Cervello - la base del lavoro armonioso del corpo

Epilessia

L'uomo è un organismo complesso costituito da molti organi uniti in un'unica rete, il cui lavoro è regolato in modo preciso e immacolato. La funzione principale di regolare il lavoro del corpo è il sistema nervoso centrale (SNC). Questo è un sistema complesso che include diversi organi e terminazioni e recettori nervosi periferici. L'organo più importante di questo sistema è il cervello, un complesso centro di calcolo responsabile del corretto funzionamento dell'intero organismo.

Informazioni generali sulla struttura del cervello

Stanno cercando di studiarlo per un lungo periodo, ma per tutto il tempo gli scienziati non sono stati in grado di rispondere in modo accurato e inequivocabile al 100% alla domanda su che cos'è e su come funziona questo corpo. Molte funzioni sono state studiate, per alcuni ci sono solo ipotesi.

Visivamente, può essere diviso in tre parti principali: il tronco cerebrale, il cervelletto e gli emisferi cerebrali. Tuttavia, questa divisione non riflette l'intera versatilità del funzionamento di questo corpo. Più in dettaglio, queste parti sono divise in sezioni responsabili di alcune funzioni del corpo.

Dipartimento oblungo

Il sistema nervoso centrale di una persona è un meccanismo inseparabile. L'elemento transizionale liscio dal segmento spinale del sistema nervoso centrale è la sezione oblunga. Visivamente, può essere rappresentato come un cono tronco con una base nella parte superiore o una piccola testa di cipolla con rigonfiamenti divergenti da esso - i tessuti nervosi che si collegano alla sezione intermedia.

Ci sono tre diverse funzioni del dipartimento: sensoriale, riflessivo e conduttore. Il suo compito è quello di controllare il principale protettore (riflesso del vomito, chhaniye, tosse) e i riflessi inconsci (battito del cuore, respiro, ammiccamento, salivazione, secrezione di succo gastrico, deglutizione, metabolismo). Inoltre, il midollo è responsabile di sentimenti come l'equilibrio e la coordinazione dei movimenti.

mesencefalo

La sezione successiva responsabile della comunicazione con il midollo spinale è quella centrale. Ma la funzione principale di questo dipartimento è l'elaborazione degli impulsi nervosi e la correzione della capacità di lavoro degli apparecchi acustici e del centro visivo umano. Dopo aver elaborato le informazioni ricevute, questa formazione dà segnali di impulso per rispondere agli stimoli: girare la testa verso il suono, cambiando la posizione del corpo in caso di pericolo. Altre funzioni includono la regolazione della temperatura corporea, il tono muscolare, l'eccitazione.

Il dipartimento centrale ha una struttura complessa. Ci sono 4 gruppi di cellule nervose: tumuli, due dei quali sono responsabili della percezione visiva, gli altri due dell'udito. Grappoli nervosi dello stesso tessuto conduttore dei nervi, visivamente simili alle gambe, sono collegati tra loro e con altre parti del cervello e del midollo spinale. La dimensione totale del segmento non supera i 2 cm in un adulto.

diencefalo

Ancora più complesso nella struttura e nella funzione del dipartimento. Anatomicamente, il diencefalo è diviso in più parti: la ghiandola pituitaria. Questa è una piccola appendice del cervello, che è responsabile della secrezione degli ormoni necessari e della regolazione del sistema endocrino del corpo.

La ghiandola pituitaria è condizionata a più parti, ognuna delle quali svolge la sua funzione:

  • Adenoipofisi - un regolatore delle ghiandole endocrine periferiche.
  • La neuroipofisi è associata all'ipotalamo e accumula ormoni prodotti da essa.

ipotalamo

Una piccola area del cervello, la cui funzione più importante è il controllo della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna nei vasi. Inoltre, l'ipotalamo è responsabile di una parte delle manifestazioni emotive producendo gli ormoni necessari per sopprimere situazioni stressanti. Un'altra importante funzione è il controllo della fame, della sazietà e della sete. Per finire, l'ipotalamo è il centro dell'attività sessuale e del piacere.

epitalamo

Il compito principale di questo dipartimento è la regolazione del ritmo biologico giornaliero. Con l'aiuto degli ormoni prodotti, colpisce la durata del sonno durante la notte e la normale veglia durante il giorno. È l'epithalamo che adatta il nostro corpo alle condizioni del "giorno della luce" e divide le persone in "gufi" e "allodole". Un altro compito di epithalamus è la regolazione del metabolismo del corpo.

talamo

Questa formazione è molto importante per la corretta consapevolezza del mondo che ci circonda. È il talamo che è responsabile dell'elaborazione e dell'interpretazione degli impulsi dai recettori periferici. I dati provenienti dal nervo spettrale, dall'apparecchio acustico, dai recettori della temperatura corporea, dai recettori olfattivi e dai punti di dolore convergono in un dato centro di elaborazione delle informazioni.

Sezione posteriore

Come le precedenti divisioni, il cervello posteriore include sottosezioni. La parte principale è il cervelletto, il secondo è il ponte, che è un piccolo cuscino di tessuto nervoso per collegare il cervelletto con altri reparti e vasi sanguigni che alimentano il cervello.

cervelletto

Nella sua forma, il cervelletto assomiglia agli emisferi cerebrali, consiste di due parti, collegate da un "verme" - un complesso di tessuto nervoso conduttore. Gli emisferi principali sono composti da nuclei di cellule nervose o "materia grigia", assemblati per aumentare la superficie e il volume nelle pieghe. Questa parte si trova nella parte posteriore del cranio e occupa completamente la sua intera fossa posteriore.

La funzione principale di questo dipartimento è il coordinamento delle funzioni motorie. Tuttavia, il cervelletto non inizia i movimenti delle braccia o delle gambe - controlla solo l'accuratezza e la chiarezza, l'ordine in cui vengono eseguiti i movimenti, le capacità motorie e la postura.

Il secondo compito importante è la regolazione delle funzioni cognitive. Questi includono: attenzione, comprensione, consapevolezza della lingua, regolazione del sentimento di paura, senso del tempo, consapevolezza della natura del piacere.

Emisferi cerebrali cerebrali

La massa e il volume del cervello cadono sulla divisione finale o sui grandi emisferi. Ci sono due emisferi: la sinistra - la maggior parte dei quali è responsabile del pensiero analitico e delle funzioni vocali del corpo, e il diritto - il cui compito principale è il pensiero astratto e tutti i processi associati alla creatività e all'interazione con il mondo esterno.

La struttura del cervello finale

Gli emisferi cerebrali del cervello sono la principale "unità di elaborazione" del sistema nervoso centrale. Nonostante la diversa "specializzazione" di questi segmenti sono complementari tra loro.

Gli emisferi cerebrali sono un complesso sistema di interazione tra i nuclei delle cellule nervose e i tessuti neuroconduttori che connettono le principali regioni cerebrali. La superficie superiore, chiamata corteccia, consiste di un numero enorme di cellule nervose. Si chiama materia grigia. Alla luce dello sviluppo evolutivo generale, la corteccia è la formazione più giovane e sviluppata del sistema nervoso centrale e il più alto sviluppo è stato raggiunto negli esseri umani. È lei che è responsabile della formazione di funzioni neuro-psicologiche più elevate e di forme complesse di comportamento umano. Per aumentare l'area utilizzabile, la superficie degli emisferi si raccoglie in pieghe o giro. La superficie interna degli emisferi cerebrali consiste di materia bianca - i processi delle cellule nervose responsabili della conduzione degli impulsi nervosi e della comunicazione con il resto dei segmenti del SNC.

A turno, ciascuno degli emisferi è convenzionalmente diviso in 4 parti o lobi: occipitale, parietale, temporale e frontale.

Lobi occipitali

La funzione principale di questa parte condizionale è l'elaborazione dei segnali neurali dai centri visivi. È qui che le solite nozioni di colore, volume e altre proprietà tridimensionali di un oggetto visibile sono formate da stimoli luminosi.

Lobi parietali

Questo segmento è responsabile della comparsa del dolore e dell'elaborazione dei segnali dai recettori termici del corpo. Questo è dove finisce il loro lavoro comune.

Il lobo parietale dell'emisfero sinistro è responsabile della strutturazione dei pacchetti di informazioni, consente di operare con operatori logici, leggere e leggere. Anche questa sezione forma la consapevolezza dell'intera struttura del corpo umano, la definizione delle parti destra e sinistra, la coordinazione dei singoli movimenti in un tutto unico.

Quello giusto è impegnato nella sintesi dei flussi di informazione che sono generati dai lobi occipitali e dal parietale sinistro. In quest'area si forma un'immagine tridimensionale generale della percezione dell'ambiente, della posizione e dell'orientamento spaziale, un errore di calcolo della prospettiva.

Lobi temporali

Questo segmento può essere confrontato con il "disco rigido" del computer, una memoria a lungo termine delle informazioni. È qui che vengono memorizzati tutti i ricordi e le conoscenze di una persona raccolta durante la sua vita. Il lobo temporale destro è responsabile della memoria visiva - la memoria delle immagini. Sinistra: tutti i concetti e le descrizioni dei singoli oggetti sono memorizzati qui, l'interpretazione e il confronto delle immagini, i loro nomi e le loro caratteristiche hanno luogo.

Per quanto riguarda il riconoscimento vocale, entrambi i lobi temporali sono coinvolti in questa procedura. Tuttavia, hanno funzioni diverse. Se il lobo sinistro è progettato per riconoscere il carico semantico delle parole ascoltate, allora il lobo destro interpreta il colore dell'intonazione e il suo confronto con l'imitazione dell'altoparlante. Un'altra funzione di questa parte del cervello è la percezione e l'interpretazione degli impulsi neuronali che provengono dai recettori olfattivi del naso.

Lobi frontali

Questa parte è responsabile di tali proprietà della nostra coscienza come autostima critica, adeguatezza del comportamento, consapevolezza del grado di insensatezza delle azioni, umore. Il comportamento generale di una persona dipende anche dal corretto funzionamento dei lobi frontali del cervello, i disturbi portano all'inadeguatezza e all'asocialità delle azioni. Il processo di apprendimento, padronanza delle capacità, acquisizione dei riflessi condizionati dipende dal corretto funzionamento di questa parte del cervello. Ciò vale anche per il grado di attività e la curiosità di una persona, la sua iniziativa e la consapevolezza delle decisioni.

Per sistematizzare le funzioni di GM, sono presentati nella tabella:

Controlla i riflessi inconsci.

Controllo dell'equilibrio e coordinamento dei movimenti.

Regolazione del regime di temperatura del corpo, tono muscolare, agitazione, sonno.

Consapevolezza del mondo, elaborazione e interpretazione degli impulsi dai recettori periferici.

Elaborazione delle informazioni dai recettori periferici

Controllare la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna. Produzione di ormoni Controlla lo stato di fame, sete, sazietà.

Regolazione del ritmo biologico giornaliero, regolazione del metabolismo del corpo.

Regolazione delle funzioni cognitive: attenzione, comprensione, consapevolezza del linguaggio, regolazione del senso della paura, senso del tempo, consapevolezza della natura del piacere.

Interpretazione del dolore e sensazioni di calore, responsabilità per la capacità di leggere e scrivere, capacità di pensiero logico e analitico.

Archiviazione a lungo termine delle informazioni. Interpretazione e confronto di informazioni, riconoscimento della parola e delle espressioni facciali, decodifica degli impulsi neuronali provenienti dai recettori olfattivi.

Autostima critica, adeguatezza del comportamento, umore. Il processo di apprendimento, la padronanza delle capacità, l'acquisizione di riflessi condizionati.

L'interazione del cervello

Inoltre, ogni sezione del cervello ha i suoi compiti, l'intera struttura determina la coscienza, il carattere, il temperamento e altre caratteristiche psicologiche del comportamento. La formazione di alcuni tipi è determinata dal diverso grado di influenza e attività di un particolare segmento del cervello.

Il primo psicologico o collerico. La formazione di questo tipo di temperamento avviene con l'influenza dominante dei lobi frontali della corteccia e uno dei sotto-dipartimenti del diencefalo - l'ipotalamo. Il primo genera senso di scopo e desiderio, la seconda sezione rafforza queste emozioni con gli ormoni necessari.

Un'interazione caratteristica delle divisioni che determina il secondo tipo di temperamento, il sanguigno, è il lavoro congiunto dell'ipotalamo e dell'ippocampo (parte inferiore dei lobi temporali). La funzione principale dell'ippocampo è quella di conservare la memoria a breve termine e convertire la conoscenza risultante in un lungo periodo. Il risultato di questa interazione è un tipo di comportamento umano aperto, curioso e interessato.

Malinconico - il terzo tipo di comportamento temperamentale. Questa opzione è formata con l'interazione potenziata dell'ippocampo e un'altra formazione dei grandi emisferi - l'amigdala. Allo stesso tempo, l'attività della corteccia e dell'ipotalamo è ridotta. L'amigdala prende il sopravvento sull'intero "botto" di segnali eccitanti. Ma poiché la percezione delle parti principali del cervello è inibita, la risposta all'eccitazione è bassa, che a sua volta influenza il comportamento.

A sua volta, formando forti connessioni, il lobo frontale è in grado di impostare un modello attivo di comportamento. Nell'interazione della corteccia di quest'area e delle tonsille, il sistema nervoso centrale genera solo impulsi altamente significativi, ignorando gli eventi insignificanti. Tutto ciò porta alla formazione di un modello di comportamento flemmatico: una persona forte e determinata con una consapevolezza degli obiettivi prioritari.

Il cervello, la sua struttura e funzione.

Il cervello si trova nella regione del cervello del cranio, che lo protegge da danni meccanici. All'esterno, è coperto da membrane cerebrali con numerosi vasi sanguigni. La massa del cervello in un adulto raggiunge 1100-1600 g Il cervello può essere diviso in tre sezioni: posteriore, centrale e anteriore.

Il midollo allungato, il ponte e il cervelletto appartengono a quello posteriore, e il cervello intermedio e gli emisferi cerebrali a quello anteriore. Tutti i reparti, compresi gli emisferi cerebrali, formano il tronco cerebrale. All'interno degli emisferi cerebrali e nel tronco cerebrale vi sono cavità piene di liquido. Il cervello è costituito da materia bianca e una forma di conduttori che collega parti del cervello tra loro e la materia grigia situata all'interno del cervello sotto forma di nuclei e che copre la superficie degli emisferi e il cervelletto sotto forma di corteccia.

Funzioni del cervello:

Oblong - è una continuazione del midollo spinale, contiene nuclei che controllano le funzioni vegetative del corpo (respirazione, lavoro cardiaco, digestione). Nei suoi nuclei ci sono centri di riflessi digestivi (salivazione, deglutizione, separazione del succo gastrico o pancreatico), riflessi protettivi (tosse, vomito, starnuti), centri di respirazione e attività cardiaca, centro vasomotorio.
Il ponte è una continuazione del midollo allungato, i fasci nervosi che lo attraversano collegano il proencefalo e il mesencefalo con il midollo e la dorsale. Nella sua sostanza si trovano i nuclei dei nervi cranici (trigemino, facciale, uditivo).
Il cervelletto si trova nella parte posteriore della testa dietro il midollo allungato e il ponte, ed è responsabile del coordinamento dei movimenti, del mantenimento della postura e del bilanciamento del corpo.
Il mesencefalo collega il proencefalo e il rombencefalo, contiene nuclei di riflessi di orientamento per stimoli visivi e uditivi, controlla il tono muscolare. Gestisce i percorsi tra le altre parti del cervello. Contiene i centri dei riflessi visivi e uditivi (esegue la rotazione della testa e degli occhi quando fissa la vista su uno o un altro oggetto, oltre a determinare la direzione del suono). Contiene centri che controllano semplici movimenti uniformi (ad esempio, la testa e il busto).
Il cervello intermedio si trova di fronte al centro, riceve impulsi da tutti i recettori, partecipa al verificarsi di sensazioni. Le sue parti coordinano il lavoro degli organi interni e regolano le funzioni vegetative: metabolismo, temperatura corporea, pressione sanguigna, respirazione, omeostasi. Attraverso di lui passa tutti i sentieri sensibili ai grandi emisferi del cervello. Il diencefalo consiste nel talamo e nell'ipotalamo. Il talamo agisce come un trasduttore del segnale dai neuroni sensoriali. Qui, i segnali vengono elaborati e trasmessi alle sezioni appropriate della corteccia cerebrale. L'ipotalamo è il principale centro di coordinamento del sistema nervoso autonomo, contiene centri di fame, sete, sonno, aggressività. L'ipotalamo regola la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e il ritmo, il ritmo respiratorio e l'attività di altri organi interni.
Gli emisferi cerebrali sono la parte più sviluppata e più estesa del cervello. Coperto di corteccia, la parte centrale è costituita da materia bianca e nuclei subcorticali costituiti da materia grigia - i neuroni. Le pieghe della corteccia aumentano la superficie. Qui ci sono i centri del discorso, della memoria, del pensiero, dell'udito, della vista, della sensibilità della pelle e dei muscoli, del gusto e dell'olfatto, del movimento. L'attività di ciascun organo è controllata dalla corteccia. Il numero di neuroni nella corteccia cerebrale può raggiungere i 10 miliardi: gli emisferi destro e sinistro sono interconnessi da un corpo collosato, che è una vasta area densa di sostanza bianca. La corteccia cerebrale ha un'area significativa a causa dell'elevato numero di circonvoluzioni (pieghe).
Ogni emisfero è diviso in quattro lobi: frontale, parietale, temporale e occipitale.

Le cellule della corteccia svolgono diverse funzioni e quindi nella corteccia si possono distinguere tre tipi di zone:

Zone sensoriali (ricevono impulsi dai recettori).
Zone associative (elaborare e archiviare le informazioni ricevute, nonché sviluppare una risposta basata sull'esperienza passata).
Zone motorie (invia segnali agli organi).
Il lavoro interrelato di tutte le zone consente a una persona di svolgere tutti i tipi di attività, processi come l'apprendimento e la memoria dipendono dal loro lavoro, determinano i tratti della personalità.

Divisioni del cervello, posizione, funzione

Il cervello si trova nella regione del cervello del cranio. Consiste di cinque sezioni: anteriore, intermedio, medio, posteriore (ponte e cervelletto) e oblunga. All'interno del cervello ci sono delle cavità - i ventricoli cerebrali pieni di liquido cerebrospinale. I ventricoli comunicano tra loro.

Cervello oblungo - è una continuazione del midollo spinale. La sostanza bianca del midollo allungato è esterna, grigia - dentro come gruppi separati di neuroni - nuclei. Il midollo allungato svolge due funzioni: riflesso e conduttore. Nella sostanza grigia di questa parte del cervello sono i centri di respirazione, attività cardiaca, vasomotoria, centri di riflessi alimentari incondizionati (succhiare, deglutire, separazione dei succhi digestivi), riflessi protettivi (tosse, starnuti, ammiccamenti, lacrimazione, vomito). Riflessioni sulla posizione del corpo, cambiamenti nel tono dei muscoli del collo e dei muscoli del corpo sono associati al midollo. La sostanza bianca del midollo allungato forma percorsi conduttivi.

Il ponte è una continuazione del midollo. Attraverso esso passa i percorsi nervosi che collegano l'anteriore e il mesencefalo con il oblungo e il midollo spinale. Il ponte insieme al midollo allungato come una singola entità funzionale partecipa alla regolazione di vari atti motori complessi, come il riflesso di suzione, la masticazione, la deglutizione, la tosse, lo starnuto, nonché nella regolazione del tono muscolare e dell'equilibrio del corpo. Dal ponte partono nervi uditivi e facciali.

Il cervelletto si trova nella parte posteriore del cervello dietro il midollo allungato e il ponte. Consiste degli emisferi accoppiati e della parte non accoppiata che li connette. Questa parte del cervello è coinvolta nella coordinazione dei movimenti, mantenendo la postura e l'equilibrio del corpo.

Il mesencefalo collega il proencefalo con il posteriore. Il mesencefalo svolge un ruolo importante nella regolazione del tono muscolare e nell'aspetto dei riflessi di installazione, garantendo la conservazione della corretta posizione del corpo nello spazio. Qui ci sono i centri di riflessi orientativi visivi e uditivi. Materiale dal sito //iEssay.ru

Il diencefalo comprende le cuspidi visive (talamo), la regione sopraspicolare (epithalamus), la regione ipotalamica (ipotalamo) ei corpi articolati. Dall'alto, l'epifisi è adiacente ad esso, dal basso - la ghiandola pituitaria (ghiandole endocrine). Il talamo è il centro subcorticale di tutti i tipi di sensibilità, ad eccezione dell'olfatto. Regola e coordina la manifestazione esterna delle emozioni (espressioni facciali, gesti, cambiamenti nella respirazione, pulsazioni, pressione). Nell'ipotalamo sono i centri che regolano la sensazione di fame, sete, sazietà, regolazione del sonno e della veglia, temperatura corporea. L'ipotalamo regola le funzioni non solo attraverso il sistema nervoso, ma anche umorale. A causa della connessione dell'ipotalamo con la ghiandola pituitaria (ghiandola endocrina), viene creato un unico sistema di regolazione neuroumorale. Le funzioni epitalamiche sono associate alla percezione degli stimoli olfattivi. I corpi a gomito sono coinvolti nella regolazione dell'udito e della vista.

Il proencefalo è rappresentato dagli emisferi destro e sinistro, che sono collegati da una placca bianca - il corpo calloso. La materia grigia (corteccia) è sopra gli emisferi, bianca all'interno. La materia bianca è un percorso conduttivo degli emisferi. Tra la materia bianca ci sono i nuclei della materia grigia (strutture sottocorticali).

Come funziona il cervello umano: dipartimenti, struttura, funzione

Il sistema nervoso centrale è la parte del corpo responsabile della nostra percezione del mondo esterno e di noi stessi. Regola il lavoro di tutto il corpo e, infatti, è il substrato fisico di ciò che chiamiamo "Io". L'organo principale di questo sistema è il cervello. Esaminiamo come i dipartimenti cerebrali.

Funzioni e struttura del cervello umano

Questo organo è composto principalmente da cellule chiamate neuroni. Queste cellule nervose producono impulsi elettrici, grazie ai quali funziona il sistema nervoso.

Il lavoro dei neuroni è fornito da cellule chiamate neuroglia, che costituiscono quasi la metà del numero totale di cellule del sistema nervoso centrale.

I neuroni, a loro volta, sono costituiti da un corpo e processi di due tipi: assoni (impulso trasmittente) e dendriti (impulso ricevente). I corpi delle cellule nervose formano una massa tissutale, che si chiama materia grigia, e i loro assoni sono tessuti nelle fibre nervose e sono materia bianca.

  1. Solido. È un film sottile, un lato adiacente al tessuto osseo del cranio e l'altro direttamente alla corteccia.
  2. Morbido. Consiste in un tessuto morbido e avvolge strettamente la superficie degli emisferi, andando in tutte le fessure e le scanalature. La sua funzione è il rifornimento di sangue all'organo.
  3. Ragnatela. Situato tra il primo e il secondo guscio e lo scambio di liquido cerebrospinale (liquido cerebrospinale). Il liquore è un ammortizzatore naturale che protegge il cervello dai danni durante il movimento.

Successivamente, diamo un'occhiata più da vicino a come funziona il cervello umano. Anche le caratteristiche morfo-funzionali del cervello sono divise in tre parti. La sezione più bassa è chiamata diamante. Dove inizia la parte romboidale, il midollo spinale termina - passa nel midollo e nella parte posteriore (il ponte e il cervelletto).

Questo è seguito dal mesencefalo, che unisce le parti inferiori con il centro nervoso principale - la sezione anteriore. Quest'ultimo include il terminale (emisferi cerebrali) e il diencefalo. Le funzioni chiave degli emisferi cerebrali sono l'organizzazione di un'attività nervosa più alta e più bassa.

Cervello finale

Questa parte ha il volume più grande (80%) rispetto agli altri. Consiste di due grandi emisferi, il corpo calloso che li collega, così come il centro olfattivo.

Gli emisferi cerebrali, sinistra e destra, sono responsabili della formazione di tutti i processi mentali. Qui è la più grande concentrazione di neuroni e si osservano le connessioni più complesse tra loro. Nella profondità del solco longitudinale, che divide gli emisferi, c'è una densa concentrazione di sostanza bianca - il corpo calloso. Consiste in plessi complessi di fibre nervose che intrecciano varie parti del sistema nervoso.

All'interno della materia bianca ci sono gruppi di neuroni, che sono chiamati gangli della base. La stretta vicinanza al "nodo di trasporto" del cervello consente a queste formazioni di regolare il tono muscolare e di eseguire risposte riflesse-motorie istantanee. Inoltre, i gangli della base sono responsabili della formazione e del funzionamento di complesse azioni automatiche, ripetendo parzialmente le funzioni del cervelletto.

Corteccia cerebrale

Questo piccolo strato superficiale di materia grigia (fino a 4,5 mm) è la più giovane formazione del sistema nervoso centrale. È la corteccia cerebrale responsabile del lavoro dell'attività nervosa superiore dell'uomo.

Gli studi hanno permesso di determinare quali aree della corteccia si sono formate nel corso dello sviluppo evolutivo relativamente recentemente e che erano ancora presenti nei nostri antenati preistorici:

  • la neocorteccia è una nuova parte esterna della corteccia, che è la parte principale di essa;
  • archicortex: una vecchia entità responsabile del comportamento istintivo e delle emozioni umane;
  • La paleocorteccia è l'area più antica che si occupa del controllo delle funzioni vegetative. Inoltre, aiuta a mantenere l'equilibrio fisiologico interno del corpo.

Lobi frontali

I più grandi lobi dei grandi emisferi responsabili di complesse funzioni motorie. Nei lobi frontali del cervello sono previsti movimenti volontari e qui si trovano anche i centri del linguaggio. È in questa parte della corteccia che viene effettuato il controllo volontario del comportamento. In caso di danno ai lobi frontali, una persona perde potere sulle sue azioni, si comporta antisociale e semplicemente inadeguata.

Lobi occipitali

Strettamente correlati alla funzione visiva, sono responsabili dell'elaborazione e della percezione delle informazioni ottiche. Cioè, trasformano l'intera serie di quei segnali luminosi che entrano nella retina in immagini visive significative.

Lobi parietali

Eseguono analisi spaziali e processano la maggior parte delle sensazioni (tatto, dolore, "sensazione muscolare"). Inoltre, contribuisce all'analisi e all'integrazione di varie informazioni in frammenti strutturati: la capacità di percepire il proprio corpo e le sue parti, la capacità di leggere, leggere e scrivere.

Lobi temporali

In questa sezione, si svolgono analisi e elaborazione delle informazioni audio, che assicurano la funzione dell'udito e la percezione dei suoni. I lobi temporali sono coinvolti nel riconoscere i volti di diverse persone, così come le espressioni facciali e le emozioni. Qui le informazioni sono strutturate per l'archiviazione permanente, e quindi la memoria a lungo termine viene realizzata.

Inoltre, i lobi temporali contengono centri del linguaggio, il cui danno porta all'incapacità di percepire il linguaggio orale.

Condivisione di isole

È considerato responsabile per la formazione della coscienza nell'uomo. Nei momenti di empatia, empatia, ascolto della musica e suoni di risate e pianti, c'è un lavoro attivo del lobo isolotto. Tratta anche le sensazioni di avversione per la sporcizia e gli odori sgradevoli, compresi gli stimoli immaginari.

diencefalo

Il diencefalo serve come una sorta di filtro per i segnali neurali: accetta tutte le informazioni in entrata e decide dove dovrebbe andare. Consiste della parte inferiore e posteriore (talamo ed epithalamus). La funzione endocrina è anche realizzata in questa sezione, vale a dire metabolismo ormonale.

La parte inferiore è costituita dall'ipotalamo. Questo piccolo fascio denso di neuroni ha un enorme impatto su tutto il corpo. Oltre a regolare la temperatura corporea, l'ipotalamo controlla i cicli del sonno e della veglia. Rilascia anche ormoni responsabili della fame e della sete. Essendo un centro di piacere, l'ipotalamo regola il comportamento sessuale.

È anche direttamente correlato alla ghiandola pituitaria e traduce l'attività nervosa in attività endocrina. Le funzioni della ghiandola pituitaria, a loro volta, consistono nella regolazione del lavoro di tutte le ghiandole del corpo. I segnali elettrici vanno dall'ipotalamo alla ghiandola pituitaria del cervello, "ordinando" la produzione di quali ormoni dovrebbero essere avviati e quali dovrebbero essere fermati.

Il diencefalo comprende anche:

  • Il talamo: questa parte svolge le funzioni di un "filtro". Qui, i segnali dai recettori visivi, uditivi, gustativi e tattili vengono elaborati e distribuiti ai reparti appropriati.
  • Epithalamus - produce l'ormone melatonina, che regola i cicli di veglia, partecipa al processo di pubertà, controlla le emozioni.

mesencefalo

Regola principalmente l'attività del riflesso uditivo e visivo (costrizione della pupilla in piena luce, girando la testa verso una fonte di suono forte, ecc.). Dopo l'elaborazione nel talamo le informazioni vanno al mesencefalo.

Qui viene ulteriormente elaborato e inizia il processo di percezione, la formazione di un suono significativo e l'immagine ottica. In questa sezione, il movimento degli occhi è sincronizzato e la visione binoculare è garantita.

Il mesencefalo include i peduncoli e quadlochromia (due tumuli uditivi e due visivi). Dentro c'è la cavità del mesencefalo, che unisce i ventricoli.

Medulla oblongata

Questa è un'antica formazione del sistema nervoso. Le funzioni del midollo allungato sono per fornire respiro e battito cardiaco. Se si danneggia questa area, la persona muore - l'ossigeno cessa di fluire nel sangue, che il cuore non pompa più. Nei neuroni di questo reparto i riflessi protettivi iniziano come starnuti, ammiccamenti, tosse e vomito.

La struttura del midollo allungato assomiglia a un bulbo allungato. Al suo interno contiene il nucleo della materia grigia: la formazione reticolare, il nucleo di diversi nervi cranici, così come i nodi neurali. La piramide del midollo allungato, costituito da cellule nervose piramidali, svolge una funzione conduttiva, combinando la corteccia cerebrale e la regione dorsale.

I centri più importanti del midollo allungato sono:

  • regolazione della respirazione
  • regolazione della circolazione sanguigna
  • regolazione di un numero di funzioni del sistema digestivo

Cervello posteriore: ponte e cervelletto

La struttura del cervello posteriore include il ponte e il cervelletto. La funzione del ponte è molto simile al suo nome, poiché consiste principalmente di fibre nervose. Il ponte del cervello è essenzialmente una "autostrada" attraverso la quale i segnali dal corpo al cervello passano e gli impulsi viaggiano dal centro nervoso al corpo. Nei modi ascendenti il ​​ponte del cervello passa nel mesencefalo.

Il cervelletto ha una gamma molto più ampia di possibilità. Le funzioni del cervelletto sono la coordinazione dei movimenti del corpo e il mantenimento dell'equilibrio. Inoltre, il cervelletto non solo regola i movimenti complessi, ma contribuisce anche all'adattamento del sistema muscolo-scheletrico in vari disturbi.

Ad esempio, esperimenti con l'uso di un invertoscopio (occhiali speciali che ruotano l'immagine del mondo circostante) hanno dimostrato che sono le funzioni del cervelletto a essere responsabili non solo che la persona inizia ad orientarsi nello spazio, ma vede anche il mondo correttamente.

Anatomicamente, il cervelletto ripete la struttura dei grandi emisferi. Fuori è coperto da uno strato di materia grigia, sotto il quale è un grappolo di bianco.

Sistema limbico

Il sistema limbico (dalla parola latina limbus - edge) è chiamato l'insieme di formazioni che circondano la parte superiore del tronco. Il sistema comprende centri olfattivi, ipotalamo, ippocampo e formazione reticolare.

Le funzioni principali del sistema limbico sono l'adattamento dell'organismo ai cambiamenti e alla regolazione delle emozioni. Questa educazione contribuisce alla creazione di memorie durature attraverso associazioni tra la memoria e le esperienze sensoriali. La stretta connessione tra il tratto olfattivo e i centri emotivi porta al fatto che gli odori ci causano ricordi così forti e chiari.

Se si elencano le funzioni principali del sistema limbic, è responsabile dei seguenti processi:

  1. Senso dell'olfatto
  2. comunicazione
  3. Memoria: a breve e lungo termine
  4. Sonno ristoratore
  5. L'efficienza di dipartimenti e corpi
  6. Emozioni e componente motivazionale
  7. Attività intellettuale
  8. Endocrino e vegetativo
  9. Parzialmente coinvolto nella formazione del cibo e dell'istinto sessuale

Il cervello funziona brevemente

I solchi profondi dividono l'emisfero in quattro lobi: frontale, parietale, temporale e occipitale.

La superficie inferiore degli emisferi è chiamata la base del cervello. I lobi frontali, separati dal parietale dal solco centrale, sono più sviluppati nell'uomo. La loro massa è circa il 50% della massa del cervello.

Zone della corteccia cerebrale e loro funzioni:

• la zona motoria si trova nel giro centrale anteriore del lobo frontale;

• La zona della sensibilità della pelle e del muscolo si trova nel giro centrale posteriore del lobo parietale;

• la zona visiva si trova nel lobo occipitale;

• l'area uditiva si trova nel lobo temporale;

• centri di odore e gusto si trovano sulle superfici interne dei lobi temporali e frontali;

• le zone associative della corteccia legano le sue varie regioni. Svolgono un ruolo cruciale nella formazione dei riflessi condizionati.

L'attività di tutti gli organi umani è controllata dalla corteccia cerebrale. Qualsiasi riflesso spinale viene eseguito con la partecipazione della corteccia cerebrale. La corteccia fornisce la connessione del corpo con l'ambiente esterno, è la base materiale dell'attività mentale umana.

L'asimmetria funzionale è associata alle funzioni diseguali degli emisferi sinistro e destro. L'emisfero destro è responsabile del pensiero figurativo, della sinistra - dell'astratto. In caso di danno all'emisfero sinistro, la parola umana è compromessa.

Sezioni cerebrali Le loro funzioni

Il cervello è composto da cinque parti: midollo, cervelletto, medio, diencefalo e proencefalo.

Il cervelletto e il ponte creano un cervello posteriore. Attraverso il ponte passano i sentieri nervosi che collegano l'anteriore e il mesencefalo con il oblungo e il midollo spinale. Nel ponte ci sono i nuclei delle coppie V-VIII dei nervi cranici. La materia grigia del cervelletto si trova all'esterno e forma la corteccia in uno strato di 1-2,5 mm. Il cervelletto è formato da due emisferi collegati da un verme. I nuclei del cervelletto forniscono la coordinazione dei complessi atti motori del corpo. Gli emisferi cerebrali, attraverso il cervelletto, regolano il tono muscolare scheletrico e coordinano i movimenti del corpo. Il cervelletto è coinvolto nella regolazione di alcune funzioni vegetative (composizione del sangue, riflessi vascolari).

Il mesencefalo si trova tra il ponte e il mesencefalo. Consiste di quadrilateri e le gambe del cervello. I percorsi ascendenti alla corteccia cerebrale e al cervelletto e i percorsi discendenti verso il midollo e il midollo spinale (funzione del conduttore) passano attraverso il mesencefalo. Nel mesencefalo sono i nuclei di III e IV coppie di nervi cranici. Con la loro partecipazione, i riflessi orientativi primari alla luce e al suono vengono effettuati: movimento degli occhi, girando la testa verso la fonte di irritazione. Il mesencefalo è anche coinvolto nel mantenimento del tono muscolare scheletrico.

Il diencefalo si trova sopra il mesencefalo. Le sue sezioni principali sono il talamo (i tubercoli visivi) e l'ipotalamo (regione dell'ipotalamo). Attraverso il talamo alla corteccia cerebrale sono impulsi centripeta da tutti i recettori del corpo (ad eccezione dell'olfatto). L'informazione nel talamo riceve la colorazione emotiva corrispondente e viene trasmessa agli emisferi cerebrali. L'ipotalamo è il principale centro subcorticale di regolazione delle funzioni vegetative del corpo, tutti i tipi di metabolismo, la temperatura corporea, la costanza dell'ambiente interno (omeostasi) e l'attività del sistema endocrino. Nell'ipotalamo ci sono centri di sazietà, fame, sete, piacere. I nuclei dell'ipotalamo sono coinvolti nella regolazione dell'alternanza del sonno e della veglia.

Il proencefalo è la parte più grande e sviluppata del cervello. È rappresentato da due emisferi: sinistro e destro, separati da una fessura longitudinale. Gli emisferi sono collegati da una spessa placca orizzontale - un corpo calloso, formato da fibre nervose che corrono trasversalmente da un emisfero all'altro. Tre solchi - centrale, parietale-occipitale e laterale - dividono ciascun emisfero in quattro lobi: frontale, parietale, temporale e occipitale. Fuori dall'emisfero è ricoperto da uno strato di materia grigia - la crosta, al suo interno ci sono materia bianca e nuclei subcorticali. I nuclei subcorticali sono una parte filogenetica antica del cervello che controlla le azioni automatiche inconsce (comportamento istintivo).

La corteccia cerebrale ha uno spessore di 1,3-4,5 mm. A causa della presenza di pieghe, convoluzioni e solchi, l'area totale della corteccia di un essere umano adulto è 2000-2500 cm 2. La corteccia consiste di 12-18 miliardi di cellule nervose disposte in sei strati.

Sebbene la corteccia cerebrale funzioni nel suo complesso, le funzioni delle sue singole sezioni non sono le stesse. Le zone sensoriali (sensibili) della corteccia ricevono impulsi da tutti i recettori del corpo. Pertanto, la zona visiva della corteccia si trova nel lobo occipitale, nell'apparato uditivo - nel temporale, ecc. Nelle zone associative della memoria della corteccia, viene eseguita la valutazione, il confronto delle informazioni in arrivo con quelle ottenute in precedenza, ecc. pensando. Le zone motorie (motorie) sono responsabili dei movimenti coscienti. Da loro, gli impulsi nervosi arrivano ai muscoli striati.

La sostanza bianca del proencefalo è formata da fibre nervose che collegano diverse parti del cervello.

Pertanto, gli emisferi cerebrali sono la parte più alta del sistema nervoso centrale, fornendo il più alto livello di adattamento del corpo alle mutevoli condizioni ambientali. La corteccia cerebrale è la base materiale dell'attività mentale.

La struttura e la funzione del cervello

1. Quali sono le sezioni? 2. Il midollo allungato e le sue funzioni 3. Il rombencefalo e le sue caratteristiche 4. La struttura del mesencefalo 5. Il cervello intermedio 6. Gli emisferi cerebrali

Per molto tempo, gli scienziati hanno studiato la struttura, lo sviluppo e il funzionamento del cervello umano nel quadro delle neuroscienze e di altre industrie correlate. Molte caratteristiche delle cellule nervose sono già state descritte, ma la questione di come avviene l'interazione di tutti i neuroni e il funzionamento del cervello come un singolo sistema non è stato completamente chiarito. Considera la sua struttura.

A causa della carotide e delle arterie principali, viene fornito il 20% di tutto il sangue presente nel corpo umano.

La materia grigia forma la crosta e nella forma di singoli nuclei si trova nella materia bianca, necessaria per la formazione di percorsi conduttivi. Questi ultimi interconnettono le parti del cervello grande e comunicano anche con il midollo spinale. L'educazione avviene nei ventricoli, nella quantità di quattro pezzi.

La formazione finale del corpo avviene all'incirca all'età di 25 anni. A questo punto, le sue capacità funzionali, la massa raggiunge il suo massimo.

Quali sono le sezioni?

La forma a forma di diamante è la parte più antica del cervello umano, che è anche chiamata "cervello dei rettili", come accade negli animali a sangue freddo, così come nei pesci, ed è responsabile dei processi primitivi (respirazione, sonno, digestione, coordinazione dei movimenti). Questo organo include il midollo e il cervello posteriore, nonché il quarto ventricolo.

Cervello oblungo e sue funzioni

Visivamente simile a un tronco di cono di 2,5-3 cm. Contiene centri digestivi, respiratori e cardiovascolari.

La materia bianca forma percorsi conduttivi lungo i quali passano impulsi centripeti e centrifughi. Il percorso piramidale è il più importante perché collega la corteccia motoria con le cellule motorie dei corni spinali. Alla congiunzione del midollo spinale e del midollo allungato, si forma un fascio piramidale, che è una giunzione. Grazie a lui, l'emisfero sinistro controlla i movimenti della metà destra del corpo umano, e la destra - la sinistra, anche se la parte superiore del viso e i muscoli del corpo possono essere controllati contemporaneamente da entrambi gli emisferi.

Al centro c'è una materia grigia. All'interno, ci sono anche nuclei di nervi cranici (da 9 a 15), parte del ciclo mediale (fibre di sensibilità del lato opposto del corpo) e la formazione reticolare, che attiva la corteccia cerebrale e controlla l'attività del midollo spinale.

Cervello posteriore e sue caratteristiche

Il ponte pesa 7 g e consiste interamente di fibre nervose che collegano la corteccia cerebrale alla corteccia cerebellare. Tra le fibre c'è una formazione reticolare, che è responsabile del risveglio e del sonno di una persona, così come i nervi cranici (da 5 a 8) e il nucleo appartenente al centro respiratorio del midollo allungato.

Il cervelletto riempie la fossa cranica posteriore dei lobi temporali e occipitali. Nel suo spessore ci sono nuclei accoppiati (tenda, intercalato, seghettato), il danno al quale porta allo squilibrio e al funzionamento dei muscoli del corpo.

Il cervelletto contiene più della metà di tutti i neuroni, nonostante il suo volume sia solo il 10% del volume cerebrale. Il cervelletto è il centro motore, è anche coinvolto nelle funzioni cognitive, ma non è regolato dalla coscienza.

Struttura del mesencefalo

Il ponte del ponte continua con il mesencefalo, che si trova nella fossa cranica media, e dietro di esso è ricoperto da una parte del corpo calloso e dei lobi occipitali degli emisferi cerebrali. È formato dal tetto (parte superiore o dorsale), dal coperchio (situato sotto il tetto) e dalle gambe (parte inferiore o ventrale). Appartiene alle strutture antiche, è il centro visivo e uditivo.

Il tetto è un piatto e quadripolo, che è responsabile per i riflessi degli stimoli (suono e udito). I due collinacci superiori (collina) sono responsabili per il lavoro dei segnali visivi, così come l'attività motoria umana. Quelli più bassi sono impegnati nel cambiare i neuroni uditivi. Dai nuclei, che sono presenti nella doppia lente superiore, parte il percorso responsabile delle reazioni incondizionate-riflesse motorie in risposta a uno stimolo inatteso.

Le gambe sono filamenti semicilindrici bianchi, che penetrano nello spessore del cervello finale e hanno percorsi che vanno al proencefalo. Anche il rombo e il mesencefalo sono combinati nello stelo. A volte questa struttura include anche intermedia.

Cervello interstiziale

Alla parte posteriore del proencefalo porti intermedia, dietro e sotto il cervello medio lo confina. La struttura e le funzioni di questo corpo sono molto complesse. È diviso nel terzo ventricolo, così come:

La ghiandola pituitaria, appartenente alla parte ipotalamica intermedia, è una ghiandola endocrina. È suddiviso in: adenoipofisi (migliora la funzione delle ghiandole endocrine periferiche), neuroipofisi (accumula ormoni della parte anteriore dell'ipotalamo), nonché una proporzione intermedia, che è sottosviluppata negli esseri umani.

Grandi emisferi

La divisione più grande (circa l'80% del volume totale) è il cervello terminale, ed è proprio quello che le persone hanno in mente quando parlano del cervello in generale.

È una coppia di emisferi, tra i quali si estende il corpo calloso. In ciascuno di essi ci sono i ventricoli laterali. Il corpo del ventricolo è disposto nel lobo parietale, le corna anteriori nel lobo frontale, le corna posteriori nell'occipitale e la parte inferiore nel lobo temporale.

Gli emisferi coprono la corteccia di materia grigia con uno spessore fino a 3-5 mm, che viene raccolto in pieghe (di questi formano gyri e solchi). La struttura della corteccia è complessa, in alcune aree ci sono 3 strati cellulari (riferirsi alla vecchia corteccia), sugli altri - 6 (nuova corteccia).

Le funzioni del cervello finale sono dovute all'attività dei suoi lobi. Quindi, il temporale è responsabile per l'olfatto e l'udito, l'occipitale regola la funzione visiva, il parietale - il gusto e il tatto, il frontale è responsabile del movimento, del pensiero e della parola.

Sotto la corteccia c'è una sostanza bianca con gangli basali (rappresentano macchie di materia grigia). Di loro è lo striato, che controlla le complesse risposte motorie della persona. Il corpo a strisce è composto da:

  1. nucleo caudato;
  2. nucleo lenticolare, che consiste in un guscio e una palla pallida;
  3. recinzioni;
  4. corpo a forma di mandorla.

Il cervello è estremamente complesso, include molti reparti che svolgono un numero enorme di funzioni uniche. In questo caso, il danneggiamento di uno dei sistemi comporta gravi conseguenze e gravi malattie.

Cervello: struttura e funzioni, descrizione generale

Il cervello è il principale regolatore di tutte le funzioni di un organismo vivente. È uno degli elementi del sistema nervoso centrale. La struttura e la funzione del cervello - il tema dello studio dei medici fino ad oggi.

Descrizione generale

Il cervello umano consiste di 25 miliardi di neuroni. Sono queste cellule che sono materia grigia. Il cervello è coperto di conchiglie:

  • solido;
  • morbido;
  • aracnoide (il cosiddetto fluido cerebrospinale circola nei suoi canali, che è un liquido cerebrospinale). Il liquore è un ammortizzatore che protegge il cervello dallo shock.

Nonostante il fatto che il cervello di donne e uomini sia ugualmente sviluppato, ha una massa diversa. Quindi, in rappresentanti del sesso più forte, il suo peso è in media di 1375 g, mentre nelle donne è di 1245 g Il peso del cervello è circa il 2% del peso di una persona di corporatura normale. È stabilito che il livello di sviluppo mentale di una persona non è in alcun modo collegato al suo peso. Dipende dal numero di connessioni create dal cervello.

Le cellule cerebrali sono neuroni che generano e trasmettono impulsi e glia che svolgono funzioni aggiuntive. All'interno del cervello ci sono cavità chiamate ventricoli. I nervi cranici appaiati (12 coppie) partono da esso in diverse parti del corpo. Le funzioni del cervello sono molto diverse: da esse dipende l'attività vitale dell'organismo.

struttura

La struttura delle immagini del cervello di cui sono presentate qui sotto può essere vista in diversi aspetti. Quindi ci sono 5 sezioni principali del cervello:

  • finale (80% della massa totale);
  • intermedio;
  • posteriore (cervelletto e ponte);
  • media;
  • oblunga.

Inoltre, il cervello è diviso in 3 parti:

  • grandi emisferi;
  • tronco cerebrale;
  • cervelletto.

La struttura del cervello: disegno con il nome dei dipartimenti.

La struttura del cervello: i nomi dei dipartimenti

Cervello finale

La struttura del cervello non può essere descritta brevemente, poiché senza studiarne la struttura è impossibile comprenderne le funzioni. Il cervello finale si estendeva dall'osso occipitale all'osso frontale. Distingue 2 emisferi grandi: sinistra e destra. Si differenzia dalle altre parti del cervello in presenza di un gran numero di circonvoluzioni e solchi. La struttura e lo sviluppo del cervello sono strettamente correlati. Gli esperti distinguono 3 tipi di corteccia cerebrale:

  • antico, che include il tubercolo olfattivo; sostanza anteriore forata; giro podosolico lunare, podsolico e laterale;
  • il vecchio, che comprende l'ippocampo e il giro dentato (fascia);
  • quello nuovo rappresentato dal resto della corteccia.

La struttura degli emisferi cerebrali: sono separati da un solco longitudinale, nella profondità del quale è l'arco e il corpo calloso. Collegano gli emisferi del cervello. Il corpo calloso è una nuova corteccia composta da fibre nervose. Sotto è l'arco.

La struttura degli emisferi cerebrali è rappresentata come un sistema multilivello. Quindi distinguono i lobi (parietale, frontale, occipitale, temporale), corteccia e subcortex. Gli emisferi cerebrali svolgono molte funzioni. L'emisfero destro controlla la metà sinistra del corpo e la sinistra - destra. Si completano a vicenda.

La corteccia cerebrale è uno strato superficiale di 3 mm che ricopre gli emisferi. Consiste di cellule nervose orientate verticalmente con processi. Ha anche fibre nervose afferenti e efferenti, neuroglia. Cos'è la corteccia cerebrale? Questa è una struttura complessa con stratificazione orizzontale. La struttura della corteccia cerebrale: distingue 6 strati (esterno granulare, molecolare, esterno piramidale, interno granulare, interno piramidale, cellule a forma di fuso), che hanno diversa densità di localizzazione, larghezza, dimensione e forma dei neuroni. A causa dei fasci verticali delle fibre nervose, dei neuroni e dei loro processi che esistono nella corteccia, ha una striatura verticale. La corteccia cerebrale umana, che ha più di 10 miliardi di neuroni, ha un'area di circa 2.200 metri quadrati.

La corteccia cerebrale è responsabile di diverse funzioni specifiche. Inoltre, ciascuna delle sue azioni è responsabile di qualcosa di diverso. Funzioni della corteccia cerebrale:

  • lobo temporale - udito e olfatto;
  • occipitale - visione;
  • parietale: tocco e sapore;
  • frontale - discorso, movimento, pensiero complesso.

Ogni neurone (sostanza grigia) ha fino a 10 mila contatti con altri neuroni. La materia bianca del cervello è fibre nervose. Una certa parte di essi collega entrambi gli emisferi. La materia bianca degli emisferi cerebrali consiste di 3 tipi di fibre:

  • associazione (che collega diverse aree corticali nello stesso emisfero);
  • commissural (collegamento degli emisferi);
  • percorsi di proiezione (percorsi di analizzatori che collegano la corteccia cerebrale con formazioni inferiori).
    All'interno degli emisferi cerebrali ci sono gruppi di materia grigia (gangli della base). La loro funzione è il trasferimento di informazioni. La sostanza bianca del cervello umano occupa lo spazio tra i nuclei basali e la corteccia cerebrale. Distingue 4 parti (a seconda della sua posizione):
  • situato nelle convoluzioni tra i solchi;
  • disponibile nelle parti esterne degli emisferi;
  • parte della capsula interna;
  • nel corpo calloso.

La materia bianca del cervello è formata da fibre nervose che collegano la corteccia delle circonvoluzioni di entrambi gli emisferi e le formazioni sottostanti. Il cervello sottocorticale è costituito da nuclei subcorticali. Il cervello finale controlla tutti i processi importanti per la vita umana e le nostre capacità intellettuali.

diencefalo

Consiste delle parti ventrale (ipotalamo) e dorsale (metatalamus, talamo, epithalamus). Il talamo è un mediatore in cui tutti gli stimoli ricevuti sono diretti agli emisferi cerebrali. È spesso chiamato il tumulo visivo. Grazie a lui, il corpo si adatta rapidamente in modo adeguato all'ambiente esterno che cambia. Il talamo è collegato al cervelletto del sistema limbico.

L'ipotalamo è il centro sottocorticale in cui si svolge la regolazione delle funzioni vegetative. Il suo effetto avviene attraverso le ghiandole endocrine e il sistema nervoso. È coinvolto nella regolazione di alcune ghiandole endocrine e del metabolismo. Sotto c'è la ghiandola pituitaria. Grazie a lui, c'è una regolazione della temperatura corporea, dei sistemi digestivo e cardiovascolare. L'ipotalamo regola la veglia e il sonno, forma il bere e il comportamento alimentare.

Cervello posteriore

Questa sezione consiste in un ponte situato di fronte e un cervelletto situato dietro di esso. La struttura del ponte cerebrale: la sua superficie dorsale è coperta dal cervelletto e quella ventrale ha una struttura fibrosa. Queste fibre sono dirette trasversalmente. Passano da ciascun lato del ponte alla gamba media del cervelletto. Il ponte stesso ha l'aspetto di un rullo spesso bianco. Si trova sopra il midollo allungato. Nel solco del bulbo-ponte si muovono le radici dei nervi. Il rombencefalo: la struttura e le funzioni - sulla sezione frontale del ponte, è evidente che si tratta di una grande parte ventrale (anteriore) e una piccola parte dorsale (posteriore). Il confine tra loro è un corpo trapezoidale. Le sue spesse fibre trasversali appartengono alla via uditiva. Il hindbrain fornisce la funzione conduttiva.

Il cervelletto, spesso chiamato il piccolo cervello, si trova dietro il ponte. Copre la fossa a forma di diamante e occupa quasi l'intera fossa posteriore del cranio. La sua massa è di 120-150 g, i grandi emisferi pendono da sopra il cervelletto, separati da esso dalla spaccatura trasversale del cervello. La superficie inferiore del cervelletto è adiacente al midollo allungato. Distingue 2 emisferi, così come la superficie superiore e inferiore e il verme. Il confine tra loro è chiamato il profondo divario orizzontale. La superficie del cervelletto è tagliata da una moltitudine di fenditure, tra le quali si trovano sottili creste (giro) della sostanza midollare. I gruppi di circonvoluzioni situate tra le scanalature profonde sono i lobuli, che a loro volta formano i lobi del cervelletto (anteriore, a chiazze-nodulare, posteriore).

Nel cervelletto ci sono 2 tipi di sostanza. Il grigio è alla periferia. Forma la corteccia, in cui vi è un neurone molecolare, a forma di pera e uno strato granulare. La materia bianca del cervello è sempre sotto la corteccia. Quindi nel cervelletto forma il cervello. Penetra tutte le circonvoluzioni sotto forma di strisce bianche ricoperte di materia grigia. Nella sostanza molto bianca del cervelletto ci sono macchie di materia grigia (nucleo). Sul taglio, il loro rapporto ricorda un albero. La nostra coordinazione del movimento dipende dal funzionamento del cervelletto.

mesencefalo

Questa sezione si trova dal bordo anteriore del ponte ai corpi papillari e ai tratti ottici. Ci sono gruppi di nuclei in esso, che sono chiamati collinette del quadrilatero. Il mesencefalo è responsabile della visione nascosta. Alloggia anche il centro del riflesso orientativo, che assicura la rotazione del corpo verso un rumore acuto.

Medulla oblongata

È una continuazione del midollo spinale. La struttura del cervello e del midollo spinale ha molto in comune. Ciò diventa chiaro dopo un esame dettagliato della sostanza bianca del midollo allungato. La materia bianca del cervello è rappresentata da fibre nervose lunghe e corte. La materia grigia è rappresentata come nuclei. Questo cervello è responsabile del coordinamento del movimento, dell'equilibrio, della regolazione del metabolismo, della circolazione sanguigna e della respirazione. È anche responsabile della tosse e dello starnuto.

La struttura del tronco cerebrale: è una continuazione del midollo spinale, suddivisa nel cervello medio e posteriore. Il tronco è chiamato oblungo, medio, diencefalo e ponte. La struttura del tronco cerebrale è il percorso ascendente e discendente che lo collega al cervello e al midollo spinale. Controlla il linguaggio articolato, la respirazione e il battito cardiaco.