Caratteristiche della struttura del cervello umano

Epilessia

ARCHIVIO "Forum scientifico degli studenti"

Opinioni scientifiche: 3924

Commenti al lavoro scientifico: 0

Condividi con gli amici:

Il cervello umano occupa l'intera cavità della sezione cerebrale del cranio. Nel processo di crescita e sviluppo del cervello assume la forma del cranio.Il peso del cervello delle persone normali varia da 1020 a 1970 grammi. Il cervello degli uomini pesa 100-150 grammi in più rispetto al cervello delle donne. Negli uomini, è il 2% della massa corporea totale, nelle donne - 2,5%. È opinione diffusa che la capacità mentale di una persona dipenda dalla massa del cervello: maggiore è la massa cerebrale, più la persona è dotata. Tuttavia, è ovvio che questo non è sempre il caso. Gli scienziati hanno dimostrato che il cervello più pesante - 2850 g - è stato trovato in un individuo che ha vissuto solo 3 anni e ha sofferto di epilessia, essendo un paziente di un ospedale psichiatrico. Il suo cervello era funzionalmente inferiore. Quindi, non esiste una relazione diretta tra la massa del cervello e le capacità mentali dell'individuo. Il grado di sviluppo del cervello può essere valutato, in particolare, dal rapporto tra la massa del midollo spinale e il cervello. Nelle persone del Paleolitico superiore, il cervello era notevolmente (10-12%) più grande del cervello dell'uomo moderno - 1: 55-1: 56.

Il volume del cervello umano è del 91-95% della capacità del cranio. Nel cervello ci sono cinque divisioni: il midollo, posteriore, che include il ponte e il cervelletto, il medio, intermedio e proencefalo, rappresentato dai grandi emisferi. Insieme alla suddivisione in divisioni di cui sopra, l'intero cervello è diviso in tre grandi parti: gli emisferi cerebrali, il cervelletto e il tronco cerebrale.La corteccia cerebrale copre i due emisferi del cervello: destra e sinistra.Il cervello, come la dorsale, è coperto da tre gusci: il morbido, aracnoide e solido.

La membrana morbida o vascolare del cervello (pia mater encephali) è direttamente adiacente alla sostanza del cervello, entra in tutti i solchi, copre tutto il giro. Consiste di tessuto connettivo lasso, in cui numerose navi si diramano nel cervello. I sottili processi del tessuto connettivo che scendono più in profondità nella massa del cervello lasciano la coroide.La membrana aracnoidea del cervello (aracnoidea encephali) è sottile, traslucida e non ha vasi. Si adatta strettamente alle circonvoluzioni del cervello, ma non entra nelle scanalature, a seguito del quale vasche subaracnoide riempite con liquido cerebrospinale si formano tra le membrane vascolari e aracnoidee, che alimenta anche la membrana aracnoidea. La più grande cisterna oblunga cerebellare si trova nella parte posteriore del quarto ventricolo, l'apertura mediana del quarto ventricolo si apre su di essa; la cisterna della fossa laterale si trova nel solco laterale del grande cervello; inter-lama - tra le gambe del cervello; intersezione del serbatoio - al posto del chiasma visivo. La dura madre (dura madre encephali) è il periostio per la superficie interna del cervello delle ossa del cranio. In questa membrana si osserva la più alta concentrazione di recettori del dolore nel corpo umano, mentre nel cervello non sono presenti recettori del dolore.La dura madre è costituita da un tessuto connettivo denso rivestito dall'interno con cellule piatte e idratate, strettamente fuse con le ossa del cranio nell'area della sua base interna. Tra le membrane solide e aracnoidee c'è uno spazio subdurale riempito di fluido sieroso.

Gli scienziati hanno condotto una scansione tomografica che ha permesso di risolvere sperimentalmente le differenze nella struttura del cervello di donne e uomini. Gli scienziati hanno scoperto che il cervello degli uomini ha più connessioni tra le zone all'interno degli emisferi e la femmina tra gli emisferi. Secondo i ricercatori, sono queste differenze fisiologiche a spiegare le ben note differenze nel modo di pensare dei sessi: gli uomini, in media, sono meglio orientati nello spazio e hanno una transizione più efficace dall'osservazione all'azione. Le donne sono maggiormente in grado di valutare la situazione nel suo complesso e interagire in modo più efficace nei gruppi.

Cervello umano: caratteristiche della sua struttura e funzioni di base

Non ci sono ancora commenti. Sii il primo! 2,087 visualizzazioni

La struttura del cervello, le sue dimensioni e la massa, il livello di sviluppo della corteccia e dei lobi frontali sono correlati alle funzioni dell'azione. Ragionamento e percezioni, pensieri e visioni, autocontrollo e pianificazione - queste e altre azioni sono associate alla struttura e alla composizione del cervello. L'implementazione di attività intelligenti fornisce funzioni implementate con successo del cervello. Questo corpo può essere giustamente considerato l'epicentro dell'organismo e il regolatore della sua intera attività di vita.

Caratteristiche della struttura, massa, volume

La massa del cervello occupa quasi l'intera capacità del cranio, le cui ossa proteggono la sostanza dai danni. In apparenza, la massa ha un colore rosato-beige e una consistenza gelatinosa. Questa massa è formata da neuroni, cellule gliali e vasi.

All'interno del cervello c'è un sistema cavo. Consiste di 4 ventricoli e diversi condotti. La struttura di questo sistema è adattata per la circolazione del midollo spinale (CSF).

L'anatomia del cervello distingue 3 componenti:

  • grandi emisferi;
  • tronco cerebrale (ponte, oblungo, medio e diencefalo);
  • cervelletto.

La massa del cervello umano dipende dall'età, dal sesso, dalle caratteristiche dell'individuo. Nei neonati la massa cerebrale è di 350 g. All'età di 1 anno, il peso della sostanza aumenta a 800 g La crescita cerebrale raggiunge lo stadio finale di 6-10 anni. Il suo peso in questa fase (1250-1300 g) è quasi uguale al peso della sostanza di un adulto.

La massa cerebrale di un uomo è 1375 g, le donne - 1225 g. La massa del cervello non supera quasi i 2000 g, anche se c'erano individui che avevano un cervello in 2850 g.

Non è stato possibile rilevare la condizionalità tra la massa cerebrale e le capacità mentali di una persona. Solo il limite è definito - 900 g, all'estero di cui un individuo è considerato inferiore. Gli indicatori stabiliscono la proporzione del 2% tra il peso del cervello e la persona.

Anche il volume della materia negli uomini e nelle donne è diverso. Negli uomini, la cifra è 1260 cm3, nelle donne - 1130 cm3. Il volume della sostanza è circa 92 - 95% della capacità del cranio. La dimensione del cervello nel 94% dei casi (quasi completamente) è dovuta a fattori genetici.

Dispositivo cerebrale

La struttura del cervello è complessa. La parte massima del cervello umano sono i grandi emisferi, che sono la base del proencefalo. Sono sopra le altre parti. Gli emisferi sono ricoperti da un rilievo: la corteccia cerebrale.

Questo organo umano è caratterizzato dalla corticalizzazione o restringimento della corteccia. La corteccia cerebrale umana è così grande che oscura tutte le altre parti di questo organo. La corticalizzazione riflette la funzione e la struttura della trama. Di norma, la massa di una sostanza determina la quantità di convoluzioni della sua corteccia.

La corteccia ha 6 - 7 strati. Il loro spessore è 1,5 - 5 mm. Gli strati sono pieni di neuroni. Oltrepassano i limiti della corteccia, forniscono la trasmissione di informazioni dal centro alla periferia e viceversa.

Sotto gli emisferi c'è il tronco cerebrale. Assomiglia al gambo su cui sono fissati gli emisferi. Il cervelletto si trova nella parte posteriore del tronco cerebrale sotto gli emisferi. Ha una struttura con una superficie striata (corteccia cerebellare). La sua struttura è diversa da qualsiasi altra area. Il cervelletto e il ponte costituiscono il cervello posteriore.

Ci sono 3 sezioni del cervello: anteriore, medio e posteriore. Sono uniti da ventricoli pieni di liquido e altri elementi.

Le specifiche delle shell

L'anatomia del cervello comporta protezione. La sostanza cerebrale è posizionata circondata da 3 gusci:

Ciascuno dei gusci ha una struttura diversa, diversa per composizione e obiettivi. La rimozione funzionale di uno dei gusci è impossibile.

Il guscio morbido confina con la massa della sostanza. Copre l'intera area, compresi i meandri; consiste in un tessuto sfuso pieno di vasi che si diramano e nutrono il grosso. I processi passano più in profondità dal guscio morbido alla sostanza.

È privato delle navi l'aracnoide. È traslucido, copre il giro, ma non penetra nelle scanalature. Questo porta al fatto che tra i gusci (morbidi e aracnoidi) formano dei serbatoi per la sostanza spinale. Questo fluido nutre l'aracnoide.

Periostoio forma il guscio duro. Dall'interno si fondono con il teschio. È il guscio duro che concentra i recettori del dolore. Tra i gusci (aracnoide e solido) c'è uno spazio riempito di fluido sieroso.

Anatomia del cervello

Grandi emisferi

I due emisferi (sinistro e destro) del cervello sono coperti dalla corteccia. Aumenta la superficie. Gli emisferi destro e sinistro sono sotto molti aspetti simili nella forma. La maggior parte delle zone della corteccia si replica in entrambe le direzioni. Ogni emisfero è costituito da quattro lobi - frontale, parietale, temporale e occipitale.

Il lobo frontale controlla la concentrazione di attenzione, comportamento, problem solving, reazioni, pensiero e carattere. Lobo parietale controlla le sensazioni somatiche, la parola, l'udito. Il lobo temporale regola la memoria uditiva e visiva, il linguaggio. La parte occipitale (più piccola) della funzione è associata alla percezione visiva, all'elaborazione visivo-spaziale delle informazioni, al movimento, al riconoscimento dei colori.

Per la maggior parte delle persone, l'emisfero sinistro è dominante per la lingua e l'emisfero destro svolge solo un ruolo secondario. Vi sono altre funzioni (ad esempio, abilità visuo-spaziali), nella cui attuazione, di regola, domina l'emisfero destro.

Medulla oblongata

Una volta questa parte veniva chiamata bulbo o bulbo. È posto nel segmento posteriore, davanti al cervelletto. Il midollo allungato è un cono con una massa di neuroni. Il nucleo del nervo cranico è un elemento della materia grigia.

La sezione anteriore di questo organo contiene la fessura mediana. Ai suoi lati sono le piramidi - fibre ispessite. Queste fibre bianche formano un percorso piramidale e un'intersezione di piramidi. La parte terminale del segmento allungato passa nel midollo spinale nel sito del primo nervo spinale cervicale.

Il dipartimento oblungo controlla le funzioni vegetative (involontarie) dal vomito allo starnuto. La sostanza di questa parte è connessa con i centri cardiaci, respiratori, emetici e vasomotori. Perché questo corpo regola le funzioni di respirazione, polso e pressione.

Ponte (ponte)

Il ponte si trova tra il centro (sopra) e il midollo (sotto) di fronte al cervelletto. Entra nel cervello posteriore. La lunghezza del ponte è di circa 2,5 cm.

Nella parte posteriore del ponte ci sono 2 paia di gambi spessi. Questo - gambe cerebellari. Collegano il cervelletto con il ponte e il mesencefalo. La struttura del ponte può essere confrontata con un rullo bianco spesso, che si basa sulla fibra nervosa.

Il ponte contiene percorsi che portano segnali dal cervello lungo il cervelletto e il midollo allungato. Il ponte è anche un percorso per fornire segnali al talamo.

La materia grigia si accumula tra le fibre del ponte. Forma il nucleo del ponte. Trasmettono segnali dal proencefalo al cervelletto. L'attività di questi nuclei è associata al sonno, alla respirazione, alla deglutizione, all'udito, al gusto, alle sensazioni, alle espressioni facciali. Controllano la vescica, il movimento degli occhi, l'equilibrio e la postura.

mesencefalo

Questo segmento si trova sotto la corteccia cerebrale e sopra il cervello posteriore. La sua posizione è quasi vicino al centro del cervello. Poiché la sezione centrale segna l'inizio del midollo spinale, è chiamato l'acquedotto (acquedotto).

La struttura della sezione centrale è costituita da chetreocholmie e le gambe del cervello grande. Il reparto centrale controlla visione, udito, controllo del movimento, sonno / veglia, agitazione (vigilanza), controllo della temperatura. Questa sezione contiene il centro responsabile della risposta della testa nella direzione del suono.

cervelletto

Il cervelletto è attaccato alla parte inferiore del cervello sotto gli emisferi del cervello. La sua superficie corticale è coperta da scanalature finemente distanziate. Rendono il cervelletto simile a una stoffa simile a una fisarmonica. Lo spazio interno degli emisferi cerebellari è pieno di sostanza bianca, una particella di cui è il nucleo del nervo.

Il cervelletto ha 3 paia di zampe. Ciò consente di analizzare una copia di informazioni afferenti ed efferenti. Nella corteccia cerebellare, i dati vengono confrontati e vengono riportati gli errori, che vengono riportati ai centri di movimento.

Il cervelletto riceve segnali sensoriali da altre parti, combina questi dati per perfezionare l'attività motoria. I segnali dalla corteccia cerebellare passano attraverso molti piccoli nuclei che si trovano all'interno della materia bianca.

Il cervelletto svolge un ruolo importante nel controllo del movimento. È anche coinvolto nell'esecuzione di alcune funzioni cognitive, come l'attenzione e il linguaggio, la regolazione della paura e la natura del piacere. Il cervelletto non inizia il movimento, ma contribuisce al coordinamento, alla precisione e alla chiarezza nel calcolo del tempo.I danni al cervelletto producono disturbi nell'ordine di movimento, equilibrio, postura e apprendimento motorio.

Cellule cerebrali

I principi dell'attività del cervello umano sono forniti dalle unità più piccole - i neuroni. I compiti dei neuroni sono l'elaborazione, la memorizzazione e la trasmissione di informazioni. Per questo sono usati segnali chimici ed elettrici.

La composizione dei neuroni include:

  • nucleo;
  • corpo cellulare;
  • germogli (assoni, dendriti).

I nuclei dei neuroni si distinguono per le forme rotonde o ovali. Contengono DNA, RNA. I corpi dei neuroni sono composti da protoplasma, che è circondato da una membrana lipidica. I pori e i corpi nucleari dei neuroni sono associati ai processi.

Gli impulsi vengono trasmessi dalle cellule del nervo cerebrale attraverso i neurotrasmettitori chimici dagli assoni ai dendriti. I punti di contatto per i neuroni (sinapsi) ricevono l'espansione superficiale a causa dei dendriti. Ciò aumenta il campo recettivo del nervo e la quantità di informazioni che viene trasmessa dai neuroni ai neuroni o all'organo di azione. L'eccitazione viene effettuata attraverso i processi allungati dei neuroni (assoni) fino alla fine del nervo.

L'attività dei neuroni è caratterizzata da molteplici interconnessioni. Un neurone può contattare con 20 mila altri neuroni. Lo scambio di informazioni, la sua elaborazione porta allo sviluppo di comandi, il loro trasferimento alla fine del nervo.

C'è una separazione dei neuroni a seconda della funzione. Gli stimoli esterni sono percepiti da neuroni sensibili. Questo tipo di neurone converte le informazioni in impulsi inviati al nervo cerebrale. Per i neuroni effettrici sono caratterizzati dallo sviluppo e dalla distribuzione di comandi agli organi d'azione. Il legame tra neuroni sensibili ed effettori è una funzione dei neuroni intercalari.

La sostanza del cervello umano contiene molti neuroni, il cui calcolo è compreso tra 5 e 100 miliardi: lo spazio interno tra i neuroni è pieno di cellule gliali. A causa di ciò, viene formata la struttura di supporto del tessuto nervoso, che consente di realizzare funzioni metaboliche, ricettive, sinaptiche e altre.

Avendo studiato in dettaglio la composizione del cervello umano, gli scienziati non possono fornire risposte a tutte le domande relative alle diverse funzionalità di questo organo. A questo proposito, la principale aspirazione della ricerca scientifica è di aumentare l'efficienza della materia grigia al 100%. Tale compito può essere compiuto esaminando scrupolosamente fino all'ultima cellula la struttura del cervello, la funzione delle sue parti costituenti.

La struttura e la funzione del cervello

1. Quali sono le sezioni? 2. Il midollo allungato e le sue funzioni 3. Il rombencefalo e le sue caratteristiche 4. La struttura del mesencefalo 5. Il cervello intermedio 6. Gli emisferi cerebrali

Per molto tempo, gli scienziati hanno studiato la struttura, lo sviluppo e il funzionamento del cervello umano nel quadro delle neuroscienze e di altre industrie correlate. Molte caratteristiche delle cellule nervose sono già state descritte, ma la questione di come avviene l'interazione di tutti i neuroni e il funzionamento del cervello come un singolo sistema non è stato completamente chiarito. Considera la sua struttura.

A causa della carotide e delle arterie principali, viene fornito il 20% di tutto il sangue presente nel corpo umano.

La materia grigia forma la crosta e nella forma di singoli nuclei si trova nella materia bianca, necessaria per la formazione di percorsi conduttivi. Questi ultimi interconnettono le parti del cervello grande e comunicano anche con il midollo spinale. L'educazione avviene nei ventricoli, nella quantità di quattro pezzi.

La formazione finale del corpo avviene all'incirca all'età di 25 anni. A questo punto, le sue capacità funzionali, la massa raggiunge il suo massimo.

Quali sono le sezioni?

La forma a forma di diamante è la parte più antica del cervello umano, che è anche chiamata "cervello dei rettili", come accade negli animali a sangue freddo, così come nei pesci, ed è responsabile dei processi primitivi (respirazione, sonno, digestione, coordinazione dei movimenti). Questo organo include il midollo e il cervello posteriore, nonché il quarto ventricolo.

Cervello oblungo e sue funzioni

Visivamente simile a un tronco di cono di 2,5-3 cm. Contiene centri digestivi, respiratori e cardiovascolari.

La materia bianca forma percorsi conduttivi lungo i quali passano impulsi centripeti e centrifughi. Il percorso piramidale è il più importante perché collega la corteccia motoria con le cellule motorie dei corni spinali. Alla congiunzione del midollo spinale e del midollo allungato, si forma un fascio piramidale, che è una giunzione. Grazie a lui, l'emisfero sinistro controlla i movimenti della metà destra del corpo umano, e la destra - la sinistra, anche se la parte superiore del viso e i muscoli del corpo possono essere controllati contemporaneamente da entrambi gli emisferi.

Al centro c'è una materia grigia. All'interno, ci sono anche nuclei di nervi cranici (da 9 a 15), parte del ciclo mediale (fibre di sensibilità del lato opposto del corpo) e la formazione reticolare, che attiva la corteccia cerebrale e controlla l'attività del midollo spinale.

Cervello posteriore e sue caratteristiche

Il ponte pesa 7 g e consiste interamente di fibre nervose che collegano la corteccia cerebrale alla corteccia cerebellare. Tra le fibre c'è una formazione reticolare, che è responsabile del risveglio e del sonno di una persona, così come i nervi cranici (da 5 a 8) e il nucleo appartenente al centro respiratorio del midollo allungato.

Il cervelletto riempie la fossa cranica posteriore dei lobi temporali e occipitali. Nel suo spessore ci sono nuclei accoppiati (tenda, intercalato, seghettato), il danno al quale porta allo squilibrio e al funzionamento dei muscoli del corpo.

Il cervelletto contiene più della metà di tutti i neuroni, nonostante il suo volume sia solo il 10% del volume cerebrale. Il cervelletto è il centro motore, è anche coinvolto nelle funzioni cognitive, ma non è regolato dalla coscienza.

Struttura del mesencefalo

Il ponte del ponte continua con il mesencefalo, che si trova nella fossa cranica media, e dietro di esso è ricoperto da una parte del corpo calloso e dei lobi occipitali degli emisferi cerebrali. È formato dal tetto (parte superiore o dorsale), dal coperchio (situato sotto il tetto) e dalle gambe (parte inferiore o ventrale). Appartiene alle strutture antiche, è il centro visivo e uditivo.

Il tetto è un piatto e quadripolo, che è responsabile per i riflessi degli stimoli (suono e udito). I due collinacci superiori (collina) sono responsabili per il lavoro dei segnali visivi, così come l'attività motoria umana. Quelli più bassi sono impegnati nel cambiare i neuroni uditivi. Dai nuclei, che sono presenti nella doppia lente superiore, parte il percorso responsabile delle reazioni incondizionate-riflesse motorie in risposta a uno stimolo inatteso.

Le gambe sono filamenti semicilindrici bianchi, che penetrano nello spessore del cervello finale e hanno percorsi che vanno al proencefalo. Anche il rombo e il mesencefalo sono combinati nello stelo. A volte questa struttura include anche intermedia.

Cervello interstiziale

Alla parte posteriore del proencefalo porti intermedia, dietro e sotto il cervello medio lo confina. La struttura e le funzioni di questo corpo sono molto complesse. È diviso nel terzo ventricolo, così come:

La ghiandola pituitaria, appartenente alla parte ipotalamica intermedia, è una ghiandola endocrina. È suddiviso in: adenoipofisi (migliora la funzione delle ghiandole endocrine periferiche), neuroipofisi (accumula ormoni della parte anteriore dell'ipotalamo), nonché una proporzione intermedia, che è sottosviluppata negli esseri umani.

Grandi emisferi

La divisione più grande (circa l'80% del volume totale) è il cervello terminale, ed è proprio quello che le persone hanno in mente quando parlano del cervello in generale.

È una coppia di emisferi, tra i quali si estende il corpo calloso. In ciascuno di essi ci sono i ventricoli laterali. Il corpo del ventricolo è disposto nel lobo parietale, le corna anteriori nel lobo frontale, le corna posteriori nell'occipitale e la parte inferiore nel lobo temporale.

Gli emisferi coprono la corteccia di materia grigia con uno spessore fino a 3-5 mm, che viene raccolto in pieghe (di questi formano gyri e solchi). La struttura della corteccia è complessa, in alcune aree ci sono 3 strati cellulari (riferirsi alla vecchia corteccia), sugli altri - 6 (nuova corteccia).

Le funzioni del cervello finale sono dovute all'attività dei suoi lobi. Quindi, il temporale è responsabile per l'olfatto e l'udito, l'occipitale regola la funzione visiva, il parietale - il gusto e il tatto, il frontale è responsabile del movimento, del pensiero e della parola.

Sotto la corteccia c'è una sostanza bianca con gangli basali (rappresentano macchie di materia grigia). Di loro è lo striato, che controlla le complesse risposte motorie della persona. Il corpo a strisce è composto da:

  1. nucleo caudato;
  2. nucleo lenticolare, che consiste in un guscio e una palla pallida;
  3. recinzioni;
  4. corpo a forma di mandorla.

Il cervello è estremamente complesso, include molti reparti che svolgono un numero enorme di funzioni uniche. In questo caso, il danneggiamento di uno dei sistemi comporta gravi conseguenze e gravi malattie.

Come funziona il cervello umano: dipartimenti, struttura, funzione

Il sistema nervoso centrale è la parte del corpo responsabile della nostra percezione del mondo esterno e di noi stessi. Regola il lavoro di tutto il corpo e, infatti, è il substrato fisico di ciò che chiamiamo "Io". L'organo principale di questo sistema è il cervello. Esaminiamo come i dipartimenti cerebrali.

Funzioni e struttura del cervello umano

Questo organo è composto principalmente da cellule chiamate neuroni. Queste cellule nervose producono impulsi elettrici, grazie ai quali funziona il sistema nervoso.

Il lavoro dei neuroni è fornito da cellule chiamate neuroglia, che costituiscono quasi la metà del numero totale di cellule del sistema nervoso centrale.

I neuroni, a loro volta, sono costituiti da un corpo e processi di due tipi: assoni (impulso trasmittente) e dendriti (impulso ricevente). I corpi delle cellule nervose formano una massa tissutale, che si chiama materia grigia, e i loro assoni sono tessuti nelle fibre nervose e sono materia bianca.

  1. Solido. È un film sottile, un lato adiacente al tessuto osseo del cranio e l'altro direttamente alla corteccia.
  2. Morbido. Consiste in un tessuto morbido e avvolge strettamente la superficie degli emisferi, andando in tutte le fessure e le scanalature. La sua funzione è il rifornimento di sangue all'organo.
  3. Ragnatela. Situato tra il primo e il secondo guscio e lo scambio di liquido cerebrospinale (liquido cerebrospinale). Il liquore è un ammortizzatore naturale che protegge il cervello dai danni durante il movimento.

Successivamente, diamo un'occhiata più da vicino a come funziona il cervello umano. Anche le caratteristiche morfo-funzionali del cervello sono divise in tre parti. La sezione più bassa è chiamata diamante. Dove inizia la parte romboidale, il midollo spinale termina - passa nel midollo e nella parte posteriore (il ponte e il cervelletto).

Questo è seguito dal mesencefalo, che unisce le parti inferiori con il centro nervoso principale - la sezione anteriore. Quest'ultimo include il terminale (emisferi cerebrali) e il diencefalo. Le funzioni chiave degli emisferi cerebrali sono l'organizzazione di un'attività nervosa più alta e più bassa.

Cervello finale

Questa parte ha il volume più grande (80%) rispetto agli altri. Consiste di due grandi emisferi, il corpo calloso che li collega, così come il centro olfattivo.

Gli emisferi cerebrali, sinistra e destra, sono responsabili della formazione di tutti i processi mentali. Qui è la più grande concentrazione di neuroni e si osservano le connessioni più complesse tra loro. Nella profondità del solco longitudinale, che divide gli emisferi, c'è una densa concentrazione di sostanza bianca - il corpo calloso. Consiste in plessi complessi di fibre nervose che intrecciano varie parti del sistema nervoso.

All'interno della materia bianca ci sono gruppi di neuroni, che sono chiamati gangli della base. La stretta vicinanza al "nodo di trasporto" del cervello consente a queste formazioni di regolare il tono muscolare e di eseguire risposte riflesse-motorie istantanee. Inoltre, i gangli della base sono responsabili della formazione e del funzionamento di complesse azioni automatiche, ripetendo parzialmente le funzioni del cervelletto.

Corteccia cerebrale

Questo piccolo strato superficiale di materia grigia (fino a 4,5 mm) è la più giovane formazione del sistema nervoso centrale. È la corteccia cerebrale responsabile del lavoro dell'attività nervosa superiore dell'uomo.

Gli studi hanno permesso di determinare quali aree della corteccia si sono formate nel corso dello sviluppo evolutivo relativamente recentemente e che erano ancora presenti nei nostri antenati preistorici:

  • la neocorteccia è una nuova parte esterna della corteccia, che è la parte principale di essa;
  • archicortex: una vecchia entità responsabile del comportamento istintivo e delle emozioni umane;
  • La paleocorteccia è l'area più antica che si occupa del controllo delle funzioni vegetative. Inoltre, aiuta a mantenere l'equilibrio fisiologico interno del corpo.

Lobi frontali

I più grandi lobi dei grandi emisferi responsabili di complesse funzioni motorie. Nei lobi frontali del cervello sono previsti movimenti volontari e qui si trovano anche i centri del linguaggio. È in questa parte della corteccia che viene effettuato il controllo volontario del comportamento. In caso di danno ai lobi frontali, una persona perde potere sulle sue azioni, si comporta antisociale e semplicemente inadeguata.

Lobi occipitali

Strettamente correlati alla funzione visiva, sono responsabili dell'elaborazione e della percezione delle informazioni ottiche. Cioè, trasformano l'intera serie di quei segnali luminosi che entrano nella retina in immagini visive significative.

Lobi parietali

Eseguono analisi spaziali e processano la maggior parte delle sensazioni (tatto, dolore, "sensazione muscolare"). Inoltre, contribuisce all'analisi e all'integrazione di varie informazioni in frammenti strutturati: la capacità di percepire il proprio corpo e le sue parti, la capacità di leggere, leggere e scrivere.

Lobi temporali

In questa sezione, si svolgono analisi e elaborazione delle informazioni audio, che assicurano la funzione dell'udito e la percezione dei suoni. I lobi temporali sono coinvolti nel riconoscere i volti di diverse persone, così come le espressioni facciali e le emozioni. Qui le informazioni sono strutturate per l'archiviazione permanente, e quindi la memoria a lungo termine viene realizzata.

Inoltre, i lobi temporali contengono centri del linguaggio, il cui danno porta all'incapacità di percepire il linguaggio orale.

Condivisione di isole

È considerato responsabile per la formazione della coscienza nell'uomo. Nei momenti di empatia, empatia, ascolto della musica e suoni di risate e pianti, c'è un lavoro attivo del lobo isolotto. Tratta anche le sensazioni di avversione per la sporcizia e gli odori sgradevoli, compresi gli stimoli immaginari.

diencefalo

Il diencefalo serve come una sorta di filtro per i segnali neurali: accetta tutte le informazioni in entrata e decide dove dovrebbe andare. Consiste della parte inferiore e posteriore (talamo ed epithalamus). La funzione endocrina è anche realizzata in questa sezione, vale a dire metabolismo ormonale.

La parte inferiore è costituita dall'ipotalamo. Questo piccolo fascio denso di neuroni ha un enorme impatto su tutto il corpo. Oltre a regolare la temperatura corporea, l'ipotalamo controlla i cicli del sonno e della veglia. Rilascia anche ormoni responsabili della fame e della sete. Essendo un centro di piacere, l'ipotalamo regola il comportamento sessuale.

È anche direttamente correlato alla ghiandola pituitaria e traduce l'attività nervosa in attività endocrina. Le funzioni della ghiandola pituitaria, a loro volta, consistono nella regolazione del lavoro di tutte le ghiandole del corpo. I segnali elettrici vanno dall'ipotalamo alla ghiandola pituitaria del cervello, "ordinando" la produzione di quali ormoni dovrebbero essere avviati e quali dovrebbero essere fermati.

Il diencefalo comprende anche:

  • Il talamo: questa parte svolge le funzioni di un "filtro". Qui, i segnali dai recettori visivi, uditivi, gustativi e tattili vengono elaborati e distribuiti ai reparti appropriati.
  • Epithalamus - produce l'ormone melatonina, che regola i cicli di veglia, partecipa al processo di pubertà, controlla le emozioni.

mesencefalo

Regola principalmente l'attività del riflesso uditivo e visivo (costrizione della pupilla in piena luce, girando la testa verso una fonte di suono forte, ecc.). Dopo l'elaborazione nel talamo le informazioni vanno al mesencefalo.

Qui viene ulteriormente elaborato e inizia il processo di percezione, la formazione di un suono significativo e l'immagine ottica. In questa sezione, il movimento degli occhi è sincronizzato e la visione binoculare è garantita.

Il mesencefalo include i peduncoli e quadlochromia (due tumuli uditivi e due visivi). Dentro c'è la cavità del mesencefalo, che unisce i ventricoli.

Medulla oblongata

Questa è un'antica formazione del sistema nervoso. Le funzioni del midollo allungato sono per fornire respiro e battito cardiaco. Se si danneggia questa area, la persona muore - l'ossigeno cessa di fluire nel sangue, che il cuore non pompa più. Nei neuroni di questo reparto i riflessi protettivi iniziano come starnuti, ammiccamenti, tosse e vomito.

La struttura del midollo allungato assomiglia a un bulbo allungato. Al suo interno contiene il nucleo della materia grigia: la formazione reticolare, il nucleo di diversi nervi cranici, così come i nodi neurali. La piramide del midollo allungato, costituito da cellule nervose piramidali, svolge una funzione conduttiva, combinando la corteccia cerebrale e la regione dorsale.

I centri più importanti del midollo allungato sono:

  • regolazione della respirazione
  • regolazione della circolazione sanguigna
  • regolazione di un numero di funzioni del sistema digestivo

Cervello posteriore: ponte e cervelletto

La struttura del cervello posteriore include il ponte e il cervelletto. La funzione del ponte è molto simile al suo nome, poiché consiste principalmente di fibre nervose. Il ponte del cervello è essenzialmente una "autostrada" attraverso la quale i segnali dal corpo al cervello passano e gli impulsi viaggiano dal centro nervoso al corpo. Nei modi ascendenti il ​​ponte del cervello passa nel mesencefalo.

Il cervelletto ha una gamma molto più ampia di possibilità. Le funzioni del cervelletto sono la coordinazione dei movimenti del corpo e il mantenimento dell'equilibrio. Inoltre, il cervelletto non solo regola i movimenti complessi, ma contribuisce anche all'adattamento del sistema muscolo-scheletrico in vari disturbi.

Ad esempio, esperimenti con l'uso di un invertoscopio (occhiali speciali che ruotano l'immagine del mondo circostante) hanno dimostrato che sono le funzioni del cervelletto a essere responsabili non solo che la persona inizia ad orientarsi nello spazio, ma vede anche il mondo correttamente.

Anatomicamente, il cervelletto ripete la struttura dei grandi emisferi. Fuori è coperto da uno strato di materia grigia, sotto il quale è un grappolo di bianco.

Sistema limbico

Il sistema limbico (dalla parola latina limbus - edge) è chiamato l'insieme di formazioni che circondano la parte superiore del tronco. Il sistema comprende centri olfattivi, ipotalamo, ippocampo e formazione reticolare.

Le funzioni principali del sistema limbico sono l'adattamento dell'organismo ai cambiamenti e alla regolazione delle emozioni. Questa educazione contribuisce alla creazione di memorie durature attraverso associazioni tra la memoria e le esperienze sensoriali. La stretta connessione tra il tratto olfattivo e i centri emotivi porta al fatto che gli odori ci causano ricordi così forti e chiari.

Se si elencano le funzioni principali del sistema limbic, è responsabile dei seguenti processi:

  1. Senso dell'olfatto
  2. comunicazione
  3. Memoria: a breve e lungo termine
  4. Sonno ristoratore
  5. L'efficienza di dipartimenti e corpi
  6. Emozioni e componente motivazionale
  7. Attività intellettuale
  8. Endocrino e vegetativo
  9. Parzialmente coinvolto nella formazione del cibo e dell'istinto sessuale

Cervello: struttura e funzioni, descrizione generale

Il cervello è il principale organo di controllo del sistema nervoso centrale (CNS): un gran numero di specialisti in vari campi, come la psichiatria, la medicina, la psicologia e la neurofisiologia, ha lavorato per oltre 100 anni per studiarne la struttura e le funzioni. Nonostante un buon studio della sua struttura e dei suoi componenti, ci sono ancora molte domande sul lavoro e sui processi che avvengono ogni secondo.

Dove si trova il cervello

Il cervello appartiene al sistema nervoso centrale e si trova nella cavità del cranio. All'esterno, è protetto in modo affidabile dalle ossa del cranio, e al suo interno è racchiuso in 3 gusci: morbido, aracnoide e compatto. Tra queste membrane circola il liquido cerebrospinale - il liquido cerebrospinale, che funge da ammortizzatore e impedisce lo scuotimento di questo organo in caso di lesioni lievi.

Il cervello umano è un sistema costituito da dipartimenti interconnessi, ognuno dei quali è responsabile dell'esecuzione di compiti specifici.

Per capire il funzionamento del cervello non è sufficiente descrivere brevemente, quindi, per capire come funziona, prima è necessario studiare in dettaglio la sua struttura.

Di cosa è responsabile il cervello?

Questo organo, come il midollo spinale, appartiene al sistema nervoso centrale e svolge il ruolo di mediatore tra l'ambiente e il corpo umano. Con il suo aiuto vengono eseguiti l'autocontrollo, la riproduzione e la memorizzazione delle informazioni, il pensiero figurativo e associativo e altri processi psicologici cognitivi. Ad esempio, secondo gli insegnamenti dell'Academic Pavlov, la formazione del pensiero è una funzione del cervello, cioè la corteccia dei grandi emisferi, che sono i più alti organi di attività nervosa. Il cervelletto, il sistema limbico e alcune parti della corteccia cerebrale sono responsabili di diversi tipi di memoria, ma poiché la memoria può essere diversa, è impossibile isolare qualsiasi regione specifica responsabile di questa funzione.

È responsabile della gestione delle funzioni vitali vitali del corpo: respirazione, digestione, sistema endocrino ed escretore e controllo della temperatura corporea.

Per rispondere alla domanda su quale funzione funzioni il cervello, dovremmo prima dividerlo condizionatamente in sezioni.

Gli esperti identificano 3 parti principali del cervello: la sezione anteriore, centrale e romboidale (posteriore).

  1. Il fronte svolge le più alte funzioni psichiatriche, come la capacità di apprendere, la componente emotiva del carattere di una persona, il suo temperamento e complessi processi riflessi.
  2. La media è responsabile delle funzioni sensoriali e dell'elaborazione delle informazioni in arrivo dagli organi dell'udito, della vista e del tatto. I centri situati in esso sono in grado di regolare il grado di dolore, poiché la sostanza grigia in determinate condizioni è in grado di produrre oppiacei endogeni, che aumentano o diminuiscono la soglia del dolore. Gioca anche il ruolo di un conduttore tra la crosta e le divisioni sottostanti. Questa parte controlla il corpo attraverso vari riflessi innati.
  3. A forma di diamante o posteriore, responsabile del tono muscolare, coordinazione del corpo nello spazio. Attraverso di esso viene effettuato movimento intenzionale di vari gruppi muscolari.

Il dispositivo del cervello non può essere semplicemente descritto brevemente, dal momento che ciascuna delle sue parti comprende diverse sezioni, ognuna delle quali svolge determinate funzioni.

Com'è il cervello umano

L'anatomia del cervello è una scienza relativamente giovane, poiché è stata bandita da molto tempo a causa delle leggi che vietano l'apertura e l'esame degli organi e del capo di una persona.

Lo studio dell'anatomia topografica del cervello nell'area della testa è necessario per una diagnosi accurata e per il trattamento di successo di vari disturbi anatomici topografici, ad esempio: lesioni del cranio, malattie vascolari e oncologiche. Per immaginare come si presenta una persona GM, devi prima esaminare il loro aspetto.

In apparenza, GM è una massa gelatinosa di colore giallastro, racchiusa in un guscio protettivo, come tutti gli organi del corpo umano, sono costituiti dall'80% di acqua.

I grandi emisferi occupano praticamente il volume di questo organo. Sono ricoperti di materia grigia o corteccia - il più alto organo dell'attività neuropsichica dell'uomo e all'interno - della materia bianca, costituito da processi di terminazioni nervose. La superficie degli emisferi ha uno schema complesso, a causa delle rotazioni che vanno in direzioni diverse e dei rulli tra di loro. Secondo queste circonvoluzioni, è consuetudine suddividerle in più reparti. È noto che ognuna delle parti svolge determinati compiti.

Per capire come appare il cervello di una persona, non è sufficiente esaminare il loro aspetto. Ci sono diverse tecniche di apprendimento che aiutano ad esaminare il cervello dall'interno in una sezione.

  • Sezione sagittale È una sezione longitudinale che passa attraverso il centro della testa di una persona e la divide in 2 parti. È il metodo di ricerca più informativo, può essere usato per diagnosticare varie malattie di questo organo.
  • L'incisione frontale del cervello appare come una sezione trasversale di grandi lobi e ci consente di considerare il fornice, l'ippocampo e il corpo calloso, così come l'ipotalamo e il talamo, che controllano le funzioni vitali del corpo.
  • Taglio orizzontale Ti permette di considerare la struttura di questo corpo sul piano orizzontale.

L'anatomia del cervello, così come l'anatomia della testa e del collo di una persona, è un oggetto piuttosto difficile da studiare per diversi motivi, tra cui il fatto che una grande quantità di materiale e un buon addestramento clinico sono necessari per descriverli.

Come funziona il cervello umano

Gli scienziati di tutto il mondo studiano il cervello, la sua struttura e le sue funzioni. Negli ultimi anni sono state fatte molte importanti scoperte, tuttavia questa parte del corpo non è stata ancora pienamente compresa. Questo fenomeno è spiegato dalla complessità di studiare la struttura e le funzioni del cervello separatamente dal cranio.

A sua volta, la struttura delle strutture cerebrali determina le funzioni che svolgono i suoi reparti.

È noto che questo organo è costituito da cellule nervose (neuroni) interconnesse da fasci di processi filamentosi, ma il modo in cui interagiscono simultaneamente come un singolo sistema non è ancora chiaro.

Uno studio della struttura del cervello, basato sullo studio dell'incisione sagittale del cranio, aiuterà a studiare le divisioni e le membrane. In questa figura, è possibile vedere la corteccia, la superficie mediale dei grandi emisferi, la struttura del tronco, il cervelletto e il corpo calloso, che consiste in un cuscino, gambo, ginocchio e becco.

Il GM è protetto in modo affidabile dall'esterno dalle ossa del cranio e all'interno dai 3 meningi: solido aracnoide e morbido. Ognuno di loro ha il proprio dispositivo ed esegue determinati compiti.

  • Il guscio profondo e profondo racchiude sia il midollo spinale che il cervello, e allo stesso tempo entra in tutte le fessure e le scanalature dei grandi emisferi, e nel suo spessore sono i vasi sanguigni che alimentano questo organo.
  • La membrana aracnoidea è separata dal primo spazio subaracnoideo, riempita di liquido cerebrospinale (liquido cerebrospinale), contiene anche vasi sanguigni. Questo guscio è costituito da tessuto connettivo, da cui partono i processi ramificati filamentosi (fili), sono intrecciati nel guscio morbido e il loro numero aumenta con l'età, rafforzando così il legame. In mezzo. Le escrescenze villose della membrana aracnoidea sporgono nel lume dei seni della dura madre.
  • Il guscio duro, o pachymeninks, consiste in una sostanza del tessuto connettivo e ha 2 superfici: quella superiore, che è satura di vasi sanguigni e la superficie interna, che è liscia e lucente. Questo lato pahymeninks adiacente al midollo e l'esterno - il cranio. Tra il guscio solido e quello aracnoideo c'è uno spazio stretto pieno di una piccola quantità di liquido.

Circa il 20% del volume totale di sangue che scorre attraverso le arterie cerebrali posteriori circola nel cervello di una persona sana.

Il cervello può essere visivamente suddiviso in 3 parti principali: 2 grandi emisferi, il tronco e il cervelletto.

La materia grigia forma la corteccia e copre la superficie dei grandi emisferi, e una piccola quantità di esso nella forma di nuclei si trova nel midollo allungato.

In tutte le regioni del cervello ci sono i ventricoli, nelle cavità di cui si muove il fluido cerebrospinale, che si forma in essi. Allo stesso tempo, il fluido del quarto ventricolo entra nello spazio subaracnoideo e lo lava.

Lo sviluppo del cervello inizia durante il feto prenatale e alla fine è formato dall'età di 25 anni.

Le parti principali del cervello

In cosa consiste il cervello e la composizione del cervello di una persona comune può essere studiata dalle immagini. La struttura del cervello umano può essere vista in diversi modi.

Il primo lo divide in componenti che compongono il cervello:

  • Il finale, rappresentato da 2 grandi emisferi, uniti dal corpo calloso;
  • intermedio;
  • media;
  • oblunga;
  • il confine posteriore con il midollo allungato, il cervelletto e il ponte partono da esso.

Puoi anche selezionare la parte principale del cervello umano, cioè comprende 3 grandi strutture che iniziano a svilupparsi durante lo sviluppo embrionale:

In alcuni libri di testo, la corteccia cerebrale è solitamente divisa in sezioni, in modo che ciascuna di esse svolga un certo ruolo nel sistema nervoso superiore. Di conseguenza, si distinguono le seguenti sezioni del proencefalo: le zone frontali, temporali, parietali e occipitali.

Grandi emisferi

Per iniziare, considera la struttura degli emisferi del cervello.

Il cervello dell'essere umano controlla tutti i processi vitali ed è diviso dal solco centrale in 2 grandi emisferi del cervello, coperti all'esterno con corteccia o sostanza grigia, e all'interno sono costituiti da materia bianca. Tra di loro nelle profondità del giro centrale, sono uniti da un corpus collosum, che funge da collegamento di informazioni di collegamento e trasmissione tra altri dipartimenti.

La struttura della materia grigia è complessa e dipende dal sito costituito da 3 o 6 strati di cellule.

Ogni azione è responsabile dell'esecuzione di alcune funzioni e coordina il movimento degli arti da parte sua, ad esempio, la parte destra elabora le informazioni non verbali ed è responsabile dell'orientamento spaziale, mentre quella sinistra è specializzata nell'attività mentale.

In ciascuno degli emisferi, gli esperti distinguono 4 zone: frontale, occipitale, parietale e temporale, svolgono determinati compiti. In particolare, la corteccia parietale è responsabile della funzione visiva.

La scienza che studia la struttura dettagliata della corteccia cerebrale è chiamata architectonics.

Medulla oblongata

Questa sezione fa parte del tronco cerebrale e funge da collegamento del midollo spinale con il ponte della sezione finale. Poiché è un elemento di transizione, combina le caratteristiche del midollo spinale e le caratteristiche strutturali del cervello. La materia bianca di questo dipartimento è rappresentata da fibre nervose e grigio, sotto forma di nuclei:

  • Il nucleo dell'ulivo, è un elemento complementare del cervelletto, è responsabile dell'equilibrio;
  • La formazione reticolare collega tutti gli organi sensoriali con il midollo allungato, ed è in parte responsabile del lavoro di alcune parti del sistema nervoso;
  • Il nucleo dei nervi del cranio, questi includono: glossofaringeo, vago, accessorio, nervi ipoglosso;
  • I nuclei della respirazione e della circolazione sanguigna, che sono associati ai nuclei del nervo vago.

Questa struttura interna è dovuta alle funzioni del tronco cerebrale.

È responsabile delle reazioni di difesa del corpo e regola i processi vitali, come il battito cardiaco e la circolazione del sangue, quindi il danno a questo componente porta alla morte istantanea.

pons

La struttura del cervello include il ponte, funge da collegamento tra la corteccia cerebrale, il cervelletto e il midollo spinale. Consiste di fibre nervose e materia grigia, inoltre, il ponte funge da conduttore dell'arteria principale che alimenta il cervello.

mesencefalo

Questa parte ha una struttura complessa e consiste in un tetto, una parte mid-cerebrale di un pneumatico, un acquedotto e le gambe di Sylvian. Nella parte inferiore confina con la parte posteriore, cioè il ponte e il cervelletto, e nella parte superiore è situato il cervello intermedio collegato a quello terminale.

Il tetto consiste di 4 colline all'interno delle quali si trovano i nuclei, che servono da centri per la percezione delle informazioni ricevute dagli occhi e dagli organi dell'udito. Pertanto, questa parte è inclusa nell'area responsabile per ottenere informazioni e fa riferimento alle strutture antiche che costituiscono la struttura del cervello umano.

cervelletto

Il cervelletto occupa quasi tutta la parte posteriore e ripete i principi di base della struttura del cervello umano, cioè consiste di 2 emisferi e una formazione spaiata che li connette. La superficie dei lobi del cervelletto è ricoperta di materia grigia, e all'interno sono costituiti da bianco, inoltre, la materia grigia nello spessore degli emisferi forma 2 nuclei. La materia bianca con l'aiuto di tre paia di gambe collega il cervelletto con il tronco cerebrale e il midollo spinale.

Questo centro cerebrale è responsabile del coordinamento e della regolazione dell'attività motoria dei muscoli umani. Aiuta anche a mantenere una certa posizione nello spazio circostante. Responsabile della memoria muscolare.

La struttura della corteccia cerebrale è abbastanza ben studiata. Quindi, è una complessa struttura a strati di 3-5 mm di spessore, che copre la sostanza bianca dei grandi emisferi.

I neuroni con fasci di processi filamentosi, fibre nervose afferenti ed efferenti, formano la corteccia (forniscono trasmissione di impulsi). In esso ci sono 6 livelli, diversi nella struttura:

  1. granulare;
  2. molecolare;
  3. piramidale esterno;
  4. granulare interno;
  5. piramide interna;
  6. l'ultimo strato è costituito da celle visibili del fuso.

Occupa circa la metà del volume degli emisferi e la sua area in una persona sana è di circa 2.200 metri quadrati. vedi La superficie della corteccia è coperta di solchi, nella cui profondità si trova un terzo della sua intera area. La dimensione e la forma dei solchi di entrambi gli emisferi sono strettamente individuali.

La corteccia si è formata relativamente di recente, ma è il centro dell'intero sistema nervoso superiore. Gli esperti identificano diverse parti nella sua composizione:

  • neocorteccia (nuova), la parte principale copre oltre il 95%;
  • archicortex (vecchio) - circa 2%;
  • paleocortex (antico) - 0,6%;
  • corteccia intermedia, occupa l'1,6% dell'intera corteccia.

È noto che la localizzazione delle funzioni nella corteccia dipende dalla posizione delle cellule nervose che catturano uno dei tipi di segnali. Pertanto, ci sono 3 aree principali di percezione:

Quest'ultima regione occupa oltre il 70% della crosta e il suo scopo centrale è quello di coordinare l'attività delle prime due zone. È inoltre responsabile della ricezione e dell'elaborazione dei dati dalla zona del sensore e del comportamento mirato causato da tali informazioni.

Tra la corteccia cerebrale e il midollo allungato è una subcorteccia o in un modo diverso - strutture subcorticali. Consiste in dossi visivi, ipotalamo, sistema limbico e altri gangli.

Le principali funzioni del cervello

Le principali funzioni del cervello sono l'elaborazione dei dati ottenuti dall'ambiente, nonché il controllo dei movimenti del corpo umano e della sua attività mentale. Ciascuna parte del cervello è responsabile dell'esecuzione di determinati compiti.

Il midollo allungato controlla le prestazioni delle funzioni protettive del corpo, come il battito delle palpebre, lo starnuto, la tosse e il vomito. Controlla anche altri processi vitali riflessi: respiro, secrezione di saliva e succo gastrico, deglutizione.

Con l'aiuto del ponte, viene eseguito il movimento coordinato degli occhi e delle rughe del viso.

Il cervelletto controlla l'attività motoria e di coordinazione del corpo.

Il mesencefalo è rappresentato dal peduncolo e dal tetracolmio (due aculei e due collinette ottiche). Con esso, ha effettuato l'orientamento nello spazio, l'udito e la chiarezza della visione, è responsabile per i muscoli degli occhi. Responsabile della rotazione della testa riflessa nella direzione dello stimolo.

Il diencefalo consiste di diverse parti:

  • Il talamo è responsabile della formazione di sentimenti, come il dolore o il gusto. Inoltre, gestisce le sensazioni tattili, uditive, olfattive e i ritmi della vita umana;
  • L'epithalamus consiste nell'epifisi, che controlla i ritmi biologici quotidiani, dividendo il giorno luce al momento della veglia e il tempo del sonno sano. Ha la capacità di rilevare le onde luminose attraverso le ossa del cranio, a seconda della loro intensità, produce ormoni appropriati e controlla i processi metabolici nel corpo umano;
  • L'ipotalamo è responsabile del lavoro dei muscoli cardiaci, della normalizzazione della temperatura corporea e della pressione sanguigna. Con esso, viene dato un segnale per rilasciare gli ormoni dello stress. Responsabile per fame, sete, piacere e sessualità.

Il lobo posteriore della ghiandola pituitaria si trova nell'ipotalamo ed è responsabile della produzione di ormoni, da cui dipendono la pubertà e il lavoro del sistema riproduttivo umano.

Ogni emisfero è responsabile dell'esecuzione dei propri compiti particolari. Ad esempio, il grande emisfero giusto accumula in sé i dati sull'ambiente e l'esperienza della comunicazione con esso. Controlla il movimento degli arti sul lato destro.

Nel grande emisfero sinistro c'è un centro linguistico responsabile del linguaggio umano, controlla anche le attività analitiche e computazionali e il pensiero astratto è formato nel suo nucleo. Allo stesso modo, il lato destro controlla il movimento degli arti da parte sua.

La struttura e la funzione della corteccia cerebrale sono direttamente dipendenti l'una dall'altra, quindi le spire condizionalmente la dividono in più parti, ognuna delle quali esegue determinate operazioni:

  • lobo temporale, controlla l'udito e il fascino;
  • la porzione occipitale si adatta alla vista;
  • nella forma parietale, tocco e sapore;
  • le parti frontali sono responsabili della parola, del movimento e dei processi di pensiero complessi.

Il sistema limbico consiste in centri olfattivi e nell'ippocampo, che è responsabile dell'adattamento del corpo al cambiamento e dell'adattamento della componente emotiva del corpo. Con il suo aiuto, i ricordi duraturi sono creati grazie all'associazione di suoni e odori con un certo periodo di tempo durante il quale si sono verificati shock sensuali.

Inoltre, controlla il sonno tranquillo, la conservazione dei dati nella memoria a breve ea lungo termine, l'attività intellettuale, il controllo del sistema nervoso endocrino e autonomo e partecipa alla formazione dell'istinto riproduttivo.

Come funziona il cervello umano

Il lavoro del cervello umano non si ferma nemmeno in un sogno, è noto che le persone che sono in coma hanno anche alcuni reparti, come dimostrano le loro storie.

Il lavoro principale di questo corpo è fatto con l'aiuto dei grandi emisferi, ognuno dei quali è responsabile di una certa abilità. Si noti che gli emisferi non sono uguali per dimensioni e funzioni: il lato destro è responsabile della visualizzazione e del pensiero creativo, di solito più del lato sinistro, responsabile della logica e del pensiero tecnico.

È noto che negli uomini la massa cerebrale è più grande che nelle donne, ma questa caratteristica non influisce sulle capacità mentali. Ad esempio, questo indicatore era al di sotto della media per Einstein, ma la sua zona parietale, che è responsabile della conoscenza e della creazione di immagini, era di grandi dimensioni, il che ha permesso allo scienziato di sviluppare una teoria della relatività.

Alcune persone sono dotate di super abilità, questo è anche il merito di questo corpo. Queste caratteristiche si manifestano nella scrittura o nella lettura ad alta velocità, nella memoria fotografica e in altre anomalie.

Comunque, l'attività di questo organo è di grande importanza nel controllo cosciente del corpo umano, e la presenza della corteccia distingue l'uomo dagli altri mammiferi.

Ciò che, secondo gli scienziati, emerge costantemente nel cervello umano

Gli esperti che studiano le capacità psicologiche del cervello credono che le funzioni cognitive e mentali siano eseguite come risultato di correnti biochimiche, tuttavia, questa teoria è attualmente in discussione, perché questo corpo è un oggetto biologico e il principio di azione meccanica non consente di conoscere completamente la sua natura.

Il cervello è una specie di volante dell'intero organismo, che svolge quotidianamente un numero enorme di compiti.

Aspetti anatomici e fisiologici della struttura del cervello sono stati oggetto di studio per molti decenni. È noto che questo organo occupa un posto speciale nella struttura del sistema nervoso centrale (sistema nervoso centrale) di una persona, e le sue caratteristiche sono diverse per ogni persona, quindi è impossibile trovare 2 persone uguali.