Cosa fare se hai le vertigini, c'è una mancanza di coordinazione e nausea?

Epilessia

L'apparato vestibolare umano, o meglio la sua sezione periferica, si trova nell'orecchio interno. È lui che è responsabile del corretto orientamento nello spazio e nell'equilibrio. Di regola, in esso sono radicate le cause di forti capogiri e alterata coordinazione del movimento. Le violazioni in questo dispositivo portano a una rottura della percezione visiva e uditiva, nonché a una violazione della sensibilità tattile. Di conseguenza, la coordinazione durante il movimento soffre, spesso compaiono vertigini e nausea.

Capogiri e mancanza di coordinazione sono cause comuni di ricerca di cure mediche.

Il trattamento per capogiri e mancanza di coordinazione dovrebbe essere rapido e abbastanza intenso. Le connessioni neurali interrotte portano al fatto che i segnali provenienti dal sistema nervoso centrale sono fortemente distorti durante la trasmissione ai muscoli, o non vengono affatto trasmessi. Di conseguenza, potrebbe risultare che una persona non sarà nemmeno in grado di alzarsi da un letto da solo. Pertanto, i sintomi come la perdita di coordinazione, vertigini richiedono la consultazione urgente di un neurologo.

Le cause di questi disturbi

Sintomi come vertigini, perdita di equilibrio o coordinazione possono essere causati da varie cause: infezioni virali (influenza), patologie cardiovascolari, malattie neurologiche. Il motivo specifico è stabilito individualmente, ma il più comune di questi medici include:

  • abuso persistente di droghe o alcol;
  • trauma cranico, compresi gli atleti;
  • disturbi acuti della circolazione cerebrale;
  • il morbo di Parkinson;
  • CNS;
  • malattie infiammatorie localizzate nel cervello;
  • neoplasie benigne / maligne;
  • Anomalia di Arnold Chiari;
  • idrocefalo;
  • osteocondrosi del rachide cervicale;
  • neuroni
  • intossicazione acuta da farmaci;
  • mancanza pronunciata e prolungata di vitamina B12.

Vertigini e scarsa coordinazione del movimento, le cui cause possono essere stabilite con precisione e rapidità, possono essere curate abbastanza facilmente. Va tenuto presente che è semplicemente impossibile capire da sé le cause della malattia - dovrai sottoporti ad un esame abbastanza ampio, e solo dopo che il medico potrà prescrivere un trattamento adeguato.

Segni che richiedono la visita di un medico

Nonostante il fatto che una tale diagnosi non possa essere fatta sulla base dei soli reclami del paziente, essi hanno un importante valore diagnostico, che consente al medico di determinare il piano d'esame. Di regola, le persone si lamentano dell'instabilità durante la deambulazione, un'improvvisa perdita di equilibrio, un oscuramento negli occhi. Altri sintomi caratteristici includono:

  • un falso senso del movimento del corpo o degli oggetti attorno a una persona;
  • difficoltà o incapacità di navigare correttamente nello spazio;
  • nausea, vomito in alcuni casi possibile;
  • può improvvisamente iniziare a sentire le vertigini;
  • perdita dell'udito;
  • quando si è in piedi, si osserva spesso instabilità;
  • disturbo dell'andatura, fino alla possibilità di cadere;
  • improvviso calo della pressione sanguigna;
  • debolezza precedentemente inusuale;
  • tremore in diverse parti del corpo;
  • dolore persistente e frequente alla testa;
  • possibile perdita di coscienza.

Capogiri con perdita di coscienza possono essere sintomi di malattia grave.

Tali sintomi sono quasi sempre la ragione di un appello urgente per l'assistenza medica. Alcuni di questi segni possono essere osservati durante la gravidanza, ma se compaiono in una persona adulta o bambino - questo è il motivo per la consultazione immediata di uno specialista.

diagnostica

La condizione patologica, che è la causa di improvvise capogiri e perdita di coordinazione, non è così facile da stabilire. I primi sintomi più spesso portano il paziente a un otorinolaringoiatra, che prescriverà:

  • audiometria, che consente di stabilire il grado di sensibilità uditiva;
  • Imaging a ultrasuoni delle arterie nella colonna vertebrale;
  • TC o RM del cervello, chiarendo la presenza di processi tumorali.

Nella maggior parte dei casi, richiederà consultazioni con altri specialisti stretti: un neurologo, un chirurgo, un terapista, un neurochirurgo, un oncologo, un cardiologo. Se tali sintomi sono causati dalla distonia vascolare, può essere necessario consultare uno psicologo o uno psicoterapeuta.

Trattamento dei disturbi vestibolari

La tattica di trattamento di capogiro dipende dai motivi che li causano.

Per eliminare completamente i sintomi spiacevoli e pericolosi, è necessario non solo il trattamento farmacologico della malattia di base, ma anche l'implementazione di alcuni esercizi, nonché il passaggio a uno stile di vita sano. Quando una persona è preoccupata per vertigini e perdita di coordinazione al mattino, il medico può prescrivere farmaci di diversi gruppi - tutto dipende dalla diagnosi finale. Nella maggior parte dei casi, il processo di trattamento prevede l'uso dei seguenti farmaci:

  • angioprotectors - rinforza e protegge le pareti dei vasi sanguigni dagli effetti dei fattori avversi;
  • farmaci nootropici - migliorare la circolazione cerebrale;
  • farmaci ormonali;
  • terapia antibiotica, prescritta tenendo conto dell'agente patogeno specifico e della sua sensibilità agli antibiotici;
  • vitamine A, C, gruppo B.

Le vitamine sono sostanze vitali per il corpo.

Quanto prima viene avviato il trattamento, maggiori sono le possibilità di un recupero completo e rapido. Visitando un medico per la prima volta, è necessario descrivere in modo completo tutti i propri sentimenti, che aiuteranno il medico a navigare rapidamente e a elaborare un piano diagnostico e terapeutico. Non sapendo a quale medico è meglio rivolgersi, è necessario sapere che i neurologi hanno maggiori probabilità di affrontare tali problemi.

Esposizione non farmacologica

Se una leggera mancanza di coordinazione può essere eliminata abbastanza facilmente, le forti manifestazioni della patologia richiedono sforzi considerevoli non solo dal medico, ma anche dal paziente stesso. Il programma di trattamento obbligatorio comprende esercizi di fisioterapia che aiutano a ripristinare il corpo dopo una malattia. Inizialmente, il paziente esegue tutti gli esercizi sotto la supervisione di uno specialista, dopo di che iniziano le lezioni indipendenti.

I complessi di esercizi sono diversi e mirano a ristabilire l'equilibrio quando si cammina, eliminando la debolezza delle gambe. Molti pazienti devono imparare nuovamente l'accuratezza e l'accuratezza dei movimenti, che spesso vengono persi con il trattamento tardivo. Nel caso in cui le violazioni siano localizzate in una zona separata del corpo, il massaggio può essere prescritto. Gli esercizi più semplici, ma abbastanza efficaci per la normalizzazione dell'attività dell'apparato vestibolare comprendono diversi:

  • Quando si utilizza il trasporto pubblico è meglio andare in piedi. È consigliabile mettere le gambe alla larghezza delle spalle, se possibile per non tenere il corrimano, ma cercare di mantenere l'equilibrio a spese delle gambe.

Guidare sul bus in piedi è un ottimo allenamento per l'apparato vestibolare.

Capogiri e perdita di equilibrio, come sintomo di una malattia cardiaca

Ogni adulto ha avuto le vertigini almeno una volta nella vita. Secondo le statistiche, questa è la lamentela più comune nei pazienti in cerca di aiuto medico.

Può differire per forza e durata, ma raramente a qualcuno piace questa condizione.

Se la tua testa non gira da cavalcate, non dall'amore e non dal mal di mare, dovresti pensare a un dottore.

La perdita di equilibrio a causa di vertigini può portare a svenimenti e lesioni potenzialmente gravi. Questi sintomi sono probabilmente un segno di gravi problemi di salute.

1. Come le vertigini

Colui che ha sperimentato vertigini, sa esattamente come si manifesta - ricorda molto quello che una persona molto ubriaca sta vivendo. All'improvviso c'è la sensazione che un tornado ti abbia fatto girare, tutto sta iniziando a girare e perdere la sua forma, a confondersi.

L'uomo è disorientato, non può reggersi in piedi, può persino sentirsi male. In medicina, questo stato ha un nome scientifico - vertigine. È causato da una violazione del sistema vestibolare, ma ciò che causa questa violazione rimane da vedere.

2. Cause di vertigini e perdita di equilibrio

Poiché queste sensazioni sono solo sintomi, è necessario sapere quali malattie possono essere accompagnate da esse.

Ecco le principali ipotesi che possono verificarsi al medico:

  1. Commozioni cerebrali e contusioni alla testa, anche ricevute da molto tempo, che possono ricordare a te stesso le vertigini per molti anni.
  2. Lesioni del timpano, anche barotrauma (cioè, causato da un aumento della pressione nelle orecchie, ad esempio, quando si tossisce o si immerge profondamente in acqua).
  3. Malattie virali e catarrali nella fase acuta e sofferte in precedenza, dopo di che l'attuale infiammazione nella parte centrale del condotto uditivo potrebbe rimanere lenta. Tali cause di vertigine sono labirintite.
  4. Intossicazione del corpo a causa di avvelenamento da metalli pesanti, sostanze chimiche, cibo, alcol, droghe.
  5. Vertigine parossistica posizionale benigna (DPPG) - è la stessa nei bambini e negli adulti, manifestata quando l'inclinazione della testa cambia o la posizione del corpo cambia.
  6. Tumori al cervello
  7. Malattia di Meniere - l'accumulo di liquido (endolinfa) nella cavità dell'orecchio interno.
  8. Patologia del rachide cervicale (osteocanidosi, spondillosi).
  9. Stati parossistici (emicrania, epilessia).
  10. Il diabete mellito.
  11. Malattie del cuore e dei vasi sanguigni, a causa della quale il normale flusso sanguigno viene interrotto, tra cui ipertensione, ischemia e condizione pre-ictus.

Queste sono le cause più probabili che sono accompagnate da capogiri (vertigini) e disturbi dell'equilibrio (atassia).

Vertigini come sintomo di malattie cardiache

Il cuore è un organo molto importante. Pompa sangue, saturo di ossigeno e fornisce le sostanze necessarie al fegato, ai polmoni, ai reni, al cervello. Grazie al buon lavoro del cuore, tutto il corpo può funzionare senza insuccessi. Pertanto, è importante diagnosticare problemi nel lavoro di questo corpo.

Vertigini e perdita di equilibrio spesso servono come prima campana di ciò che il tuo cuore ha bisogno di attenzione. La presenza dei sintomi descritti può indicare malattie vascolari, aritmie cardiache o insufficienza cardiaca in via di sviluppo. Non possono essere ignorati, dal momento che queste patologie sono piene di disabilità.

Se il sangue pompato dal cuore non scorre bene verso il tronco encefalico, causando vertigini e disorientamento, c'è il pericolo che si sviluppi l'ictus.

A seconda del tipo di lesione, può essere emorragico o ischemico. In una grande percentuale di casi, l'ictus ischemico è fatale. Si sviluppa sullo sfondo di aterosclerosi, una malattia cronica delle arterie causata da un disturbo metabolico.

L'aritmia è un altro disturbo cardiaco formidabile, manifestato in un aumento della frequenza cardiaca. Il cuore allora si ferma, poi bussa furiosamente, poi le vertigini appaiono e il controllo sull'equilibrio si perde, anche a svenire.

Vertigine e atassia possono indicare la presenza di altre anomalie nel cuore, come bradicardia, tachicardia, pericardite, angina pectoris ed extrasistole, nonché infarto del miocardio. Si può dire che quasi tutte le malattie cardiovascolari a stadi diversi sono accompagnate da capogiri e perdita di coordinazione.

3. Diagnosi - come determinare la causa di vertigini e perdita di equilibrio

Solo un medico può determinare la coronaropatia corretta causando capogiri. Puoi iniziare con un terapeuta. Ha a sua disposizione un intero arsenale di ricerche che aiuterà a vedere il quadro della malattia non solo da sintomi esterni, ma anche da quei segni che non sono visibili a prima vista.

Concentrandosi sulle loro ipotesi, il medico può prescriverti:

  • ECG,
  • X-ray,
  • CT del cuore,
  • Risonanza magnetica del cuore
  • angiogramma (studio delle navi con l'uso di un mezzo di contrasto),
  • ulteriori test speciali.

Non temere il sondaggio: è indolore, ma dopo non dovrai dubitare del perché la tua testa gira. Se necessario, il medico ti rimanda ai suoi colleghi specialisti.

Continua a leggere - indicazioni per l'uso di Fezam. Come e quando vale la pena assumere la droga?

Capogiri quando si gira la testa: cause, trattamento

Un tale sintomo come vertigini, è noto, probabilmente, a ogni seconda persona. Insieme al mal di testa, è la ragione più frequente per chiedere aiuto medico. Solitamente le vertigini non causano paura quando appaiono durante la guida, durante una gita in barca, con malattie respiratorie acute. Ma quando le vertigini, sembrerebbe, senza una ragione apparente, dovresti prendere sul serio questo sintomo, perché quasi sempre indica una malattia.

Al fine di determinare con precisione la causa di un tale segno patologico, è necessario analizzare in dettaglio le condizioni in cui la testa gira, anche per dettagliare altri segni che accompagnano l'indisposizione. Tutto ciò consentirà al medico di sospettare la malattia corretta e di prescrivere esami appropriati per chiarire la diagnosi e un trattamento adeguato.

In questo articolo, vedremo perché le vertigini compaiono quando girate la testa, perché è connessa e se è pericolosa per la vostra salute, e vi spieghiamo come affrontare questo sintomo.

Trasmissione video sulle cause di vertigini:

Cause di vertigini quando si gira la testa

Ci sono 2 cause principali di vertigini quando si gira la testa.

Sindrome dell'arteria vertebrale

La prima cosa che dovrebbe venire in mente quando una persona si lamenta di capogiri quando si gira la testa è una malattia del rachide cervicale (vertigini vertebrali). Il meccanismo del suo sviluppo è il seguente. All'interno delle vertebre cervicali c'è un'arteria vertebrale appaiata, che ha origine dall'arteria succlavia. Penetra nella cavità del cranio attraverso il canale nei processi trasversali delle vertebre cervicali e fornisce sangue e nutrienti per il 30-35% del tessuto cerebrale. Il resto del cervello è alimentato dall'arteria carotide. L'arteria vertebrale fornisce il flusso di sangue alla parte posteriore del cervello e del cervelletto. È qui che si trovano i centri di equilibrio e coordinamento dei movimenti. Di conseguenza, le vertigini possono verificarsi per due motivi principali:

  • sviluppo dell'ipossia del tessuto cerebrale nel caso di collaterali collaterali poco sviluppati nel cervello;
  • mancanza di ossigeno nei centri di controllo dell'equilibrio del cervello.

Importante sapere! La vertigine con la sindrome delle arterie vertebrali non sempre si sviluppa. Il fatto è che nella maggior parte delle persone ci sono connessioni tra i vasi del bacino carotideo e il bacino dell'arteria vertebrale e in caso di mancanza di flusso sanguigno nell'arteria vertebrale, i collaterali si aprono e il tessuto cerebrale non soffre di ipossia. Ma ci sono persone in cui queste fistole sono assenti in vista di caratteristiche congenite. Qui hanno anche vertigini quando si gira la testa.

Resta da capire perché è vertigini in curva. Il fatto è che durante i movimenti l'arteria vertebrale è piegata o pizzicata da formazioni patologiche. È allora che si sviluppa l'ipossia acuta, che è accompagnata da un sintomo caratteristico.

Corso dell'arteria vertebrale

Cause che possono interferire con il flusso dell'arteria vertebrale:

  • malattie degenerative-distrofiche della colonna vertebrale (osteocondrosi, spondilosi, ernia intervertebrale, spondilolistesi, ecc.);
  • lesioni tumorali della colonna cervicale;
  • disturbi che non sono correlati alla patologia della colonna vertebrale, per esempio, aneurisma dell'arteria vertebrale, sue anomalie dello sviluppo congenito (ipoplasia, decorso tortuoso), restringimento del lume del vaso dovuto alla deposizione di placche aterosclerotiche.

Vertigine parossistica posizionale benigna (DPPG)

Questa è la versione più comune delle vertigini, ma sfortunatamente è diagnosticata raramente. Questa malattia è associata alla sconfitta dell'organo statolitico dell'orecchio umano. Questa parte dell'apparato regola l'equilibrio e controlla la percezione dei movimenti lineari del corpo (muovendosi su e giù, avanti e indietro, muovendosi in direzioni diverse, e inclinando la testa verso destra e sinistra). Di conseguenza, se questo organo è danneggiato, si verificano vertigini sotto forma di attacchi quando si gira e si piega la testa.

La causa principale di questa violazione non è nota. Gli scienziati suggeriscono che alcuni virus, lesioni cerebrali traumatiche, possono provocare patologie. La malattia è benigna, i periodi di esacerbazione sono sostituiti da remissioni a lungo termine. Le persone di tutte le età sono malate, le donne hanno il doppio delle probabilità degli uomini.

L'apparato statolitico si trova nell'orecchio interno e consiste di 3 canali semicircolari.

Sintomi della sindrome dell'arteria vertebrale

Sospetto capogiro, che è causato da questa patologia può essere per i seguenti motivi:

  • cerchiatura della testa, che si verifica in modo parossistico quando si gira la testa;
  • mal di testa costante nella parte posteriore della testa;
  • dolore nella colonna cervicale;
  • crunch al collo durante i movimenti;
  • dolore lancinante alle braccia e alla cintura della spalla;
  • strofinando le mani;
  • tensione dolorosa dei muscoli del collo;
  • la possibilità di sviluppare attacchi di caduta (caduta improvvisa senza perdita di coscienza), che è associata a una forte ipossia del cervello e ad una diminuzione del tono muscolare.

Sintomi di vertigine posizionale benigna

I seguenti sintomi aiuteranno a sospettare DPPG:

  • vertigini quando si muove la testa, soprattutto quando appare in posizione supina quando si gira il lato destro o sinistro, e le vertigini possono anche girarsi quando si abbassano;
  • di regola, un attacco inizia al mattino quando una persona si sveglia e inizia a girare nel letto;
  • l'attacco non dura a lungo (fino a 1 minuto) e passa facilmente;
  • le vertigini possono anche essere accompagnate da nausea e vomito.

Il sintomo principale di DPPG - vertigini quando si gira la testa

Come stabilire una diagnosi?

I seguenti esami aiuteranno a confermare la diagnosi associata alla patologia dell'arteria vertebrale:

  • Radiografia della colonna vertebrale;
  • Risonanza magnetica della parte vertebrale cervicale;
  • TC con contrasto vascolare;
  • angiografia dei vasi del collo;
  • Ultrasuoni dei vasi del collo.

Con l'aiuto di questi esami, è possibile stabilire la presenza di cambiamenti strutturali nella colonna vertebrale, nonché valutare la struttura, il corso, il lume e le condizioni dell'arteria vertebrale.

Confermare obiettivamente la diagnosi di DPPG impossibile. La diagnosi si basa sui reclami del paziente, sull'esclusione di altre possibili cause di vertigini e sul test posizionale di Hallpike.

Metodi di conduzione di un test posizionale Hallpike:

  • la persona si siede esattamente sul divano;
  • il dottore gira la testa di 45 gradi a destra, e il paziente deve guardare il medico;
  • durante il turno di una persona, si posano bruscamente sul dorso sul divano, in modo che la testa non si adatti a questo, questo rende possibile eseguire l'ultima fase del test - inclinando la testa indietro di 30 gradi;
  • in questa posizione, la persona giace 30 secondi (la testa si blocca dal divano, ruotata di 45 gradi);
  • quindi riportare bruscamente la persona alla posizione di partenza, ma rimane il turno della testa, osserviamo il paziente;
  • Dopo 1-2 minuti, facciamo un test simile girando la testa a sinistra.

Valutazione del campione: a seconda del lato affetto, i sintomi saranno osservati girando a destra o a sinistra e potrebbero verificarsi anche danni bilaterali. In caso di lesione dell'apparato statolitico, quando la testa del paziente viene inclinata all'indietro, la testa inizia a ruotare e appare nistagmo (spasmi degli occhi). Quando si ritorna nella posizione originale, si sviluppa anche un attacco di vertigini, ma meno pronunciato e nistagmo.

Test di posizione di Hallpike

Principi di trattamento

Il trattamento della sindrome delle arterie vertebrali è un problema molto difficile. I metodi di trattamento dipendono dalla causa della malattia. Nel caso di disturbi patologici nella struttura dell'arteria stessa, il trattamento può essere solo chirurgico. Con vertigini vertebrali, il programma di trattamento è complesso e include:

  • terapia farmacologica (antinfiammatoria, nootropica, decongestionante, significa che allevia la tensione muscolare, farmaci vasoattivi);
  • massaggio e terapia manuale;
  • esercizio terapeutico;
  • tecniche di fisioterapia;
  • trattamento chirurgico, per esempio, la rimozione di un'ernia intervertebrale.

Trasmissione video su DPPG:

Capogiri, compromissione della stabilità e coordinazione dei movimenti.

Le capogiri sono una causa comune di ricerca di cure mediche. Possono spaziare dalla luce e da breve a lungo termine, accompagnate da uno squilibrio grave, che viola gravemente il solito modo di vivere.

Le vertigini possono essere accompagnate dai seguenti sentimenti:

Debolezza, "nausea", una condizione prossima allo svenimento, perdita di coscienza.

Squilibrio - un senso di instabilità, in cui vi è una probabilità di cadere a causa dell'incapacità di stare in piedi.

Vertigine - vertigini, in cui vi è una sensazione di rotazione del corpo o di oggetti circostanti.

Durante una conversazione con un medico, cerca di descrivere i tuoi sentimenti nel modo più dettagliato possibile. Ciò faciliterà enormemente il compito di uno specialista nell'individuare le possibili cause di questa condizione e la selezione del trattamento.

Le cause del capogiro sono varie: dal più elementare, come la cinetosi, alle malattie dell'orecchio interno. A volte vertigini è un sintomo di una condizione di pericolo di vita come un ictus, nonché un segno di malattie del cuore e dei vasi sanguigni.

La causa più comune delle vertigini è la malattia dell'orecchio interno: vertigini parossistiche posizionali benigne (DPPG), infezioni dell'orecchio interno e medio (otite), malattia di Meniere, "mal di mare" - cinetosi.

La vertigine posizionale parossistica benigna (DPPG) è accompagnata da un senso di rotazione degli oggetti attorno al paziente o da un senso di rotazione del paziente stesso ("tutto gira nella mia testa"). È caratterizzato da attacchi a breve termine di una o dell'altra sensazione, che può essere provocata da certe posizioni della testa (inclinando la testa in su o in giù), o si verificano solo in posizione sdraiata o quando si gira a letto, cercando di sedersi. Di solito, questo tipo di capogiri non è minaccioso (solo se non porta a cadute) e risponde bene alla terapia medica adeguatamente prescritta.

La diagnosi speciale di DPPG include:

esame neurologico, durante il quale il medico presterà attenzione a quali movimenti degli occhi o della testa possono provocare vertigini. Se necessario, il medico condurrà ulteriori "esami vestibolari" volti ad identificare "nistagmo" - movimenti involontari dei bulbi oculari;

la videonistagmografia è un metodo di ricerca che consente anche di fissare i sensori del nistagmo con le telecamere e analizzarli al rallentatore. Lo studio è condotto in diverse posizioni della testa e del corpo e ci permette di scoprire se la malattia dell'orecchio interno è la causa di vertigini;

imaging a risonanza magnetica del cervello (MRI), che consente di escludere la patologia delle strutture cerebrali che possono causare vertigini, come una neoplasia benigna come il neuroma del nervo uditivo, ecc.

Un'altra causa comune di vertigini sono i disturbi della circolazione cerebrale, che portano ad una diminuzione del flusso sanguigno e insufficiente apporto di ossigeno al cervello a causa di malattie e condizioni come:

Aterosclerosi dei vasi cerebrali (extracranici e intracranici).

Aritmie di attività cardiaca.

Incidente cerebrovascolare acuto.

Attacco ischemico transitorio (TIA).

Le vertigini possono anche svilupparsi in seguito all'assunzione di un certo gruppo di farmaci, specialmente quando si superano i loro dosaggi. Una proprietà simile può avere:

Farmaci antipertensivi (riduzione della pressione arteriosa).

Altre cause comuni di vertigini comprendono anemia, commozione cerebrale cerebrale, attacchi di panico, emicrania, disturbo d'ansia generalizzato, ipoglicemia (diminuzione della glicemia).

Se si verificano vertigini, è necessario:

muoversi più lentamente (specialmente quando si passa da una posizione all'altra);

bere più liquidi (un sufficiente grado di idratazione migliorerà il benessere in molti tipi di vertigini);

evitare l'uso eccessivo di caffeina e nicotina (possono provocare una diminuzione del livello di circolazione cerebrale).

Dovresti registrarti per un consulto con un medico se:

le vertigini sorsero per la prima volta, o le vertigini abituali cambiarono le sue caratteristiche (frequenza di occorrenza, durata degli attacchi);

difficoltà nel camminare fino a una completa perdita di equilibrio e una caduta;

È necessario consultare immediatamente un medico se si manifestano capogiri a causa di una lesione alla testa o se sono accompagnati da almeno uno dei seguenti sintomi:

palpitazioni cardiache, "svolazzanti";

visione o discorso alterati;

debolezza in uno o più arti;

perdita di coscienza che dura più di 2 minuti;

Perdita di coordinazione cause di vertigini

Ogni adulto ha avuto le vertigini almeno una volta nella vita. Secondo le statistiche, questa è la lamentela più comune nei pazienti in cerca di aiuto medico.

Può differire per forza e durata, ma raramente a qualcuno piace questa condizione.

Se la tua testa non gira da cavalcate, non dall'amore e non dal mal di mare, dovresti pensare a un dottore.

La perdita di equilibrio a causa di vertigini può portare a svenimenti e lesioni potenzialmente gravi. Questi sintomi sono probabilmente un segno di gravi problemi di salute.

1. Come le vertigini

Colui che ha sperimentato vertigini, sa esattamente come si manifesta - ricorda molto quello che una persona molto ubriaca sta vivendo. All'improvviso c'è la sensazione che un tornado ti abbia fatto girare, tutto sta iniziando a girare e perdere la sua forma, a confondersi.

L'uomo è disorientato, non può reggersi in piedi, può persino sentirsi male. In medicina, questo stato ha un nome scientifico - vertigine. È causato da una violazione del sistema vestibolare, ma ciò che causa questa violazione rimane da vedere.

2. Cause di vertigini e perdita di equilibrio

Poiché queste sensazioni sono solo sintomi, è necessario sapere quali malattie possono essere accompagnate da esse.

Ecco le principali ipotesi che possono verificarsi al medico:

  1. Commozioni cerebrali e contusioni alla testa, anche ricevute da molto tempo, che possono ricordare a te stesso le vertigini per molti anni.
  2. Lesioni del timpano, anche barotrauma (cioè, causato da un aumento della pressione nelle orecchie, ad esempio, quando si tossisce o si immerge profondamente in acqua).
  3. Malattie virali e catarrali nella fase acuta e sofferte in precedenza, dopo di che l'attuale infiammazione nella parte centrale del condotto uditivo potrebbe rimanere lenta. Tali cause di vertigine sono labirintite.
  4. Intossicazione del corpo a causa di avvelenamento da metalli pesanti, sostanze chimiche, cibo, alcol, droghe.
  5. Vertigine parossistica posizionale benigna (DPPG) - è la stessa nei bambini e negli adulti, manifestata quando l'inclinazione della testa cambia o la posizione del corpo cambia.
  6. Tumori al cervello
  7. Malattia di Meniere - l'accumulo di liquido (endolinfa) nella cavità dell'orecchio interno.
  8. Patologia del rachide cervicale (osteocanidosi, spondillosi).
  9. Stati parossistici (emicrania, epilessia).
  10. Il diabete mellito.
  11. Malattie del cuore e dei vasi sanguigni, a causa della quale il normale flusso sanguigno viene interrotto, tra cui ipertensione, ischemia e condizione pre-ictus.

Queste sono le cause più probabili che sono accompagnate da capogiri (vertigini) e disturbi dell'equilibrio (atassia).

Vertigini come sintomo di malattie cardiache

Il cuore è un organo molto importante. Pompa sangue, saturo di ossigeno e fornisce le sostanze necessarie al fegato, ai polmoni, ai reni, al cervello. Grazie al buon lavoro del cuore, tutto il corpo può funzionare senza insuccessi. Pertanto, è importante diagnosticare problemi nel lavoro di questo corpo.

Vertigini e perdita di equilibrio spesso servono come prima campana di ciò che il tuo cuore ha bisogno di attenzione. La presenza dei sintomi descritti può indicare malattie vascolari, aritmie cardiache o insufficienza cardiaca in via di sviluppo. Non possono essere ignorati, dal momento che queste patologie sono piene di disabilità.

Se il sangue pompato dal cuore non scorre bene verso il tronco encefalico, causando vertigini e disorientamento, c'è il pericolo che si sviluppi l'ictus.

A seconda del tipo di lesione, può essere emorragico o ischemico. In una grande percentuale di casi, l'ictus ischemico è fatale. Si sviluppa sullo sfondo di aterosclerosi, una malattia cronica delle arterie causata da un disturbo metabolico.

L'aritmia è un altro disturbo cardiaco formidabile, manifestato in un aumento della frequenza cardiaca. Il cuore allora si ferma, poi bussa furiosamente, poi le vertigini appaiono e il controllo sull'equilibrio si perde, anche a svenire.

Vertigine e atassia possono indicare la presenza di altre anomalie nel cuore, come bradicardia, tachicardia, pericardite, angina pectoris ed extrasistole, nonché infarto del miocardio. Si può dire che quasi tutte le malattie cardiovascolari a stadi diversi sono accompagnate da capogiri e perdita di coordinazione.

3. Diagnosi - come determinare la causa di vertigini e perdita di equilibrio

Solo un medico può determinare la coronaropatia corretta causando capogiri. Puoi iniziare con un terapeuta. Ha a sua disposizione un intero arsenale di ricerche che aiuterà a vedere il quadro della malattia non solo da sintomi esterni, ma anche da quei segni che non sono visibili a prima vista.

Concentrandosi sulle loro ipotesi, il medico può prescriverti:

  • ECG,
  • X-ray,
  • CT del cuore,
  • Risonanza magnetica del cuore
  • angiogramma (studio delle navi con l'uso di un mezzo di contrasto),
  • ulteriori test speciali.

Non temere il sondaggio: è indolore, ma dopo non dovrai dubitare del perché la tua testa gira. Se necessario, il medico ti rimanda ai suoi colleghi specialisti.

Poiché questi sintomi sono solo sintomi di malattie cardiache, il trattamento deve essere diretto a combattere la loro causa. Avendo fatto una diagnosi, il medico raccomanderà un trattamento che è giusto per te. Naturalmente, sarà diverso in ogni singolo caso.

Per migliorare il benessere, il medico può prescrivere sedativi (Sedavit, Andaksin), antistaminici (difenidramina, pipolfen) e, se necessario, farmaci per la nausea (cerucale, metronidazolo).

Con forti capogiri, dovresti sdraiarti sul letto, far entrare aria fresca nella stanza, puoi prendere 10 gocce di una soluzione di atropina allo 0,1%.

A casa

A casa, per rimuovere la "stordimento" da vertigini aiuterà:

  1. Tintura di ginkgo biloba.
  2. Succo di melograno, carota o barbabietola
  3. Tè con limone, zenzero, tiglio, menta, melissa.
  4. Puoi macinare i semi di prezzemolo, versare 1 cucchiaino per 200 grammi di vetro con acqua bollente, insistere almeno 6 ore e fare un paio di sorsi durante il giorno.
  5. In farmacia puoi comprare polvere di cavolo marino. Gli oligoelementi in esso contenuti aiuteranno a organizzare il lavoro dell'apparato vestibolare.

Con frequenti capogiri, è importante trovare il proprio metodo salvifico. Inoltre, dovresti rivedere completamente la tua modalità, la tua attività fisica.

In ogni caso, non puoi lasciare andare le vertigini e il loro trattamento. Sopra gli aiuti elencati e per eliminare la causa, visitare il medico.

5. Fattori di rischio e prevenzione

I fattori che contribuiscono allo sviluppo di malattie cardiache e vascolari possono includere:

  1. Difetti cardiaci congeniti
  2. Malattie ereditarie del sistema cardiovascolare.
  3. Stile di vita sedentario, bassa attività fisica.
  4. Abitudini nocive come dipendenza da alcol e nicotina, eccesso di cibo e dieta malsana, mancanza di sonno.
  5. carichi di stress.
  6. Malattie catarrali e virali portate sui piedi.

Per prevenire tali malattie del cuore, dovresti condurre uno stile di vita corretto:

  1. Evita l'abuso di alcool, fumo, droghe, tossicodipendenza.
  2. Fare sport.
  3. Segui la dieta: deve essere equilibrata.
  4. Dormi costantemente 8 ore al giorno.
  5. Visitare un dottore in tempo se le vertigini compaiono con perdita di coordinazione e altri sintomi.
  6. Evita lo stress, il lavoro eccessivo.
  7. Trascorri molto tempo all'aria aperta.

Sfortunatamente, a volte vertigini e perdita di equilibrio rimangono con una persona per tutta la vita. Certo, non c'è nulla di piacevole in questo, ma è possibile imparare come convivere con tali sintomi. L'organismo di ogni persona è individuale, ma tutti possono adattarsi.

Nella maggior parte dei casi, dopo aver eliminato la causa, i sintomi scompaiono.

Ricorda alcune conclusioni:

  1. Il capogiro non è una malattia, ma un sintomo di una malattia.
  2. L'autotrattamento è inaccettabile, è importante consultare un medico. Non c'è bisogno di ascoltare gli amici e le nonne in panchina, perché questi segni sono accompagnati da diverse dozzine di malattie. Solo uno specialista può aiutarti.
  3. La prevenzione è qualcosa che puoi fare in anticipo, senza consultare il medico. Questa è la migliore difesa contro le malattie cardiache.
  4. Prenditi cura della tua salute e la tua testa girerà solo con felicità!

7. Test: cattivo umore o depressione?

Le vertigini sono spesso accompagnate da nausea e perdita di coordinazione dei movimenti, le cause di questo fenomeno possono essere molto diverse. La maggior parte delle persone ha sperimentato questa condizione in un momento o nell'altro. Questa non è una malattia, ma solo il suo sintomo, segnalazione di eventuali disturbi nel corpo. Scopri cosa l'ha causato, solo i medici possono farlo, quindi se le vertigini si verificano regolarmente e sono integrate con altri disturbi, allora si dovrebbe contattare immediatamente uno specialista.

Vertigini in persone sane

Tuttavia, questa condizione non indica necessariamente lo sviluppo della malattia, in alcuni casi è la norma. Se durante un discorso di fronte a un folto gruppo di ascoltatori o durante una medicazione fatta dal leader, quando si verifica un incontro con una persona amata, si verificano vertigini e perdita di equilibrio, allora una tale reazione agli eventi è abbastanza normale. Allo stesso tempo, c'è una scarica di adrenalina che provoca uno spasmo della muscolatura liscia dei vasi cerebrali con disturbi circolatori transitori.

Spesso le vertigini compaiono durante un viaggio al trasporto o durante le passeggiate. Ciò è dovuto all'incoerenza di ciò che la persona vede e di ciò che l'apparato vestibolare percepisce. Il cervello trova difficile mettere insieme questi segnali e appare il disagio.

Anche le persone fisicamente forti come gli astronauti durante la prima volta che rimangono in orbita spesso soffrono di vertigini causate dall'adattamento dell'organismo a nuove condizioni di esistenza. La testa può anche girare ad un'altezza e questa non è una deviazione dalla norma. Ciò è spiegato dal fatto che se lo sguardo è distante da lungo tempo, allora è difficile per l'organo della visione concentrarsi in seguito su oggetti vicini.

Inoltre, possono verificarsi vertigini quando c'è un insufficiente apporto di sangue alle aree del cervello responsabili del mantenimento dell'equilibrio. Ciò può verificarsi, ad esempio, quando la testa affilato gira durante il lavoro fisico o l'allenamento. Un altro motivo potrebbe essere una diminuzione dei livelli di glucosio nel sangue con una lunga interruzione nella dieta o nella dieta.

Grave causa di vertigini

Se le vertigini si verificano sistematicamente e sono accompagnate da altri sintomi patologici, allora questo probabilmente significa lo sviluppo della malattia. Ci sono più di 80 malattie che provocano la comparsa di questo sintomo e solo uno specialista può distinguerle. Sono caratterizzati da sintomi simili, quindi la diagnosi comprende un esame approfondito di laboratorio e hardware, test e analisi della storia.

Le seguenti patologie si trovano più spesso, accompagnate da vertigini:

  • lesioni craniche che causano nausea e vertigini. La gravità dei sintomi dipende dal grado di danno, a volte fino al punto di disabilitare alcune funzioni del corpo, controllate dalla sezione corrispondente del cervello. Le vertigini si verificano a causa di danni vascolari, gonfiore o pizzicamento dei tessuti di un organo vitale;
  • Un'altra causa del sintomo può essere l'IPB, questa malattia si verifica dopo una grave infezione, otite, intossicazione o lesione. In questo caso, gli attacchi di vertigini compaiono come conseguenza di un cambiamento nella posizione del corpo. All'atto di scoperta di DPPG è consigliato essere impegnato in terapia fisica;
  • la neuronite vestibolare generalmente inizia dopo un'infezione virale o intossicazione da farmaci. Uno dei sintomi della malattia è vertigini improvvisi, nausea, annerimento degli occhi e vomito. I sintomi si aggravano girando la testa;
  • La malattia di Meniere rappresenta circa il 6% della malattia, accompagnata da vertigini e nausea. Procede con un aumento del fluido nell'orecchio interno, che provoca una specifica sensazione di pressione. Si verificano anche nausea, vomito, compromissione della coordinazione e perdita dell'udito. Nei casi in cui la terapia conservativa non aiuta e gli attacchi non vengono arrestati, viene indicato un trattamento chirurgico;
  • l'insufficienza vertebro-basilare appare inaspettatamente e non dura a lungo. Accompagnato da perdita di orientamento, vertigini, nausea, disturbi della parola e diplopia. La patologia è una violazione reversibile della circolazione cerebrale, quindi se le vertigini sono testarde, dovresti cercare un'altra ragione;
  • la labirintite si sviluppa come complicanza di una malattia o di una ferita infiammatoria a freddo. È caratterizzato da crisi prolungate, perdita dell'udito significativa, ipertermia e nausea. Al paziente viene prescritto un ciclo di terapia antibiotica, dopo la quale rimane qualche perdita uditiva;
  • vertigini causate da emicrania, ha un sintomo molto caratteristico - è accompagnato da precursori di un attacco (debolezza, fotofobia, confusione, nausea). Inoltre, questa patologia è intrinseca all'indebolimento o al rafforzamento del sintomo quando la testa si muove;
  • insufficienza cerebrovascolare si verifica in violazione della circolazione cerebrale a causa di ipertensione o diabete. Quando questo si verifica, il restringimento dei vasi sanguigni con lo sviluppo di ischemia, che è caratterizzato da tinnito, mal di testa e vertigini. Anche i fattori che contribuiscono alla malattia sono cattive abitudini e obesità, quindi, la dieta e uno stile di vita sano sono componenti importanti del trattamento;
  • l'otite media di solito si manifesta con ipertermia, debolezza, mal di testa e dolore alle orecchie e vertigini. Senza un trattamento tempestivo, l'otite media diventa cronica e sono frequenti anche gravi complicazioni come l'infiammazione delle membrane e persino l'ascesso cerebrale;
  • in presenza di tumori nel cervello, le vertigini hanno un carattere parossistico. La frequenza e la gravità degli attacchi dipendono dalla posizione e dalla dimensione del tumore. C'è anche una mancanza di coordinazione, intensi mal di testa, nausea e vomito causati da compressione e afflusso di sangue alle aree vicine del cervello.

Misure diagnostiche

L'esame consiste nell'esaminare un paziente da un otorinolaringoiatra, un terapista, un cardiologo, un neurologo e un vertebrologo. Dopo l'audiometria, l'esame e la raccolta di dati anamnestici, la valutazione delle condizioni neurologiche e la coordinazione, al paziente vengono solitamente prescritte le seguenti misure diagnostiche:

  • TC o RM del cervello e del collo dell'utero;
  • esame del sangue per l'emoglobina e il glucosio;
  • scansione dei vasi del collo e della testa;
  • EEG ed ECHO-EG e cervello;
  • radiografia della colonna vertebrale;
  • ECG, ecografia del cuore.

Se è esclusa la vera vertigine, il paziente può avere una vertigine posizionale benigna. In questo caso, il test Dix-Hallpike viene utilizzato per rilevare il nistagmo.

Cosa fare con le vertigini

Il trattamento ha lo scopo di eliminare la causa che lo ha provocato, quindi in ogni caso sarà individuale. Le misure generali per combattere il malessere comprendono il trattamento sintomatico, l'assunzione di preparati a base di erbe che migliorano il funzionamento dell'apparato vestibolare e la circolazione cerebrale. Per normalizzare il benessere del paziente, vengono prescritti antistaminici (soprastina, loratadina) e sedativi (Andaksin, Sedavit), nonché farmaci antiemetici (metoclopramide).

Puoi preparare autonomamente i rimedi a base di erbe per le vertigini:

  • succo di melograno, barbabietola o carota;
  • tè con melissa, menta, zenzero o limone;
  • decotto di semi di prezzemolo (0,020-0,200);
  • estratto di ginkgo biloba;
  • polvere di alghe

È anche importante correggere la routine quotidiana, prolungare la notte di sonno o aggiungere una dieta diurna, regolare una dieta equilibrata, eliminare le cattive abitudini, evitare lo stress, aumentare il tempo per camminare. Se tutti questi fondi non aiutano, e le vertigini sono sistematiche, dovresti accettare il ricovero in ospedale e un esame completo. Va tenuto presente che condizioni gravi dopo un infortunio o un ictus sono un motivo per richiedere cure di emergenza, soprattutto se la febbre è aumentata o se la vittima ha confusione.

Poiché le vertigini e la mancanza associata di coordinazione e nausea sono sintomi praticamente non specifici, è impossibile diagnosticare la causa della malattia di una persona solo con questi segni. Gli esperti possono facilmente contare fino a 1000 una varietà di disturbi che contribuiscono al verificarsi di tali sintomi spiacevoli.

Fai attenzione! È necessario distinguere le vertigini reali - quando una persona avverte la rotazione / il movimento da un lato all'altro degli oggetti circostanti o del proprio corpo, e uno stato di nausea, accompagnato da letargia, leggera nausea e mancanza di fiducia nella propria coordinazione.

E se il primo caratterizza un grave danno al corpo, allora il secondo può essere causato semplicemente da un indebolimento del corpo a causa di una malattia o di una vecchiaia.

Le malattie dell'apparato vestibolare possono causare vertigini, nausea e mancanza di coordinazione.

In molti casi, la causa di vere capogiri, nausea e gravi problemi di coordinazione sono malfunzionamenti dell'apparato vestibolare, che è in realtà responsabile del senso di equilibrio di una persona.

Capogiri, nausea, mancanza di coordinazione - la causa della malattia dell'apparato vestibolare: vertigini parossistiche posizionali di buona qualità

La malattia è caratterizzata da attacchi improvvisi a breve termine (non superiori a 60 secondi) di vertigini, a volte con nausea e vomito, necessariamente associati a un cambiamento nella posizione del corpo del paziente nello spazio.

Non ha ulteriori sintomi dolorosi, come perdita dell'udito o mal di testa. Con una corretta diagnosi tempestiva e il trattamento passa senza conseguenze per l'uomo.

Si verifica all'età di 30-60 anni sia negli uomini che nelle donne. È caratterizzato da gravi attacchi di vertigini, combinati con nausea, che non diminuisce dopo il vomito. Un sequestro può durare da alcuni giorni a diverse settimane.

Quando la coordinazione della neurite vestibolare è notevolmente disturbata.

A ciò che questa violazione può rimanere per diverse settimane dopo la scomparsa di vertigini. Con il giusto trattamento, il recupero completo è possibile senza ricadute.

Le cause di questa sindrome clinica sono molto diverse e non sono state completamente studiate. Alcuni farmaci, malattie infettive trasferite, lesioni alla testa e neoplasie nei tessuti cerebrali possono iniziare la malattia.

Si mostra con le vertigini, oltre a problemi di coordinazione e visione, che si alzano nell'oscurità, camminano o guidano lungo una strada accidentata. Sembra l'oscillazione degli oggetti attorno al paziente.

Questa patologia è più comune negli uomini nella prima infanzia o viceversa (età 55-56 anni). Caratterizzato da vertigini sistemiche, la cui durata e gravità variano a seconda della posizione del corpo e della testa di una persona.

Un sintomo evidente è la sensazione di "bussare" nell'orecchio, come quando si digita. Si verifica quando il nervo uditivo entra in contatto con l'arteria o la vena, a causa di fattori congeniti, interventi chirurgici o cambiamenti aterosclerotici nei vasi.

La malattia di Meniere è un grave danno all'orecchio interno, che può portare alla sordità. La malattia di Meniere è la causa di vari attacchi di vertigini, nausea, vomito, una grave mancanza di coordinazione e una diminuzione graduale dell'udito.

La durata dell'attacco dipende dal grado della malattia e può variare da alcuni minuti a più di 5 ore. Anche la frequenza degli attacchi è diversa. I sintomi di vertigini o perdita dell'udito possono essere più pronunciati, nella versione classica sono combinati. Gli attacchi sono improvvisi e molto forti. Le conseguenze possono portare alla disabilità.

Patologie vestibolari centrali (sindromi)

Questo è un complesso di violazioni nell'attività del sistema nervoso centrale. Pertanto, le cause, la manifestazione dei sintomi e i loro metodi di trattamento sono molto diversi. Tutto dipende dalla sconfitta di quale componente del sistema nervoso centrale ha causato disordini vestibolari. Inoltre, gli squilibri reali non possono essere pronunciati, sono possibili deviazioni nell'attività di altri organi di senso.

Si verifica a causa di infezione delle strutture dell'orecchio interno. L'infezione può penetrare sia dall'interno (per esempio con la meningite), sia con danni traumatici all'orecchio o al cranio.

Vertigo prolungato, sistemico, accompagnato da nausea e vomito durante gli attacchi. Il coordinamento del movimento può essere violato sia leggermente sia molto seriamente. Ci possono essere acufeni o la sua riduzione, fino alla sordità.

Malattia di cuore con sintomo di vertigini

Spesso causa di vertigini, nausea, mancanza di coordinazione, malattie cardiache. Tuttavia, possono piuttosto essere attribuiti alle conseguenze dell'indebolimento generale del corpo del paziente. Dopotutto, il cuore è il principale lavoratore del corpo umano.

Ed è impossibile eliminare vertigini senza trattare la malattia sottostante.

Disturbi del ritmo cardiaco

Le vertigini spesso accompagnano un disturbo del ritmo cardiaco (aritmia), in particolare bradicardia (una diminuzione della frequenza del ritmo) ed extrasistole (un fallimento della contrazione del cuore o delle sue singole parti).

La persona si sente debole, stanca e con le vertigini. A volte c'è una leggera nausea, ma il vomito è assente.

Questo è un intero gruppo di disturbi, in cui per varie ragioni si verifica un cambiamento patologico nei tessuti del cuore. Di conseguenza, non svolge adeguatamente le sue funzioni, il che porta a uno squilibrio dell'intero corpo umano. Compreso, al verificarsi di debolezza e vertigini.

Questo è un cambiamento negativo (congenito o acquisito) nella struttura del cuore o dei vasi grandi, in cui si forma un difetto di una o più valvole cardiache.

In questo caso, la circolazione sanguigna non è sufficientemente alta. Pertanto, ci sono vertigini, nausea, mancanza di coordinazione, la cui causa risiede nel cattivo apporto di ossigeno al cervello.

Un forte scurimento negli occhi e persino lo svenimento sono possibili con il collasso ortostatico a causa di un calo della pressione sanguigna. Ciò accade quando una persona cambia rapidamente la sua posizione da orizzontale a verticale, o quando si trova in una posizione eretta per lungo tempo.

Il capogiro è uno dei sintomi più comuni dell'anemia, in cui la fornitura di organi di emoglobina è disturbata. Non ha alcun segno pronunciato e dura fino a quando la causa non viene eliminata, aumentando con lo sforzo fisico o la perdita di sangue.

Ipoglicemia, come causa di vertigini e mancanza di coordinazione

Possono verificarsi sintomi spiacevoli a causa di un calo dei livelli di glucosio nel sangue. Pertanto, si dovrebbe essere attenti al consumo di cibo tempestivo, soprattutto durante lo stress e l'aumento dello sforzo fisico.

Le persone che sono inclini a ipoglicemia, è necessario monitorare da vicino i tempi di dieta e pasti. I pasti dovrebbero essere divisi in porzioni più piccole con ricezione ogni 3 ore.

Malattie infettive che causano capogiri, nausea, compromissione della coordinazione

Ci sono malattie infettive estremamente gravi che causano vertigini, nausea e compromissione della coordinazione. È importante non perdere il loro inizio e non essere confusi con la semplice debolezza.

La meningite è una malattia grave e pericolosa in cui un'infiammazione infettiva estesa delle membrane del midollo spinale e del cervello può portare alla morte.

Si sviluppa molto rapidamente. La temperatura corporea sale bruscamente e si verifica il vomito ripetuto, che non dà sollievo. Grave mal di testa, vertigini, nausea, compromissione della coordinazione, la cui causa è il danneggiamento del sistema nervoso centrale, scomparirà con il trattamento corretto e tempestivo della malattia di base.

L'encefalite è una lesione infettiva, allergica, infettiva-allergica o tossica, che causa un'infiammazione estremamente grave del cervello.

Ci sono:

  • Primario - derivante dall'infezione dall'esterno (ad esempio, quando una zecca morde);
  • Secondaria - che è una complicazione di un'altra malattia (ad esempio il morbillo).Nel contesto di un serio aumento della temperatura, spesso si manifestano vertigini e vomito, spesso accompagnati da problemi di coordinazione.

Disturbi visivi che portano a vertigini

Abbastanza spesso le vertigini accompagnano la disabilità visiva, poiché il cervello percepisce un'immagine distorta dello spazio circostante.

Un disallineamento con l'asse centrale della posizione di uno o entrambi gli occhi provoca un malfunzionamento nella maggior parte dell'apparato visivo.

Tra le altre cose, questo porta a un raddoppiamento dell'immagine, e quindi vertigini, mal di testa.

Cataratta - opacizzazione della lente dell'occhio - la più comune malattia dell'occhio legata all'età. Può causare vertigini a causa della diminuzione dell'acuità visiva e dell'aumento della pressione intraoculare.

Il glaucoma progressivo nel caso avanzato porta alla cecità totale. Pertanto, è necessario prestare attenzione a un sintomo precoce di insorgenza latente della malattia, come frequenti mal di testa e vertigini irragionevoli.

Per chiarire la diagnosi, è necessario consultare un oftalmologo e controllare il valore della pressione intraoculare.

Una persona con astigmatismo vede male e lontano. Ciò può causare tensione nervosa costante, affaticamento, vertigini lievi, nausea e mal di testa.

Diminuzione dell'acuità visiva

Qualsiasi riduzione dell'acuità visiva può in qualche modo causare vertigini a causa della trasmissione incompleta di informazioni sul mondo.

Ad esempio, una persona miope è disturbata dalla normale percezione dello spazio circostante, a causa della quale è possibile una perdita di equilibrio. Con lungimiranza, si verificano vertigini quando si cerca di vedere la stampa fine a distanza ravvicinata.

diplopia

La diplopia è un fallimento nel funzionamento dei muscoli oculari, che si manifesta con un'immagine divisa (orizzontale, verticale o diagonale) visibile. È ovvio che una tale miscela può causare gravi capogiri e compromissione della coordinazione.

Affetti della colonna cervicale

Qualsiasi danno alla colonna vertebrale può portare a danni significativi alla salute umana, inclusa la disabilità.

Naturalmente, le deviazioni nello stato della sua regione cervicale influenzano il cervello e possono causare alterata coordinazione e vertigini.

L'osteocondrosi del rachide cervicale è caratterizzata da una violazione della mobilità delle vertebre e dalla proliferazione dei tessuti dei loro processi, che provoca il pizzicamento dei nervi e il bloccaggio dei vasi che forniscono sangue al tessuto cerebrale. Ciò provoca vertigini parossistiche con movimenti improvvisi.

Con questa anomalia, avviene il pizzicamento e la compressione di alcune parti del cervello che escono dal cranio attraverso il grande forame occipitale.

Ciò che provoca un grave deterioramento della salute umana e il verificarsi di sintomi così gravi come il dolore al collo e la regione occipitale, vertigini e svenimenti, la comparsa di acufeni o perdita dell'udito e altre gravi conseguenze.

Questa è una violazione della struttura della prima vertebra cervicale, che causa la sindrome della compressione dell'arteria vertebrale. Ciò causa vertigini, nausea, disturbi dell'orecchio, coordinazione alterata, debolezza muscolare improvvisa e altri disturbi più gravi.

Violazione della fornitura di sangue al cervello, come causa di vertigini

Un'altra causa grave di vertigini e mancanza di coordinazione sono i malfunzionamenti nel rifornimento di sangue al cervello.

Di solito, la malattia si sviluppa in età avanzata a causa dell'insufficienza cronica della circolazione cerebrale, dell'aterosclerosi dei vasi della testa e del collo e dell'ipertensione.

Allo stesso tempo, i vasi cerebrali che non ricevono i rifornimenti necessari non riescono a far fronte pienamente alle loro funzioni, e quindi può verificarsi un'intera gamma di disturbi nell'attività umana, compresa una mancanza di coordinazione.

Aterosclerosi dei vasi cerebrali

I sintomi della malattia dipendono da quali vasi si sviluppano aterosclerosi nel paziente. Disturbi di coordinazione, perdita di equilibrio, problemi di articolazione e percezione del linguaggio, così come mal di testa si verificano quando le arterie carotidi subiscono cambiamenti aterosclerotici.

Capogiri con mal di testa possono verificarsi dopo un ictus.

Questo può essere un sintomo di problemi con vasi cerebrali.

Il trattamento di questi deve iniziare immediatamente. L'insorgenza di vertigini può anche contribuire ad alcuni dei farmaci utilizzati in terapia dopo un ictus. In questo caso, lo specialista deve adeguare il trattamento.

In circa la metà dei casi, una delle denunce di ipertensione è vertigini. In nessun caso questo segnale deve essere ignorato, poiché è un fattore di rischio per lo sviluppo di complicazioni così pericolose come l'infarto miocardico e l'ictus.

Allo stesso tempo, sintomi simili possono essere il risultato dell'assunzione di alcuni farmaci prescritti per questa malattia, così come di molte altre malattie che si sviluppano parallelamente all'ipertensione. Pertanto, in caso di reclami, deve essere eseguita un'ampia visita medica.

Vertigini e altri sintomi come un fenomeno fisiologico.

Molto spesso, vertigini, nausea, compromissione della coordinazione, la cui causa non si trova nella malattia del corpo, sono il risultato di un comportamento umano improprio.

Ad esempio, questi punti includono:

  • dieta malsana (digiunare o infrangere le regole della dieta);
  • "Mal di mare";
  • brusco cambiamento del tempo;
  • assunzione di alcol.

Violazioni delle regole della dieta

Diete - un processo complesso che dovrebbe essere effettuato sotto la supervisione di uno specialista. Ma spesso le persone cercano di aderire a varie restrizioni nel cibo senza consultare un medico.

Con errori nella dieta (non pensata vegetarismo, rifiuto completo di carboidrati, ecc.) Manifestazioni di ipoglicemia, anemia, solo vertigini affamate sono possibili. Con il totale rifiuto del sale, è possibile una caduta della pressione sanguigna, che può anche causare vertigini.

Il digiuno è sempre accompagnato da una diminuzione dei livelli di glucosio nel sangue. Il cervello non sta ricevendo abbastanza nutrizione. E la persona si sente stordita. Evitare questo aiuterà frazionario, ma frequente (almeno 6 volte al giorno) a mangiare la quantità minima di cibo.

La "cinetosi" è debolezza e vertigini, nonché nausea e vomito durante un lungo viaggio in treno, nel trasporto automobilistico, su una nave, su un volo aereo o un'eccessiva corsa sulle attrazioni.

La causa di vertigini, nausea e incoordinazione può essere "mal di mare"

In queste situazioni, il corpo umano potrebbe non essere in grado di gestire i segnali in arrivo attraverso vari canali. I bambini sono più inclini alla chinetosi e solo l'1% circa degli adulti. I farmaci speciali aiutano ad alleviare il disagio.

Cambiamento della pressione atmosferica

Qualsiasi malattia cronica, in particolare di natura vascolare, nonché un indebolimento del corpo umano dopo una malattia e in presenza di cambiamenti legati all'età, può causare una maggiore sensibilità ai cambiamenti delle condizioni meteorologiche.

Allo stesso tempo forse vertigini lievi o nausea, emicranie, che possono essere rimossi con farmaci a breve durata d'azione.

L'uso di sostanze stupefacenti (incluso l'alcol) ha un forte effetto sulle aree del cervello responsabili del coordinamento e del senso di equilibrio. Perdono la capacità di determinare correttamente i segnali inviati. Il minimo movimento del corpo provoca vertigini, accompagnato da nausea e mancanza di coordinazione, la cui causa è l'intossicazione.

Bere eccessivo può causare lesioni o persino la morte.

Se vertigini, nausea, incoordinazione, la cui causa non è chiara, appaiono costantemente o abbastanza spesso - questa dovrebbe essere la base per la ricerca di cure mediche.

È necessario, per quanto possibile, ricordare accuratamente le circostanze dell'apparenza e il quadro completo della manifestazione di sintomi spiacevoli - ciò faciliterà la diagnosi specialistica della malattia di base.

Quali malattie sono accompagnate da vertigini, il dottore dirà. Guarda video utili:

Le vertigini sono un sintomo di molte malattie ed è importante rilevarne la causa nel tempo. Guarda il video didattico:

Capogiri: cause e sintomi. Perché le vertigini? Scopri dal seguente video:

Ci sono una serie di cause di alterata coordinazione motoria o atassia, che portano ad una rottura della motilità, perdita di forza negli arti. L'apparato vestibolare si trova nell'orecchio interno, diviso in diverse zone. Il dipartimento periferico è responsabile dell'equilibrio, dell'orientamento spaziale, della coerenza dei movimenti. Quando si gira la testa riflessivamente ridotto i muscoli, portando a raddrizzare il corpo.

Cambiamenti anormali nei canali semicircolari dell'orecchio interno, dove si trovano i recettori primari, portano alla perdita di equilibrio. A seconda del danno ai recettori in alcune aree, perse proprietà propriocettive (senso del peso, vibrazione, ecc.) E sensibilità tattile.

Segni di coordinamento alterato

La perdita di stabilità è classificata secondo le fasi del movimento, la presunta diagnosi. Azione lenta, posizione del corpo instabile - un sintomo comune della malattia di Parkinson, polineurite.

Scatti involontari (corea) - le conseguenze del sistema nervoso centrale dopo reumatismi o un sintomo di insufficienza vertebro-basilare. Le contrazioni muscolari caotiche indicano una forma latente di epilessia. Con un'andatura sbilanciata, vengono esaminati il ​​cervelletto e la circolazione cerebrale.

Sintomi di scarsa coordinazione dei movimenti:

  • sudorazione eccessiva;
  • salta la pressione sanguigna;
  • cambiamenti nel ritmo respiratorio, colore della pelle del viso e del collo;
  • disturbo del movimento;
  • nausea improvvisa.

Lo stato alterato è accompagnato da movimenti involontari del bulbo oculare - (nistagmo): verticale, rotore, trasversale, diagonale. C'è una vertigine parossistica posizionale con la formazione dell'illusione della rotazione dell'immagine esterna. Suonando nell'orecchio segnali relativi a problemi con i recettori nella sezione periferica.

Cause di scarsa coordinazione

Perdita di coordinazione, a volte le vertigini sono associate a danni cerebrali organici, stati nevrotici. Gli attacchi sono accompagnati da diplopia (immagine divisa), segni bulbari (disfunzione del midollo allungato) che durano da pochi minuti a diverse ore.

I sintomi si verificano all'improvviso. Il paziente può avere disturbi respiratori e del ritmo cardiaco, alterazione della sensibilità muscolare, deglutizione e masticazione. I fattori predisponenti possono essere:

  • forte odore;
  • cambiamento del tempo;
  • qualsiasi fattore fastidioso.

Sintomi di atassia

Gli squilibri tipici spesso causano lesioni cerebellari. È difficile per il paziente essere in una posizione. Quando cammina, allarga le gambe, agitando le braccia a caso. In una fase difficile senza aiuto esterno, non può sedersi, stare in piedi, tenere la testa.

La forma vestibolare si sviluppa con la sconfitta di uno degli elementi dell'apparato vestibolare. I pazienti con encefalite e tumori cerebellari soffrono. Sintomi principali:

  • senso di rotazione degli oggetti;
  • cinetosi;
  • nausea;
  • perdita di orientamento, vertigini.

La forma corticale si sviluppa in violazione della funzione del sistema fronto-più-cerebellare. Oltre alle manifestazioni tipiche, la psiche cambia, il riflesso affannoso si indebolisce e gli odori scompaiono. Cause della condizione: ascessi, problemi con la circolazione cerebrale. Distinguono anche l'atassia cinetica, sensibile, statica con segni soggettivi.

È importante! Uno dei sintomi pericolosi è il blocco dell'arteria uditiva.

La trombosi o l'embolia impediscono il flusso sanguigno, provocano forti dolori, atassia, rumore e portano a perdita di stabilità. Con blocco parziale, il paziente soffre di suoni ad alta frequenza.

Il fenomeno è irto di ictus, sordità unilaterale. Disturbi del flusso sanguigno sono associati ad attacchi della malattia di Meniere - idropisia dello spazio endolinfatico. Di solito alla vigilia dell'attacco inizia il rumore. Negli attacchi cronici, l'udito è ridotto, la percezione dei singoli suoni è difficile.

Neurite vestibolare appare dopo malattie infettive. Oltre ai sintomi classici, il nistagmo rotatorio spontaneo si osserva con la rotazione degli occhi attraverso e in orbita. Dopo il trattamento, la sindrome di coordinazione alterata dei movimenti scompare dopo 3 giorni.

Dopo 60 anni, l'insufficienza vertebro-basilare può svilupparsi. La malattia è peculiare per le persone sopra i 60 anni. La causa della perdita di equilibrio è rappresentata da: colpi cerebellari, ischemia dell'orecchio medio, problemi al nervo vestibolare. Segni soggettivi: caduta, pronuncia nasale dei suoni, visione doppia.

Trattamento dei disturbi del movimento

Poiché i problemi dell'apparato vestibolare sono causati da patologie, è necessario eliminare la causa provocatoria. Il trattamento della coordinazione alterata quando si cammina inizia con la ginnastica. Il movimento aiuta ad adattare il sistema vestibolare alla patologia esistente. Il paziente è invitato a svolgere esercizi correttivi, recettori irritanti delle sezioni periferiche.

Quando l'allenamento re-fisico crea dipendenza, i sintomi diminuiscono. Per normalizzare la circolazione sanguigna, il neuropatologo prescrive i farmaci appropriati - Cinnarizin, Flunarizin, nei casi gravi - ormoni, viene prescritto il massaggio. Tuttavia, non è sempre possibile ripristinare il coordinamento.

Il termine latino "coordinamento" è tradotto come "coordinamento di azioni o processi". Il concetto di "coordinamento dei movimenti" indica il processo di interazione tra i muscoli del corpo, che porta all'implementazione di determinate azioni.

Perdita di coordinazione e vertigini quando si cammina

Il sistema muscolo-scheletrico è controllato dal sistema nervoso centrale. Controlla la coordinazione dei movimenti del corpo umano, grazie ad esso non ha bisogno di fare sforzi mentali speciali per eseguire questo o quel movimento.

I neuroni nel cervello e nel midollo spinale hanno relazioni complesse, è con il loro aiuto che il segnale di ogni movimento viene trasmesso al cervello. Da qui arriva il segnale di risposta, che provoca il movimento. Se le connessioni neurali funzionano bene, allora un tale segnale è un lampo e quando ci sono interruzioni nella comunicazione, il segnale può essere distorto o non trasmesso affatto. Di conseguenza - una violazione della coordinazione del movimento. quale parte del cervello è responsabile della coordinazione dei movimenti. Ulteriori informazioni su

Quando si verifica un errore nelle connessioni neurali, la persona perde la capacità di eseguire movimenti precisi, vi è instabilità quando si cammina, le vertigini. In forma grave, una persona non può alzarsi dal letto e deve ricorrere a un aiuto esterno.

La violazione della coordinazione dei movimenti può essere osservata molto spesso nelle persone anziane, perché a causa dell'invecchiamento, il corpo umano non può svolgere pienamente le sue funzioni, di conseguenza, l'attività del sistema nervoso rallenta. Ma ci sono una serie di ragioni che portano a una mancanza di coordinazione quando si cammina.

Informazioni sulle cause di vertigini in posizione eretta e quando si sdraia si possono trovare anche sul nostro sito web.

Cause e sintomi

Vertigini e squilibrio quando si cammina sono i problemi più comuni affrontati dai medici. Disturbi della coordinazione vestibolare possono essere causati da molte malattie: virali, neurologiche, cardiovascolari. Stabilire la causa è piuttosto difficile.

Le cause della compromissione della coordinazione durante la deambulazione e le vertigini possono essere:

  • Uso di droghe e alcol
  • Lesione cerebrale traumatica
  • Morbo di Parkinson
  • insulto
  • Malattia del cervello
  • Disturbi circolatori nel cervello
  • Tumore di cervelletto o cervello
  • Anomalia Arnold-Chiari (parte del cervelletto è omessa)
  • Idrocefalo (accumulo nel sistema cerebrale del liquido cerebrospinale)
  • Malattie in cui la mielina si rompe
  • Osteocondrosi cervicale
  • Malattie dei nervi cranici vestibolari
  • neuroni
  • Infiammazione dell'orecchio interno
  • Avvelenamento da qualsiasi dispositivo potente
  • Nevronima
  • Mancanza di vitamina B12

I sintomi di una violazione sono:

  1. Sentendo un'illusione di movimento del corpo o degli oggetti, rotazione;
  2. Violazione dell'orientamento nello spazio;
  3. Nausea, perdita dell'udito parziale e forti capogiri;
  4. Shakiness in piedi;
  5. Disturbi dell'andatura, cadute frequenti;
  6. Alta pressione;
  7. Perdita di coscienza;
  8. la debolezza;
  9. Percezione alterata del corpo;
  10. Parti tremanti del corpo;
  11. Frequenti mal di testa

I MEDICI RACCOMANDANO!

Fai lavorare il tuo cervello! Dopo 3 giorni, il ricordo è cardinale... "Trattamento

Come accennato in precedenza, i problemi di coordinazione e vertigini sono le conseguenze della malattia. Per correggere la situazione, prima di tutto è necessario rimuovere la causa. Per fare ciò, contattare un neurologo che ascolterà i sintomi, risolverà il problema e prescriverà il trattamento appropriato.

I medici prescrivono farmaci ai pazienti che aiutano a ripristinare la circolazione del sangue nel cervello e vari complessi vitaminici.

Tali farmaci possono anche essere prescritti:

  • Angioprotectors e nootropics sono progettati per normalizzare la pressione sanguigna e il metabolismo nel cervello.
  • Vari farmaci ormonali.
  • Vitamine A, B, C.
  • Terapia antibiotica che uccide tutte le infezioni dell'orecchio interno e del cervello.
  • Vitamina B12.

Al fine di ripristinare il corretto coordinamento dei movimenti, prima di tutto è necessario curare la malattia che ha portato ad esso. Dopodiché, i medici di solito attribuiscono un numero di farmaci che aiutano il corpo a normalizzare il suo lavoro, varie vitamine. Anche nel programma obbligatorio per il trattamento dei problemi con il coordinamento include la fisioterapia.

Sotto la supervisione di uno specialista, il paziente esegue una serie di azioni semplici che sono progettate per aiutare a gestire meglio i loro movimenti e il corpo. Tutti gli esercizi sono mirati all'equilibrio dell'allenamento quando si cammina, in posizione eretta, aiutano anche a sviluppare accuratezza e accuratezza. Con il loro aiuto, le articolazioni e i muscoli sono rafforzati.

Uno dei modi per un trattamento efficace è il massaggio, che aiuta ad eliminare il problema su una parte specifica del corpo.

Sono stati sviluppati alcuni semplici esercizi per l'allenamento di coordinamento che possono essere facilmente eseguiti indipendentemente in qualsiasi momento opportuno:

  1. Se vai con i mezzi pubblici, invece di sederti su un posto vuoto, è meglio stare in piedi. Metti i piedi alla larghezza delle spalle, cerca di non tenere, bilanciare, cercando di stare dritto e non cadere.
  2. Unisci le gambe, allunga le braccia lateralmente. Chiudi gli occhi e resta immobile per un minuto, quindi abbassa le braccia e aspetta altri 20 secondi.
  3. Allunga le braccia verso i lati, metti le gambe unite. Salire sulle dita dei piedi, quando si solleva, congelare sul posto per 10-15 secondi e scendere. Fai questo esercizio con gli occhi chiusi ogni giorno.
  4. Metti insieme le gambe, metti le mani sulla cintura, alzati sulle punte e allo stesso tempo inclina la testa avanti e indietro.
  5. Il corpo nella stessa posizione, solo quando si solleva sulle dita dei piedi, esegue qualche curva in avanti. Prova a fare l'esercizio con gli occhi chiusi.
  6. Allunga le braccia verso i lati, solleva il ginocchio piegato e rimani in piedi per 30 secondi, cambia la gamba. Prova a farlo con gli occhi chiusi, se è una pipa, quindi riduci il tempo a 10 secondi.
  7. Esercizio molto efficace usando la scala. Tieni le scale e sali lentamente. Se questo non causa problemi, prova lo stesso solo senza l'aiuto delle mani. Per prima cosa, metti un piede, inclina il corpo in avanti e poi metti con cura l'altro. Molto lentamente, cerca di salire più in alto possibile.
  8. Immagina che una tavola lunga e sottile sia distesa sul pavimento, prova a camminare senza intoppi o inciampi. Chiudi gli occhi e ripeti, cercando di camminare su una linea piatta, chiedi a qualcuno della famiglia di controllare i tuoi movimenti.
  9. Questo esercizio può essere fatto a casa, non ha bisogno di simulatori speciali o attrezzature. Prendi una mela o un'arancia in ogni mano. Prova a lanciarli uno alla volta e prenderli. Se risulta, quindi complicare l'attività - lanciare allo stesso tempo, o con un piccolo intervallo. Cerca di destreggiarli, cerca di non farli entrare.
  10. Metti le gambe una dietro l'altra in modo che il tallone di un piede tocchi la punta dell'altro. Disponete le mani sui lati, restate in questa posizione per 15-20 secondi. Cambia la gamba e prova con gli occhi chiusi.
  11. Gambe larghe alle spalle, braccia in vita, piegate in avanti, all'indietro, a sinistra ea destra. Ripeti l'esercizio 10-15 volte con gli occhi chiusi.
  12. Tornando a casa dal negozio, puoi vedere i cordoli stretti. Prova a camminare su di loro senza aiuto. Questo è un ottimo esercizio di equilibrio.

Quali medici contattare?

Se noti problemi di coordinazione e vertigini, contatta immediatamente uno specialista, un neurologo. Durante il ricevimento, prova a descrivere tutti i sintomi, raccontare tutti i segni della violazione. Ciò aiuterà il medico a stabilire correttamente la diagnosi, identificare la causa e prescrivere il trattamento appropriato.

La compromissione della coordinazione del movimento quando si cammina e le vertigini sono segni molto seri che segnalano a una persona che non tutto è in ordine con il proprio corpo. Possono anche parlare della presenza di una malattia più grave. Pertanto, al primo segno di una malattia, è necessario contattare un neurologo che contribuirà a curare questa malattia.