Malattie del cervello

Emicrania

Le malattie del cervello influenzano direttamente lo stato di tutto l'organismo. Come risultato di qualsiasi fallimento, l'intero corpo soffre. Il cervello è un organo responsabile di tutti i processi vitali del corpo, lo coordina. Oggi, non tutte le malattie del cervello sono ben studiate, ma i moderni metodi diagnostici e di trattamento consentono di determinare e bloccare lo sviluppo della maggior parte di essi.

Nel lavoro quotidiano del cervello sono funzioni come:

  • Attenzione e memoria;
  • coordinamento;
  • Controllo del movimento;
  • Generazione e generazione di parole

Solo grazie al cervello una persona può formulare un pensiero.

Pertanto, il cervello ha un impatto sull'intero corpo umano, le cui malattie comportano il fallimento in un certo numero di altri organi. Spesso le principali malattie del cervello associate alla circolazione cerebrale alterata.

Le malattie nel cervello possono rimanere inosservate per molto tempo. Ai primi sintomi, in primo luogo, una persona ha bisogno di diagnosticare immediatamente il cervello, poiché è molto più facile far fronte alla malattia nella fase iniziale e le possibilità di recupero sono piuttosto alte.

Cause della malattia

Il fattore genetico della malattia non è praticamente curabile. In altri casi, è possibile ridurre la probabilità di patologia.

Le cause che portano alla malattia del cervello sono:

  • Malattie infettive come HIV, rabbia;
  • Lesione cerebrale traumatica;
  • L'effetto sul corpo di varie sostanze chimiche;
  • Radiazioni radioattive ed elettromagnetiche;
  • Alcol, fumo e consumo di droghe;
  • Malnutrizione (eccesso di cibo, cibo spazzatura).

Varietà di malattia del cervello

Considera la lista principale delle malattie cerebrali più comunemente riscontrate nella pratica medica.

Encefalopatia alcolica

Questa malattia appartiene al gruppo di psicosi alcoliche, lo sviluppo si verifica a causa del consumo frequente di alcol. La malattia porta a danni cerebrali dovuti alla morte cellulare (neuroni).

La malattia si manifesta attraverso due fattori: mentale e neurologico.

  • Mentale. Nell'uomo c'è una diminuzione nella memoria, nell'attenzione, nell'intelligenza. Si verificano frequenti cambiamenti di personalità, il background emotivo cambia (irritabilità, periodi di rabbia).
  • Patologica. L'encefalopatia alcolica si manifesta in disturbi del movimento, cambiamenti di sensibilità. Inoltre, si verificano frequenti convulsioni e convulsioni convulsive, è possibile la paralisi di qualsiasi parte del corpo.

Il trattamento di questa malattia viene effettuato con l'aiuto di cure intensive. Nella fase iniziale di sviluppo, è sufficiente rinunciare all'alcol e il paziente può riprendersi. Nella fase avanzata del processo di trattamento è piuttosto lungo, e i sintomi possono rimanere anche in caso di rifiuto da alcool.

Morbo di Alzheimer

La malattia si manifesta negli anziani, dove si osservano sintomi di perdita di memoria e degradazione. L'età media della malattia è di 55 anni, anche se si verifica anche dopo 60-70 anni, mentre la malattia si verifica più volte più spesso nelle donne.

Uno dei sintomi più frequenti di questa malattia del cervello si manifesta all'inizio della malattia: è una violazione dell'orientamento nello spazio. Una persona anziana può facilmente non trovare la strada per la propria casa, dimenticare la strada per la farmacia, il negozio, che ha visitato per molto tempo prima.

All'ultimo stadio, il discorso del paziente diventa incomprensibile, è difficile per lui esprimere il suo pensiero, il movimento è difficile, la persona smette di riconoscere il proprio popolo.

La durata della malattia è di circa 10-13 anni. Ci sono farmaci che possono migliorare la circolazione del sangue nel cervello, ma tutti danno solo un aiuto temporaneo a una persona. Una persona affetta da malattia di Alzheimer viene mandata in una struttura psichiatrica, dove gli sarà fornita la supervisione completa. Fino ad oggi, non c'è modo di curare questa malattia.

Ictus cerebrale

Una delle malattie più comuni e frequenti del cervello è l'ictus. L'ictus è una conseguenza della ridotta circolazione del sangue al cervello, che causa danni ai suoi tessuti. Non è raro che un ictus superi le persone al di sotto dei 30 anni.

La causa più comune di ictus è l'ipertensione e l'aterosclerosi.

Esistono due tipi di tratto:

  • Ischemica. Si verifica a causa della cessazione della circolazione sanguigna di qualsiasi parte del cervello. L'ictus ischemico può catturare una persona in qualsiasi momento della giornata, anche se spesso accade di notte. Primi sintomi caratteristici: intorpidimento delle mani, guance, disturbi della parola.
  • Emorragica. Accompagnato da un'emorragia nel cervello. Questo tipo di ictus provoca ragioni come: stress e stress emotivo. Sintomi tipici: paralisi degli arti (di solito su un lato del corpo) e disturbi del linguaggio. Spesso si verifica durante il giorno, nelle prime 2-3 ore, una persona inizia a vomitare, passività assoluta per l'ambiente, possibili svenimenti.

Puoi aiutare una persona che ha avuto un ictus se vedi i segni principali di un ictus nel tempo e chiama immediatamente un'ambulanza.

Per assicurarti che una persona abbia un ictus, segui questi suggerimenti:

  • Chiedi di sorridere, con un colpo, il sorriso sarà storto, quindi metà del corpo è insensibile.
  • Pronuncia delle parole e lascia che la persona le ripeta. Il discorso sarà illeggibile e molto lento.
  • Chiedi di alzare entrambe le mani. Una mano sarà senza movimento, poiché un lato del corpo è insensibile.
  • La lingua sarà attorcigliata su un lato.

Al primo segno, è necessario chiamare urgentemente un'ambulanza.

Tumore al cervello

Un tumore è una formazione cellulare patologica che si verifica a causa della pressione intracranica.

Ci sono due tipi:

I sintomi di un tumore sono causati da un aumento della pressione intracranica (generale) o dalla posizione del tumore (focale).

Il sintomo più comune in un tumore è un mal di testa. Molto spesso, il paziente avverte dolore al mattino.

I sintomi che iniziano con la crescita della patologia possono essere identificati:

  • la debolezza;
  • vomito;
  • Perdita di memoria;
  • Disorientamento della coscienza;
  • Convulsioni epilettiche, nel qual caso una persona perde conoscenza;
  • Paralisi (totale o parziale);

Un tumore al cervello può svilupparsi piuttosto lentamente e non dare alcun sintomo per molto tempo (diversi anni). Con il rapido sviluppo della patologia, i sintomi sono espressi molto chiaramente e possono essere espressi: nella riduzione delle capacità intellettuali, attacchi di aggressività, paura, depressione.

L'immagine esatta della malattia, le dimensioni e lo stadio di sviluppo possono rivelare un tale metodo diagnostico come la tomografia computerizzata.

I tumori sono trattati mediante rimozione chirurgica. In caso di metastasi, l'operazione non viene eseguita, in questo caso è prescritto un trattamento profilattico.

epilessia

Questa malattia è caratterizzata da un disturbo dell'attività del cervello, che spesso porta alla perdita di coscienza, convulsioni e cambiamenti nella personalità del paziente. La malattia si verifica a causa del lavoro bioelettrico anormale del cervello, che può comparire sia in una parte separata del cervello che nell'intero cervello.

La causa della malattia può essere una lesione craniocerebrale o ischemia, che si verifica nei pazienti anziani. La ragione per cui l'epilessia può verificarsi in un bambino non è stata ancora stabilita, è definita come primaria in medicina. Spesso, l'epilessia può verificarsi in coloro che spesso abusano di alcol.

Le crisi epilettiche possono essere suddivise nei seguenti tipi:

  • Generalizzato (copre i due emisferi del cervello);
  • Locale (coprire un emisfero del cervello).

Negli adulti e nei bambini, ci sono vari sintomi di epilessia, che possono essere suddivisi in 2 tipi:

Si osservano i sintomi della prima fase di convulsioni negli adulti, perdita di coscienza, arresto respiratorio, che può durare da 5 a 30 secondi.

Questa è seguita da una seconda fase (clonica), quando il paziente sperimenta problemi respiratori. In questo momento, la persona inizia a mordere la lingua, ha inizio lo scarico incontrollato di urina e le feci. Dopo un attacco, il paziente è in uno stato di sonnolenza, a causa di sentimenti di estremo affaticamento.

I sintomi dei bambini si manifestavano in una netta disconnessione della mente del bambino. Entro pochi secondi, il bambino non entra in contatto con gli altri, non parla e non può rispondere alle domande. Dopo un attacco, il bambino ritorna normale, ma non ricorda gli ultimi secondi.

Dislocazione cerebrale

Il nome di questa malattia si riferisce a una condizione patologica, dovuta allo spostamento del tessuto cerebrale rispetto alle formazioni solide.

Le cause della dislocazione sono:

  • Aumento della pressione intracranica.
  • Aumento del volume cerebrale;
  • Deformazione di varie parti del cervello.

La maggior parte degli studi descrive i quattro tipi di sindrome che sono di massima importanza, sebbene siano noti solo circa 9 sindromi di dislocazione del cervello.

Di loro possono essere identificati:

  • Lo spostamento degli emisferi cerebrali sotto la dura;
  • Spostamenti tentoriali temporali e cerebellari;
  • Spostamento (penetrazione) delle tonsille;
  • Dislocazione esterna

Lo spostamento degli emisferi cerebrali sotto la dura madre porta a una fornitura inadeguata di nutrienti e ossigeno al tessuto cerebrale, in conseguenza del quale lo sviluppo dell'edema cerebrale è più intenso e porta a una dislocazione ancora maggiore.

Si possono distinguere i seguenti sintomi di dislocazione degli emisferi:

  • Violazione del sistema nervoso e della psiche del paziente;
  • Allucinazioni e stato del delirio (follia);
  • La comparsa di adynamia, acinesia;
  • Convulsioni epilettiformi;

Con impianto provvisorio temporale e cerebellare:

  • Disturbi visivi (nistagmo verticale, gap oculare, paresi degli occhi, mancanza di reazione delle pupille alla luce);
  • Violazioni del tono muscolare, lo sviluppo dell'atonia muscolare;
  • Tachicardia, varie forme di aritmia, infarto, ipertermia;

Lo spostamento delle tonsille del cervelletto nel collo del collo è clinicamente il più difficile per il paziente.

Con questa patologia si osservano i sintomi:

  • Respirazione alterata e circolazione del sangue;
  • Coscienza offuscata;
  • Il deterioramento dei riflessi della deglutizione, con il successivo sviluppo della sindrome bulbare;
  • Diminuzione della funzione vascolare;
  • Lo sviluppo dell'ipotensione arteriosa.

La diagnosi della malattia viene effettuata utilizzando:

  • Risonanza magnetica (MRI);
  • Tomografia computerizzata;
  • echoencephalography;

In questo caso, la puntura lombare non si applica, poiché quando viene utilizzato, il liquido cerebrospinale diminuisce nel midollo spinale, a causa del quale la probabilità di iniziare il processo di penetrazione è elevata, che a sua volta può portare alla morte del paziente.

Come ridurre la probabilità di malattie cerebrali

Per prima cosa devi sapere cosa può aumentare la probabilità di una malattia. Cerca di evitare varie procedure in cui potresti essere esposto alle radiazioni, aumentando a sua volta le probabilità di sviluppare un cancro al cervello.

Smettere di fumare e bere alcolici, queste cattive abitudini sono fondamentali per lo sviluppo del cancro. Cerca di condurre uno stile di vita corretto, mangiare bene, evitare situazioni stressanti ed esplosioni emotive e controllare più spesso con specialisti.

Malattie del cervello - quali sono

Il cervello regola il lavoro di tutto l'organismo, quindi la sua salute è una componente importante del benessere di una persona nel suo complesso. Sapendo quali malattie del cervello esistono, come si manifestano e che cosa può essere causato, il paziente sarà in grado di identificare autonomamente il disturbo e cercare immediatamente l'aiuto di uno specialista.

Tipi di malattie

Esistono molti tipi di patologie cerebrali e ciascuna di esse richiede una considerazione dettagliata.

angiopatia

L'angiopatia (vasopatia) è il risultato di una lesione multifattoriale delle pareti vascolari. In questo caso, sia i piccoli capillari che le grandi arterie possono soffrire. Le cause della malattia sono più spesso:

  • età avanzata;
  • la presenza di diabete mellito dell'ultimo stadio di sviluppo;
  • malattia autoimmune;
  • anomalia congenita della struttura dei vasi sanguigni;
  • intossicazione tossica;
  • esposizione alle radiazioni;
  • violazione dei processi metabolici;
  • VVD;
  • ipertensione;
  • l'obesità;
  • aterosclerosi.

A seconda del grado di danno al sistema circolatorio, si distinguono due forme di patologia: la macroangiopatia (più spesso osservata nei vasi del cervello) e la microangiopatia. I sintomi frequenti dello sviluppo della malattia sono una sensazione di bruciore e dolore alle gambe, che porta a zoppia, mal di testa, emottisi ed ematuria (urina di sangue).

Un tipo pericoloso di patologia è l'angiopatia amiloide, che porta alla distruzione di piccole e medie navi. Raramente è possibile identificare in vivo, ma la prognosi di questa forma della malattia è molto sfavorevole. Il suo ulteriore sviluppo è caratterizzato da un'alta probabilità di emorragie cerebrali, che causano un esito fatale.

aneurisma

L'aneurisma vascolare è l'espansione di uno o più canali ematici situati all'interno di un'area specifica. Crescono rapidamente in dimensioni e aumentano la probabilità di strati trombotici intraluminali.

Quando le pareti sono lacerate, la dilatazione aneurismatica dei vasi cerebrali può provocare emorragia subaracnoidea non traumatica.

La ragione dello sviluppo di anomalie è spesso una predisposizione genetica, ma anche la presenza di ipertensione o fumo a lungo termine ha un effetto significativo.

Danno anossico

In caso di insufficiente apporto di ossigeno ai neuroni, si verifica un danno anossico al sistema nervoso centrale. In tale stato, la disfunzione delle cellule cerebrali si sviluppa rapidamente, manifestandosi nella loro incapacità di svolgere compiti semplici. Nel tempo, sotto l'influenza di processi neurodegenerativi, la morfologia cellulare cambia completamente.

L'anossia colpisce in modo significativo il ritmo di sviluppo del bambino e spesso diventa anche la causa della morte o dell'inabilità della vittima. Tra i principali disturbi morfologici, si notano piccole necrosi focale corticale e subcorticale, edema cerebrale e lesioni ischemiche.

Con questo tipo di violazione, la parte principale dell'assistenza terapeutica è finalizzata a mantenere i processi di circolazione del sangue e di scambio gassoso.

aterosclerosi

L'aterosclerosi è una delle malattie vascolari più comuni. Con questa patologia, il colesterolo si deposita sul rivestimento interno delle arterie. La conseguenza di questo processo è il restringimento del canale sanguigno, fino al suo completo blocco.

Se la nave si sovrappone lentamente, allora ci sono segni di insufficiente circolazione cerebrale e con un blocco rapido si forma un fuoco necrotico. La causa principale dell'aterosclerosi è una violazione del metabolismo lipidico associato a bassa attività motoria, predisposizione genetica o disordine metabolico.

Patologie della ghiandola pineale

La ghiandola pineale fornisce secrezione interna (produce serotonina, melatonina, norepinefrina, istamina) e mostra una reazione attiva alla luce. Altri nomi per questa parte profonda del cervello sono la ghiandola pineale o l'epifisi.

Tra le possibili malattie nota:

  1. Ipofunzione e iperfunzione.
  2. Tumori pineali:
    ◦ benigno (pineocytoma);
    ◦ maligno (pineoblastoma).
  3. Formazioni cistiche
  4. L'infiammazione.
  5. Disturbi del flusso sanguigno.
  6. Deformazione e atrofia.
  7. Fallimento dei ritmi circadiani (insonnia, ritardo del risveglio).

ventricolomegalia

La malattia che porta ad un aumento dei ventricoli laterali del cervello nei neonati o nel ventre dei bambini è chiamata ventricolomegalia. In uno stato di salute, i ventricoli sintetizzano il liquido cerebrospinale (liquido cerebrospinale), che quindi deve entrare nello spazio subaracnoideo (subaracnoideo).

La ventricolomegalia si sviluppa nei casi in cui il deflusso del fluido è disturbato, il che porta ad un aumento del volume dei ventricoli cerebrali di 3-5 volte. Questa patologia è una malformazione indipendente.

Le anomalie possono essere innescate da:

  • idrocefalo ostruttivo (edema cerebrale);
  • esposizione all'infezione intrauterina;
  • trauma al feto;
  • ipossia;
  • ereditarietà;
  • ictus emorragico.

Tuttavia, solo uno specialista può determinare la fonte esatta della violazione. Se scopre la malattia anche durante lo sviluppo prenatale del bambino, la madre sarà incaricata di ricevere diuretici, che consentono di rimuovere il liquido in eccesso. Inoltre, avrete bisogno di farmaci che forniscano all'organismo potassio e aiutino ad assorbire più attivamente l'ossigeno.

A un neonato con una tale patologia viene prescritto un apporto diuretico, ma, in aggiunta, viene prescritto nootropi - agenti che stimolano il cervello, vitamine del gruppo B e farmaci che normalizzano la circolazione cerebrale.

Lateroventrikuloasimmetriya

Con l'asimmetria lateroventricolare, anche i ventricoli del cervello e i tessuti adiacenti soffrono, ma, a differenza della ventricolomegalia, sono ingrossati in modo non uniforme. Tali piccoli cambiamenti non sono tra le patologie, ma man mano che progrediscono, diventano la causa di gravi disturbi cerebrali.

gliosis

Con varie lesioni delle cellule cerebrali, inizia un processo chiamato gliosi. Invece di vuoti formati nel sito di neuroni morti, il corpo umano produce cellule gliali. Ciò consente di continuare i processi metabolici anche dopo aver ricevuto gravi lesioni craniocerebrali o di altro tipo.

Tuttavia, con un aumento del numero di cellule di gliosi, il lavoro del sistema nervoso centrale nel suo complesso si deteriora, dal momento che non sono un sostituto completo delle cellule nervose, ma solo una parvenza di una cicatrice cerebrale. Un grave pericolo per la salute umana è rappresentato solo da ampie crescite di feci di gliosi a seguito di disturbi trasferiti o dell'invecchiamento generale dell'organismo.

Malattia demielinizzante

Le patologie che comportano danni alle fibre nervose o alla loro guaina mielinica sono chiamate diamyelinating. L'atrofia dei gusci dei neuroni porta alla distruzione delle connessioni tra loro e al disordine nella loro funzione di conduttore. Le malattie caratterizzate da tali disturbi includono la sclerosi multipla, l'encefalite, la poliradicoloneurite, ecc.

Non è stato possibile determinare la causa esatta della demielinizzazione finora, ma la probabilità del suo sviluppo aumenta in presenza di suscettibilità genetica, infezioni e malattie croniche. La patologia comporta un aumento dell'affaticamento, problemi con abilità motorie fini, anomalie nel funzionamento degli organi interni, disturbi mentali (ad esempio, schizofrenia).

Cambiamenti distrofici

Se l'apporto di sangue al cervello nel suo complesso o le sue singole parti è compromesso, l'organo soffre di carenza di ossigeno (ipossia) o ischemia, che causa la distrofia strutturale (disturbi dovuti a carenze nutrizionali).

Nel tempo, le lesioni diventano aree degenerative che non sono più in grado di svolgere le funzioni per le quali sono state progettate.

I disordini distrofici si dividono in due tipi principali: diffuso e focale.

diffondere

Influisce uniformemente su tutto il tessuto cerebrale. Sono il risultato di commozioni cerebrali, meningite ed encefalite, oltre a disturbi generali nel sistema circolatorio. Tali cambiamenti di solito si manifestano come mal di testa, diminuzione delle prestazioni, apatia o disturbi del sonno.

focale

La patologia copre solo alcune aree, il cui apporto di sangue è disturbato, che è stata la causa della loro deformazione strutturale. Tali lesioni possono essere singole o multiple. Molto spesso appaiono come cisti, piccole aree di necrosi (morte cellulare), la cicatrice glio-mesodermica (intracerebrale).

BEA cambia

La disorganizzazione dell'attività bioelettrica (BEA) può essere diagnosticata solo sulla base delle lamentele del paziente sul suo stato di salute. Di solito il disturbo è una conseguenza di:

  • trauma cranico (TBI);
  • la meningite;
  • encefalite;
  • esposizione alle radiazioni (danno radiologico);
  • anomalie nel talamo e nella ghiandola pituitaria;
  • aterosclerosi del cervello.

Questa malattia è caratterizzata da uno stato di disagio generale, così come la presenza di vertigini e mal di testa, che non si fermano a lungo. Variazioni BEA diffuse in combinazione con un livello ridotto di prontezza convulsiva aumentano il grado di suscettibilità alle crisi epilettiche.

Malattie infettive

Il numero di malattie infettive infiammatorie del cervello include principalmente meningite ed encefalite.

meningite

Con una tale malattia, le membrane di un organo si infiammano, provocato dall'azione fungina, virale o batterica. Inoltre, la forma acuta della malattia può essere causata da:

  • varicella (particolarmente tipica per gli adulti che hanno questa malattia è più difficile);
  • la polmonite;
  • sinusite e sinusite;
  • foruncolosi;
  • congiuntiviti;
  • ascessi;
  • parotite.

Secondo la natura del flusso, la meningite sierosa e purulenta è isolata.

encefalite

Grave infiammazione della sostanza del cervello, caratterizzata da un'alta probabilità di morte. Nel 75% dei casi, questa diagnosi viene data ai bambini. La patologia può essere primaria (encefalite virale) o secondaria (è una complicazione che si verifica con la rosolia, il morbillo, la malaria, il vaiolo o la vaccinazione).

cavernoma

Un cavernoma cerebrale (chiamato anche angioma cavernoso) è un tumore che è privo di una connessione funzionale e organica con la circolazione generale. Questa neoplasia consiste in cavità vascolari di varie forme.

Il riempimento interno e la dimensione della cavità possono differire in modo marcato, ma verso l'esterno rappresentano tutti una superficie irregolare di colore bluastro, delimitata dai tessuti adiacenti, che hanno subito grossi cambiamenti.

Nella maggior parte dei casi, il cavernoma è una neoplasia congenita. Essere benigni, quando premuto, dimostra morbidezza ed elasticità, facilmente deformabile, e dopo il semplice recupero.

Lo sviluppo di questa neoplasia è solitamente asintomatico, ma non è difficile rilevarlo durante un esame di routine.

Kista Verge

Un altro nome per patologia è una cisti del setto trasparente del cervello. Questa parte dell'organo è rappresentata da due piastre di tessuto cerebrale, separate da una cavità a fessura che separa le aree prefrontali e il corpo calloso. Cyst Verge è una formazione di capsule piene di liquido con pareti dense, poste in questa cavità.

La ragione della sua formazione sono le violazioni dei processi fluidodinamici. Una volta raggiunta la dimensione limite, la capsula provoca una compressione (schiacciamento) dei tessuti e dei vasi adiacenti, causando un aumento della pressione intracranica e un numero di sintomi associati:

  • mal di testa;
  • funzioni uditive e visive compromesse;
  • tremore delle braccia, delle gambe, della testa;
  • disturbo nel sistema di deflusso venoso.

La formazione cistica è rilevata nel 25% dei pazienti a seguito del passaggio della risonanza magnetica. Di solito non richiede trattamento e nel 75% dei casi viene eliminato in modo indipendente. In relazione ad un altro quarto di pazienti, si sta lavorando per normalizzare il processo di circolazione del sangue e circolazione del CSF con l'aiuto di farmaci, e anche i cambiamenti nello sviluppo dell'educazione sono monitorati. In rari casi, viene eseguita la chirurgia.

leykoareoz

Quando la leucoaraiosi causa danni alla sostanza bianca del cervello, accompagnata da insuccessi della circolazione cerebrale e ischemia cronica. Agisce come uno dei principali sintomi di un certo numero di malattie (demenza vascolare, ictus, ipertensione, ecc.).

Il numero di fattori che provocano la leucoaraiosi può essere tranquillamente attribuito alla presenza di cattive abitudini e di uno stile di vita malsano in generale. Il trattamento di questa malattia viene effettuato utilizzando speciali farmaci vasoattivi che stimolano i processi metabolici e contribuiscono all'espansione dei vasi sanguigni.

Formazioni tumorali

I tumori al cervello rappresentano solo l'1,5% di tutti i tumori. Tuttavia, sono più difficili da trattare e sono una forma pericolosa di cancro.

I tumori al cervello possono essere:

  • primario (tessuto dell'organo interessato);
  • secondaria (la neoplasia è metastasi).

Una varietà di mezzi e metodi sono usati per trattare i tumori, compreso la chirurgia (usando un laser), così come la chemioterapia e la radioterapia.

Malattie organiche

Il gruppo di malattie organiche del cervello (OZGM) più spesso include encefalopatia, idrocefalo e IRR. La causa di questi disturbi è un esteso ictus ischemico nel bacino dell'arteria cerebrale media.

Il sintomo più ovvio di OZMG è un costante mal di testa che una persona sta cercando di soffocare con l'uso eccessivo di farmaci analgesici.

Inoltre, il paziente ha periodi di vertigini e nausea, oltre a intolleranza all'alcol (un sorso di alcol può trasformarsi in alcuni giorni di forte mal di testa). È influenzato anche quando viaggia in auto. Ci sono problemi con la memoria, diventa difficile concentrarsi (in adolescenza, questo porta a un fallimento scolastico nelle materie scolastiche).

Disturbi parassitari

Le seguenti malattie invasive del cervello sono più comunemente identificate nei pazienti:

  • cisticercosi (infezione dalla forma larvale della tenia di maiale);
  • Toxoplasmosi (infezione con il parassita intracellulare Toxoplasmagondil, appartenente al gruppo dei protozoi);
  • echinococcosi (infezione dalla forma larvale della tenia).

Il trattamento in tutti e tre i casi sarà effettuato utilizzando adeguati farmaci antielmintici.

diagnostica

Se si sospetta una qualsiasi delle possibili malattie del cervello, gli specialisti prescrivono quanto segue per i pazienti:

  • risonanza magnetica (MRI);
  • tomografia computerizzata (CT);
  • elettroencefalogramma (EEG).

Inoltre, la diagnosi prende in considerazione i reclami del paziente, così come i risultati degli esami di laboratorio su urina, sangue e, in alcuni casi, sul liquido cerebrospinale.

conclusione

La presenza di una malattia del cervello umano raramente passa inosservata, ma allo stesso tempo non tutti hanno fretta di cercare aiuto da uno specialista. Tale trascuratezza della propria salute porta a conseguenze spiacevoli, specialmente considerando quanti diversi tipi di patologie intracraniche esistono. Pertanto, è necessario non solo andare dal medico ai primi sintomi della malattia, ma anche sottoporsi a regolari esami profilattici al fine di identificare il problema in modo tempestivo e ottenere assistenza medica qualificata.

Malattie del cervello negli esseri umani - sintomi e segni, diagnosi, metodi di trattamento e prevenzione

Grazie al lavoro del cervello, l'interazione di tutti gli organi e sistemi viene svolta in modo fluido e senza interruzioni. Ciò è dovuto al funzionamento dei neuroni che, a causa della connessione sinaptica, alimentano gli impulsi nervosi ai tessuti. Le malattie del cervello causano l'interruzione di tutto il corpo. Le patologie di questo organo sono caratterizzate da eventuali anomalie in cui i suoi tessuti sono interessati dall'interno o dall'esterno. Di conseguenza, il lavoro dei neuroni viene interrotto, il che porta a un cambiamento nella personalità e nel carattere di una persona, e nei casi gravi fino alla morte.

Cos'è la malattia del cervello?

Questo è un vasto gruppo di malattie, principalmente associate a danni al sistema nervoso centrale, sebbene i processi oncologici, le anomalie dello sviluppo del cervello e le sue lesioni possano essere attribuite a questa categoria di malattie. I disturbi di questo organo sono ugualmente comuni tra uomini e donne, adulti e bambini. Solo alcune malattie sono caratteristiche per una certa età. Alcuni di loro sono diagnosticati nel periodo neonatale, per esempio, idrocefalo o ritardo di crescita intrauterino. Negli adulti, le patologie acquisite sono più spesso diagnosticate.

Elenco delle malattie

Il lavoro quotidiano del cervello è coordinazione e controllo dei movimenti, generazione del parlato, concentrazione dell'attenzione, memorizzazione dei fatti, ecc. Questo organo controlla il lavoro dell'intero organismo, quindi, con le sue malattie, compaiono vari sintomi, sebbene la cosa principale sia il dolore alla testa. A seconda della fonte dello sviluppo della malattia del cervello sono suddivisi nei seguenti gruppi:

  • neoplasie - meningioma, glioma;
  • infezioni - tubercoloma, neurosyphilis, meningite;
  • ferite - ferite da arma da fuoco, colpi, lividi;
  • patologie vascolari - ictus, distonia vascolare;
  • malattie immunitarie - sclerosi multipla;
  • invasioni parassitarie - cisticercosi;
  • patologia ereditaria - malattia di Reklinghauzen.

Molte malattie non sono ancora completamente comprese, sebbene possano essere rilevate in una fase precoce a causa dei moderni metodi diagnostici. Tra le più comuni malattie del cervello sono le seguenti:

  • Encefalopatia. Accade congenito o acquisito. In quest'ultimo caso, i cambiamenti distrofici nel tessuto cerebrale sono associati a infezioni, lesioni, alcolismo e malattie vascolari.
  • Morbo di Alzheimer. È causata da una lesione della corteccia cerebrale, che porta a disturbi neuropsicologici e al deterioramento intellettuale grave.
  • Aneurisma dell'aorta e vasi cerebrali. Formata come risultato della loro espansione, grazie alla quale si forma una busta piena di sangue. Può scoppiare e causare emorragia nella cavità cranica.
  • Stroke. È una violazione della circolazione cerebrale associata a ipertensione, blocco vascolare con placche aterosclerotiche, anemia aplastica o altre malattie del sangue.
  • Morbo di Parkinson. Questa è una lesione selettiva dei neuroni del cervello, che colpisce le persone anziane di età compresa tra 60 e 65 anni.
  • Distonia vegetativa. È associato a un insufficiente apporto di sangue al cervello e ad un restringimento del lume dei vasi.
  • La demenza. Un'altra caratteristica della malattia delle persone anziane. Nei giovani, si verifica in lesioni cerebrali traumatiche (TBI) o ictus. La malattia è una diminuzione dell'attività mentale.
  • Tumori. Ci sono benigni e maligni. La crescita del tessuto cerebrale porta ad un aumento della pressione intracranica.
  • Epilessia. Nella maggior parte dei pazienti, è congenito, ma può svilupparsi dopo TBI. La malattia si manifesta con un attacco epilettico, in cui una persona cade a squarciagola. Il paziente appare schiumoso dalla bocca, respiro sibilante, si sviluppano i crampi.

motivi

Un certo numero di malattie cerebrali sono ereditarie e quindi non suscettibili di trattamento. Le anormalità genetiche sono trasmesse dal padre o dalla madre al figlio maschio. Per questo motivo, se uno dei coniugi ha una malattia del cervello, allora si consiglia di non avere figli o di dare alla luce solo una femmina. Le patologie rimanenti di questo organo possono svilupparsi sotto l'azione dei seguenti fattori di rischio:

  • malattie infettive come la rabbia o l'HIV;
  • patologie specifiche come la sifilide, l'AIDS;
  • vasculite;
  • lesioni al collo o alla testa;
  • malattia ipertensiva;
  • aterosclerosi delle arterie;
  • azioni di radiazioni radioattive ed elettromagnetiche;
  • fumo, abuso di alcool;
  • malnutrizione, malnutrizione;
  • esposizione a prodotti chimici;
  • uso di droghe.

sintomi

Il quadro clinico è determinato dal tipo e dalla posizione del danno cerebrale. Un sintomo comune di danno a questo organo è il mal di testa. Ha un carattere diverso: acuto o dolorante, spremitura o arcuato, continuo o temporaneo. I sospetti problemi con la presenza di malattie del cervello possono anche essere basati sui segni del seguente elenco:

  • convulsioni;
  • svenimento;
  • cambiare l'odore;
  • difficoltà di concentrazione;
  • menomazione dell'udito, visione;
  • gonfiore;
  • problemi di memoria;
  • sbalzi d'umore;
  • debolezza muscolare;
  • deviazioni comportamentali;
  • il tono dei muscoli occipitali;
  • perdita di appetito;
  • intorpidimento degli arti;
  • malattia mattutina;
  • squilibrio e coordinamento;
  • problemi di concentrazione.

Le più comuni malattie del cervello

Il cervello regola e coordina il lavoro di tutti gli organi e sistemi del corpo umano, assicura la loro comunicazione, unendosi in un tutt'uno. Il cervello è costituito da neuroni che formano impulsi elettrici attraverso connessioni sinaptiche. Ecco come viene controllata l'attività del corpo umano. Il cervello fornisce l'elaborazione delle informazioni sensoriali che viene trasmessa attraverso i sensi, controlla i movimenti, è responsabile per l'attenzione e la memoria, la coordinazione, percepisce e genera la parola. Grazie al cervello, una persona ha la capacità di pensare.

Tuttavia, a causa di una malattia, il cervello è compromesso e quindi comporta un malfunzionamento di altri organi e sistemi. Una malattia, dal nome di un neurologo che per primo descriveva i suoi sintomi, è diventata abbastanza comune e, purtroppo, incurabile.

Riguarda l'Alzheimer

La sua essenza sta nel fatto che nel corpo di una persona malata comincia a produrre proteine ​​patologiche, causando atrofia delle cellule nervose. Questo processo si sviluppa abbastanza rapidamente: prima vengono violate le funzioni dell'organismo e quindi si verifica la sua morte. La proteina viene depositata nel tessuto cerebrale, causando danni ai neuroni. La posizione caratteristica delle placche e il loro grande numero, trovato durante la ricerca, rendono possibile fare una diagnosi deludente.

La difficoltà sta nel fatto che è difficile notare l'inizio dello sviluppo della malattia. Il paziente inizia a soffrire di distrazione, dimentica qualsiasi cosa importante per lui. Cercando di far fronte a problemi emergenti, le persone ricorrono all'uso di diari e quaderni, promemoria, dispositivi elettronici, perdita di tempo. A poco a poco compaiono violazioni più gravi, diminuisce l'attività mentale generale, si verificano problemi di orientamento nel tempo e nello spazio, gli sbalzi d'umore si trasformano in apatia prolungata, spesso presa dagli altri come stato depressivo.

Nel tempo, il paziente cessa di prendersi cura di se stesso. Potrebbe ricordare gli eventi che gli sono accaduti prima, ma non capisce cosa sta succedendo in questo momento. La paura porta a periodi di eccitazione e persino di aggressività, che di nuovo lascia il posto all'indifferenza. All'ultimo stadio, il paziente cessa di riconoscere parenti e amici, il suo discorso è disturbato, non si muove e non controlla i bisogni fisiologici. Una diagnosi affidabile può essere fatta solo dopo la morte del paziente a seguito dello studio della struttura del cervello.

Non ci sono farmaci che garantiscono il recupero, le cause esatte del fallimento e lo sviluppo della malattia sono sconosciute. Il paziente assume farmaci che contribuiscono ad un aumento della circolazione cerebrale e del metabolismo cerebrale, tuttavia questi farmaci danno solo un effetto temporaneo.

Ictus cerebrale

Una violazione molto frequente del cervello è stata e rimane un ictus. Sempre di più, sta raggiungendo giovani di età compresa tra i 20 ei 30 anni, e quindi è necessario conoscere chiaramente i primi segni di un ictus e le misure che devono essere prese immediatamente per aiutare il paziente e non perdere tempo prezioso.

Un ictus è una compromissione acuta della circolazione del sangue nel cervello, che provoca danni ai tessuti e porta a disfunzioni. Le cause più comuni di ictus sono l'aterosclerosi vascolare e l'ipertensione. Ci sono anche altre cause di ictus. Esistono due tipi di ictus: emorragico e ischemico. Nel primo caso, l'emorragia si verifica nel cervello. Può provocare lo stress trasferito, lo stress emotivo. I primi sintomi sono la paralisi (più spesso - unilaterale) delle braccia e delle gambe, la parola è compromessa. Il paziente è incosciente, può avere convulsioni, vomito e respiro pesante. Un tale colpo spesso si verifica durante il giorno.

Ischemico, al contrario, accade più spesso di notte. Come risultato dell'ictus ischemico, l'apporto di sangue a qualsiasi parte del cervello viene interrotto o cessa completamente, con conseguente interruzione delle funzioni di cui è responsabile. È accompagnato da un infarto cerebrale - ammorbidimento del tessuto. Se un ictus si verifica in un sogno, allora metà del corpo diventa gradualmente insensibile nel paziente, la parola scompare.

In entrambi i casi, i precursori possono aumentare tinnito, pesantezza alla testa, vertigini, debolezza. Più spesso, il paziente ha bisogno di ricovero ospedaliero. È molto importante stabilire la natura dell'ictus, poiché l'ictus emorragico e ischemico viene trattato diversamente. Le violazioni possono persistere anche dopo la dimissione dall'ospedale, il recupero è piuttosto lento e può essere incompleto. Il paziente ha bisogno di cure speciali.

Tumore al cervello

Formazioni patologiche da cellule non caratteristiche del cervello che causano un aumento della pressione intracranica sono chiamate tumori. Sono divisi in benigni e maligni.

Il primo sintomo di questa malattia è il mal di testa. Diventa sempre più intenso man mano che il tumore cresce e aumenta la pressione intracranica. Più spesso si verifica al mattino. A poco a poco, il vomito si unisce a lei, appaiono problemi di memoria, disturbi mentali e pensieri disturbati. Un tumore può causare la paralisi degli arti, l'ipersensibilità alla pressione, il freddo o il caldo. Questi cambiamenti sono causati da una ridotta circolazione cerebrale. La reazione alla luce è disturbata, le pupille sono di dimensioni diverse. Crescente e non diagnosticato in tempo, il tumore può causare lo spostamento del cervello, interrompendo ulteriormente il suo funzionamento. Nelle fasi iniziali, il tumore viene rimosso chirurgicamente, dando speranza di guarigione. Nei casi avanzati, il paziente riceve un trattamento palliativo - una terapia temporanea di supporto.

Convulsioni epilettiche

Malattia cronica caratterizzata da disturbi ricorrenti del cervello, chiamata epilessia. Durante gli attacchi, il paziente può perdere conoscenza, può iniziare le convulsioni. La causa dell'epilessia è considerata una violazione dell'attività bioelettrica del cervello. Se questa violazione è tipica di qualsiasi area del cervello, allora è un obiettivo epilettico. Tuttavia, il processo può diffondersi a tutto il cervello.

L'epilessia provoca danni alle aree del cervello che possono verificarsi a qualsiasi età. Trauma, malattia coronarica del cervello può portare allo sviluppo della malattia. I bambini sono caratterizzati da epilessia primaria, che non ha una causa specificatamente stabilita. L'alcolismo può portare allo sviluppo della malattia.

Esistono due tipi di crisi epilettiche: convulsioni generalizzate e locali. I primi colpiscono entrambi gli emisferi del cervello, nel secondo caso viene disturbato il lavoro di una parte di uno dei grandi emisferi.

Un grande attacco convulsivo può essere definito uno dei più comuni attacchi generalizzati, è caratterizzato da perdita di coscienza, accompagnato dalla caduta del paziente. Come conseguenza della tensione tonificante che si alza, la persona malata si inarca, la testa viene ributtata e gli arti si raddrizzano. In questo momento, il paziente non può respirare, la pelle diventa tinta bluastra. Questa fase, a volte, può durare fino a un minuto. Dopo di che, c'è eccitazione, il paziente riappare la respirazione e iniziano le convulsioni della testa e degli arti. Il paziente in questo momento non controlla se stesso, spesso mordendosi la lingua, minzione involontaria.

Dopo che il sequestro è finito, il paziente riacquista gradualmente i sensi, è inattivo, si sente stanco.

I bambini sono caratterizzati da crisi "piccole", durante le quali il bambino "si blocca", smette di rispondere all'ambiente, i suoi occhi si bloccano, le sue palpebre si contraggono. Questo tipo di convulsioni non è caratterizzato da cadute e convulsioni.

Durante le convulsioni miocloniche, si verificano convulsioni di gruppi muscolari, che possono portare alla perdita di coscienza, durante le crisi atopiche, c'è una forte diminuzione del tono muscolare e una caduta.

Le convulsioni locali sono suddivise in semplici (scompaiono senza perdita di coscienza, possono verificarsi convulsioni, intorpidimento di varie parti del corpo, tremori nervosi, perdita di sensibilità) e complesse (si verificano disturbi vegetativi, il paziente perde il contatto con gli altri, agitazione, ansia, allucinazioni).
Durante un attacco, la cosa principale è impedire al paziente di cadere e colpire, cadere o mordere la lingua. Per facilitare la respirazione del paziente, deve essere disteso sul fianco, sollevando leggermente la testa.

Per prevenire il verificarsi di crisi epilettiche, è necessario escludere i fattori che possono provocarle: stress, alcol, rumori forti o luce e così via. Il paziente ha bisogno di cure mediche, che è prescritto da uno specialista.

Prenditi cura della tua salute, al primo segno di preoccupazione, consulta un neurologo per un consiglio ed essere in buona salute!

Malattie del cervello, loro diagnosi e trattamento

Il cervello regola tutti i processi nel corpo. A causa della sua struttura, l'interazione degli organi interni viene eseguita in modo fluido e senza interruzioni. Il cervello è costituito da cellule di neuroni che, attraverso la comunicazione sinaptica, alimentano gli impulsi nervosi agli organi e ai tessuti del corpo umano. Quando si verifica un processo patologico e un malfunzionamento, l'attività dell'intero organismo viene interrotta. Molte malattie del cervello non sono ancora completamente comprese, ma grazie alla tecnologia moderna, molte di esse possono essere diagnosticate e curate.

Tumori al cervello

Neoplasie maligne o benigne che crescono nei tessuti del cervello, aumentano la pressione intracranica. Sintomi della presenza di tumori - mal di testa, l'intensità della quale aumenta nel tempo, si sente forte dolore al mattino. Aumento della pressione intracranica a causa dell'aumento delle sue dimensioni. La memoria, l'attività mentale, la vista peggiora. Sensibilità ai cambiamenti meteorologici. Nel corso del tempo, può svilupparsi paralisi degli arti superiori e inferiori. Ci sono cambiamenti associati a insufficiente afflusso di sangue e spostamento del cervello.

Il riferimento tempestivo a uno specialista può salvare la vita di una persona. Nelle fasi iniziali, il tumore può essere rimosso chirurgicamente. Se la malattia è in uno stato trascurato, gli specialisti aiuteranno un po 'a migliorare la qualità della vita. Di norma, è fatale. Alcuni tumori si sviluppano lentamente e impercettibilmente. Con il rapido sviluppo del processo patologico, si osservano aggressività, diminuzione dell'intelligenza, disturbi nervosi e convulsioni isteriche.

Aneurisma vascolare cerebrale

L'aneurisma si forma a causa dell'espansione delle pareti dei vasi sanguigni. Borsa formata piena di sangue. Il pericolo di questa patologia è che la sacca si rompa e si verifichi un'emorragia nella cavità cranica. Le pareti dei vasi sanguigni esfoliano, il "sacco" aumenta di dimensioni e preme sul tessuto e le terminazioni nervose del cervello, aumentando la pressione intracranica.

Gli aneurismi sono arteriosi (formati sulle arterie alla base del cranio) e artero-venosi (patologia delle pareti venose).

La ragione per lo sviluppo: fumo, alcol, neoplasie, aterosclerosi dei vasi, ipertensione, sifilide, tubercolosi.

Sintomi: perdita di memoria, mal di testa debilitante, visione offuscata, disturbi del linguaggio.

La diagnosi consiste nel condurre i vasi sanguigni Doppler del cervello. Spesso i pazienti non pensano nemmeno alla presenza di questa patologia e ne apprendono dopo la rottura dell'aneurisma. Il trattamento viene eseguito chirurgicamente. Produrre una coppettazione della nave, che è stata colpita, rafforzare le sue mura. Ulteriore trattamento farmacologico è l'uso di farmaci per normalizzare la pressione, bloccanti dei canali del calcio.

Distonia vegetativa

Distonia vegetovascolare si sviluppa a causa della fornitura di sangue al cervello e il restringimento del lume. Spesso la causa può essere una pressione elevata o ridotta.

Le ragioni:

  1. trauma cranico;
  2. stress psico-emotivo:
  3. ereditarietà;
  4. stile di vita sbagliato;
  5. cambiamento climatico;
  6. osteocondrosi cervicale;
  7. fumo, alcol;
  8. cambiamenti ormonali nel corpo.

Sintomi della distonia vegetativa-vascolare: salti di pressione sanguigna, mal di testa, sensibilità ai cambiamenti climatici, sbalzi d'umore, nausea, vertigini, mancanza di ossigeno, insonnia, affaticamento, alterata termoregolazione.

Al fine di diagnosticare e determinare correttamente i metodi di trattamento, il paziente deve sottoporsi a elettrocardiografia, risonanza magnetica, ecocardiografia, consultazione con un neurologo, oculista, endocrinologo e Laura. In base ai risultati di tutti gli esami, il medico determinerà come trattare questo disturbo, quali farmaci usare.

Morbo di Alzheimer

La malattia è più comune nelle persone anziane, specialmente nelle donne. Oggi questa patologia è incurabile e l'uso di droghe dà solo un sollievo temporaneo.

Ci sono processi patologici, si formano proteine ​​che distruggono le cellule nervose. Di conseguenza, c'è un fallimento nel lavoro di tutto l'organismo, e quindi la sua morte. Questa proteina si trova nei tessuti, che indica una malattia del cervello.

La malattia è difficile da diagnosticare nella fase iniziale. All'inizio, una persona diventa semplicemente distratta, dimentica. Inoltre, la depressione protratta, l'apatia si sviluppa, una persona non è orientata nello spazio. Ricorda eventi del passato, ma non si rende conto di cosa sta succedendo nel presente, ci sono lampi di aggressività, seguiti da una forte calma.

All'ultimo stadio della malattia, il paziente non riconosce più parenti e amici, non controlla i processi fisiologici del corpo, disturba la parola, l'attività del pensiero, una persona non si alza e non si muove.

Gli studi sulla malattia del cervello non hanno mostrato le cause della sua insorgenza. Usano farmaci che migliorano l'apporto di sangue e i processi metabolici. Sfortunatamente, tutto ciò dà un effetto temporaneo.

Morbo di Parkinson

La malattia si sviluppa lentamente a causa della sconfitta selettiva dei neuroni. Si manifesta con una mancanza di attività motoria, tremore o tremore delle mani a riposo. Principalmente depressione e disturbo mentale. Le persone anziane di età compresa tra i 60 e i 65 anni sono inclini al parkinsonismo.

Cause della malattia:

  • ereditarietà;
  • età avanzata. Nelle persone over 50 e nella presenza di parenti con malattia di Parkinson, il rischio di insorgenza è molto alto;
  • la malattia si verifica quasi 2 volte più spesso rispetto alle donne;
  • ferite alla testa;
  • avvelenamento chimico, malattie infettive;
  • aria inquinata da tossine, radiazioni, campi magnetici;
  • malattie vascolari;
  • tumori e neoplasie, encefalite;
  • tossicodipendenza.

La malattia di Parkinson è incurabile. Per migliorare la qualità della vita, le persone sono costantemente costrette ad assumere medicinali che alleviano i sintomi. L'uso a lungo termine provoca la dipendenza del corpo dai farmaci, quindi i pazienti vengono costantemente aumentati in dose, il che porta ad un aumento degli effetti collaterali. A seconda dei segni, prescrivi antipsicotici, sedativi, antidepressivi e farmaci che migliorano la memoria.

Ictus cerebrale

Spesso si verificano malattie del cervello umano. Oggi è comune tra tutte le età. Ictus - una violazione della fornitura di sangue che colpisce il tessuto cerebrale. Accade emorragico e ischemico.

Quando si verifica un'emorragia cerebrale emorragica. Si verifica prevalentemente durante il giorno, una persona perde conoscenza, c'è intorpidimento della metà del corpo, vomito, la parola è disturbata, ci possono essere convulsioni. L'ictus ischemico si verifica durante la notte, in un sogno a causa della completa o parziale mancanza di circolazione del sangue nelle aree cerebrali.

In entrambi i casi, l'attacco inizia con vertigini, tinnito e debolezza. Al primo segno, devi chiamare un'ambulanza. Il trattamento e il restauro del corpo sono piuttosto lunghi, non è sempre possibile recuperare definitivamente. Il momento principale per identificare i problemi con il cervello e prevenire conseguenze indesiderabili.

demenza

Soffre soprattutto le persone anziane. In giovane età si verifica dopo aver subito lesioni cerebrali traumatiche, infiammazioni, ictus.

Caratterizzato da una diminuzione dell'attività mentale, dall'incapacità di assimilare nuove informazioni a seguito di danni cerebrali. La demenza è vascolare, senile, degenerativa, ecc.

Manifestazioni di demenza possono essere associate all'Alzheimer e al Parkinson. I sintomi di uno stadio iniziale della malattia sono il deterioramento dell'umore, l'aggressività, l'apatia, una persona non è interessata a nulla. Poi c'è una perdita di memoria, disturbi del linguaggio, psicosi, allucinazioni compaiono. In questa fase, il paziente ha bisogno di aiuto. Non si prende cura di se stesso, sono sicuro che il ricordo è normale, aggressivo, che lascerà costantemente da qualche parte, non può nominare oggetti, confonde i lati sinistro e destro.

Diagnostica la malattia conducendo la tomografia computerizzata, l'EEG. Il trattamento con neurolettici e tranquillanti è consentito solo nella fase acuta con dosi minime per prevenire l'avvelenamento del corpo. Prescrivere farmaci nootropici e anti-Parkinson che migliorano la circolazione sanguigna. L'automedicazione è inaccettabile, poiché possono verificarsi conseguenze irreversibili.

Il complesso sarà utile passeggiate all'aria aperta, buona alimentazione, comunicazione con la famiglia e gli amici, così come l'aiuto di uno psicoanalista.

epilessia

Questa è una malattia cronica in cui si verificano convulsioni a breve termine. Nella maggior parte dei casi, è innato e inizia a manifestarsi all'età di cinque o dieci anni. Nell'epilessia primaria, il trattamento è efficace, non ci sono indicazioni per l'uso di farmaci in futuro. Secondario si verifica dopo aver sofferto traumi, danni cerebrali e richiede un monitoraggio costante da parte di uno specialista.

Segni di una malattia del cervello che indica un attacco: appaiono sensazioni insolite. Quindi la persona cade con un forte grido (si verifica uno spasmo della glottide), la respirazione si ferma, si verificano piccole convulsioni. Ulteriori convulsioni si intensificano, la schiuma appare dalla bocca e il respiro sibilante. Dopo un po ', le convulsioni si placano, le pupille si dilatano, gradualmente la persona riprende conoscenza, non ricorda nulla del sequestro.

Gli studi dimostrano che nel 50 per cento dei casi, la malattia può essere curata o la remissione prolungata per diversi anni.

Il cervello e le sue malattie devono essere diagnosticati in tempo. Pertanto, quando compaiono alcuni sintomi, è necessario cercare immediatamente l'aiuto di specialisti.