Emorragia cerebrale negli effetti del trattamento dei neonati

Commozione cerebrale

L'emorragia cerebrale nei neonati è il più grave trauma alla nascita del sistema nervoso centrale. Il processo di nascita delle briciole è sempre complesso e imprevedibile. E il parto non procede sempre in modo sicuro. Occasionalmente, le lesioni alla nascita possono essere diagnosticate in un neonato, cioè l'emorragia. Cos'è? Quali sono le cause del fenomeno spiacevole? E un risultato favorevole fornirà un trattamento?

Patologia caratteristica

Emorragia nei bambini causata da danni al cranio. Di conseguenza, un vaso sanguigno si rompe nel cervello del bambino. Questa patologia è anche chiamata emorragia intracranica.

Per provocare questo fenomeno ci sono molti fattori, che vanno dalla gravidanza patologica e finiscono con l'atteggiamento negligente dei medici. L'emorragia in un bambino può verificarsi in qualsiasi area del cervello. La sintomatologia dipende completamente dalla localizzazione della patologia.

Ragioni principali

L'emorragia è più spesso diagnosticata nei neonati pretermine. Tra i bambini il cui peso è inferiore a 1500 g, questa patologia viene diagnosticata in quasi la metà dei bambini.

Nei neonati a termine, l'emorragia è estremamente rara. Le statistiche sono le seguenti: patologia può verificarsi in 1 bambino su 1000 neonati.

I seguenti fattori possono portare a sanguinamento nel cervello in un bambino:

  • prematurità o postmaturità del bambino;
  • gravidanza patologica (infezione intrauterina, ipossia);
  • la grande testa del bambino, non corrispondente al canale del parto;
  • consegna rapida o protratta;
  • azioni sbagliate di ostetrici.

Indipendentemente dalle cause della patologia, il bambino richiede un trattamento adeguato e adeguato. Per fare ciò, inizialmente è necessario determinare quale area del cervello del neonato ha subito danni.

Varietà di patologia

In medicina, si distinguono i seguenti tipi di emorragie:

  1. Epidurale. Le navi situate tra l'area cerebrale esterna e il cranio sono danneggiate. La patologia è osservata nelle fratture del cranio. La malattia può svilupparsi a seguito del parto. Ma a volte sembra come risultato di lesioni domestiche. Ad esempio, la briciola è caduta dalla culla.
  2. Subdurale. Il sanguinamento è localizzato tra gusci duri e teneri. Una tale patologia può provocare una consegna rapida o molto lunga. Le emorragie subdurali sono talvolta osservate nei bambini grandi. Durante il parto, le briciole del bambino possono spostarsi e danneggiarsi.
  3. Subaracnoidea. Questo tipo di patologia è spesso osservato. L'emorragia è localizzata tra la sostanza del cervello e il rivestimento interno. Questo fenomeno provoca un aneurisma o una lesione della nave. Tale sanguinamento è caratteristico di briciole premature. Può verificarsi a causa di un travaglio prolungato o delle azioni sbagliate degli ostetrici.
  4. Ventricolare e intracerebrale. Il sangue può fluire direttamente nel tessuto cerebrale. A volte una rottura si verifica in un'area riempita con liquido cerebrospinale. In questo caso, il sangue viene versato nei ventricoli del cervello. La patologia è caratteristica dei bambini molto prematuri che non hanno ancora avuto abbastanza tempo per sviluppare il cervello. Di regola, una tale clinica può essere osservata nei neonati nati alla settimana 32.

Anche la patologia è classificata in base alla gravità. Ci sono 4 gradi. Questa classificazione ti consente di fare una prognosi più accurata del trattamento.

Sintomi di patologia

Ogni tipo di emorragia è caratterizzato dalle sue manifestazioni. È per lui che il medico può sospettare una diagnosi nel bambino. Pertanto, è estremamente importante monitorare attentamente le condizioni del neonato.

Tuttavia, ci sono sintomi uguali per qualsiasi emorragia cerebrale:

I segni indicano un'emorragia epidurale:

  • pupilla dilatata sul lato affetto;
  • soffocamento, ipossia nel neonato;
  • battito cardiaco lento;
  • bassa pressione;
  • convulsioni.

Con questo tipo di patologia c'è un periodo di calma (3-6 ore). Dopo viene una forte spremitura del cervello. Il bambino diventa immediatamente peggio. Dopo diversi giorni, il bambino potrebbe cadere in coma.

Le patologie subdurali sono rare. Con questo tipo di emorragia, è importante iniziare subito il trattamento. La malattia è caratterizzata da:

  • aumento dello stress sul cervello;
  • vari tipi di disturbi neurologici;
  • una grande quantità di bilirubina nel sangue.

Segni di emorragia subaracnoidea si verificano immediatamente o dopo un paio di giorni.

La patologia è caratterizzata da sintomi:

  • eccitazione generale del bambino;
  • sonno disturbato, pianto costante;
  • strabismo;
  • diffidente, volto ansioso in un bambino;
  • la rapida risposta del bambino allo stimolo;
  • circonferenza della testa aumentata causata da un cranio divergente;
  • tensione del collo;
  • convulsioni.

Le emorragie intraventricolari sono di solito di piccole dimensioni. Sono curabili E spesso passano. Se c'è una grande quantità di sangue nei ventricoli, a seconda delle condizioni delle briciole, può essere sollevata la questione del trattamento chirurgico.

Spesso questa patologia è asintomatica. Ma a volte i segni possono indicare emorragia intraventricolare:

Possibili complicazioni

Il cervello di un neonato ha eccellenti capacità di auto-guarigione. Pertanto, se la patologia è insignificante, per molte briciole, con un trattamento adeguato, può passare. Gli effetti negativi sul bambino non sono osservati. Tuttavia, questo processo richiede da 4 mesi a 2 anni.

Ma a volte la prognosi non è così favorevole. Se un bambino ha un grave danno cerebrale, possono verificarsi complicazioni:

La mortalità non può essere esclusa.

Diagnosi di patologia

Una diagnosi spiacevole è fatta in ospedale di maternità da neonatologi. Sono i primi che iniziano a lottare per la vita futura del bambino. Dopo la dimissione, il bambino viene osservato da un neurologo.

Un medico esperto è in grado di sospettare la presenza della malattia da segni esterni. Tuttavia, la conferma o la confutazione richiederà una diagnostica speciale.

Al bambino vengono prescritti esami:

  1. CT. Questo studio è il più preferibile. È molto meglio e più dettagliato dell'ecografia, mostrerà anche la più piccola emorragia.
  2. Esame del liquore. Nelle emorragie, contiene sangue. Determinato il livello dei globuli rossi.
  3. Coagulazione.
  4. Esame del sangue
  5. EEG.

Trattamento per bambini

Solo un medico può dire come curare un bambino. Non esiste un regime di trattamento singolo. Il trattamento è selezionato in base al tipo di malattia, al grado di danno cerebrale, ai sintomi della patologia.

Durante il periodo acuto, la terapia mira a ripristinare il funzionamento del sistema nervoso centrale, del cuore, della respirazione. Il trattamento include la normalizzazione del metabolismo, il lavoro delle ghiandole surrenali, la circolazione del sangue. Se necessario, il bambino avrà la rianimazione.

La terapia può includere:

  1. Introduzione di diuretici e sostituti del sangue. Impediscono lo sviluppo di edema dei polmoni e del cervello. Inoltre, fornire l'output di sodio, che è in grado di indugiare nei tessuti.
  2. In caso di forte eccitazione, al bambino vengono prescritte le seguenti medicine: fenobarbital, seduxen (relanium), magnesio solfato, droperidolo.
  3. Per ridurre la puntura di esercizio di pressione intracranica. La puntura delle membrane spinali consente di rimuovere il liquido in eccesso, creando una seria minaccia per la vita del bambino.
  4. Se si osserva un sanguinamento grave, vengono prescritti farmaci emostatici: Ditsinon, Vikasol, calcio cloruro, Ascorutina.
  5. Con insufficienza surrenalica combattere con l'aiuto del loro ormone - Hydrocortisone.
  6. Per ripristinare il corpo nel corpo di elementi importanti nel trattamento includono farmaci: cloruro di potassio, gluconato di calcio, solfato di magnesio, panangin.

Metodi di riabilitazione

Il bambino ha bisogno di cure accurate e monitoraggio costante dei medici. Nei primi giorni, il letto del bambino è attrezzato in modo che la testa sia leggermente sollevata. A una distanza di 20 cm dalla testa delle briciole posto ghiaccio. Il riscaldatore è posizionato vicino alle gambe.

I primi 3-4 giorni nutrono il neonato con latte espresso. In caso di deglutizione, viene inserita una sonda.

Quando le condizioni del bambino migliorano, viene condotto uno speciale complesso di misure riabilitative, che mirano a stimolare l'attività del sistema nervoso centrale.

Consistono di quanto segue:

  1. Farmaci che migliorano il metabolismo nel cervello: Cerebrolysin, Aminalon.
  2. Massaggi.
  3. Ginnastica.
  4. Lezioni con un logopedista (in età avanzata).

Al momento dello scarico di tali briciole, le informazioni sul trattamento effettuato e le condizioni del piccolo paziente vengono trasmesse all'ospedale nel luogo di residenza. Il bambino viene automaticamente registrato con un neurologo e ortopedico.

Prevenzione della patologia

La raccomandazione più importante riguarda il periodo di gravidanza. Una donna che si prepara a diventare madre dovrebbe essere attenta alle sue condizioni, assicurarsi di visitare un medico. È estremamente importante seguire tutte le raccomandazioni del medico e trattare tempestivamente le patologie del feto e della gravidanza.

Tale prevenzione può salvare un neonato da molte patologie, inclusa l'emorragia. Non dimenticare che l'equilibrio della vita futura del bambino.

  1. L'emorragia può avere manifestazioni completamente diverse. Pertanto, per giudicare la presenza di una diagnosi solo per i sintomi non dovrebbe essere. Se il medico sospetta che il bambino abbia un'emorragia intracranica, consiglierà sicuramente di essere esaminato.
  2. Il trattamento più efficace per l'emorragia è la chirurgia. Non aver paura di una tale procedura. Quanto prima viene rimosso l'ematoma, maggiori sono le probabilità che il bambino si riprenda.

L'emorragia si verifica a seguito della rottura della nave. Il sanguinamento è diviso in diversi tipi. Ognuno ha i suoi sintomi. Forme lievi di patologia sono curabili e possono andare quasi senza lasciare traccia. Tuttavia, per qualsiasi tipo di patologia, il bambino avrà bisogno di una terapia a lungo termine e di una riabilitazione adeguata.

Emorragia nei neonati

Dopo il parto, soprattutto se sono passati con complicazioni, il bambino è sotto la stretta supervisione degli ostetrici. E se c'è un'ansia imprevista e un'eccessiva attività motoria, che sono sostituiti da sonnolenza, letargia con una generale diminuzione della temperatura corporea e raffreddamento delle estremità, questo può essere un segno allarmante di emorragia intracranica nel neonato. Come è piena questa condizione e che tipo di trattamento richiede?

Cause di emorragia nei neonati

L'emorragia intracranica in un neonato si riscontra nell'1-2% dei casi, più spesso nelle meningi che nei tessuti cerebrali. Questa condizione si verifica a causa della rottura dei vasi sanguigni all'interno del cranio, causata da danni al cranio o all'ipossia.

Studi moderni hanno dimostrato che i fattori che possono scatenare una patologia simile in un neonato sono:

  • Prematurità o postmaturità;
  • Testa troppo grande del bambino e / o stretto canale di nascita della madre;
  • Infezioni intrauterine;
  • Consegna prolungata o rapida;
  • Interventi ostetrici

Al minimo sospetto di emorragia nel neonato, e questo può essere apnea, convulsioni, disturbi della coscienza e sintomi neurologici, viene eseguita la tomografia computerizzata della testa del bambino.

Tipi e sintomi di patologia

Le emorragie nei neonati sono classificate in epidurale, subdurale, subaracnoideo e intraventricolare.

Le emorragie epidurali si trovano tra le ossa del cranio e i gusci duri del cervello e possono verificarsi quando la volta delle ossa del cranio è danneggiata. In questo caso, i segni caratteristici saranno un'espansione della pupilla dell'occhio, dal lato del quale sono sorti danni, una frequenza cardiaca lenta, bassa pressione, asfissia e convulsioni. Ciò che è caratteristico, nelle prime 3-6 ore il bambino si comporta in modo assolutamente calmo, ma poi mostra segni di compressione del cervello, che possono portare a un coma durante il giorno.

Le emorragie subdurali nei neonati si trovano tra le membrane molli e duri del cervello e sono più spesso osservate durante la nascita prolungata di un feto di grandi dimensioni a causa dello spostamento delle placche del cranio. Poiché il moderno metodo dell'ostetricia aiuta a minimizzare tali lesioni, questo tipo di sanguinamento praticamente non si verifica oggi. Può avere effetti a lungo termine sotto forma di disturbi neurologici e alti livelli di bilirubina, ma un trattamento tempestivo può evitarlo.

Le emorragie subaracnoidee nei neonati si verificano più frequentemente nei neonati prematuri nell'area tra la membrana aracnoidea e la sostanza cerebrale e sono il risultato di un travaglio prolungato con intervento ostetrico. La conseguenza più grave di questa patologia è la meningite. In questo caso, i sintomi di emorragia cerebrale nei neonati si verificano immediatamente dopo il parto o nel giro di pochi giorni: c'è eccitazione generale, insonnia, espressione facciale ansiosa, reazione violenta a stimoli, pianto senza causa. Un bambino può mentire a lungo con gli occhi aperti, la circonferenza della testa aumenta a causa della divergenza delle ossa del cranio, i muscoli occipitali sono tesi, si osservano convulsioni e strabismo. Con un trattamento tempestivo, la condizione ritorna normale senza conseguenze gravi.

L'emorragia intraventricolare nei neonati si verifica in cavità piene di liquido cerebrospinale, di regola, con un alto grado di prematurità e lento sviluppo intrauterino, che è molto probabile durante il parto prima delle 32 settimane di gravidanza.

Trattamento di emorragia intracranica nel neonato

Il trattamento di un ematoma subdurale richiede l'intervento di un neurochirurgo per rimuovere il sangue. In tutti gli altri casi viene prescritta una terapia di supporto, compresa la vitamina K e, se necessario, una preparazione della massa trombo o fattori di coagulazione del sangue.

Le conseguenze dell'emorragia nel neonato

Di norma, le conseguenze dell'emorragia nel neonato dipendono dal grado di danno ai vasi sanguigni, ma giocano un ruolo anche fattori come la gravità della malattia che ha causato la patologia, la presenza di co-infezioni e la complessità della loro insorgenza. Il recupero dipenderà da un trattamento adeguato e dalla creazione di un ambiente che stimoli il normale sviluppo del bambino. Con le giuste azioni dei medici, il bambino raggiunge rapidamente i suoi pari.

Emorragia nel cervello nei neonati: le conseguenze

✓ Articolo verificato da un medico

L'emorragia cerebrale è una rottura di pareti patologicamente modificate di vasi cerebrali situati all'interno del cranio o nello spazio tra la volta cranica e la dura madre. La patologia appare molto spesso come risultato di errori commessi dal personale medico durante la cura ostetrica durante il travaglio, ma a volte la causa del sanguinamento intracranico può essere complicata durante la gravidanza o l'incapacità della donna di seguire le raccomandazioni del regime (ad esempio, mancanza di lunghe camminate e ipossia fetale derivante da ).

Le conseguenze dell'emorragia cerebrale per un neonato possono essere molto pericolose, dal momento che è la rottura di vasi cerebrali che causa paralisi cerebrale. Tuttavia, la prognosi può essere piuttosto favorevole se il problema viene rilevato in tempo e il trattamento e la cura sono corretti.

Emorragia nel cervello nei neonati: le conseguenze

Cause di patologia

Le alterazioni patologiche nei vasi sanguigni del cervello si sviluppano spesso con una mancanza di ossigeno, quindi una donna incinta si raccomanda di trascorrere più tempo possibile all'aperto. In alcuni casi, l'ipossia fetale può essere il risultato di disturbi metabolici nel corpo di una donna o di un bambino. Patologie nella formazione e nel funzionamento della placenta (ad esempio, l'invecchiamento precoce) portano ad un apporto insufficiente di ossigeno e sostanze nutritive, che è un fattore di rischio per l'insorgenza di emorragia intracerebrale.

L'ipossia acuta può verificarsi anche durante il travaglio prolungato e difficile. La diagnosi errata delle dimensioni e del peso del feto sono di grande pericolo: se la circonferenza della testa del bambino è più ampia del canale del parto della madre, il bambino può rimanere bloccato e soffocare. In questo caso, il medico decide di imporre un forcipe ostetrico o di usare un aspirapolvere. Queste procedure sono anche piuttosto pericolose, poiché quando la testa è fortemente compressa, i vasi sanguigni del cervello vengono schiacciati, che possono rompersi sotto l'influenza dell'alta pressione.

Luoghi di emorragia nel cervello

Fai attenzione! L'emorragia cerebrale durante l'imposizione del forcipe ostetrico viene diagnosticata nel 42% dei bambini, quindi durante la gravidanza è importante sottoporsi agli esami prescritti da un medico in tempo utile per eliminare le complicazioni nel processo del travaglio. Con fattori di rischio significativi, a una donna verrà offerta l'estrazione fetale con un taglio cesareo, che ridurrà la probabilità di conseguenze negative.

Altre cause di emorragia cerebrale nei neonati includono:

  • prematura, consegna rapida;
  • parto dopo 40 settimane di gestazione;
  • infezioni della madre durante la gravidanza.

Le malattie infettive della madre durante il parto, come le infezioni genitali, hanno un effetto molto negativo sulle condizioni del feto e sul suo sviluppo. Danni ai vasi sanguigni possono verificarsi anche nel periodo di crescita intrauterina, quindi una donna deve essere attenta al proprio corpo e adottare tutte le misure per prevenire le malattie infettive.

Tipi di sanguinamento

Per determinare la prognosi della vita e della salute, è necessario classificare correttamente il tipo di emorragia. I tipi di patologia differiscono nel luogo di localizzazione e cause e la loro diagnosi può fornire un quadro clinico più completo e determinare le tattiche terapeutiche.

Emorragia nel neonato

Poiché la nascita del bambino è sotto la stretta supervisione dei medici. I segni allarmanti nelle prime ore di vita sono considerati frequenti cambiamenti nell'attività di un bambino, un calo di temperatura e un raffreddamento degli arti. In questo caso, si può sospettare un'emorragia intracranica.

Tale sanguinamento può iniziare a causa di traumi alla nascita o negligenza domestica. A seconda della posizione, il sanguinamento intracranico è diviso in profondità e superficiale.

In ogni caso, il sanguinamento ha un carattere individuale, ma possono essere combinati in base alla somiglianza dei sintomi. Uno dei sintomi evidenti è l'alternanza di debolezza ed eccitabilità del bambino senza una ragione apparente. Possono verificarsi convulsioni o disturbi del movimento. Vale la pena prestare attenzione all'aspetto della fontanella: se è molto sporgente e ci sono segni sopra descritti, dovresti andare immediatamente all'ospedale.

Inoltre, un sintomo può essere un aumento del rigurgito, perdita di peso, disturbi intestinali, mancanza di respiro e battito del cuore troppo piccolo. Se questi segni si sviluppano in breve tempo, è necessario un esame urgente.

Molto spesso le emorragie si verificano nei neonati prematuri, il cui peso era inferiore a un chilo e mezzo chilogrammi.

I neonati a termine con peso normale possono essere a rischio se il parto è transitorio o durante la gravidanza la madre ha avuto una malattia infettiva.

È opinione diffusa che tale sanguinamento possa essere causato da un danno meccanico al neonato durante il parto. Medicina ufficiale, questi dati non sono confermati.

Perdita intracranica di sangue può verificarsi con iniezioni endovenose o un eccesso di ossigeno durante l'ossigenoterapia.

Cause di emorragia nei neonati

L'emorragia cerebrale è dovuta al fatto che i vasi all'interno del cranio sono danneggiati. Il sangue entra nella membrana cerebrale. La ragione per la rottura dei vasi sanguigni sono lesioni o ipossia.

Studi medici hanno dimostrato che la causa del sanguinamento nei neonati può essere:

  • Violazione dei termini della gravidanza (non a tempo pieno o post-termine);
  • Grande circonferenza della testa del bambino e illegalità del canale del parto della madre;
  • Micoplasma, ipossia, malattie infettive intrauterine;
  • Parto lungo o transitorio;
  • Errori medici durante il parto.

Per identificare con precisione la patologia, viene eseguita una tomografia della testa del bambino.

Classificazione di emorragia nei neonati

Emorragia subaracnoidea nel neonato

Uno dei più comuni tipi di emorragia nei bambini è subaracnoideo. La sua causa è la rottura dei vasi sanguigni all'interno dell'aracnoide e della pia madre. La causa più comune può essere il travaglio prolungato. Se il problema non viene riconosciuto in tempo, il processo infiammatorio inizia a causa della rottura del sangue nel sito di sanguinamento.

  • Sovraeccitazione, sonno povero;
  • Pianto in piedi;
  • strabismo;
  • Aumento del volume della testa;
  • convulsioni;
  • Tensione dei muscoli occipitali.

Con l'immediata scoperta della malattia e un trattamento adeguato, l'emorragia non lascia alcuna conseguenza.

Emorragie subdurali nei neonati

L'emorragia subdurale nei neonati è causata da una rottura dei vasi venosi.

Tale danno è causato da una lesione acuta. Porta all'effusione di sangue nella zona tra il guscio duro e il cervello. Si forma un ematoma, che aumenta rapidamente e schiaccia il cervello. Le conseguenze di questa patologia sono molto pericolose e possono portare alla morte.

Oltre alle lesioni, aneurismi e tumori cerebrali possono portare a sanguinamento subdurale.

I seguenti fattori sono più spesso causati da questa emorragia:

  • Frutta troppo grande;
  • Rigidità dell'utero (nelle donne che partoriscono per la prima volta e alla fine del parto);
  • La rapidità o la natura protratta del parto;
  • Estrazione sotto vuoto o rotazione del bambino durante il parto;
  • Prematurità (ossa troppo morbide del cranio).

Sintomi di sanguinamento subdurale nei neonati:

  • Tensione muscolare del collo;
  • Testa cadente;
  • L'allievo non risponde alla luce;
  • bradicardia;
  • Convulsioni.

Lo stato di un bambino con una tale patologia è grave, la morte può verificarsi entro due giorni.

Con la diagnosi immediata e la rimozione di un ematoma in metà dei casi, è possibile salvare il neonato una vita piena. Il resto ha gravi lesioni dell'apparato neurologico, idrocefalo e morte.

Emorragia intraventricolare nel neonato

L'asfissia e l'ipossia portano allo sviluppo di emorragia intraventricolare nei neonati. A rischio - bambini prematuri, in cui il sistema circolatorio e le regioni strutturali del cervello non sono completamente formati. Nei neonati prematuri, c'è una matrice germinale nella testa, una struttura che in seguito diventa una carcassa cerebrale. Con l'IVH, il processo di trasformazione della matrice viene interrotto, il che porta a un ritardo nello sviluppo del bambino.

Questa patologia ha quattro gradi di gravità. Nei primi due sintomi e conseguenze della malattia sono assenti, e la sua presenza è diagnosticata solo con tomografia e sonografia. Nel terzo e quarto grado inizia l'idrocefalo, la diffusione del sanguinamento sul tessuto cerebrale e, di conseguenza, i cambiamenti neurologici.

Emorragia subependimale nei neonati

L'emorragia subependimale si verifica a causa dell'ipossia cerebrale. Tra i sintomi nei neonati nota:

  • Ipotonia a mano;
  • Leggere gocce di eccitazione e letargia;
  • Mobilità oculare eccessiva;
  • Cadere in controluce della testa.

I segni indicativi di questa condizione sono ripetuti attacchi di apnea. La neurosonografia viene eseguita per identificare il bambino. Non è sempre possibile riconoscere la SEC nelle prime ore di vita. Spesso i sintomi compaiono nella seconda settimana o anche diversi mesi dopo la nascita. Un decorso prolungato della malattia porta alla formazione di una cisti nel cervello.

Emorragia parenchimale nel neonato

Una complicazione dell'IVH può essere l'ingresso di sangue nella sostanza del cervello. Questo processo è chiamato parenchima.

La patologia inizia a causa di danni cerebrali causati da un'infezione virale o da un disturbo della coagulazione del sangue in un bambino (la differenza tra i fattori Rh del bambino e della madre). Tra le cause possono essere l'asfissia o il trauma della nascita.

Con tale sanguinamento è ad alto rischio per la vita del bambino. Un risultato positivo dopo il riassorbimento di un ematoma forma una cisti, che occupa l'area interessata del cervello. Questo processo porta a gravi disturbi neurologici e ritardi nello sviluppo.

Altri tipi di emorragia nei neonati

Emorragia nel cervello del neonato

L'emorragia nel cervello del neonato, come descritto sopra, è suddivisa in:

  1. epidurale;
  2. subaracnoidea;
  3. Emorragie nella sostanza del cervello e dei ventricoli;
  4. Subdurale.

Nei primi giorni di vita, altri tipi di sanguinamento possono essere rilevati nei bambini.

Emorragia nella ghiandola surrenale in un neonato

Può svilupparsi a causa di una gestione ostetrica errata del parto, lesioni meccaniche al feto.

Il terzo giorno della vita del bambino, l'ematoma formato si disintegra e c'è un netto peggioramento delle condizioni del bambino. I segni sono:

  • Ipotonia muscolare grave;
  • Caduta di pressione;
  • vomito;
  • Paresi intestinale

Per scopi diagnostici, sono prescritti radiografia urgente ed ecografia della cavità addominale.

Il trattamento può richiedere un intervento chirurgico per estrarre un ematoma e la terapia ormonale. Le conseguenze della malattia possono essere l'insufficienza surrenalica cronica.

Emorragia oculare nei neonati

Osservato in quaranta per cento dei casi con parto difficile con l'uso di farmaci stimolanti e ostetricia del vuoto. In genere, tale sanguinamento scompare completamente nelle prime due settimane e non ha nulla a che fare con le emorragie cerebrali.

Trattamento di emorragia nei neonati

Il trattamento dell'emorragia nei neonati è generalmente di supporto, ad eccezione dei casi in cui è necessario un intervento chirurgico per eliminare gli ematomi. Tutti i bambini ricevono la vitamina K, che promuove il riassorbimento dei coaguli di sangue. Per alcune indicazioni, vengono assegnati fattori di coagulazione.

Un bambino malato è protetto dal rumore e dalla luce intensa. Per eliminare completamente qualsiasi carico, vengono alimentati attraverso un tubo per alimenti.

I principi di base della cura di un neonato con emorragia:

  • Non è possibile eseguire movimenti bruschi quando si veste e si bagna un bambino;
  • Bisogna fare attenzione che il bambino non cada e non si chini con la testa;
  • È necessario monitorare costantemente la temperatura corporea per rilevare le esacerbazioni della condizione.

Conseguenze di emorragia nei neonati

Le conseguenze del sanguinamento nei bambini dipendono direttamente dall'area e dalla gravità della lesione. Il bambino è più difficile da affrontare con le complicazioni, dal momento che non è in grado di partecipare attivamente alle attività di riabilitazione.

Possibili conseguenze del sanguinamento nell'infanzia possono essere:

  • Paralisi totale o parziale;
  • Disturbi dello sviluppo;
  • coma;
  • Depressione dell'apparato riflessivo;
  • Gonfiore del cervello,
  • strabismo;
  • Disturbi del linguaggio

Con la diagnosi corretta e immediata nella maggior parte dei casi, è possibile evitare complicazioni gravi. Gli sforzi di trattamento e riabilitazione dei genitori aiuteranno il bambino a riprendersi e svilupparsi normalmente.

Emorragia nel cervello di un neonato: cause, sintomi e trattamento dei bambini prematuri

L'emorragia nel cervello di un neonato è una delle più complesse lesioni alla nascita che colpiscono il sistema nervoso centrale. In tale condizione, il cranio del bambino viene danneggiato, a seguito del quale il vaso sanguigno del cervello viene rotto.

Caratteristiche e fattori di rischio

Molti fattori possono provocare emorragie intracraniche. Ciò è dovuto sia alla gravidanza patologica che alla banale negligenza dei medici. In questo caso, la nave può esplodere in qualsiasi area del cervello del bambino.

Le cause dell'emorragia nei bambini dipendono in larga misura dal periodo in cui sono nati. Molto spesso questa patologia è provocata dai seguenti fattori:

  1. Consegna pretermine (prima di 32 settimane), specialmente se la gravidanza era accompagnata da tossicosi prolungata.
  2. Lavoro rapido o prolungato, che è considerato patologico e causa ipossia cerebrale nel feto.
  3. Usa una pinza ostetrica che danneggia il cranio di un bambino.
  4. Gravidanza prolungata. In questo stato, le ossa del cranio del bambino perdono elasticità, aumentando il rischio di lesioni durante il parto.
  5. La sconfitta dell'infezione intrauterina.
  6. Frutto troppo grande in una donna con una pelvi stretta.
  7. Vari difetti nei bambini

Ricordate! Nei neonati prematuri, il rischio di lesioni durante il parto con un'ulteriore emorragia intracranica è del 50%. La più alta probabilità di patologia è nei bambini di peso inferiore a 1,5 kg.

Tipi e sintomi di emorragia cerebrale

I segni comuni di emorragia cerebrale nei bambini sono:

  • letargia;
  • disturbo della coscienza;
  • aumento della reazione anche a un piccolo irritante;
  • convulsioni;
  • perdita di peso critica;
  • vomito frequente;
  • aumento della pressione intracranica;
  • scarso appetito.

Ulteriori sintomi possono verificarsi a seconda del tipo specifico di lesione e della posizione dell'emorragia.

Questa patologia ha le seguenti varietà:

  1. Lesione subaracnoidea È caratteristico dei bambini prematuri, nonché con l'uso di manipolazioni ausiliarie durante il travaglio. In questo stato, c'è una sconfitta dei vasi sanguigni sulla sostanza del cervello, che porta allo strabismo, al pianto costante, alle convulsioni, al sonno disturbato.
  2. Vista epidurale Questa patologia porta alla sconfitta delle navi che si trovano sotto le ossa del cranio. Sviluppare una complicazione della gravidanza post-parto o consegna rapida. I sintomi di tale emorragia saranno la bassa pressione, i crampi, l'ipossia e una pupilla espansa sulla parte colpita della testa.
  3. Vista subdurale La patologia è accompagnata dall'accumulo di sangue tra le meningi. Il più spesso è osservato con un frutto grande e una pelvi stretta in donne. Questa complicazione può portare ad una serie di disturbi neurologici e ad alta bilirubina nel sangue.

È importante! Il più pericoloso è il periodo della prima settimana dopo la nascita del bambino, quando vengono rilevati i primi sintomi di emorragia. Se non si verifica alcun deterioramento dopo la seconda settimana di vita del bambino, la previsione diventa più favorevole.

diagnostica

Sospetto che una tale complicazione in un bambino possa avere esperienza di un medico sulle manifestazioni caratteristiche della malattia. Per chiarire la diagnosi, il bambino dovrebbe condurre diversi studi importanti.

Scansione CT inizialmente nominata. Questo è il metodo più accurato che è molto informativo per il danno cerebrale. Non solo rivelerà il focus della patologia, ma sarà anche in grado di rilevare il tipo di emorragia.

Inoltre, devono essere eseguiti un coagulogramma, esami del sangue generali ed EEG.

Quando si conferma la diagnosi, sono necessari il ricovero e il trattamento urgenti.

trattamento

Il trattamento dell'emorragia cerebrale nei bambini dipende dalla negligenza (grado 1, 2 o 3) e dal tipo di patologia. In questo caso, il medico curante sceglie un corso specifico di trattamento su base individuale per ogni singolo bambino. In questo caso, il medico prende necessariamente in considerazione la negligenza della condizione, i sintomi e la gravità del danno cerebrale.

Il periodo acuto della malattia richiede il ripristino delle funzioni del cervello, del cuore e della respirazione. Il corso generale di terapia è finalizzato alla normalizzazione della circolazione sanguigna.

Se necessario, al neonato vengono somministrate cure di rianimazione di emergenza.

Per ridurre il rischio di edema polmonare e tutte le sue conseguenze, vengono utilizzati diuretici (Sudoxen).

Viene eseguita una puntura per ridurre la pressione intracranica.

In caso di sanguinamento grave, sono prescritti preparati di Vikasol o di cloruro di calcio.
Per ripristinare importanti oligoelementi nel corpo nel corso del trattamento comprendono glucosio, solfato di sodio, panangina.


Per aiutare un bambino, i genitori dovrebbero essere soddisfatti di tali suggerimenti:

  • non automedicare e accettare immediatamente il ricovero del bambino;
  • continuare ad allattare al seno il più a lungo possibile;
  • eseguire tutti gli appuntamenti medici;
  • eseguire le necessarie misure igieniche per il neonato;
  • Non lasciarti piangere senza attenzione.

Probabili complicazioni

Il cervello dei bambini ha un'eccellente capacità di recupero, quindi, con una patologia minore, la prognosi del bambino è favorevole e può svilupparsi normalmente. Prende il processo di recupero da 5 mesi a 2 anni.

Nei casi più gravi, le conseguenze possono rimanere con il bambino per tutta la vita. In questa condizione, il bambino può sviluppare le seguenti complicazioni:

  • epilessia;
  • disturbo dello sviluppo;
  • disturbi neurologici;
  • esito fatale.

Ricordate! Le emorragie intraventricolari, di regola, sono piccole, quindi sono ben trattate e possono passare senza lasciare traccia in un bambino. Se il bambino ha una profusa emorragia nei ventricoli, allora la questione dell'intervento può essere sollevata.

reinserimento

Nei primi giorni dopo il rilevamento della patologia, il bambino deve essere sotto costante controllo medico. Di solito tali bambini vengono trasferiti in terapia intensiva.

Per migliorare le condizioni del bambino, il suo letto deve essere posizionato in modo che la testa sia leggermente sollevata. A una distanza di 30 cm dalla testa del paziente viene posta ghiaccio. Una piastra riscaldante è posizionata vicino ai piedi.

Nella prima settimana del bisogno neonato di nutrire il latte materno. All'atto di violazione di funzione di deglutizione la sonda è entrata.

Con la normalizzazione delle condizioni del bambino e dopo la fine della terapia farmacologica, dovrebbe essere condotto un corso di riabilitazione. Include massaggi e ginnastica speciale. Crescendo, il bambino potrebbe aver bisogno di lezioni di nuoto e lezioni con un logopedista.

Inoltre, tali pazienti dovrebbero essere regolarmente monitorati da un medico (pediatra, neuropatologo, ortopedico).

Misure preventive

Sfortunatamente, è impossibile prevenire completamente l'emorragia cerebrale nei neonati, poiché il parto è sempre un processo imprevisto, e anche la gravidanza più favorevole non garantisce complicazioni dopo.

Per ridurre il rischio di conseguenze negative, una donna dovrebbe seguire questi suggerimenti:

  1. Tutta la gravidanza periodicamente osservata da un medico.
  2. Monitora la tua salute ed evita lo stress.
  3. Abbandona il lavoro fisico difficile che può causare parto pretermine.
  4. In tempo per curare le malattie infettive che possono danneggiare il feto e provocare complicazioni.
  5. Rinunciare a cattive abitudini (fumare, bere alcolici) e vestire la dieta corretta.
  6. Accompagnare con cura la scelta delle cliniche e il medico che prenderà in consegna.

Vale anche la pena ricordare che se il feto è grande e il bacino della donna è troppo stretto, allora un taglio cesareo sarà più ragionevole. Questo proteggerà contro le conseguenze indesiderabili.

L'emorragia nel cervello di un neonato è considerata una patologia molto pericolosa, alla quale è necessario rispondere immediatamente. Anche se i genitori notano segni di danni al cervello dopo essere stati dimessi dall'ospedale di maternità, devono consultare un medico il più presto possibile per prevenire gravi complicazioni.