Cosa fare in caso di violazione della circolazione sanguigna del cervello

Sclerosi

La distruzione della circolazione cerebrale è una delle patologie più pericolose. Dopo tutto, il cervello controlla tutti i processi del corpo: respirazione, battito del cuore, attività motoria, parola, pensieri. Se accade una tale disgrazia, la vitalità sociale diminuisce, nel peggiore dei casi, la vita di una persona svanisce.

I sintomi della patologia in ogni persona saranno diversi, in quanto sono completamente dipendenti dalla gravità del processo e dalla posizione del focus patologico.

La nitidezza del processo si distingue:

  • Incidente cerebrovascolare acuto;
  • Insufficienza circolatoria cronica.

La distruzione acuta del volume del sangue di alcune navi porta ad una forte mancanza di ossigeno e di sostanze nutritive nei tessuti, che causa l'ipossia del sito, l'ischemia e ulteriori morti. Pertanto, i sintomi dipenderanno dalla localizzazione della lesione.

Una violazione acuta della circolazione cerebrale può causare l'attacco ischemico transitorio di patologia transitoria (TIA) e ictus ischemico ed emorragico.

Il riempimento cronico dei vasi sanguigni e la nutrizione di alcune aree della corteccia e della sostanza bianca del cervello portano allo sviluppo dell'encefalopatia dincircolatoria.

Rifornimento di sangue al cervello

La conoscenza della localizzazione della lesione è molto importante per una scelta obiettiva di ulteriori tattiche di trattamento e aiuterà a gestire rapidamente il disturbo. Per fare questo, è necessario conoscere l'anatomia della posizione dei vasi nel cervello.

L'afflusso di sangue al cervello è fornito da vasi che provengono da due diverse fonti: dalle arterie carotidi e dai vertebrati. Le arterie principali in cui occlusione o sfondamento del vaso si verificano più frequentemente sono le arterie cerebrali: le arterie cerebrali anteriore, centrale e posteriore.

Cause di disturbi circolatori

Le ragioni della violazione del flusso sanguigno sufficiente possono essere varie patologie e processi:

  • Aneurisma della nave.
  • Trombosi - formazione di placche sulla parete del vaso con elevati livelli di colesterolo nel sangue, lipoproteine ​​ad alta densità sull'endotelio danneggiato. La placca cresce, bloccando gradualmente il lume della nave. In questo caso, si verifica insufficienza cerebrovascolare cronica, che può trasformarsi in acuta. Questo può accadere se un coagulo di sangue blocca completamente il lume dell'arteria e l'area del cervello smette di ricevere ossigeno e sostanze nutritive.
  • Gli eccessi delle navi.
  • Malformazioni - un gruppo di piccole navi che si intrecciano tra loro e formano una sorta di nodi. Sono insostenibili e sotto qualsiasi carico (fisico, emotivo) a causa di un aumento del flusso sanguigno possono rompersi, che porterà a sanguinamento nel cervello.
  • Embolia gassosa, trombo, aria.
  • Ipertensione - aumenta il rischio di emorragia a causa della pressione sanguigna incontrollata. Per le manifestazioni, ci sono due ragioni per l'ipertensione arteriosa: ipertensione, che colpisce i vasi con maggiore forza e riduce la loro resistenza e rigidità della parete vascolare (rapida usura dei vasi con un aumento del lavoro nella resistenza all'alto flusso sanguigno a causa di ipertensione).
  • Stanchezza cronica - il cervello dovrebbe ricevere più sangue e ossigeno con una maggiore attività, che esaurisce rapidamente l'attività del corpo e del cervello, che può portare all'insufficienza cerebrovascolare cronica.
  • Commozioni cerebrali, ferite alla testa, lividi ed emorragie.
  • Osteocondrosi cervicale - vertebre ed ernia comprimono l'arteria vertebrale, che causa una nutrizione insufficiente del tessuto cerebrale dell'arteria cerebrale posteriore.

Violazione acuta del rifornimento di sangue cerebrale

L'incidente cerebrovascolare acuto causa tali malattie:

  1. Ictus emorragico;
  2. Ictus ischemico;
  3. Attacco ischemico transitorio.

I sintomi di compromissione acuta dell'attività cerebrale variano a seconda della posizione della lesione e possono essere osservati in un paziente in vari gradi e durata:

  • I sintomi cerebrali - vertigini, nausea, vomito, depressione della coscienza (dallo stupore al coma) - si verificano a causa del gonfiore del cervello e della pressione del tessuto sulle membrane cerebrali;
  • Sensibilità alterata;
  • Violazione dell'attività motoria - da lieve paresi a plegii;
  • Violazione della corretta piena attività dei sensi;
  • Mancanza di coordinamento;
  • Sintomi staminali - una violazione dell'attività respiratoria, attività cardiaca, visione, udito, deglutizione (nel tronco cerebrale sono i centri di regolazione di queste funzioni);
  • Ridurre le capacità cognitive di una persona - una violazione dell'attività mentale, disturbi della memoria, velocità di pensiero;
  • Sequestri, convulsioni epilettiche;

L'ictus ischemico è caratterizzato dal fatto che le violazioni si verificano sullo sfondo della pressione normale e sono causate dal blocco del vaso di alimentazione. Il tessuto non riceve le sostanze necessarie, si verifica un'ischemia, contro la quale può verificarsi una congestione venosa.

L'ictus emorragico si verifica quando la nave viene rotta a seguito di alta pressione e tensione dei vasi, aneurisma, malformazione dei vasi sanguigni del cervello. Questo tipo di ictus, a differenza dell'ischemia, è spesso accompagnato da un annebbiamento della mente.

La fonte di emorragia può essere così grande che il tessuto cerebrale è spostato lateralmente, il che porta alla sindrome da lussazione - deviazione lungo l'asse (spesso con emorragie ventricolari) e ulteriore incuneamento del tronco cerebrale nel foramen magnum. Questo è il buco attraverso il quale il midollo spinale si collega al cervello. Un tale fenomeno è molto pericoloso per la vita umana.

Un attacco ischemico transitorio alla clinica assomiglia completamente ad un ictus ischemico, ma differisce dal fatto che i sintomi scompaiono entro 24 ore. Questa sindrome è causata da uno spasmo di vasi sanguigni che alimentano l'area patologica o un trombo che passa (embolo, che a sua volta ha superato la parte occlusa.

La diagnosi di ictus è la corretta raccolta completa della storia della malattia e della vita, l'identificazione di tutte le manifestazioni cliniche e la conduzione di metodi strumentali di ricerca.

Il trattamento di un accidente cerebrovascolare acuto è fondamentalmente lo stesso, finalizzato al ripristino delle cellule danneggiate e alla riduzione dell'area della necrosi. Per fare questo, utilizzare preparazioni di vitamine del gruppo B (per ripristinare la guaina mielinica), farmaci metabolici (per migliorare la nutrizione e il recupero rapido delle cellule, aiutare le cellule che compiono un doppio carico), farmaci volti ad eliminare le complicanze (edema polmonare, gonfiore del cervello, arresto cardiaco, sindrome da lussazione), neuroprotettori (farmaci che proteggono le cellule cerebrali dagli effetti nocivi dell'ambiente).

Una caratteristica distintiva nel trattamento di vari tipi di patologia sono i farmaci volti ad eliminare la causa dei sintomi. Nell'ictus ischemico vengono usati farmaci che possono fluidificare il sangue, aumentarne le proprietà reologiche e la fluidità. Per fare questo, inizialmente utilizzato anticoagulanti diretti, quindi l'azione indiretta. Dopo la normalizzazione del flusso sanguigno, i pazienti passano a antiaggregazioni di tutta la vita.

L'ictus emorragico, al contrario, richiede l'uso di agenti emostatici - protrombina, acido aminocaproico e altri farmaci.

Incidente cerebrovascolare cronico

L'encefalopatia deambulatoria può svilupparsi a causa di 3 fattori.

  • Stati multi-infarto - le cause di questo sviluppo della malattia embolizzano i piccoli vasi del cervello con i coaguli di sangue dal cuore. Appaiono a causa dello sviluppo della fibrillazione cardiaca.
  • La malattia di Binswanger provoca un ispessimento delle pareti e un restringimento del lume delle piccole arterie del cervello, che spesso soffre di sostanza bianca. Osservato la morte dei neuroni localmente, sparsi in tutto il tessuto cerebrale.
  • Violazione della pervietà delle principali arterie che alimentano il cervello - le arterie vertebrali e carotidi. Il flusso sanguigno diminuisce con il tempo, quindi c'è un'insufficienza cronica di afflusso di sangue al cervello.

Queste cause causano sintomi come disturbi del sonno, deterioramento delle capacità cognitive (la memoria peggiora, compiti logici complessi smettono di risolversi, il pensiero peggiora), c'è la demenza (perdita di memoria in varie manifestazioni).

La diagnosi della malattia è effettuata durante la raccolta di anamnesi. In quel momento, il medico deve sospettare una diagnosi definitiva, che deve essere confermata strumentalmente.

Viene eseguita un'angiografia. Identificherà piccoli e grandi coaguli di sangue o crampi che portano all'occlusione permanente di piccoli vasi.

Un elettroencefalogramma mostrerà quelle piccole lesioni tissutali dopo l'occlusione vascolare. I potenziali sono registrati da un tessuto vivente sano. I cambiamenti nell'elettroencefalogramma mostreranno cambiamenti organici nella sostanza del cervello.

Il trattamento dell'encefalopatia dyscirculatory cronica è effettuato con farmaci che migliorano la reologia del sangue e del flusso sanguigno nei vasi. Infatti, il trattamento è rappresentato da farmaci metabolici che rafforzano la parete vascolare, riducono la viscosità del sangue, migliorano le sue proprietà reologiche, controllano la trombosi e la quantità di colesterolo e lipoproteine ​​di vari gruppi nel sangue.

Un trattamento tempestivo appropriato ti proteggerà dalle complicazioni e dalla morte.

Violazione della circolazione cerebrale

Violazione della circolazione cerebrale - un processo patologico che porta alla circolazione sanguigna ostruita attraverso i vasi del cervello. Una tale violazione è irta di gravi conseguenze, non di un'eccezione, un risultato fatale. Un processo acuto può diventare cronico. In questo caso, il rischio di sviluppare aneurisma, trombosi ed emorragia aumenta significativamente. Tutte queste patologie sono fatali.

In presenza di un tale processo patologico, è urgente la necessità di consultare un medico, il trattamento con rimedi popolari o farmaci a sua discrezione è impossibile.

eziologia

La violazione della circolazione sanguigna nel cervello può provocare quasi tutti i processi patologici, traumi e persino lo stress grave. I medici identificano le seguenti, le cause più comuni dei disturbi della circolazione cerebrale:

  • predisposizione genetica;
  • ferite alla testa;
  • precedentemente soffriva di gravi malattie con danni al cervello, al sistema nervoso centrale e agli organi vicini;
  • mancanza di esercizio;
  • maggiore irritabilità emotiva;
  • aterosclerosi;
  • diabete mellito;
  • ipertensione;
  • frequenti cadute di pressione sanguigna;
  • patologie di vasi sanguigni e sangue;
  • malattie cardiache;
  • tromboflebite;
  • l'obesità;
  • abuso di alcol e nicotina, assunzione di droghe;
  • aritmia.

Inoltre, i medici notano che l'incidente cerebrovascolare acuto può essere dovuto all'età. In questo caso, le persone di età pari o superiore a 50 anni sono a rischio.

È necessario capire che questa violazione può essere causata da frequenti tensioni, forte tensione nervosa, sovraccarico del corpo.

classificazione

Nella pratica medica internazionale viene adottata la seguente classificazione dei disturbi circolatori cerebrali:

La patologia della forma cronica include la seguente sottospecie:

  • manifestazioni iniziali di insufficienza di sangue cerebrale (PNHMC);
  • encefalopatia dyscirculatory.

L'ultima sottomaschera è suddivisa nelle seguenti sottospecie:

  • ipertensione;
  • aterosclerotica;
  • misto.

Le violazioni acute di circolazione del sangue cerebrale (ONMK) distinguono la sottospecie seguente:

  • incidente cerebrovascolare transitorio (PNMK);
  • encefalopatia ipertensiva acuta;
  • ictus.

Ognuna di queste forme è in pericolo di vita, e in qualsiasi momento può provocare non solo una complicanza grave, ma anche causare un esito fatale.

In forma cronica, ci sono anche fasi di sviluppo:

  • Il primo è che i sintomi sono vaghi. La condizione di una persona è più indicativa della sindrome da stanchezza cronica;
  • il secondo è un significativo deficit di memoria, l'adattamento sociale è perso;
  • il terzo - degrado quasi completo dell'individuo, demenza, compromissione della coordinazione dei movimenti.

Nella terza fase dello sviluppo dei disturbi circolatori, possiamo parlare del processo patologico irreversibile. Tuttavia, l'età del paziente e una storia generale dovrebbero essere considerati. Parla di un recupero completo poco pratico.

Anche la classificazione usata secondo cambiamenti morfologici:

Le lesioni focali includono quanto segue:

I seguenti processi patologici sono legati a cambiamenti morfologici diffusi:

  • piccole neoplasie cistiche;
  • piccole emorragie;
  • cambiamenti cicatriziali;
  • la formazione di fuochi necrotici di piccole dimensioni.

Dovrebbe essere compreso che il disturbo di qualsiasi forma di questo processo patologico può essere fatale, quindi il trattamento deve essere avviato urgentemente.

sintomatologia

Ogni forma e stadio di sviluppo ha i suoi segni di circolazione cerebrale alterata. Il quadro clinico generale include i seguenti sintomi:

  • mal di testa, senza una ragione apparente;
  • nausea che raramente finisce con il vomito;
  • deterioramento della memoria;
  • diminuzione dell'acuità visiva e dell'udito;
  • vertigini;
  • mancanza di coordinamento dei movimenti.

I disturbi transitori della circolazione cerebrale sono caratterizzati dai seguenti sintomi aggiuntivi:

  • intorpidimento della metà del corpo, che è opposto al focus della patologia;
  • debolezza delle braccia e delle gambe;
  • disturbo del linguaggio - è difficile per il paziente pronunciare parole o suoni individuali;
  • sindrome da fotopsia: comparsa di macchie luminose, punti scuri, cerchi colorati e allucinazioni visive simili;
  • sonnolenza;
  • congestione dell'orecchio;
  • aumento della sudorazione.

Poiché esiste un sintomo come menomazione della parola e debolezza negli arti, il quadro clinico è spesso confuso con l'ictus. Va notato che nel caso di PNMK, i sintomi acuti scompaiono dopo un giorno, il che non è il caso dell'ictus.

Al primo stadio della forma cronica, si possono osservare i seguenti sintomi di disturbo della circolazione cerebrale:

  • frequenti mal di testa;
  • sonnolenza;
  • stanchezza: una persona si sente stanca anche dopo un lungo periodo di riposo;
  • sbalzi d'umore, temperamento;
  • distrazione;
  • menomazione della memoria, che si manifesta nella frequente dimenticanza.

Nella transizione verso il secondo stadio di sviluppo del processo patologico, si può osservare quanto segue:

  • piccole violazioni della funzione motoria, l'andatura di una persona può essere traballante, come se fosse intossicata dall'alcol;
  • la concentrazione dell'attenzione si deteriora, è difficile per un paziente percepire l'informazione;
  • frequenti sbalzi di umore;
  • irritabilità, attacchi di aggressione;
  • quasi costantemente vertigini;
  • basso adattamento sociale;
  • sonnolenza;
  • performance quasi perse.

Il terzo stadio di un incidente cerebrovascolare cronico presenta i seguenti sintomi:

  • demenza;
  • tremore alle mani;
  • rigidità del movimento;
  • disturbi del linguaggio;
  • perdita di memoria quasi completa;
  • una persona non è in grado di memorizzare le informazioni.

In questa fase di sviluppo del processo patologico, si osservano sintomi di degradazione quasi completa, una persona non è in grado di esistere senza un aiuto esterno. In questo caso, possiamo parlare del processo patologico irreversibile. Ciò è dovuto al fatto che i neuroni del cervello iniziano a morire già nelle fasi iniziali, il che comporta gravi conseguenze se questo processo non viene fermato in modo tempestivo.

diagnostica

È impossibile confrontare in modo indipendente i sintomi e prendere il trattamento a sua discrezione, poiché in questo caso c'è un alto rischio di complicanze, comprese quelle potenzialmente letali. Ai primi sintomi dovrebbe immediatamente cercare cure mediche di emergenza.

Per determinare l'eziologia e una diagnosi accurata, il medico prescrive i seguenti metodi di esame strumentali e di laboratorio, se le condizioni del paziente consentono loro:

  • emocromo completo;
  • profilo lipidico;
  • prelievo di sangue per il test del glucosio;
  • coagulazione;
  • scansione duplex per identificare i vasi interessati;
  • test neuropsicologici sulla scala MMSE;
  • Risonanza magnetica della testa;
  • CT.

In alcuni casi, un programma diagnostico può includere test genetici se si sospetta un fattore ereditario.

Come trattare questo disturbo, solo un medico può dirlo, dopo un'accurata diagnosi ed eziologia.

trattamento

Il trattamento dipenderà dalla causa sottostante - a seconda di questa terapia di base selezionata. In generale, la terapia farmacologica può includere i seguenti farmaci:

  • sedativi;
  • agenti neuroprotettivi;
  • un multivitaminico;
  • venotoniki;
  • vasodilatatori;
  • antiossidanti.

Tutta la terapia farmacologica, indipendentemente dall'eziologia, mira a proteggere i neuroni del cervello da eventuali danni. Tutti i fondi sono selezionati solo individualmente. Nel processo di passare la terapia farmacologica, il paziente deve monitorare costantemente la pressione sanguigna, poiché vi è un alto rischio di sviluppare un ictus, infarto.

Oltre al trattamento farmacologico, il medico può prescrivere un corso di fisioterapia. In alcuni casi, tali attività sono utilizzate per la riabilitazione. Il programma standard include quanto segue:

  • serie di esercizi "equilibrio", che mira a ripristinare il coordinamento dei movimenti;
  • una serie di esercizi riflessi su Feldenkrais;
  • mikrokineziterapiya;
  • Esercizi Vojta.

Il programma di recupero comprende anche un massaggio terapeutico e un corso di trattamento da parte di un chiropratico.

Possibili complicazioni

La violazione della circolazione cerebrale è un sintomo di un processo patologico serio e potenzialmente letale. Anche un leggero ritardo nel trattamento può causare gravi complicazioni. In questo caso, dovrebbe essere evidenziato quanto segue:

  • completa disabilità;
  • demenza;
  • sviluppo di patologie da parte del sistema cardiovascolare.

In assenza di cure mediche tempestive e cure adeguate, si verifica la morte.

prevenzione

Sfortunatamente, non ci sono metodi specifici per prevenire questo sintomo. Tuttavia, se si applicano in pratica le regole di base di uno stile di vita sano, è possibile ridurre al minimo il rischio di sviluppare un tale disturbo. Inoltre, è necessario sottoporsi sistematicamente a una visita medica preventiva e completa. Ai primi sintomi delle immagini cliniche di cui sopra, un bisogno urgente di cercare cure mediche di emergenza.

"Violazione della circolazione cerebrale" è osservata nelle malattie:

Arterite è il nome di un gruppo di patologie in cui si verificano processi infiammatori nei vasi sanguigni. L'infiammazione restringe il lume dei vasi sanguigni, a causa di ciò, il flusso sanguigno è disturbato e queste sono condizioni favorevoli per la formazione di coaguli di sangue. Quando il flusso sanguigno è disturbato, gli organi non ricevono la quantità necessaria di ossigeno e sostanze nutritive. Questo porta allo sviluppo di varie malattie. Il processo infiammatorio può verificarsi in qualsiasi vaso - vena o arteria.

Un feocromocitoma è un tumore benigno o maligno che consiste nel tessuto cromatico extra-surrenalico e nella midollare surrenale. Più spesso, la formazione colpisce solo una ghiandola surrenale e ha un decorso benigno. Vale la pena notare che le ragioni esatte per la progressione degli scienziati della malattia non sono state ancora stabilite. In generale, il feocromocitoma della ghiandola surrenale è piuttosto raro. Di solito, il tumore inizia a progredire nelle persone di età compresa tra 25 e 50 anni. Ma è anche possibile la formazione di feocromocitoma nei bambini, specialmente nei ragazzi.

Con l'esercizio e la temperanza, la maggior parte delle persone può fare a meno della medicina.

Tipi di disturbi circolatori cerebrali

Con la circolazione cerebrale, comprendi la circolazione sanguigna nei vasi che alimentano il sistema nervoso centrale: il cervello e il midollo spinale.

Oggigiorno, vari tipi di patologie della circolazione cerebrale vengono diagnosticati più spesso, il che è associato a una serie di ragioni. Questa e cattiva ecologia, cattive abitudini e dieta malsana, stile di vita sedentario e malattie geneticamente determinate.

Perché si sviluppano disturbi della circolazione cerebrale?

Tra le cause immediate, a causa delle quali il flusso di sangue verso gli organi del sistema nervoso centrale è disturbato, sono:

  • eccessi di navi;
  • restringimento significativo del lume delle arterie;
  • trombosi (blocco del lume di un trombo);
  • embolia;
  • aneurisma.

Una delle principali cause di emorragia nel tessuto cerebrale e la formazione di ematoma è un significativo aumento della pressione sanguigna. Con un brusco salto di pressione sanguigna può rompere un vaso sanguigno.

Raramente nella pratica clinica, c'è una rottura di aneurisma arterioso - protrusione sulla parete vascolare, priva di una potente base elastica e muscolare. Anche un aumento relativamente piccolo della pressione sanguigna sullo sfondo di uno sforzo fisico insignificante o di uno stress psicoemozionale può causare una rottura della porzione patologicamente alterata della parete del vaso.

Nota: se l'aneurisma è localizzato nel vaso del rivestimento cerebrale, non è intracerebrale, ma si sviluppa un'emorragia subaracnoidea.

L'intasamento dei grandi vasi di solito porta alla separazione di un coagulo di sangue o infiltrato formato sulle valvole cardiache durante l'infiammazione. Gli emboli del flusso sanguigno migrano verso i vasi cerebrali e ostruiscono quello il cui diametro del lume è inferiore al diametro di un coagulo di sangue. Un embolo può essere un frammento di una placca aterosclerotica. Il blocco della nave porta al fatto che il potere arresta l'area del cervello. In tali casi, è consuetudine parlare del meccanismo embolico dell'ictus ischemico.

Un trombo può gradualmente formarsi direttamente nella nave cerebrale nelle immediate vicinanze di una placca aterosclerotica. Gradualmente, la placca riempie il lume, che fa rallentare il flusso sanguigno. La parete vascolare nell'area delle lesioni aterosclerotiche presenta una superficie irregolare, che contribuisce inoltre all'aggregazione piastrinica. La combinazione di fattori locali con flusso sanguigno più lento e provoca una trombosi vascolare con conseguente sviluppo di disturbi circolatori cerebrali sotto forma di ictus ischemico.

L'afflusso di sangue al cervello è spesso disturbato dallo sfondo dello spasmo muscolare delle pareti vascolari.

L'occlusione completa della grande nave non è un prerequisito per lo sviluppo dell'infarto cerebrale. In alcuni casi, per insufficiente afflusso di sangue in una certa area, è sufficiente piegare la nave.

Il meccanismo di sviluppo dei disturbi circolatori cerebrali sotto forma di attacchi ischemici transitori ("microstrati") è simile al meccanismo dell'ictus ischemico, ma nel primo caso i meccanismi compensatori funzionano adeguatamente entro poche ore.

Sintomi di disturbi circolatori cerebrali

A seconda delle caratteristiche individuali del paziente, della sua età, dell'area che si nutre della nave interessata, del meccanismo e della gravità del processo, i cambiamenti patologici nei tessuti sono diversi. Di conseguenza, i sintomi clinici possono variare.

Secondo la classificazione accettata, tutti i cambiamenti morfologici sono divisi in diffusi e focali.

Disturbi circolatori cerebrali focali:

  • ictus ischemico;
  • ictus emorragico:
  • emorragia subaracnoidea.

Importante: i medici riferiscono spesso di ictus ischemico come "infarto cerebrale".

Disturbi diffusi della circolazione cerebrale:

  • piccoli fuochi necrotici;
  • piccole variazioni della sostanza focale;
  • piccole emorragie (singole e multiple);
  • piccole formazioni cistiche;
  • cambiamenti cicatriziali gliomiodermici.

Con patologie di circolazione cerebrale in un paziente, spesso sono presenti solo segni soggettivi, che includono:

  • mal di testa di varia intensità;
  • vertigini;
  • violazioni di sensibilità di varia localizzazione.

I sintomi neurologici oggettivi potrebbero non essere rilevati.

Sono anche possibili disfunzioni locali dei sensi, lo sviluppo di sintomi organici con la conservazione delle funzioni del sistema nervoso centrale, disordini motori (ad es. Ipercinesia o paralisi), crisi epilettoforme, memoria alterata o funzioni cognitive.

Per la natura dello sviluppo, tutte le patologie in questa categoria sono suddivise in:

  • lenta progressiva (encefalica o mielopatia dyscirculatory);
  • iniziale (attacchi ischemici transitori e crisi ipertensive);
  • acuto (ictus e emorragia subaracnoidea).

Nota: Gli attacchi ischemici transitori da parte di persone che sono lontane dalla medicina e dai medici praticanti sono spesso chiamate "micro-ictus".

Segni di disturbi cronici lentamente progressivi

L'encefalopatia deambulatoria è una patologia caratterizzata da progressione graduale. È causato da disturbi dei vasi cerebrali. In questa malattia si formano cambiamenti strutturali focali nelle aree sottocorticali.

Segni clinici comuni di encefalopatia dyscirculatory:

  • forte mal di testa;
  • irritabilità;
  • vertigini occasionali;
  • ridotta capacità di memorizzazione;
  • disturbi di coordinazione;
  • distrazione;
  • insonnia;
  • depressione.

L'encefalopatia danculatoria si sviluppa gradualmente; assegnare 3 fasi consecutive.

  1. Per la prima fase, la sindrome è caratteristica, sotto molti aspetti simile alla forma astenica della nevrastenia. Il declino delle capacità intellettuali non è segnato.
  2. Nella seconda fase, i sintomi progrediscono. C'è una leggera diminuzione dell'intelligenza e si manifestano sintomi organici: tremori alle estremità, compromissione della coordinazione, parestesia e lieve disartria. In un paziente con il secondo stadio, vengono determinati i riflessi patologici.
  3. Al terzo stadio, i disturbi mentali (fino allo sviluppo della demenza) progrediscono. Il paziente viene diagnosticato con sindromi neurologiche - atassia cerebellare, parkinsonismo, ecc., Che indica un danno cerebrale focale. È possibile un forte deterioramento in cui vi sono segni simili alle manifestazioni di un ictus.

La mielopatia dyscirculatory, che è causata da disturbi circolatori nel midollo spinale, progredisce anche gradualmente.

I sintomi della mielopatia dyscirculatory

La mielopatia dyscirculatory è una lesione del midollo spinale della genesi vascolare, manifestata sotto forma di disturbi pelvici, disturbi della sensibilità, paresi varia. Progredisce anche gradualmente.

Le violazioni di circolazione cerebrale spinale di solito procedono nella forma di:

  • Sindrome di Personage - Turner, in cui la circolazione è nelle arterie ombelicali-brachiali, che porta alla paresi dei muscoli delle mani e del dolore nella zona del collo e della spalla.
  • Sindrome di Preobrazhensky, caratterizzata da disturbi della dyscirculatory nell'arteria cerebrale spinale anteriore

Lo sviluppo di questo tipo di incidente cerebrovascolare comprende 3 fasi:

  • compensato;
  • subcompensated;
  • scompensata.

Nella fase iniziale, il paziente è determinato dall'aumentata stanchezza o debolezza dei muscoli delle braccia e delle gambe. Nella seconda fase, i cambiamenti patologici diventano più evidenti e le disfunzioni dei riflessi e delle parestesie si uniscono. Lo stadio scompensato è caratterizzato dalla comparsa di disturbi degli organi pelvici (ritenzione di feci e urine), nonché dallo sviluppo di paresi di varie localizzazioni e paralisi.

Sintomi di insufficienza circolatoria cerebrale primaria

I primi segni di insufficienza circolatoria cerebrale di solito si sviluppano sullo sfondo di stress mentale o fisico o in condizioni avverse (con mancanza di ossigeno o temperatura elevata nella stanza).

I principali segni di fallimento iniziale includono:

  • sensazione di rumore nella testa;
  • significativa riduzione delle prestazioni;
  • mal di testa ricorrenti o persistenti;
  • disturbi del sonno;
  • sonnolenza diurna

La comparsa di tali segni clinici di disturbi della circolazione cerebrale è la base per condurre un esame medico completo al fine di identificare possibili alterazioni vascolari aterosclerotiche, ipertensione arteriosa (pressione sanguigna alta) e distonia vegetativa-vascolare.

I disturbi transitori del flusso sanguigno cerebrale sono caratterizzati da segni cerebrali o focali che persistono per non più di 24 ore.

Gli attacchi ischemici transitori sono disturbi transitori della circolazione cerebrale causati da insufficiente flusso sanguigno in alcune parti del sistema nervoso centrale.

Sintomi di attacchi ischemici transitori:

  • disturbi del linguaggio;
  • problemi con il coordinamento di movimenti e statica;
  • visione doppia;
  • lampeggiante "vola" davanti ai miei occhi;
  • parestesia (alterazione della sensibilità degli arti);
  • sensazione di debolezza.

È importante: se noti che il tuo amico o collega non è in alcun modo responsabile, lascia cadere oggetti o movimenti incerti, probabilmente ha bisogno di assistenza medica urgente. Molti segni di "microstrati" sono simili a quelli dell'intossicazione da alcool.

Le crisi ipertensive, che portano a una ridotta circolazione del sangue nel cervello, sono causate da un brusco aumento della pressione sanguigna.

Sintomi di crisi cerebrali ipertensive:

  • intenso mal di testa;
  • sentirsi nauseante;
  • vomito (non sempre);
  • vertigini.

Se i sintomi neurologici tipici in un paziente sono determinati su 24 ore, la diagnosi è "ictus", cioè stiamo parlando di una violazione acuta della circolazione cerebrale.

Segni di disturbi acuti

I sintomi di ictus ischemico ed emorragico, trombosi del seno venoso ed emorragia venosa sono simili alla clinica dei disturbi circolatori cerebrali, ma i sintomi neurologici vengono diagnosticati entro un giorno o più.

Importante: nella maggior parte dei casi, gli ictus si sviluppano nelle prime ore del mattino o a tarda notte. Un paziente con sospetto disturbo circolatorio acuto ha spesso bisogno di ricovero in ospedale con sistemazione in una unità di neuro-terapia intensiva.

Gli ictus ischemici sono causati dalla cessazione del flusso sanguigno in alcune parti del cervello a causa di un blocco o di uno spasmo acuto dei vasi sanguigni.

Emorragico causato da emorragia nel tessuto cerebrale in violazione dell'integrità della parete vascolare.

I cambiamenti ischemici stanno aumentando gradualmente, per diverse ore (in alcuni casi fino a un giorno). L'ictus emorragico si sviluppa quasi all'istante. Con lui, il paziente ha intenso mal di testa e perdita di conoscenza.

Importante: per qualsiasi ictus sono gravi le violazioni gravi della sensibilità e della paralisi, spesso unilaterali. Con una lesione localizzata nell'emisfero destro, il lato sinistro del corpo soffre e viceversa. Il paziente di solito sviluppa disabilità visive e articolazione.

L'emorragia subaracnoidea si sviluppa sullo sfondo di un aneurisma rotto dei vasi aracnoidi. Di solito non è accompagnato dall'apparizione di sintomi neurologici. Un segno caratteristico è l'intenso mal di testa del carattere "pugnale" e perdita di coscienza.

Fattori che aumentano il rischio di ictus ischemico ed emorragico:

  • aumento della pressione sanguigna;
  • il fumo;
  • abuso di alcol;
  • uso di pillole contraccettive orali;
  • ischemia miocardica;
  • patologia del sangue (disturbi della coagulazione);
  • lesioni aterosclerotiche dei vasi sanguigni;
  • sovrappeso e obesità (specialmente in combinazione con l'aterosclerosi);
  • disturbi del microcircolo nelle arterie periferiche;
  • disturbi del metabolismo lipidico (metabolismo dei grassi);
  • mancanza di esercizio;
  • stress regolare;
  • la presenza di colpi nella storia.

Per ulteriori informazioni su forme, sintomi e metodi di trattamento dei disturbi della circolazione del sangue cerebrale, riceverai, guardando la recensione del video:

Vladimir Plisov, revisore medico

8,298 visualizzazioni totali, 1 visualizzazioni oggi

Violazioni della circolazione arteriosa del cervello: forme, segni, trattamento

Negli ultimi anni, la percentuale di mortalità per lesioni patologiche dei vasi cerebrali, che in precedenza erano associate all'invecchiamento del corpo e sono state diagnosticate solo negli anziani (dopo 60 anni), è aumentata in modo significativo. Oggi i sintomi dei disturbi circolatori cerebrali sono ringiovaniti. E da un ictus spesso muoiono persone di età inferiore ai 40 anni. Pertanto, è importante conoscere le cause e il meccanismo del loro sviluppo in modo che le misure preventive, diagnostiche e terapeutiche diano il risultato più efficace.

Cos'è l'incidente cerebrovascolare (MK)

I vasi del cervello hanno una struttura particolare e perfetta che regola idealmente il flusso sanguigno, garantendo la stabilità della circolazione sanguigna. Sono disposti in modo tale che con un aumento del flusso di sangue ai vasi coronarici circa 10 volte durante l'attività fisica, la quantità di sangue circolante nel cervello, con un aumento dell'attività mentale, rimane allo stesso livello. Cioè, c'è una ridistribuzione del flusso sanguigno. Parte del sangue dal cervello con un carico minore viene reindirizzato in aree con attività cerebrale potenziata.

Tuttavia, questo perfetto processo di circolazione sanguigna è disturbato se la quantità di sangue che penetra nel cervello non soddisfa il suo bisogno. Va notato che la sua ridistribuzione su parti del cervello è necessaria non solo per la sua normale funzionalità. Si verifica anche in caso di insorgenza di varie patologie, ad esempio, stenosi del lume del vaso (restringimento) o ostruzione (chiusura). A causa di una compromessa autoregolazione, la velocità del movimento del sangue in alcune parti del cervello rallenta ed è ischemica.

Tipi di violazioni MK

Esistono le seguenti categorie di alterazioni del flusso sanguigno nel cervello:

  1. Acuti (ictus) che si verificano improvvisamente con un lungo decorso e transitori, i cui principali sintomi (alterazione visiva, perdita della parola, ecc.) Non durano più di un giorno.
  2. Cronico causato da encefalopatie dincircolatorie. Sono divisi in due tipi: l'origine ipertensiva e causata da aterosclerosi.

Incidente acuto cerebrovascolare (ONMK)

L'incidente cerebrovascolare acuto causa disturbi persistenti dell'attività cerebrale. È di due tipi: emorragico (emorragia) e ischemico (chiamato anche infarto cerebrale).

emorragica

eziologia

L'emorragia (disturbo del flusso emorragico del sangue) può essere causata da varie ipertensione arteriosa, aneurismi vascolari, angiomi congeniti, ecc.

patogenesi

Come risultato di un aumento della pressione arteriosa, il plasma e le proteine ​​in esso contenute vengono rilasciati, il che porta alla macerazione del plasma delle pareti vascolari, causandone la distruzione. Una specie di sostanza specifica ialina-simile (una proteina simile alla cartilagine nella sua struttura) si deposita sulle pareti vascolari, il che porta allo sviluppo della ialinosi. Le navi assomigliano ai tubi di vetro, perdono la loro elasticità e la capacità di trattenere la pressione sanguigna. Inoltre, la permeabilità della parete vascolare aumenta e il sangue può attraversarlo liberamente, impregnando le fibre nervose (sanguinamento diapedemico). Il risultato di tale trasformazione può essere la formazione di microaneurismi e la rottura della nave con emorragia e l'ingresso di sangue nel midollo bianco. Pertanto, l'emorragia si verifica in seguito a:

  • Impregnazione al plasma delle pareti dei vasi sanguigni del midollo bianco o dei tubercoli ottici;
  • sanguinamento Diapedetic;
  • Microaneurismi educativi.

L'emorragia nel periodo acuto è caratterizzata dallo sviluppo di ematomi durante l'inserimento e la deformazione del tronco cerebrale nell'apertura tentoriale. Allo stesso tempo il cervello si gonfia, si sviluppa un edema esteso. Ci sono emorragie secondarie, più piccole.

Manifestazioni cliniche

Di solito si verifica durante il giorno durante l'attività fisica. Improvvisamente la testa inizia a fare male male, insorgono impulsi nauseante. La coscienza è confusa, una persona respira spesso e con un fischio, si verifica tachicardia, accompagnata da emiplegia (paralisi unilaterale delle estremità) o emiparesi (indebolimento delle funzioni motorie). I riflessi principali sono persi. L'occhio diventa immobile (paresi), si verificano anisocoria (pupille di diverse dimensioni) o uno strabismo di tipo divergente.

trattamento

Il trattamento dei disturbi della circolazione del sangue cerebrale di questo tipo include la terapia intensiva, il cui scopo principale è ridurre la pressione sanguigna, ripristinare la funzione vitale (percezione automatica del mondo esterno), interrompere il sanguinamento ed eliminare il gonfiore del cervello. Sono usati i seguenti farmaci:

  1. Abbassamento della pressione arteriosa - ganiloblocker (Arfonad, Benzogeksany, Pentamin).
  2. Per ridurre la permeabilità delle pareti dei vasi sanguigni e aumentare la coagulazione del sangue - Ditsinon, vitamina C, Vikasol, calcio Gluconato.
  3. Per migliorare la reologia (fluidità) del sangue - Trental, Vinkaton, Kavinton, Eufillin, Cinnarizin.
  4. Attività inibitoria fibrinolitica - ACC (acido amminocaproico).
  5. Antiedematoso - Lasix.
  6. Preparati sedativi
  7. Per ridurre la pressione intracranica, è prescritto un prelievo midollare.
  8. Tutti i farmaci sono iniettati.

ischemico

eziologia

NMC ischemico dovuto alla placca aterosclerotica

L'insufficienza circolatoria ischemica è più spesso causata da aterosclerosi. Il suo sviluppo può provocare forte ansia (stress, ecc.) O esercizio eccessivo. Può verificarsi durante una notte di sonno o subito dopo il risveglio. Spesso accompagna lo stato pre-infarto o infarto del miocardio.

sintomi

Può verificarsi all'improvviso o crescere gradualmente. Si manifestano sotto forma di mal di testa, emiparesi sul lato opposto alla lesione. Coordinamento alterato del movimento, nonché disturbi visivi e del linguaggio.

patogenesi

Il disturbo ischemico si verifica quando una quantità insufficiente di sangue scorre in un'area separata del cervello. Allo stesso tempo, si verifica un centro di ipossia in cui si sviluppano le formazioni necrotiche. Questo processo è accompagnato da una violazione delle principali funzioni cerebrali.

terapia

Il trattamento utilizza iniezioni di farmaci per ripristinare il normale funzionamento del sistema cardiovascolare. Questi includono: Korglikon, Strofantin, Sulfokamfokain, Reopoliklyukin, Cardiamine. La pressione intracranica è ridotta dal mannitolo o dal lasix.

Video: cause di vari tipi di colpi

Incidente cerebrovascolare transitorio

Incidente cerebrovascolare transitoria (PNMK) si verifica sullo sfondo di ipertensione arteriosa o aterosclerosi. A volte la causa del suo sviluppo diventa la loro combinazione. I sintomi principali di PNMK sono i seguenti:

  • Se il centro della patologia si trova nel pool di vasi carotidi, il paziente ha metà del corpo (dal lato opposto al centro) e parte del viso intorno alle labbra, è possibile la paralisi o la paresi a breve termine degli arti. Il discorso è rotto, ci può essere un attacco epilettico.
  • Quando la circolazione sanguigna è disturbata nell'area vertebro-basilare, le gambe e le braccia del paziente diventano deboli, vertigini, difficile deglutire e produrre suoni, fotopsia (comparsa di punti luminosi negli occhi, scintille, ecc.) O diplopia (scissione di oggetti visibili). Perde il suo orientamento, ha problemi di memoria.
  • I sintomi della circolazione del sangue cerebrale sullo sfondo dell'ipertensione si manifestano nel modo seguente: una testa e bulbi oculari iniziano a ferire, una persona sperimenta sonnolenza, sviluppa congestione delle orecchie (come in un aereo durante il decollo o l'atterraggio) e impulsi nauseabondi. Vampate faccia, aumenta la sudorazione. A differenza dei tratti, tutti questi sintomi si attenuano entro 24 ore. Per questo sono chiamati "attacchi transitori".

Il trattamento di PNMK è effettuato da agenti antipertensivi, tonici e cardiotonici. Antispastici che migliorano il flusso sanguigno nel cervello e utilizzano i bloccanti dei canali del calcio. I seguenti farmaci sono prescritti:

Dibazol, Trental, Clofelin, Vinkamin, Eufillin, Cinnarizine, Cavinton, Furasemid, beta-bloccanti. Come tonico - tinture alcoliche di ginseng e schisandra cinesi.

Disturbi cronici della circolazione cerebrale

L'incidente cerebrovascolare cronico (CNMC), a differenza delle forme acute, si sviluppa gradualmente. Ci sono tre fasi della malattia:

  1. Nella prima fase, i sintomi sono vaghi. Sono più come la sindrome da stanchezza cronica. Una persona si stanca rapidamente, il suo sonno è disturbato, spesso ha dolore e vertigini. Diventa irascibile e distratto. Cambia spesso il suo umore. Lui dimentica alcuni momenti insignificanti.
  2. Nel secondo stadio, l'alterazione cronica della circolazione cerebrale è accompagnata da un significativo deterioramento della memoria, si verificano lievi alterazioni delle funzioni motorie, causando instabilità dell'andatura. C'è un rumore costante nella testa. Una persona percepisce male le informazioni, senza concentrare la sua attenzione su di esse. Degrada gradualmente come persona. Diventa irritabile e insicuro di se stesso, perde il suo intelletto, reagisce inadeguatamente alle critiche e spesso diventa depresso. Ha costantemente le vertigini e ha mal di testa. Lui vuole sempre dormire. Performance - ridotta. Si adatta male al piano sociale.
  3. Nella terza fase, tutti i sintomi si intensificano. Il degrado della personalità va in demenza, la memoria soffre. Lasciando la casa da sola, una tale persona non troverà mai la via del ritorno. La funzione motoria è compromessa. Questo si manifesta nel tremore delle mani, rigidità dei movimenti. Disturbo del linguaggio evidente, mancanza di coordinazione dei movimenti.

L'ultimo stadio di NMC cronica - atrofia cerebrale e morte neuronale, lo sviluppo della demenza

La distruzione della circolazione cerebrale è pericolosa perché se il trattamento non viene eseguito nelle fasi iniziali, i neuroni muoiono - le unità di base della struttura cerebrale, che è impossibile da resuscitare. Pertanto, la diagnosi della malattia nelle fasi iniziali è così importante. Include:

  • Rilevazione di malattie vascolari che contribuiscono allo sviluppo di disturbi della circolazione cerebrale.
  • Diagnosi basata sui reclami dei pazienti.
  • Esame neuropsicologico sulla scala MMSE. Ti permette di rilevare l'indebolimento cognitivo testando. L'assenza di violazioni è indicata da 30 punti ottenuti dal paziente.
  • Scansione duplex per identificare lesioni di vasi cerebrali con aterosclerosi e altre malattie.
  • Tomografia a risonanza magnetica, che consente di rilevare piccoli focolai ipointensivi (con alterazioni patologiche) nel cervello.
  • Esami del sangue clinico: emocromo completo, profilo lipidico, coagulogramma, glucosio.

eziologia

Le cause principali dei disturbi della circolazione cerebrale sono le seguenti:

  1. Età. Per lo più si verificano in persone che sono entrati nella quinta decade.
  2. Predisposizione genetica.
  3. Lesione cerebrale traumatica.
  4. Sovrappeso. Le persone obese soffrono spesso di ipercolesterolemia.
  5. Ipodinia e maggiore emotività (stress, ecc.).
  6. Cattive abitudini
  7. Malattie: diabete mellito (insulino-dipendente) e aterosclerosi.
  8. Ipertensione. L'aumento della pressione è la causa più comune di ictus.
  9. Nella vecchiaia, i disturbi del flusso sanguigno nel cervello possono derivare da:
    • fibrillazione atriale
    • varie malattie degli organi e del sangue che formano il sangue,
    • tromboflebite cronica,
    • difetti cardiaci.

trattamento

Con il flusso sanguigno alterato cronico nel cervello, tutte le misure terapeutiche mirano a proteggere i neuroni cerebrali dalla morte a causa dell'ipossia, stimolando il metabolismo a livello dei neuroni e normalizzando il flusso sanguigno nei tessuti cerebrali. I medicinali per ciascun paziente sono selezionati individualmente. Dovrebbero essere assunti in un dosaggio strettamente specificato, monitorando costantemente la pressione sanguigna.

Inoltre, nei disturbi della circolazione cerebrale, accompagnati da manifestazioni di natura neurologica, si utilizzano antiossidanti, venotonici, vasodilatatori, neuroprotettori, farmaci che aumentano la circolazione sanguigna, sedativi e multivitaminici.

È anche possibile curare gli incidenti cerebrovascolari cronici con la medicina tradizionale usando varie tasse e tisane. Particolarmente utile è un'infusione di fiori di biancospino e una collezione che include la camomilla, una palude essiccata e l'erba madre. Ma dovrebbero essere usati come un ulteriore corso terapeutico, che rafforza la principale terapia farmacologica.

Le persone con un aumento di peso che sono a rischio di sviluppare aterosclerosi a causa di colesterolo alto hanno bisogno di rivolgere la loro attenzione alla nutrizione. Per loro, ci sono diete speciali, che puoi conoscere da un dietista, che supervisiona l'organizzazione della nutrizione dei pazienti che si trovano in ospedale in qualsiasi ospedale. I prodotti dietetici includono tutto ciò che è di origine vegetale, frutti di mare e pesce. Ma i prodotti lattiero-caseari, al contrario, dovrebbero essere a basso contenuto di grassi.

Se la colesterolemia è significativa e la dieta non dà i risultati desiderati, vengono prescritti farmaci che fanno parte del gruppo di statine: Liprimar, Atorvakar, Vabarin, Torvakard, Simvatin. Con un ampio grado di restringimento del lume tra le pareti delle arterie carotidi (oltre il 70%), è necessaria endoarterectomia carotidea (chirurgia), che viene eseguita solo in cliniche specializzate. Quando la stenosi è inferiore al 60%, è sufficiente un trattamento conservativo.

Riabilitazione dopo una violazione acuta della circolazione cerebrale

La terapia farmacologica può fermare il decorso della malattia. Ma per restituire l'opportunità di muoversi non poteva. Solo esercizi ginnici speciali possono aiutare in questo. Dobbiamo essere preparati al fatto che questo processo è piuttosto lungo e paziente. I parenti del paziente dovrebbero imparare come eseguire esercizi di ginnastica terapeutica e di massaggio, poiché saranno loro a doverli fare per sei mesi o più.

Alla base della riabilitazione precoce dopo una violazione dinamica della circolazione cerebrale al fine di ripristinare completamente le funzioni motorie indicate kinesiterapia. È particolarmente necessario nel ripristinare la motilità, poiché contribuisce alla creazione di un nuovo modello della gerarchia del sistema nervoso al fine di esercitare un controllo fisiologico delle funzioni motorie del corpo. In kinesiterapia, vengono utilizzati i seguenti metodi:

  1. Ginnastica "Equilibrio", finalizzata a ripristinare il coordinamento dei movimenti;
  2. Il sistema di esercizi riflessi Feldenkrais.
  3. Il sistema Voigt, finalizzato a ripristinare l'attività motoria stimolando i riflessi;
  4. Mikrokenizoterapiya.

La ginnastica passiva "Balance" viene assegnata a ciascun paziente con disturbi della circolazione cerebrale, non appena la coscienza ritorna a lui. I parenti di solito aiutano il suo paziente a esibirsi. Include impastare le dita delle mani e dei piedi, la flessione e l'estensione degli arti. Gli esercizi iniziano ad esibirsi con gli arti inferiori, salendo gradualmente. Il complesso comprende anche l'impastamento della testa e del collo. Prima di iniziare gli esercizi e finire la ginnastica dovrebbero essere leggeri movimenti di massaggio. Assicurati di monitorare le condizioni del paziente. La ginnastica non dovrebbe causare il suo superlavoro. Il paziente stesso può fare esercizi per gli occhi (avvitando, ruotando, fissando lo sguardo a un certo punto e altri). A poco a poco, con il miglioramento delle condizioni generali del paziente, il carico aumenta. Un singolo metodo di recupero è selezionato per ciascun paziente, tenendo conto delle caratteristiche del decorso della malattia.

Foto: esercizi base di ginnastica passiva

Il metodo Feldenkrais è una terapia che agisce delicatamente sul sistema nervoso umano. Contribuisce al pieno ripristino delle capacità mentali, dell'attività fisica e della sensualità. Include esercizi che richiedono movimenti fluidi durante l'esecuzione. Il paziente deve concentrarsi sulla loro coordinazione, rendere ogni movimento in modo intelligente (coscientemente). Questa tecnica ti distrae da un problema di salute esistente e ti concentra su nuovi traguardi. Di conseguenza, il cervello inizia a "ricordare" i vecchi stereotipi e ritorna a loro. Il paziente sta esplorando costantemente il suo corpo e le sue capacità. Questo ti permette di trovare modi rapidi per farlo muovere.

La tecnica si basa su tre principi:

  • Tutti gli esercizi dovrebbero essere facili da imparare e memorizzare.
  • Ogni esercizio deve essere eseguito senza intoppi, senza sovraccaricare i muscoli.
  • Eseguendo l'esercizio, la persona malata dovrebbe godere del piacere del movimento.

Ma soprattutto, non si dovrebbero mai dividere i loro risultati in alto e in basso.

Ulteriori misure di riabilitazione

È ampiamente praticato per eseguire esercizi di respirazione, che non solo normalizzano la circolazione sanguigna, ma allevia anche la tensione muscolare che si verifica sotto l'influenza della ginnastica e dello stress da massaggio. Inoltre, regola il processo respiratorio dopo l'esecuzione di esercizi terapeutici e dà un effetto rilassante.

In caso di violazioni della circolazione cerebrale, al paziente viene prescritto un periodo di riposo a letto. Ciò può portare a varie complicazioni, come la ridotta ventilazione naturale dei polmoni, la comparsa di piaghe da decubito e contratture (la mobilità è limitata nell'articolazione). La prevenzione delle piaghe da decubito è un frequente cambiamento nella posizione del paziente. Si raccomanda di accendere lo stomaco. Allo stesso tempo, i piedi pendono giù, gli stinchi si trovano su morbidi cuscini, e sotto le ginocchia ci sono dei dischi di cotone idrofilo, rivestiti di garza.

Per la prevenzione dello sviluppo delle contratture è raccomandato:

  1. Il corpo del paziente per dare una posizione speciale. Nei primi giorni, i suoi parenti che si prendono cura di lui lo trasferiscono da una posizione all'altra. Questo viene fatto ogni due o tre ore. Dopo la stabilizzazione della pressione sanguigna e migliorare le condizioni generali del paziente viene insegnato a farlo da soli. La seduta precoce del paziente a letto (se il benessere lo consente) non consentirà lo sviluppo delle contratture.
  2. Fare il massaggio, necessario per manutenzione di un tono di muscoli in norma. I primi giorni includono tratti leggeri (con tono aumentato) o impastamento (se il tono muscolare è ridotto) e dura solo pochi minuti. In futuro, i movimenti di massaggio sono migliorati. È permesso usare lo sfregamento. Aumenta la durata dei massaggi. Entro la fine della prima metà dell'anno, possono essere completati entro un'ora.
  3. Esercizi di esercizi che, tra le altre cose, combattono efficacemente contro la sincinesi (contrazioni muscolari involontarie).
  4. La vibrostimolazione delle parti paralizzate del corpo con una frequenza di oscillazioni da 10 a 100 Hz dà un buon effetto. A seconda delle condizioni del paziente, la durata di questa procedura può variare da 2 a 10 minuti. Si raccomanda di eseguire non più di 15 procedure.

In caso di disturbi della circolazione cerebrale, vengono utilizzati anche metodi di trattamento alternativi:

  • Riflessologia comprendente:
    1. Trattamento degli odori (aromaterapia);
    2. la versione classica dell'agopuntura;
    3. agopuntura nei punti di riflesso situati sui padiglioni auricolari (auricoloterapia);
    4. agopuntura di punti biologicamente attivi sulle mani (su-jack);
  • Terapia di Leech (hirudotherapy);
  • Bagno di conifere con aggiunta di sale marino;
  • Bagni di ossigeno

Video: riabilitazione dopo un ictus, il programma "Vivere è fantastico!"

Maggiori informazioni sulla riabilitazione complessa dopo ictus e attacchi ischemici, vedi il link.

Conseguenze di NMC

L'incidente cerebrovascolare acuto ha gravi conseguenze. In 30 casi su un centinaio di persone che hanno avuto questa malattia, diventa completamente indifeso.

  1. Non può mangiare, eseguire procedure igieniche, vestirsi, ecc. Queste persone hanno una capacità di pensare completamente compromessa. Perdono la cognizione del tempo e non sono affatto orientati nello spazio.
  2. Qualcuno ha la capacità di muoversi. Ma molte persone che, dopo una violazione della circolazione cerebrale, rimangono per sempre a letto. Molti di loro mantengono una mente chiara, capiscono cosa sta accadendo intorno a loro, ma sono senza parole e non possono esprimere a parole i loro desideri e sentimenti espressivi.

aree di comunicazione del danno cerebrale e delle funzioni vitali

Disabilità - il triste risultato di disturbi acuti e in molti casi di disturbi cronici della circolazione cerebrale. Circa il 20% dei disturbi acuti della circolazione cerebrale è fatale.

Ma c'è un'opportunità per proteggersi da questa grave malattia, indipendentemente da quale categoria di classificazione appartenga. Anche se molte persone lo trascurano. Questo è un atteggiamento attento alla tua salute e tutti i cambiamenti che si verificano nel corpo.

  • D'accordo sul fatto che una persona sana non dovrebbe avere mal di testa. E se improvvisamente le vertigini, significa che c'era una sorta di deviazione nel funzionamento dei sistemi responsabili di questo corpo.
  • La prova di problemi nel corpo è una temperatura elevata. Ma molti vanno al lavoro quando è a 37 ° C, considerando normale.
  • Si ha il torpore a breve termine degli arti? La maggior parte delle persone li schiaccia senza chiedere: perché sta succedendo questo?

Nel frattempo, questi sono satelliti dei primi piccoli cambiamenti nel sistema di flusso sanguigno. Spesso, una violazione acuta della circolazione cerebrale è preceduta da un transitorio. Ma poiché i suoi sintomi scompaiono durante il giorno, non tutti hanno fretta di vedere un medico da esaminare e ricevere i farmaci necessari.

Oggi ci sono farmaci efficaci - trombolitici per il servizio medico. Fanno letteralmente miracoli sciogliendo i coaguli di sangue e ripristinando la circolazione cerebrale. Tuttavia, c'è un "ma". Per ottenere il massimo effetto, devono essere somministrati al paziente entro tre ore dopo la comparsa dei primi sintomi di ictus. Sfortunatamente, nella maggior parte dei casi, cercare aiuto medico è troppo tardi, quando la malattia è passata in una fase difficile e l'uso dei trombolitici è già inutile.