Encefalite pericolosa e imprevedibile: conseguenze e complicanze

Prevenzione

L'encefalite è un'infiammazione del cervello causata dalla penetrazione di vari microrganismi in esso. Esistono encefaliti primarie e secondarie.

La prima è una malattia che si sviluppa dopo le infezioni da zanzare, zecche, enterovirali, virali, erpetiche ed epidemiche. Tipicamente, l'encefalite può manifestarsi in forme sia lievi che gravi, inclusa la morte.

Il secondario è l'encefalite, che è una conseguenza delle malattie: rosolia, varicella, morbillo, toxoplasmosi, influenza, osteomielite, ascesso cerebrale.

L'encefalite è molto pericolosa

L'intero pericolo di encefalite è che puoi essere infettato ovunque e in qualsiasi circostanza. Quindi le persone nelle aree rurali sono a rischio di diventare vittime di insetti, che mordono e provocano processi infiammatori nel cervello.

Anche a rischio possono essere quelli che mangiano o bevono latte e prodotti caseari di mucche, capre infette da questo virus.

Anche i residenti di grandi città e megalopoli non rimarranno lontani da questo problema, dal momento che le infezioni da enterovirus che si sviluppano nel tratto digestivo e sono escrete nelle feci possono diventare le cause della malattia. È importante sapere che l'encefalite può manifestarsi in singoli casi o sotto forma di focolai di un'epidemia.

Colpo massiccio a tutto il corpo

Ci sono caratteristiche del danno del tessuto cerebrale, in base al quale possono essere suddivisi in tre tipi:

  • leucoencefalite - una malattia in cui è interessata solo la sostanza bianca del cervello;
  • poliencefalite - si verifica in sostanza grigia;
  • la panencefalite è sia materia bianca che grigia.

Dopo che il virus è entrato e il periodo di incubazione è passato, i sintomi iniziano ad apparire gradualmente. Ciò che è caratteristico, non sarà necessariamente presente allo stesso tempo - dipende da ogni singolo caso, alcuni potrebbero non apparire affatto.

Inoltre, i sintomi dipendono dalle caratteristiche dell'infezione: encefalite primaria o secondaria e da cosa ha causato l'infezione: una puntura d'insetto o una complicanza dopo una malattia.

La prima cosa che una persona che si ammala di encefalite inizierà a sentire è la debolezza generale, dolore doloroso agli arti. Poi il sonno e l'appetito sono disturbati, dopo di che la temperatura corporea sale a 40 gradi Celsius.

Dopo di ciò, c'è un disturbo di tutti gli organi e sistemi: respiratorio, tratto gastrointestinale. Spesso, le infezioni possono essere ricondotte all'eruzione cutanea.

Quali sono le conseguenze e i rischi della malattia?

L'encefalite lieve può essere curata in circa tre mesi. Per quanto riguarda le forme gravi, questo processo può essere ritardato per molti anni. Tipicamente, nella malattia grave la morte si verifica in circa il 70% dei casi.

Allo stesso tempo, si possono osservare complicanze, il cui superamento sarà una parte significativa del lavoro con la salute del paziente durante la riabilitazione.

Se il processo infiammatorio è in pieno svolgimento

Le conseguenze dell'encefalite presente possono essere così gravi che porteranno non solo a problemi di salute in generale, ma anche a disabilità.

Così, nel periodo acuto, il pericolo può essere in agguato sulla parte del sistema endocrino associata alla sconfitta della regione ipotalamica.

Questo, a sua volta, può influenzare la diminuzione patologica o, al contrario, l'aumento dell'appetito, rispettivamente, una forte perdita di peso o un eccessivo aumento di peso, ci può essere sete costante, frequenti casi di distrofia.

Ma non è tutto: le donne hanno un disturbo del ciclo mestruale. Spesso la malattia attira una lesione degli organi interni.

Nel caso dell'encefalite epidemica, con la sua forma endocrina, possono manifestarsi sintomi di disfunzione del sistema nervoso autonomo: salivazione, sudorazione eccessiva, untosità facciale.

I cambiamenti nei neuroni della materia nera nello stadio cronico nella stragrande maggioranza sono irreversibili. Cambiamenti significativi si verificano nei vasi cerebrali.

La sconfitta della regione subhytopathic può innescare lo sviluppo di tachycardia, asimmetria di pressione del sangue: il suo aumento o diminuzione.

Se si perde il momento e non si inizia il trattamento, i pericoli dell'encefalite presente, come la sconfitta dei nuclei subcorticali, possono portare al disordine dell'apparato vestibolare e alla compromissione della coordinazione dei movimenti.

Una persona con le conseguenze della malattia può mentire solo senza intoppi, senza distogliere lo sguardo da un punto. La minima rotazione della testa, e in alcuni casi l'occhio, può portare a forti capogiri, spesso vomito.

Le conseguenze più frequenti sono i disturbi mentali: raramente si manifestano come agitazione psicomotoria, nella maggior parte dei casi, è, al contrario, indifferenza verso l'ambiente, distacco, isolamento, i pazienti conducono uno stile di vita sedentario. Nei casi più rari, si manifesta l'ipersessualità.

La più pericolosa è la forma fulminante dell'encefalite: tutti i sintomi si sviluppano molto rapidamente: un brusco salto della temperatura corporea, forte mal di testa, disturbi quasi istantanei di coscienza e coma.

In questo caso, la morte si verifica da disordini bulbari o insufficienza cardiaca in poche ore, al massimo alcuni giorni.

Conseguenze dell'encefalite da zecche:

Quando sembrerebbe tutto dietro

Dopo aver sofferto l'encefalite, non dovresti pensare che tutto sia già finito, le conseguenze della malattia possono manifestarsi a lungo nella forma di:

  • visione e udito compromessi;
  • meningite, mal di testa;
  • enuresi;
  • arresto respiratorio;
  • ritardo mentale;
  • scarsa memoria;
  • disturbi mentali;
  • debolezza generale;
  • la paralisi;
  • coordinamento alterato dei movimenti.

Le complicazioni, in linea di principio, possono essere evitate se si rispettano pienamente le raccomandazioni del medico curante. Per aggravare il corso positivo del trattamento può:

  • l'alcolismo;
  • trattamento scorretto;
  • la gravidanza;
  • stanchezza fisica e mentale.

Encefalite da zecche - sintomi, prevenzione e trattamento

L'encefalite da zecche è una malattia virale acuta che colpisce principalmente le cellule nervose nel corpo umano. Queste possono essere strutture cerebrali, innervazione periferica o terminazioni nervose radicolari nel midollo spinale.

La principale fonte di infezione è la zecca Ixodes taiga. Per la riproduzione di questi insetti è necessario il sangue di un animale o di una persona. La stagionalità primaverile-estiva è associata alla biologia dei portatori di zecche. Il virus, penetrando nello stomaco della zecca con il sangue di animali infetti, penetra in tutti gli organi del segno di spunta e viene poi trasferito ad altri animali, ed è anche trasmesso alla prole del segno di spunta (trasmissione transovarica del virus).

È stato dimostrato che il virus è penetrato nel latte degli animali da allevamento (capre), quindi sono possibili i modi alimentari di infettare le persone attraverso capre e mucche. Foci endemiche di encefalite "caprina" alimentare sono state stabilite in varie aree dell'ex Unione Sovietica.

Dov'è l'encefalite trasmessa da zecche?

Le zecche sono comuni nelle zone boschive e steppiche della foresta con un clima temperato. Esistono diversi tipi di questi parassiti, ma, di regola, l'encefalite da zecche si verifica dopo i morsi di Ixodes Persulcatus (taiga tick) o Ixodes Ricinus (European forest tick). Il primo è più comune in Asia, il secondo - nella regione europea.

Attualmente, l'encefalite da zecche è registrata in quasi l'intero territorio della Russia (sono registrati circa 50 territori delle entità costituenti della Federazione Russa), dove i principali vettori sono zecche. Le regioni più svantaggiate in termini di morbilità sono: l'Urali, la Siberia occidentale, la Siberia orientale e le regioni dell'Estremo Oriente, e le regioni di Tver e Yaroslavl adiacenti alla Regione di Mosca.

Periodo di incubazione

Il tempo trascorso dal momento dell'infezione all'insorgenza dei primi sintomi di encefalite trasmessa da zecche è di circa 10-14 giorni. Il periodo di incubazione può allungarsi nelle persone che hanno ricevuto vaccinazioni contro l'encefalite da zecche durante l'infanzia.

Ci sono anche diverse fasi della malattia:

  1. Fulmine veloce Con esso, i sintomi iniziali compaiono già il primo giorno. In assenza di un trattamento adeguato, una persona malata cade rapidamente in coma e muore per paralisi del sistema nervoso centrale.
  2. Protratta. In questo caso, la durata del periodo di incubazione può essere di circa un mese, a volte anche leggermente più lunga.

I primi segni della malattia (su cosa dovresti prestare attenzione): di solito una settimana dopo la ricreazione all'aperto, una persona ha improvvisamente mal di testa, nausea, vomito, non sollievo, aumento della temperatura corporea a 39-40 °, grave debolezza. Quindi i sintomi del cervello si uniscono: paralisi degli arti, strabismo, dolore lungo le terminazioni nervose, convulsioni, perdita di coscienza.

classificazione

La classificazione clinica dell'encefalite da zecche si basa sulla determinazione della forma, della gravità e della natura della malattia. Forme di encefalite trasmessa da zecche:

  • inapparente (subclinico):
  • febbrile;
  • meningea;
  • meningoencefalico;
  • poliomieliticheskaya;
  • poliradikulonevriticheskaya.

Per la natura del flusso, ci sono correnti acute, a due onde e croniche (progressive).

Sintomi di encefalite trasmessa da zecche

Dopo un morso di zecca, il virus si moltiplica nei tessuti, penetra nei linfonodi e nel sangue. Quando il virus si moltiplica e quando entra nel flusso sanguigno, si sviluppano sintomi simil-influenzali. Il virus penetra nella barriera emato-encefalica e infetta il tessuto cerebrale - si verificano sintomi neurologici.

Ma la luminosità delle manifestazioni cliniche, la velocità della loro crescita e specificità dipendono sempre dal sottotipo della malattia e dalla posizione del virus.

  1. Europeo - è caratterizzato da 2 fasi. Il primo sulle manifestazioni è simile all'influenza e dura circa una settimana. La seconda fase è caratterizzata da lesioni del sistema nervoso di vario grado: da lieve meningite a grave encefalite.
  2. Estremo Oriente - di solito inizia con uno stato febbrile, è acuto. Altri sintomi possono anche aumentare rapidamente, portando a paralisi e coma. Il risultato letale può essere già tra 6-7 giorni.

Nonostante la grande varietà di sintomi e manifestazioni della malattia, ci sono 4 forme cliniche principali di encefalite da zecche:

  1. Febbrile. Il virus dell'encefalite da zecche non interessa il sistema nervoso centrale, compaiono solo i sintomi della febbre, cioè febbre alta, debolezza e dolori muscolari, perdita di appetito, mal di testa e nausea. La febbre può durare fino a 10 giorni. Il liquido cerebrospinale non cambia, i sintomi di danno al sistema nervoso sono assenti. La previsione è più favorevole.
  2. Meningea. Dopo un periodo di febbre, una temporanea diminuzione della temperatura si verifica, il virus penetra nel sistema nervoso in questo momento, e la temperatura aumenta di nuovo, ci sono segni di disturbi neurologici. Ci sono mal di testa con vomito, forte fotofobia e rigidità dei muscoli del collo, sintomi di irritazione delle membrane cerebrali, ci sono cambiamenti nel liquido cerebrospinale.
  3. Meningoencefalico. È caratterizzato da un danno alle cellule cerebrali caratterizzato da disturbi della coscienza, disturbi mentali, convulsioni, debolezza degli arti, paralisi.
  4. Poliomieliticheskaya. L'inizio di questa forma della malattia si manifesta con grave affaticamento, debolezza generale. C'è intorpidimento nel corpo, dopo di che ci sono paralisi flaccide dei muscoli del collo e delle braccia, parti prossimali degli arti superiori. Sindrome appesa "testa appesa". L'aumento dei disturbi motori si verifica entro una settimana, dopo di che si verifica l'atrofia dei muscoli interessati. La forma della poliomielite della malattia si verifica abbastanza spesso, in quasi il 30% dei casi. Per disabilità sfavorevole e possibile.

Va notato che persone diverse hanno suscettibilità diversa all'encefalite da zecche. Con la residenza a lungo termine in una posizione naturale, una persona può essere soggetta a ripetute aspirazioni di zecche con l'ingestione di dosi minori del virus. Successivamente, gli anticorpi vengono prodotti nel sangue, il cui accumulo contribuisce allo sviluppo di immunità al virus. Se tali persone vengono infettate, la malattia sarà lieve.

Diagnosi di encefalite da zecche

Nel caso di encefalite trasmessa da zecche, la diagnosi viene effettuata utilizzando studi tomografici del cervello, studi sierologici e virologici. Sulla base di tutti gli indicatori, viene stabilita una diagnosi accurata.

Il danno al cervello è determinato principalmente sulla base di reclami da un esame neurologico da parte di un medico. Stabilisce la presenza di infiammazione e la natura del danno al cervello, determina le cause dell'encefalite.

Come trattare l'encefalite da zecche

Nel caso di encefalite trasmessa da zecche, non esiste un trattamento specifico. Se si presentano sintomi che indicano danni al sistema nervoso centrale (meningite, encefalite), il paziente deve essere immediatamente ricoverato per terapia di mantenimento. Come trattamento sintomatico vengono spesso usati agenti corticosteroidi. Nei casi più gravi, è necessaria l'intubazione tracheale seguita dalla ventilazione meccanica.

La terapia etiotrope consiste nella prescrizione di una gamma globulina omogenea titolata contro il virus dell'encefalite da zecche. Grazie a questo farmaco, si può osservare un chiaro effetto terapeutico, soprattutto se si parla di un decorso grave o moderato della malattia. La gamma globulina viene somministrata in 6 ml per via intramuscolare, ogni giorno per tre giorni. L'effetto terapeutico si osserva dopo 13-24 ore dopo l'iniezione - la temperatura corporea del paziente ritorna normale, la condizione generale migliora, i fenomeni meningei e il mal di testa diminuiscono, possono addirittura scomparire completamente. Negli ultimi anni, l'immunoglobulina sierica e la poliglobulina omologa sono state utilizzate per il trattamento dell'encefalite da zecche, ottenute dal plasma sanguigno di donatori che vivono in focolai naturali di encefalite trasmessa da zecche.

Solo 2-3 settimane dopo il trattamento intensivo, soggetto alla normalizzazione delle funzioni corporee e alla stabilizzazione delle condizioni del paziente, è soggetto a dimissione dall'ospedale. Lavoro duro controindicato, stress mentale. Si raccomandano passeggiate regolari, è consigliabile usare zecche repellenti. Una visita dal medico è richiesta per due anni.

Encefalite da zecche e sua prevenzione

Come prevenzione specifica dell'encefalite da zecche, viene utilizzata la vaccinazione, che è la misura preventiva più affidabile. Tutte le persone che risiedono in aree endemiche o che vi escono sono soggette a vaccinazione obbligatoria. La popolazione nelle aree endemiche è circa la metà della popolazione totale della Russia.

In Russia, la vaccinazione viene effettuata da vaccini stranieri (FSME, Encepur) o domestici secondo i piani principali e di emergenza. Lo schema di base (0, 1-3, 9-12 mesi) viene eseguito seguito da una rivaccinazione ogni 3-5 anni. Per formare l'immunità all'inizio della stagione epidemica, la prima dose viene somministrata in autunno, la seconda in inverno. Un regime di emergenza (due iniezioni con un intervallo di 14 giorni) viene utilizzato per individui non vaccinati che arrivano a focolai endemici in primavera e in estate. I vaccini di emergenza vengono immunizzati solo per una stagione (l'immunità si sviluppa dopo 2-3 settimane), dopo 9-12 mesi viene loro somministrata la terza iniezione.

Come profilassi d'emergenza quando si succhiano le zecche a persone non vaccinate, l'immunoglobulina viene somministrata per via intramuscolare da 1,5 a 3 ml. a seconda dell'età. Dopo 10 giorni, il farmaco viene ri-somministrato nella quantità di 6 ml.

prospettiva

Nell'encefalite trasmessa da zecche, la prognosi per la disney dipende dal grado di danno al sistema nervoso. Con una forma febbrile, di regola, tutti i pazienti guariscono completamente. Nella forma meningea, la prognosi è anche favorevole, ma in alcuni casi possono essere osservate complicanze persistenti dal sistema nervoso centrale sotto forma di cefalea cronica e sviluppo di emicrania.

La forma focale dell'encefalite da zecche è la più sfavorevole secondo le previsioni. La mortalità può raggiungere 30 persone ogni 100 casi. Complicazioni di questa forma sono l'insorgenza di paralisi persistente, sindrome convulsiva, declino mentale.

Dove ottenere l'inoculazione dell'encefalite da zecche nel 2016?

Nel 2016, a Mosca, in tutti i distretti amministrativi da marzo a settembre, i punti di vaccinazione operano annualmente presso le basi di policlinici, unità mediche, centri sanitari di istituti scolastici: (nel distretto amministrativo occidentale - nel policlinico №119 dei bambini, nei policlinici per adulti: n. 209, n. Policlinico MSU №202), così come il Centro di vaccinazione centrale sulla base del Policlinico № 13 (Trubnaya St., 19, edificio 1, telefono: 621-94-65).

Dove condurre uno studio di laboratorio sulle zecche?

Studi di zecche sull'infezione da agenti patogeni di infezioni focali naturali sono effettuati presso il Centro federale per l'igiene e l'epidemiologia, Centro federale per l'igiene e l'epidemiologia a Mosca, presso l'Istituto federale di ricerca per l'epidemiologia di Rospotrebnadzor.
Quando si contatta il laboratorio, è necessario fornire informazioni sulla data e il territorio in cui si è verificata l'aspirazione della zecca (regione, regione, località).

Dove condurre esami del sangue di laboratorio?

Le persone colpite da infestazione da zecche in un'area endemica possono essere sottoposte a esami del sangue di laboratorio (sierologici) per l'encefalite trasmessa da zecche nel reparto parassitologico del laboratorio microbiologico del Centro federale per l'igiene e l'igiene e l'epidemiologia a Mosca o in qualsiasi altro laboratorio che esegue questo tipo di ricerca.

Encefalite cerebrale: recupero dalla malattia

L'encefalite è una malattia causata da una lesione infiammatoria di una sostanza cerebrale causata da vari agenti infettivi e talvolta non infettivi. Questa patologia è pericolosa per la vita e la salute umana attraverso il suo corso e le sue complicazioni. L'encefalite colpisce spesso gli anziani, le persone con un sistema immunitario indebolito, i bambini.

Tipi di encefalite

  • Primaria.

Tipo di encefalite, che è causata dalla penetrazione nel corpo e quindi attraverso la barriera emato-encefalica di virus o batteri che hanno tropismo (affinità) nel tessuto nervoso. In questo caso si sviluppa la poliencefalite, a causa della quale è interessata prevalentemente la sostanza grigia del cervello. Può essere herpetic, stagionale (zecca-portato, zanzara).

Questa è l'encefalite, che si sviluppa come risultato di un processo autoimmune dopo un'infezione o somministrazione di vaccino, e può anche essere dovuta all'intossicazione. Allo stesso tempo, la sostanza bianca del cervello (leucoencefalite) è più colpita.

In alcuni casi, può svilupparsi panencefalite, in cui è interessata la materia bianca e grigia del cervello.

Il processo patologico può essere localizzato, multifocale e diffuso.

Possibili cause della malattia

  • Infezione da herpes, varicella;
  • ARVI, influenza;
  • virus dell'encefalite trasmessa da zecche;
  • Virus Koksaki, poliomielite, Epstein-Barr;
  • rosolia, morbillo;
  • toxoplasmosi;
  • infezione da meningococco;
  • sifilide, HIV;
  • sepsi;
  • le vaccinazioni;
  • avvelenamento con metalli pesanti, monossido di carbonio.

Quadro clinico

Il periodo di incubazione può durare fino a 20 giorni. La sua durata, come i sintomi dell'encefalite, dipende dalla causa e dal tipo di encefalite, dalla natura del danno al tessuto cerebrale, dalla reattività dell'organismo. Diversi tipi di malattia hanno le loro caratteristiche del corso e della clinica.

I principali sintomi di encefalite:

  • manifestazioni infettive generali (febbre, debolezza, muscoli, dolori articolari);
  • sintomi cerebrali (nausea, vertigini, vomito, mal di testa, crampi);
  • sintomi meningei (torcicollo, ecc.);
  • disturbi della coscienza da sonnolenza, confusione in coma;
  • disorientamento nello spazio e nel tempo;
  • disturbi psicotici, agitazione psicomotoria, aggressività;
  • sintomi focali (paresi e paralisi, disturbi del linguaggio, sensibilità, segni di danno ai nervi cranici).

L'encefalite può essere asintomatica, fulminea, avere una clinica usurata. Febbre irragionevole, mal di testa diffuso dovrebbe allarmare i pazienti, con l'apparenza di torcicollo (il paziente non può portare il mento al petto) dovrebbe immediatamente cercare aiuto medico.

Complicazioni di encefalite

  1. Visione, discorsi, udito alterati.
  2. Perdita di memoria, amnesia.
  3. Disturbi del movimento (paresi, paralisi).
  4. Mal di testa.
  5. Patologie pelviche (incontinenza urinaria, violazione dei movimenti intestinali).
  6. Ritardo mentale.
  7. Epilessia.
  8. Cambiamenti comportamentali, di personalità mentale.

Le complicazioni di questa malattia sono state osservate in pazienti debilitati che hanno sofferto di una grave forma di encefalite, a cui, come pure nei pazienti che hanno ricevuto un trattamento prematuro e incompleto. Le conseguenze dopo l'encefalite grave passano per diversi anni, in alcuni casi rimangono per tutta la vita. Nei casi lievi e moderati della malattia, la condizione si normalizza nel corso di diverse settimane o mesi.

diagnostica

La somiglianza delle manifestazioni iniziali di tutti i tipi di encefalite rende difficile la diagnosi etiotropica precoce e la scelta delle tattiche mediche.

La diagnosi di encefalite viene stabilita da un medico sulla base delle manifestazioni cliniche, una storia della malattia, i dati dell'esame e un esame obiettivo. Un ulteriore esame è nominato:

  • esame clinico generale (nel sangue aumenta il livello dei leucociti, ESR);
  • studio del liquido cerebrospinale (elevata pressione del liquido cerebrospinale, aumento moderato della citosi, proteine);
  • elettroencefalografia (prevalgono le onde delta e theta);
  • tomografia computerizzata, risonanza magnetica.

trattamento

I pazienti con encefalite devono essere urgentemente ospedalizzati, nei casi più gravi, nell'unità di terapia intensiva. Le tattiche terapeutiche dipendono dalla causa della malattia, se nota. Se la causa non può essere accertata, viene eseguita la terapia sintomatica.

Le principali direzioni di trattamento:

  1. Riposo a letto
  2. Prendersi cura del paziente, soprattutto se è incosciente (prevenzione di piaghe da decubito, polmonite, misure igieniche, monitoraggio dello stato degli organi pelvici).
  3. Ossigenoterapia.
  4. Diminuzione della pressione intracranica.
  5. Sollievo dal dolore
  6. Trattamento anti-infiammatorio (corticosteroidi).
  7. Terapia anticonvulsivante.
  8. Mantenimento del normale funzionamento dei sistemi respiratorio e cardiovascolare.
  9. Correzione di disturbi dell'acqua e dell'elettrolito.
  10. Plasmaferesi.
  11. Terapia antivirale per sospetta encefalite virale.
  12. Terapia antibatterica per la prevenzione dell'adesione di un'infezione batterica secondaria.

Dopo la dimissione dall'ospedale, viene eseguito un trattamento riparativo. Vengono prescritti corsi di vitamine del gruppo B, farmaci che migliorano la circolazione cerebrale (Cerebrolysin, Piracetam), farmaci metabolici, tranquillanti (Elenium, Mebicar).

Durante il periodo di riabilitazione dopo l'encefalite trasferita, vengono prescritte terapia fisica e fisioterapia.

Trattamento di fattori fisici

Il trattamento di fisioterapia è prescritto per scopi anti-infiammatori, per ridurre la tossicità, il gonfiore del cervello, migliorare i processi metabolici e la microcircolazione, normalizzare il lavoro del sistema nervoso.

Metodi con attività antivirale:

  • inalazione di interferone;
  • elettroforesi medicinale con l'uso di agenti antivirali.

Metodi di miglioramento dell'immunità:

  • UV in dosi eritematose;
  • bagni di radon;
  • elioterapia;
  • elettroforesi medicinale con l'uso di farmaci che aumentano l'immunità.

Metodi che riducono l'edema cerebrale:

I metodi che promuovono l'espansione di navi:

Metodi che hanno un effetto calmante:

  • elettroforesi farmacologica con sedativi;
  • franklinization;
  • Trattamento elettroscale;
  • bagno con gli aghi.

Metodi che tonificano il sistema nervoso:

  • aeroterapia (prolungata) e aerofitoterapia;
  • cromoterapia non selettiva;
  • Elettroforesi farmacologica con farmaci che stimolano il sistema nervoso.

Metodi che migliorano il metabolismo:

  • bagni d'aria;
  • bagni ricchi di ossigeno;
  • più trattamento

Trattamento termale

Dopo che è trascorso il periodo acuto della malattia (non prima che dopo 4 mesi), quando è possibile l'auto-cura e non ci sono controindicazioni, i pazienti vengono inviati al trattamento sanatorio-resort. Le località consigliate sono Sochi, Crimea, Pyatigorsk, Solnechnogorsk. Controindicazioni a questo trattamento sono il periodo acuto della malattia, i disturbi del movimento marcati, i disturbi pelvici.

conclusione

Il decorso della malattia, la prognosi per la vita e il recupero dipendono dalla diagnosi precoce e da un trattamento adeguato. La mortalità e la probabilità di complicanze sono abbastanza grandi. Ai primi sintomi della malattia, un bisogno urgente di consultare un medico. Dopo aver sofferto l'encefalite, è necessario sottoporsi a un ciclo di terapia riabilitativa.

Il primo canale cittadino di Odessa, il programma "Certificato medico" su "Encefalite":

Compagnia televisiva "First City", il progetto televisivo "Consilium" sul tema "Encefalite":

Encefalite - cause, segni, sintomi, trattamento e conseguenze per una persona

L'encefalite è un gruppo di malattie infiammatorie del cervello che sono infettive, allergiche o tossiche. Se al paziente è stata diagnosticata la malattia, deve essere immediatamente ricoverato. Con l'encefalite, una persona viene inserita in un reparto di neurologia infettiva o specializzata e viene prescritto un rigoroso riposo a letto e un monitoraggio costante.

Cos'è l'encefalite?

Encefalite (encefalite latina - infiammazione del cervello) è il nome di un intero gruppo di processi infiammatori che interessano il cervello umano, che appaiono sullo sfondo dell'esposizione ad agenti infettivi e agenti allergici, sostanze tossiche.

I cambiamenti nel tessuto nervoso nell'encefalite sono piuttosto stereotipati e solo in alcuni casi si possono trovare i segni di una particolare malattia (la rabbia, per esempio). L'importanza per il corpo e le conseguenze di eventuali cambiamenti infiammatori nel cervello sono sempre gravi, quindi non si dovrebbe ricordare ancora una volta del loro pericolo.

Nella fase acuta della sostanza del cervello, provoca un processo infiammatorio, che colpisce l'ipotalamo, il nucleo basale, il nucleo dei nervi oculomotori. Nella fase cronica, il processo tossico-degenerativo si sviluppa più pronunciato nella substantia nigra e nella pallida sfera.

Il periodo di incubazione per l'encefalite varia da una a due settimane.

In caso di encefalite di qualsiasi eziologia, è necessaria una terapia complessa. Di norma, include trattamento etiotropico (antivirale, antibatterico, antiallergico), disidratazione, terapia infusionale, trattamento antinfiammatorio, terapia vascolare e neuroprotettiva, trattamento sintomatico.

classificazione

La classificazione dell'encefalite riflette i fattori eziologici associati alle loro manifestazioni cliniche e caratteristiche del corso.

I tempi di occorrenza sono distinti:

  • encefalite primaria (virale, microbica e rickettsial)
  • secondario (posteksantemnye, postvaccinale, batterico e parassitario, demielinizzante). Il secondo tipo si verifica sullo sfondo di varie malattie (influenza, toxoplasmosi, morbillo, osteomielite, ecc.)

A seconda della presenza di infiammazione delle membrane meningee (membrane del cervello), si distinguono le seguenti forme di encefalite:

  • isolato - nella clinica ci sono solo sintomi di encefalite;
  • meningoencefalite - nella clinica ci sono anche sintomi di infiammazione del rivestimento del cervello.
  • corticale;
  • sottocorticale;
  • staminali;
  • danno al cervelletto

Secondo il ritmo di sviluppo e flusso:

Per gravità:

  • moderatamente severo;
  • pesante;
  • estremamente pesante.

motivi

La causa più comune di encefalite sono i virus - le neuroinfezioni, a volte si verificano anche come una complicazione di varie malattie infettive.

L'agente causale dell'encefalite primaria è un virus trasmesso attraverso il morso di parassiti succhiatori di sangue (virus Coxsackie, herpes, influenza, rabbia, arbovirus). Inoltre ci sono encefalite microbica: varianti sifilitiche e tifoide.

Una causa comune di progressione è la neuroinfection. Vale la pena notare che l'eziologia della malattia dipende dal suo tipo. Quindi, le cause della progressione dell'encefalite virale sono: il morso di insetti infetti (di solito trasportati da zanzare o zecche), la penetrazione del virus dell'influenza, dell'herpes e della rabbia nel corpo.

Modi di penetrazione del virus nel corpo umano:

  • puntura d'insetto (via ematogena);
  • per contatto diretto;
  • modo alimentare;
  • percorso aereo.

La malattia può svilupparsi in qualsiasi persona, ma gli anziani ei bambini sono maggiormente a rischio. La malattia è anche incline a coloro il cui sistema immunitario è depresso o indebolito da qualche tipo di influenza, ad esempio nel trattamento del cancro, in caso di infezione da HIV o uso a lungo termine di steroidi.

Sintomi di encefalite

La malattia di solito inizia con febbre e mal di testa, poi i sintomi aumentano bruscamente e peggiorano - ci sono convulsioni (convulsioni), confusione e perdita di coscienza, sonnolenza e persino coma. L'encefalite può rappresentare una seria minaccia per la vita.

I sintomi dell'encefalite dipendono da molti fattori: l'agente eziologico della malattia, la sua patologia, il decorso e la localizzazione.

Tuttavia, ci sono sintomi comuni per tutti i tipi di encefalite:

  • mal di testa - è più spesso espresso in tutte le aree della testa (diffusa), può essere pressante, arcuato;
  • nausea e vomito senza sollievo;
  • torcicollo, tremore, convulsioni convulsive;
  • il sintomo principale di encefalite è un brusco salto di temperatura a valori elevati (39-40 ° C);
  • disturbi oculomotori: ptosi (omissione della palpebra superiore), diplopia (visione doppia), oftalmoplegia (nessun movimento dei bulbi oculari);
  • Raramente, il nervo facciale può essere danneggiato con lo sviluppo della paresi dei muscoli facciali, il nervo trigemino con dolore al viso e occasionali convulsioni sono possibili.

A seconda del tipo di patogeno, il tempo tra l'infezione e i primi sintomi dura da 7 a 20 giorni. Nel periodo di latenza, l'infezione non si manifesta, è solo possibile rilevare la presenza dell'agente patogeno in laboratorio.

Altri possibili segni di encefalite:

  • aumento del tono muscolare;
  • movimenti involontari (ipercinesia);
  • strabismo, alterazione del movimento dei bulbi oculari (oftalmoparesi);
  • diplopia (visione doppia);
  • ptosi (omissione) della palpebra superiore;

Un'altra caratteristica caratteristica è la contrazione muscolare negli esseri umani. Queste spasmi sono fatti involontariamente. È importante notare che a volte una persona è preoccupata per l'intorpidimento della pelle, che si manifesta in diverse parti del corpo.

Tipi di encefalite

Nonostante tutta la varietà di cause e tipi, le sue manifestazioni sono piuttosto stereotipate nella malattia grave, ma se l'infiammazione del tessuto nervoso accompagna altri disturbi, allora non è così facile riconoscere l'encefalite.

Epidemia Encefalite Economo (encefalite letargica A)

L'agente causale è un virus filtrabile, che al momento non è isolato. Questo tipo di virus è trasmesso da goccioline trasportate dall'aria.

Segni di sviluppo di encefalite epidemica:

  • aumento della temperatura fino a 38-39 gradi;
  • brividi;
  • aumento della sonnolenza;
  • stanchezza;
  • mancanza di appetito;
  • mal di testa.

In questo caso è necessario il ricovero urgente. La durata esatta del periodo di incubazione è sconosciuta, quindi tutti coloro che sono venuti a contatto con una persona malata devono essere sotto osservazione per tre mesi.

Encefalite trasmessa da zecche

L'encefalite da zecche è inclusa nel gruppo di malattie focali naturali nell'uomo. Custode e portatori del virus sono zecche. Inoltre, il virus può essere memorizzato roditori - riccio, lepre, topolino, scoiattolo; uccelli - cardellino, merlo, fringuello e animali predatori - lupi.

La malattia si sviluppa in modo acuto, 1,5-3 settimane dopo il morso. Il virus colpisce la materia grigia del cervello, i motoneuroni del midollo spinale e dei nervi periferici, che si manifesta con convulsioni, paralisi dei singoli gruppi muscolari o interi arti e una violazione della sensibilità della pelle.

La malattia inizia spesso in modo acuto, con brividi e un aumento della temperatura corporea a 38-40 ° C. La febbre dura da 2 a 10 giorni. Compaiono malessere generale, forte mal di testa, nausea e vomito, stanchezza, affaticamento, disturbi del sonno. Nel periodo acuto, vi è un iperemia della pelle del viso, del collo e del torace, della mucosa dell'orofaringe, della sclera e dell'iniezione congiuntivale.

Le complicanze dell'encefalite da zecche sono rappresentate principalmente dalla paralisi flaccida degli arti prevalentemente superiori.

Encefalite influenzale (emorragica tossica)

Progredisce sullo sfondo dell'influenza. Viene diagnosticato negli adulti e nei bambini. I sintomi si verificano:

  • forte mal di testa, nausea, vertigini,
  • dolore muscolare
  • perdita di peso
  • disturbi del sonno.

Questa malattia infiammatoria del cervello può causare crisi epilettiche, paralisi o coma.

Encefalite da morbillo (encefalomielite)

Questa complicanza del morbillo si sviluppa più spesso 3-5 giorni dopo l'eruzione cutanea, a questo punto la temperatura corporea può già essere normalizzata, ma quando si verifica l'encefalite, si nota un nuovo salto di temperatura a numeri elevati.

L'insorgenza della malattia è acuta con un aumento ripetuto della temperatura corporea, una compromissione della coscienza dallo stupore al coma, lo sviluppo di una sindrome convulsiva sotto forma di convulsioni tonico-cloniche locali o generalizzate. Sono possibili disturbi psicosensoriali, deliri, allucinazioni.

La frequenza del danno al sistema nervoso nei bambini con morbillo è 0,4 - 0,5%, negli adolescenti e negli adulti - 1,1 - 1,8%. Il tipo di Koreva si sviluppa con una frequenza di 1: 1000 pazienti con morbillo.

erpetica

L'encefalite erpetica causa il virus dell'herpes simplex. La corteccia e la sostanza bianca di un grande cervello sono interessate. C'è un processo necrotico (focale o diffuso).

Polisezonnye

L'encefalite da polisone è solitamente causata da virus Coxsackie ed ECHO. La malattia può svilupparsi in qualsiasi momento dell'anno, si manifesta con un mal di testa, febbre moderata, la paresi può svilupparsi brevemente (la funzione motoria dei singoli muscoli è parzialmente disturbata).

toxoplasmosi

L'encefalite da toxoplasmosi è la principale causa di morbilità e mortalità nei pazienti con AIDS. Le porte dell'infezione sono più spesso gli organi digestivi, sebbene vi siano casi di infezioni intra-laboratorio con ceppi di Toxoplasma altamente virulenti quando la pelle è danneggiata (con una pipetta o una siringa con una coltura di Toxoplasma). I segni comuni includono brividi, febbre, mal di testa, convulsioni, depressione e disturbi neurologici.

Giapponese (encefalite B)

Questo tipo di encefalite è particolarmente comune nei paesi asiatici. Il serbatoio e la fonte di infezione sono animali selvatici e domestici, uccelli, roditori. Gli animali portano l'infezione in una forma latente con la rapida eliminazione del patogeno dal sangue. Anche una persona malata con portatori può essere una fonte di infezione.

In generale, l'encefalite giapponese viene diagnosticata molto raramente, non ci sono mai state epidemie. L'insorgenza della malattia è caratterizzata da febbre, mal di testa e brividi.

Complicazioni e conseguenze per l'uomo

Le conseguenze dell'encefalite trasferita sono molto difficili - il processo infiammatorio riguarda il sistema nervoso centrale, che può portare alla disabilità del paziente.

Le principali complicanze dell'encefalite:

  • gonfiore del cervello;
  • coma cerebrale;
  • sviluppo di epilessia;
  • portatore del virus per tutta la vita;
  • visione, discorsi, udito alterati;
  • deterioramento della memoria;
  • paralisi flaccida;
  • cistica;
  • disturbi mentali;
  • rischio di morte.

L'encefalite è irta di pericoli in relazione alla vita piena del paziente, può causare non solo la disabilità, ma anche la morte del paziente.

diagnostica

Per la diagnosi di encefalite è una puntura spinale. Per chiarire la diagnosi e la diagnosi differenziale, viene esaminato il fondo dell'occhio, vengono eseguiti elettroencefalogramma, echoencephalography, tomografia, ecc.. Quando viene formulata una diagnosi, il paziente deve essere ricoverato in ospedale nel reparto infettivo o neurologico.

  • esami del sangue generali e biochimici, test delle urine,
  • emocoltura per sterilità,
  • forare con l'ottenimento di liquido cerebrospinale,
  • eseguire un REG o EEG, esame del fondo,
  • CT o MRI,
  • se necessario, viene eseguita una biopsia.

Trattamento di encefalite

La diagnosi e il trattamento della malattia nei bambini e negli adulti sono trattati da un medico di malattie infettive. Se la diagnosi è stata confermata, il paziente viene immediatamente messo in ospedale, nel reparto di malattie infettive. Mostra il riposo a letto rigoroso. Le condizioni del paziente sono costantemente monitorate.

Nel trattamento dell'encefalite, gli specialisti possono essere confrontati con la necessità di ripristinare il corretto metabolismo all'interno del cervello. Per fare questo, prescrivi l'uso di vitamine speciali, piracetam o polipeptidi. Tra i farmaci antinfiammatori spesso venivano prescritti salicilati e ibuprofene.

  • Farmaci antipiretici
  • Antinfiammatorio (glucocorticoidi)
  • Terapia anticonvulsivante (benzonale, difenina, finlepsina)
  • Terapia di disintossicazione (soluzioni saline, farmaci proteici, sostituti del plasma)
  • Rianimazione (ventilatore, farmaci cardiotropici)
  • Prevenzione delle complicanze batteriche secondarie (antibiotici ad ampio spettro)

Per ripristinare il normale funzionamento del sistema nervoso e la riabilitazione della coscienza, vengono prescritti vari biostimolanti, antidepressivi o tranquillanti.

Se la malattia porta a compromissione della funzione respiratoria, viene eseguita la respirazione artificiale. Inoltre, sono prescritti anticonvulsivanti e analgesici.

I vaccini sono il modo più efficace per ridurre il rischio di sviluppare una malattia. In questo caso, stiamo parlando non solo della vaccinazione contro l'encefalite da zecche, ma anche della prevenzione di tali patologie come morbillo, parotite, rosolia, ecc.

Pertanto, non dovremmo trascurare la vaccinazione (vaccinazione) contro determinati tipi di encefalite quando ci si reca in zone con una situazione sfavorevole a questa malattia.

Tutta l'encefalite è trattata in ospedali per malattie infettive. Nella fase cronica, è necessario visitare regolarmente un neurologo, così come corsi per assumere farmaci mirati a migliorare l'attività cerebrale, ripristinare difetti atattici e motori.

prevenzione

Le misure preventive per prevenire diversi tipi di encefalite sono diverse e sono rappresentate dalle seguenti misure:

  1. Le misure preventive che possono, se possibile, prevenire l'infezione da encefalite trasmessa dalle zecche e dalle zanzare, sono la vaccinazione preventiva delle persone che vivono e / o lavorano in aree di possibile infezione. La vaccinazione standard contro l'encefalite da zecche comprende 3 vaccinazioni e dà un'immunità duratura per 3 anni.
  2. La prevenzione dell'encefalite secondaria comporta una diagnosi tempestiva e un trattamento adeguato delle malattie infettive.
  3. Limitazione dei viaggi turistici verso paesi in cui l'infezione da encefalite virale è possibile attraverso punture di zanzara.

Prevenzione e trattamento degli effetti dell'encefalite

Il processo infiammatorio nel cervello - l'encefalite, è pericoloso non solo per il suo corso acuto di patologia, ma anche per le pericolose complicanze dell'infezione. Le conseguenze del trasferimento dell'encefalite dipendono dalla forma della malattia, ma sono più comuni menomazione mentale, lavoro dell'apparato muscolo-scheletrico, patologia delle prime vie respiratorie, compresa visione offuscata o udito. L'infezione può verificarsi principalmente, penetrando nel sangue-cervello, o secondariamente, sullo sfondo di altre lesioni infettive.

L'infiammazione cerebrale primaria può essere delle seguenti forme:

  • herpetic - provocato da herpes;
  • epidemia;
  • portato dalle zecche, zanzara;
  • enteroviral - sullo sfondo del virus della polio o di coxsackie.

Una malattia secondaria si verifica in risposta a malattie come morbillo, influenza grave, varicella, rosolia, toxoplasmosi, ascesso del cervello o osteomielite. Meno comunemente, l'encefalite è di natura allergica quando una persona ha avvelenamento tossico o intossicazione sullo sfondo della sifilide, il tifo.

Clinica della malattia

L'encefalite soffre di forti mal di testa.

Al fine di adottare misure tempestive per prevenire gli effetti negativi dell'encefalite, è necessario differenziare le diverse forme della malattia, perché i sintomi generali sono simili per ogni tipo.

Segni specifici di encefalite virale:

  1. Aumento della temperatura fino a 40 gradi.
  2. Insonnia, costante affaticamento e debolezza.
  3. Condizione apatica, ridotta capacità lavorativa.
  4. Dispepsia: nausea e vomito.
  5. Debolezza muscolare, dolore alle articolazioni.
  6. Vertigini e mal di testa.

Le manifestazioni acute dell'encefalite comprendono l'apparizione di allucinazioni, sovraeccitazione nervosa, convulsioni e disturbi della coscienza.

Il rischio di danno cerebrale comprende anziani, bambini, portatori di herpes, pazienti con immunodeficienza.

Puntura con encefalite

Per confermare la diagnosi al paziente viene assegnata la seguente diagnosi:

  • esame da parte di un neurologo - il medico identifica un segno specifico di rigidità muscolare del collo;
  • condurre la puntura lombare - lo studio del liquido cerebrospinale;
  • TAC del cervello per studiare lesioni strutturali e diagnosi differenziale con patologie come il processo maligno, aneurisma o ictus;
  • l'elettroencefalogramma consente di vedere onde impulsive unilaterali o bilaterali;
  • un esame del sangue per rilevare un'infezione virale e la malattia sottostante se l'encefalite si è sviluppata una seconda volta.

Effetti dell'encefalite

Gli effetti persistenti dell'infezione sono più spesso manifestati nell'encefalite equina orientale, tale malattia nell'85% dà disturbi neurologici permanenti. Nel caso di una malattia virale, con encefalite californiana o venezuelana, le complicanze gravi sono estremamente rare.

Nel caso delle lesioni virali, come la più comune, la prognosi è favorevole. Gravi complicanze si verificano nel 30% dei pazienti, gli effetti lievi rimangono nel 12%.

Cosa determina l'insorgere di complicazioni?

  • Ciò che è importante è l'età del paziente e il livello di coscienza umana al momento del trattamento.
  • I pazienti con coscienza oppressa sono fatali o devono affrontare gravi conseguenze.
  • Quasi il 100% dei pazienti in stato di coscienza normale al momento del trattamento sopravvive e solo una piccola percentuale deve affrontare complicanze.
  • Il tempo di inizio del trattamento influenza direttamente la sua efficacia.
  • I pazienti sottoposti a coma nel 95% dei casi devono affrontare complicazioni.

Il trattamento inadeguato o la mancanza di esso spesso porta alla morte o gravi complicazioni tardive.

Complicazioni comuni

Conseguenze per l'encefalite

  • Manifestazioni di luce: mal di testa prolungato e vertigini.
  • Manifestazioni di moderata gravità: disfunzione del sistema urinario, inclusa l'incontinenza di urina e feci, patologie neurologiche, disturbi della memoria, perdita dell'udito e disturbi della vista. Affaticamento, disturbi depressivi, coordinazione alterata, debolezza muscolare, paralisi e paresi.
  • Grave conseguenze: arresto respiratorio, l'aggiunta di un'altra grave infezione. Psicologicamente correlati: disturbi della personalità, allucinazioni, nevrosi, depersonalizzazione, disturbi mentali affettivi, meningite.

Il corso lieve di encefalite dà complicazioni che possono essere curate per tutta la settimana. Le conseguenze della patologia moderatamente grave vengono eliminate in pochi mesi e i disturbi gravi vengono trattati per diversi anni.

Misure di prevenzione delle complicanze

Vaccinazione con l'encefalite - il principale mezzo di prevenzione

Prevenire l'encefalite e i suoi effetti possono essere vaccinazione. Per una protezione efficace contro l'infezione, viene effettuato un vaccino a tre componenti contro il morbillo, la rosolia e la parotite, oltre alla vaccinazione contro l'encefalite da zecche.

Le regioni pericolose hanno le proprie misure contro zecche e punture di zanzara: indossano abiti speciali, usando zanzariere. In tali luoghi, la gente non è raccomandata di uscire la sera e al mattino.

Oltre al vaccino, non ci sono mezzi e metodi di prevenzione, ma una persona con un sistema immunitario indebolito e malattie sistemiche associate patirà la patologia più difficile. A questo proposito, si raccomanda di essere regolarmente esaminati da un medico, prendere preparazioni vitaminiche e seguire la dieta.

Trattamento degli effetti dell'encefalite

Il periodo di riabilitazione dopo il trattamento dell'encefalite include l'eliminazione delle conseguenze e la loro prevenzione. Il paziente mostra il passaggio di procedure fisioterapiche, trattamento farmacologico, ripristino della parola e dell'udito, consultazione con specialisti come un oculista, ENT, logopedista, neurologo e psicoterapeuta.

Misure terapeutiche in caso di encefalite complicata

  1. Massaggio terapeutico e terapia manuale per ripristinare il tono muscolare e normalizzare la funzione del sistema muscolo-scheletrico.
  2. Hirudoterapia e terapia del calore per migliorare la circolazione di linfa e sangue.
  3. Lavorare con un logopedista è necessario per il trattamento sintomatico dei disturbi dell'udito e del linguaggio.
  4. Passare un corso di psicoterapia è una fase obbligatoria del trattamento riabilitativo, poiché ogni caso di encefalite si conclude con disturbi mentali lievi o gravi. Spesso, il trattamento da parte di uno psicoterapeuta è accompagnato dall'uso di farmaci, ma l'obiettivo principale rimane quello di migliorare l'adattamento del paziente, alleviare lo stress.

Lo psicoterapeuta lavora anche con parenti stretti, spiegando come comportarsi e prendersi cura del paziente.

Dopo il trattamento, il paziente deve assumere sedativi per normalizzare lo stato psico-emotivo, così come i farmaci anticonvulsivi in ​​caso di convulsioni e frequenti cambiamenti di stato quando l'agitazione viene sostituita dall'apatia.

Encefalite - che cos'è? Tipi, sintomi e trattamento, conseguenze, prognosi

L'encefalite è una terribile diagnosi associata a disabilità e ad alto rischio per la vita. La maggior parte delle persone ha sentito parlare di encefalite trasmessa da zecche, ma la causa della malattia può essere il meningococco, i virus, persino la sifilide e numerose vaccinazioni.

Gravi sintomi cerebrali e focali che indicano la localizzazione del processo infiammatorio nel cervello lascia spesso incurabili conseguenze neurologiche.

Transizione rapida sulla pagina

Encefalite - che cos'è?

L'encefalite è un'infiammazione che si sviluppa direttamente nel cervello. La malattia è epidemica (epidemie stagionali o epidemie in un'area limitata).

Oltre alla forma acuta, l'encefalite può essere asintomatica o simile all'influenza. Tuttavia, l'assenza di sintomi gravi non riduce il rischio di gravi complicanze. La malattia procede foci (infiammazione di una parte limitata del cervello) o diffusa (versata).

Spesso, sia l'encefalite che la meningite (lesione infiammatoria delle meningi) vengono diagnosticate simultaneamente, il che aggrava il decorso della malattia e aggrava la prognosi anche con una terapia tempestiva.

Cause di encefalite:

  • batteri - meningococco, treponema pallido, causa della sifilide;
  • virus - virus specifici dell'encefalite trasmessa da zecche, herpes, morbillo, varicella e rosolia, l'agente eziologico dell'encefalite letargica;
  • microrganismi patogeni di diversi gruppi - Toxoplasma, l'agente eziologico della malaria, tifo e rabbia;
  • vaccinazione - DTP, siero del vaiolo (soprattutto se il regime di vaccinazione e le regole per la somministrazione di vaccini non sono seguiti);
  • interruzioni autoimmuni - leucoencefalite, malattie reumatiche;
  • grave intossicazione con sostanze chimiche, monossido di carbonio.

Encefalite trasmessa da zecche

L'encefalite virale trasmessa da zecche è particolarmente comune - l'infezione si verifica quando un morso di parassiti ixodici di zecche su uccelli e roditori.

E 'possibile l'infezione e l'uso di bestiame da latte (di vacca, capra), infettato da un virus. L'infezione è già il giorno 2 entra nel sangue, ma i sintomi si manifestano 2-3 settimane dopo il morso, quando l'infezione attraverso il cibo, il periodo di incubazione è ridotto a 4-7 giorni.

I focolai di encefalite trasmessa da zecche sono registrati nei periodi di maggio - giugno e agosto - settembre. In questo caso, la popolazione locale nel 90% dei casi soffre di encefalite in forma asintomatica. In aree epidemicamente svantaggiate, la vaccinazione contro l'encefalite da zecche è raccomandata alla popolazione.

Sintomi di encefalite negli adulti

L'encefalite si sviluppa più spesso improvvisamente, con le condizioni del paziente che si deteriorano bruscamente, ei sintomi caratteristici indicano una lesione cerebrale. I primi segni di encefalite:

  1. Premendo mal di testa, coprendo l'intera testa;
  2. Aumento della temperatura fino a 38ºС e oltre, debolezza e altri segni di intossicazione;
  3. Vomito indomabile, in cui il paziente non si sente sollevato;
  4. Letargia e sedazione fino a quando lo stato di arresto con una mancanza di risposta agli stimoli esterni (luci, suono forte, formicolio) o coma.

I sintomi della foto di encefalite negli adulti

I seguenti sintomi focali indicano danni al cervello in una particolare area:

  • Lobo frontale - afasia motore (paziente dice impastata, come se avesse il porridge in bocca), un'andatura barcollante, e il disegno back to back specifiche labbra pieghevoli in un tubo, i segni di un forte calo in intelletto (stupidi scherzi, eccessiva loquacità);
  • Lobo temporale - una completa mancanza di comprensione del linguaggio nativo in assenza di perdita dell'udito, crampi agli arti o tutto il corpo, restrizione della revisione visiva
  • Lobo parietale - unilaterale mancanza di sensibilità nel corpo, perdita della capacità di conto matematica, contro la negazione dei propri reclami del paziente circa la presenza di un gran numero di suoi arti o il loro allungamento;
  • Lobo occipitale - scintille negli occhi, visione limitata su uno / entrambi gli occhi, fino alla cecità;
  • Cervelletto - debolezza muscolare in tutto il corpo, l'inclinazione nel senso di marcia (può cadere), il coordinamento dei fuzzy con movimenti ampi, occhi Begane ritmici da un lato all'altro (nistagmo orizzontale);
  • Meningi (meningoencefalite) - combinata con la meningite, encefalite manifesta forte mal di testa, fotofobia e torcicollo (la testa gettata all'indietro, il movimento del collo difficile e doloroso).

Tipi di encefalite, patogeno

Il quadro clinico generale è caratteristico di tutti i tipi di encefalite. Tuttavia, alcune delle sue forme hanno differenze drammatiche e sintomi specifici:

Encefalite trasmessa da zecche

Al momento l'infezione, la pelle del paziente virus neurotropo arrossa la parte superiore del corpo (viso, collo, petto) e l'occhio (sclera iniettato). La malattia può manifestarsi senza danni al sistema nervoso di tipo febbrile ed essere completata in 5 giorni.

In gravi procede entsefalshit con prevalenza di sintomi meningee (rigidità occipitale, sintomi specifici Brudzinskogo, spaziatura, ecc), radikuliticheskih (danneggiamento delle radici nervose spinali) e sintomi poliomieliticheskoy (appeso testa, spalle cadenti, braccia inerti appesi lungo il corpo, i piedi spastica paresi).

Encefalite influenzale

Il danno al cervello vascolare influenzale provoca gonfiore e piccole emorragie. Sviluppare contro l'influenza l'encefalite evidente peggioramento del paziente: l'inattività fisica, deterioramento della coscienza, sonnolenza, convulsioni, fino allo sviluppo di una paresi e paralisi.

Spesso unire i sintomi della nevralgia del trigemino, sciatica. Forse un coma.

Encefalite da varicella

Encefalite, complicando il corso della varicella-zoster nei pazienti con immunità ridotta, si verifica 3-7 giorni dopo l'insorgenza di rash. Il paziente ha registrato sintomi meningei, convulsioni, gonfiore del cervello in rapido sviluppo.

Encefalite da morbillo

L'encefalite virale nei bambini spesso si sviluppa con grave morbillo. Infiltrati infiltrati nel cervello e degenerazione focale delle fibre nervose si formano 3-5 giorni dopo la prima eruzione cutanea.

Caratterizzato da un ripetuto innalzamento della temperatura, accompagnato da agitazione e confusione. Sono possibili allucinazioni, sintomi di meningite, compromissione della coordinazione e convulsioni di tutto il corpo. Nei casi gravi, si sviluppa la paralisi, la funzione degli organi pelvici è disturbata.

Encefalite erpetica

gravi sintomi di encefalite erpetica (forma generalizzata) si verifica spesso nei neonati a seguito di infezione con il primo tipo di herpes virus. In primo luogo, nel cervello si verifica edema ed emorragia si formano, e poi sviluppato necrosi focale del tessuto cerebrale. Nella maggior parte dei casi, il danno si verifica nel lobo frontale o temporale.

Encefalite reumatica

Questa forma di encefalite viene spesso diagnosticata 1 mese dopo il mal di gola. Un ruolo importante è giocato dalla sensibilizzazione del corpo e dalla reazione autoimmune inadeguata. Contemporaneamente al danno al cervello, l'infiammazione reumatica si verifica spesso nel cuore e nelle articolazioni.

Encefalite giapponese

Distribuito in paesi asiatici, trasmesso con punture di zanzara. Spesso si verifica con una prevalenza di segni di meningite sierosa e grave sindrome da tossina infettiva.

Encefalite Economo

L'encefalite epidemica, chiamata letargico o malattia del sonno, è pericolosa dallo sviluppo del parkinsonismo. Con un lungo corso al posto della distrofia si formano cicatrici di gangli. Un sintomo caratteristico è la compromissione dell'alloggiamento delle pupille durante una normale reazione alla luce.

Le conseguenze di encefalite salvato abbastanza serio: il paziente sta lentamente morendo di fame e di malattie uniti aggravare i sintomi del morbo di Parkinson.

Trattamento di encefalite, droghe

L'encefalite cerebrale richiede misure radicali per salvare la vita del paziente e una riabilitazione di follow-up a lungo termine per minimizzare gli effetti neurologici.

Regime di trattamento approssimativo:

  • Terapia etiotropic - antibiotici per via endovenosa o agenti antivirali (immunoglobuline Tsitozinarabinoza) a seconda del patogeno;
  • trattamento sintomatico - antipiretici, antidolorifici;
  • lotta contro il gonfiore del cervello - l'inclusione nel contagocce Mannitol, Furosemide, Diacarba;
  • migliorare il potere tessuto cerebrale - nootropics piracetam, Pantogam Cerebrolysin (controindicata nella sindrome convulsiva);
  • condizioni di shock - corticosteroidi (Prednisolone, Idrocortisone, Dexazone);
  • anticonvulsivi - Seduxen, ossibutirrato, esenal con atropina;
  • con paresi - Prozerin, Dibazol, Oksazil;
  • con segni di parkinsonismo - L-Dofa.

Molto spesso vengono iniettati farmaci insieme a soluzioni per infusione che riducono la tossicità del corpo. Nei casi più gravi, viene eseguita la rianimazione.

Previsione ed effetti dell'encefalite

Nella maggior parte dei casi, soprattutto in gravi sintomi, encefalite riserve conseguenze neurologiche: lo strabismo, sostenuta riduzione del tono muscolare nelle gambe, mal di testa sono spesso causati dallo sviluppo di aracnoidite.

Nella necrosi grave e su larga scala del cervello, il rischio di morte è molto alto, anche con un trattamento tempestivo.

Pertanto, non dovremmo trascurare la vaccinazione (vaccinazione) contro determinati tipi di encefalite quando ci si reca in zone con una situazione sfavorevole a questa malattia.