Encefalopatia infettiva del cervello

Emicrania

L'encefalopatia è un danno patologico al cervello a causa della morte delle cellule nervose, che è causata da una violazione dell'afflusso di sangue e dalla carenza di ossigeno del tessuto cerebrale.

L'encefalopatia non è una malattia separata, è un concetto collettivo che indica condizioni patologiche e malattie diverse. L'encefalopatia può essere osservata sia negli adulti che nei bambini.

sintomi

Le manifestazioni di encefalopatia possono essere estremamente diverse, a seconda del motivo che ha causato il suo verificarsi. Il grado di manifestazione dei sintomi è arricciato dalla profondità e dall'estensione del danno cerebrale, dalla durata della malattia e dai problemi di salute associati.

I primi segni di encefalopatia possono essere:

  • diminuzione delle capacità mentali, QI
  • la difficoltà nello svolgere attività intellettuali, compiti che il paziente aveva precedentemente facilmente affrontato
  • diminuzione della memoria, sia a breve termine (ho dimenticato dove stavo andando) che a lungo termine (non ricordo gli eventi degli anni precedenti)
  • Potrebbero esserci difficoltà significative nell'esecuzione di attività multistadio.
  • difficoltà nel cambiare attività in cui è necessario pensare e agire rapidamente
  • disturbo del sonno e la sua profondità, insonnia, sonnolenza diurna, incubi, parlare, camminare in un sogno
  • stanchezza diurna anche con attività abituale
  • esaurimento con lo stress
  • affaticamento generale sotto qualsiasi carico.

Spesso con encefalopatia, ci sono lamentele di mal di testa persistente di natura versata, episodi di tinnito, malessere generale, irritabilità senza una ragione, umore costantemente depresso.

I pazienti spesso osservano che hanno una visione doppia, l'udito e l'udito sono ridotti, specialmente la sera o durante lo stress, si possono rilevare episodi di tono maggiore dei muscoli del corpo e degli arti e si aumentano i riflessi tendinei (specialmente il ginocchio).

Quando l'encefalopatia può essere rilevata violazioni alle estremità, disturbi del cervelletto sotto forma di una violazione dell'andatura, instabilità, soprattutto con gli occhi chiusi, ci possono essere problemi con la parola - slurring, un senso di linguaggio vagante.

Disturbi vegetativi possono essere aggiunti - attacchi di cuore con mancanza di respiro e una sensazione di mancanza di aria, fluttuazioni di pressione, sudorazione pesante, pallore, svenimento e marmorizzazione della pelle, disturbi della termoregolazione.

Le manifestazioni di encefalopatia possono essere progressive e non progressive, negli stadi successivi il parkinsonismo o le lesioni dei nuclei cerebrali possono svilupparsi con una violenta violazione delle funzioni di base del supporto vitale (insufficienza respiratoria, paralisi).

Nella maggior parte dei pazienti, l'encefalopatia è accompagnata da disturbi mentali sotto forma di allucinazioni, disturbi deliranti, depressione, ecc.

Questo articolo descrive quali sono i sintomi dell'ischemia cerebrale cronica più dettagliatamente qui.

Quali prodotti utili per l'ischemia possono essere utilizzati, impara leggendo questo articolo http://golovnojmozg.com/bolzn/ishm/pitanie-pri-ishemii.html

Segni di

Questa patologia ha una serie di sintomi caratteristici, dalla presenza dei quali è possibile parlare di encefalopatia:

  • Mal di testa.
  • Alto affaticamento
  • Deterioramento delle capacità intellettuali.
  • Alta irritabilità
  • Disturbi del sonno
  • Compromissione della memoria e confusione.
  • Sindrome di Asthenic.
  • Nausea e vomito.
  • Comportamento inappropriato: aumento dell'emotività, aggressività.
  • Compromissione visiva - macchie, mosche prima degli occhi, mancanza di chiarezza.
  • Iperemia o pallore della pelle sul viso.
  • Perdita di orientamento nel tempo e nello spazio.
  • Sensazione di bocca secca.
  • Palpitazioni cardiache

motivi

L'encefalopatia è congenita e acquisita.

Cause di encefalopatia:

  • cambiamenti vascolari nel cervello a causa di aterosclerosi, ipertensione (encefalopatia dincircolatoria);
  • lesione cerebrale (encefalopatia traumatica);
  • abuso prolungato di alcol, uso di droghe, intossicazione cronica con farmaci, metalli pesanti (encefalopatia tossica e alcolica);
  • disordini metabolici ereditari degli amminoacidi (fenilalanina nella fenilchetonuria);
  • mancanza di alcune sostanze nel corpo (ad esempio, vitamina B1);
  • grave malattia del fegato e dei reni (epatica, encefalopatia uremica);
  • complicanze durante la gravidanza e il parto nel feto (encefalopatia perinatale).

trattamento

Il trattamento di questa malattia ha lo scopo di eliminare i sintomi che stanno disturbando il paziente, così come il trattamento di una patologia o malattia che ha portato a danni cerebrali. La prescrizione di encefalopatia può essere prescritta da un medico solo sulla base di una valutazione dei sintomi della malattia e dei dati ottenuti dall'esame. Di norma, non è possibile eliminare completamente questa malattia e recuperare il paziente, poiché il trattamento dell'encefalopatia è una grande difficoltà. Nel migliore dei casi, il medico riesce a stabilizzare le condizioni del paziente, a migliorare il suo benessere.

Le direzioni principali nel trattamento complesso di encephalopathies di origine diversa sono:

  • terapia farmacologica;
  • trattamento fisioterapico;
  • stimolazione della biorisonanza;
  • massaggio della zona del collo.

L'encefalopatia è un gruppo di patologie, malattie del cervello, che è caratterizzata da distrofia diffusa della sostanza cerebrale. La base dell'encefalopatia è la carenza di ossigeno nel cervello, accompagnata da emorragie, edema cerebrale e necrosi. Il trattamento di encephalopathy dipende dal suo tipo, la gravità e sempre è effettuato sotto la supervisione di dottori.

palcoscenico

Ci sono 3 fasi della malattia:

  • La fase I (compensata) si manifesta con la sindrome cerebrastenica (labilità emotiva, aumento dell'eccitabilità, irritabilità, disturbi del sonno, disturbi della memoria, mal di testa e vertigini). I pazienti possono sperimentare disturbi mentali sotto forma di astenodepressive, paranoico e altre sindromi.
  • Lo stadio II (subcompensato) è caratterizzato da un aumento dei sintomi clinici, le manifestazioni di encefalopatia, che hanno avuto luogo nello stadio I della malattia, sono in aumento. Mal di testa preoccupa i pazienti quasi costantemente, c'è l'acufene. L'umore diventa depresso, i pazienti sono letargici, inibiti, in lacrime. La capacità di memoria e concentrazione si deteriorano ancora di più. Possibile compromissione della coordinazione dei movimenti, comparsa di tremore delle mani e della testa, disturbi della vista e dell'udito, comparsa di crisi epilettiformi (sindrome convulsiva).
  • Lo stadio III (scompensato) è caratterizzato da gravi anomalie nel cervello. Molto spesso, i sintomi di danni a qualsiasi area del cervello iniziano a predominare: disordini cerebellari (incoordinazione, estinzione dei riflessi profondi, incapacità di mantenere la postura, ecc.), Paresi, disturbi del linguaggio, gravi problemi di memoria. Disturbi mentali gravi a volte possono anche portare a demenza profonda.

Con un improvviso danno cerebrale esteso, il suo edema, violazioni significative della circolazione cerebrale, il quadro clinico dell'encefalopatia si svilupperà rapidamente. I pazienti sviluppano ansia generale, mal di testa acuto, vertigini, nausea, vomito ripetuto e disturbi visivi. Quindi tali sintomi violenti lasciano il posto a letargia, letargia, a volte si verifica una violazione della coscienza. Un tale sviluppo acuto di encefalopatia, accompagnato dai sintomi sopra descritti, si sviluppa spesso in caso di polmonite da infarto, tromboembolia polmonare e ictus.

diagnostica

Oggi la medicina ha una vasta gamma di metodi per aiutare a stabilire una diagnosi accurata:

  • Tomografia computerizzata;
  • elettroencefalografia;
  • Rheoencephalography (REG) - consente di valutare il flusso ematico cerebrale e le condizioni generali dei vasi;
  • Ecografia Doppler - mostrerà quanto velocemente il sangue si muove in una singola nave;
  • Monitoraggio ad ultrasuoni - mostra la causa dei coaguli di sangue e la localizzazione degli emboli, determinando il grado di minaccia di ictus;
  • Scansione ad ultrasuoni - è impegnata nello studio della parete vascolare, identificando placche o spasmi;
  • Metodo di risonanza magnetica nucleare;
  • Studi biochimici di liquido cerebrospinale, urine e sangue.

effetti

Lo sviluppo dell'encefalopatia dipende dalla nutrizione, dallo stile di vita, dallo sviluppo intellettuale, dall'eredità, specialmente con l'encefalopatia, che si è sviluppata a causa dell'ipertensione, che tormentava i parenti stretti. Quindi, puoi fare un input per prevenire la malattia, dovresti seguire la pressione, non mangiare cibi grassi, fritti e affumicati, e rinunciare a cattive abitudini, fumare e bere, che ti permetteranno di vivere a lungo senza questa malattia.

Nei bambini

L'encefalopatia viene diagnosticata indipendentemente dall'età del paziente, ma i sintomi sono specifici a seconda di questo criterio. Se, in un adulto, qualsiasi malattia comporta un decorso clinico stabilito, allora nei bambini i sintomi sono distinti da un complesso di più segni contemporaneamente.

Nei bambini al di sotto di un anno, i sintomi dell'encefalopatia sono i seguenti:

  • comportamento inquieto e capriccioso;
  • pianto prolungato e senza causa;
  • reazioni inadeguate ai cambiamenti di luce e suono;
  • cadente della testa;
  • frequente rigurgito;
  • battito cardiaco irregolare;
  • riflesso di suzione disturbato;
  • sonno agitato;
  • tono muscolare.

Nei bambini in età prescolare, il decorso clinico è pronunciato e si manifesta con le seguenti manifestazioni:

  • disturbo del sonno;
  • mal di testa intenso;
  • il verificarsi di svenimento;
  • asimmetria dei riflessi tendinei;
  • tono muscolare;
  • instabilità della psiche - mancanza di fiducia nelle proprie capacità, un netto deterioramento della memoria, difficoltà nel cambiare i tipi di attività;
  • affaticamento.

Nei bambini in età scolare, i segni più frequenti di encefalopatia sono:

  • disordini di coscienza e memoria;
  • stati depressivi;
  • mancanza di iniziativa;
  • vertigini con mal di testa accompagnatori.

I pazienti con una diagnosi simile sono in ritardo nelle prestazioni scolastiche, sono irritabili, distratti, si manifestano difficoltà nei processi mentali, la gamma di interessi si restringe.

neonati

Una diagnosi abbastanza seria - l'encefalopatia perinatale viene oggi posta su molti neonati. Considerando che le conseguenze della malattia identificata possono indubbiamente essere gravi - ad esempio, paralisi cerebrale, e potrebbe non essere affatto.

Allora, cos'è: encefalopatia perinatale nei neonati? Di norma, questa frase è sentita principalmente da madri di bambini prematuri o da donne che hanno avuto un duro lavoro. Se il bambino ha attraversato l'ipossia, a causa dell'entanglement del cordone e quindi è sopravvissuto alla privazione dell'ossigeno, gli è stata fornita una diagnosi di encefalopatia.

Questo termine medico complesso significa danno cerebrale, e l'indicibilmente più spesso solo la probabilità di danno. Se questa probabilità non viene confermata, la diagnosi viene rimossa entro l'anno. Se l'encefalopatia non è artificiosa, ma reale, allora il bambino potrebbe successivamente rimanere indietro rispetto ai suoi pari nello sviluppo. In generale, l'encefalopatia è una diagnosi collettiva in cui il medico può mettere vari disturbi del cervello.
Un altro modo per sviluppare l'encefalopatia è l'idrocefalo. Questa sindrome è caratterizzata da un aumento della testa di un bambino a causa dell'accumulo di liquidi, a causa di un improvviso aumento della pressione intracranica.

Un bambino con una diagnosi di encefalopatia deve essere monitorato da un neurologo. Inoltre, si ritiene che il trattamento sarà efficace se il trattamento viene effettuato nel primo anno di vita delle briciole. L'encefalopatia nei neonati non è il verdetto finale. Una delle condizioni per un recupero rapido e di alta qualità è la diagnosi tempestiva di un neurologo. Pertanto, l'esame di un neonato da parte di un neurologo prima della scadenza dei primi trenta giorni di vita può essere considerato un punto estremamente importante. Un medico esperto e attento sarà in grado di vedere i sintomi di questa difficile malattia nel tempo. Questi includono una reazione violenta e inadeguata al rumore o alla luce intensa, strappi di gambe, scarso sonno e riflessi anormali. Tutto questo insieme può dare al medico le basi necessarie per la diagnosi.

Va notato, e la possibilità di prevenire l'encefalopatia. Una donna incinta dovrebbe capire che il suo stile di vita può influenzare la salute del neonato. È imperativo soddisfare i requisiti di uno stile di vita sano e corretto. Camminare dovrebbe essere una parte importante della routine quotidiana di una donna che aspetta un bambino.

Considerato tutto quanto sopra, possiamo dire che l'encefalopatia nei neonati è una complicanza prevedibile che può essere completamente evitata.

Gli effetti dell'encefalopatia nei bambini

Come è diventato noto solo di recente, la forma perinatale della malattia nei neonati può essere ereditata. Tuttavia, questa informazione non è specificata. I sintomi nei bambini più piccoli non appaiono così pronunciati come negli adulti, e quindi è raramente possibile diagnosticare la malattia in tempo e adottare misure per eliminarla. La conseguenza più terribile dell'encefalopatia nei neonati è la mancanza di apporto di nutrienti al cervello (ad esempio, quando si verifica la forma di bilirubina dell'encefalopatia). Di conseguenza, le cellule nervose acquisiscono segni di distrofia, muoiono, a causa delle quali parti importanti del corpo cessano di svilupparsi.

Il trattamento dovrebbe anche mirare ad eliminare il gonfiore del cervello. È un aumento delle dimensioni del cervello che porta ad un aumento della testa nei bambini, il cui cranio non è ancora stato formato nella misura adeguata. Conseguenze - idrocefalo, sindrome di Down, paralisi cerebrale e questa non è l'intera lista, potrebbe esserci una causa non specificata dell'anomalia.

prospettiva

Le proiezioni per i pazienti con encefalopatia dipendono dalle cause iniziali, nonché da quanto tempo ci vorrà per eliminare queste cause. Pertanto, per diversi pazienti - diverse previsioni, dal recupero completo al danno cerebrale irreversibile o alla morte.

Un buon esempio di questa variazione sono i pazienti affetti da encefalopatia nel contesto dell'ipoglicemia. Se i pazienti con ipoglicemia assumono glucosio ai primi segni di encefalopatia (ad esempio irritabilità, lieve confusione), la maggior parte di essi guarisce completamente. Una breve mancanza di trattamento per l'ipoglicemia può portare a convulsioni e coma. La mancanza prolungata di trattamento può causare danni cerebrali estesi, coma e morte.

Sebbene i sintomi e la tempistica siano variabili, la prognosi in ciascun caso di solito dipende dal grado e dalla velocità del trattamento della causa alla radice. Il medico curante può dare una prognosi per la malattia di ciascun particolare paziente.

prevenzione

Molti casi di questa malattia possono essere prevenuti. Prevenire l'encefalopatia è limitare la probabilità di una qualsiasi delle cause di questa malattia.

Se la diagnosi è già stata fatta, è necessario eliminare al più presto le cause alla radice - ciò aumenterà la probabilità di un ulteriore sviluppo della malattia.

Quali misure preventive possono essere adottate per diverse forme di encefalopatia?

  • Encefalopatia ipossica: è necessario assicurarsi che il cibo non entri nel tratto respiratorio, evitare l'esposizione al monossido di carbonio, rifiutare di esercitare, durante il quale si può ferire la testa o il collo.
  • Encefalopatia diabetica: ogni giorno è necessario controllare il livello di zucchero e monitorare il corretto dosaggio di insulina.
  • Encefalopatia ipertensiva: è necessario monitorare il livello di pressione sanguigna, assumere farmaci antipertensivi su indicazione di un medico.
  • Encefalopatia epatica: il sovradosaggio di droghe e droghe e intossicazione da alcol deve essere evitato.
  • Encefalopatia infettiva: dovrebbe essere evitato il contatto fisico con persone infettate da determinati organismi che causano lo sviluppo della malattia.
  • Encefalopatia uremica: è impossibile saltare la dialisi programmata, è necessario prendere tutti i farmaci come raccomandato dal medico e valutare regolarmente lo stato mentale.

Naturalmente, i metodi di prevenzione sono numerosi, questo è dovuto alla varietà delle cause della malattia. Tuttavia, ci sono situazioni in cui è impossibile prevenire l'encefalopatia - questo si riferisce a forme congenite della malattia o malattie derivanti da lesioni.

L'encefalopatia cerebrale può apparire per una serie di motivi. Affinché il trattamento sia efficace, è molto importante determinare la causa alla radice della sua insorgenza in modo tempestivo, e per questo è necessario fare la diagnosi corretta.

Il pericolo di encefalopatia, i suoi tipi, sintomi e metodi di prevenzione

Sotto l'influenza di fattori esterni o interni dannosi, il decorso delle reazioni biochimiche nel cervello umano può essere disturbato. I tessuti cessano di ricevere ossigeno e sostanze nutritive in un volume sufficiente, c'è una morte di cellule nervose. Questa patologia è chiamata encefalopatia cerebrale. È interessante notare che questa condizione non è una malattia indipendente. Si sviluppa sullo sfondo di un numero di disturbi e di fallimenti fisiologici. Il processo è caratterizzato da uno sviluppo graduale e da un flusso ondulatorio. Diagnosi tempestiva e terapia ben scelta possono correggere il problema con l'aiuto di moderni metodi terapeutici.

Classificazione dell'encefalopatia

A causa della mancanza di sostanze necessarie, l'organo cessa di funzionare allo stesso livello, il che porta alla comparsa di sintomi caratteristici.

In generale, tutte le forme di encefalopatia cerebrale sono divise in due grandi gruppi:

  • tipo congenito - perinatale di tipo di patologia ischemica o ipossica, che si verifica in un bambino durante lo sviluppo fetale e viene diagnosticato in un neonato;
  • Acquisito - una complicazione della malattia di base, che di solito si verifica sullo sfondo di infiammazione o infezione del tessuto cerebrale, traumi, cambiamenti organici.

Ulteriori informazioni sulla forma congenita della malattia da questo articolo.

Esistono diversi tipi distinti di forma acquisita della malattia. Malfunzionamenti nella struttura e nella funzione di un organo si verificano sotto l'influenza di vari fattori patogeni. Per questo motivo, i sintomi delle condizioni possono differire notevolmente. In ogni caso, avrai bisogno del tuo trattamento specifico.

Forme di patologia cerebrale acquisita:

  • dyscirculatory - una diretta conseguenza della violazione del flusso di sangue attraverso i vasi del cervello. Può essere venoso, iperteso e aterosclerotico. Un altro tipo di patologia è la microangiopatia. Colpisce i vasi più piccoli del corpo, ma non è meno pericoloso per la salute;
  • traumatico: la funzionalità del cervello è ridotta a seguito di un danno subito recentemente o diversi anni fa;
  • tossici - i cambiamenti patologici causano sostanze chimiche, veleni, droghe, droghe, nicotina e le proprietà nocive di altre sostanze dall'esterno. Un tipo di forma è l'encefalopatia alcolica;
  • radiazioni - una conseguenza dell'esposizione al corpo delle radiazioni a causa della situazione ecologica o delle caratteristiche dell'attività professionale;
  • tossico-infettivo - si verifica sullo sfondo di processi infettivi acuti, perdita di sangue, intossicazione, danni agli organi addominali, malattie del sistema nervoso ed endocrino;
  • metabolico - il cervello soffre a causa di una violazione dei soliti processi metabolici, interruzioni ormonali;
  • residuo - deficienza del tipo neurologico, che viene diagnosticata nei bambini sottoposti a trauma alla nascita o malattie infettive;
  • encefalopatia focale - caratterizzata da una lesione locale del tessuto cerebrale sullo sfondo del decorso della malattia da poliomavirus.

Scopri di più sulla patologia della genesi mista da questa pubblicazione.

Esistono ancora alcune rare forme di patologia. Si verificano sotto l'influenza di cambiamenti nella composizione del sangue, fallimento del metabolismo neuroendocrino, degenerazione del tessuto del sistema nervoso centrale, morte di massa delle cellule nervose. Queste malattie sono pericolose per la salute e la vita umana. La loro individuazione in una fase iniziale di sviluppo aumenta le possibilità di correggere con successo le condizioni del paziente.

Cause di encefalopatia

La lesione patologica del tipo di cervello acquisito è il risultato dell'ignoranza di una grave malattia organica o sistemica. L'individuazione tempestiva della malattia e il suo trattamento completo riducono al minimo la probabilità di conseguenze negative. La pratica dimostra che è molto più facile trattare con provocatori di encefalopatia che con le loro complicanze.

Cause comuni di malattia:

  • vasocostrizione dovuta a placche aterosclerotiche;
  • lesioni alla testa subite;
  • aumento persistente della pressione arteriosa e intracranica;
  • diabete mellito;
  • ridotta funzionalità di navi piccole e grandi;
  • malattie del fegato e dei reni;
  • gonfiore;
  • distonia vascolare;
  • malattie infettive;
  • violazione delle regole di mantenimento dell'attività lavorativa;
  • contatto con sostanze tossiche e radiazioni;
  • fumo, alcol e droghe.

Imparerai di più sugli effetti dell'alcool e sullo sviluppo della malattia qui.

Le anomalie congenite delle cellule nervose e dei vasi cerebrali possono essere il risultato di insufficienza genetica o di disturbi del feto. Ma più spesso sono il risultato di una gravidanza scorretta, la presenza di cattive abitudini nella futura madre e la trasmissione di una malattia infettiva. Nella maggior parte dei casi, tutto ciò può essere evitato sotto la supervisione di un esperto ginecologo.

Sintomi di encefalopatia

Indipendentemente dalla causa e dal tipo di danno al tessuto cerebrale, nei pazienti si osservano spesso manifestazioni caratteristiche comuni. La loro gravità e specificità dipendono dal grado di sviluppo della malattia e dall'età della persona.

Rilevazione di almeno due segni da quelli elencati nelle liste è un'indicazione per andare da un medico e iniziare una diagnosi approfondita.

L'elenco dei sintomi caratteristici degli anziani:

  • stanchezza;
  • mani tremanti;
  • disturbo del sonno - fallimento di un orologio biologico o insonnia cronica;
  • attacchi di mal di testa che vengono scarsamente rimossi dai farmaci;
  • perdita di memoria e problemi di linguaggio;
  • convulsioni.

Sullo sfondo della angioencefalopatia del cervello, la natura e il comportamento degli anziani possono cambiare. Spesso la loro condizione è esacerbata dalla esacerbazione di problemi di salute cronici. Il paziente diventa lunatico e conflittuale, rifiuta di riconoscere la presenza della sua patologia legata all'età.

Segni di encefalopatia negli adulti:

  • ridotto tono muscolare e funzionalità degli arti;
  • visione e udito offuscati;
  • coscienza confusa;
  • anomalie mentali;
  • comparsa di attacchi di emicrania o loro aumento;
  • vertigini, nausea e vomito.

In assenza di aiuto qualificato, i sintomi diventano più luminosi, l'elenco dei segni caratteristici aumenta. A causa della prolungata mancanza di ossigeno nei tessuti, l'area del danno d'organo sta crescendo, il che peggiora la prognosi.

I processi patologici nel cervello si manifestano nei bambini in questo modo:

  • depressione e apatia;
  • ritardo di reazione;
  • diminuzione della qualità del pensiero, rallentando la velocità di sviluppo;
  • mancanza di emozioni luminose;
  • problemi con lo sviluppo delle capacità di parola;
  • ristretta gamma di interessi.

I cambiamenti nel comportamento del bambino diventano rapidamente evidenti ai genitori attenti. Non dovresti provare a risolvere il problema da solo o aspettare fino a quando tutto è normale. È meglio contattare immediatamente il pediatra locale. Condurrà un esame primario del bambino e, se necessario, lo indirizzerà a uno specialista specializzato.

Diagnosi di encefalopatia

I dati del quadro clinico e della storia non sono sufficienti per confermare la patologia e determinarne la forma. Durante l'esame iniziale, un neurologo valuta lo stato mentale del visitatore e la coordinazione dei movimenti e controlla i riflessi. Sulla base dei risultati dell'esame, viene fatta una diagnosi preliminare. A seconda di questo, vengono assegnati test e test.

Per la diagnosi di encefalopatia, vengono utilizzati i seguenti approcci:

  • emocromo completo, che si concentra sui livelli lipidici;
  • rilevamento di autoanticorpi nel sangue, che indicano lo sviluppo della demenza;
  • test per farmaci e tossine;
  • controllare i livelli di creatinina per valutare la funzionalità renale;
  • metodi di esame ecografico (ecografia Doppler, scansione, monitoraggio) aiutano a identificare problemi di circolazione sanguigna, ascessi, placche di colesterolo, coaguli di sangue;
  • La TC e la RM sono necessarie per escludere tumori e altre anomalie cerebrali;
  • L'EEG ti consente di valutare il lavoro del corpo;
  • REG mette una valutazione del flusso sanguigno nel sistema nervoso centrale.

Scopri di più sulla diagnostica del cervello qui.

Gli studi sono condotti per confermare l'encefalopatia e identificare la malattia che ha causato lo sviluppo di patologia. Se necessario, possono essere assegnati ulteriori approcci.

Indicazioni per il ricovero in ospedale

La riduzione della funzionalità del cervello nelle persone anziane è nella maggior parte dei casi trattata in regime ambulatoriale. Le fasi avanzate della malattia implicano visite di pazienti clientevoli da parte di personale medico. Solo l'encefalopatia acuta, che è irta di sviluppo di ictus, infarto o gravi patologie somatiche, è un'indicazione per l'ospedalizzazione di una persona malata. Secondo i medici, l'assistenza stazionaria obbligatoria e non vincolante può peggiorare lo stato psico-emotivo del paziente e provocare una crisi.

Prevenzione Encefalopatia

Ridurre il rischio di sviluppare l'encefalopatia in un adulto contribuisce a mantenere uno stile di vita corretto. Questi includono il rifiuto delle cattive abitudini, la correzione della nutrizione eliminando gli alimenti grassi dalla dieta, l'introduzione di un'attività fisica ottimale nel regime. Un buon effetto è fornito dal lavoro mentale, che costringe il tessuto cerebrale a lavorare attivamente e impedisce la morte massiccia di cellule nervose. Come ulteriore manipolazione, gli anziani dovrebbero prendere in considerazione un massaggio della zona del collo, l'agopuntura, l'esercizio terapia.

La prevenzione della patologia congenita è possibile con l'individuazione tempestiva di potenziali problemi con la gravidanza e la loro eliminazione. Il gruppo di rischio comprende donne con conflitto Rh, gestosi, alto rischio di ipossia fetale. Non è necessario sperimentare opzioni per il parto. Se ci sono prove, non è consigliabile rifiutare il taglio cesareo al fine di prevenire lesioni o ipossia.

Dieta per l'encefalopatia

Nel trattamento e nella prevenzione dei processi patologici nel cervello, si forma la dieta per ridurre il sovrappeso del paziente a livelli normali. L'uso di cibo naturale senza la predominanza di grassi malsani consente di liberare i vasi delle placche di colesterolo e ripristinare il flusso di sangue nelle aree problematiche del cervello. Il rifiuto dell'eccesso di sale elimina l'edema che può causare ipertensione. L'effetto massimo è possibile con l'introduzione del menu di frutta e verdura fresca, erbe, tisane, semi e pesce magro.

Sintomi di encefalopatia dyscirculatory

Molte persone hanno a che fare con manifestazioni della forma di patologia dyscirculatory (DEP) nei loro parenti anziani. Lo sviluppo della malattia in questo caso colpisce non solo il paziente stesso, ma anche i suoi parenti. I cambiamenti nel comportamento umano possono rendere la vita difficile agli altri. È importante capire che i tentativi di convincere o "rieducare" una persona con tale diagnosi non avranno successo. Sarà aiutato solo da un trattamento specializzato sotto la supervisione di uno specialista.

I medici distinguono 3 gradi di DEP:

  • per il grado 1, un leggero disturbo dello stato emotivo è caratteristico, mentre lo stato neurologico non soffre. I pazienti hanno un brusco cambiamento di umore, apatia, desiderio di lamentarsi per qualsiasi motivo e di vedere solo i cattivi, anche in una situazione favorevole. Per la maggior parte dei pazienti, la perdita di memoria e la concentrazione dell'attenzione, l'affaticamento sono caratteristici. Disturbi minori del movimento, vertigini;
  • al grado 2, i sintomi sono aggravati e viene aggiunta una notevole diminuzione dell'intelligenza. Il paziente ha una disabilità, non può fare nulla per ore o compiere azioni inutili. Queste persone hanno bisogno di controllo a causa di problemi con l'orientamento nel tempo e nello spazio;
  • 3 - il livello più difficile - una persona perde completamente la capacità di pensare in modo coerente, lavorare ed eseguire azioni consapevoli. Spesso, durante questo periodo, il paziente non è più un discorso leggibile, si osservano convulsioni convulsive, il rischio di lesioni e fratture è elevato.

Qui apprenderai le caratteristiche del primo grado di patologia.

La patologia progressiva delle navi e dei tessuti del cervello può svilupparsi in diversi scenari. I medici non sono in grado di dire esattamente per quanto tempo si può vivere con 3 gradi di malattia. La cura di questi pazienti è in qualche modo semplificata, poiché si riduce alle prestazioni meccaniche di una serie di manipolazioni e non implica comunicazione. Sotto il controllo di parenti o badanti, queste persone sono in grado di vivere ancora per diversi anni.

Trattamento dell'encefalopatia cerebrale

Dopo aver ricevuto i risultati di test e studi, un neurologo diagnostica e seleziona i metodi appropriati per il trattamento del paziente. Tipicamente, lo schema di trattamento comporta un elenco di manipolazioni volte a correggere la situazione e migliorare la qualità della vita del paziente. La variante ottimale dell'esposizione dipende dalla diagnosi, dall'età e dalle caratteristiche individuali della persona.

Trattamento chirurgico

Versione estrema e radicale dell'impatto. Viene utilizzato in assenza dell'effetto desiderato dei metodi conservativi. Il trattamento chirurgico dell'encefalopatia cerebrale comporta un'operazione durante la quale il lume dell'organo è dilatato. Ciò contribuisce alla normalizzazione del flusso sanguigno nei tessuti. Anche gli stadi avanzati dell'encefalopatia cerebrale in soggetti deboli e anziani sono raramente adeguati in questo modo a causa di rischi irragionevolmente alti.

Trattamento farmacologico

I farmaci per l'encefalopatia sono prescritti in accordo con le cause del processo patologico. Il paziente può prescrivere farmaci che stimolano i processi metabolici nei tessuti, i farmaci per la normalizzazione della pressione intracranica o della pressione sanguigna. La terapia viene effettuata da corsi per 1-3 mesi.

Rimedi popolari

Un buon effetto dà un uso a lungo termine di tisane e infusi. C'è una ricetta semplice. È necessario preparare 2 cucchiai di rosa canina essiccata in 2 tazze di acqua bollente e lasciare per 2-3 ore. La bevanda finita migliora la circolazione cerebrale e ha un effetto fortificante sul corpo. Quando si tratta di manifestazioni di encefalopatia, non si deve cercare di trattare con il trattamento con rimedi naturali popolari. Solo un approccio integrato alla risoluzione di un problema è in grado di dare un risultato positivo duraturo.

Trattamenti di fisioterapia

L'elettroforesi, la magnetoterapia, l'ozono terapia, l'agopuntura, la terapia fisica e il massaggio contribuiscono alla saturazione del tessuto cerebrale con l'ossigeno. Questi stessi approcci hanno un effetto positivo sul paziente e aumentano l'efficacia dell'uso di altre tecniche mediche.

Conseguenze dell'encefalopatia

Il progressivo sviluppo della patologia minaccia la disabilità del paziente, il rapido deterioramento della sua salute e morte.

Complicazioni della malattia associate a una diminuzione della funzionalità del cervello. Ciò riguarda non solo i processi mentali, ma anche lo stato dell'intero organismo. Con l'inizio tempestivo del trattamento sullo sfondo della corretta diagnosi di conseguenze come infarto, ictus, demenza, il fallimento degli organi interni può essere evitato.

prospettiva

Alla domanda se il danno patologico del cervello può essere curato, nella maggior parte dei casi, i medici danno una risposta negativa. Questi casi sono molto rari. Di solito, la sconfitta di una parte così importante del sistema nervoso centrale è irreversibile. Fortunatamente, le terapie moderne ci consentono di fare tutto il possibile per migliorare la qualità della vita di questi pazienti ad un livello buono o soddisfacente.

La disabilità con encefalopatia dyscirculatory dà una diagnosi?

Con il 1 ° grado della malattia, la capacità lavorativa del paziente non è compromessa e il paziente può prendersi cura di se stesso. L'ultimo stadio della malattia coinvolge automaticamente la disabilità. A volte è difficile distinguere il 2 ° grado di encefalopatia dal 3 °, quindi in questo caso tutto avviene a discrezione del medico.

Cos'è l'encefalopatia cerebrale?

L'encefalopatia è una malattia grave caratterizzata da un danno cerebrale diffuso. In questa patologia, vi è una violazione delle funzioni del cervello, seguita dalla morte delle cellule nervose a causa di insufficiente apporto di sangue e ossigeno nel tessuto cerebrale. Questa malattia si verifica sullo sfondo di una malattia esistente. Nella terminologia medica, il termine "encefalopatia" è interpretato come una parola composta da due parti: "pathos" e "encefalo". Tradotte dalla lingua greca, significano rispettivamente "sofferenza, malattia" e "cervello".

L'encefalopatia non è una malattia indipendente, ma un concetto collettivo che include varie malattie e condizioni patologiche. Può essere osservato sia nei bambini che negli adulti.

Sintomi e varietà

Ad oggi, ci sono due tipi di questa malattia. A seconda dell'origine, l'encefalopatia del cervello può essere congenita o acquisita.

Encefalopatia congenita

Nella maggior parte dei casi, si verifica a causa di difetti genetici, lesioni intracraniche generiche, anomalie dello sviluppo del cervello e altri fattori che interessano una persona nel periodo perinatale: dalla 28a settimana di gestazione alla prima settimana di vita.

Le principali cause di encefalopatia congenita:

  1. Malattie infettive e altre complicazioni durante la gravidanza;
  2. Lavoro precoce;
  3. Ipossia fetale dovuta a un disturbo dei sistemi e degli organi vitali di un bambino che non è ancora nato;
  4. Lesioni da parto;
  5. Grande massa del feto;
  6. Entanglement alla nascita o nel grembo del bambino dal cordone ombelicale;
  7. Patologia nel rivelare il canale del parto.

Encefalopatia acquisita

A differenza del precedente tipo di encefalopatia, si verifica già nel periodo postnatale e viene classificata in base alla causa dell'evento. Esistono i seguenti tipi di encefalopatia acquisita:

  • Encefalopatia vascolare del cervello. Questo tipo di encefalopatia acquisita è caratterizzata da danni cerebrali organici. Si manifesta in seguito a malattie infettive passate, a tumori, a ferite e alla patologia delle navi GM.

L'encefalopatia vascolare o dincircolatoria ha tre stadi di sviluppo, in ognuno dei quali i sintomi che una persona sperimenta saranno diversi l'uno dall'altro.

  1. Fase 1: compensata. In questa fase, sintomi come instabilità emotiva, disturbi della memoria, mal di testa, vertigini, ecc.
  2. Fase 2 - subcompensata. In questa fase, i sintomi della malattia diventano più chiari e persistenti. Allo stesso tempo, i pazienti non avvertono quasi nessun mal di testa, disturbi costanti alla testa e peggioramento di tutte le sindromi psicopatologiche: pianto, umore depresso, disturbi del sonno, letargia, depressione. L'encefalopatia del cervello di 2 gradi può svilupparsi sullo sfondo di microstrati che non sono stati notati dai pazienti, dal momento che possono essere rilevati solo durante l'esame con l'uso di strumenti e attrezzature speciali. Ad esempio, un tale metodo di esame dei tessuti e degli organi interni, come la risonanza magnetica, effettuato con l'aiuto delle onde radio e l'azione di un campo magnetico, consente ai medici di vedere il quadro clinico reale e informare il paziente sulla vera ragione della sua cattiva salute.
  3. Fase 3 - scompensato. In questa fase della malattia, si verificano gravi cambiamenti morfologici nel tessuto cerebrale umano, che portano a conseguenze pericolose, tra cui la morte.
  • Encefalopatia post-traumatica del cervello. Si verifica con ferite o contusioni alla testa. Nella maggior parte dei casi, questo tipo di malattia è accompagnato da disturbi sia neuropsicologici che comportamentali. Disturbo dell'attenzione e del pensiero, perdita di memoria, mancanza di controllo sul comportamento personale - tutti questi spiacevoli sintomi di encefalopatia post-traumatica si manifestano dopo un lungo periodo di tempo dopo l'esposizione traumatica. La gravità dei sintomi dipenderà dalla posizione del danno e dalla sua gravità.
  • Encefalopatia tossica del cervello. Questa forma di questa malattia è caratterizzata da lunghi e complessi disturbi neuropsichiatrici derivanti dalla somministrazione di veleni neurotossici: mercurio, piombo, manganese, ecc. Una volta nel corpo umano, agiscono principalmente sui vasi cerebrali, contribuendo a un aumento del volume ventricolare, edema cerebrale, congestione delle meningi e l'emergere di molte altre conseguenze negative.
  • Encefalopatia radiale del cervello. È causato dall'esposizione del corpo umano alle radiazioni ionizzanti. I disturbi astenici e psicologici sono caratteristici dell'encefalopatia da radiazioni.
  • Trattamento dell'encefalopatia cerebrale

    Il trattamento di questa malattia ha lo scopo di eliminare i sintomi che stanno disturbando il paziente, così come di eliminare la patologia o la malattia che ha portato al danno cerebrale. La prescrizione di encefalopatia può essere prescritta da un medico solo sulla base di una valutazione dei sintomi della malattia e dei dati ottenuti dall'esame. Di norma, non è possibile eliminare completamente questa malattia e recuperare il paziente, poiché il trattamento dell'encefalopatia è una grande difficoltà. Nel migliore dei casi, il medico riesce a stabilizzare le condizioni del paziente, a migliorare il suo benessere.

    Le direzioni principali nel complesso trattamento dell'encefalopatia di varia origine sono:

    • terapia farmacologica;
    • trattamento fisioterapico;
    • stimolazione della biorisonanza;
    • massaggio della zona del collo.

    L'encefalopatia è un gruppo di patologie, malattie del cervello, che è caratterizzata da distrofia diffusa della sostanza cerebrale. La base dell'encefalopatia è la carenza di ossigeno nel cervello, accompagnata da emorragie, edema cerebrale e necrosi. Il trattamento di encephalopathy dipende dal suo tipo, la gravità e sempre è effettuato sotto la supervisione di dottori. Abbi cura di te e sii sano!

    Encefalopatia cerebrale

    L'encefalopatia cerebrale è una condizione patologica in cui la necrosi delle cellule cerebrali si sviluppa sotto l'influenza di determinati fattori. Con insufficiente circolazione del sangue nelle strutture del cervello o la sua completa assenza, le cellule nervose iniziano a morire, e quindi le funzioni del corpo di cui sono responsabili sono disturbate. Lo sviluppo dell'encefalopatia inizia con piccoli focolai che, se non vengono forniti con un'assistenza tempestiva, diventano di grandi dimensioni e portano a conseguenze irreversibili.

    Secondo il classificatore ICD-10, la malattia è classificata come "Disturbi del sistema nervoso" con l'assegnazione del codice G93 "Altri danni cerebrali" al punto 4 "Encefalopatia, non specificata".

    Varietà della classificazione della malattia

    Dalla natura dell'origine dell'encefalopatia è di due tipi:

    • Congenito - si verifica sullo sfondo di anomalie genetiche, disturbi dello sviluppo intrauterino delle strutture cerebrali e dei sistemi di supporto vitale.
    • Acquisito è spesso il risultato di lesioni alla nascita e patologie gravi che colpiscono i sistemi e gli organi del corpo.

    L'encefalopatia cerebrale acquisita è classificata in base al tipo di anormalità e alle cause che l'hanno provocata:

    1. Traumatico - si presenta come una complicanza dopo TBI, ottenuta sia durante il parto che in età adulta.
    2. Ipossico (anossico) - appare come risultato di una mancanza acuta di ossigeno nelle strutture cerebrali.
    3. Dyscirculatory (vascolare) - causato da insufficiente afflusso di sangue alle strutture cerebrali. A seconda della patologia che ha provocato lo sviluppo di encefalopatia, è diviso in due tipi:
    • Iperteso - si verifica sullo sfondo di costante aumento della pressione sanguigna e flusso di sangue ai vasi cerebrali come risultato di questo.
    • Aterosclerotica - è una conseguenza della lesione delle pareti vascolari con placche di colesterolo.
    1. Tossico - appare come risultato di intossicazione prolungata del corpo con sostanze chimiche tossiche e nocive, sali di metalli pesanti. Inoltre, le cause dell'encefalopatia tossica possono essere l'uso a lungo termine di sostanze stupefacenti e tossiche, l'alcol di bassa qualità.
    2. Dismetabolico - è una conseguenza del metabolismo compromesso. Questo tipo di encefalopatia può essere suddiviso nelle seguenti sottospecie:
    • La bilirubina (epatica) - è associata a complicanze dopo una malattia epatica pregressa (ad esempio, epatite).
    • Diabetico - causato da disturbi che si verificano nel diabete, accompagnato da un complesso di sintomi neurologici.
    • Uremico - compare nelle patologie del sistema renale e nell'accumulo di prodotti di decomposizione delle proteine ​​nel sangue.
    1. Radiazioni: si verificano a causa degli effetti a lungo termine del flusso di ioni sul corpo.
    2. Ipoglicemico - è una conseguenza del malfunzionamento delle ghiandole surrenali e della ghiandola pituitaria, si verifica sullo sfondo dell'ipoclicemia, che è passato nella fase cronica.

    Ognuna delle varietà di encefalopatia ha un certo sintomo, nella cui identificazione dovrebbe rivolgersi immediatamente agli specialisti.

    Segni e sintomi di encefalopatia cerebrale

    I sintomi di encefalopatia dipendono dalla gravità della patologia e le ragioni per cui è causata. I segni frequenti e precoci della malattia caratteristici di tutti i tipi di encefalopatia includono:

    • la presenza di mal di testa persistente, rumore e vertigini;
    • cambiamento di umore - depressione, apatia, perdita di interesse in ciò che sta accadendo;
    • affaticamento, letargia;
    • disturbo del sonno;
    • la comparsa di crampi muscolari;
    • perdita di memoria, pensiero;
    • perdita di coordinazione, cambiamento dell'andatura;
    • disturbi uditivi, visivi;
    • disturbi del linguaggio, funzioni mimiche.

    I pazienti con encefalopatia sviluppano anche altri segni che indicano un tipo specifico di malattia e la causa di esso. Ad esempio:

    • con l'encefalopatia deambulatoria, più di mezzo anno il paziente è disturbato da segni di disturbi neurologici e vestibolari - vertigini, debolezza, disturbi della memoria e del linguaggio;
    • nell'encefalopatia epatica, i sintomi descritti sono completati da nausea, vomito severo ripetuto, convulsioni e disturbi psico-emotivi;
    • l'encefalopatia tossica è caratterizzata da un netto cambiamento nel background psicoemotivo: dalla letargia, riduzione dei riflessi di base e apatia a uno stato di euforia, ansia irragionevole, agitazione, aggressività e comparsa di allucinazioni.

    Quando compaiono i sintomi descritti, è importante contattare immediatamente gli specialisti per scoprire la causa della condizione patologica con l'aiuto di metodi diagnostici e procedere al trattamento.

    Cause di encefalopatia

    Encefalopatia del cervello si riferisce a gravi patologie che si sviluppano come complicazioni dopo aver sofferto di gravi malattie. I motivi principali che possono causare la morte delle cellule cerebrali sono:

    • Anomalie congenite causate da malattie genetiche, infezioni, localizzazione impropria del feto, patologie della gravidanza, violazione dello sviluppo fetale.
    • Lesioni intracraniche sostenute durante un travaglio difficile o in seguito a un incidente. L'encefalopatia può svilupparsi nel tempo se è stata fornita assistenza non qualificata ai feriti.
    • Malattie vascolari, le principali sono l'aterosclerosi e l'ipertensione. La morte cellulare si verifica a causa del cattivo funzionamento del sistema di fornitura del sangue: nel primo caso, a seguito della deposizione di placche aterosclerotiche sulle pareti vascolari, nel secondo, a causa del piccolo lume delle arterie causato dall'aumento della pressione sanguigna.
    • Ipossia del cervello causata da mancanza acuta di ossigeno. La causa di questa condizione può essere il soffocamento nell'utero, durante il parto, in età adulta, annegamento, così come l'insufficienza polmonare innescata da fattori patologici.
    • Disturbo del metabolismo (metabolismo), in particolare lo sviluppo di infezioni che provocano un disturbo delle funzioni del fegato e dei reni, la comparsa di una carenza di vitamine del gruppo B, che sono responsabili per l'attività cerebrale completa.
    • Gli effetti sul corpo di sostanze tossiche causate dal lavoro a lungo termine con sostanze chimiche, veleni, sostanze chimiche, componenti di metalli pesanti.
    • Dipendenza da droghe, tossici e alcol.
    • Disturbi del sistema endocrino, in particolare, la presenza di diabete.
    • Infezioni cerebrali (ad esempio, meningite) che possono causare la morte delle cellule cerebrali.

    La delucidazione delle cause dello sviluppo del cervello encelofapatia è un fattore fondamentale per scegliere il metodo di trattamento e l'inibizione del processo di morte cellulare. Per fare questo, il paziente dovrà sottoporsi a un esame approfondito e consultare un numero di specialisti specializzati - il terapeuta, neurologo, cardiologo, neurochirurgo, urologo.

    Trattamento dell'encefalopatia cerebrale

    Le principali misure terapeutiche nell'encefalopatia cerebrale diagnosticata sono finalizzate a ridurre l'impatto della causa, che ha portato al danneggiamento delle cellule cerebrali e ai sintomi che aggravano la condizione. A seconda di ciò, un ciclo ambulatoriale di trattamento con farmaci o una degenza ospedaliera può essere attribuito al paziente.

    I farmaci che possono essere prescritti per l'encefalopatia cerebrale includono:

    • Preparati per la normalizzazione della pressione arteriosa.
    • Miglioratori del flusso sanguigno, farmaci vasoattivi, nootropici e antiossidanti.
    • Disintossicanti nel caso del contenuto nel sangue di un gran numero di prodotti di decomposizione di proteine ​​e tossine.
    • Farmaci che svolgono la funzione di sostituzione dei reni - emodialisi.
    • Vitamine "B" per migliorare la funzione cerebrale.
    • Farmaci analgesici per la sindrome da dolore grave.
    • Sedativi, se il decorso della malattia è accompagnato da disturbi del sonno e disturbi psico-emotivi.

    A seconda delle indicazioni, in combinazione con i preparati medici, al paziente può essere prescritto un corso di terapia fisioterapeutica e manuale, sessioni di agopuntura. Nelle fasi avanzate della malattia, i medici possono decidere di condurre l'operazione, anche mediante laser terapia.

    Per ridurre il rischio di progressione dell'encefalopatia sullo sfondo del trattamento a lungo termine, è necessario adeguare lo stile di vita. Per fare questo, è necessario includere nel programma giornaliero la camminata e l'esercizio fisico, d'accordo con il medico, per abbandonare le cattive abitudini, cambiare la dieta, limitare l'uso di sale e cibi ricchi di grassi insaturi.

    Con un trattamento tempestivo dell'encefalopatia cerebrale e l'adesione alle misure preventive, vi è una prognosi favorevole per il ripristino delle funzioni cerebrali, la prevenzione della disabilità e lo sviluppo di conseguenze irreversibili.

    encefalopatia

    L'encefalopatia è un nome generico per una varietà di processi patologici basati sulla degenerazione dei neuroni del cervello a causa di una violazione del loro metabolismo. L'encefalopatia si manifesta con disturbi neurologici polimorfici, disturbi nella sfera intellettuale-mnestica ed emotiva-volitiva. La ricerca diagnostica consiste in un esame neurologico completo e nella definizione di una patologia causale. Il trattamento dell'encefalopatia è ridotto all'eliminazione della condizione patologica che lo ha causato, il trattamento della malattia causativa e il mantenimento del metabolismo ottimale dei neuroni cerebrali.

    encefalopatia

    L'encefalopatia è un concetto complesso che combina numerose sindromi di lesioni cerebrali diffuse, basate sul dismetabolismo e sulla morte dei neuroni. L'idea di combinare le malattie cerebrali polietiologiche in un gruppo è sorto a causa della comunanza della loro patogenesi e dei cambiamenti morfologici. Il termine è formato dalla fusione delle parole greche "encefalo" - il cervello e "pathos" - una malattia. L'encefalopatia comprende 2 gruppi di malattie: encefalopatia perinatale e acquisita.

    Il concetto di encefalopatia perinatale è stato introdotto nel 1976 e implica lesioni cerebrali che si verificano dalla 28a settimana di gravidanza al settimo giorno di vita. L'encefalopatia perinatale si manifesta nei bambini dei primi mesi di vita. L'encefalopatia acquisita ha una natura secondaria e si osserva principalmente negli adulti, più spesso nelle persone di mezza età e anziane, in presenza di gravi malattie croniche, dopo traumi, intossicazioni, ecc. L'encefalopatia è una patologia interdisciplinare, in accordo con l'eziologia che richiede l'attenzione degli specialisti campi di neurologia, pediatria, traumatologia, gastroenterologia, narcologia, cardiologia, endocrinologia, tossicologia, urologia.

    Cause di encefalopatia

    I fattori scatenanti che possono causare l'encefalopatia perinatale possono includere: ipossia fetale, infezioni e intossicazioni intrauterine, conflitto renale, asfissia neonatale, danno alla nascita, disordini metabolici geneticamente determinati e anomalie dello sviluppo (ad es. Difetti cardiaci congeniti). Il rischio di patologia perinatale aumenta con le anomalie del travaglio, il feto grande, la nascita prematura e la prematurità del neonato, pelvi stretti, che intrecciano il cordone ombelicale.

    L'encefalopatia acquisita può svilupparsi a seguito di trauma cranico, esposizione a radiazioni ionizzanti, intossicazione da sostanze chimiche neurotropiche (alcol etilico, piombo, cloroformio, farmaci, barbiturici) e batteri (con difterite, tetano, botulismo, ecc.) Tossine. L'encefalopatia dovuta a disturbi vascolari è molto diffusa: aterosclerosi, ipertensione arteriosa, dyscirculation venoso, angiopatia dei vasi cerebrali nell'amilomidosi, che porta a ischemia cerebrale cronica. Un grande gruppo è costituito da encefalopatia associata agli effetti delle endotossine, che sono una complicazione di varie malattie degli organi somatici: pancreatite acuta, insufficienza renale acuta e cronica, cirrosi epatica e insufficienza epatica.

    Malattie polmonari, che portano alla rottura della ventilazione polmonare (polmonite, tubercolosi polmonare, ascesso polmonare, atelettasia, bronchiectasie, embolia polmonare), provocano encefalopatia della genesi ipossica. L'encefalopatia, che è osservata in un numero di pazienti dopo la rianimazione, ha una genesi simile. Importante nel metabolismo cerebrale è il glucosio. L'encefalopatia può svilupparsi sia con una diminuzione del suo livello (ipoglicemia) che con il suo aumento (iperglicemia), che è spesso osservata nel diabete mellito. La causa dei disordini cerebrali metabolici è l'ipovitaminosi (principalmente la mancanza di vitamine gr. B). In alcuni casi, l'encefalopatia è una conseguenza della caduta della pressione osmotica e dell'iponatriemia causata dalla ritenzione idrica durante l'ipersecrezione dell'ormone antidiuretico (nell'ipotiroidismo, nell'insufficienza surrenalica, nei processi tumorali, ecc.). La leucoencefalopatia, che ha un'eziologia virale e si trova in pazienti immunocompromessi, è rara.

    Patogenesi e morfologia dell'encefalopatia

    L'encefalopatia di qualsiasi genesi è diffusa, cioè, interessa varie strutture cerebrali, un processo. È basato su carenza di ossigeno (ipossia) e disordini metabolici dei neuroni. Quest'ultimo può essere dovuto all'ipossia stessa (con encefalopatie circolatorie e ipossiche), alla carenza di singoli metaboliti e all'esposizione a tossine (con encefalopatie metaboliche e tossiche). Questi disturbi portano alla degenerazione e alla morte dei neuroni cerebrali.

    Le caratteristiche morfologiche che caratterizzano l'encefalopatia comprendono: la degenerazione e la riduzione del numero di neuroni nel midollo allungato e quindi la sua diffusa atrofia; fuochi di demielinizzazione e necrosi, così come crescite gliali localizzate nella sostanza bianca; micro emorragie e gonfiore dei tessuti cerebrali; pletora di membrane cerebrali. La localizzazione predominante di questi cambiamenti e il loro grado di gravità possono variare a seconda del tipo di encefalopatia.

    Classificazione dell'encefalopatia

    In accordo con il fattore eziologico, l'encefalopatia è classificata nella radiazione post-traumatica, tossica, metabolica, vascolare (dyscirculatory). L'encefalopatia post-traumatica si riferisce agli effetti a lungo termine della TBI e può svilupparsi diversi anni dopo di essa. Le varianti tossiche includono l'encefalopatia alcolica osservata nell'alcolismo cronico, così come i disturbi cerebrali che si verificano tra i tossicodipendenti. Varianti metaboliche: encefalopatia epatica (portosistemica, bilirubina), uremica (azotemica), diabetica, pancreatica, ipoglicemizzante, ipossica, anossica (post-rianimatore) e sindrome di Gaie-Wernicke. L'encefalopatia dyscirculatory è suddivisa in aterosclerotica, ipertensiva, venosa. Una forma separata di encefalopatia ipertensiva è la malattia di Binswanger.

    Nella pratica clinica, viene utilizzata la classificazione dell'encefalopatia in gravità, ma questa distinzione è molto condizionale. La severità implica un decorso subclinico, cioè nessuna manifestazione in presenza di alterazioni cerebrali, fissata da metodi diagnostici strumentali. In questa fase, la patologia può essere diagnosticata durante un esame di follow-up di pazienti con malattie croniche, principalmente vascolari. La presenza di sintomi neurologici lievi o moderati, spesso di natura transitoria, è caratterizzata dalla gravità II. All'III grado, si osservano gravi disturbi neurologici, che nella maggior parte dei casi sono la causa della disabilità del paziente.

    Sintomi di encefalopatia

    Più comune è l'encefalopatia cronica, che si distingue per l'inizio del sintomo debole e per lo sviluppo graduale. Il più delle volte ha una natura disdikirulyatorny e post-traumatica. L'encefalopatia acuta è caratterizzata da un'improvvisa esordio e un rapido peggioramento delle condizioni del paziente, la presenza di una coscienza compromessa. Può verificarsi con intossicazione e disturbi dismetabolici. Esempi sono l'encefalopatia acuta pancreatica, uremica, epatica, la sindrome di Gaye-Wernicke, l'encefalopatia ipossica nell'embolismo polmonare.

    L'encefalopatia cronica nelle fasi iniziali si manifesta con difficoltà nel cercare di ricordare eventi recenti o informazioni ricevute di recente, attenuazione dell'attenzione e prestazioni mentali, affaticamento, disturbi del sonno, mancanza di flessibilità nel cambiare il tipo di attività e labilità psico-emotiva. I pazienti possono notare irritabilità aumentata, sonnolenza diurna, rumore alla testa, mal di testa che non ha una certa localizzazione. I sintomi possono variare in pazienti diversi. Nello stato neurologico, il nistagmo è possibile, iperreflessia moderata e ipertensione muscolare, presenza di riflessi dell'automatismo orale e segni del piede, instabilità nella posizione di Romberg, disordinarietà, deficienza di FMN (diminuzione della vista, perdita dell'udito, lieve ptosi, paresi degli occhi), segni di disfunzione autonomica. La progressione dell'encefalopatia è accompagnata da esacerbazione dei sintomi con la formazione di una o l'altra sindrome neurologica chiaramente dominante: vestibolo-atica, parkinsoniana, ipercinetica, pseudobulbar. L'aumento delle violazioni della sfera intellettuale ed emotiva-volitiva porta alla formazione della demenza. I disturbi mentali sono possibili.

    L'encefalopatia acuta debutta con improvvisa agitazione psicomotoria con intenso mal di testa, disabilità visiva, nausea e vomito, precarietà, in alcuni casi, intorpidimento della lingua, distale della mano e del piede, disturbi mentali. Abbastanza rapidamente, l'eccitazione cede il passo all'apatia, spesso si verifica una violazione della coscienza di diverse profondità: stupore, disorientamento, stupore e coma. Si possono osservare vari tipi di epifisi. L'encefalopatia acuta appartiene a condizioni urgenti e senza cure mediche urgenti può essere fatale a causa di edema cerebrale, compromissione della funzione dei centri cerebrali vitali.

    Diagnosi di encefalopatia

    La diagnosi primaria di encefalopatia viene effettuata da un neurologo in base ai risultati di un sondaggio e di un esame neurologico. Inoltre, viene eseguito un esame neurologico strumentale completo: elettroencefalogramma, echoencephalography, rheoencephalography o USDG dei vasi della testa. L'EEG, di regola, rivela una diffusa disorganizzazione dell'attività bioelettrica del cervello con la comparsa di onde lente. Possibile identificazione di epi-attività. Echo-EG ti consente di valutare la pressione intracranica. Gli studi vascolari forniscono informazioni sullo stato della circolazione cerebrale. È possibile analizzare il grado di cambiamenti morfologici utilizzando la risonanza magnetica cerebrale. Questo metodo consente anche di differenziare l'encefalopatia da altre malattie cerebrali: morbo di Alzheimer, tumore intracerebrale, encefalite, encefalomielite disseminata, ictus, degenerazione corticobasale, malattia di Creutzfeldt-Jakob, ecc.

    Il più importante nel comprendere l'eziologia dell'encefalopatia è la raccolta dell'anamnesi, l'esame degli organi somatici e la consultazione di specialisti alleati: cardiologo, nefrologo, gastroenterologo, endocrinologo, pneumologo, narcologo. Secondo indicazioni, studi ormonali, determinazione del colesterolo e dei livelli di zucchero nel sangue, analisi delle urine, sangue e urina biochimica, ecografia epatica, ecografia pancreatica, urografia escretoria, ecografia del sistema urinario, TC dei reni, radiografia del torace, TC dei polmoni, ecc.

    Trattamento di encefalopatia

    L'encefalopatia acuta è un'indicazione per ospedalizzazione urgente e terapia di emergenza. Potrebbe richiedere misure come ventilazione meccanica, emodialisi, nutrizione parenterale. Nel trattamento dell'encefalopatia sia acuta che cronica, il posto guida appartiene alla terapia della malattia causale. In caso di intossicazione, viene eseguita la disintossicazione, inclusa l'introduzione di soluzioni per infusione; in caso di disturbi dismetabolici, correzione metabolica (selezione di una dose di farmaci che riducono il glucosio o insulina, somministrazione di soluzione di glucosio, somministrazione endovenosa di tiamina). Vengono trattate epatite, cirrosi, pancreatite, nefrite, malattie polmonari, ipertensione, aterosclerosi. Si raccomanda che una dieta conforme alla patologia sottostante e un regime adeguato alle condizioni del paziente.

    La presenza della componente ischemica nella patogenesi dell'encefalopatia è un'indicazione ai fini della terapia vascolare: pentossifillina, ticlopidina, vinpocetina, nicergolina. L'encefalopatia aterosclerotica richiede l'inclusione nel regime di trattamento dei farmaci ipolipemizzanti (ad esempio, simvastatina, gemfibrozil). La terapia dell'encefalopatia ipertensiva viene effettuata con la nomina di farmaci antipertensivi e il monitoraggio delle cifre della pressione arteriosa. Se l'encefalopatia dincircolatoria è causata dall'occlusione delle arterie carotidi o dell'arteria vertebrale, il trattamento chirurgico è possibile: ricostruzione o protesi dell'arteria vertebrale, endoarterectomia carotidea, shunt della carotide succlavia, creazione di anastomosi extra-intracranica.

    La terapia neuroprotettiva e metabolica è obbligatoria. Comprende nootropics (to-ta hopantenic, piracetam, pyritinol, lucetam), amminoacidi (glicina, acido glutammico), vitamine (B1, B6, C, E), farmaci GABA (picamilon, phenibut). I disturbi psichiatrici richiedono farmaci psicotropi: diazepam, bromuri, droperidolo, phenozepam. Quando le convulsioni vengono eseguite con terapia anticonvulsivante, i nootropi sono controindicati. La farmacoterapia è ripetuta corsi 2-3 volte l'anno. Come trattamento ausiliario, si usano metodi di fisioterapia: riflessoterapia, elettroforesi, magnetoterapia.

    Previsione e prevenzione dell'encefalopatia

    In molti casi, la prognosi dell'encefalopatia secondaria determina quanto efficacemente possa essere trattata una patologia causale. L'esito della terapia dipende anche dal grado di cambiamenti cerebrali che si sono verificati. In alcuni casi, la stabilizzazione dell'encefalopatia è considerata un effetto positivo. Con l'ulteriore progressione dell'encefalopatia raggiunge III grado e porta a gravi disturbi neurologici ed emotivo-mentali, disabilitando il paziente. Nel caso di encefalopatia perinatale o acuta, l'esito dipende dalla gravità e dalla gravità del danno al tessuto cerebrale. Spesso, l'encefalopatia tossica acuta è accompagnata da un danno profondo e irreversibile al cervello.

    La prevenzione dell'encefalopatia perinatale è una questione di scelta corretta della modalità di consegna, gestione adeguata della gravidanza, rispetto delle regole di cura per il neonato. La prevenzione dell'encefalopatia secondaria è la rilevazione tempestiva e un trattamento adeguato delle malattie vascolari, urologiche, gastroenterologiche, patologie polmonari, disturbi endocrini e metabolici. Come misura preventiva può essere considerata una corretta alimentazione, uno stile di vita attivo, smettere di fumare, droghe e alcol.