Lieve concussione: sintomi e trattamento

Commozione cerebrale

Lieve commozione cerebrale è una delle forme di TBI, caratterizzata da violazioni a breve termine e di passaggio delle sue funzioni di base. Le cause di lieve commozione cerebrale sono lesioni alla testa, compresi lividi di varia intensità. Nonostante i lievi sintomi iniziali, una lieve forma di tremori può alla fine trasformarsi in gravi complicazioni (ad esempio, mal di testa frequenti e dolorosi, morbo di Parkinson in età avanzata). Per evitare ciò, è necessario fornire alla vittima un'adeguata assistenza di emergenza subito dopo l'infortunio e seguire le raccomandazioni del medico durante il corso del trattamento.

Sintomi di lieve commozione cerebrale

Immediatamente dopo la lesione, i seguenti sintomi tipici si manifestano quando il paziente ha una leggera commozione cerebrale:

  • l'apparizione di una pulsazione nella testa, accompagnata da acufene;
  • forti capogiri, con cui è difficile stare in piedi sulle gambe;
  • sbiancamento della pelle;
  • disturbi visivi - visione doppia, sfocatura, nitidezza, comparsa di "stelle" e macchie;
  • periodi di nausea, raramente accompagnati da vomito;
  • mancanza di appetito;
  • l'aspetto del sudore freddo;
  • incoerenza del polso e della pressione sanguigna;
  • debolezza generale;
  • mancanza di coordinamento;
  • amnesia a breve termine.

La maggior parte dei sintomi descritti possono essere segni di compromissione dell'attività cerebrale causata da attacchi di ictus ischemico o ipossia cerebrale. Pertanto, quando si effettua una diagnosi, il medico esamina la vittima per la presenza di sintomi indiretti di commozione cerebrale:

  • diminuzione delle funzioni mentali, espressa in difficoltà di comunicazione e risposte a domande di base;
  • sbalzi d'umore, in particolare, la comparsa di nevrosi e insonnia;
  • violazione delle funzioni vocali.

Con una leggera forma di commozione cerebrale, i sintomi principali sono più acuti nel primo quarto d'ora, e nelle ore successive il disagio si attenua. Nonostante una certa confusione di funzioni mentali insite in questo stato, la vittima non subisce una perdita di coscienza, anche se breve. Se ciò accade, la persona ha un grado più grave di danno cerebrale e ha bisogno di un aiuto immediato da parte della professione medica.

Cosa fare con una leggera commozione cerebrale: primo soccorso

La commozione cerebrale può verificarsi anche dopo un leggero livido della testa. In tali casi, al primo segnale, è importante fornire un trattamento di emergenza alla vittima e inviarlo all'ospedale per la diagnosi. Se la vittima può muoversi autonomamente, allora devi aiutarlo a raggiungere la struttura medica o portarlo alla macchina.

Se la vittima è difficile da spostare ed è preoccupata per i sintomi gravi, dovresti chiamare l'equipe medica e prendere le seguenti azioni prima che arrivino:

  • stenderlo in posizione orizzontale su un lato e sollevare leggermente la testa per evitare che il vomito penetri nelle vie respiratorie durante un attacco di vomito;
  • cortina le finestre e assicurati il ​​silenzio nella stanza se la ferita si è verificata a casa;
  • offri al paziente un tè dolce se ha sete;
  • distrarre la vittima dal sonno, osservando la sua condizione: polso, respirazione, pressione sanguigna.

Prima dell'esame medico non è consigliabile applicare le compresse sul posto ferito, anche se la sindrome del dolore è troppo pronunciata. Ciò eviterà complicazioni in caso di danni alle strutture cerebrali o alle terminazioni nervose durante il trauma.

Trattamento di lieve commozione cerebrale

Una lieve forma di commozione cerebrale dovrebbe essere trattata con farmaci sotto la supervisione di specialisti specializzati come un neurologo, un neurochirurgo, un oculista e un traumatologo. Al paziente viene assegnato un numero di studi diagnostici (radiografia, ecografia, TC o RM), i cui risultati determinano il corso del trattamento. Il dosaggio e la durata del trattamento sono aggiustati dal medico nel corso del trattamento, a seconda dell'intensità dei sintomi, del benessere generale e della velocità di recupero.

La terapia farmacologica per lieve commozione può includere un complesso costituito dai seguenti farmaci e procedure:

  1. Farmaci che migliorano il flusso di sangue ai vasi cerebrali (cinnarizina).
  2. Farmaci nootropi (Piracetam, Pyridol).
  3. Sedativi e antidepressivi.
  4. Significa migliorare i processi metabolici nelle strutture cerebrali (Nicotinato, Instenon).
  5. Farmaci che normalizzano il lavoro del sistema vascolare (Cavinton).
  6. Vitamine del gruppo A, B, E. C, aminoacidi.
  7. Trattamenti di massaggio
  8. Un corso di riflessologia.

A casa, la fitoterapia può essere utilizzata per trattare il tremore lieve in consultazione con il medico. Eleuterococco, ginseng, arnica, successione, aloe vera sono adatti per ripristinare l'attività cerebrale ed eliminare le conseguenze di una lesione cerebrale. Le materie prime per decotti e tè possono essere acquistati in farmacia e la prescrizione per la loro preparazione dovrebbe essere chiarita con un medico.

Per il pieno recupero, un paziente adulto deve sottoporsi a un ciclo di trattamento che dura 2-3 settimane. Per un bambino, il trattamento aumenta a 1 mese. Durante questo periodo, il paziente deve fornire le seguenti condizioni:

  • riposo a letto;
  • illuminazione attenuata;
  • limitare o escludere la visione della TV, ascoltare musica ad alto volume e giocare su un computer;
  • eliminare lo sforzo fisico, lo stress emotivo e mentale, la comunicazione rumorosa;
  • per bilanciare la dieta quotidiana, eliminando da essa al momento del trattamento prodotti che provocano fluttuazioni di pressione (dolci, caffeina, cibi grassi e piccanti, bevande alcoliche, tabacco).

Se vengono seguite tutte le raccomandazioni e vengono presi i farmaci prescritti, il paziente dovrebbe sentirsi sollevato già il secondo giorno. Dopo una settimana di trattamento, i sintomi patologici di lui dovrebbero andare via e le sue condizioni dovrebbero tornare alla normalità.

Dopo aver trattato una leggera commozione cerebrale, il paziente deve astenersi dal lavoro fisico per qualche tempo, spesso essere in aria e concedere il tempo per un adeguato riposo. Ciò impedirà lo sviluppo di complicazioni, che si manifestano successivamente sotto forma di lancinanti mal di testa, vertigini e alterazioni dei vasi sanguigni e delle strutture cerebrali.

Commozione cerebrale

La commozione cerebrale è una leggera e reversibile violazione delle funzioni cerebrali causate dall'effetto traumatico. Si ritiene che la base della manifestazione di commozione cerebrale sia una rottura delle connessioni tra le cellule nervose, principalmente funzionali.

La commozione cerebrale in frequenza di eventi è la prima nella struttura della lesione cerebrale traumatica. Le cause di commozione cerebrale sono sia incidenti stradali che infortuni domestici, professionali e sportivi; anche le circostanze criminali giocano un ruolo significativo.

manifestazioni di tremori

Il sintomo principale di una commozione cerebrale è la perdita di coscienza al momento della lesione. L'eccezione potrebbe essere solo per bambini e anziani. Può anche verificarsi immediatamente una commozione cerebrale.

  • vomito singolo,
  • qualche respiro più veloce
  • impulso aumentato o lento,
  • compromissione della memoria di eventi attuali o precedenti,

ma queste cifre sono presto normalizzate. La pressione arteriosa ritorna rapidamente alla normalità, ma in alcuni casi può aumentare costantemente: ciò è dovuto non solo alla lesione in sé, ma anche ai fattori di stress associati. La temperatura corporea con commozione cerebrale rimane normale.

Sul ripristino di disturbi tipici della coscienza

  • mal di testa,
  • nausea,
  • vertigini,
  • debolezza
  • tinnito,
  • arrossamento del viso
  • sudorazione,
  • sensazione di disagio,
  • disturbo del sonno.

Con una commozione cerebrale, le condizioni generali delle vittime di solito migliorano rapidamente durante la prima e meno spesso nella seconda settimana. Tuttavia, si dovrebbe tenere presente che il mal di testa e altri sintomi soggettivi possono durare molto più a lungo per vari motivi.

Presenta manifestazioni nei bambini e negli anziani

L'immagine della commozione cerebrale è in gran parte determinata da fattori di età.

Nei neonati e nei bambini piccoli, la commozione cerebrale si verifica spesso senza compromissione della coscienza. Al momento del trauma - un forte pallore della pelle (in particolare il viso), palpitazioni cardiache, poi letargia, sonnolenza. Ci sono rigurgiti durante l'alimentazione, vomito, ansia, disturbi del sonno sono noti. Tutte le manifestazioni passano in 2-3 giorni.

Nei bambini di età più giovane (prescolastica), la commozione cerebrale può procedere senza perdita di conoscenza. La condizione generale migliora entro 2-3 giorni.

Nelle persone anziane e anziane, la perdita primaria di coscienza durante un trauma cranico è osservata molto meno frequentemente che nelle persone giovani e di mezza età. Tuttavia, spesso si manifesta un pronunciato disorientamento nel tempo e nel luogo. I mal di testa sono spesso di natura pulsante, localizzati nella regione occipitale; durano da 3 a 7 giorni, differiscono in intensità considerevole in persone che soffrono di ipertensione. Frequenti vertigini.

diagnostica

Nella diagnosi di commozione cerebrale, è particolarmente importante tenere conto delle circostanze della lesione e delle informazioni dei testimoni dell'incidente. Tracce di trauma alla testa e fattori come l'intossicazione da alcool, lo stato psicologico della vittima, ecc. Possono giocare un duplice ruolo.

Commozione cerebrale del cervello spesso non ha segni diagnostici oggettivi. Nei primi minuti e ore, il medico e altri testimoni possono vedere una perdita di coscienza (per alcuni minuti), contrazioni degli occhi quando si guarda di lato (nistagmo), uno squilibrio e la coordinazione dei movimenti, visione doppia.

I segni di laboratorio e strumentale di diagnosi di tremore non esistono.

  • Quando sono assenti le fratture a concussione delle ossa del cranio.
  • La pressione e la composizione del liquido cerebrospinale senza deviazioni.
  • Con gli ultrasuoni (M-ecoscopia), lo spostamento e l'espansione delle strutture mediane del cervello non viene rilevato.
  • La tomografia computerizzata in pazienti con commozione cerebrale non rileva anomalie traumatiche nello stato della materia del cervello e di altre strutture intracraniche.
  • Anche i dati di imaging a risonanza magnetica per concussione non rivelano alcuna lesione.

La commozione cerebrale spesso maschera lesioni cerebrali traumatiche più gravi e pertanto i pazienti sono soggetti a ricoveri di emergenza nel profilo neurochirurgico dell'ospedale (o altro profilo in cui viene fornita assistenza neuro-trauma) principalmente per l'esame e l'osservazione.

Quindi, la commozione cerebrale può essere identificata sulla base di:

  • Osservati o riportati dai pazienti sulla perdita di coscienza al momento della ferita.
  • Nausea, vomito, disturbi da vertigini e mal di testa.
  • Nessun segno di lesioni più gravi (perdita di coscienza per più di 30 minuti, convulsioni convulsive, paralisi degli arti).

Le prime azioni per sospetto trauma cranico:

  • Chiama un'ambulanza o contatta il pronto soccorso.
  • Lì il paziente sarà esaminato da un traumatologo o da un neurologo, verrà eseguita una radiografia del cranio. Sia come necessario che se possibile, la TC o la risonanza magnetica cerebrale (preferibilmente, questi esami sono una possibilità per evitare di sottovalutare la gravità della lesione, ma tale attrezzatura non è sempre disponibile), in assenza di TC o risonanza magnetica, viene eseguita la M-ecografia.
  • Quando la diagnosi è confermata, i pazienti vengono ospedalizzati nel reparto neurochirurgico o traumatologico per l'osservazione, in modo da non perdere una ferita più grave ed evitare complicazioni.

Trattamento della commozione cerebrale cerebrale

Pronto soccorso per tremori

Il primo soccorso a una vittima con una commozione cerebrale, se ha ripreso rapidamente coscienza (come di solito è il caso di una commozione cerebrale), è di dargli una comoda posizione orizzontale con la testa leggermente sollevata.

Se la commozione continua a essere in uno stato di incoscienza, è preferibile la cosiddetta posizione di salvataggio -

  • sul lato destro,
  • testa rovesciata, volto rivolto a terra,
  • il braccio e la gamba sinistra sono piegati ad angolo retto alle articolazioni del gomito e del ginocchio (le fratture degli arti e della colonna vertebrale devono essere prima escluse).

Foto: posizione sicura per le vittime inconsce

Questa posizione, garantendo il libero passaggio di aria nei polmoni e il flusso non ostruito di fluido dalla bocca verso l'esterno, previene l'insufficienza respiratoria dovuta all'adesione della lingua, che penetra nel tratto respiratorio di saliva, sangue e vomito. Se ci sono ferite sanguinanti sulla testa, benda.

Tutte le vittime di commozione cerebrale, anche se sembra essere leggera fin dall'inizio, devono essere trasportate in un ospedale in servizio, dove viene chiarita la diagnosi primaria. Alla vittima viene dato un riposo a letto per 1-3 giorni, che poi, tenendo conto delle caratteristiche del decorso della malattia, si espande gradualmente per 2-5 giorni, e quindi, in assenza di complicazioni, è possibile la dimissione dall'ospedale fino a 2 settimane ).

Terapia farmacologica

Il trattamento farmacologico per commozione cerebrale spesso non è richiesto ed è sintomatico (il trattamento principale è riposo e sonno sano). La farmacoterapia mira principalmente a normalizzare lo stato funzionale del cervello, rimuovendo mal di testa, vertigini, ansia, insonnia e altri disturbi.

Tipicamente, la gamma prescritta per l'assunzione di farmaci comprende antidolorifici, sedativi e ipnotici, principalmente sotto forma di compresse e, se necessario, iniezioni. Tra gli analgesici (analgin, pentalgin, dexalgin, sedalgin, maxigan e altri) seleziona il farmaco più efficace in questo paziente. Allo stesso modo, vengono con le vertigini, scegliendo uno dei farmaci disponibili (belloid, cinnarizina, tableylline con papaverina, tanacan, microzero, ecc.).

Valeriani, motherwort, Corvalol, Valocordinum e tranquillanti (afobazolo, Grandoxin, Sibazon, Phenazepam, Nozepam, Orehotel, ecc.) Sono usati come sedativi. Per eliminare l'insonnia, donarmil o relaxon sono prescritti per la notte.

Condurre un corso di terapia vascolare e metabolica per i tremori contribuisce a un ripristino più rapido e completo dei disturbi delle funzioni cerebrali. Preferibilmente, una combinazione di farmaci vasitosi (cavinton, stugerone, sermion, instenon, ecc.) E nootropici (glicina, nootropil, pawntogam, noopept, ecc.).

Poiché le opzioni per le possibili combinazioni possono essere presentate ogni giorno tre volte l'uso di Cavinton e 1 tab. (5 mg) e nootropil 2 capsule. (0.8) o scheda 1 di stegerone. (25 mg) e noopept 1 tab. (0,1) per 1-2 mesi. Un effetto positivo è dato dall'inclusione di farmaci contenenti magnesio (Magne B6, Magnelis, Panangin) e antiossidanti Cyto-flavina 2 t 2 p al giorno nel corso della terapia, Mildronate 250 mg 1 t 3 p al giorno.

Per superare i frequenti fenomeni astenici dopo una commozione cerebrale, viene prescritto quanto segue: fenotropil 0.1 1 volta al mattino, kogitum 20 ml 1 volta al giorno, vazobral 2 ml 2 volte al giorno, polivitaminico polyminerals del tipo "Unicap-T", "Vitrum", ecc. 1 etichetta 1 volta al giorno. Da preparazioni toniche utilizzare radice di ginseng, estratto di Eleuterococco, citronella, saparale, pantocrinum. Nei pazienti anziani e senili che hanno avuto una commozione cerebrale, la terapia anti-sclerotica è migliorata. Prestare inoltre attenzione al trattamento di varie malattie associate.

Per evitare possibili deviazioni nel completamento con successo di una commozione cerebrale, è necessaria un'osservazione dispensaria per un anno da un neurologo del luogo di residenza.

prospettiva

Con un'adeguata osservanza del regime e l'assenza di circostanze aggravanti di un trauma, la commozione cerebrale si conclude con il recupero degli infortunati con il pieno ripristino delle capacità lavorative.

In un certo numero di pazienti, al trascorrere di un periodo acuto di commozione cerebrale, vi è un indebolimento della concentrazione, memoria, depressione, irritabilità, ansia, vertigini, mal di testa, insonnia, stanchezza, ipersensibilità ai suoni e alla luce. Dopo 3-12 mesi dopo la commozione cerebrale, questi segni scompaiono o vengono significativamente attenuati.

Esame di disabilità

Secondo i criteri medici forensi, la commozione cerebrale si riferisce a lesioni fisiche minori e la percentuale di disabilità non è solitamente determinata.

Durante l'esame medico-lavorativo, l'invalidità temporanea è determinata da 7 a 14 giorni. La disabilità a lungo termine e persistente di solito non si verifica.

Tuttavia, nel 3% dei pazienti in seguito a commozione cerebrale a causa di esacerbazione e scompenso di malattie croniche già esistenti, nonché di lesioni ripetute multiple, si verifica moderata disabilità, specialmente se il regime terapeutico e il comportamento raccomandati non vengono seguiti.

Diagnosi dei sintomi

Scopri le tue possibili malattie e quale dottore dovresti visitare.

Commozione cerebrale: sintomi, trattamento

La commozione cerebrale è una delle lesioni alla testa più comuni. La sua quota è fino all'80% di tutte le lesioni del cranio. Ogni giorno in Russia, secondo le statistiche, oltre 1.000 persone subiscono una commozione cerebrale. Di per sé, questa lesione non causa cambiamenti strutturali macroscopici nel cervello. I disturbi risultanti nella commozione cerebrale cerebrale sono puramente funzionali. La commozione cerebrale non rappresenta un pericolo per la vita umana.

Potrebbe sembrare che, a causa della leggerezza e funzionalità di questa lesione, possa non essere completamente trattato e non ricorrere a una visita dal medico. Questa è un'opinione molto sbagliata. Commozione cerebrale cerebrale, sebbene si riferisca a lesioni cerebrali traumatiche minori, tuttavia, essendo non curata, può lasciare dietro di sé alcune spiacevoli conseguenze che possono complicare la vita del paziente. In questo articolo, è possibile conoscere i principali sintomi, i metodi di trattamento della commozione cerebrale cerebrale e le possibili conseguenze.

La commozione cerebrale si verifica spesso nei giovani, nei bambini e negli adolescenti. Ciò è dovuto a scherzi infantili e imprudenza adolescenziale, e negli adulti - incidenti stradali, domestici e lavorativi. Inoltre, si deve notare che la commozione cerebrale si verifica non solo con un colpo diretto alla testa o un colpo con la testa. Questo infortunio si verifica anche indirettamente, per esempio, quando, dopo essere scivolato, una persona cade sui glutei. L'onda d'urto allo stesso tempo rotola verso il cranio, che può causare una commozione cerebrale.

Qual è la base della commozione cerebrale?

Il nome stesso della ferita parla da solo: sotto l'azione della forza meccanica, il cervello scuote all'interno del cranio. In questo caso, la separazione della corteccia dei grandi emisferi con divisioni staminali (più profonde) si verifica temporaneamente e i disturbi nei neuroni appaiono a livello cellulare e molecolare. C'è anche uno spasmo dei vasi sanguigni con la loro successiva espansione, il che significa che per qualche tempo il flusso sanguigno cambia. Tutto ciò diventa causa di alterazione della funzione cerebrale e comparsa di vari sintomi non specifici. Con il trattamento, dopo la normalizzazione dei processi nel cervello, tutte le funzioni tornano alla normalità e i sintomi scompaiono.

sintomi

La commozione cerebrale è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • depressione della coscienza immediatamente dopo l'esposizione a una forza traumatica. Inoltre, non è affatto necessario essere una perdita di coscienza, possibilmente uno sbalorditivo (attacco), come se una coscienza incompleta. La compromissione della coscienza è breve e richiede da alcuni secondi a diverse decine di minuti. Spesso questo intervallo dura fino a 5 minuti. Se una persona era sola in quel momento, allora potrebbe non riferire la perdita di coscienza, poiché potrebbe non ricordarsene;
  • alterazione della memoria (amnesia) per gli eventi che precedono la commozione cerebrale, la concussione stessa e un breve periodo di tempo dopo di essa. La memoria è rapidamente ripristinata;
  • vomito singolo subito dopo l'infortunio. Il vomito ha una genesi cerebrale e di solito non si ripete, che è usato come criterio clinico per distinguere una commozione cerebrale da una lieve lesione cerebrale;
  • impulso aumentato o lento, pressione alta per un po 'di tempo dopo l'infortunio. Tipicamente, questi cambiamenti sono propri e non richiedono una correzione medica;
  • aumento della respirazione immediatamente dopo l'agitazione. La respirazione si normalizza prima dei parametri cardiovascolari, quindi questo sintomo può passare inosservato;
  • la temperatura corporea non cambia (l'assenza di cambiamenti è anche considerata un criterio diagnostico differenziale in relazione alla contusione cerebrale);
  • il cosiddetto "gioco vasomotorio". Questa è una condizione in cui il pallore della pelle viene sostituito dal rossore. Sorge a causa di una violazione del tono del sistema nervoso autonomo.

Dopo un pieno recupero della coscienza, si verificano i seguenti sintomi:

  • mal di testa (può essere sentito sia nel luogo di impatto, che in tutta la testa, ha un carattere diverso);
  • vertigini;
  • tinnito;
  • arrossamento del viso, accompagnato da una sensazione di calore;
  • sudorazione (palmi e piedi costantemente bagnati);
  • debolezza generale e malessere generale;
  • disturbo del sonno;
  • barcollando mentre cammina;
  • diminuzione della concentrazione, rapido affaticamento mentale e fisico;
  • Maggiore sensibilità ai suoni forti e alla luce intensa.

I disturbi neurologici si verificano come segue:

  • dolore quando si spostano i bulbi oculari ai lati, incapacità di spostare gli occhi nella posizione estrema;
  • nelle prime ore dopo l'infortunio, può essere rilevata una leggera dilatazione o contrazione delle pupille. La reazione delle pupille alla luce è normale;
  • lieve asimmetria dei riflessi tendinei e della pelle, cioè, sono diversi quando si evoca la sinistra e la destra. Inoltre, questo sintomo è molto labili, ad esempio, durante l'esame iniziale, lo strappo destro del ginocchio era un po 'più vivo di quello sinistro, dopo un esame ripetuto dopo poche ore, entrambi i movimenti del ginocchio erano identici, ma c'era una differenza nei riflessi di Achille;
  • piccolo nistagmo orizzontale (movimenti involontari di scuotimento) nei conduttori più estremi dei bulbi oculari;
  • tremori nella posizione di Romberg (gambe unite, braccia diritte protese in avanti a livello orizzontale, occhi chiusi);
  • Ci può essere una leggera tensione dei muscoli occipitali, che passa durante i primi 3 giorni.

Un criterio diagnostico molto importante per la commozione cerebrale è la reversibilità di tutti i sintomi (eccetto soggettivi). Cioè, tutte le manifestazioni neurologiche scompaiono dopo una settimana. I reclami astenici di mal di testa, vertigini, debolezza, scarsa memoria, affaticamento e così via non sono inclusi in questo account, poiché potrebbero persistere per qualche tempo.

Va anche notato che la commozione cerebrale non è mai combinata con le fratture delle ossa del cranio, anche se sono una piccola frattura. In presenza di una frattura delle ossa del cranio, la diagnosi è sempre almeno una lieve contusione cerebrale.

diagnostica

La commozione cerebrale è quasi interamente una diagnosi clinica, perché i criteri principali per la sua formulazione sono i sintomi clinici. Il riconoscimento della malattia è molto difficile nei casi in cui non ci sono testimoni dell'incidente. In effetti, la maggior parte delle lamentele in questo stato sono soggettive e il fatto di un cambiamento nella coscienza non è sempre ricordato dal paziente stesso. In questo caso, le lesioni alla testa visibili vengono in soccorso.

Ulteriori metodi di ricerca sulla commozione cerebrale vengono eseguiti allo scopo di una diagnosi differenziale, cioè per confermare la funzionalità dei cambiamenti nel cervello. Perché, come per qualsiasi trauma cranico più grave, nel cervello si riscontrano lesioni strutturali, il che non è il caso della commozione cerebrale. Ad esempio, quando un paziente ha tensione nei muscoli occipitali, che è un segno di irritazione del rivestimento del cervello, è necessario confermare l'assenza di emorragia subaracnoidea. A tale scopo viene eseguita una puntura lombare. I risultati dello studio ottenuto con CSF con commozione cerebrale non differiscono dagli indicatori normali, il che consente di escludere la diagnosi di emorragia subaracnoidea (con essa nel CSF rilevare una mescolanza di sangue).

La tomografia computerizzata, come principale metodo di ricerca per le lesioni traumatiche del cervello, con commozione cerebrale non trova anche cambiamenti patologici, che confermano la correttezza della diagnosi. Per analogia, né la risonanza magnetica né l'echoencephalography rivelano anomalie nella commozione cerebrale.

Un'altra conferma retrospettiva della correttezza della diagnosi è la scomparsa dei sintomi neurologici entro una settimana dal momento dell'infortunio.

trattamento

Commozione cerebrale cerebrale, sebbene si riferisca a lesioni cerebrali traumatiche minori, ma richiede un trattamento obbligatorio in ospedale. Ciò è dovuto all'imprevedibilità del periodo post-traumatico, perché ci sono situazioni in cui un paziente ha un ematoma intracranico o un'emorragia subaracnoidea (sullo sfondo di segni di commozione cerebrale) (raramente, ovviamente, ma questo è possibile). Se il paziente è in regime ambulatoriale, allora i primi segni di deterioramento della condizione potrebbero non essere notati da lui, e questo è irto di rischi anche per la vita. Una degenza ospedaliera di 24 ore fornisce in modo affidabile assistenza medica qualificata per tutto il soggiorno.

Durante i primi giorni con una commozione cerebrale, è necessario osservare il riposo a letto. Se vi sono segni di miglioramento, la modalità viene espansa.

Il trattamento farmacologico per commozione cerebrale dovrebbe essere delicato. I rimedi sintomatici sono generalmente richiesti:

  • antidolorifici per eliminare il mal di testa (farmaci anti-infiammatori non steroidei, pentalgin, farmaci di tipo Solpadein);
  • rimedi per vertigini (Betaserc, Vestibo, Platyfillin in combinazione con Papaverina);
  • sedativi ("lenire" il sistema nervoso). Lo spettro è abbastanza ampio a seconda delle esigenze individuali: dagli estratti vegetali ai tranquillanti;
  • sonniferi per l'insonnia;
  • agenti fortificanti (vitamine, antiossidanti, preparati tonici).

Il supporto metabolico del cervello viene eseguito con l'aiuto di neuroprotettori. Questo è un vasto gruppo di droghe. Questi possono essere, ad esempio, Piracetam (Nootropil), Encephabol, Actovegin, Picamilon, Glycine, Pantogam e altri.

In media, il paziente deve trascorrere circa una settimana in ospedale, dopodiché il paziente viene dimesso per cure ambulatoriali di follow-up. Oltre ai mezzi sintomatici, in questo periodo, applicare i mezzi per migliorare l'apporto di sangue al cervello (Cavinton, Trental, Nicergolin e molti altri).

Un paziente ha bisogno di 1 mese di farmaci per il recupero completo, gli altri 3 mesi. Tuttavia, in ogni caso, nel rispetto di tutti i punti di cui sopra, si verifica il recupero.

Entro un anno dopo aver subito una commozione cerebrale, è necessario visitare periodicamente un neurologo a scopo di follow-up.

effetti

Il 97% di tutti i casi di commozione cerebrale si conclude in completa guarigione senza conseguenze. Nel restante 3% dei casi, è possibile lo sviluppo della cosiddetta sindrome post-comunale (dal latino Sommotio, concussione). Consiste in vari tipi di manifestazioni asteniche (indebolimento della memoria, concentrazione dell'attenzione, aumento dell'irritabilità e dell'ansia, scarsa tolleranza a qualsiasi tipo di stress, mal di testa ricorrenti, vertigini, disturbi del sonno e dell'appetito, ecc.).

In precedenza, secondo le statistiche, c'era una percentuale significativamente maggiore degli effetti della concussione trasferita. Ciò è apparentemente dovuto al fatto che non esisteva un tale metodo di ricerca come la tomografia computerizzata, e alcuni casi di contusioni cerebrali lievi erano diagnosticati come commozione cerebrale. La contusione cerebrale è sempre accompagnata da un danno al tessuto cerebrale, che, naturalmente, ha più spesso conseguenze dei cambiamenti funzionali.

Quindi, la commozione cerebrale è la lesione cerebrale traumatica più comune, che, allo stesso tempo, è la più facile. Tutti i cambiamenti nel cervello sono funzionali e quindi completamente reversibili. La diagnosi è fatta da manifestazioni cliniche. Il trattamento viene effettuato in un ospedale con un minimo di farmaci. La commozione cerebrale si conclude quasi sempre con il recupero.

Dr. E. O. Komarovsky parla di commozione cerebrale:

Commozione cerebrale - segni e trattamento domiciliare

La commozione cerebrale è una delle forme più lievi di trauma cranico, a seguito della quale i vasi cerebrali sono danneggiati. Tutti i disturbi dell'attività cerebrale sono pericolosi e richiedono maggiore attenzione e trattamento.

La commozione cerebrale si verifica solo con effetti meccanici aggressivi sulla testa - ad esempio, ciò può accadere quando una persona cade e colpisce la testa sul pavimento. I medici non riescono ancora a dare una definizione precisa del meccanismo per lo sviluppo dei sintomi della commozione cerebrale, perché anche quando conducono una tomografia computerizzata, i medici non vedono alcun cambiamento patologico nei tessuti e nella corteccia dell'organo.

È importante ricordare che il trattamento della commozione cerebrale non è raccomandato a casa. Prima di tutto, è necessario contattare uno specialista in un istituto medico e solo dopo una diagnosi affidabile delle lesioni e la loro gravità, è possibile, in consultazione con il medico, utilizzare i metodi di trattamento a casa.

Cos'è?

La concussione è un danno alle ossa del cranio o dei tessuti molli, come tessuto cerebrale, vasi sanguigni, nervi e meningi. Una persona può avere un incidente in cui può colpire la sua testa su una superficie dura, questo comporta solo un fenomeno come una commozione cerebrale. Allo stesso tempo ci sono alcune violazioni del cervello che non portano a conseguenze irreversibili.

Come già accennato, una commozione cerebrale può essere ottenuta con una caduta, un colpo alla testa o al collo, un forte rallentamento del movimento della testa in tali situazioni:

  • nella vita di tutti i giorni;
  • in produzione;
  • nella squadra dei bambini;
  • alle occupazioni nelle sezioni sportive;
  • in incidenti stradali;
  • in conflitti interni con l'assalto;
  • nei conflitti militari;
  • con barotrauma;
  • con lesioni con rotazione (rotazione) della testa.

Come risultato di un trauma cranico, il cervello cambia posizione per un breve periodo e quasi immediatamente ritorna ad esso. In questo caso, il meccanismo di inerzia e le peculiarità della fissazione delle strutture cerebrali nel cranio entrano in vigore - non tenere il passo con il movimento improvviso, una parte dei processi nervosi può allungarsi e perdere la connessione con altre cellule.

La pressione cambia in diverse parti del cranio, l'afflusso di sangue può essere temporaneamente disturbato e quindi il potere delle cellule nervose. Un fatto importante in commozione è che tutti i cambiamenti sono reversibili. Non ci sono pause, emorragie, edema.

Segni di

I segni più caratteristici di una commozione cerebrale sono:

  • confusione, inibizione;
  • mal di testa, vertigini, ronzio nelle orecchie;
  • discorso inibito incoerente;
  • nausea o vomito;
  • mancanza di coordinamento dei movimenti;
  • diplopia (visione doppia);
  • incapacità di concentrare l'attenzione;
  • luce e fitofase;
  • perdita di memoria.

La concussione ha tre gradi di gravità, dal più leggero al terzo grave. Su quali sintomi di commozione cerebrale sono più comuni, consideriamo in seguito.

Lieve commozione cerebrale

In caso di lieve commozione cerebrale in un adulto, si verificano i seguenti sintomi:

  • grave livido della testa o del collo (il colpo "fa detonare" dalle vertebre cervicali nella testa);
  • a breve termine - pochi secondi - perdita di coscienza, spesso commozione cerebrale e senza perdita di coscienza;
  • effetto di "scintille dagli occhi";
  • vertigini, aggravato dal girare la testa e piegarsi;
  • l'effetto del "vecchio film" davanti ai miei occhi.

Sintomi di commozione cerebrale

Immediatamente dopo la lesione, si notano i sintomi della concussione cerebrale cerebrale:

  1. Nausea e riflesso del vomito nel caso in cui non si sa cosa è successo alla persona e lui è incosciente.
  2. Uno dei sintomi più importanti è una perdita di coscienza. Il tempo per la perdita della coscienza può essere lungo o, al contrario, breve.
  3. Mal di testa e compromissione della coordinazione testimoniano una lesione cerebrale, e la persona è anche vertigini.
  4. Con una commozione cerebrale, sono possibili alunni di varie forme.
  5. La persona vuole dormire o, al contrario, è iperattiva.
  6. Conferma diretta di una commozione cerebrale - convulsioni.
  7. Se la vittima è tornata in sé, potrebbe provare disagio in piena luce o un suono forte.
  8. Quando parla con una persona può provare confusione. Potrebbe anche non ricordare cosa è successo prima dell'incidente.
  9. A volte potrebbe non essere collegato.

Durante i primi giorni dopo l'infortunio, una persona può sperimentare i seguenti segni di commozione cerebrale:

  • nausea;
  • vertigini;
  • mal di testa;
  • disturbo del sonno;
  • violazione dell'orientamento nel tempo e nello spazio;
  • pallore della pelle;
  • sudorazione;
  • mancanza di appetito;
  • la debolezza;
  • incapacità di concentrarsi;
  • disagio;
  • stanchezza;
  • sensazione di instabilità nelle gambe;
  • arrossamento del viso;
  • tinnito.

Va ricordato che il paziente non troverà sempre tutti i sintomi caratteristici della commozione cerebrale - tutto dipende dalla gravità del danno e dalle condizioni generali del corpo umano. Ecco perché uno specialista esperto dovrebbe determinare la gravità della lesione cerebrale.

Cosa fare con una commozione a casa

Prima dell'arrivo dei medici, il primo soccorso alla vittima a casa dovrebbe consistere nell'immobilizzazione e nel garantire un riposo completo. Sotto la testa puoi mettere qualcosa di morbido, per applicare un impacco freddo o ghiaccio alla testa.

Se la commozione cerebrale continua ad essere in uno stato di incoscienza, è preferibile la cosiddetta posizione di salvataggio:

  • sul lato destro,
  • testa rovesciata, volto rivolto a terra,
  • il braccio e la gamba sinistra sono piegati ad angolo retto alle articolazioni del gomito e del ginocchio (le fratture degli arti e della colonna vertebrale devono essere prima escluse).

Questa posizione, garantendo il libero passaggio di aria nei polmoni e il flusso non ostruito di fluido dalla bocca verso l'esterno, previene l'insufficienza respiratoria dovuta all'adesione della lingua, che penetra nel tratto respiratorio di saliva, sangue e vomito. Se ci sono ferite sanguinanti sulla testa, benda.

Per il trattamento della commozione cerebrale della vittima deve essere ricoverato in ospedale. Il riposo a letto per questi pazienti è di almeno 12 giorni. Durante questo periodo, al paziente è vietato qualsiasi stress intellettuale e psico-emotivo (leggere, guardare la TV, ascoltare musica, ecc.).

Gradi di gravità

La divisione della commozione cerebrale sulla gravità è piuttosto arbitraria - il criterio principale per questo è il periodo di tempo che la vittima spende inconsapevole:

  • Grado 1 - lieve commozione cerebrale, in cui la perdita di coscienza dura fino a 5 minuti o è assente. La condizione generale della persona è soddisfacente, i sintomi neurologici (disturbi dei movimenti, della parola, degli organi di senso) sono praticamente assenti.
  • 2 gradi - la coscienza può essere assente fino a 15 minuti. La condizione generale è moderata, vomito, nausea e compaiono sintomi neurologici.
  • Grado 3 - danno tissutale espresso in volume o profondità, assenza di coscienza per più di 15 minuti (a volte una persona non riprende conoscenza fino alle 6 dal momento della ferita), la condizione generale è grave, con grave compromissione della funzionalità di tutti gli organi.

Va ricordato che ogni vittima che ha subito una lesione alla testa deve essere esaminata da un medico - anche con una lesione apparentemente insignificante, si può sviluppare un ematoma intracranico, i cui sintomi progrediranno dopo un po '(il "gap luminoso") e aumenteranno costantemente. Con una commozione cerebrale, quasi tutti i sintomi scompaiono sotto l'influenza del trattamento - ci vuole tempo.

effetti

In caso di trattamento adeguato e conformità da parte del paziente con le raccomandazioni dei medici dopo una commozione cerebrale, nella maggior parte dei casi si verifica un recupero completo e il ripristino della capacità lavorativa. Tuttavia, alcuni pazienti possono sperimentare alcune complicazioni.

  1. La conseguenza più grave di commozione cerebrale è la sindrome post-commozione, che si sviluppa dopo un certo periodo di tempo (giorni, settimane, mesi) dopo TBI e tormenta una persona per tutta la vita con attacchi costanti di intenso mal di testa, vertigini, nervosismo, insonnia.
  2. Irritabilità, instabilità psicoemotiva, ipereccitabilità, aggressività, ma spreco rapido.
  3. Sindrome convulsiva, simile all'epilessia, privazione del diritto di guidare un'auto e ammissione a determinate professioni.
  4. Gravi disordini vegetativo-vascolari, manifestati da pressione arteriosa irregolare, vertigini e mal di testa, rossore, sudorazione e affaticamento.
  5. Ipersensibilità alle bevande alcoliche.
  6. Stati depressivi, nevrosi, paure e fobie, disturbi del sonno.

Un trattamento di qualità tempestivo aiuterà a ridurre al minimo gli effetti della commozione cerebrale.

Trattamento di concussione

Come qualsiasi lesione e malattia del cervello, la commozione cerebrale deve essere trattata sotto la supervisione di un neurologo, un traumatologo, un chirurgo che controlla qualsiasi segno e progressione della malattia. Il trattamento prevede il riposo a letto obbligatorio - 2-3 settimane per un adulto, almeno 3-4 settimane per un bambino.

Accade spesso che un paziente dopo una commozione cerebrale abbia una forte sensibilità alla luce intensa, suoni forti. È necessario isolarlo da questo per non aggravare i sintomi.

Nell'ospedale, il paziente ha principalmente lo scopo di monitorarlo, dove gli viene somministrato un trattamento profilattico e sintomatico:

  1. Analgesici (baralgin, sedalgin, ketorol).
  2. Agenti lenitivi (tinture di valeriana e motherwort, tranquillanti - Relanium, fenazepam, ecc.).
  3. Con le vertigini, sono prescritti Bellaspon, Bellatamininal, Cinnarizine.
  4. Il solfato di magnesio aiuta anche ad alleviare la tensione generale ei diuretici aiutano a prevenire l'edema cerebrale.
  5. Si consiglia di utilizzare preparati vascolari (trental, cavinton), nootropi (nootropil, piracetam) e vitamine del gruppo B.

Oltre al trattamento sintomatico, la terapia viene solitamente prescritta per ripristinare la compromissione della funzionalità cerebrale e prevenire le complicanze. La nomina di tale terapia è possibile non prima di 5-7 giorni dopo l'infortunio.

Si raccomanda ai pazienti di assumere farmaci nootropi (Nootropil, Piracetam) e vasotropici (Cavinton, Theonikol). Hanno un effetto benefico sulla circolazione cerebrale e migliorano l'attività cerebrale. La loro ammissione è mostrata per diversi mesi dopo la dimissione dall'ospedale.

reinserimento

L'intero periodo di riabilitazione, che dura a seconda della gravità delle condizioni da 2 a 5 settimane, la vittima deve seguire tutte le raccomandazioni del medico e osservare rigorosamente il riposo a letto. È inoltre severamente vietato qualsiasi stress fisico e mentale. Durante l'anno, è necessario osservare un neurologo per prevenire complicazioni.

Ricorda, dopo aver subito una commozione cerebrale, anche in forma lieve, varie complicazioni possono insorgere sotto forma di sindrome post-traumatica e in persone che abusano di alcol, epilessia. Per evitare questi problemi, deve essere osservato durante un anno presso il medico.

Semplici modi per trattare la commozione cerebrale a casa

Attualmente, l'agitarsi della testa è una delle lesioni alla testa più comuni. È quasi impossibile assicurarsi contro questa patologia, dal momento che può essere guadagnata anche con una banalità frontale con una superficie dura. Molto spesso, tale diagnosi viene fatta ai bambini piccoli a causa di iperattività e curiosità. Poiché la lesione è sempre accompagnata da forte mal di testa, vertigini e nausea, la sua presenza non può essere ignorata, poiché la vittima si trova in una condizione molto seria. Per facilitare il benessere prima della visita dei medici, è importante sapere come trattare la commozione cerebrale a casa.

sintomi

Nella medicina internazionale, la commozione cerebrale si riferisce al danno causato da un ictus intenso, durante il quale il cervello entra in contatto con il cranio. A seconda dell'entità della lesione, al paziente può essere diagnosticata una forma lieve, moderata e grave della malattia. Se la prima fase viene rivelata, il trattamento può essere effettuato a casa, ma a un livello più serio è necessario andare in ospedale. Riconosci questa malattia con i seguenti sintomi:

  • perdita di coscienza a breve termine. Nell'85% dei casi immediatamente dopo la lesione, la persona perde conoscenza per 2-3 minuti. Con una forte lesione, un delitto può durare fino a un'ora;
  • l'aspetto di un mal di testa pronunciato;
  • nausea e vomito;
  • mancanza di coordinamento;
  • sonnolenza;
  • spaccare gli occhi. Difficile da mettere a fuoco, i soggetti sembrano vaghi;
  • intolleranza alla luce intensa e ai suoni forti;
  • il verificarsi di convulsioni.

Subito dopo aver tremato, una persona sperimenta una grande debolezza, le sue gambe iniziano a indebolirsi.

Primo soccorso

Per alleviare la condizione del paziente ed evitare lo sviluppo di complicazioni prima dell'arrivo dei medici, è necessario fornire il primo soccorso. Cosa fare con una commozione cerebrale:

  1. Se la vittima è cosciente, deve essere posta in posizione orizzontale, ma non può addormentarsi. La testa dovrebbe essere sollevata. Prima dell'arrivo dei medici, è necessario monitorare il benessere del paziente e assicurarsi che non perda conoscenza.
  2. Se dopo di ciò una persona è svenuta e non rinsavisce per più di 10 minuti, dovrebbe essere girato sul lato destro, buttando indietro la testa, di fronte al suolo. Quindi, è necessario piegare le gambe sinistra e destra con un angolo di 90 gradi. Questa posizione facilita la saturazione dei polmoni con l'aria e con la nausea contribuisce al rilascio di vomito.
  3. Le ferite sanguinanti devono essere trattate immediatamente con un antisettico e una benda applicata. Anche se una persona afferma di sentirsi bene, gli è vietato alzarsi e ancor più di uscire o lavorare.
  4. Le cure di emergenza includono anche l'applicazione di ghiaccio alla testa. Quando non è a portata di mano, andrà tutto il cibo congelato.

Se un adulto o un adolescente dopo una lesione alla testa è svenuto, è impossibile ritardare la visita dal medico. La vittima è desiderabile per il trasporto su una superficie rigida.

Fare una diagnosi

Prima di prescrivere uno specifico metodo di trattamento, il medico deve assicurarsi che il paziente sia colpito da una commozione cerebrale e non da altre lesioni cerebrali. Per identificare il quadro clinico generale richiede tali esami:

  1. Radiografia del cranio e cervicale. Aiuterà a valutare visivamente lo stato del cranio ed eliminare la presenza di cricche e dislocamento dei dischi cervicali.
  2. Encefalografia. Questo metodo di diagnosi non può essere ignorato, poiché con il suo aiuto è possibile identificare lesioni focali nei capillari cerebrali e iniziare il trattamento nel tempo.
  3. CT. Di solito, i medici lo prescrivono in casi estremi, se ci sono dubbi sulla diagnosi. La tomografia computerizzata è uno dei metodi diagnostici più moderni, durante i quali si possono notare anche minimi cambiamenti nella struttura del cervello.
  4. Controlla lo stato del fondo. Questo esame viene eseguito solo da un oculista, prescritto per rilevare emorragie nell'area degli organi visivi.

Raccomandazioni generali per il trattamento domiciliare

Se al paziente è stata somministrata una forma lieve di anormalità ed è stato inviato a trattare una commozione cerebrale a casa, una stretta osservanza di tutti gli appuntamenti sarebbe una regola importante, altrimenti il ​​processo di recupero sarà ritardato. La maggior parte dei traumatologi consiglia di aderire a tali raccomandazioni:

  1. Rispetto del riposo a letto. I primi 3-4 giorni sono severamente vietati di uscire, a casa è anche preferibile stare in posizione orizzontale, poiché in questo modo il cervello si riprenderà molto più velocemente. Anche con una lesione lieve, ai feriti verrà concessa una licenza per almeno 10 giorni.
  2. I primi tre giorni non sono consigliati per guardare la TV, giocare sul tablet e leggere libri. Queste azioni aumentano l'affaticamento degli occhi e, di conseguenza, le condizioni del paziente possono peggiorare.
  3. Per fornire al cervello la pace completa, è necessario eliminare le esperienze e lo stress.
  4. Nella stanza in cui si trova il paziente, dovrebbe esserci una luce ovattata. Durante il giorno dovresti tenere la finestra con le tende spesse.

Assunzione di farmaci

Durante il periodo di trattamento domiciliare, alcuni gruppi farmaceutici prescrivono anche la vittima. Poiché sono tutti molto attivi ed efficaci, dovrebbero essere utilizzati seguendo rigorosamente le istruzioni e in nessun caso superando il dosaggio. È categoricamente vietato selezionare i farmaci per conto proprio, solo uno specialista esperto può farlo. Come trattare la commozione cerebrale a casa e quali rimedi vengono di solito espulsi?

  • anabolizzanti. Aiutano a ridurre il dolore, sono prescritti, indipendentemente dall'estensione della lesione;
  • sedativi. Ridurre l'eccitabilità del sistema nervoso centrale;
  • sonniferi. Dimesso se il paziente ha iniziato a soffrire di disturbi del sonno;
  • farmaci nootropici. Progettato per ripristinare le fibre cerebrali, i capillari e le terminazioni nervose interessate. Prendi queste pillole con estrema cautela;
  • complessi multivitaminici. Saturano il cervello con vitamine e minerali essenziali, aiutano ad aumentare l'immunità;
  • pillole antiemetiche. Se una persona soffre di nausea e vomito gravi, non si può fare a meno di tali droghe;
  • mezzi per la normalizzazione della circolazione sanguigna.

Metodi tradizionali di trattamento

Molti pazienti sono interessati a: è possibile affrontare la commozione cerebrale con l'aiuto di rimedi popolari? I medici danno una risposta positiva a questa domanda, ma avvertono immediatamente che i decotti e le infusioni di erbe medicinali dovrebbero essere usati solo come terapia ausiliaria, e non quella principale, altrimenti il ​​recupero potrebbe essere ritardato. Affrontare la malattia aiuterà le seguenti ricette:

  1. Infuso di menta, vischio, motherwort e melissa. Prendi le piante nelle stesse proporzioni e trita finemente con un coltello. Dopo di che, un cucchiaio della raccolta versare 400 ml di acqua bollente, lasciare il liquido in infusione per 15 ore. Dopo questo tempo, il farmaco deve essere drenato, prendere 50 ml 4 volte al giorno.
  2. Infuso di camomilla, luppolo, menta e valeriana. Gli ingredienti sono anche presi in proporzioni uguali, 2 cucchiai del brodo risultante viene versato 2 tazze di acqua bollente. La raccolta deve essere insistita per 60 minuti, dopo di che sarà pronta per l'uso. Usa un cucchiaio 6 volte al giorno.

La commozione cerebrale è una patologia abbastanza pericolosa e, in assenza di un trattamento tempestivo, il paziente può sperimentare complicazioni quali disturbi della memoria, cefalea cronica e cattivo odore. Per evitare tutto questo, al primo segno di malattia, è urgente visitare uno specialista che ti diagnostichi e ti dica esattamente come trattare.

Come trattare la commozione cerebrale? Droghe a concussione

Sfortunatamente, le lesioni cerebrali traumatiche non sono affatto considerate rare nella medicina moderna. E non è un segreto per nessuno che tali stati possano essere estremamente pericolosi. E oggi, molte persone sono interessate a domande su come trattare la commozione cerebrale. Quali sono i sintomi di questo infortunio? Qual è la tecnica di primo soccorso in questo caso?

Cos'è una commozione cerebrale?

La commozione cerebrale è una forma lieve di lesione cerebrale traumatica. Secondo le statistiche, oltre l'80% delle lesioni alla testa porta proprio alla commozione cerebrale. Molto spesso, questa condizione non rappresenta una minaccia per la salute e la vita umana, specialmente se sono state fornite tempestivamente assistenza medica. I cambiamenti patologici gravi nella commozione cerebrale sono spesso assenti: possono essere rilevati solo a livello cellulare o addirittura subcellulare.

Le principali cause di commozione cerebrale

Sicuramente quasi tutti sanno che la principale causa di commozione cerebrale è il livido della testa. Tale infortunio è associato ad una caduta o un ictus. A volte la causa è un improvviso cambiamento nella posizione del corpo nello spazio.

Spesso, una caduta da un'altezza, un infortunio sul lavoro, un incidente stradale, ecc. Portano a una commozione cerebrale. Alcuni sport possono anche essere attribuiti a fattori di rischio, inclusi tutti i tipi di arti marziali, così come il calcio, il motociclismo, ecc.

In ogni caso, nessuno è immune dalla caduta e quindi dai tremori. Pertanto, è così importante conoscere i principali sintomi di questa condizione, la tecnica del primo soccorso, poiché a volte questo può salvare la vita di una persona.

Principali sintomi di commozione cerebrale

Prima di imparare a trattare la commozione cerebrale, dovresti avere familiarità con i sintomi principali di questa condizione. Abbastanza spesso, gravi lividi della testa sono accompagnati da perdita di coscienza a breve termine. Dopo che la vittima si riprende, può sentirsi molto nauseato. In circa il 70% dei casi, è seguito da un singolo vomito.

I sintomi includono anche un forte mal di testa. Alcuni pazienti lamentano stanchezza e debolezza. La commozione cerebrale è spesso accompagnata da una pelle pallida. A volte c'è confusione, ad esempio, la vittima potrebbe non ricordare gli eventi accaduti immediatamente prima dell'impatto. Segni di infortunio includono disorientamento nel tempo e nello spazio, respirazione rapida e battito cardiaco, nonché discorsi e disturbi visivi incoerenti.

In ogni caso, un livido alla testa (indipendentemente dalla gravità) richiede un esame urgente da parte di uno specialista. Solo un medico sa esattamente come diagnosticare e trattare la commozione cerebrale.

Caratteristiche dell'età del quadro clinico

Immediatamente vale la pena notare che il quadro clinico dipende in larga misura dal fattore età, che deve certamente essere preso in considerazione durante la diagnosi. Ad esempio, la commozione cerebrale nei neonati e nei bambini in età prescolare è raramente accompagnata da perdita di coscienza. I sintomi principali comprendono nausea, vomito, grave pallore della pelle, sonnolenza.

Molto spesso, la perdita di coscienza si verifica negli adolescenti e negli adulti. Ma nei pazienti anziani, si osservano sintomi come disorientamento nel tempo o nello spazio, nonché mal di testa pulsante, che sono particolarmente intensi nei pazienti ipertesi.

Commozione cerebrale: la gravità della condizione

Ovviamente, un ulteriore trattamento dipende dalla gravità della lesione. Quindi quanto può essere serio un trauma cranico? La gravità in questo caso è determinata in modo molto arbitrario e dipende dai sintomi associati:

  • Con una leggera commozione cerebrale, la perdita di coscienza è assente o dura solo poco tempo ei pazienti, di regola, si sentono relativamente bene.
  • La moderata severità è spesso accompagnata da una leggera contusione cerebrale. La perdita di coscienza può durare fino a 15 minuti, con i feriti che mostrano chiari sintomi di ferita.
  • La forte commozione cerebrale è accompagnata da una perdita prolungata di coscienza, a volte anche da un coma. Spesso, un tale trauma è accompagnato dalla formazione di ematomi in varie parti del cervello. Questo porta alla compressione e alla rottura di alcuni centri nervosi.

Ancora una volta, vale la pena notare che questo sistema è molto impreciso. Per la decisione di una diagnosi più accurata, sono necessari un esame medico e alcuni esami aggiuntivi.

Pronto soccorso per sospetto livido o commozione cerebrale

Naturalmente, il primo soccorso per la commozione cerebrale è estremamente importante. E prima devi chiamare la brigata dell'ambulanza. Allo stesso tempo, si consiglia alla vittima di giacere in una comoda posizione orizzontale. Se non vi è alcun sospetto di lesioni alla spina dorsale, al collo o alle ossa dell'anca, è meglio che il paziente si distenda sul lato destro, girando la testa e piegando le ginocchia. Questa posizione proteggerà una persona dal possibile soffocamento causato dalla caduta della lingua, dalla saliva, dal sangue o dal vomito che penetra nel sistema respiratorio.

Se c'è una ferita sulla testa, si consiglia di applicare una benda o cercare di fermare l'emorragia. La vittima riceverà ulteriore assistenza nel pronto soccorso.

Moderni metodi diagnostici

Quando sono assenti le fratture a concussione delle ossa del cranio. Le informazioni dei testimoni dell'incidente sono estremamente importanti per il medico, dato che ogni sciocchezza è importante qui. Ad esempio, uno specialista deve sapere che tipo di trauma ha causato una commozione cerebrale, quali sintomi sono comparsi nei primi minuti, per quanto tempo la vittima era incosciente, ecc. Inoltre, è necessario informare il medico e altri fatti, come problemi psicologici, alcol, droghe, droghe, ecc.

Naturalmente, dopo un'ispezione visiva, vengono effettuate ulteriori ricerche. In particolare, l'oftalmografia, l'ecografia Doppler, l'elettroencefalografia e la ricerca neurologica possono essere informativi. Ma con il computer e le deviazioni di risonanza magnetica, di regola, non vengono rilevati.

Commozione cerebrale: trattamento

Al primo sospetto di una ferita dovrebbe chiamare la squadra dell'ambulanza. In alcuni casi, la vittima può sentirsi relativamente buona, rifiutando le cure mediche. In nessun caso si può fare questo: solo uno specialista può determinare se una commozione cerebrale abbia effettivamente avuto luogo.

Il trattamento, ovviamente, dipende dalla gravità del danno. Se il paziente è leggermente ferito, può essere dimesso dall'ospedale dopo solo 2-3 giorni Prima di tutto, è necessario ripristinare il normale funzionamento del sistema nervoso. A questo scopo, ai pazienti vengono prescritti farmaci nootropici per commozione cerebrale: "Encephabol", "Pikamilon", "Nootropil", ecc. Inoltre, è necessario interrompere il dolore - i farmaci anestetici in questo caso vengono selezionati individualmente.

Se necessario, al paziente vengono somministrati sedativi, ad esempio la tintura di Corvalolo, Valocordin, valeriana o di madrasa. A volte svolgono una terapia vascolare finalizzata alla normalizzazione della circolazione sanguigna. In alcuni casi, è necessario prendere diuretici (se vi è il sospetto di edema). In ogni caso, solo il medico sa come trattare la commozione cerebrale. E per farlo da soli, a casa è severamente proibito.

Possibili effetti a breve termine e cura del paziente nel periodo post-traumatico

Dopo una commozione cerebrale, sono possibili alcuni effetti collaterali. Ad esempio, molti pazienti si lamentano di mal di testa ricorrenti, che possono essere eliminati con analgesici. A volte c'è una costante nausea, che è accompagnata da vomito. Gli incantesimi vertiginosi possono essere attribuiti agli effetti a breve termine dei tremori. E dopo un trauma, le persone spesso si lamentano dei problemi di concentrazione dell'attenzione, così come delle difficoltà nel compiere qualsiasi azione abituale e consueta (leggere, legare i lacci delle scarpe, ecc.).

Nella maggior parte dei casi, questi disturbi vanno via da soli dopo 7-14 giorni. Tuttavia, una cura adeguata e l'aderenza a determinate regole è ciò che le persone con una diagnosi di commozione cerebrale hanno bisogno. Il trattamento continua dopo la dimissione dall'ospedale. Cos'è?

Affinché il corpo si riprenda più velocemente, si consiglia al paziente di rispettare il riposo a letto. Calma, mancanza di stress e sforzo fisico: questo è ciò che aiuterà una persona a recuperare più velocemente. Questo è il motivo per cui i medici proibiscono alle vittime di ascoltare musica ad alto volume, leggere, guardare la TV a lungo, fare sport, ecc. La quantità minima di stimoli esterni aiuterà una persona a riprendersi molto più velocemente. Se, dopo due settimane, i sintomi non sono scomparsi, vale la pena visitare di nuovo il medico e fare ulteriori ricerche.

Possibili complicazioni

Sfortunatamente, in alcuni casi, la commozione cerebrale, anche con il trattamento, può portare ad alcune complicazioni. In particolare, spesso si verificano disturbi vasomotori, tra cui affaticamento generale costante, problemi di concentrazione, mal di testa e vertigini, che sono aggravati dallo sforzo fisico. Così come frequenti e forti sbalzi di sangue alla testa, si alterna bruscamente con il pallore generale della pelle.

Inoltre, la commozione cerebrale può anche influenzare lo stato psicologico. Spesso le lesioni portano a labilità emotiva, aumentata irritabilità, un brusco cambiamento di emozioni, stupore e nevrosi. Psicosi molto meno spesso osservate, che sono accompagnate da allucinazioni e delusioni. Nel gruppo a rischio in questo caso, gli atleti professionisti, in particolare i pugili, che ricevono colpi alla testa e, di conseguenza, tremori di vari gradi di gravità sono quasi costanti. Spesso in questi casi si sviluppano demenza e altri disturbi.