Come misurare la pressione intracranica a casa. Segni di aumento della pressione intracranica

Epilessia

Frequenti mal di testa, vertigini, perdita di coscienza sono sintomi di gravi problemi. In alcuni casi, si verificano a causa di una maggiore pressione intracranica. Se sei preoccupato per tutti questi problemi allo stesso tempo, devi andare urgentemente in ospedale per un consiglio e un trattamento.

Come controllare la pressione intracranica

La pressione intracranica si verifica quando il fluido spinale o il fluido cerebrospinale agisce sul cervello. La parte principale della sostanza si forma come risultato del lavoro del plesso vascolare delle cellule ghiandolari. Se la quantità di liquore formatasi supera 1 litro al giorno, si verifica un aumento della pressione all'interno del cranio. Inoltre, l'ipertensione cerebrale è causata da strutture come il sangue nei vasi e un cervello allargato. I medici ritengono che i motivi per cui si verifica questa condizione possono essere:

  • trauma cranico;
  • idrocefalo;
  • tumori cerebrali;
  • ipertensione;
  • ictus;
  • la meningite.

Tuttavia, per confermare o negare la presenza di queste malattie, è necessario misurare la pressione intracranica con uno dei metodi diagnostici esistenti. La prima cosa che dovrebbe essere fatta da una persona che ha provato una tale indisposizione è quella di rivolgersi al policlinico. Prima di una diagnosi accurata, sarà necessario un esame completo.

Quale medico misura la pressione intracranica

Prima di andare da uno specialista per un consiglio, devi scoprire chi misura la pressione intracranica. Il neuropatologo e l'oculista sono impegnati in questa direzione. Il primo dei dottori conduce un esame e un'indagine primari, valuta i sintomi che stanno disturbando il paziente. Dopo di ciò, decide se è necessaria una visita ad altri medici e un esame supplementare con l'aiuto di attrezzature. L'optometrista ha l'opportunità di esaminare il fondo dell'occhio, misurare e diagnosticare, aumentare o meno l'ICP.

Metodi per misurare la pressione intracranica

Misurare il grado di aumento della pressione all'interno del cranio può solo medico in un ospedale o un centro medico appositamente attrezzato, dove c'è l'attrezzatura necessaria. Tutti i modi in cui viene condotta la diagnosi di pressione intracranica sono suddivisi in invasivi (basati sulla penetrazione nell'organo) e non invasivi (esame superficiale).

Metodi diagnostici invasivi

Ora il metodo invasivo è stato usato solo quando non può essere fatto diversamente. Questi metodi sono pericolosi per la vita del paziente e sono utilizzati solo negli adulti. Esistono diversi tipi di esami invasivi:

  1. Epidurale. I capelli vengono rimossi sulla testa, la pelle viene anestetizzata nel punto di trapanazione, viene praticata una piccola incisione. Viene praticato un foro nel cranio attraverso il quale viene inserito un sensore speciale tra il cranio e la membrana cerebrale. Il dispositivo deve raggiungere il lato del ventricolo.
  2. Subdurale. Una vite subdurale viene inserita attraverso il foro nel cranio, che misura il livello ICP del paziente.
  3. Uso del catetere intraventricolare. È considerato il più efficace dei metodi invasivi proposti. Un catetere viene inserito attraverso un foro di trapanazione nel cranio. Aiuta non solo a valutare i dati sul livello di aumento della pressione intracranica, ma anche a pompare il liquido intracerebrale attraverso un tubo di drenaggio.

Diagnosi non invasiva

Un metodo diagnostico indiretto o non invasivo consente di esaminare il cervello e misurare la pressione del fluido al suo interno. A differenza dei metodi diretti invasivi, sono sicuri e indolori. Queste tecniche sono adatte a pazienti con una condizione soddisfacente, perché la loro accuratezza è discutibile. I metodi con cui vengono eseguiti i test diagnostici non invasivi includono:

  1. Imaging a risonanza magnetica. La persona viene posta all'interno della capsula durante lo studio, che richiede 30-40 minuti. Al momento, i medici considerano la risonanza magnetica come metodo diagnostico ausiliario, perché non fornisce risultati accurati.
  2. Doppler transcranico. La base è la misurazione della velocità del flusso sanguigno all'interno delle vene basali e del seno venoso. Viene preso in considerazione il livello di resistenza del sangue nelle vene giugulari. L'esame è effettuato su base ambulatoriale.
  3. Scansione duplex delle arterie. Il dottore può usare questa ricerca per diagnosticare una condizione di una scanalatura del sangue e navi. Ci vogliono circa 10 minuti.
  4. Esame del fondo. Prima di misurare la pressione intracranica, un oculista instilla alcune gocce di gomatropina all'1% in ciascun occhio in ciascun occhio, in modo tale che le pupille siano dilatate. L'ispezione viene eseguita utilizzando uno specchio speciale a una distanza di 8 cm o un oftalmoscopio elettrico. Se l'ICP è elevato, l'optometrista noterà l'espansione dei vasi tortuosi, i cambiamenti nel tessuto, i contorni e il colore della testa del nervo ottico.
  5. Metodo otoacustico Il medico valuta la posizione del timpano nell'orecchio. Se la pressione nel cranio è sopra la norma, allora si alza nella coclea.
  6. Puntura spinale Un ago è inserito nella colonna vertebrale tra le vertebre 3 e 4. Un manometro è collegato ad esso, quindi misurare il volume del liquido e il grado di pressione. Il paziente deve rimanere in ospedale durante questo metodo.
  7. Rheoencephalography. Il metodo consiste nel fatto che una scarica ad alta frequenza di una debole corrente viene fatta passare attraverso i tessuti del cranio. Un dispositivo con fili è fissato sulla testa, una persona viene messa su una sedia e gli vengono inviati impulsi luminosi. Il dispositivo dovrebbe diagnosticare il livello di ICP, convertendo le letture in un grafico di oscillazioni a impulsi.

Come misurare la pressione intracranica negli adulti

Dopo aver condotto un esame visivo del paziente e aver valutato i sintomi che lo stanno disturbando, il neuropatologo lo invia per un ulteriore esame. Il metodo di diagnosi è scelto a discrezione dello specialista e dipende dal grado delle condizioni del paziente. Nella maggior parte dei casi, la pressione intracranica negli adulti viene misurata in modo non invasivo, ma nel caso di un grave trauma cranico vengono utilizzati metodi di esame diretto.

Come controllare la pressione intracranica in un bambino

Ipertensione endocranica può verificarsi anche nei bambini. La diagnosi di ICP è spesso fatta ai neonati, in base ai sintomi:

  • pianto frequente e senza causa;
  • primavera sporgente e intensa;
  • taglie più grandi del normale;
  • strabismo.

La pressione intracranica nei bambini più grandi si manifesta come:

  • vomito;
  • mal di testa;
  • stanchezza;
  • irritabilità;
  • convulsioni.

Questi segni non sempre indicano un'ipertensione cerebrale, ma se si preoccupano allo stesso tempo, dovresti esaminare immediatamente il bambino. Il medico ti dirà come misurare la pressione intracranica nei bambini e usare quale metodo. I bambini che non sono ancora cresciuti in primavera, vengono prescritti neurosonografia o ecografia del cervello. La procedura è completamente sicura ed è indicata al neonato dalla nascita. I bambini dell'anno vengono inviati all'ecoencefalografia. Il dispositivo aiuterà a monitorare il livello di pulsazione del cervello.

Come determinare la pressione intracranica a casa

A casa, controllare la pressione intracranica è molto difficile. Non hanno ancora inventato questi strumenti che misurano questo tipo di pressione. Tuttavia, è possibile indovinare i segni indiretti sulla malattia. Spesso, a causa di un aumento di ICP, il paziente avverte i seguenti sintomi:

  • vertigini improvvisi;
  • tinnito;
  • nausea e vomito;
  • mal di testa da pressione;
  • grave disabilità visiva;
  • attacchi d'asma;
  • perdita di coscienza

Video: aumento della pressione intracranica in un bambino

Le informazioni presentate nell'articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono auto-trattamento. Solo un medico qualificato può diagnosticare e consigliare il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

Controllare il livello di pressione intracranica in un bambino - i sintomi e i metodi di diagnosi della patologia

Oggi la pressione intracranica è diventata un problema comune, quindi i genitori sono sempre più interessati a identificare un sintomo simile in un bambino.

Molti neuropatologi e pediatri diagnosticano un ICP troppo alto nei bambini. Nonostante questo, non esiste una diagnosi con un nome simile nella classificazione medica.

ICP è considerata una conseguenza di qualsiasi altra patologia. Si tratta di encefalopatia o idrocefalo. La pressione intracranica è la pressione del fluido naturale nei ventricoli del cervello. Di solito cambia per qualche ragione naturale. Ciò potrebbe essere dovuto ad avvelenamento o eccessivo stress emotivo.

Misurazione della pressione intracranica nei bambini

L'identificazione di ICP nel più piccolo avviene utilizzando i metodi più sicuri di tutti, che saranno elencati di seguito. Ciò è dovuto all'elevata sensibilità del corpo dei neonati a vari farmaci e caratteristiche di sviluppo.

Uno dei metodi per i bambini è la neurosonografia. In modo simile è possibile misurare l'ICP in bambini la cui età non superi i 10 anni. La neurosonografia valuta anche lo stato dei ventricoli del cervello.

Un altro metodo popolare è l'echoencefaloscopia. Dà l'opportunità di tracciare alcuni importanti indicatori. A causa del fatto che il cervello, il liquido cerebrospinale e il sangue nei vasi sono in grado di esercitare una pressione l'uno sull'altro, qualsiasi variazione delle norme di volume di uno qualsiasi dei mezzi elencati può provocare un aumento della pressione intracranica.

Ecco perché è così importante misurare regolarmente ICP. Ciò impedirà qualsiasi spiacevole conseguenza associata all'ipertensione arteriosa. È meglio misurarlo in dinamica. Questo metodo fornirà risultati molto più preziosi nel piano diagnostico.

Per scoprire l'ICP nel modo più preciso possibile, un manometro dovrebbe essere collocato in un mezzo liquido che caratterizzi la pressione. È meglio installare questo dispositivo nel liquido cerebrospinale. Questo può essere fatto se il misuratore si trova nella zona del midollo spinale o al livello del cranio.

Nei bambini, la necessità di misurare la pressione di solito si pone se ci sono segni come:

  1. eccitazione troppo alta;
  2. ansia costante;
  3. l'aspetto della rete venosa;
  4. vomito grave;
  5. fontanella sporgente;
  6. strabismo.

Se il bambino è un po 'più grande, può provare convulsioni, vomito, dolore persistente alla testa o affaticamento. Tutto ciò suggerisce che il bambino debba misurare l'ICP. Nei bambini l'esame consiste in una procedura di neurosonografia. È prodotto attraverso la primavera.

Nonostante le numerose preoccupazioni, il processo non può essere definito doloroso o non sicuro. Il metodo è utilizzato solo per l'esame dei bambini. Può essere usato per studiare in dettaglio lo stato dei ventricoli situati nel cervello.

Se l'ICP in un bambino è alto, si noterà un aumento delle dimensioni dei ventricoli. Per i bambini più grandi usa altri metodi di misurazione. Il fatto è che la loro primavera è stata ritardata, quindi è necessario utilizzare la tomografia computerizzata e la risonanza magnetica.

Molti bambini non amano sottoporsi a questa procedura, quindi questo metodo non è per tutti, ma aiuta a condurre una diagnosi efficace del cervello. Anche oggi, molti usano il metodo echoencephalographic.

Allo stesso modo, è possibile valutare una serie di indicatori. Ad esempio, la pulsazione dei vasi sanguigni. ICP può essere determinato dalla pulsazione. L'unico problema con questo metodo è la sua mancanza di accuratezza.

Metodi invasivi

Nel caso di metodi invasivi, il sensore può contattare direttamente il cervello.

Ad oggi, è possibile elencare una serie di metodi invasivi utilizzati per misurare ICP:

  1. epidurale. Questo metodo comporta la creazione di buchi nel cranio. Prima di farlo, lo specialista dovrebbe anestetizzare il luogo in cui apparirà il buco. Prima di questo, devi tagliare tutti i capelli e trattare il cuoio capelluto con uno speciale antisettico. Dopo aver fatto un'incisione. Quando questo è fatto, rimuovere la pelle e praticare un foro. Lo stadio successivo è l'introduzione di un sensore tra la membrana solida del cervello e il cranio. Questo metodo consente di misurare ICP, ma non aiuta a ridurlo. Un altro svantaggio di questo metodo è che è strettamente controindicato per i bambini piccoli ed è adatto solo ai bambini più grandi;
  2. subdurale. È possibile misurare ICP con un metodo simile, tuttavia, vengono utilizzati abbastanza raramente. Ciò è dovuto alla complessità del processo di misurazione. Per misurare la pressione usando questo metodo, è necessario inserire una vite subdurale nel cranio. Questa è una procedura estremamente complicata;
  3. metodo utilizzando un catetere. Questo metodo può essere definito il più efficace e moderno. La sua essenza sta nel fatto che il medico deve inserire un catetere nel foro della bava. Con l'aiuto di un catetere, è possibile ottenere solo le informazioni più necessarie. Il vantaggio principale dell'uso del dispositivo è che consente di pompare fuori il fluido e ridurre la pressione, perché il catetere è in grado di raggiungere il ventricolo laterale nel cervello.

Ciascuno dei metodi descritti è un processo molto complicato che solo i medici esperti e di talento possono eseguire.

Inoltre, ciascuno dei metodi rappresenta una grande minaccia per la salute del paziente. Solo un paio di movimenti irregolari possono causare gravi conseguenze per una persona, quindi ognuno di questi metodi dovrebbe essere usato solo in situazioni di emergenza.

Ad esempio, possono essere utili per l'edema cerebrale. Se non esiste una tale minaccia, è meglio usare altri mezzi.

Metodi non invasivi

Misura anche la pressione intracranica e ottieni metodi non invasivi. Sono molto più sicuri e possono essere utilizzati anche in regime ambulatoriale. In questo caso, la pressione può essere valutata indirettamente, senza la necessità di un'analisi precisa (quantitativa). Il principale svantaggio di tali metodi è l'inconveniente dell'applicazione.

Oggi, ci sono i seguenti metodi non invasivi per misurare ICP:

  1. sonografia doppler. Questo metodo si basa sul principio di determinare il grado di efficacia della pressione del liquore. Se è necessario valutare l'aumento di ICP, viene utilizzata un'analisi del flusso sanguigno nell'area in cui la più grande arteria cerebrale cade nel seno. L'ecografia doppler periorbitale viene utilizzata per determinare la resistenza del sangue. La valutazione delle navi viene eseguita utilizzando la dopplerografia duplex;
  2. MR. Usato come metodo ausiliario;
  3. tomografia computerizzata. È necessario visualizzare i cambiamenti che si verificano nel corpo;
  4. metodo optoacustico. Richiesto per valutare la posizione del timpano. Se c'è un aumento della pressione nella coclea, anche la pressione intracranica aumenta. Questo può essere valutato visivamente.

Esame del fondo

L'esame del fondo è di solito effettuato da un oftalmologo. Può dire se il paziente ha problemi con ICP. Di solito questa procedura viene eseguita in un istituto medico. Molto spesso, l'ispezione viene eseguita in una clinica ordinaria.

Cosa include l'esame del fondo:

  1. all'inizio il bambino deve ricevere una soluzione speciale. Sarà sufficiente un paio di gocce. Solitamente viene usata la soluzione di scopolamina o l'omatropina;
  2. dopo un po 'di tempo, l'oftalmologo prende una lente di ingrandimento e specchi appositamente progettati ed esegue un esame. Di solito, il fondo dell'occhio viene esaminato a una certa distanza in una stanza buia. Affinché lo studio sia il più accurato possibile, usa oftalmopskop. Ti permette di vedere i più piccoli dettagli senza l'uso di fondi aggiuntivi;
  3. Di solito, durante un esame del fondo, l'oftalmologo si trova di fronte al paziente. La distanza può essere di circa 50 cm, e davanti a uno dei suoi occhi c'è uno specchio. Un elettrolampo con una potenza da 60 a 100 watt è installato vicino al paziente. Inoltre, la pupilla di un oftalmologo dovrebbe trovarsi approssimativamente sulla stessa linea dell'apertura dello specchio e del centro della lente d'ingrandimento;
  4. se tutte le apparecchiature sono installate correttamente, il medico ha la possibilità di stabilire lo stato del fondo. Se un bambino ha la pressione alta, allora si possono notare cambiamenti nel colore del panno e del disco. Questo vale anche per le navi che possono essere espanse.

Video correlati

Informazioni sull'aumento di ICP nei bambini nel video:

Per misurare ICP, è indispensabile chiedere l'aiuto di uno specialista. In nessun caso dovresti provare a farlo non in una struttura medica, ma a casa, altrimenti le conseguenze potrebbero essere imprevedibili.

I poliambulatori e gli ospedali hanno una tecnica speciale, così come personale addestrato, in modo da poter scegliere metodi di misurazione invasivi o non invasivi. La differenza tra loro è che puoi ottenere un risultato più accurato usando metodi diretti, ma sono molto più traumatici di quelli indiretti.

Come battere l'ipertensione a casa?

Per sbarazzarsi di ipertensione e cancellare i vasi sanguigni, è necessario.

Aumento della pressione intracranica in un bambino

Informazioni generali

Accade così che un neonato assolutamente sano inizi a piangere senza motivo apparente, a rifiutarsi di mangiare, ad addormentarsi male oa dormire irrequieto durante la notte. O i bambini più grandi lamentano forti mal di testa, che possono essere accompagnati da attacchi di vomito sullo sfondo di un guasto generale. In questi casi, i medici spesso diagnosticano una maggiore pressione intracranica (di seguito ICP).

Cos'è l'ICP e quali sono i suoi sintomi? Quali potrebbero essere le cause e le conseguenze di questa indisposizione per la salute umana e il benessere? Risponderemo a questa e molte altre domande sull'argomento in questo articolo. Ma prima, diamo un'occhiata ad alcune domande comuni che riguardano la fisiologia e la struttura del cervello umano.

Qual è la pressione intracranica?

Il cervello umano si trova nella scatola cranica ed è una sostanza incredibilmente "gentile" che può subire il minimo impatto. Pertanto, per proteggerlo, la natura ha fornito al nostro corpo tre ostacoli:

  • Il guscio duro esterno all'interno del rivestimento della cavità cranica, si distingue dagli altri nella sua struttura resistente e densa, che è dominata da fibre elastiche e di collagene.
  • La membrana aracnoidea centrale si trova dietro il solido, è sottile e trasparente. Tuttavia, a differenza del seguente guscio morbido, non penetra nei solchi degli emisferi e nelle fessure tra il cervello. La coroide dall'aracnoide separa lo spazio subaracnoideo, che è pieno di liquido cerebrospinale (CSF).
  • Il guscio interno vascolare o molle è stretto alla superficie del cervello e penetra nei suoi solchi e fessure. Consiste di tessuti connettivi che nutrono il cervello umano e forma il plesso coroideo responsabile della produzione di liquido cerebrospinale.

Pertanto, ICP è la pressione sulla struttura cerebrale del liquido cerebrospinale (liquido cerebrospinale), proteggendo da lesioni e lesioni, che è piena di spazio subaracnoideo e epidurale, così come i ventricoli del cervello. In termini semplici, ICP è la differenza tra pressione atmosferica e pressione all'interno della cavità cranica.

La violazione della circolazione del liquido cerebrospinale porta alla sua mancanza e accumulo in alcune parti del cranio. Una persona assolutamente sana produce un litro medio di liquido cerebrospinale al giorno che nutre i vasi venosi del cervello. In presenza di qualsiasi patologia, il liquido cerebrospinale non è completamente assorbito e la sua massa in eccesso porta ad un aumento della pressione intracranica.

La struttura e il funzionamento del cervello sono così complessi che non è stato studiato fino ad ora. Sebbene sia già noto in modo affidabile che i normali tassi di ICP dipendono da:

  • tono vascolare;
  • pressione di perfusione cerebrale (livello di afflusso di sangue al cervello);
  • flusso sanguigno cerebrale;
  • riassorbimento e produzione di liquido cerebrospinale, così come la sua omeostasi osmotica colloidale;
  • il grado di permeabilità della barriera emato-encefalica tra il sistema nervoso e il sistema circolatorio del corpo.

Se almeno uno dei suddetti fattori cambia, allora il meccanismo di protezione viene attivato sotto forma di reazione compensatoria. Di conseguenza, la pressione sanguigna aumenta e i vasi del cervello si restringono, il che influisce sul livello di ICP e sulla circolazione cerebrale.

Alta pressione, quanto? Durante il normale funzionamento di tutti i sistemi vitali del corpo umano, gli indicatori ICP variano da 7,5 a 15 mm Hg. È importante notare che i picchi di pressione durante il giorno sono abbastanza normali, se certamente non influisce sul benessere di una persona e passa senza lasciare traccia.

Quindi il nostro corpo può reagire, ad esempio, all'attività fisica o ad una situazione stressante. Un'altra cosa, se fissa livello costantemente elevato di ICP. In questa situazione, la persona inizia a sentire chiaramente i sintomi pronunciati del malessere.

Segni di ICP elevato negli adulti

  • forte mal di testa;
  • salti di pressione sanguigna;
  • non mangiare nausea o zampillare, che non allevia;
  • palpitazioni cardiache (tachicardia);
  • stanchezza;
  • irritabilità;
  • mancanza di respiro;
  • lividi o lividi sotto gli occhi, che, a ben vedere, sono una raccolta di piccole vene strettamente adiacenti alla pelle della palpebra inferiore;
  • paresi muscolare;
  • ridotta mobilità delle articolazioni;
  • nervosismo;
  • dipendenza meteorologica;
  • iperestesia (ipersensibilità della pelle);
  • aumento della sudorazione o consapevolezza;
  • mal di schiena;
  • diminuzione della potenza o viceversa aumento del desiderio sessuale;
  • aumento della pressione intraoculare;
  • visione offuscata (visione doppia, fotosensibilità, appannamento, cecità transitoria).

È importante notare che negli adulti non ci sono praticamente segni visibili di ipertensione endocranica, tranne, forse, per pupille dilatate in modo non uniforme e bulbi oculari sporgenti. Inoltre, durante il giorno il livello di pressione intracranica e arteriosa (del sangue) può variare a seconda del grado di attività o dello stato morale e psicologico di una persona.

E questa è considerata una variante della norma, poiché è così che il nostro corpo "reagisce" a fattori esterni. Pertanto, dovresti sempre ascoltare il tuo corpo e non ignorare i suoi segnali, incolpando ogni cosa di stanchezza o di cattiva salute temporanea. Ad esempio, il primo precursore di ICP è considerato il dolore alla testa più spesso al mattino o alla sera, che si intensifica bruscamente quando la testa è inclinata o ruotata, starnutendo o tossendo.

Questo sintomo è direttamente correlato a tali cause di aumento della pressione durante la notte e dopo il risveglio come:

  • apnea (russare);
  • lo stress;
  • dieta malsana;
  • in sovrappeso;
  • sindrome da stanchezza cronica;
  • cattive abitudini;
  • eccesso di sale nella dieta quotidiana;
  • violazione della veglia e del sonno;
  • mancanza di esercizio.

Cause ed effetti dell'ipertensione endocranica

  • anomalie congenite dei seni venosi, del liquido cerebrospinale o dell'idrocefalo, derivanti da un decorso sfavorevole della gravidanza o da un trauma cranico;
  • lavoro prolungato;
  • intreccio di corde;
  • trauma alla nascita;
  • aumento della pressione intracranica durante la gravidanza nella madre;
  • infezioni che colpiscono il sistema nervoso centrale (encefalite, meningite, neurosifilide);
  • ematomi e neoplasmi (maligni, benigni, cisti, accumuli parassitari, ascessi);
  • otite media;
  • la malaria;
  • mastoidite;
  • bronchiti;
  • gastroenterite;
  • malattie del sistema endocrino (obesità, encefalopatia epatica, ipertiroidismo, insufficienza surrenalica);
  • gonfiore del cervello a causa di lesioni (TBI), ictus o dopo l'intervento chirurgico;
  • farmaci (contraccettivi orali, biseptolo, retinoidi, antibiotici tetracicline, nitrofurani, corticosteroidi).

Senza un trattamento tempestivo, l'ipertensione endocranica porta a:

  • perdita parziale o totale della vista;
  • alterazione della funzione respiratoria;
  • patologie mentali;
  • pizzicare il cervelletto;
  • confusione;
  • gonfiore del cervello;
  • stati convulsi;
  • svenimento;
  • ictus emorragico o ischemico;
  • coma.

Come misurare la pressione intracranica?

Tassi ICP permanentemente elevati influenzano negativamente il funzionamento del cervello e possono portare allo sviluppo di molte gravi patologie:

  • la violazione dell'attività cerebrale e il danneggiamento delle strutture staminali influenzano il livello di intelligenza e provocano anche lo sviluppo della sindrome epilettica;
  • la cessazione della circolazione cerebrale dovuta all'aumentata pressione del fluido cerebrospinale sui tessuti e sui vasi nervosi porta all'ictus ischemico;
  • la compressione del tessuto cerebrale è irta della morte delle cellule nervose e della sostanza bianca della corteccia cerebrale, che influenza le emozioni e il comportamento di una persona;
  • L'accumulo di liquido cerebrospinale attorno al nervo ottico lo schiaccia e porta a un danno visivo di varia gravità.

Pertanto, al minimo sospetto, si dovrebbe consultare immediatamente un medico per un aiuto medico. Inoltre, la pressione intracranica, in contrasto con la pressione arteriosa, non è semplicemente possibile misurare indipendentemente. Sfortunatamente, per questi scopi non esiste un dispositivo specializzato, come un misuratore di pressione, che può essere utilizzato a casa.

Come viene misurata la pressione intracranica negli adulti e nei bambini?

Come verificare se la pressione intracranica è normale? Gli esperti ritengono che l'unico metodo assolutamente accurato per misurare l'ICP sia la puntura dei ventricoli del cervello e del canale spinale. Tuttavia, questa è una misura estrema che viene applicata se il paziente ha la maggior parte dei sintomi di ipertensione endocranica sul viso.

Procedure come ultrasuoni, risonanza magnetica, esame del fondo, elettroencefalografia, radiografia delle ossa del cranio, studio della pulsazione della fontana del monitor Ladd, neurosonografia, dopplerografia o TC possono rivelare solo segni indiretti di indisposizione. Pertanto, in questo caso, tutti hanno un posto dove stare, ma si applicano ancora solo agli strumenti diagnostici ausiliari.

È a causa della difficoltà di identificare questa patologia che molti dei nostri medici riassicurano se stessi e diagnosticano neonati con ICP aumentato per i neonati senza una diagnosi sufficiente se ci sono almeno alcuni sintomi comuni di indisposizione. Inoltre, prescrivono anche farmaci per la terapia sintomatica per i bambini, anche se una condizione così grave dovrebbe essere trattata in terapia intensiva o nell'unità di terapia intensiva di un istituto di assistenza sanitaria.

Tuttavia, se si sospetta ancora che un bambino soffra di ipertensione endocranica, la prima cosa da fare è visitare un neurologo. Il medico esaminerà la fontanella del neonato, misurerà la circonferenza della testa, sarà in grado di notare la sindrome di Graefe o rilevare le anormalità riflesse. Questi dati, insieme alle informazioni dei genitori sul sonno e sulla veglia del bambino, sul suo appetito o sui suoi modelli comportamentali, aiuteranno lo specialista a fare una diagnosi.

Un oftalmologo può anche aiutare a identificare i problemi con la pressione intracranica esaminando gli organi visivi del bambino. Come in presenza di indisposizione, si possono notare cambiamenti visibili nel fondo (nervo ottico sporgente o edematoso, spasmi delle arterie, vene dilatate).

Quando si tratta di esaminare un bambino, la cui sorgente non è ancora stata ricoperta da una vegetazione eccessiva, la neurosonografia (ultrasuoni) aiuterà a raccogliere dati sulla dimensione dei ventricoli del cervello, sulla sua struttura e sviluppo, per identificare la presenza di tumori o un aumento delle dimensioni della fessura interemisferica. In conformità con le raccomandazioni del Ministero della Sanità della Federazione Russa, è consigliabile condurre tale esame a 1, 3 e 6 mesi.

Pressione intracranica in un bambino

Parliamo di come capire che un bambino ha aumentato la pressione intracranica. Per cominciare, notiamo che nei bambini di età diverse, alcuni segni di questo disturbo possono essere registrati. Ciò è dovuto alle peculiarità dello sviluppo del cervello umano.

Pertanto, i sintomi dell'ICP nei neonati, le cui fonti sorgive non sono ancora completamente cresciuti insieme, differiscono da quelli dei bambini più grandi o degli adolescenti. Di norma, il medico nota i primi segni di pressione intracranica in un bambino su un'ecografia del cervello, che viene eseguita circa un mese dopo la nascita.

È vero, la diagnosi non è sempre confermata, dal momento che durante tale procedura, un neonato può provare disagio e piangere, il che influenza direttamente tutti i suoi indicatori fisici, inclusa la pressione. Pertanto, è importante non ritardare la consultazione con un neurologo, se c'è anche il minimo sospetto della presenza di sintomi di pressione cranica nei bambini del primo anno di vita.

Sintomi di aumento della pressione intracranica nei bambini

Dalla nascita ai 3 anni:

  • Piangere intensamente, frequenti risvegli, problemi di sonno e comportamenti irrequieti, che si manifestano nella seconda metà della giornata o di notte. Durante il giorno, il bambino può sentirsi bene, giocare e mangiare normalmente, ma tutto cambia con l'inizio del momento oscuro della giornata. Ciò è dovuto principalmente alla struttura del liquido cerebrospinale e del sistema venoso: dormiamo in una posizione orizzontale, in cui il deflusso del sangue venoso dal cervello rallenta, il che, se c'è qualche patologia, provoca un accumulo di liquido cerebrospinale e un aumento di ICP.
  • La nausea, il rigurgito frequente o il vomito, non associati ai pasti, sono reazioni riflesse all'ipertensione endocranica. Quindi, il corpo cerca di alleviare la sua condizione e normalizzare la pressione.
  • Dimensioni della testa, parte frontale, pulsazione e protrusione delle fontanelle, divergenza delle ossa e punti di sutura del cranio in modo sproporzionato Questo è uno dei segni ovvi e quindi veri di patologia (idrocefalo). Questa condizione è causata da una maggiore quantità di liquido di liquore negli spazi del cervello.
  • Maglia venosa visibile che appare sotto la pelle sulla testa di un bambino. L'ipertensione porta a vene in eccesso nel sangue e al suo ristagno.
  • La sindrome di Grefel è un sintomo del "sole al tramonto". Sotto questo nome poetico, ci sono segni di rottura dei nervi ottici. Questa condizione può essere dovuta a un aumento di ICP, traumi alla nascita o un sistema nervoso non sviluppato. Molto spesso, tale diagnosi è fatta per i bambini prematuri. La sindrome appare come una deflessione incontrollata dei bulbi oculari verso il basso, mentre una striscia bianca (sclera) tra la palpebra superiore e il bordo dell'iride dell'occhio diventa visibile.
  • Convulsioni o contrazioni periodiche.
  • Rifiuto di nutrirsi. Il bambino non vuole mangiare, perché il riflesso di suzione aumenta la pressione intracranica e aumenta il dolore.
  • Distonia, tono muscolare.
  • Il ritardo nello sviluppo fisico e psico-emotivo, la mancanza di aumento di peso è il risultato della salute costantemente scarsa del bambino e della malnutrizione.
  • attacchi di nausea e vomito, che non portano sollievo, a differenza dell'avvelenamento da cibo;
  • ormoni disturbati;
  • ritardi di sviluppo, ad esempio, problemi di linguaggio in un bambino già in grado di parlare;
  • forti mal di testa la sera e la notte;
  • fronte sproporzionatamente grande;
  • disattenzione, sonnolenza, irritabilità, stanchezza e frequente apatia nei confronti di tutto;
  • compromissione della coordinazione motoria, spesso bambini di 3-4 anni iniziano a camminare in punta di piedi;
  • problemi di visione (visione doppia, flash prima degli occhi, ecc.);
  • dolore dietro i bulbi oculari;
  • tremore al mento;
  • capogiri e frequenti svenimenti;
  • giperkativnost;
  • sonno agitato.

Pressione intracranica nei neonati

Tutti i genitori sono felici quando il loro neonato mangia bene, dorme bene e piange un po '. Ma succede che il bambino si rifiuta di poppare, costantemente rigurgita e piange singhiozzando. In una tale situazione, i medici spesso correggono i segni di ipertensione endocranica nei bambini al di sotto di un anno.

Cos'è l'ICP nei bambini e come questa condizione può essere pericolosa per i bambini del primo anno di vita. Secondo i pediatri moderni, tra cui il famoso medico Komarovsky, l'aumento della pressione intracranica non è una malattia indipendente, ma solo un sintomo di qualche grave disturbo neurologico.

Inoltre, l'elenco di tali condizioni è in realtà limitato e limitato a diverse decine di motivi che possono essere scatenati da traumi alla nascita, ereditarietà genetica o malattie acquisite. In tempo per diagnosticare una tale patologia e sottoporsi a un trattamento appropriato è davvero importante, perché la vita e la salute del bambino dipendono da questo.

Vale la pena notare che il trattamento della pressione intracranica nei neonati dovrebbe essere giustificato e giustificato. Purtroppo, secondo le statistiche, molti medici della CSI diagnosticano l'ipertensione intracranica e prescrivono un trattamento con farmaci seri per i neonati senza un esame sufficiente.

Questo è il motivo per cui tutte le mamme hanno paura dell'ICP come il fuoco. Ma prendiamo una valutazione sobria della situazione. Per qualsiasi persona, la pressione intracranica può fluttuare in qualsiasi momento o in determinate circostanze.

Ricorda ICP - è un valore variabile anche nel bambino più sano e forte, il suo livello è in costante cambiamento e dipende da molti fattori (dormire, giocare, correre, stare seduto sul piatto, piangere, urlare, camminare fuori quando fa caldo, freddo o piovere e così via).

Pertanto, dal punto di vista della medicina basata sull'evidenza e civilizzata, un medico non dovrebbe considerare l'ICP come una diagnosi indipendente, tanto meno trattare i segni di questa condizione. Lo specialista deve trovare la causa del livello costantemente aumentato di pressione intracranica, che è associato ad altri sintomi neurologici.

Nella stragrande maggioranza dei casi, l'idrocefalo (edema cerebrale) è considerato la principale causa di ipertensione endocranica nei neonati. Questa malattia è caratterizzata dall'accumulo di quantità in eccesso di CSF nei ventricoli del cervello. Il liquido cerebrospinale si accumula, perché non si sposta dal luogo della secrezione al luogo di assorbimento.

Molto spesso si tratta di una malattia congenita, causata da ereditarietà, gravidanze gravi, assunzione di farmaci da parte della madre, traumi alla nascita, infezioni intrauterine. Questa malattia viene solitamente diagnosticata immediatamente dopo la nascita. Tuttavia, l'idrocefalo può anche essere acquisito a causa di lesioni cerebrali e malattie infettive del passato.

Sintomi di ICP nei bambini

Segni di pressione intracranica nei neonati possono essere rilevati prima dai genitori. È vero, come abbiamo detto prima, nella maggior parte dei casi, mamme e papà vanno in panico invano. Ma è meglio essere al sicuro e consultare un medico per un esame più dettagliato, se c'è anche il minimo sospetto.

I principali sintomi di aumento della pressione intracranica nei neonati:

  • pianto continuo di notte e ansia con comportamento assolutamente normale durante il giorno;
  • difficoltà a dormire e ad addormentarsi, frequenti risvegli (conseguenze del primo sintomo);
  • dimensioni della testa allargate non in base all'età, rigonfiamento delle fontanelle, evidente apparizione della maglia venosa sulla testa, divergenza delle suture craniche;
  • arresto del seno;
  • Sindrome di Grefe;
  • sindrome convulsa;
  • il ritardo nello sviluppo fisico e mentale a causa di tutte le ragioni di cui sopra.

Come determinare la pressione intracranica nel neonato? Abbiamo accennato in precedenza che non esiste un dispositivo per misurare ICP che può essere usato a casa da solo. Informazioni affidabili sul livello della pressione intracranica possono solo dare la puntura dei ventricoli del cervello o del canale spinale.

Questa procedura viene eseguita solo in ambiente ospedaliero e solo quando ci sono prove sufficienti per questo. Poiché la primavera dei bambini non è ancora guarita, ci sono altri metodi diagnostici che non danno una certezza del 100%, perché fissare solo i segni indiretti di indisposizione. Tuttavia, in età avanzata, queste procedure sono considerate ancora meno efficaci.

La prima cosa che un neurologo o un pediatra noterà è la dinamica di aumentare la circonferenza della testa del bambino. Ciò significa che non sono i numeri specifici che sono importanti, ma la velocità con cui aumentano. Ad esempio, a 3 mesi il bambino ha una circonferenza della testa di 43 cm, che è normalmente considerato un indicatore critico.

Ma un'ulteriore crescita rallenta e si adatta a confini normali. Pertanto, non c'è motivo di preoccupazione e panico. Un'altra cosa è che se il prossimo mese di vita in un bambino la circonferenza della testa è aumentata drammaticamente di 7 cm, un tale salto è considerato come una dinamica negativa e segnala lo sviluppo di una pericolosa patologia.

Forse il metodo di diagnosi più accessibile e allo stesso tempo sicuro può essere considerato neurosonografia del cervello (parole semplici ultrasuoni). Offre l'opportunità di valutare la dimensione dei ventricoli, il cui aumento è considerato un segno di ipertensione endocranica.

L'imaging a risonanza magnetica o computerizzata è più costoso e lontano da metodi sempre giustificati dal punto di vista della sicurezza dei bambini molto piccoli, che vengono utilizzati dopo la chiusura della primavera. Vale la pena ricorrere al loro aiuto solo se ci sono veri sospetti dello sviluppo di gravi patologie che accompagnano l'ICP.

Come trattare l'ipertensione endocranica nei bambini?

Prima di parlare dei metodi di trattamento terapeutico dei disturbi, è necessario capire quale pressione dovrebbe essere presente nei bambini di età diverse. Dopo tutto, gli indicatori fisiologici, che includono la pressione, un bambino di 10 anni possono leggermente differire dagli standard fissati per 8 anni, a causa della piccola differenza di età.

Lo stesso si può dire del tasso di pressione in un bambino di 6 anni e di 5 anni. Un'altra cosa rispetto ai neonati o ai bambini piccoli. Per i neonati sono stati stabiliti normali indicatori ICP a livello di 1-2 mm Hg, per i bambini da un anno e oltre 3-7 mm Hg, per gli adolescenti 5-15 mm Hg.

Tuttavia, si tratta di dati molto condizionati, perché differiscono non solo in base all'età, ma anche, ad esempio, alla posizione del corpo (il bambino si siede o si trova come misurato). Inoltre, gli scienziati, fino al momento attuale, non riescono ancora a concordare quali limiti massimi consentiti dei valori ICP rientrino nei limiti degli indicatori normali e che siano considerati una deviazione.

Come alleviare la pressione intracranica in un bambino

La prima cosa che ogni madre pensa, vedendo come sta soffrendo il suo bambino, è ciò che puoi fare per alleviare un attacco di ICP e alleviare le condizioni del bambino. Tuttavia, il medico dovrebbe selezionare metodi di trattamento basati sulla causa del disturbo. Pertanto, è importante non provare a far fronte ai sintomi dell'ipertensione endocranica, ma a trovare la causa alla radice.

Per normalizzare il livello di ICP utilizzare i seguenti dispositivi medici:

  • farmaci diuretici che rimuovono il liquido in eccesso (Acetazolamide, Furosemide, Triampur);
  • farmaci nootropici che migliorano la circolazione cerebrale e saturano le cellule cerebrali con l'ossigeno (Pantogam, Piracetam, Acido nicotinico, Cavinton);
  • farmaci neuroprotettivi che aumentano le prestazioni delle cellule cerebrali e calmano il sistema nervoso (Nervohel, Glicina);
  • sedativi e sedativi;
  • antibiotici (in presenza di neuroinfection).

Nei casi gravi, ad esempio, in caso di lesioni o di tumore al cervello, quando si tratta della vita o della morte di un bambino, viene utilizzato un intervento chirurgico. L'idrocefalo viene trattato smistando i ventricoli del cervello per drenare l'eccesso di liquido cerebrospinale.

Inoltre, per migliorare il benessere di un bambino con ipertensione endocranica, puoi ricorrere a:

  • terapia fisica;
  • massaggiare la zona del collo;
  • metodi fisioterapici (magnetoterapia, elettroforesi, riflessoterapia a microcorrente);
  • nuoto;
  • agopuntura;
  • un osteopata che accelera i fluidi corporei, compreso il liquido cerebrospinale.

Inoltre, come tutti gli altri bambini, i bambini con ICP è utile camminare molto all'aria aperta, mangiare una dieta completa ed equilibrata, e anche aderire ad un sano schema di sonno e veglia.

In conclusione, sarà utile concentrarsi nuovamente sul fatto che ICP:

  • Questa non è una diagnosi indipendente, che richiede un trattamento separato in clinica oa casa;
  • è un sintomo di malattie pericolose, ma veramente rare (per esempio, l'idrocefalo colpisce 1 bambino in 2-4 mila sani), che richiedono l'immediata collocazione di un paziente in un ospedale.

Sintomi di aumento della pressione intracranica nei neonati e nei bambini a partire dall'anno, trattamento e prevenzione

L'ipertensione è più spesso associata con l'età matura. Tuttavia, l'ipertensione intracranica, cioè l'aumento della pressione nel cervello, spesso colpisce i bambini più piccoli. Se tale diagnosi è stata fatta a un neonato con un'ecografia del cervello pianificata, non c'è bisogno di farsi prendere dal panico. Questo può essere solo per ragioni fisiologiche, ad esempio, pianto prolungato durante l'esame.

Tuttavia, non vale la pena di ritardare una consultazione con un neurologo pediatrico. Egli determinerà la causa esatta della deviazione e, se necessario, prescriverà un trattamento. La pressione patologica intracranica è un disturbo grave che richiede monitoraggio e terapia costanti.

A differenza degli adulti, la pressione intracranica nei bambini è più difficile da notare e diagnosticare in tempo.

Perché i bambini hanno aumentato la pressione intracranica?

La pressione intracranica è più un sintomo di un'altra malattia che una violazione indipendente. Anatomicamente, la sua causa risiede nel livello del liquido cerebrospinale (CSF) e il suo effetto sul cervello. Il liquore viene costantemente prodotto dai vasi sanguigni del cervello e quindi assorbito nel sangue. Quando questo rapporto è rotto, sorge questa patologia.

Può apparire nel grembo materno o durante il parto:

  • sviluppo anormale del cervello, vie di deflusso del liquido cerebrospinale;
  • infezioni intrauterine;
  • chiusura anticipata della primavera (normalmente si chiude a 12-18 mesi);
  • idrocefalo;
  • danno alla nascita, ematoma, ottenuto durante il parto grave;
  • ipossia acuta, che ha causato gonfiore del cervello.

In tali casi, la patologia viene rilevata durante la gravidanza o immediatamente dopo la nascita. La violazione rivelata nel tempo consente di correggerla e offre al bambino l'opportunità di crescere e svilupparsi pienamente.

Una rottura della pressione nel cervello può anche comparire più tardi nella vita a causa di:

  • lesioni alla testa di gravità variabile, emorragia;
  • tumori di qualsiasi natura;
  • infiammazione nel cervello (encefalite, meningite);
  • disturbi emorragici;
  • grave intossicazione, che ha causato gonfiore del cervello (alcolizzato, narcotico, avvelenamento da droghe);
  • conseguenze della chirurgia cerebrale sotto forma di aderenze.

A volte si verifica come un fenomeno temporaneo nei bambini sotto i 2 anni. La pressione intracranica diminuisce e aumenta nel range normale. È causato da cambiamenti nel tono vascolare del cervello quando:

  • stress severo, pianto prolungato;
  • cambiare il tempo;
  • eccessivo sforzo fisico.

Sintomi di patologia

I sintomi nei bambini variano a seconda dell'età. Segni di pressione intracranica in un bambino sotto i 2 anni:

  • irritabilità, aggressività, pianto senza motivo (specialmente di notte), il bambino spesso urla;
  • sonnolenza eccessiva, letargia, ipotonia muscolare;
  • proporzioni anormali della testa;
  • crescita accelerata della testa che non soddisfa i criteri di età;
  • venature pronunciate sulla testa;
  • rigonfiamento della fontanella (maggiori dettagli nell'articolo: quando dovrebbe essere chiusa la primavera di un neonato?);
  • tremori;
  • Il sintomo di Graefe (gli occhi sono sempre abbassati e c'è una striscia bianca tra la palpebra superiore e la pupilla), che il bambino non può controllare;
  • ritardo mentale e sviluppo fisico;
  • nausea e rigurgito dopo aver mangiato;
  • scarso aumento di peso dovuto al cedimento della mammella o della miscela, poiché durante l'aspirazione la pressione cranica normalmente aumenta e questi bambini iniziano ad avere forti mal di testa.

I bambini più grandi (3-10 anni) sono preoccupati per:

  • nausea e voglia di vomitare, indipendentemente dai pasti;
  • disturbi ormonali dovuti a malattie endocrine, scarso sviluppo fisico;
  • ritardo nello sviluppo del linguaggio, afasia (assenza o disturbo della parola in un bambino che può parlare);
  • fronte grande;
  • frequenti forti mal di testa, che si irradiano agli occhi, soprattutto di notte;
  • problemi di vista, visione doppia, il bambino vede lampi quando chiude gli occhi;
  • scarsa coordinazione motoria;
  • affaticamento rapido, disattenzione, irritabilità, apatia, sonnolenza;
  • I bambini di età compresa tra 3-4 anni spesso in punta di piedi, soffrono di disturbo da deficit di attenzione (si consiglia di leggere: perché un bambino va in punta di piedi: la risposta del Dr. Komarovsky).

Questa condizione richiede un intervento medico di emergenza, in quanto può essere irto di esito anche fatale.

Modi per diagnosticare la malattia

Molti esperti ritengono che nel nostro paese il problema della sovradiagnosi di aumento della pressione intracranica nei bambini. È accreditato con molti sintomi non pericolosi: tremore del mento, frequenti grida, scarso aumento di peso, ansia e così via. Tali fenomeni possono essere causati da ragioni completamente diverse, ad esempio la mancanza di latte materno o coliche. Rileva una violazione simile e diagnostica un neurologo pediatrico, ma non un pediatra.

La diagnosi di vera ipertensione craniale dipende dall'età del bambino, dalla gravità del decorso della malattia e dalla sua causa prevista:

  • Misurazione della circonferenza della testa del neonato. Nella clinica, il pediatra ad ogni ammissione fa questo nei bambini nel primo anno di vita. La deviazione dalla norma può dare il primo sospetto di un disturbo nel cervello.
  • Oftalmoscopia: esame del fondo oculare da parte di un oftalmologo. L'ipertensione intracranica si manifesta con la presenza di vene dilatate, vasi spasmodici o gonfiore del nervo ottico.
  • Neurosonografia - ultrasuoni del cervello. È usato nella diagnosi dei neonati (per tutti i bambini è praticato all'età di 1, 3, 6 mesi). I bambini più grandi che hanno già chiuso la primavera, è possibile verificare la presenza di deviazioni mediante risonanza magnetica o tomografia computerizzata.
Esame ad ultrasuoni del cervello nei neonati
  • Ecografia Doppler. Consente di valutare il flusso sanguigno nei vasi cerebrali e la presenza di blocchi.
  • Il metodo più affidabile - puntura spinale. È usato raramente in casi gravi. Un ago viene inserito nei ventricoli del cervello o nel canale cerebrospinale, ed è giudicato dalla presenza di una maggiore pressione intracranica dal modo in cui fluisce il fluido cerebrospinale. Lo studio è effettuato solo in un ospedale.
  • Se un bambino è ricoverato in ospedale, la pressione intracranica può essere misurata con uno speciale catetere che fornisce letture a un monitor. Questa procedura viene eseguita solo nei reparti di terapia intensiva e di terapia intensiva.
  • I neonati determinano la violazione della pressione intracranica mediante pulsazione della fontanella sulla corona della testa Ladd.
  • Inoltre, una radiografia delle ossa del cranio. Su di esso si può notare il disegno vascolare rafforzato, una divergenza di cuciture interossee, ecc.

Metodi di trattamento per aumento della pressione intracranica

Metodi di trattamento, la scelta dei farmaci sarà decisa da un neurologo o da un neurochirurgo, a seconda della diagnosi, della gravità del disturbo, della sua causa e dell'età del bambino. La terapia viene inviata per curare la malattia sottostante - la causa principale della patologia.

In alcuni casi, il bambino viene preso solo sotto osservazione, messo a verbale, se la pressione intracranica non gli impedisce di vivere e crescere normalmente. A volte è necessaria una terapia medica seria o addirittura un intervento chirurgico. Tali casi sono trattati solo in centri medici speciali.

farmaci

Per normalizzare la pressione intracranica utilizzando i seguenti gruppi di farmaci:

  • Diuretici - Triampur, Furosemide, acetazolamide. Rimuovono il fluido in eccesso dal corpo, compreso il liquido cerebrospinale.
  • Farmaci nootropny - Piracetam, Kavinton, Pantogam, acido nicotinico (raccomandiamo leggere: istruzioni per uso di targhe «Pantogam» per bambini). Migliora l'afflusso di sangue e la nutrizione delle cellule cerebrali.
  • Neuroprotectors - Glycine, Nevrohel (raccomandiamo di leggere: come dare Glycine a neonati: il consiglio di Komarovsky). Aumentare le prestazioni delle cellule cerebrali, calmare il sistema nervoso.
  • Antibiotici - Penicillina, Ceftriaxone. Se viene rivelata la causa della patologia, vengono prescritti farmaci di uno spettro ristretto di azione, se non - ampi. Eliminano la neuroinfection.
  • Sedativi per normalizzare lo stato mentale del bambino, per stabilire le funzioni del sistema nervoso.

Medicina tradizionale

I mezzi della medicina tradizionale possono essere usati con il permesso del medico curante e solo come terapia primaria concomitante. Quando si consiglia l'ipertensione intracranica:

  • prendere un infuso di foglie di gelso, biancospino, valeriana, menta o mirtillo;
  • bere la linfa di betulla;
  • fare delle compresse sulla testa di menta piperita;
  • strofinare nell'olio essenziale di lavanda di whisky;
  • lavati la testa con olio di canfora;
  • fare bagni con una corda, betulla o alloro, trifoglio o tiglio.
Un effetto positivo per la pressione intracranica è un bagno con una corda e altre erbe calmanti.

Altri metodi

Oltre alle cure mediche, il medico prescriverà:

  • Esercitare la terapia con un carico adeguato;
  • massaggio della zona del collo;
  • fisioterapia (elettroforesi, magnetoterapia);
  • aderenza ad una dieta speciale con la limitazione di cibi salati, fritti, affumicati e grassi;
  • alcuni sport, come il nuoto;
  • agopuntura;
  • l'omeopatia;
  • visitare un osteopata (dopo le sue manipolazioni nel corpo del paziente, i fluidi, compreso il liquido cerebrospinale, circolano bene);
  • terapia manuale;
  • la riflessologia microcorrente è un nuovo metodo per trattare l'aumento della pressione intracranica, in cui il cervello è influenzato da impulsi elettrici;
  • Trattamento termale
Su indicazione del medico, al bambino possono essere assegnate procedure di massaggio per l'area del collo.

Nei casi più gravi, ricorrono allo smistamento, cioè per drenare l'eccesso di liquido cerebrospinale (ad esempio, per l'idrocefalo). I tumori e alcune lesioni cerebrali richiedono un intervento chirurgico.

Conseguenze per un bambino con alta ICP

L'aumento costante della pressione intracranica porta a danni ai vasi sanguigni del cervello, interruzione del flusso sanguigno. Una prognosi positiva è possibile con una diagnosi tempestiva e un'adeguata terapia farmacologica. Tali bambini sono successivamente guariti con successo e non rimangono indietro nello sviluppo dai loro coetanei né in indicatori fisici o mentali.

Lanciati, casi gravi portano a complicazioni così gravi come:

  • ictus;
  • disturbi mentali;
  • idrocefalo (raccomandiamo di leggere: come viene trattato l'idrocefalo cerebrale in un bambino?);
  • epilessia;
  • paralisi, paresi;
  • disturbi di coordinazione;
  • visione offuscata, a volte cecità;
  • menomazione della parola (afasia);
  • ritardo nello sviluppo fisico e mentale;
  • debolezza delle braccia e delle gambe;
  • insufficienza respiratoria.
La mancanza di un trattamento adeguato è irto di compromissione dello sviluppo fisico e mentale.

L'elenco delle complicazioni è impressionante. Se non diagnosticato in tempo aumentata pressione intracranica, può portare alla disabilità del bambino. In alcuni casi, è addirittura fatale.

Consigli sullo stile di vita

Un bambino con una pressione intracranica è molto importante per organizzare correttamente uno stile di vita per la prevenzione del deterioramento:

  • seguire il regime di bere, non bere più di quanto consentito dal medico;
  • fornire nutrimento, assunzione di vitamine (Alphabet, Complivit);
  • l'attività fisica sarà utile, ma in modalità moderata;
  • procedure di tempera;
  • non permettere forti shock psico-emotivi, alti carichi mentali a scuola;
  • creare a casa un ambiente favorevole, fiducioso, calmo;
  • fornire l'accesso all'aria fresca - spesso ventilare la stanza, camminare di più;
  • trascorri il minor tempo possibile sul computer, guardando la TV;
  • per l'afasia e altri disturbi del linguaggio, visita regolarmente un logopedista;
  • fornire una notte di sonno completo (almeno 8 ore), aggiungere il sonno durante il giorno.