Decodifica EEG nei bambini

Epilessia

Elettroencefalografia o EEG è uno studio altamente informativo delle caratteristiche funzionali del sistema nervoso centrale. Attraverso questa diagnostica, vengono determinati i possibili malfunzionamenti del sistema nervoso centrale e le loro cause. La decodifica dell'EEG in bambini e adulti fornisce un quadro dettagliato dello stato del cervello e della presenza di anomalie. Consente di identificare le singole aree interessate. I risultati determinano la natura neurologica o psichiatrica delle patologie.

Gli aspetti prerogativi e le carenze del metodo EEG

I neurofisiologi e i pazienti stessi preferiscono la diagnostica EEG per diversi motivi:

  • l'affidabilità dei risultati;
  • nessuna controindicazione per ragioni mediche;
  • la capacità di eseguire ricerche in uno stato dormiente e persino inconscio del paziente;
  • mancanza di sesso e limiti di età per la procedura (l'EEG è fatto sia per i neonati che per gli anziani);
  • accessibilità economica e territoriale (l'indagine ha un costo contenuto e viene effettuata in quasi tutti gli ospedali distrettuali);
  • costi di tempo insignificanti per effettuare il solito elettroencefalogramma;
  • indolenzimento (durante la procedura, il bambino può essere capriccioso, ma non dal dolore, ma dalla paura);
  • innocuità (gli elettrodi attaccati alla testa registrano l'elettroattività delle strutture cerebrali, ma non hanno alcun effetto sul cervello);
  • la possibilità di condurre più esami per tracciare le dinamiche della terapia prescritta;
  • interpretazione operativa dei risultati per la diagnosi.

Inoltre, per l'EEG non viene fornito un addestramento preliminare. Gli svantaggi del metodo includono la possibile distorsione degli indicatori per i seguenti motivi:

  • stato psico-emotivo instabile del bambino al momento dello studio;
  • mobilità (durante la procedura è necessario osservare la natura statica della testa e del corpo);
  • l'uso di medicinali che influenzano l'attività del sistema nervoso centrale;
  • fame (riducendo il livello di zucchero sullo sfondo della fame colpisce il cervello);
  • malattie croniche degli organi della visione.

Nella maggior parte dei casi, i motivi elencati possono essere eliminati (per condurre uno studio durante il sonno, per interrompere l'assunzione di farmaci, per fornire al bambino un atteggiamento psicologico). Se il medico ha prescritto l'elettroencefalografia al bambino, lo studio non può essere ignorato.

Indicazioni per l'esame

Le indicazioni per la nomina di una diagnosi funzionale del sistema nervoso di un bambino possono essere di tre tipi: controllo e terapeutico, conferma / rifiuto, sintomatico. Le prime sono ricerche obbligatorie dopo le operazioni neurochirurgiche comportamentali e le procedure di controllo e profilassi per l'epilessia, l'idropisia cerebrale o l'autismo diagnosticati in precedenza. La seconda categoria è l'ipotesi medica per la presenza di neoplasie maligne nel cervello (l'EEG è in grado di rilevare una lesione atipica prima della rivelazione mediante risonanza magnetica).

Sintomi di ansia per i quali è prescritta la procedura:

  • Ritardo del bambino nello sviluppo del linguaggio: pronuncia alterata dovuta a malfunzionamento funzionale del sistema nervoso centrale (disartria), frustrazione, perdita di attività del linguaggio a causa di danni organici a determinate aree del cervello responsabili della parola (afasia), balbuzie.
  • Convulsioni improvvise e incontrollabili nei bambini (possibilmente crisi epilettiche).
  • Svuotamento incontrollato della vescica (enuresi).
  • Eccessiva mobilità ed eccitabilità dei bambini (iperattività).
  • Movimento incosciente del bambino durante il sonno (sonnambulismo).
  • Commozioni cerebrali, lividi e altre ferite alla testa.
  • Mal di testa sistematica, vertigini e svenimenti, di natura incerta dell'origine.
  • Spasmi muscolari involontari ad un ritmo accelerato (tic nervoso).
  • Incapacità di concentrazione (distrazione dell'attenzione), diminuzione dell'attività mentale, disturbi della memoria.
  • Disturbi psico-emotivi (cambiamento dell'umore irragionevole, tendenza all'aggressione, psicosi).

Come ottenere i risultati giusti?

L'EEG cerebrale nei bambini in età prescolare e scolare, il più delle volte, viene eseguito in presenza di genitori (i bambini vengono tenuti tra le braccia). La formazione speciale non è fatta, i genitori dovrebbero seguire alcune semplici raccomandazioni:

  • Ispezionare attentamente la testa del bambino In presenza di piccoli graffi, ferite, graffi, informi il medico. Gli elettrodi non sono attaccati alle aree con epidermide danneggiata (pelle).
  • Dai da mangiare al bambino. Lo studio è condotto a stomaco pieno, in modo da non lubrificare gli indicatori. (Dal menu è necessario escludere i dolci contenenti cioccolato, che eccita il sistema nervoso). Per quanto riguarda i lattanti, devono essere nutriti immediatamente prima della procedura in un istituto medico. In questo caso, il bambino si addormenterà tranquillamente e condurrà uno studio durante il sonno.

È importante cancellare il farmaco (se il bambino riceve un trattamento su base continuativa, è necessario informare il medico). I bambini di età scolastica e prescolare devono essere spiegati cosa devono fare e perché. Il giusto atteggiamento mentale aiuterà a evitare un'eccessiva emotività. Ti è permesso portare giocattoli (esclusi i gadget digitali).

Dovrebbe essere rimosso dalla testa di forcine, fiocchi, rimuovere gli orecchini dalle orecchie. Le ragazze non si intrecciano i capelli in trecce. Se l'EEG viene ripetuto, è necessario prendere il protocollo dello studio precedente. Prima dell'esame, il bambino deve farsi lavare i capelli e il cuoio capelluto. Una delle condizioni è il benessere di un piccolo paziente. Se il bambino ha il raffreddore o ci sono altri problemi di salute, è meglio posticipare la procedura fino al completo recupero.

La metodologia del

Secondo il metodo di conduzione, l'elettroencefalogramma è vicino all'elettrocardiografia cardiaca (ECG). In questo caso, vengono utilizzati anche 12 elettrodi, che sono posizionati simmetricamente sulla testa in certe aree. L'imposizione e il fissaggio dei sensori alla testina vengono eseguiti nell'ordine rigoroso. Il cuoio capelluto nei punti di contatto con gli elettrodi viene trattato con gel. I sensori installati sono fissati sulla parte superiore con un cappuccio medico speciale.

Per mezzo di morsetti, i sensori sono collegati a un elettroencefalografo - un dispositivo che registra le caratteristiche dell'attività cerebrale e riproduce i dati su un nastro di carta sotto forma di un'immagine grafica. È importante che il piccolo paziente tenga la testa dritta per tutta la durata dell'esame. L'intervallo di tempo della procedura insieme al test obbligatorio è di circa mezz'ora.

Il test per la ventilazione è condotto per bambini da 3 anni. Per controllare la respirazione, al bambino verrà offerto di gonfiare un palloncino per 2-4 minuti. Questo test è necessario per stabilire possibili neoplasie e diagnosticare l'epilessia latente. Deviazione nello sviluppo dell'apparato del discorso, le reazioni mentali aiuteranno a identificare la stimolazione della luce. Una versione approfondita dello studio, prodotta sul principio del monitoraggio giornaliero Holter in cardiologia.

Il bambino indossa un cappuccio per 24 ore, mentre un piccolo dispositivo situato sulla cintura registra continuamente i cambiamenti nell'attività del sistema nervoso nel suo complesso e delle singole strutture cerebrali. Il giorno dopo, il dispositivo e il cappuccio vengono rimossi e il medico analizza i risultati. Tale studio è di fondamentale importanza per il rilevamento dell'epilessia nel periodo iniziale del suo sviluppo, quando i sintomi non appaiono ancora spesso e chiaramente.

Interpretazione dei risultati dell'elettroencefalogramma

Solo un neurofisiologo o un neuropatologo altamente qualificato dovrebbero occuparsi della decodifica dei risultati ottenuti. Sul grafico è abbastanza difficile determinare deviazioni dalla norma, se non sono chiaramente espresse. In questo caso, gli indicatori standard possono essere interpretati in modo diverso a seconda della categoria di età del paziente e dello stato di salute al momento della procedura.

La persona non professionale per comprendere correttamente le prestazioni è quasi oltre il potere. Il processo di decodifica dei risultati può richiedere diversi giorni, a causa della scala del materiale analizzato. Un medico deve valutare l'attività elettrica di milioni di neuroni. La valutazione del bambino EEG è complicata dal fatto che il sistema nervoso è in uno stato di maturazione e di crescita attiva.

L'elettroencefalogramma registra i principali tipi di attività del cervello del bambino, mostrandoli sotto forma di onde, che sono valutati da tre parametri:

  • La frequenza delle oscillazioni dell'onda. Il cambiamento nello stato delle onde nel secondo intervallo di tempo (oscillazioni) viene misurato in Hz (Hertz). In conclusione, viene registrato il valore medio ottenuto dall'attività media delle onde al secondo in diverse sezioni del grafico.
  • La grandezza dell'onda cambia o ampiezza. Riflette la distanza tra i picchi opposti dell'attività delle onde. Misurato in μV (microvolt). Il protocollo descrive gli indicatori (comuni) più caratteristici.
  • Fase. Secondo questo indicatore (il numero di fasi per oscillazione), viene determinato lo stato corrente del processo o il suo cambio di direzione.

Inoltre, vengono presi in considerazione il ritmo del cuore e la simmetria dell'attività dei neutroni negli emisferi (destra e sinistra). L'indicatore principale stimato dell'attività cerebrale è il ritmo che viene generato e regolato dalla struttura più complessa del cervello (talamo). Il ritmo è determinato dalla forma, dall'ampiezza, dalla regolarità e dalla frequenza delle oscillazioni dell'onda.

Tipi e norme dei ritmi

Ciascuno dei ritmi è responsabile dell'una o dell'altra attività cerebrale. Per decodificare un elettroencefalogramma, sono presi diversi tipi di ritmi, indicati con lettere dell'alfabeto greco:

  • Alfa, Betta, Gamma, Kappa, Lambda, Mu - caratteristica del paziente sveglio;
  • Delta, Theta, Sigma - caratteristiche dello stato del sonno o presenza di patologie.

La manifestazione del primo tipo:

  • ritmo α Ha un'ampiezza standard fino a 100 μV, frequenze - da 8 Hz a 13. È responsabile dello stato di calma del cervello del paziente, nel quale vengono annotati i suoi valori di ampiezza più alti. Quando viene attivata la percezione visiva o l'attività cerebrale, il ritmo alfa viene parzialmente o completamente inibito (bloccato).
  • ritmo β La frequenza delle oscillazioni nella norma va da 13 Hz a 19, l'ampiezza simmetrica in entrambi gli emisferi va da 3 μV a 5. La manifestazione dei cambiamenti si osserva nello stato di eccitazione psico-emozionale.
  • ritmo γ. Normalmente, ha un'ampiezza bassa fino a 10 μV, la frequenza di oscillazione varia da 120 Hz a 180. Nell'EEG, è determinata con maggiore concentrazione e tensione mentale.
  • ritmo κ Gli indicatori digitali delle fluttuazioni vanno da 8 Hz a 12.
  • λ-ritmo. È incluso nel lavoro generale del cervello quando la concentrazione visiva è necessaria al buio o con gli occhi chiusi. Fermando lo sguardo ad un certo punto, i blocchi del ritmo λ. Ha una frequenza da 4 Hz a 5.
  • μ ritmo. È caratterizzato dallo stesso intervallo del ritmo α. Manifestato con l'attivazione dell'attività mentale.

La manifestazione del secondo tipo:

  • δ ritmo. Normalmente registrato in uno stato di sonno profondo o coma. La manifestazione della veglia può indicare il cancro o cambiamenti distrofici nella zona del cervello da cui il segnale è ricevuto.
  • τ ritmo. Varia da 4 Hz a 8. Il processo di avvio viene eseguito in uno stato di sospensione.
  • Σ-ritmo. La frequenza varia da 10 Hz a 16. Si verifica nella fase di addormentarsi.

L'insieme delle caratteristiche di tutti i tipi di ritmo cerebrale determina l'attività bioelettrica del cervello (BEA). Secondo gli standard, questo parametro di valutazione dovrebbe essere caratterizzato come sincrono e ritmico. Altre opzioni per la descrizione di BEA nella conclusione di un medico indicano violazioni e patologie.

Possibili disturbi EEG

Disturbi dei ritmi, assenza / presenza di determinati tipi di ritmo, asimmetria degli emisferi indicano malfunzionamenti dei processi cerebrali e presenza di malattie. L'asimmetria del 35% o più può essere un segno di una cisti o di un tumore.

Oltre ai parametri descritti, viene presa in considerazione l'età del bambino in esame. Nei neonati fino a sei mesi, l'indice quantitativo delle oscillazioni theta è in continuo aumento, mentre le oscillazioni delta stanno diminuendo. Dall'età di sei mesi, questi ritmi stanno rapidamente svanendo e alfa, al contrario, si stanno formando attivamente. Fino a scuola, esiste una sostituzione stabile di onde theta e delta per le onde β e α. Durante la pubertà prevale l'attività del ritmo alfa. La formazione finale di un insieme di parametri d'onda o BEA è completata dalla maggiore età.

Malfunzionamenti dell'attività bioelettrica

La bioelettricità relativamente stabile con segni di parossismo, indipendentemente dall'area del cervello, dove si manifesta, indica la prevalenza dell'eccitazione rispetto all'inibizione. Questo spiega la presenza di cefalea sistematica e malattia neurologica (emicrania). La combinazione di bioelettricità patologica e parossismo è uno dei segni dell'epilessia.

Opzioni avanzate

Quando decodifica i risultati, vengono prese in considerazione eventuali sfumature. La decrittografia di alcuni di essi è la seguente. Segni di frequente irritazione delle strutture cerebrali indicano una violazione del processo di circolazione del sangue nel cervello, insufficienza di sangue. L'attività anormale focale dei ritmi è un segno di suscettibilità all'epilessia e alla sindrome convulsiva. La discrepanza tra la maturità neurofisiologica e l'età del bambino indica ritardo nello sviluppo.

L'interruzione dell'attività delle onde è indicativa delle lesioni cerebrali traumatiche trasferite. La predominanza di scariche attive da qualsiasi struttura cerebrale e la loro amplificazione durante lo sforzo fisico può causare gravi disturbi nel funzionamento degli apparecchi acustici, degli organi visivi e provocare una perdita di coscienza a breve termine. Nei bambini con tali manifestazioni, è necessario controllare rigorosamente lo sport e altre attività fisiche. Il ritmo alfa lento può essere la causa dell'aumentato tono muscolare.

Le diagnosi più comuni basate sull'EEG

Le malattie comuni che vengono diagnosticate da un neurologo nei bambini dopo lo studio includono:

  • Tumore cerebrale di diversa eziologia (origine). La causa della patologia rimane poco chiara.
  • Lesione cerebrale traumatica.
  • Infiammazione simultanea del rivestimento del cervello e del midollo (meningoencefalite). La causa, più spesso, è l'infezione.
  • Accumulo anomalo di fluido nelle strutture del cervello (idrocefalo o idropisia). La patologia è innata. Molto probabilmente, nel periodo perinatale, la donna non ha subito screening obbligatori. O l'anomalia si è sviluppata a causa di un trauma ricevuto dal bambino durante il parto.
  • Malattia neuropsichiatrica cronica con crisi convulsive caratteristiche (epilessia). I fattori che provocano sono: ereditarietà, traumi durante il parto, infezioni trascurate, comportamento antisociale di una donna durante il trasporto di un bambino (tossicodipendenza, alcolismo).
  • Emorragia nella sostanza del cervello, a causa della rottura dei vasi sanguigni. Può essere innescato da pressione alta, lesioni alla testa, blocco dei vasi sanguigni con escrescenze di colesterolo (placche).
  • Paralisi cerebrale (CP). Lo sviluppo della malattia inizia nel periodo prenatale sotto l'influenza di fattori avversi (carenza di ossigeno, infezioni intrauterine, esposizione all'alcool o tossine farmacologiche) o trauma cranico durante il parto.
  • Movimento inconscio durante il sonno (sonnambulismo, sonnambulismo). Non c'è una spiegazione esatta del motivo. Presumibilmente, queste possono essere anomalie genetiche o l'influenza di fattori naturali avversi (se il bambino si trovava in un'area pericolosa per l'ambiente).

epilessia

L'elettroencefalogramma consente di stabilire il focus e il tipo di malattia. Le caratteristiche distintive del grafico sono le seguenti modifiche:

  • onde ad angolo acuto con forte ascesa e caduta;
  • le onde con il picco lento pronunciate si uniscono a quelle lente;
  • un forte aumento dell'ampiezza di diverse unità di kmV.
  • durante il test per l'iperventilazione, restringimento e vasospasmo sono registrati.
  • durante la fotostimolazione compaiono reazioni insolite al test.

Lesione cerebrale traumatica

Le modifiche al grafico dipendono dalla gravità della lesione. Più forte è il colpo, più luminose saranno le manifestazioni. L'asimmetria dei ritmi indica un trauma non complicato (lieve commozione cerebrale). Onde δ non caratterizzate accompagnate da lampi luminosi di δ- e τ-ritmo e squilibrio del ritmo α possono essere un segno di sanguinamento tra le meningi e il cervello.

Un'area danneggiata del cervello si dichiara sempre di maggiore attività di natura patologica. Con la scomparsa dei sintomi della commozione cerebrale (nausea, vomito, forti mal di testa), le anomalie EEG saranno ancora registrate. Se, al contrario, i sintomi e gli indici dell'elettroencefalogramma si deteriorano, un possibile danno cerebrale sarebbe una possibile diagnosi.

In base ai risultati, il medico può raccomandare o obbligare a sottoporsi a ulteriori procedure diagnostiche. Se necessario, un esame dettagliato del tessuto cerebrale, piuttosto che le sue caratteristiche funzionali, viene assegnato alla risonanza magnetica (MRI). Al momento della rilevazione del processo tumorale dovrebbe fare riferimento alla tomografia computerizzata (CT). La diagnosi finale è fatta dal neuropatologo, riassumendo i dati riflessi nella conclusione elettroencefalografica clinica e i sintomi del paziente.

Tutto sulla procedura EEG (elettroencefalogramma) del cervello nei bambini

L'EEG cerebrale nei bambini è uno dei metodi per studiare il lavoro del sistema nervoso centrale, che è ampiamente usato nella moderna pediatria. L'elettroencefalogramma consente di analizzare gli impulsi elettrici del cervello, in base ai quali il medico può identificare alcune malattie nel bambino e prescrivere il trattamento necessario.

L'essenza dello studio

Cosa mostra l'EEG del cervello? Questo studio è condotto per bambini di età diverse, per determinare lo stato e il funzionamento del suo sistema nervoso, che si basa sui neuroni. Tutte queste cellule possono creare e trasmettere impulsi elettrici tra loro, creando l'attività bioelettrica del cervello. Il risultato del sondaggio è un elettroencefalogramma - un insieme di curve che riflettono i processi nel cervello di un bambino durante diversi periodi (sonno, veglia, riposo, ecc.).

I medici dicono che la diagnostica funzionale:

Il medico può prescrivere un EEG quando ci sono lamentele da parte del bambino o dei suoi genitori su:

  • Sincope regolarmente ripetitiva.
  • I momenti in cui il bambino si blocca e smette di rispondere a tutto ciò che lo circonda.
  • Lesione cerebrale trasferita, anche in caso di caduta o di colpire.
  • Un bambino in età scolare prova strane sensazioni che non riesce a spiegare.

L'esame ripetuto può essere prescritto da un neurologo se il bambino ha:

  1. Epilessia.
  2. Convulsioni, la cui natura non poteva essere determinata.
  3. Lesione cerebrale traumatica.
  4. Vari disturbi del sonno.
  5. Durante il periodo di riabilitazione dopo le operazioni neurochirurgiche posposte.
  6. Sospetto tumore
  1. Patologia perinatale (in un bambino, idrocefalo, ecc.).
  2. Circolazione cerebrale interrotta.
  3. Diagnosticato con malattie infiammatorie del cervello.
  4. Autismo o paralisi cerebrale.
  5. Ritardo nello sviluppo fisico o psicologico, la cui causa non è stata scoperta.

L'elettroencefalogramma fornisce risposte a tali domande:

  • Ci sono focolai di attività convulsa nel cervello e dove si trovano?
  • A che punto è la malattia ora - progredisce, regredisce o passa invariato in un certo periodo di tempo.
  • Il trattamento è efficace?

L'EEG del cervello, che viene fatto al bambino, aiuta non solo a identificare i problemi esistenti, ma anche a scegliere il trattamento giusto. Se il bambino non ha gravi anomalie che richiedono terapia, ma ci sono problemi nello sviluppo o nel comportamento, allora l'esame permette al neurologo di determinare le cause di questa condizione.

Preparazione per il sondaggio

Prima di fare un encefalogramma a un bambino, deve essere preparato per la procedura imminente, poiché consiste nell'installazione di sensori speciali sulla testa del bambino. Pertanto, il giorno prima, i bambini hanno bisogno di lavarsi bene i capelli.

È effettuato ai bambini solo nello stato di sonno. Pertanto, se ti è stato assegnato un EEG, considera il programma del sonno del bambino. Immediatamente prima di questo, si consiglia al bambino di nutrirsi da una bottiglia. Ai bambini allattati al seno deve essere somministrato latte materno espresso.

Ascoltiamo gli esperti. Vladislav Lebedev, dottore in diagnostica funzionale del Centro scientifico per la salute dei bambini, parla della preparazione di un bambino per la procedura:

Per i bambini di età superiore a 1 anno, gli esami vengono eseguiti allo stato di veglia. È importante che in questo momento si sia comportato con calma e, se necessario, ha soddisfatto tutte le richieste del medico. È molto difficile in caso di esame di bambini di 2-3 anni, quindi i genitori sono invitati a prepararli psicologicamente. Per questo è necessario:

  1. Parla con il bambino, presentandogli il prossimo sondaggio, come un gioco emozionante. Ad esempio, offrigli il tempo di essere un supereroe.
  2. Porta con te i tuoi giocattoli o libri preferiti. Questo darà l'opportunità di distogliere l'attenzione del bambino durante l'EEG del cervello.
  3. Evitare i capricci aiuterà l'alimentazione prima della procedura. È anche importante considerare la modalità del giorno, in modo che il bambino in quel momento non fosse troppo stanco o assonnato.
  4. Durante lo studio, il medico può chiedere alla briciola di chiudere o aprire gli occhi, respirare uniformemente, ecc. Pertanto, i genitori dovrebbero provare in anticipo tali richieste.
  1. Quando si inserisce un dispositivo speciale sulla testa, è possibile includere il soggetto in questo processo, chiedergli di tenere qualcosa, ecc.
  2. Se il paziente sta assumendo farmaci, allora prima dell'EEG non possono essere abbandonati. L'eccezione è costituita da farmaci anticonvulsivi che devono essere annullati 3 giorni prima dell'esame.
  3. Dalla testa del bambino è necessario rimuovere qualsiasi gioiello, le ragazze si sciolgono i capelli.
  4. La procedura non ha controindicazioni da condurre, ma dovrebbe essere rimandata se il bambino ha la tosse o il naso che cola.

L'EEG del cervello viene eseguito in una stanza insonorizzata e a prova di luce, in cui si trovano il divano e il dispositivo di registrazione. Per fare ciò, viene applicato un cappuccio speciale sulla testa, che ha la forma di una maglia di gomma o di un cappuccio di stoffa con elettrodi, a cui vengono inoltre aggiunti sensori.

Caratteristiche dell'EEG

L'ordine del cervello EEG dipende sempre da quanti anni ha il bambino. I bambini sono sdraiati sul fasciatoio o la mamma tra le sue braccia. La cosa principale che il bambino ha dormito in questo momento. I bambini che cominciano a essere cattivi devono prima essere rassicurati. La durata della procedura è di 20 minuti, durante i quali è necessario determinare l'attività del cervello a riposo. L'indagine sui bambini più grandi è più difficile. Il soggetto è posto su un divano in posizione reclinata. È impossibile che la testa si pieghi in avanti, altrimenti potrebbero esserci delle distorsioni nelle letture. Il bambino in questo momento dovrebbe essere il più rilassato possibile. L'EEG del cervello consiste nelle seguenti fasi:

  • Fissando l'attività del cervello e registrando la curva in uno stato calmo.
  • Il campione con occhi aperti e chiusi, che aiuta a determinare il lavoro del cervello nella fase di iniziare il lavoro o la transizione a uno stato di riposo. Per questo, il medico chiederà al bambino di chiudere o aprire gli occhi in determinati momenti.

Su quali esempi esistono e perché vengono eseguiti:

  • Test con iperventilazione, per il quale al paziente verrà chiesto di fare respiri profondi, ma non frequenti o esalazioni, offrendo di soffiare una candela o soffiare su un oggetto caldo. Un tale studio consente di rilevare un tumore o una forma nascosta di epilessia.
  • Test con fotostimolazione. Usa una lampadina, che a un certo ritmo emette bagliori. Il bambino in questo momento è con gli occhi chiusi, ma vede uno sfarfallio. Grazie a questo metodo è possibile valutare lo sviluppo del bambino.

Questa procedura dura in media circa 30 minuti, anche se possono esserci casi in cui il medico consiglia di eseguire ulteriori test utilizzando uno stimolatore del suono, un adattamento scuro e altri metodi.

Risultato EEG


Il documento medico, che è formato in base ai risultati dell'EEG del cervello, è chiamato elettroencefalogramma, in cui l'attività dei neuroni è mostrata sotto forma di linee curve. A causa del fatto che oggi il risultato è registrato su un computer, il medico ha l'opportunità di semplificare l'analisi dei dati. Le nuove tecnologie consentono di calcolare i dati esatti che in seguito aiuteranno i medici a stabilire la diagnosi corretta.

I genitori, dopo aver ricevuto il risultato EEG, non dovrebbero cercare di decifrarlo da soli. Questo dovrebbe essere fatto dal medico curante, perché l'attività degli impulsi cerebrali sarà individualizzata per ciascun paziente, specialmente quando si tratta di bambini. Pertanto, solo un neurologo può fare una diagnosi basata sull'EEG del cervello. Allo stesso tempo, terrà conto dei risultati di ulteriori indagini e analisi, conclusioni di altri specialisti, ecc.

I dati del sondaggio catturano i ritmi del cervello. Di conseguenza, puoi vedere i dati su:

  1. Il ritmo alfa, che nello stato normale è fissato sotto gli emisferi del cervello. Se la sua ampiezza e frequenza sono violate, allora la loro localizzazione in una certa area diventa evidente. Questo può indicare un tumore, un'emorragia o altri traumi. Indipendentemente dall'età del bambino, un'anomalia del ritmo alfa indica un ritardo dello sviluppo.
  2. Il ritmo beta può essere fissato esclusivamente sulla fronte. Se il ritmo viene spostato in altre parti del cervello, allora possiamo parlare di ritardo mentale. Quando l'infiammazione o la commozione cerebrale del cervello, la frequenza o l'ampiezza del ritmo beta verrà modificata sul risultato dell'EEG.
  3. Ritmo theta e ritmo delta. Questi indicatori sono registrati durante il sonno infantile. Se gli indicatori sono frammentati, il medico diagnostica la demenza e una tendenza a tutti i tipi di nevrosi e psicosi. Se viene rilevata un'onda acuta o un flash durante l'EEG cerebrale, ciò può essere la prova della presenza di epilessia.

Va notato che l'EEG del cervello è uno studio assolutamente sicuro che può essere eseguito un numero illimitato di volte, se ce n'è bisogno. È importante che i genitori mantengano in sé tutti i risultati dell'esame, perché durante l'infanzia si verifica solo lo sviluppo del sistema nervoso del bambino e le sue caratteristiche possono cambiare significativamente nel tempo. Confrontando i protocolli dell'encefalografia, il medico sarà in grado di monitorare le dinamiche dello sviluppo del cervello e in qualsiasi momento determinare l'immagine complessiva della malattia.

L'attività dei neuroni è uno degli indicatori più importanti con cui valutare il complesso funzionamento del sistema nervoso. E l'unico modo sicuro e molto efficace per farlo è la procedura EEG del cervello. Viene utilizzato per la diagnosi e il monitoraggio del trattamento. Pertanto, se il medico consiglia di sottoporsi a questo esame, non è necessario rifiutarlo. Chiedi al medico come preparare correttamente il bambino per la procedura e sostenere il bambino in quel giorno.

Elettroencefalografia di un bambino - come prepararsi e come farlo

L'elettroencefalogramma (EEG) è una delle molte tecniche per studiare lo stato del sistema nervoso centrale. Nel processo di registrazione dell'encefalogramma di impulsi elettrici, che crea il cervello del bambino.

Con la presenza o l'assenza di determinati impulsi (onde), un neuropatologo o neurofisiologo può fare una conclusione abbastanza precisa sulla presenza di alcune malattie del SNC in un bambino (ad esempio, epilessia, convulsioni). Sulla base dei risultati dell'EEG, può essere prescritto il trattamento specifico necessario.

Cos'è un elettroencefalogramma

Per capire cos'è un EEG, è necessario ricordare l'attività elettrica dei tessuti e delle cellule cerebrali. Il risultato di un EEG è una curva che è costruita da un dispositivo speciale (elettroencefalografo) basato sulla registrazione delle oscillazioni degli impulsi elettrici del cervello.

Determinare l'attività delle cellule cerebrali è necessario per valutare lo stato funzionale del sistema nervoso, cioè, in modo armonioso e corretto, il cervello controlla tutti i sistemi vitali e l'attività nervosa più elevata. La coerenza e l'interazione delle varie strutture è determinata anche sulla base di determinati ritmi. In diversi periodi di attività o, al contrario, riposo, questi ritmi cambiano.

A chi viene assegnato un encefalogramma

L'ELETTROENCEFALOGRAMMA nei bambini di qualsiasi età viene effettuato solo su prescrizione di un neuropatologo pediatrico. I genitori devono chiedere aiuto a questo specialista e condurre uno studio di questo tipo se il bambino osserva:

  • ripetuti svenimenti ripetuti;
  • crisi non spiegate, quando il bambino smette di rispondere agli altri, come se si fermasse nello spazio;
  • condizione dopo lesione cerebrale traumatica;
  • il bambino più grande (scolaro) descrive strane emozioni e sensazioni.

Un neuropatologo deve prescrivere il monitoraggio EEG, cioè l'encefalografia ripetuta con una certa frequenza, se viene diagnosticato un bambino di qualsiasi età:

  • convulsioni di origine sconosciuta;
  • epilessia (per valutare il danno alle strutture cerebrali, l'efficacia della terapia specifica e la possibilità della sua cancellazione);
  • disturbi del sonno persistenti (sonnambulismo e altri);
  • c'è il sospetto di formazione di tumori;
  • trauma cranico (per valutare la gravità delle lesioni esistenti e le loro dinamiche sotto l'influenza del trattamento);
  • periodo di riabilitazione dopo chirurgia neurochirurgica;
  • disturbi della circolazione cerebrale nel primo periodo;
  • processi infiammatori cerebrali (meningite, aracnoidite e meningoencefalite di qualsiasi eziologia);
  • patologia perinatale, in particolare idrocefalo (nei neonati e nei bambini piccoli);
  • paralisi cerebrale, così come l'autismo;
  • diverse opzioni naturali non spiegate per il ritardo dello sviluppo mentale e fisico (enuresi, balbuzie).

Come sono controindicazioni per EEG per i bambini?

Attualmente, indipendentemente dall'età del bambino, non ci sono controindicazioni assolute a questo tipo di studio diagnostico. Se il bambino soffre di un disturbo mentale pronunciato, è possibile una sedazione a breve termine, che viene eseguita da anestesisti pediatrici durante il periodo EEG.

Obiettivi elettroencefalografici

La diagnostica EEG consente al neuropatologo (non al paziente e ai suoi genitori) di valutare i seguenti punti:

  • cambiare i periodi di veglia e sonno;
  • la natura e la gravità delle violazioni del cervello;
  • localizzazione del focus patologico;
  • efficacia della terapia prescritta (in particolare, farmaci antiepilettici).

In futuro, sulla base dei risultati dell'EEG, si tratterà della conclusione sulla necessità (o meno) di studi più complessi, costosi e non sicuri (tomografia computerizzata).

Preparazione per lo studio

Le regole di preparazione sono abbastanza standard, ma è consigliabile coordinarle con un neurologo. Le regole generali includono:

  • 3 giorni prima della data prevista per l'esame, tutti i farmaci anticonvulsivanti devono essere cancellati;
  • il cuoio capelluto e i capelli devono essere completamente puliti e asciutti, senza l'uso di cosmetici;
  • nelle ragazze, i capelli lunghi dovrebbero essere sciolti (senza trecce e code), gioielli e orecchini dovrebbero essere rimossi;
  • un bambino in una forma accessibile alla sua età dovrebbe essere spiegato che un cappello speciale sarà messo sulla sua testa, ma non fa male e non puoi toglierlo da solo;
  • in modo che il bambino fosse il più calmo possibile, puoi prendere il suo giocattolo preferito;
  • a casa puoi giocare a un gioco simile (vestendo un casco speciale o un casco giocattolo) in modo che questa procedura per il bambino non sia inaspettata e spaventosa.

Nelle stanze in cui viene condotta la diagnostica EEG per i bambini, il dipendente svolge attività di ricerca sotto forma di un gioco in modo che il risultato dello studio sia informativo.

Procedura di studio

Durante un EEG, il bambino giace su un divano o si siede su una sedia. I genitori, se necessario, provvedono all'immobilità del bambino (per evitare interferenze), trattenendolo o distraendolo con un giocattolo.

Gli elettrodi sulla superficie della testa vengono fissati indossando un casco da cappello, con registrazione a lungo termine, sono inoltre fissati con colla.

Ci sono diverse opzioni per EEG:

  • routine - entro 10-15 minuti i biopotenziali del cervello sono fissi; inoltre prodotto le cosiddette provocazioni: l'influenza della luce intensa, la respirazione profonda;
  • a lungo tenendo conto del sonno durante il giorno;
  • lungo durante tutto il periodo del sonno notturno;
  • con privazione del sonno - nei bambini è usato molto raramente, solo in caso di emergenza.

Quale variante di EEG è necessaria in ogni caso particolare - decide il medico.

Risultati EEG

La figura EEG (curva) è rilasciata al paziente o ai suoi genitori sulle sue mani, insieme a una descrizione. Dovrebbe riflettere i seguenti punti:

  • indicazione del ritmo, della sua frequenza e localizzazione;
  • la presunta natura del danno;
  • diagnosi preliminare.

Ritmo alfa

In condizioni normali, un ritmo alfa dovrebbe essere registrato su entrambi gli emisferi. Violazione della sua frequenza, ampiezza, localizzazione preferenziale in una certa zona indicano la presenza di un processo tumorale, lesioni o emorragia.

Nei bambini di qualsiasi età, le violazioni del ritmo alfa indicano un ritardo nello sviluppo psico-emotivo, in particolare segni come:

  • ampiezza eccessiva e sincronia;
  • lo spostamento del centro di attività dalle regioni occipitale e parietale ad altre zone;
  • reazione violenta alla respirazione profonda.

Ritmo Beta

Nella versione normale è fissato solo nei lobi frontali. Quando questo ritmo viene spostato nella parte anteriore e centrale del cervello del bambino, indica un ritardo nel suo sviluppo mentale. Altre variazioni (ampiezze, frequenze) sono tipiche dei processi di commozione cerebrale e infiammatoria.

Theta e Delta Rhythm

Nella versione normale sono registrati solo durante il sonno del bambino. La presenza di un ritmo diffuso di teta e delta indica una demenza pronunciata del bambino, una tendenza alla psicosi o alla nevrosi.

La presenza di tali cambiamenti come un focolaio (picco) e un'onda acuta, è una variante dell'attività epilettiforme e conferma la presenza di questa malattia. Cioè, la diagnosi di epilessia può essere confermata solo dall'EEG.

Una valutazione più dettagliata di altri indicatori (parossismi, focus dell'attività patologica) può essere effettuata solo da uno specialista.


I genitori di un bambino a cui è stato assegnato un EEG devono capire che:

  • Questo è il metodo di diagnosi più sicuro, senza limiti di età;
  • puoi fare tutte le sessioni EEG che vuoi senza alcun danno per il bambino;
  • il costo della ricerca è basso e il contenuto delle informazioni è significativo;
  • L'EEG è assolutamente sicuro;
  • la tecnica è non invasiva, cioè non è necessario un intervento chirurgico.

L'elettroencefalogramma è uno studio informativo e sicuro per un bambino di qualsiasi età, che in breve tempo consente di stabilire la diagnosi corretta e di prescrivere il trattamento necessario.

Elettroencefalografia nei bambini

In alcuni casi, un bambino può essere assegnato a uno studio come l'elettroencefalogramma. Qual è questa procedura, quando può essere necessaria e come devono prepararsi i genitori?

Ekaterina Korobkova
fisiologo

L'elettroencefalogramma (EEG) è un metodo per studiare l'attività funzionale del cervello, basato sulla registrazione dei potenziali elettrici del cervello. L'insieme di curve visive ottenute durante uno studio elettroencefalografico è chiamato elettroencefalogramma. È noto che gli elementi principali del sistema nervoso centrale sono le cellule nervose - i neuroni. Nel cervello umano ci sono miliardi di cellule nervose. I neuroni hanno una caratteristica unica: sono in grado di generare e condurre impulsi elettrici. L'attività totale di un gran numero di neuroni forma la cosiddetta attività bioelettrica del cervello. Può essere registrato da elettrodi situati sulla superficie della testa del paziente. La registrazione EEG è un riflesso del cervello. Nei bambini, la tecnica EEG consente di valutare correttamente non solo lo stato dell'attività funzionale del cervello, ma anche le fasi dello sviluppo qualitativo dell'attività bioelettrica del cervello durante i primi anni di vita; e fornisce anche preziose informazioni sulla presenza di alterazioni patologiche dell'attività bioelettrica in varie malattie del sistema nervoso centrale. A causa dell'emergere di nuove capacità tecniche, recentemente il problema di esaminare i bambini piccoli per valutare la gravità dei disturbi, il decorso e l'esito delle lesioni cerebrali è diventato il più urgente.

Indicazioni per EEG

  • Diagnosi di varie convulsioni e convulsioni di origine cerebrale;
  • Valutazione dell'efficacia del trattamento delle prime forme di epilessia, selezione dei farmaci anticonvulsivanti, loro dosaggio nei bambini dei primi anni di vita (l'epilessia è una malattia cronica causata da danno cerebrale, manifestata da convulsioni ripetute o altre convulsioni e accompagnata da vari cambiamenti di personalità);
  • Lesioni, tumori, disturbi della circolazione cerebrale e altre malattie del cervello;
  • Valutazione della corretta maturazione dell'attività bioelettrica del cervello nei bambini del primo anno di vita (ritardo della psico-parola, sviluppo psicomotorio, disturbi psico-emotivi).

Come si registra EEG?

L'esame elettroencefalografico di neonati e bambini dei primi anni di vita viene effettuato su base ambulatoriale. Il paziente viene posto in una camera oscurata e schermata (di solito una piccola stanza illuminata e insonorizzata con una sedia, un divano o un fasciatoio e una scatola degli elettrodi - parte del dispositivo di registrazione con fili ed elettrodi). Lo studio dei bambini del primo anno di vita si svolge in posizione prona sulle mani della madre o sul fasciatoio. Prima di tutto, viene messo un cap speciale sulla testa del bambino. Il suo aspetto può essere diverso. Può essere un cappello monoblocco in tessuto sottile, oppure può essere una "griglia" di flagelli in gomma morbida, sotto la quale il medico dispone manualmente diversi elettrodi in un determinato ordine. Con l'aiuto di "coccodrilli" metallici, un filo isolato collegato a un encefalogramma è collegato a ciascun elettrodo. (La connessione avviene sempre attraverso un amplificatore, poiché le bio-correnti sono così piccole che sarebbe impossibile registrarle altrimenti: è a causa della debolezza delle correnti che fluiscono negli elettrodi e nei fili che questa tecnica è completamente sicura.Inoltre, tutte le apparecchiature hanno un terreno affidabile). la sovrapposizione degli elettrodi è inumidita con acqua, soluzione salina o un gel a base d'acqua (è completamente innocua, si lava facilmente con acqua o si lava con salviette umidificate e serve per collegare l'elettrodo e la pelle Non c'era aria nella testa, a volte una parte del cuoio capelluto sotto l'elettrodo viene asciugata con cotone inumidito con alcool, poiché il sebo rende difficile condurre deboli impulsi elettrici. il bambino dovrebbe prestare particolare attenzione alla posizione della testa, che non deve essere piegata in avanti per evitare artefatti muscolari (distorsioni nell'EEG). Uno studio sui bambini piccoli viene condotto in uno stato di sonno naturale durante il giorno, tra due poppate. Se il bambino non si addormenta, è attivo o sta piangendo, il medico ti chiederà di calmarlo, scuoterlo o dargli da mangiare. Lo studio continuerà quando la mollica si calma e i suoi movimenti sono ridotti al minimo. Se necessario, il medico aggiusterà gli elettrodi o rimetterà il cappuccio. Non preoccuparti: di solito uno specialista che lavora con bambini piccoli ha abbastanza esperienza e pazienza per aiutarti.

Preparazione per lo studio EEG

Alla vigilia è necessario bagnare il bambino per mantenere la testa pulita.

  • Il tempo della registrazione EEG dovrebbe corrispondere al sonno naturale diurno del bambino e la durata dello studio è in genere di circa 20 minuti.
  • Dopo l'alimentazione precedente fino al momento dello studio, il bambino non deve essere nutrito e lasciato dormire (il bambino viene alimentato poco prima dello studio, il che facilita il processo di addormentamento nelle condizioni dell'EEG).
  • Porta il manichino del tuo bambino preferito del bambino e una bottiglia del tuo solito liquido, latte o acqua, se stai alimentando artificialmente. Se allatti al seno il tuo bambino, prima della ricerca puoi pompare del latte in una bottiglia e portarlo con te - potrebbe essere più facile nutrire il bambino durante lo studio piuttosto che prenderlo tra le braccia e allattare, rompendo la posizione degli elettrodi. Tuttavia, non è necessario.

L'esame dei bambini piccoli, da 1 anno a 3 anni, durante la veglia è difficile a causa della loro agitazione e della mancata osservanza delle istruzioni. Pertanto, coordinare con il medico il tempo dello studio in modo che il bambino sia più calmo, non stanco, non affamato, ecc. Prendi un giocattolo preferito, un libro e un nuovo giocattolo non familiare che possa distrarlo. Prima, con calma, con un sorriso, spiega alle briciole dove stai andando, chi sarà lì e cosa accadrà. Ogni madre sarà in grado di trovare un tale approccio al suo bambino, in cui nell'ufficio EEG si sentirà non solo sicuro, ma anche coinvolto in un nuovo gioco interessante; questo aiuterà ad evitare le lacrime e ad apprezzare lo studio. Con una situazione favorevole, la registrazione di EEG in bambini di questa fascia di età può essere effettuata nello stato di veglia con gli occhi chiusi o con gli occhi aperti - nello stato di attenzione attirata. Preferibilmente, l'esame in posizione seduta, è possibile sul grembo della madre. La procedura per registrare un EEG in un normale esame dura circa 15-20 minuti e include la registrazione di una "curva di fondo" e la registrazione dell'EEG in vari stati funzionali. Se necessario, può essere utilizzato un lungo record di monitoraggio. Il protocollo standard dello studio EEG include un campione con l'apertura degli occhi, iperventilazione di 3 minuti, fotostimolazione alla frequenza di 2 e 10 Hz. Questi campioni devono essere eseguiti su tutti i soggetti, indipendentemente dalla diagnosi prevista. Se necessario, la fono- o fotostimolazione viene eseguita a frequenze fino a 20 Hz. Inoltre, in casi particolari, vengono utilizzati: spremere le dita in un pugno, stimoli sonori, prendere vari preparati farmacologici e test psicologici per i bambini più grandi. Il test "open-close eyes" viene solitamente eseguito con una durata di circa 3 secondi con intervalli tra i campioni successivi da 5 a 10 secondi. Il medico chiederà a voce alta e chiaramente al bambino di chiudere prima gli occhi e poi di aprire; i bambini di solito amano questo compito. Se necessario, ripetere la procedura. Si ritiene che l'apertura degli occhi caratterizzi il passaggio dallo stato di riposo all'attività (maggiore o minore inerzia dei processi di inibizione) e chiudendo gli occhi si caratterizza il passaggio al riposo (più o meno inerzia dei processi di eccitazione). Quando si esegue un test con iperventilazione, il bambino deve respirare respiri rari, profondi ed esalazioni per 2-3 minuti, a volte più a lungo. Questo test può essere eseguito nei bambini di età superiore a 3 anni, spesso sotto forma di gioco, offrendo al bambino "gonfiare un palloncino" o "soffiare sul tè caldo". Questa tecnica consente di diagnosticare l'epilessia latente (che procede senza crisi epilettiche e altre manifestazioni esterne) e rende persino possibile prevedere un attacco convulsivo. Con questo studio, possono essere identificati anche altri disturbi, come infiammazioni intracerebrali e infiammazioni delle membrane cerebrali, tumori cerebrali, varie disfunzioni, stress cronico e sovraccarico di lavoro. Allo stesso tempo, uno specialista valuta non solo la presenza e la localizzazione dei disturbi, ma anche la loro durata temporanea dopo la fine dell'iperventilazione. La stimolazione ritmica leggera (fotostimolazione) viene eseguita con l'aiuto di una speciale lampadina, che riproduce brevi lampi di luce ritmici luminosi; il paziente li vede dritti, anche se gli occhi rimangono chiusi. Di regola, questo studio non causa disagio. Come risultato di tale stimolazione, le risposte ritmiche di varia gravità appaiono sull'EEG, ripetendo in frequenza il ritmo della luce lampeggia. Con l'aiuto di questo studio, è possibile valutare la correttezza dello sviluppo del cervello nei bambini, per scoprire il grado di ritardo nello sviluppo psico-logico, psicomotorio. La foto-stimolazione può anche rivelare la presenza di attività epilettica nel paziente. Va sottolineato che la comparsa di attività epilettiche nell'EEG dei bambini senza conferma clinica non può essere una base sufficiente per stabilire la diagnosi di epilessia. Nei bambini piccoli (fino a 1 anno), la presenza nell'EEG di un'attività specifica simile all'epilettico è la norma fisiologica legata all'età dovuta alle peculiarità del normale sviluppo del cervello durante questo periodo. In casi speciali, test speciali con adattamento scuro (stare in una stanza oscurata per un massimo di 40 minuti), campioni con parziale o completa (in poche ore) privazione del sonno, così come EEG congiunti e monitoraggio elettrocardiografico, il monitoraggio del sonno notturno sono utilizzati nella clinica.

Analisi computerizzata di EEG

Storicamente, l'elettroencefalografia clinica si è evoluta sulla base dell'analisi visiva dell'EEG. Le curve EEG sono state registrate su un lungo nastro di carta, e il medico ha dovuto concludere, "manualmente" rivedere l'intero record. Tuttavia, già all'inizio dello sviluppo dell'elettroencefalografia, i fisiologi avevano il desiderio di stimare l'EEG usando indicatori quantitativi oggettivi, per applicare metodi di analisi matematica. Con l'introduzione dei computer digitali nella pratica medica, è diventato possibile analizzare l'attività elettrica a un livello qualitativamente nuovo. Attualmente, l'elettroencefalogramma è ancora registrato su carta, ma simultaneamente in forma digitale viene registrato su supporto informatico. I moderni metodi di elaborazione computerizzata di EEG consentono l'analisi spettrale di EEG, analisi dettagliata di vari fenomeni EEG, visualizzare qualsiasi parte della curva in una forma ingrandita, produrre la sua analisi di ampiezza-frequenza, presentare i dati ottenuti sotto forma di mappe, numeri, grafici, diagrammi e ottenere, quindi, più dati visivi e accurati.

Conclusione EEG

Nella maggior parte delle cliniche o dei centri diagnostici, i risultati dell'EEG vengono distribuiti ai genitori il giorno successivo e una copia del rapporto viene lasciata sulla scheda ambulatoriale. Negli ospedali, i protocolli sono inseriti nella storia medica del bambino, registrando successivamente i risultati nei documenti rilasciati alla dimissione. Se il tuo bambino ha qualche patologia, è consigliabile portare con te i protocolli degli studi precedenti con te in ulteriori studi EEG in modo che il medico possa monitorare le dinamiche dei cambiamenti nel cervello. È necessario tener conto che il sistema nervoso del bambino "matura", matura; quindi, il modello EEG varia notevolmente con l'età del bambino. Anche il concetto di norma generale dell'età nell'elettroencefalografia non può essere considerato strettamente definito, poiché nei bambini piccoli le differenze individuali nell'EEG sono significativamente espresse. Nel leggere le conclusioni sull'EEG i genitori devono ricordare che il diritto di fare la diagnosi finale appartiene al neuropatologo pediatrico. Solo un neuropatologo che osserva il tuo bambino sarà in grado di trarre conclusioni adeguate sullo stato del suo sistema nervoso, raccogliendo tutti i dati in un unico complesso: i risultati dei test di laboratorio, la ricerca di base e aggiuntiva, le conclusioni di altri medici specialisti. Se dopo la ricezione hai ancora domande, incluso EEG, chiedi loro immediatamente nell'ambulatorio del medico. Aggiungiamo che l'elettroencefalografia è un metodo di ricerca completamente innocuo, che non ha controindicazioni e può essere eseguito per i bambini di qualsiasi età (compresi neonati e bambini piccoli) il numero necessario di volte.

Elettroencefalogramma (EEG) nei bambini - caratteristiche dell'esame del cervello

Un elettroencefalogramma (EEG) è uno studio del funzionamento del cervello, durante il quale vengono registrate le correnti biologiche che emanano da esso. L'EEG aiuta a determinare se ci sono anomalie nel cervello. Cosa mostra l'EEG del cervello nei bambini e come si differenzia dagli altri tipi di esami?

Questo metodo è uno dei più accurati e può mostrare molto più di altri tipi di ricerca. Pertanto, questo esame è prescritto per i bambini. La maggior parte dei genitori ha paura che danneggerà il bambino, ma è sicuro dire che queste preoccupazioni sono ingiustificate. La procedura è assolutamente sicura e la sua implementazione aiuta a dire con certezza sulla correttezza del cervello.

Per cosa ea chi è assegnato un encefalogramma

Per passare un EEG a un bambino, i genitori dovrebbero consultare un neurologo. Questo è fatto nel caso di osservazione di tali sintomi:

  1. Svenimenti frequenti
  2. Attacchi in cui il bambino perde il contatto con la realtà e non risponde alle altre persone o è in uno stato di stupore.
  3. Lesione cerebrale traumatica.
  4. Il bambino parla delle strane sensazioni che causano preoccupazione ai genitori.

L'esame periodico del cervello viene eseguito nel caso in cui il bambino manifesti uno o più sintomi dalla lista:

  • sindrome convulsa;
  • epilessia (EEG come diagnosi nella fase di trattamento);
  • disturbo del sonno;
  • segni di un possibile tumore al cervello;
  • danno cerebrale traumatico (per determinare la gravità del danno, nonché l'effetto del trattamento prescritto);
  • periodo di recupero dopo l'operazione neurochirurgica;
  • disturbi circolatori nel cervello in tenera età;
  • infiammazione del cervello - meningite, encefalite;
  • patologie nel neonato nel periodo perinatale;
  • Paralisi cerebrale, autismo;
  • Ritardare lo sviluppo mentale e fisico del bambino per vari motivi.

Controindicazioni

Controindicazioni speciali per la procedura non esiste, dal momento che viene effettuata anche per i neonati. Se un bambino ha sintomi di un disturbo mentale, si comporta in modo aggressivo, quindi vengono somministrati farmaci sedativi per calmarlo prima che inizi la procedura.

Non è una controindicazione, ma vale la pena prestare la dovuta attenzione alla presenza di danni all'epidermide nei luoghi in cui gli elettrodi dovrebbero unirsi. Non possono essere installati sul sito di ferite aperte, eruzioni cutanee forti o cuciture ancora non guarite dopo l'intervento chirurgico.

Preparare un bambino per la procedura

Sia gli adulti che i bambini devono essere adeguatamente preparati prima della procedura. Per questo, il medico scrive raccomandazioni speciali. Se la procedura viene eseguita dal bambino, i genitori dovrebbero tenere in considerazione le seguenti regole:

  1. Poiché gli elettrodi sono montati sulla testa, i capelli devono essere lavati.
  2. Un bambino molto piccolo dovrebbe essere nutrito prima della procedura, in modo che sia più calmo.
  3. I bambini EEG vengono eseguiti durante il sonno, quindi è necessario prendere in considerazione il periodo di sonno e veglia nel bambino e, a partire da questo, scegliere l'ora della procedura.
  4. I bambini di età superiore a 1 anno, la procedura eseguita durante la loro veglia. Pertanto, devono fornire il massimo supporto durante la procedura, in modo che non abbiano paura e non siano confusi, ma seguono tutte le istruzioni del medico. Puoi anche prendere il giocattolo preferito di tuo figlio in modo che si senta più sicuro nello studio del medico.
  5. Sulla testa non dovrebbero esserci oggetti extra. Questo è particolarmente vero per le ragazze. È necessario rimuovere tutte le forcine, gli elastici, ecc. E sciogliere i capelli.
  6. Prima di eseguire la procedura, è necessario avvertire il medico circa la conduzione della terapia con farmaci, se presenti.
  7. Per preparare un bambino piccolo alla procedura, è necessario dargli gradualmente l'abitudine di abituarsi al fatto che qualcosa come un cappello sarà messo sulla sua testa. Pertanto, nelle attività quotidiane è possibile vestirsi sulla testa del berretto e osservare come si sente il bambino.

Poiché la stessa procedura EEG a volte spaventa anche gli adulti, è molto importante condurre una preparazione psicologica del bambino. Pertanto, dovresti seguire questi consigli:

  1. Per il bambino, questo esame sarà come qualcosa di nuovo e terribilmente spaventoso, quindi cerca di parlare in anticipo con lui e spiega cosa accadrà. Prova a descriverlo come una sorta di gioco in cui sarà interessante per lui partecipare.
  2. Per distrarre il bambino dall'entusiasmante procedura, porta il suo libro preferito con te alla clinica e leggigli.
  3. Per limitare il bambino alla tensione stressante massima che può derivare dal sondaggio, inserire il viaggio dal medico nella modalità abituale della giornata. Dagli sonno, nutriti e solo allora vai a fare un esame.
  4. Puoi preparare un bambino per un nuovo e sconosciuto provando la procedura a casa. Puoi indossare un apparecchio improvvisato sotto forma di un berretto normale, praticare i comandi per chiudere e aprire gli occhi, alternando respiro profondo e veloce.

Realizzazione di un elettroencefalogramma

L'EEG nei bambini viene di solito eseguito in una stanza insonorizzata, dove si trovano il divano e l'apparato che registra gli impulsi elettromagnetici attraverso gli elettrodi del cervello.

Per un encefalogramma del cervello del bambino, un casco con elettrodi viene messo sulla testa del paziente. Può essere sotto forma di un cappuccio in tessuto con elettrodi già attaccati o sotto forma di una rete di gomma sulla quale sono fissati i sensori con l'aiuto di un medico. Prima di ciò, nei punti in cui i sensori toccano il cuoio capelluto, il medico lubrifica la pelle con un gel speciale. A volte prima, possono anche pulire la pelle con l'alcol per defatarlo. Sulle orecchie del bambino indossare clip speciali che non conducono corrente.

Il seguente corso della procedura può differire leggermente a seconda dell'età del paziente. Se il bambino è assolutamente piccolo e non ha ancora un anno, allora sarà posto sul fasciatoio o rimarrà con sua madre durante l'intera procedura. A questa età, la procedura viene eseguita dal bambino al momento del sonno. In questo modo puoi garantire il suo comportamento calmo, necessario per una corretta fissazione dei risultati. Di solito la sessione dura 20 minuti.

Ai bambini più grandi viene data una procedura leggermente diversa. Sono messi su un divano in posizione sdraiata. Il bambino deve essere completamente calmo e rilassato, i movimenti della testa sono esclusi, piegati in avanti - tutto ciò può distorcere i risultati dell'esame.

La procedura EEG consiste nei seguenti passaggi:

  1. Innanzitutto, viene registrata una curva di fondo che mostra lo stato del cervello in uno stato di calma e inattività.
  2. Ulteriori test vengono eseguiti con l'apertura e la chiusura degli occhi. Il medico parla comandi e controlla completamente il processo. Di solito non causa alcun problema nei bambini piccoli. Aprire gli occhi consente di valutare i processi di inibizione e la chiusura - i processi di eccitazione nella corteccia cerebrale.
  3. L'iperventilazione viene eseguita per i bambini di età superiore a 3 anni. Anche al comando del medico, il bambino fa un respiro profondo, espira o, al contrario, digiuna. Questo può essere nella forma di un gioco, per esempio, un medico chiede di gonfiare una palla o estinguere una candela. Con questo test, è possibile determinare la presenza di epilessia latente, tumori, disfunzione del cervello, grave stress o superlavoro.
  4. L'ultimo stadio è la fotostimolazione, che viene eseguita con gli occhi del paziente chiusi. Per questo test, viene utilizzata una lampadina molto luminosa, che a intervalli regolari lampeggia e si spegne, e il bambino anche a occhi chiusi lo sente completamente. Questo test aiuta a trovare focolai di attività epilettica, valuta lo sviluppo mentale, mentale e fisico del bambino ed elimina o conferma ritardi di sviluppo.

Questa è la sequenza standard della procedura, che richiede 20, al massimo 30 minuti. Ma a volte il medico può chiedere ulteriori test. Ad esempio, la risposta agli stimoli sonori può essere studiata, la fotostimolazione eseguita a frequenze più alte e l'attività cerebrale registrata durante il sonno profondo. A volte viene loro chiesto di fare dei movimenti con una mano - per spremere a pugni la camma, o per eseguire semplici test psicologici.

Decodifica risultati

Di solito i risultati EEG sono pronti il ​​giorno successivo. I risultati sono carta con curve appuntite o lo stesso file nel computer. Il medico in termini di frequenza, ampiezza, ritmo di queste curve e dei loro salti in certe aree, dà una conclusione che è allegata ai risultati dell'EEG. La decodifica deve contenere una descrizione dell'attività e della dinamica delle onde sull'encefalogramma, l'interpretazione di questi risultati e la loro corrispondenza con i sintomi clinici precedentemente identificati.

Il medico riferisce necessariamente i risultati ai genitori, descrive i risultati nella maniera disponibile, in caso di qualsiasi patologia, prescrive il trattamento o invia a un altro medico.

Se ci sono dei dubbi sulla procedura EEG eseguita, allora può essere eseguita di nuovo o anche un po ', poiché non causa alcun danno al corpo del bambino. Andando alla prossima procedura, i genitori dovrebbero avere con loro i risultati della precedente, per fare un confronto. Ciò è necessario perché in un'età così giovane il sistema nervoso è in costante sviluppo e i risultati possono avere differenze significative a diverse età.