Capogiri e nausea: cause e trattamento

Prevenzione

Molti di noi hanno familiarità con sensazioni come nausea, debolezza e vertigini. Questi sintomi accompagnano molte malattie. I medici distinguono più di ottanta malattie, che sono accompagnate da tali manifestazioni. Le malattie dell'apparato vestibolare, il sistema cardiovascolare, i disturbi della circolazione cerebrale, l'osteocondrosi, l'anemia, l'avvelenamento e l'intossicazione nelle malattie infettive non sono tutte cause di vertigini e nausea.

Per eliminare questi sintomi spiacevoli, è estremamente importante conoscere la ragione del loro aspetto e nel nostro articolo cercheremo di far conoscere al lettore le più comuni malattie e condizioni del corpo che possono provocarle.

Cosa sono le vertigini e la nausea?

La vertigine è una sensazione in cui una persona sente che lui o gli oggetti si muovono o ruotano attorno a lui. Questo è uno dei reclami più frequenti di pazienti di dottori di varie specializzazioni, e richiede di scoprire la causa dell'evento. In alcuni casi, le vertigini sono causate da una combinazione di diverse cause.

La nausea è la sensazione di un bisogno riflesso di evacuare il contenuto dello stomaco, cioè di vomitare. Questo sintomo può essere provocato da varie cause locali (ad esempio, in caso di avvelenamento) o cerebrali (ad esempio, con una diminuzione della pressione sanguigna). Le cause locali di nausea sono causate da avvelenamento, intossicazione e infezioni intestinali. Quando ciò accade, la mucosa dello stomaco o dell'intestino viene irritata da tossine o sostanze tossiche - in risposta a tale esposizione, lo stomaco cerca di liberarsene. Con cause cerebrali, la nausea si verifica a causa di insufficiente apporto di ossigeno e sostanze nutritive al cervello. Questo provoca l'apparizione di un impulso nervoso, che dà un segnale al rilascio dello stomaco. Tale reazione protettiva del corpo è causata dal fatto che il cervello sta cercando di salvare la sua energia per la propria sopravvivenza, perché è necessaria una grande quantità di energia per digerire il cibo.

Tipi e tipi di vertigini

Le vertigini sono divise dagli specialisti in due tipi:

  • centrale - compaiono nelle malattie del cervello;
  • periferica - compaiono con lesioni del nervo vestibolare o dell'orecchio interno.

Le vertigini sono anche divise in:

  • sistemico - diventa una conseguenza di un fallimento nel normale funzionamento di alcuni dei sistemi (vestibolare, muscolare, visivo);
  • fisiologico (o non sistemico) - sono il risultato di una situazione stressante, mancanza di glucosio, affaticamento, cinetosi.

Le cause più comuni di vertigini e nausea

Non saremo in grado di considerare assolutamente tutte le cause dello sviluppo di vertigini e nausea nel contesto di un solo articolo, e quindi ci concentreremo sui più comuni:

  1. Osteocondrosi cervicale - le vertigini possono essere accompagnate da nausea, appare o aumenta con movimenti diversi (più pronunciato con una svolta improvvisa o elevazione della testa, cambiando la posizione del corpo). Allo stesso tempo, il paziente ha un'andatura "burrascosa", dolore al collo, limitati movimenti della testa, una sensazione di intorpidimento o formicolio in alcune dita e persino un disturbo di orientamento nello spazio.
  2. Labyrinthitis (infiammazione nell'orecchio medio) - oltre a vertigini e nausea, il paziente ha segni di una diminuzione o perdita dell'udito e lo scarico di una natura diversa dal condotto uditivo.
  3. Neurite vestibolare: aumenta la sensazione di vertigini quando si gira la testa e si alza da una sedia o dal letto ai piedi. Una caratteristica di questa malattia si esprime nella rapida partenza e miglioramento della condizione entro 2-4 giorni. Successivamente, per un periodo di tempo, si possono ripetere episodi di nausea e vertigini.
  4. Malattia di Meniere - capogiri e nausea manifestati chiaramente sullo sfondo degli acufeni, segni di perdita dell'udito e periodi di vomito.
  5. Lesioni alla testa o alla colonna vertebrale - si verificano sempre sullo sfondo di attacchi di vertigini e nausea, che sono espressi in vari gradi.
  6. Strokes - vertigini e nausea sono caratterizzati dalla loro durata, si sentono e si sviluppano in modo acuto, accompagnati da grave debolezza, doppia visione, disturbi del linguaggio, coordinazione e sensibilità.
  7. Vertigini posizionali benigne - le sue manifestazioni sono significativamente migliorate con qualsiasi cambiamento nella posizione del corpo. Questa condizione è sempre confermata da un test speciale. Per eseguirlo, il paziente si siede per 1 minuto sul bordo del divano, gettando indietro la testa. Quindi si adatta rapidamente al divano e gira la testa di 45 gradi su un lato. Se si verifica un capogiro di posizione benigno quando si gira la testa, il paziente avverte capogiri e la persona che lo osserva può notare un movimento involontario dell'occhio lungo un piano verticale o orizzontale (nistagmo).
  8. Patologia dei muscoli oculari - lo sfarfallio delle immagini prima degli occhi provoca l'insorgenza di un attacco di vertigini e nausea. Questi disagi in pochi minuti scompaiono completamente dopo l'eliminazione dello sfarfallio.
  9. Emicrania basilare - nausea e vertigini diventano precursori di un attacco e si manifestano circa un'ora prima che inizi. Questi sintomi, i precursori, sono completati da vomito, oscuramento e mosche tremolanti nei gas, tinnito e vari altri sintomi neurologici.
  10. Fistola perilinfatica - sullo sfondo di uno sviluppo improvviso di sordità unilaterale e comparsa di acufeni, vomito, vertigini e nausea.
  11. Tumori al cervello - la gravità delle vertigini e della nausea si modifica gradualmente, sono significativamente aggravate in alcune posizioni e in alcuni casi sono integrate da sordità unilaterale e intensi mal di testa.
  12. Farmaci - sono vertigini e nausea che diventano gli effetti collaterali più frequenti di vari farmaci anticonvulsivanti, antibatterici, sulfanilamide, sedativi, ipotensivi, cardiaci e di altro tipo. Il paziente deve segnalarli al medico. Annullare il farmaco o ridurre il dosaggio può interrompere completamente il loro aspetto.
  13. Malattie del sistema cardiovascolare - vertigini e nausea possono essere il risultato di elevati livelli di colesterolo e aterosclerosi. Il restringimento dei vasi sanguigni del cervello contribuisce alla sua carenza di ossigeno e allo sviluppo dei sintomi che stiamo considerando. Sono spesso accompagnati da mal di testa, memoria alterata e attenzione, affaticamento.
  14. Le mestruazioni, la menopausa, la gravidanza - uno squilibrio ormonale può causare vertigini e nausea. Gli stessi sintomi possono apparire sullo sfondo di una mestruazione eccessivamente pesante, dal momento che qualsiasi significativa perdita di sangue causa l'ipossia del cervello. Il periodo climaterico si verifica spesso sullo sfondo di salti acuti e frequenti della pressione sanguigna ed è accompagnato da una pronunciata aumentata eccitabilità della parte vegetativa del sistema nervoso.
  15. Situazioni stressanti - spasmo dei vasi cerebrali e la sua ipossia accompagna sempre un forte sovraccarico nervoso e provoca vertigini e nausea.
  16. Anemie e disturbi alimentari - vertigini e nausea sono il risultato di una mancanza di nutrienti per il cervello, gli effetti delle tossine prodotte nel tratto gastrointestinale a causa di disturbi digestivi.
  17. Pressione sanguigna bassa o alta: vertigini e nausea si manifestano improvvisamente, accompagnati da mal di testa di varia gravità, attacchi di vomito (in alcuni casi frequenti), sensazione di caldo o freddo.
  18. Avvelenamento e assunzione di alcol - sostanze tossiche e prodotti di degradazione dell'alcool influenzano negativamente la mucosa gastrica, le cellule cerebrali e provocano lo sviluppo di un attacco di nausea e vertigini. Spesso si verificano sullo sfondo di vomito, mal di testa e altri segni di intossicazione.
  19. Vecchiaia - vertigini e nausea sono causati da cambiamenti nella psiche e cambiamenti degenerativi nei nuclei sottocorticali del cervello, nel sistema vestibolare, nel cervelletto, nei vasi, nei nervi cranici e nell'apparato staminale. Può essere accompagnato da varie menomazioni visive.
  20. Il mal d'auto - vertigini e nausea sono provocati da vibrazioni o vibrazioni monotone del corpo durante il movimento. Quasi sempre accompagnato da mal di testa o vomito.

Per identificare le cause alla radice del frequente verificarsi di episodi di vertigini e nausea, si raccomanda ai pazienti di sottoporsi a una diagnosi completa, che determinerà la genesi di questi sintomi.

diagnostica

Nel processo di esame del paziente, il medico presta molta attenzione alla collezione di anamnesi. Egli specifica il momento in cui si manifestano questi sintomi, la natura delle vertigini, i sintomi di accompagnamento, la presenza di lesioni, l'udito o la perdita della vista. Il medico chiederà sempre al paziente quali medicine prende, se usa alcol e droghe.

Inoltre, al paziente possono essere assegnate varie procedure diagnostiche, la cui combinazione dipende in gran parte dalla storia medica raccolta dal medico. Le indagini complesse possono includere:

  • esami del sangue;
  • ECG;
  • elettroencefalografia;
  • Ultrasuoni di vari organi e vasi del cervello;
  • radiografia del rachide cervicale;
  • esame neurologico e otoneurologico;
  • Risonanza magnetica del cervello;
  • audiometria tonale.

Dopo aver analizzato tutti i dati ottenuti, al paziente può essere somministrato un trattamento appropriato.

Trattamento di vertigini e nausea

Ognuno di noi dovrebbe essere in grado di fornire il primo soccorso per attacchi di vertigini e nausea. Comprende le seguenti attività:

  • Posare il paziente su una superficie orizzontale e fornire aria fresca;
  • garantire condizioni di temperatura normali;
  • dare da bere 7-10 gocce di solfato di atropina;
  • in caso di incoscienza, suggerire di offrire un batuffolo di cotone immerso in ammoniaca liquida sotto le narici;
  • in caso di tensione nervosa, offrire sedativi o tranquillanti (tintura di motherwort, valeriana, Novo-passit, Seduxen, Andaksin, ecc.);
  • con una pressione ridotta, dai una tazza di tè caldo dolce da bere;
  • chiamare un medico o un'ambulanza.

Il trattamento di vertigini e nausea può essere prescritto solo da un medico. Ha lo scopo di eliminare la causa (o le cause) della sua insorgenza e la terapia della malattia di base. Il trattamento isolato di questi sintomi non ha senso, poiché riappariranno.

Per alleviare le condizioni del paziente durante gli attacchi di nausea e vertigini possono essere applicati:

  • Diazepam, Meklozin, Promethazine, Scopolamine, Lorazepam e altri farmaci vestibololitici;
  • terapia disidratante con eufillina per via endovenosa e mannitolo;
  • Betaistina cloridrato;
  • Reglan o Metoclopramide (per eliminare la nausea o il vomito dolorosi);
  • cinnarizina;
  • Vasano, Aeron, Tsiklizin, Promethazine, adesivi scopolamina, Bonin, Dramina (in caso di mal di mare).

Buoni risultati si ottengono conducendo sessioni di terapia manuale, massaggio terapeutico, agopuntura e allenamento fisico terapeutico.

Cosa può e dovrebbe fare il paziente?

Prima di tutto, il paziente dovrebbe consultare un medico e seguire tutte le sue raccomandazioni. Vertigini e nausea autogeneranti sono assolutamente prive di significato!

Il paziente può aiutare il medico e aumentare l'efficacia del trattamento, aderendo a semplici regole:

  • evitare la disidratazione e bere abbastanza acqua;
  • smettere di fumare bevande alcoliche e bere eccessivamente il caffè;
  • mangiare bene;
  • abbastanza per camminare all'aria aperta;
  • non guidare;
  • maestro tecnica di rilassamento per eliminare l'ansia;
  • in caso di vertigini, non chiudere gli occhi, ma focalizzare gli occhi su un oggetto fisso, sedersi o sdraiarsi;
  • quando ti senti incosciente, siediti con la testa tra le ginocchia.

Gli attacchi di vertigini e nausea nella maggior parte dei casi non rappresentano una seria minaccia per la salute, ma possono causare malattie molto gravi e pericolose. Ogni persona dovrebbe essere consapevole di questo e, se si verificano frequenti attacchi di questi sintomi, essere esaminati da un medico, che consentirà di escludere o confermare patologie gravi e prescrivere un trattamento appropriato. Solo un simile approccio al problema eliminerà questi sintomi ed eviterà conseguenze gravi.

Quale dottore contattare

Con vertigini, accompagnato da nausea, è meglio consultare un medico generico e un neurologo. Questi specialisti diagnosticheranno e scopriranno il motivo di tali manifestazioni. In alcuni casi, dopo aver determinato la diagnosi, è necessario consultare uno specialista: medico ORL (in caso di patologie dell'orecchio medio e interno), traumatologo (in caso di lesione spinale e cranio), oncologo e neurochirurgo (in forma focale del cervello), ginecologo (in gravidanza o menopausa patologica ), un ematologo (con anemia), un cardiologo (con aterosclerosi, ipertensione) e, infine, un narcologo con intossicazione da alcol cronica. Trovare le cause delle vertigini spesso richiede molto tempo, ma è necessario per il corretto trattamento della malattia.

Vertigini e nausea

Puoi contare più di 80 malattie, accompagnate da vertigini e nausea. A volte questo sintomo è il principale, in altri casi accompagna e pesa il decorso clinico della malattia, indica il grado di coinvolgimento degli organi e dei sistemi interni.

Nell'origine della nausea, vomito, vertigini, è coinvolta una reazione dal sistema cardiovascolare e nervoso, una particolare lesione. Scoprire la connessione con altre manifestazioni è molto più facile per una persona adulta, che capisce cosa gli sta accadendo ed è difficile per un bambino spaventato. Analizzeremo le cause e le malattie alla base di tali sintomi.

Come si verifica la sindrome?

Le vertigini sono una sensazione spiacevole della mancanza di stabilità degli oggetti circostanti, sono percepiti come rotanti o in movimento, mentre la persona perde il suo equilibrio, non può muoversi con sicurezza, distinguere la direzione e gli obiettivi.

Si manifesta nei pazienti con la rotazione del busto, chinandosi ("vertigini"), sotto forma di vertigini con nausea e vomito. Un sistema complesso dell'apparato vestibolare è responsabile della corretta percezione e valutazione dei movimenti. Il suo centro si trova nel cervelletto. Ma la valutazione dipende dallo stato di informazione che passa attraverso le speciali fibre nervose dai sensi.

Pertanto, i "colpevoli" delle vertigini possono essere:

  • unità centrale - nella sconfitta del cervelletto causata da malattie del cervello;
  • periferica - se la visione è compromessa, il nervo vestibolare, l'orecchio interno è coinvolto nella patologia.

Inoltre, produrre vertigini:

  • fisiologico - non vi è alcuna patologia dell'apparato vestibolare, che si manifesta a causa della fame (calo del livello di glucosio nel sangue), una situazione stressante (conseguenza di scarica di adrenalina e spasmo dei vasi cerebrali), con mal d'auto durante il trasporto, superlavoro;
  • sistemico (patologico) - sempre causato da una malattia con danno e funzionamento alterato del cervelletto, i collegamenti che compongono l'apparato vestibolare, la vista, i muscoli.

La nausea ha anche cause centrali e periferiche. Il principale centro emetico si trova nel midollo allungato. Ricevere segnali attraverso i percorsi interni, a livello subliminale di irritazione, non provoca il vomito, ma una sensazione del suo approccio.

Il cervello riceve un impatto sulla zona centrale lungo i nervi ascendenti, dal sangue, a seconda della composizione del livello ormonale, del glucosio e di altre sostanze. Le tossine e le tossine non escrete irritano il centro e contribuiscono alla nausea e al vomito.

Le cause locali sono cambiamenti nell'acidità del succo gastrico, l'accumulo di una grande quantità di cibo non digerito, dolore durante un'ulcera e un cancro. In questo caso, il corpo sta provando con l'aiuto del vomito per liberarsi di pererazhdeniya, per liberare lo stomaco.

Le cause di nausea e vertigini sono associate all'apporto di sangue generale al cervelletto e al midollo. L'interruzione della fornitura di neuroni con ossigeno e sostanze nutritive durante l'ischemia li porta a uno stato di ipossia, le cellule non sono in grado di sintetizzare energia, il contenuto di elettroliti è disturbato.

Di conseguenza, vari tipi di insufficienza circolatoria cerebrale con attacchi di vertigini, mal di testa, nausea e vomito, sonnolenza e disturbi transitori della coscienza si manifestano clinicamente.

I sintomi di vertigini e nausea sono una componente importante di molte malattie neurologiche, che sono conseguenze dei disturbi circolatori nel cervello durante le crisi ipertensive, un calo della pressione sanguigna in condizioni di shock.

Quali condizioni fisiologiche causano nausea e vertigini?

Le cause fisiologiche di vertigini e nausea comprendono i cambiamenti ormonali che si verificano nelle donne durante la gravidanza, durante la menopausa. Nelle ragazze, i segni appaiono con pesanti mestruazioni. Un certo ruolo è giocato dalla sensibilità del corpo a moderare la perdita di sangue e le carenze nutrizionali.

Le donne si lamentano di avere le vertigini, sono preoccupate per la debolezza, barcollano mentre camminano. Se c'è dolore nell'addome inferiore, è urgente contattare la clinica prenatale e scoprire il motivo.

La distonia vegetovascolare è considerata da alcuni come un processo fisiologico, altri sono patologici. Non c'è dubbio che tutti i sintomi si verificano negli adolescenti e nei bambini. Sono associati a fluttuazioni ormonali durante i periodi di crescita attiva. Gli scolari spesso soffrono di capogiri, stanchezza. Questo vale anche per le donne giovani e impressionabili. Nessun danno d'organo è rilevato.

Vertigini e vomito - una frequente reazione del sistema nervoso umano alle vibrazioni e alle vibrazioni del corpo durante il trasporto, in volo, in mare. La gente lo chiama "cinetosi" o "mal di mare". I segni sono accompagnati da abbondante saliva, mal di testa nelle tempie, sudorazione. Associato con una bassa funzione adattativa del sistema nervoso autonomo.

Situazioni stressanti - il rilascio di catecolamine, vasi cerebrali con spasmi temporanei, entra in una reazione normale. La condizione è normalizzata dopo le procedure di riposo e lenitive. L'ipossia non raggiunge i valori soglia e non causa disordini circolatori nei neuroni. Con ripetizione frequente, la natura del cambiamento è rotta. Il vasospasmo causa patologia.

Quando si verificano forti capogiri e nausea nelle malattie neurologiche?

I sintomi neurologici sono molto specifici. I neurologi medici verificano i riflessi, la sensibilità delle diverse aree del corpo, la natura dei movimenti, la stabilità e lo stato di equilibrio. La combinazione di segni consente di giudicare la sconfitta di alcune aree del cervello, i nervi periferici.

Osteocondrosi cervicale - dà ad un adulto molti tormenti. La malattia è causata da alterazioni degenerative-distrofiche nella cartilagine intervertebrale. Il più delle volte, i pazienti lamentano dolore al collo da un lato, aggravato da tentativi di movimento.

Grave capogiri e nausea si verificano quando si solleva la testa, girando improvvisamente. La diminuzione in equilibrio, l'instabilità in passo, l'intorpidimento delle dita di mani vengono alla luce. Neurite vestibolare - si verificano gravi capogiri in un paziente quando si alza dal letto, si alza da una sedia, si gira la testa. I sintomi si verificano improvvisamente, passano dopo 2-4 giorni. Forse la ricorrenza di attacchi.

La malattia di Meniere è caratterizzata da acufeni pronunciati, perdita dell'udito, vertigini e nausea con attacchi di vomito. Violazione della circolazione cerebrale - si verificano sotto forma di crisi vascolari, ictus emorragico e ischemico. I sintomi dipendono dal tipo di violazione, dalla prevalenza del processo. Ci sono forme acute e croniche.

I sintomi neurologici includono:

  • vomito prolungato, vertigini e nausea;
  • grave debolezza negli arti;
  • perdita di sensibilità;
  • la paralisi;
  • sensazione di oscuramento, visione doppia, luccichio di punti luminosi;
  • perdita di campi visivi;
  • difficoltà di parola;
  • squilibrio;
  • sensazione di rotazione di oggetti;
  • disturbo transitorio della coscienza;
  • disturbo del sonno;
  • mal di testa, sensazione di "pulsazione" nella testa.

Emicrania basilare - l'aura della malattia è manifestata dai precursori, indicano che i segni della malattia appariranno dopo mezz'ora o un'ora. La nausea e le vertigini sono spesso i primi a indicare l'inizio di un attacco, i successivi mal di testa acuti su un lato della testa. L'emicrania è accompagnata da vomito, oscuramento negli occhi e mosche lampeggianti, rumore nelle orecchie.

Tumori al cervello - spesso causano forti mal di testa, c'è un peggioramento delle condizioni del paziente in una certa postura, perdita della vista, sordità, disturbi vestibolari.

Quando nausea e vomito non sono associati a malattie del sistema nervoso?

I medici di qualsiasi profilo devono affrontare sintomi quali nausea e vertigini. Sono causati dalla patologia generale. Delle malattie del sistema cardiovascolare, è necessario notare la distonia neurocircolatoria negli adolescenti, ipertensione vera e sintomatica. L'alta pressione si manifesta con crisi ipertoniche.

Il paziente ha:

  • mal di testa nella parte posteriore della testa, tempie, corona della natura pulsante;
  • vertigini e nausea;
  • sensazione di brividi e tremori muscolari;
  • mosche lampeggianti davanti ai suoi occhi;
  • possibile fuoriuscita di sangue dal naso;
  • sentirsi a corto di fiato;
  • cucire e premere i dolori nella regione del cuore.

Lesioni della testa e della colonna vertebrale - causano disturbi vestibolari di grado variabile da crisi a breve termine a vertigini persistenti. A seconda della gravità della lesione, le aree della sostanza cerebrale che sono importanti per il supporto vitale possono essere danneggiate.

Le malattie endocrine sono spesso accompagnate da sintomi simili nello stato di ipoglicemia (una diminuzione del glucosio nel sangue di un paziente con diabete mellito), compromissione della funzionalità tiroidea.

Nella pratica di un otorinolaringoiatra, si trova spesso labirintite, come l'infiammazione dell'orecchio medio. Oltre al dolore, perdita dell'udito, secrezione purulenta dal condotto uditivo, si manifesta con vertigini e nausea. Un optometrista medico durante l'esame degli organi della vista rivela la causa delle vertigini nella debolezza dei muscoli oculari. Ciò causa lo sfarfallio davanti agli occhi.

La mancanza di cibo nella frutta, i prodotti a base di carne contribuiscono allo sviluppo dell'anemia (anemia). La malattia si sviluppa anche in caso di una patologia dello stomaco e dell'intestino, che non consente di assorbire le sostanze provenienti dal cibo. Il cervello non ha abbastanza calorie per ricostituire le riserve energetiche. Pertanto, i pazienti sviluppano nausea e vertigini.

L'intossicazione alimentare e l'esposizione a sostanze tossiche tossiche, intrappolate attraverso gli organi digestivi nel sangue, inibiscono direttamente la funzione cerebrale. Un effetto simile provoca l'uso di alcol, droghe. I segni di intossicazione sono aggiunti:

  • dolore addominale (nella regione epigastrica, lungo l'intestino);
  • vomito con amaro in bocca, indicando reflusso duodenogastrico (un riflusso della massa alimentare dal duodeno e dallo stomaco);
  • diarrea;
  • aumento della temperatura;
  • debolezza.

Cosa non dovrebbe essere dimenticato

I sintomi possono essere causati dal surriscaldamento del bambino nel calore, un "colpo" solare sulla spiaggia. Le persone anziane sotto l'influenza di aterosclerosi, insufficienza cerebrale cronica, malattie passate formano disturbi vestibolari:

  • barcollando mentre cammina;
  • periodi di nausea;
  • perdita di coscienza e orientamento a breve termine;
  • diminuzione della memoria e dell'attenzione;
  • ipovedenza e visione;
  • cambiamento di carattere.

Quando si identificano le cause di vertigini e nausea, un ruolo importante appartiene all'effetto negativo dei farmaci. Pertanto, il medico dovrebbe essere informato su tutti i rimedi farmacologici e folcloristici che il paziente sta assumendo. Ogni persona ha la sua sensibilità, è impossibile prevedere la risposta al trattamento in anticipo.

Se compaiono vertigini e nausea, interrompere l'assunzione e consultare un medico. Il più delle volte il vomito è causato da antibatterici, anticonvulsivanti, ipotensivi, sedativi, sulfamidici, farmaci cardiaci.

diagnostica

Per esaminare un paziente con vertigini, vomito e nausea, il medico esegue prima un'inchiesta e verifica la presenza di altri segni della malattia proposta. Assicurati di controllare:

  • indicatori del test del sangue (rilevazione dell'anemia, disturbi del metabolismo lipidico nell'aterosclerosi, segni di un processo infiammatorio);
  • curva dello zucchero per escludere il diabete;
  • l'elettrocardiografia aiuta a eliminare le malattie cardiache;
  • elettroencefalogramma - indica la funzione delle singole parti del cervello;
  • L'ecografia dei vasi cerebrali consente di identificare la causa dei disturbi circolatori;
  • radiografia del rachide cervicale rivela osteocondrosi;
  • la risonanza magnetica mostrerà più accuratamente la struttura del cervello.

Come trattare e cosa fare durante un attacco?

Prendere medicine da soli non è solo inutile, ma anche dannoso. È necessario sottoporsi ad un esame, scoprire la causa del malessere, quindi trattare una malattia specifica. Se la nausea non scompare a lungo, si consiglia di bere una quantità sufficiente di acqua al giorno (per un adulto non inferiore a 1,5 litri), per dare al bambino un drink in qualsiasi forma consentita.

È necessario smettere di fumare, usare frequentemente caffè forte, alcool, birra, fermare la passione per le diete alla moda, organizzare una dieta, un contenuto adeguato di frutta e verdura, carne e latticini, camminare di più, camminare, andare all'auto-allenamento, yoga.

Nell'osteocondrosi, sono raccomandati l'allenamento fisico terapeutico, il nuoto, le procedure di fisioterapia. Se hai le vertigini non riesci a controllare il trasporto, devi sederti o sdraiarti in una posizione comoda, guardare con uno sguardo per scegliere un oggetto fisso e concentrarti su di esso, informare le persone vicine, chiedere aiuto.

Come primo soccorso, è necessaria una persona con vertigini e nausea prima di chiamare un medico dell'ambulanza:

  • è conveniente mettere il paziente (sulla spiaggia all'ombra) in modo che in caso di perdita di coscienza non cada e si ferisca;
  • cercare di organizzare il flusso d'aria (sbottonare il colletto, legare);
  • portare al naso cotone con ammoniaca liquida;
  • dare a una persona una tazza di tè caldo dolce.

Con avvelenamento ovvio offrono l'opportunità di bere molta acqua. Non è possibile offrire la medicazione del paziente, è necessario scoprire se ha con sé il farmaco prescritto. Eliminare il disagio di nausea e vertigini è impossibile senza conoscere le ragioni. La terapia post-esame ha lo scopo di trattare la patologia e prevenire conseguenze pericolose.

Cause di forti capogiri e nausea

Sei preoccupato per nausea e vertigini? In una situazione del genere, anche le persone lontane dalla medicina suggeriscono che una donna dovrebbe fare un test di gravidanza.

Tuttavia, non è sempre la causa di questi sintomi è così gioiosa, e non solo le donne del periodo riproduttivo soffrono di una tale malattia. Molto spesso, gli anziani si lamentano con il medico delle denunce di vertigini e nausea concomitanti. Gli studi dimostrano che la diagnosi è impostata rapidamente (in quasi il 90% dei casi solo sulla base dell'anamnesi): insufficienza circolatoria cerebrale. Chi non ce l'ha?

In effetti, questa è una delle cause delle vertigini, ma la sua frequenza è molto esagerata. I pazienti iniziano a prendere farmaci vascolari, ma non ci sono risultati.

In questo articolo, è possibile trovare la risposta sulle cause più comuni di questi sintomi e sui principi della diagnosi differenziale.

L'urgenza del problema

Circa il 10-16% dei pazienti lamenta regolarmente vertigini e spesso nausea associati a terapeuti e neurologi. Circa la metà di loro sono pensionati, il 30% sono dipendenti della sfera intellettuale, e il resto è lavoro fisico. Le donne soffrono di vertigini (o raggiungono il medico) molto più spesso: nel 75% dei casi. Vertigini colpisce in modo significativo la qualità della vita: il 40% di coloro che cercano assistenza medica li sperimentano ogni giorno e un altro 40% - più volte alla settimana, e il 10% - costantemente. Ogni quinto paziente manifesta sintomi così gravi da interferire con la sua capacità di lavorare e le persone sono costrette a rimanere a casa. Nel 10% dei casi riportati, le convulsioni sono state accompagnate da perdita di conoscenza.

Un grande studio è stato condotto a San Pietroburgo: i pazienti con disturbi da vertigini e nausea concomitante sono stati visitati da un terapeuta. Ha diagnosticato e prescritto il trattamento. Quindi sono stati condotti test diagnostici, in seguito ai quali la diagnosi è stata verificata e corretta.

Si è scoperto che nel 40% dei casi la conclusione del terapeuta era la seguente: "Encefalopatia deambulatoria sullo sfondo di aterosclerosi e malattia ipertensiva". Questa patologia è stata confermata solo nel 10% dei pazienti in questo gruppo. L'errore di diagnosi era che le conclusioni erano state formulate solo sulla base di reclami, età, storia e fattori di rischio.

Pertanto, nonostante il fatto che solo un medico possa risolvere le cause di vertigini e nausea, a volte è molto difficile per un medico distrettuale, un medico di base. Qui è necessario prendere in considerazione diverse funzionalità:

  1. Non si deve iniziare il trattamento immediatamente dopo la conclusione, stabilita sulla base di lamentele e anamnesi;
  2. È necessario verificare la diagnosi preliminare, a prescindere da quanto possa sembrare ovvio (a causa dell'età e di altri fattori di rischio), da metodi di laboratorio e strumentali;
  3. Il neurologo e l'otorinolaringoiatra hanno un arsenale di opportunità per una diagnosi differenziale più ampia del terapeuta.

È molto importante tenere conto della complessità della struttura dell'analizzatore vestibolare, delle sue connessioni con il sistema nervoso centrale e della varietà di malattie accompagnate da una clinica simile.

A questo proposito, la diagnosi competente delle condizioni manifestate da vertigini e nausea, si compone di diverse fasi:

  • in primo luogo, si scopre il tipo di vertigini. Sulla base di ciò, viene fatta una prima conclusione sul danno a quale sistema di organi è causato (vestibolare o meno);
  • in secondo luogo, la diagnostica differenziale viene eseguita in una delle direzioni:
  1. Se l'eziologia non è associata all'apparato vestibolare, avviene un esame terapeutico del sistema nervoso, cardiovascolare e di altri organi e sistemi.
  2. Se la vertigine dell'eziologia vestibolare, allora è determinata, la genesi centrale o periferica in lui;
  • in terzo luogo, viene specificata la forma nosologica della malattia.

Cosa sono le vertigini?

La domanda su come una persona si sente stordita, come si sente, sembra molto strana. Tuttavia, deve essere il primo a essere chiesto dal medico.

Il fatto è che il concetto di "vertigine" implica una sensazione di instabilità e rotazione nello spazio del proprio corpo o degli oggetti circostanti. Secondo i dati della ricerca, molte altre sensazioni sono spesso definite capogiri:

  • grave debolezza o svenimento;
  • vuoti nella testa;
  • suonare nelle orecchie;
  • fascia davanti a te;
  • oscuramento degli occhi;
  • incapacità di concentrarsi;
  • forte ansia;
  • nausea, ecc.

Se il medico non determina il significato del concetto di "capogiro" che una persona ha in mente, la diagnosi può essere fatta in modo errato. Pertanto, non sarà ricevuto un trattamento adeguato.

Come dimostra la pratica, c'è un'alta percentuale di "ictus" o "ictus" diagnosticati erroneamente e persino di handicap in questo senso. Mentre le vertigini sono causate da una malattia completamente diversa che può essere curata abbastanza rapidamente.

Classificazione delle vertigini

Capogiri non sistematici

Secondo le statistiche, ¾ pazienti che vanno dal medico con disturbi vegetativi si lamentano di vertigini, che non ha nulla a che fare con l'illusione di rotazione del proprio corpo o degli oggetti intorno. Se la clinica descritta non corrisponde al vero quadro vertiginoso, la sua causa dovrebbe essere ricercata non nel sistema dell'apparato vestibolare, ma in altri, in particolare:

  • patologie del sistema nervoso (encefalopatia dyscirculatory, insufficienza circolatoria della zona vertebrobasilare, polineuropatia e altre malattie);
  • violazioni del sistema cardiovascolare (aritmie, insufficienza cardiaca);
  • disturbi del funzionamento degli organi di secrezione interna (diabete mellito, malattie della tiroide);
  • malattie degli organi della vista (miopia, presbiopia);
  • anemia, ecc.

La varietà di malattie che sono accompagnate da forti capogiri e nausea, richiede una diagnosi differenziale scrupolosa per identificare la causa esatta.

Vertigine sistemica

Un quarto dei pazienti lamenta capogiri vere o vestibolari quando vanno dal medico. Spesso è accompagnato da altri disturbi autonomici:

  • nausea, vomito;
  • iperidrosi (sudorazione eccessiva);
  • cambiamenti nella frequenza cardiaca, fluttuazioni della pressione sanguigna;
  • nistagmo (movimenti oscillatori involontari dei bulbi oculari).

Ci sono i seguenti tipi di vertigini sistemiche:

  1. Se ti senti ruotare nell'ambiente - propriocettivo;
  2. Con l'illusione di "oscillare sulle onde", "cadere giù", il supporto irregolare è tattile;
  3. Con la rotazione apparente degli oggetti circostanti - visivi.

In base al livello della lesione, si distinguono le sindromi vestibolari centrali e periferiche (CVS e PVA).

CWS è caratterizzato dalle seguenti caratteristiche:

  1. Si verifica nella patologia delle formazioni vestibolari nel cervello.
  2. Le vertigini non sono molto forti, ma prolungate (forse diversi giorni).
  3. Nei processi acuti che interessano i nuclei vestibolari, può esserci una sensazione di forte rotazione. I sintomi residui dei disturbi dell'apparato vestibolare possono durare per anni.
  4. I disturbi dell'udito sono rari, associati alla sconfitta del mesencefalo. Quando appare la perdita dell'udito bilaterale.
  5. Il nistagmo che si verifica nel CVV presenta alcune differenze:
  • può essere multiplo (vale a dire, il movimento dei bulbi oculari avviene in diversi piani: verticale, diagonale, convergente);
  • in un occhio, il nistagmo è più luminoso che nell'altro;
  • arti superiori e corpo deviano verso il nistagmo o rimangono sul posto.

Il PVA è diagnosticato dalle seguenti caratteristiche:

  1. La sua causa è il danneggiamento dell'orecchio interno, del ganglio vestibolare e della radice dell'ottava coppia di nervi cranici.
  2. Il capogiro è accompagnato da vivide sensazioni di rotazione, da disturbi vegetativi marcati sotto forma di nausea, vomito, ma dura il più a lungo possibile durante il giorno.
  3. Non esiste una clinica nel periodo intercorrente. La disfunzione residua passa rapidamente.
  4. Di solito, l'acuità dell'udito diminuisce e il disturbo nell'orecchio è disturbato.
  5. Il nistagmo è caratterizzato dalle seguenti differenze:
  • i movimenti oscillatori spontanei dei bulbi oculari sono limitati dal piano orizzontale;
  • a destra ea sinistra, l'ampiezza e la frequenza delle oscillazioni sono le stesse;
  • le braccia e il corpo deviano nella direzione opposta al nistagmo.

Il prossimo passo è quello di riunire tutti i sintomi. Se si inseriscono nel quadro di una singola patologia, allora la malattia assume una certa forma nosologica. In caso contrario, solo il livello della lesione è specificato nella diagnosi.

La più frequente, ma raramente diagnosticata, nosologia delle vertigini

Lo stadio della diagnosi per le vertigini non sistemiche è risolto abbastanza efficacemente e le violazioni della parte periferica dell'apparato vestibolare sono spesso nascoste sotto la maschera di altre malattie non sistemiche.

Un posto speciale è occupato da vertigini psicogene. Secondo i ricercatori americani, questa specie è al secondo posto tra le altre ragioni. Si sviluppa sia in presenza della malattia, sia in sua assenza.

Nelle persone sopra i quaranta, il cosiddetto capogiro vertebrale è comune. Questo tipo di disordini vestibolari viene spesso confuso con l'osteocondrosi cervicale.

Una causa comune di vertigini è acuta (labirintite, neuronite vestibolare) e patologie dell'orecchio croniche (perdita dell'udito di natura neurosensoriale, malattia di Meniere), tra le quali l'otite media occupa un posto importante.

Vertigine posizionale parossistica benigna

Questa patologia è nota dal 1952 e nel 17-35% dei casi è la causa principale delle vertigini. Tuttavia, nella letteratura medica russa, è scarsamente illuminata, quindi più spesso il debutto luminoso e specifico della malattia viene preso per un ictus.

A certi giri del corpo o della testa, vi è una sensazione di forte rotazione, accompagnata da nausea, vomito e nistagmo. Gli attacchi si verificano rapidamente, quasi ogni giorno, ma di solito non molto lunghi (massimo per un minuto). Quando una persona cambia la posizione del corpo, le manifestazioni della malattia si fermano.

Le vertigini provocano i seguenti movimenti:

  • se una persona giace sulle sue spalle;
  • si alza dal letto e prende una posizione verticale;
  • gira da dietro a lato;
  • getta indietro la testa;
  • inclina la testa o il busto in avanti.

Il nistagmo è diretto verso il terreno. L'udito di solito non soffre.

I farmaci vascolari, ampiamente prescritti per il trattamento del cosiddetto ictus, non aiutano questa patologia. La causa di DPPG è il movimento delle pietre dell'orecchio al recettore ampollare dei tubuli semicircolari e la sua irritazione. Nello stato normale, gli otoliti svolgono il ruolo di "pesi" nella percezione della forza di attrazione e accelerazione. Se si staccano dalla membrana, provocano un attacco.

La diagnosi della malattia è confermata conducendo il test Dix-Hollpayk. È informativo e abbastanza semplicemente eseguito, tuttavia, come dimostra la pratica, solo i medici ORL hanno familiarità con esso.

Il trattamento di questa malattia è abbastanza semplice: frammenti di cerotti nell'80% dei casi ritornano al loro posto durante una speciale manovra vestibolare. Il medico (di solito un otorinolaringoiatra) esegue una certa alternanza di giri della testa e del busto.

Vestibolopatia vertebrogenetica

Sulla base delle lamentele del paziente relative a vertigini associate alla rotazione o alla caduta della testa, viene effettuata una diagnosi preliminare dell'osteocondrosi del rachide cervicale. Se l'immagine radiografica è confermata, viene fatta la diagnosi. Le vertigini sono spiegate dall'insufficienza della circolazione cerebrale che si verifica a causa della spremitura di vasi che si muovono nei processi trasversali delle vertebre cervicali. E non sembra strano a nessuno che le vertigini siano l'unico segno di ischemia cerebrale. Di solito, quando una vera e propria violazione della circolazione sanguigna del cervello, compaiono cambiamenti nel funzionamento di altri organi e sistemi di genesi centrale. Possono esserci disabilità visive, udito, equilibrio, cambiamenti nella sensibilità o funzione motoria degli arti superiori o inferiori, intorpidimento delle aree facciali.

L'ecografia del collo e dei vasi cerebrali e la risonanza magnetica possono non rivelare segni di ischemia cerebrale. In questo caso, la causa delle vertigini a breve termine è la vestibolopatia indotta da vertebrali.

Con l'età, non solo il sistema osteocondrale subisce cambiamenti, ma anche il sistema dei recettori: i disturbi degenerativi influenzano i meccanocettori, che forniscono informazioni al sistema vestibolare. Di conseguenza, l'apparato vestibolare riceve i segnali sbagliati sulla posizione della testa, che è accompagnata dal verificarsi di vertigini a breve termine. Ciò è completato da informazioni contrastanti sulla distanza degli oggetti che provengono dagli organi della visione nella corteccia cerebrale, che è associata con l'ipermetropia.

Neuronite vestibolare

In relazione ad alcune caratteristiche, si presume l'eziologia virale della malattia:

  • natura stagionale: picco alla fine della primavera;
  • segni di una lesione epidemica: spesso diversi membri della famiglia si ammalano.

L'attacco si verifica all'improvviso, accompagnato da gravi sintomi autonomici, dura da alcune ore a diversi giorni. Il nistagmo risultante corrisponde a tutte le caratteristiche del PVA. Una persona perde la capacità di muoversi, poiché ogni tentativo di cambiare la posizione del corpo è accompagnato da un forte attacco. È interessante notare che i sintomi possono diminuire quando si fissa lo sguardo.

A volte l'attacco può essere preceduto da un leggero capogiro che si verifica in poche ore. Persiste a lungo dopo l'attacco sotto forma di effetti residui.

Vertigine psicogena

L'espressione "la felicità è vertiginosa" è una delle caratteristiche della vertigine psicogena (PG). Sfortunatamente, i pazienti con tale diagnosi raramente sentono vertigini in occasioni felici.

La difficoltà della diagnosi sta nel fatto che la PG può migliorare la clinica esistente di vertigini vestibolari o non sistemiche, o disturbare il paziente in assenza di cause organiche per tali sintomi.

Nel primo caso, può manifestarsi come una risposta allo stress dovuta alla comparsa del quadro clinico della malattia, e nel secondo, può essere accompagnato da disturbi mentali o determinati tipi di nevrosi.

Non sempre quando ci si riferisce a un medico, la psicopatia si manifesta immediatamente. I pazienti di solito si lamentano di capogiri non sistematici, quindi i disturbi vegetativi si manifestano sotto forma di nausea, vomito, iperidrosi, ecc. Nel tempo i sintomi sono aggravati dalla comparsa di ansia, problemi di sonno e disturbi emotivi.

Tipicamente, un attacco provoca stress, ma i pazienti ne parlano raramente al medico, in quanto associano i cambiamenti di personalità con le vertigini esistenti e la loro ansia per questo.

Il tipo più comune di PG è vertigini posturale fobico. Una persona lamenta una compromissione della coordinazione, ma i loro segni non vengono rilevati. Ha paura di cadere, sebbene i fatti stessi non siano stati registrati. L'ansia di solito si verifica in alcuni luoghi, che provoca un attacco di vertigini e disturbi autonomici.

Con questa diagnosi, la psicoterapia fornisce un buon aiuto.

Canale "Russia-1" programma "Informazioni sul più importante", l'argomento "Capogiri: trova la tua ragione"

Nausea e vertigini: cause

Quasi ogni persona non ha mai incontrato una volta nella sua vita con vertigini o nausea. Ci sono molte ragioni per la manifestazione di tali sintomi. Può essere disturbi dell'apparato vestibolare, la presenza di alcune malattie, stati fisiologici, manifestazioni di patologia nel corpo.

Nausea e vertigini: le cause più comuni sono:

Nausea, debolezza, vertigini, sonnolenza: cause

  1. Ipotensione. La bassa pressione sanguigna, costante o intermittente (derivante da cambiamenti del tempo), porta all'insufficienza circolatoria e quindi alla carenza di ossigeno dell'intero organismo. Inoltre, il cervello non è in grado di funzionare normalmente, il che provoca nausea, debolezza, vertigini, sonnolenza e mal di testa. Se una persona sa della sua predisposizione alla bassa pressione, allora la misurazione di quest'ultima dovrebbe verificarsi più volte al giorno.
  2. Problemi endocrini:
  • Diabete mellito, ma qui ai sintomi di cui sopra si aggiungono secchezza delle fauci, sete costante, prurito, voglia frequente di urinare. Se tali segni si verificano, quindi è necessario al più presto una visita dal medico.
  • La distruzione della ghiandola tiroidea è una mancanza di produzione di ormoni, quindi l'oblio, le unghie fragili, così come i problemi con i capelli e il peso sono aggiunti alle ragioni sopra.
  1. Anemia da carenza di ferro - provoca forti capogiri e un costante desiderio di dormire, debolezza e stanchezza immotivata. Il gusto di una persona è distorto e i capelli potrebbero cadere. I sintomi si verificano a causa della mancanza di aria fresca, che provoca una violazione della produzione di emoglobina. Determinare la malattia è facile - passare un esame del sangue.

Se l'anemia è confermata, è necessario riconsiderare la dieta, mettendo in primo luogo gli alimenti contenenti ferro, nonché eventualmente la nomina di preparati farmaceutici.

  1. Disturbi del cervello:
  • Avvelenamenti di varia origine causano intossicazione dell'intero organismo, in particolare della corteccia cerebrale, che può portare a problemi di salute piuttosto gravi. A seconda del grado di avvelenamento, ci sono mal di testa, grave debolezza, nausea, vomito, costrizione delle pupille, difficoltà e dolore durante la deglutizione di cibi solidi e liquidi, e persino della saliva.
  • Lesioni cerebrali, lividi e commozioni cerebrali, di conseguenza, alterata circolazione sanguigna e gonfiore dell'organo. A seconda di quale area del cervello ha sofferto e compaiono i sintomi. Se la parte centrale del cervello è interessata, possono verificarsi problemi respiratori e cardiaci, pertanto è necessaria la chiamata di emergenza.
  1. L'assunzione di alcuni farmaci fallisce l'effetto sedativo:
  • contraccettivi ormonali;
  • antipsicotici e tranquillanti;
  • farmaci per ridurre la pressione;
  • farmaci per l'allergia;
  • farmaci per ridurre i livelli di acido urico;
  • antidolorifici di origine narcotica e non narcotica.
  1. Depressione. La causa di questa condizione sono problemi nella vita, situazioni stressanti frequenti, insonnia regolare forzata, regime di giorno scorretto. Durante la depressione, mal di testa e mal di testa vengono anche aggiunti a vertigini, debolezza, nausea e sonnolenza. Non dovresti trattare la depressione da solo - questo è un problema serio che solo uno specialista può gestire.

Accade spesso che la pressione e la salute siano normali e che negli esseri umani si verifichino nausea e vertigini. Questo accade a causa del lavoro scorretto dell'apparato vestibolare.

Il sistema responsabile dell'equilibrio si trova nella regione dell'orecchio interno. Quindi gli impulsi passano all'analizzatore visivo, al cervello e al midollo spinale, da dove le informazioni si diffondono ai muscoli scheletrici e agli occhi, il che garantisce l'equilibrio di una persona nello spazio.

Cause di vertigini e nausea a pressione normale:

  • Il processo infiammatorio dell'orecchio interno - è dovuto alla penetrazione di microrganismi dannosi. Vi sono forti capogiri, nausea e vomito, tinnito e perdita dell'udito significativa. Il processo è acuto e cronico.
  • La malattia di Meniere è un eccessivo accumulo di endolinfa nell'orecchio interno. Il fluido mette sotto pressione le cellule, che sono progettate per essere responsabili per l'equilibrio del corpo. L'audizione per questo problema peggiora nel tempo.
  • Vertigine benigna parossistica posizionale - è dovuta a pietre otolitiche, situate nei canali semicircolari. Mentre la testa si muove, le pietre iniziano a muoversi e irritare l'apparato vestibolare. La condizione può durare un paio di giorni o addirittura mesi, ma va via da sola.
  • Lesioni all'orecchio interno.
  • Neuronite - infiammazione del nervo dell'apparato vestibolare, che si verifica nella malattia virale. Il recupero è veloce, ma la malattia può tornare.
  • Neoplasie tumorali nell'orecchio e nella regione dei nervi nel cervello.
  • Avvelenamento tossico del nervo vestibolare, in seguito all'assunzione di alcuni farmaci.

Tutte queste cause causano vertigini e nausea a pressione normale e le convulsioni si verificano improvvisamente, ma anche in modo brusco e completo.

Vertigini e nausea: cause nelle donne

  1. Gravidanza. Non appena si manifesta la concezione di un bambino, nel corpo della donna cominciano a verificarsi gravi cambiamenti: la ristrutturazione del lavoro di molti organi e sistemi.
  2. Un feto in crescita necessita di un'alimentazione adeguata e di uno sviluppo adeguato, perché la maggior parte delle sostanze nutritive che entrano nel corpo della donna passeranno al bambino, dal quale è possibile anche la propria deficienza per la madre stessa. Inoltre, nelle donne in gravidanza si nota tossicosi, che causa anche nausea e vertigini. Inerente nelle donne in gravidanza e bassa emoglobina.
  3. Disturbi alimentari La maggior parte delle donne si tortura periodicamente con diete, il che porta a gravi disturbi nel corpo a causa della mancanza di consumo della giusta quantità di grassi, proteine, vitamine, carboidrati. Le diete portano non solo alla perdita di peso, ma anche all'esaurimento di organi e sistemi, bassa emoglobina, debolezza fisica, dolore cardiaco, vertigini e nausea, si verificano svenimenti.
  4. Le mestruazioni. Spesso una donna ha vertigini e nausea durante le mestruazioni, così come prima di loro.
  • Durante il periodo di PMS, una grande quantità di serotonina viene rilasciata nel liquido cerebrospinale, che causa nausea e vomito.
  • Durante le mestruazioni, può essere nauseabondo a causa della produzione di prostaglandine da parte dell'organismo, che irrita i sistemi muscolari e circolatori, spasmi l'utero, riduce la quantità di succo gastrico - tutti questi fattori causano nausea nelle donne.
  • Tali sintomi spiacevoli: nausea e vertigini, possono causare la composizione di alcuni tamponi usati durante le mestruazioni, così come i contraccettivi orali.
  1. Climax. Durante la menopausa, una donna subisce un aggiustamento ormonale, che provoca cambiamenti nel suo benessere.
  2. Forte stress - accade più spesso nelle donne che negli uomini, perché il sesso più debole è più emotivo e impressionabile.

Nausea e vertigini - sintomi che si verificano in una varietà di malattie, così come condizioni patologiche o per ragioni fisiologiche. Quando i sintomi si ripresentano regolarmente, qualunque sia la causa, è necessario un esame che consenta di arrestare lo sviluppo della malattia e prevenire un risultato spiacevole.