarme: un tumore al cervello in crescita può manifestarsi.

avvelenamento

Con l'intossicazione del corpo, vertigini e mal di testa si verificano contemporaneamente. Ciò può verificarsi in gravi malattie infettive, consumo di alcol o cibo di scarsa qualità, avvelenamento chimico o inalazione di prodotti di combustione. A seconda delle cause, anche i sintomi associati differiscono. Possono verificarsi dispnea, nausea, vomito, diarrea, dolore addominale, febbre, ecc.

Neurosi e depressione

Le vertigini a volte hanno una natura psicogena. In questo caso, tormenta una persona per un tempo molto lungo ed è accompagnata da un forte disagio psicologico. Il paziente lamenta ansia, insonnia, paura di una caduta improvvisa e attacchi di nausea.

Disturbi della colonna vertebrale

L'osteocondrosi della colonna vertebrale superiore causa spesso vertigini associate al movimento. Sensazioni spiacevoli si verificano regolarmente quando il corpo gira, flette e raddrizza il collo. A riposo, il disagio solitamente scompare.

medicazione

La capacità di provocare vertigini ha alcuni farmaci. Questi includono tranquillanti, antibiotici, antistaminici, ipnotici e anticonvulsivi. Il grado di suscettibilità a tali effetti collaterali è individuale. Se un paziente è seriamente a disagio nell'assumere un determinato farmaco, di solito viene sostituito.

In caso di improvvise vertigini, dovresti sdraiarti, chiudere gli occhi e cercare di calmarti. Non puoi camminare e fare movimenti bruschi. Se il disagio non passa tra 10-15 minuti, è necessario chiamare un dottore. E se hai le vertigini di tanto in tanto, assicurati di contattare un istituto medico per un esame. Se la causa è un disturbo, è meglio diagnosticarlo in una fase iniziale per aumentare la probabilità di un completo recupero.

Video di YouTube relativi all'articolo:

Istruzione: prima Università medica statale di Mosca intitolata I.M. Sechenov, specialità "Medicina generale".

Trovato un errore nel testo? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Per poter dire anche le parole più brevi e semplici, useremo 72 muscoli.

Gli scienziati dell'Università di Oxford hanno condotto una serie di studi in cui hanno concluso che il vegetarianismo può essere dannoso per il cervello umano, in quanto porta a una diminuzione della sua massa. Pertanto, gli scienziati raccomandano di non escludere il pesce e la carne dalla loro dieta.

Durante il funzionamento, il nostro cervello impiega una quantità di energia pari a una lampadina da 10 watt. Quindi l'immagine di un bulbo sopra la testa al momento dell'emergere di un pensiero interessante non è così lontana dalla verità.

La malattia più rara è la malattia di Kourou. Solo i rappresentanti della tribù della pelliccia in Nuova Guinea sono malati. Il paziente muore dalle risate. Si ritiene che la causa della malattia sia il consumo del cervello umano.

Con visite regolari al lettino abbronzante, la possibilità di ottenere il cancro della pelle aumenta del 60%.

Molti farmaci inizialmente commercializzati come farmaci. L'eroina, ad esempio, era originariamente commercializzata come rimedio per la tosse infantile. La cocaina era raccomandata dai medici come anestesia e come mezzo per aumentare la resistenza.

Il residente australiano di 74 anni James Harrison è diventato un donatore di sangue circa 1000 volte. Ha un gruppo sanguigno raro i cui anticorpi aiutano a sopravvivere i neonati con anemia grave. Pertanto, l'australiano ha salvato circa due milioni di bambini.

Esistono sindromi mediche molto curiose, ad esempio l'ingestione ossessiva di oggetti. Nello stomaco di un paziente affetto da questa mania, sono stati trovati 2500 oggetti estranei.

Durante la vita, la persona media produce ben due grandi piscine di saliva.

Un tempo lo sbadiglio arricchisce il corpo di ossigeno. Tuttavia, questa opinione è stata confutata. Gli scienziati hanno dimostrato che con uno sbadiglio, una persona raffredda il cervello e migliora le sue prestazioni.

Oltre alle persone, solo una creatura vivente sul pianeta Terra - i cani - soffre di prostatite. Questo è davvero il nostro più fedele amico.

Il primo vibratore è stato inventato nel 19 ° secolo. Lavorava su un motore a vapore e intendeva trattare l'isteria femminile.

Nel Regno Unito esiste una legge secondo cui un chirurgo può rifiutarsi di eseguire un'operazione su un paziente se fuma o è sovrappeso. Una persona deve abbandonare le cattive abitudini e quindi, forse, non avrà bisogno di un intervento chirurgico.

Il farmaco per la tosse "Terpinkod" è uno dei leader delle vendite, non per le sue proprietà medicinali.

Le ossa umane sono quattro volte più forti del cemento.

Siamo convinti che una donna possa essere bella a qualsiasi età. Dopotutto, l'età non è il numero di anni vissuti. L'età è una condizione fisica del corpo, che.

Capogiri: perché appaiono, manifestazioni e malattie, come liberarsi e curarsi

Normalmente, il senso dell'equilibrio in una persona è fornito dall'apparato vestibolare, che si trova nell'orecchio interno nella cavità dell'osso temporale e ha la forma di un labirinto. Le funzioni di questo organo accoppiato sono ridotte all'elaborazione di informazioni sulla posizione del corpo in un dato momento e sulla sua posizione rispetto agli oggetti circostanti. Le informazioni dai recettori del labirinto entrano istantaneamente nel cervello e nel cervelletto, che forniscono segnali elettrici ai muscoli che sostengono il corpo in una posizione o nell'altra e danno al corpo la posizione necessaria.

Le violazioni del rifornimento di sangue al cervello e all'orecchio interno, le malattie infiammatorie degli organi ENT, le lesioni e altri processi possono causare cambiamenti nel lavoro interrelato dell'organo della vista, dell'apparato vestibolare, del cervello e dei muscoli scheletrici. Questo può portare a perdita di equilibrio e movimento confortevole nello spazio a causa di vertigini (vertigini).

Secondo le statistiche, solo il 30% dei pazienti va dal medico a causa di vertigini, metà delle quali soffre di frequenti e duraturi attacchi di squilibrio.

Che cosa causa vertigini?

La vertigine può essere causata sia da cause abbastanza innocue sia da malattie gravi che richiedono il parere di un medico.

Fattori che possono causare vertigini:

  1. La rotazione a lungo termine sulla giostra o su un'altalena si riscontra spesso nei bambini a causa di una brusca interruzione degli impulsi dall'orecchio interno al cervello. Anche un bambino che gira in tondo può avere le vertigini. Associato con l'immaturità funzionale dell'apparato vestibolare nei bambini prima dell'inizio dell'adolescenza;
  2. Kinetosi - cinetosi in auto, treno, mentre si viaggia sul trasporto di acqua. Il più spesso succede in bambini fino a 13 - 14 anni, tra la popolazione adulta - nel 7 - il 10%;
  3. Diminuzione del flusso di sangue al cervello a causa della bassa pressione sanguigna sotto stress grave, sovraccarico emotivo e mentale, durante l'aggiustamento ormonale in età adolescenziale, in pazienti con distonia vegetativa-vascolare;
  4. Un forte rilascio di adrenalina nel sangue durante una reazione dolorosa, forte paura, litigio e le più forti emozioni positive possono causare vertigini;
  5. Stanchezza fisica, costante mancanza di sonno, malnutrizione (diete estenuanti, digiuno, vegetarismo);
  6. Gravidanza, soprattutto nel primo e nel terzo trimestre. Le vertigini moderate a breve termine durante la gravidanza sono assolutamente normali, poiché il cambiamento nel livello di alcuni ormoni nel sangue di una donna incinta porta ad una leggera diminuzione della pressione. Nei periodi successivi, l'apporto di sangue all'utero allargato e al feto in crescita è in misura maggiore rispetto alla parte superiore del corpo, quindi meno sangue scorre attraverso i vasi del cervello. Inoltre, i grandi vasi nella cavità addominale sono bloccati dall'utero - la vena cava inferiore, l'aorta;
  7. Un brusco cambiamento nella posizione della testa o di tutto il corpo, ad esempio, quando la testa gira quando si alza da una posizione seduta, si verifica ipotensione ortostatica, cioè una temporanea diminuzione della pressione sanguigna dovuta al flusso di sangue ai muscoli degli arti inferiori sotto la forza di gravità;
  8. Stare su un'altezza può causare un attacco di vertigini a causa dell'incapacità di focalizzare l'occhio su oggetti vicini e lontani;
  9. Effetti collaterali o sovradosaggio di alcuni farmaci - difenidramina, tavegil, amikacina, gentamicina, antidolorifici, farmaci cardiologici, tranquillanti, antidepressivi, ecc. Praticamente qualsiasi farmaco ha vertigini sulla lista degli effetti collaterali;
  10. Il fumo provoca uno spasmo dei vasi sanguigni, compresi quelli del cervello, e l'uso di alcol e sostanze stupefacenti ha un effetto diretto sulle aree del cervello responsabili del coordinamento e del senso di equilibrio.

Malattie da vertigini

A seconda che il processo patologico sia sorto nell'orecchio interno o meno, vi è un capogiro sistemico (vero, vestibolare) e non sistemico (bibliotico).

Le vertigini sistemiche sono caratterizzate da un chiaro senso della rotazione degli oggetti attorno al corpo o dalla rotazione del corpo stesso nello spazio e si verificano quando l'apparato vestibolare oi nuclei nervosi del cervello sono colpiti, responsabili del coordinamento e dell'equilibrio. Si verifica nel 25% di tutti i casi di sintomi descritti dal paziente come condizione in cui la testa gira. Nel resto - segni di vertigini non sistemici.

La vertigine sistemica è caratteristica di tali malattie come:

  • La malattia di Meniere è solitamente una sconfitta unilaterale di un labirinto che non è infiammatorio;

Capogiri sistemici: sono interessate parti del sistema nervoso centrale o delle orecchie

Le vertigini non sistemiche sono caratterizzate da vari sintomi descritti dal paziente come nausea, nausea, squilibrio dell'andatura, debolezza con mosche tremolanti prima degli occhi e tinnito e possono verificarsi con tali malattie:

  1. Malattie neurologiche - epilessia, demielinizzante (sclerosi multipla), infettiva (meningoencefalite), processi di tumore al cervello, aumento della pressione intracranica;
  2. Malattie psicogeniche - nevrosi associate a stress costante, depressione, disturbo di personalità dell'ansia;
  3. Malattie dell'orecchio medio e interno - otite, barotrauma (può verificarsi nei subacquei, subacquei con un tuffo acuto a grande profondità), neuroma acustico;
  4. Malattie dell'apparato visivo - retinopatia diabetica (patologia retinica), cataratta, glaucoma;
  5. Le malattie dell'apparato muscolo-scheletrico e il disturbo associato del flusso sanguigno attraverso i vasi del collo e della testa, ad esempio, con osteocondrosi cervicale o le conseguenze delle lesioni del midollo spinale nella regione cervicale, soffrono delle arterie carotidi che portano sangue e ossigeno alla cavità cranica;
  6. Disturbi della circolazione cerebrale - acuta (ictus) e cronica (encefalopatia circolatoria);
  7. Malattie del cuore e dei vasi sanguigni - sindrome del seno malato, bradicardia, aterosclerosi dell'aorta e delle arterie carotidi, ipertensione arteriosa e crisi ipertensiva;
  8. l'emicrania;
  9. Effetti precoci e tardivi della lesione cerebrale;
  10. Condizioni patologiche che si verificano durante la gravidanza e non solo - preeclampsia (gestosi), anemia, diminuzione dei livelli di glucosio nel sangue, mancanza o assenza di vitamine nel corpo.

Se hai eliminato tutti i fattori che provocano vertigini e persistono i sintomi spiacevoli, dovresti consultare un medico per condurre un esame per una malattia che potrebbe causare una tale condizione.

Video: medico sulle vertigini sistemiche e non sistemiche

Quali malattie possono causare vertigini con altri sintomi?

Vertigini e problemi di udito sono più comuni nelle malattie dell'orecchio interno o nelle lesioni delle regioni del cervello nel nucleo vestibolare o nel cervelletto. Oltre alle sensazioni di rotazione del corpo nello spazio o agli oggetti circostanti attorno al paziente, possono verificarsi anche mal d'orecchi sul lato interessato, perdita di liquido o pus dal condotto uditivo, tinnito e percezione distorta del suono dell'orecchio sul lato interessato. A volte si possono osservare capogiri e perdita dell'udito nel trattamento di antibiotici ototossici - amikacina, gentamicina, streptomicina, ecc.

Vertigini e nausea si verificano quasi sempre insieme, e il paziente in questi momenti è disturbato da una sensazione generale di debolezza, stanchezza, nausea, gli occhi si scuriscono, c'è un "nodo" nella gola, sudorazione, una sensazione di mancanza d'aria. Tali attacchi sono caratteristici di qualsiasi condizione o malattia che provoca vertigini. Spesso il paziente si lamenta di sentirsi male, vertigini quando si alza o quando si sdraia, in uno stato di sbornia.

Vertigini e vomito. Se gravi capogiri, e ancor più veri, sono combinati con grave nausea, vomito ripetuto, mal di testa nella parte posteriore della testa o nella regione temporale, è necessario misurare immediatamente la pressione sanguigna e consultare un medico. Tali condizioni possono verificarsi in crisi ipertensive o una brusca diminuzione della pressione. Il vomito quotidiano persistente, specialmente al mattino a stomaco vuoto, insieme a frequenti capogiri possono indicare un processo tumorale nel cervello. Quando un tumore deve pensare alla neoplasia del processo, se il paziente nota frequenti capogiri, attacchi prolungati e in rapida progressione di vertigini veri.

Le vertigini nell'osteocondrosi possono essere non solo negli anziani, ma anche nei giovani. Quest'ultimo fatto è dovuto al fatto che i giovani, gli studenti, gli impiegati trascorrono la maggior parte dei loro giorni di lavoro al computer, praticamente in una posizione, e questo non può non incidere sulle funzioni delle vertebre cervicali. I processi patologici in essi conducono allo spasmo muscolare e alla compressione delle arterie vertebrali, che danneggia l'afflusso di sangue al cervello.

vertigini nella persona moderna (soprattutto nei giovani) si verifica spesso sotto l'influenza di problemi con la colonna vertebrale

Negli anziani, inoltre, le arterie carotidi sono spesso colpite da placche aterosclerotiche e non possono garantire un flusso completo di sangue alla testa. Vertigini con osteocondrosi si verificano più spesso al mattino, con un forte aumento, girando la testa o cambiando il corpo a letto. Può essere combinato con mal di testa, disturbi del sonno, ridotta attenzione, distrazione, dimenticanza, frequenti cambiamenti di umore. Questi sono i sintomi del flusso di sangue impoverito nel cervello.

Debolezza e vertigini con la normale pressione del sangue possono indicare stanchezza cronica, malattie psicogene, malattia di Meniere. Inoltre, questi sintomi si verificano con una diminuzione dei livelli di glucosio nel sangue nelle persone con diabete mellito, con anemia, digiuno e carenza di vitamine nel cibo. Durante la gravidanza, questa condizione è spesso osservata in una donna assolutamente sana.

Vertigini e sintomi neurologici. Perdita di sensibilità agli arti, asimmetria del viso, incapacità di mantenere una posizione seduta o in piedi, disturbi del linguaggio in combinazione con forti capogiri e persino perdita di coscienza possono indicare un ictus acuto imminente o già in via di sviluppo.

Capogiri e problemi di coordinazione motoria si verificano nei tumori cerebellari. Inoltre, la testa del paziente gira, c'è instabilità di andatura, si inclina lateralmente quando si muove o si sta seduti, posizione innaturale della testa, mal di testa della localizzazione occipitale, movimento dei bulbi oculari sul lato (nistagmo), disturbi della vista e del linguaggio.

Vertigini e mal di testa si verificano con il lavoro eccessivo, il lavoro prolungato al computer o guardando la TV, con costante stress emotivo, in particolare combinato con l'ansia. Spesso con emicrania si osserva spesso mal di testa grave in una metà della testa e viso con forti capogiri. Oltre ad essere dolorante e capogiro, il paziente è preoccupato per fotofobia, lacrimazione, aumento del mal di testa da suoni aspri, odori sgradevoli, percezione visiva disturbata degli oggetti (cambiando la loro forma o colore), disturbando la sensibilità della pelle delle dita delle mani e dei piedi, formicolio o bruciore di loro.

Che tipo di medico contattare con vertigini?

Se si sospetta una malattia che può causare vertigini, è necessario contattare il terapeuta, ENT - un medico, un neurologo, potrebbe essere necessario ottenere consigli da un cardiologo, colonna vertebrale (medico coinvolto nel trattamento della colonna vertebrale).

Il medico, oltre all'esame, i test dell'udito (audiometria), la valutazione del coordinamento e lo stato neurologico, assegna i metodi di esame necessari, quali:

  • Emocromo completo per determinare il livello di emoglobina,
  • Test della glicemia
  • Scansione duplex di vasi della testa e del collo,
  • ECG, ecografia del cuore in sospetta patologia cardiovascolare,
  • Elettroencefalografia per sospetta epilessia,
  • Echoencephalography per sospetta lesione cerebrale,
  • TAC, RM cerebrale per sospetto ictus acuto, processo tumorale, sclerosi multipla,
  • Radiografia, TC o risonanza magnetica del rachide cervicale.

Se sono escluse tutte le possibili cause di vertigini vero, è possibile che il paziente abbia una vertigine posizionale benigna. Per diagnosticare questa malattia, Dix-Hallpayk è testato - il paziente si siede sul divano, gira la testa a sinistra oa destra, poi il medico, tenendo la testa del paziente con entrambe le mani, lo pone bruscamente sul divano sulla sua schiena in modo che la testa penda dal divano. La presenza di nistagmo (movimenti rapidi dei bulbi oculari) o il verificarsi di vertigini veri indica un risultato positivo del test.

Va ricordato che l'autodiagnosi in caso di capogiri prolungati e spesso presenti, soprattutto se veri, è inaccettabile. È necessario consultare prontamente un medico, come nel caso di una causa grave di questa condizione, è importante stabilire una diagnosi e iniziare il trattamento corretto il più presto possibile.

Come sbarazzarsi di vertigini?

Il trattamento della vertigine inizia con l'evitare i fattori che lo causano e con il trattamento della malattia sottostante che lo ha causato.

Per eliminare i fattori causali dovrebbe:

  1. Evita di visitare caroselli, giostre, altalene,
  2. Non alzarti bruscamente da una posizione seduta o sdraiata,
  3. Di mattina o di notte, senza intoppi, gira la testa sul letto, sdraiati per qualche minuto prima di alzarti,
  4. Non salire ad un'altezza, in quanto ciò non solo può causare sintomi spiacevoli, ma può anche rivelarsi pericoloso,
  5. Nel caso di assunzione di farmaci con effetti collaterali sotto forma di vertigini pronunciate, informare il medico di questo con una possibile sostituzione del farmaco con lo stesso, ma con effetti collaterali minimi.

Correzione dello stile di vita richiesto:

  • Smoking Cessation and Alcohol
  • Una corretta alimentazione con abbastanza vitamine, oligoelementi, carboidrati, proteine ​​nel cibo,
  • Conformità con l'assunzione di cibo,
  • Osservanza di un modo razionale di lavoro e riposo, con un sonno sufficiente durante la notte (almeno 8 ore).

Per fermare l'attacco di vertigini, puoi utilizzare semplici tecniche:

  • È necessario prendere una posizione seduta o sdraiata, come ultima risorsa, appoggiarsi al muro, guardare senza guardare alcun oggetto, senza chiudere gli occhi, respirare profondamente e con calma,
  • Apri una finestra per accedere all'aria aperta,
  • Massaggiare punti biologicamente attivi che migliorano la circolazione del sangue nelle aree associate e si trovano vicino ai margini interni delle sopracciglia, vicino alle ali del naso, sui lobi delle orecchie. Per fare ciò, per 5 - 6 minuti, è necessario premere un dito nei punti specificati con un movimento circolare.

Per le misure terapeutiche in presenza di una malattia causativa includono:

  1. Trattamento farmacologico di disturbi circolatori, lesioni, anemia, diabete, malattie degli occhi e delle orecchie,
  2. Scopo dei farmaci antimicrobici (amigrenina, amigilina),
  3. La nomina di farmaci che migliorano l'apporto di sangue al cervello (cinnarizina, Cavinton), perparatov nootropico (nootropil, piracetam),
  4. Corsi di massaggio, fisioterapia per malattie della colonna vertebrale,
  5. Trattamento chirurgico di un tumore al cervello,
  6. Prescrivere farmaci psicotropi per nevrosi, depressione, ecc.

Per alleviare i sintomi con costante capogiro, il medico prescrive questi farmaci:

  1. Agonisti del recettore dell'istamina - betaistina e suoi analoghi - betaserk, tagista, vestibo, betaver e altri;
  2. Farmaci antiemetici - metoclopramide, cerrucal;
  3. Antispasmodici - scopolamina e altri.

È importante ricordare che le pillole per capogiri possono essere utilizzate solo su indicazione di un medico, poiché ogni farmaco ha chiare indicazioni e controindicazioni.

Gli effetti delle vertigini sono possibili?

Il capogiro di per sé non è una condizione pericolosa per la vita, tuttavia può essere pericoloso per un paziente quando, per esempio, sente vertigini in alta quota, su una scala mobile, su una scala ripida, vicino a una nave offshore, ecc. Il pericolo in tali situazioni è che una persona con vertigini può perdere l'equilibrio e cadere, causando gravi lesioni.

Se il paziente si è adattato al fatto che spesso ha le vertigini e non consulta un medico, è irto del fatto che se c'è qualche malattia causale, progredisce e il paziente non riceve un trattamento adeguato, che può portare a complicazioni, mancanza di effetto dal trattamento tardivo, ecc.

Esiti di cause vertiginose

Vertigini è una sensazione soggettiva di disturbare la posizione del corpo nello spazio. In altre parole, sembra una persona che gli oggetti attorno a lui ruoti attorno a lui a velocità diverse. Questa condizione può verificarsi a causa di evidenti motivi fisiologici o può essere un sintomo di malattia.

In quali casi le vertigini sono considerate normali?

È normale sentire un certo disagio dopo una lunga corsa su uno swing o altre attrazioni, durante un viaggio o guardando un film troppo realistico con scene di voli e cadute. Soprattutto spesso questa vertigine si manifesta nei bambini e può essere associata a periodi di nausea e persino vomito.

Il capogiro è un evento comune con la morte per fame del cervello. Questa condizione si verifica durante diete severe o con un impoverimento generale del corpo. Le donne che, alla ricerca di una figura snella, limitano gravemente la loro dieta quotidiana, spesso soffrono di vertigini associate a debolezza, fino a crepe. In questo caso, si consiglia di sciogliere le caramelle dolci in bocca o bere un tè debole e debole.

Debolezza, nausea e vertigini nelle donne

È considerato normale avvertire vertigini durante o immediatamente prima del ciclo mestruale. Ciò è dovuto a fluttuazioni ormonali, oltre a una leggera anemia, che appare in molte donne con significativa perdita di sangue. Con la fine del ciclo, l'equilibrio degli ormoni viene ripristinato e i processi di sintesi dell'emoglobina iniziano nuovamente a predominare sulla perdita di sangue - le condizioni della donna migliorano e le vertigini si spengono fino alle successive mestruazioni.

Allo stesso modo, viene spiegata anche la vertigine, che si verifica durante la menopausa. Squilibri ormonali e costanti picchi di pressione sanguigna provocano forti capogiri, attacchi di debolezza e calore. È necessario consultare un ginecologo e un endocrinologo per la selezione della terapia ormonale sostitutiva, che ridurrà significativamente la manifestazione di sintomi spiacevoli.

Le vertigini durante il parto sono assolutamente normali. Inoltre, insieme agli attacchi della nausea mattutina e delle mestruazioni ritardate, sono considerati i segni più affidabili della gravidanza. Questa condizione della futura madre di solito non causa ansia, tuttavia, se le vertigini si verificano troppo spesso o precede la perdita di coscienza, allora si consiglia di contattare immediatamente un ostetrico-ginecologo per prescrivere una terapia adeguata. Il trattamento in un caso particolare è complicato dal fatto che durante la gravidanza la maggior parte dei farmaci è controindicata. Per la prevenzione delle vertigini nelle donne in gravidanza è raccomandato:

  • aumentare il tempo di riposo;
  • ridurre il carico complessivo sul corpo;
  • non fare movimenti bruschi, incluso non alzarsi bruscamente dal letto;
  • visitare più spesso l'aria aperta, fare passeggiate nei parchi e nelle piazze, lontano dalle autostrade trafficate;
  • Se necessario, e su consiglio di un medico, prendere il tè allo zenzero o altri prodotti a base di erbe.

Cause di vertigini

Se le vertigini non appaiono a causa delle ragioni sopra descritte, allora forse indica condizioni patologiche di diversa gravità. Le malattie che causano vertigini come sintomi o complicanze includono:

  • Otite media dell'orecchio interno. La malattia di solito si sviluppa come una complicazione dell'otite media e si manifesta con nausea, vertigini e perdita dell'udito. In questo caso, è necessario consultare immediatamente un medico per prevenire lo sviluppo di sepsi o meningite, poiché il sito di infezione si trova nelle immediate vicinanze del cervello. Inoltre, possono verificarsi lievi capogiri a causa della formazione di una spina solforica. È meglio provvedere alla sua rimozione sicura dall'otorinolaringoiatra, poiché è probabile che spinga il tappo ancora più lontano lungo il condotto uditivo a causa di manipolazioni inette con un bastoncino di cotone.
  • La sindrome di Meniere è una malattia specifica che si manifesta con un accumulo patologico di liquido nell'orecchio interno. Oltre alle vertigini del paziente, nausea, perdita dell'udito, tinnito e persino vomito sono preoccupanti.
  • Neurite del nervo vestibolare. La malattia fa bruscamente il suo debutto, che si manifesta sotto forma di vertigini quando si gira la testa o si alza bruscamente. Di solito, il miglioramento avviene entro pochi giorni, tuttavia, i sintomi spiacevoli possono manifestarsi per qualche tempo, anche se in misura molto minore.
  • Incidente acuto cerebrovascolare a causa di ischemia e ictus si manifesta con forti capogiri. Un ictus è una condizione pericolosa per la vita di un paziente, pertanto, avendo notato i primi segni di un ictus, i suoi parenti dovrebbero immediatamente chiamare un'ambulanza. Tali sintomi includono vertigini gravi, che non scompaiono a riposo, visione doppia, parestesia del volto, disturbi della parola e coordinazione nello spazio.
  • Osteocondrosi, protrusione o ernia, che sono localizzati nella colonna cervicale. Le vertigini si verificano con una brusca svolta della testa. Altri sintomi della malattia sono dolore al collo, rigidità del movimento e altre sensazioni associate al nervo schiacciato e / o al flusso sanguigno alterato.
  • La crescita di un tumore al cervello, che può manifestarsi in stati completamente diversi, a seconda di dove si trova il tumore.
  • La fistola di lumaca (fistola perilinfatica) è una condizione patologica caratterizzata dalla penetrazione del perilinoma nell'orecchio medio. In questo caso, il paziente può provare disagio, comprese vertigini.
  • Contusioni cerebrali, lesioni alla testa e alla colonna vertebrale - tutte queste condizioni urgenti acute si manifestano anche a causa di vertigini.
  • Sindrome di vertigine posizionale benigna.
  • Patologia dell'apparato visivo, in cui si sviluppa un rapido cambiamento dei fotogrammi sullo schermo o si sviluppano vertigini, che non richiede un trattamento speciale, poiché passa rapidamente con la normalizzazione delle sensazioni visive.
  • Emicrania basilare può causare vertigini, che è considerato come un precursore dell'attacco principale.

Va anche ricordato che il capogiro è un effetto collaterale estremamente comune in molte medicine. Pertanto, la prima cosa che un paziente deve fare presso lo studio del medico è elencare tutti i farmaci presi. Può valere un po 'di aggiustare il regime o persino cambiare il medicinale nella sua controparte più sicura.

Separatamente, vale la pena menzionare l'età delle vertigini. Spesso questi sintomi si manifestano nelle persone anziane e sono associati a cambiamenti degenerativi nei neuroni del cervello, nell'apparato vestibolare e in altri tessuti del sistema nervoso. Sfortunatamente, è ancora impossibile fermare questo processo, tuttavia, è abbastanza possibile per la medicina moderna fermare gli attacchi e rallentare significativamente il tasso di rottura delle fibre nervose. Quanto prima il paziente si rivolge al terapeuta, neurologo o gerontologo, tanto più successo può essere raggiunto.

Sintomi di vertigini

Se scartiamo le sensazioni soggettive del paziente, i sintomi della vertigine includono:

  • L'illusione di rotazione o movimento del corpo nello spazio;
  • Nausea e persino vomito;
  • Perdita di orientamento nello spazio;
  • Rumore o tinnito, posa delle orecchie.

Dovresti consultare immediatamente un medico o chiamare un'ambulanza se una persona ha i seguenti sintomi:

  • Forte mal di testa associato a debolezza degli arti;
  • Le vertigini non passano molto tempo. Se i metodi convenzionali non consentono di sbarazzarsi dello stato ossessivo entro un'ora, dovresti immediatamente consultare un medico.
  • Se un paziente ha il diabete o ipertensione, allora le vertigini possono essere un precursore per lo sviluppo di gravi condizioni di emergenza - crisi ipertensive o coma diabetico.
  • L'uomo cadde in stato di incoscienza dopo un attacco di vertigini e / o una ferita alla testa.
  • Le vertigini sono associate ad un aumento della temperatura corporea.
  • Il paziente ha vomito indomabile (più di 5 episodi al giorno).

classificazione

Come è già chiaro dalle malattie elencate che possono causare vertigini, quest'ultimo può essere di genesi centrale o periferica. Le vertigini centrali sono direttamente correlate a lesioni o tumori cerebrali, nonché a ictus o ischemia di qualsiasi area. Le vertigini di origine periferica sono solitamente associate a disturbi dell'orecchio interno o ad altre malattie del sistema nervoso situate al di fuori del cervello.

Inoltre, tutti i casi di vertigine possono essere suddivisi in capogiri causati da motivi sistemici e non sistemici. I primi sono sintomi associati a patologie della vista o dell'udito. Le vertigini non sistemiche includono, per esempio, cinetosi o tossicosi durante la gravidanza.

Diagnosi con vertigini

Il fatto di vertigini non ha bisogno di diagnostica, è necessario scoprire la causa del suo verificarsi. A volte è ovvio: gravidanza, viaggi in mare, una dieta rigorosamente priva di carboidrati. I casi rimanenti richiedono la consultazione del terapeuta, Laura, neuropatologo e altri specialisti ristretti.

In primo luogo, il medico raccomanderà di sottoporsi a test vestibolari per determinare la gravità della malattia, così come la posturografia.

ENT prescrive procedure diagnostiche relative alla determinazione della soglia dell'udito e alla compromissione funzionale dell'udito.

Al fine di ottenere informazioni complete sul cervello, è necessario sottoporsi a una risonanza magnetica o ecografia delle rispettive navi. Allo stesso modo, la diagnosi dello stato di varie parti della colonna vertebrale.

Trattamento Vertigo

Il trattamento della malattia di base, che causa capogiri, è possibile solo con una gamma limitata di patologie. Spesso, la causa delle condizioni di un tale paziente rimane sconosciuta. In questi casi, i medici prescrivono un trattamento sintomatico volto ad eliminare sensazioni spiacevoli.

I seguenti farmaci sono usati nella complessa terapia della vertigine:

  • Antistaminici, come è stato dimostrato il legame tra lo sviluppo di vertigini e il sistema istaminergico del corpo.
  • Tranquillanti in grado di alleviare uno stato d'ansia ossessivo.
  • Antiemetici, se le vertigini sono associate a nausea e vomito indomabile.
  • La betaistina è un analogo strutturale dell'istamina, che combatte in modo efficace le vertigini. Migliora il rilascio di specifici neurotrasmettitori e migliora l'afflusso di sangue all'orecchio interno. Il farmaco non crea dipendenza e non ha effetti collaterali pericolosi, quindi può essere utilizzato nel quadro della terapia a lungo termine.

Cosa fare se le vertigini?

Se sei preoccupato per le vertigini rare che non sono associate a malattie gravi, devi ricordare alcune semplici regole:

  1. In caso di tensione nervosa associata a una sensazione di vertigini, è necessario sedersi, rilassarsi e inalare un liquido con un forte odore. Questa può essere la solita ammoniaca, che dovrebbe essere presente in ogni kit di primo soccorso.
  2. Se senti una debolezza specifica con una forte ascesa dal letto o un altro cambiamento nella posizione del corpo nello spazio, molto probabilmente stiamo parlando di ipotensione ortostatica. Evita di fare movimenti veloci e impetuosi. Al mattino quando ti svegli, siediti per qualche minuto sul letto prima di alzarti. Non appoggiarsi bruscamente e accovacciarsi.
  3. Se le vertigini sono iniziate dopo un infortunio o un ictus, dovresti immediatamente andare all'ospedale.
  4. Se avverte capogiri e ha sintomi cardiaci - la pressione è aumentata, dolore al torace, intorpidimento della mano sinistra - è necessaria una consultazione urgente con un cardiologo.
  5. Se sei influenzato nel trasporto, allora dovresti usare pillole speciali per il mal d'auto o sciogliere caramelle alla menta piperita. Quasi una decima persona sul pianeta sente disagio mentre il veicolo è in movimento, sia esso un aereo, una nave o un'auto.
  6. Le vertigini possono svilupparsi quando il collo è stretto, ad esempio, con un colletto stretto di una camicia o una cravatta. Questo fenomeno è chiamato sindrome del seno carotideo. Se hai familiarità con questo, allora rilassati un po 'del cancello e tutto passerà.
  7. Se segui una dieta rigida, aiuterà un debole tè caldo debole o semplicemente caramelle. In futuro, rivedere l'apporto calorico a favore di qualche aumento o aggiungere al menu prodotti con carboidrati lenti nella composizione.

In ogni caso, dovresti sederti su una sedia in modo che non ci siano angoli acuti e altre parti pericolose intorno. Svitare i vestiti attillati - una cintura o una camicia. Respira profondamente e lentamente. Gli occhi non possono essere chiusi. Il massaggio delicato delle piccole dita o dei pollici aiuta a riprendere coscienza.