Cos'è l'encefalite, come si manifesta nei bambini e come trattare

Prevenzione

Buona giornata, cari lettori. Oggi parleremo di ciò che l'encefalite è nei bambini. Imparerai a cosa può essere dovuta l'infezione, quali sintomi sono caratterizzati. Parleremo dei metodi di trattamento e dei metodi di prevenzione.

classificazione

loading...

Sulla base del fatto che la malattia può svilupparsi a causa di diversi motivi, ci sono diversi tipi.

  1. Encefalite da zecche nei bambini. Ha un periodo di incubazione di circa due settimane. Spesso va d'accordo con la meningite. Di regola, è presente una cattiva conduttività dei nervi periferici. La diminuzione della sensibilità non è esclusa. Nella metà dei casi, la malattia ha un esito positivo. Il processo di guarigione è accompagnato da un aumento della temperatura. I cambiamenti morfologici nel cervello sono assenti.
  2. Giapponese. La malattia inizia improvvisamente, con un aumento della temperatura. Abbastanza spesso accompagnato da diplopia. La malattia può essere accompagnata da paresi, paralisi o sindrome convulsiva. L'infezione si verifica quando le zanzare mordono.
  3. Morbillo. Si verifica dal terzo al quinto giorno dopo la prima eruzione cutanea. Può essere accompagnato da paresi, una violazione della funzionalità degli organi nel bacino, paralisi. La mortalità è del 25%. Se c'è stato contatto con il paziente, vengono somministrate le gammaglobuline.
  4. Influenza. La presenza di edema grave è caratteristica, l'emorragia è presente nel cervello. È possibile prevenire il bambino da misure preventive tempestive al momento dell'epidemia di influenza.
  5. Encefalite nella varicella. C'è una violazione della coscienza, convulsioni. La morte è osservata in rari casi.
  6. Encefalite erpetica nei bambini. Se non c'è un trattamento tempestivo, si può sviluppare una necrosi assoluta della sostanza cerebrale. In questo tipo di malattia, la mortalità varia dal 50 all'80% a causa di edema cerebrale. Questa condizione è più comune nei bambini del primo mese di vita, le cui madri hanno avuto una esacerbazione di questa infezione durante la gestazione. L'agente eziologico è il virus dell'herpes del primo o del secondo tipo.

motivi

loading...

Sai già dell'esistenza di due gruppi di encefalite, primaria e secondaria. Sulla base di questo, si distinguono vari meccanismi per lo sviluppo della malattia e le sue cause.

  1. Nel caso della malattia primaria, l'agente patogeno entra per la prima volta nel corpo, provoca danni cerebrali, agisce come una malattia indipendente. L'infezione si verifica:
  • virus, in particolare, enterovirus, virus dell'influenza, un rappresentante del gruppo dell'herpes, citomegalovirus;
  • batteri, in particolare il bacillo tifoide o treponema pallido;
  • Inoltre, la malattia trasmissibile (zanzare o zecche) può essere la causa dell'encefalite primaria.
  1. L'encefalite secondaria è una complicazione di una malattia, cioè non può presentarsi come patologia indipendente. La ragione per lo sviluppo di questo tipo è la presenza di stati come:
  • morbillo, rosolia e varicella;
  • effetti della vaccinazione contro parotite, rosolia e morbillo;
  • il risultato della presenza di un'infezione batterica nel corpo, in particolare tubercolosi, streptococco o stafilococco;
  • invasioni parassitarie, in particolare toxoplasmosi, clamidia o malaria.

sintomi

loading...

L'encefalite, di regola, si verifica all'improvviso, ha un quadro chiaro di intossicazione. A seconda di cosa ha causato la malattia e dello stato dell'immunità del bambino, possono comparire sintomi di varia gravità e durata.

  1. Alta temperatura, può raggiungere 41 gradi.
  2. Mal di testa intenso Gli analgesici praticamente non funzionano. A causa del dolore alla testa, può verificarsi vomito, dopo di che non viene il sollievo.
  3. Consapevolezza alterata A seconda di quale parte del cervello è stata colpita e quale area è interessata, appariranno diverse forme:
  • allucinazioni, suono e visuale, gusto;
  • torpore;
  • coma;
  • agitazione psicomotoria.
  1. Sindrome convulsa di natura generalizzata. Può assumere un attacco di epilessia.
  2. Violazione della natura focale. Può manifestare disabilità visive, paralisi, paresi, compromissione dell'udito.
  3. Sindrome meningea. Può verificarsi nelle meningi. È caratterizzato da:
  • muscoli rigidi del collo e della nuca;
  • test positivi di Brudzinsky e Kernig;
  • posizione del bambino sotto forma di un "cane".

diagnostica

loading...

Inizialmente, il bambino dovrebbe essere esaminato da uno specialista. Dopo aver raccolto tutti i reclami, dopo aver esaminato i sintomi, il medico assumerà il tipo di encefalite e riferirà il bambino a test di laboratorio per confermare la diagnosi.

  1. Analisi del liquore. Un colpo spinale è fatto. In presenza della malattia, viene rilevato un alto livello di linfociti, zucchero, proteine, talvolta impurezze ematiche.
  2. Analisi sierologica Utilizzando questo studio, è possibile rilevare anticorpi che aiutano a calcolare il tipo di virus.
  3. Imaging a risonanza magnetica o tomografia computerizzata del cervello. Con questo studio, è possibile rilevare l'infiammazione e l'emorragia.
  4. L'elettroencefalogramma consente di registrare un'attività elettrica ridotta o aumentata del cervello.
  5. Analisi di lavaggi rinofaringei (virologici). Ti permette di determinare il livello di anticorpi contro questa malattia.
  6. Biopsia al cervello. Questo studio è nominato in casi estremamente rari.

Possibili complicazioni

loading...

Dopo il recupero, è possibile che si verifichino tali problemi di salute:

  • grave debolezza, condizione apatica;
  • mal di testa di natura permanente;
  • visione, discorsi, udito alterati;
  • infiammazione del midollo spinale o delle membrane del cervello;
  • mancanza di coordinamento;
  • deterioramento della memoria;
  • disturbo mentale;
  • incontinenza;
  • ritardo mentale.

trattamento

loading...

Nel decorso acuto della malattia è necessario il ricovero di emergenza del bambino. La terapia dovrebbe essere completa.

  1. Se un bambino ha l'encefalite da zecche, nei primi tre giorni verrà somministrata una gamma globulina anti-zecca una o due volte al giorno. Puoi anche inserire ribonucleasi o dezoribonucleasi. Antibiotici - La benzilpenicillina viene prescritta per 15 giorni, 10 doxiciclina per 10 giorni, Cefotaxime per un mese, Ceftriaxone per 2 settimane, tenendo conto delle caratteristiche dell'età. I farmaci vengono somministrati per via endovenosa.
  2. Se c'è un'infezione mista, prendere gli antibiotici Cefotaxime, Levomycetin, ceftazidime, Ceftriaxone.
  3. Nei casi acuti, viene prescritta una terapia di disidratazione, di norma viene iniettato un grande volume di liquido per via endovenosa. In questo caso, il bambino verrà inserito un catetere nella vescica.
  4. Quindi per due ore viene effettuato un carico di acqua per via endovenosa con una miscela di sostituti del sangue a basso peso molecolare e soluzioni di glucosio salino.
  5. Se non ci sono sintomi di insufficienza renale, allora dalla terza ora passare alla diuresi forzata. A questo scopo, somministrato farmaci per via endovenosa di potassio.
  6. Inoltre, il trattamento include anche farmaci diuretici.
  7. Se c'è un gonfiore del cervello, vengono prescritti diuretici osmotici. Nei primi 14 giorni, al bambino verranno iniettate vitamine (per via intramuscolare), in particolare B6, B1 B12, acido ascorbico e preparazioni di azione neuroprotettiva, in particolare Piracetam, Instenon, Pantogam. Inoltre, il prednisolone può essere somministrato insieme al farmaco di potassio.
  8. La terapia sintomatica comprende antipertensivi, in presenza di ipertensione, patologia cardiovascolare, convulsioni convulsive.
  9. Alle alte temperature, è prescritto antipiretico.
  10. Se si sviluppano le convulsioni, sodio idrossibutirrato o Seduxen saranno scaricati.
  11. Se si verifica un'insufficienza cardiaca - detossina o strofantina.
  12. Se c'è paralisi periferica, vengono prescritti supplementi di calcio.
  13. Quando ipercinesia - Cyclodol. A volte possono essere prescritti anticolinergici.
  14. Se i metodi di trattamento conservativi non portano a risultati positivi, prescrivere la chirurgia stereotassica.
  15. Al fine di prevenire il verificarsi di effetti residui, effettuare una terapia riabilitativa:
  • esercizi terapeutici;
  • fisioterapia;
  • massaggio;
  • bagni di pino;
  • classi con uno psicoterapeuta.
  1. Quando si trattano le forme di morbillo della malattia, viene prescritta la terapia ormonale. A tale scopo, può utilizzare prednisolone, idrocortisone. Vengono anche prescritti agenti desensibilizzanti, in particolare Dimedrol, Tavegil. Caratterizzato da disidratazione. Al fine di migliorare le funzioni sostenibili del corpo, l'acido ascorbico verrà scaricato in grandi dosi. Al fine di normalizzare i processi metabolici nel cervello, Pantogam o Piracetam, viene prescritto l'acido glutammico.
  2. Con la spesa per l'encefalite da rosolia:
  • terapia anti-infiammatoria corticosteroide;
  • reidratazione;
  • disintossicazione;
  • per convulsioni convulsive - terapia anticonvulsivante;
  • desensibilizzazione.
  1. Se si verifica l'encefalite post-vaccinale del morbillo, quindi con convulsioni prescritte:
  • terapia anticonvulsivante;
  • desensibilizzazione;
  • disidratazione.
  1. L'encefalite con vaccinazione antirabbica richiede la desensibilizzazione. Nel momento acuto della malattia prescrivi:
  • antistaminici, come diazolin o suprastin;
  • mentre si assumono antibiotici, vengono prescritti preparati ormonali e potassio;
  • in casi molto gravi, l'idrocortisone viene somministrato per via endovenosa;
  • la disidratazione include l'assunzione di Lasix, Diacarb o glicerina;
  • prescrivere la terapia vitaminica, in particolare le vitamine del gruppo B e l'acido ascorbico;
  • prescrivere anticonvulsivanti.

prevenzione

loading...

Puoi avvisare il tuo bambino contro tipi specifici di malattie e non tutte in una volta.

  1. In caso di encefalite epidemica, è necessario isolare il bambino e disinfettare vestiti, abitazioni, oggetti personali.
  2. Per proteggere il tuo bambino dalle specie trasmesse con una puntura d'insetto, è necessario evitare il loro habitat, indossare indumenti chiusi, scarpe alte.
  3. La vaccinazione contro il morbillo, la varicella o la rosolia è il modo più efficace per prevenirlo. Anche le vaccinazioni contro l'encefalite vengono eseguite separatamente.

Ora sai che l'encefalite virale nei bambini è più spesso una malattia secondaria e si verifica sullo sfondo di tali disturbi come il morbillo, la rosolia o la varicella. Ricorda che le vaccinazioni possono evitare o ridurre significativamente il rischio di sviluppare la malattia. Tieni i tuoi bambini lontani da luoghi in cui possono vivere gli insetti che possono portare a infezioni.

Encefalite e reazione encefalitica nei bambini

loading...

Le infezioni respiratorie virali e batteriche con grave decorso e sviluppo della sindrome neurotossica causano cambiamenti significativi nei bambini dal sistema nervoso centrale con compromissione della coscienza e segni di lesioni focali della sostanza cerebrale - encefalite e reazioni encefalitiche.

Secondo le manifestazioni cliniche, è molto difficile distinguerle. L'encefalite è caratterizzata da una lesione più profonda e chiari sintomi locali. Qual è la reazione encefalitica e l'encefalite nei bambini, e parleremo in questo articolo.

Reazioni encefalitiche

loading...

La reazione encefalitica è chiamata manifestazioni cerebrali che si sviluppano nei bambini sullo sfondo di condizioni tossiche e malattie infettive come risultato di edema cerebrale. L'edema è causato da alterata circolazione cerebrale, aumento della permeabilità della parete vascolare, ipossia (mancanza di ossigeno nel midollo), spostamento verso il lato acido dell'equilibrio acido-base nel corpo.

Le reazioni encefalitiche non hanno specificità, possono svilupparsi con qualsiasi malattia infettiva seria. Più spesso si verificano durante l'altezza della malattia, ad un altezza di febbre. In alcuni casi, può verificarsi a temperatura normale nel periodo prodromico. Una caratteristica distintiva di questa sindrome è una natura transitoria e la sua breve durata.

L'emergere della reazione encefalica nei bambini contribuisce allo sfondo premorboso appesantito, immaturità funzionale e strutturale del sistema nervoso centrale:

  • patologia perinatale;
  • idrocefalo;
  • la tendenza del corpo alle allergie.

A seconda della reattività del sistema nervoso pediatrico, una reazione encefalica può terminare allo stadio di gonfiore, edema e raggiungere uno sviluppo inverso, ma può anche causare cambiamenti distrofici nel midollo fino a un difetto strutturale.

Manifestazioni cliniche della reazione encefalica:

  • convulsioni generalizzate - più tipiche per i bambini dei primi 3 anni di vita - possono essere a breve termine o sotto forma di stato convulso;
  • agitazione psicomotoria, disturbo della coscienza sotto forma di stordimento o delirio (disturbo mentale con presenza di delusioni, allucinazioni, fino allo sviluppo del coma) nei bambini più grandi.

Quando la puntura spinale ha rivelato un aumento della pressione del liquido cerebrospinale, potrebbe esserci un leggero aumento delle proteine. La prognosi è sfavorevole allo sviluppo di coma profondo, diminuzione del tono muscolare e assenza di riflessi.

encefalite

loading...

Lo sviluppo frequente di encefalite nell'infanzia è associato con l'ipoplasia del sistema nervoso centrale e un'alta sensibilità del sistema nervoso di un bambino a intossicazione.

Nella maggior parte dei casi, l'infiammazione del cervello nei bambini si verifica durante l'infezione virale, meno spesso, l'encefalite si sviluppa sullo sfondo di meningite purulenta (batterica) (infiammazione delle meningi) o sepsi. Con il flusso distinguere l'encefalite subacuta, acuta e cronica.

Per l'encefalite acuta è tipico:

  • inizio improvviso;
  • febbre alta;
  • disturbo della coscienza;
  • il delirio;
  • sindrome convulsa;
  • segni di lesioni cerebrali focali sotto forma di paresi o paralisi;
  • aumentare la pressione del liquido cerebrospinale e modificarne la composizione.

L'encefalite può essere:

  1. Il primario, causato dall'effetto diretto del patogeno sul tessuto cerebrale. L'encefalite primaria comprende encefalite trasmessa dalle zecche e trasmessa dalle zanzare, epidemica e causata da virus dell'herpes e enterovirus;
  2. Secondaria (parainfection), allergica, che si verifica con morbillo, parotite epidemica, rosolia, varicella, o dopo la vaccinazione. Questo non esclude un meccanismo autoimmune per lo sviluppo del processo.

L'encefalite può svilupparsi in un bambino di qualsiasi età e anche durante lo sviluppo fetale. L'encefalite fetale nella prima metà della gravidanza si verifica nelle malattie materne e porta a encefalopatia congenita (danno cerebrale diffuso) nel feto. Nella seconda metà della gravidanza, la malattia provoca lesioni focali del tessuto cerebrale. Nel periodo neonatale, il toxoplasma, il citomegalovirus, la listeria, i virus dell'herpes possono diventare gli agenti causali dell'encefalite.

Per encephalitis in bambini, il polymorphism di manifestazioni cliniche è caratteristico.

Encefalite primaria

  1. L'encefalite epidemica Economo (letargico), l'agente causale di cui non è stato ancora stabilito, può avere un decorso acuto e cronico.

I principali sintomi della malattia in forma acuta sono:

  • disturbo del sonno (sonnolenza insormontabile, meno spesso insonnia e disturbi del ritmo del sonno);
  • disturbi oculomotori, prolasso palpebrale, visione doppia, strabismo, nebbia davanti agli occhi, diverse dimensioni delle pupille;
  • febbre;
  • disturbi vestibolari: vertigini con nausea e vomito;
  • convulsioni e altri sintomi neurologici.

Disturbi psicosensoriali (alterazione della percezione del colore e della forma degli oggetti, allucinazioni uditive, visive, olfattive), possono manifestarsi segni meningei.

Quando la gravità della condizione si sviluppa insufficienza cardiovascolare e respiratoria. La morte non è esclusa. Attualmente, l'encefalite epidemica è caratterizzata da un decorso abortivo atipico, che simula le infezioni virali respiratorie acute con lievi sintomi dei sintomi sopra elencati.

In forma cronica di encefalite epidemica, i bambini sviluppano disturbi mentali e intellettuali, grave cattiveria, inganno, tendenza al vagabondaggio, furto, aumento dell'erotismo. Il parkinsonismo si sviluppa meno frequentemente.

  1. Encefalite enterovirale: la malattia può manifestarsi sotto forma di casi sporadici o focolai epidemici. Spesso combinato con meningite sierosa. L'encefalite si manifesta con disturbi dell'andatura, disturbi vestibolari, disturbi oculomotori, movimenti non coordinati.

La sintomatologia ricorda l'encefalite epidemica, ma con un decorso più favorevole, il pieno recupero e lo sviluppo inverso dei sintomi durante tutto il mese. Si verifica nei bambini solo in forma acuta.

  1. Encefalite influenzale: nei bambini può svilupparsi durante la prima settimana o dopo 2-3 settimane dall'inizio della malattia. L'affaticamento può causare l'encefalite. Particolarmente sfavorevole è la combinazione di diversi tipi di virus influenzali o virus dell'influenza con flora batterica.

Le manifestazioni cliniche dell'encefalite influenzale sono diverse, possono essere associate a sintomi meningei (con sviluppo di meningoencefalite). I sintomi neurologici dipendono dalla localizzazione della lesione: può svilupparsi la forma vestibolare, cerebellare (con disturbi motori e di coordinamento).

La lesione predominante della regione diencefalica si manifesta con sintomi di IRR, sindrome astenica e depressiva e crisi vascolari. Ma ci sono anche casi di lesioni degli emisferi cerebrali con paresi e paralisi, con sindrome mentale, con una lesione del tronco encefalico e disfunzione dei centri respiratori e vasomotori.

  1. L'encefalite da zecche è anche un'infezione virale trasmessa dalle zecche con le zecche nella stagione primaverile-estiva. I bambini possono contrarre l'infezione mangiando latte crudo di capra. Le manifestazioni della malattia nei bambini compaiono dopo 1-3 settimane.

Inizia la febbre acuta e grave. Si notano anche debolezza muscolare, nausea, mal di testa. Possono verificarsi crisi epilettiche. Si sviluppano paralisi della deglutizione, paresi / paralisi del collo e delle estremità. Possono esserci forme cancellate con sintomi meno gravi.

  1. L'encefalite erpetica, che costituisce il 10% del numero di encefalite infantile, è estremamente difficile. Nei neonati, l'infezione è generalizzata (si sviluppa la sepsi). Oltre alle manifestazioni infettive, compaiono sintomi cerebrali (forte mal di testa, fotofobia, vomito, rigidità del collo), paresi e paralisi, convulsioni di epilessia.

Encefalite secondaria

Differiscono nell'evento ritardato di manifestazioni neurologiche e lesioni diffuse del sistema nervoso centrale, lo sviluppo di focolai nel midollo bianco.

  1. L'encefalite da morbillo si sviluppa nel 3-4 ° giorno dell'eruzione cutanea. I sintomi caratteristici sono compromissione della coscienza, convulsioni, rapida comparsa di paresi e paralisi. Forse la comparsa di allucinazioni, sindrome di parkinsonismo. La funzione degli organi pelvici è compromessa. L'infiammazione può diffondersi alle meningi con lo sviluppo della meningoencefalite.
  2. Encefalite da varicella: i sintomi neurologici compaiono nei giorni 3-8 dell'eruzione cutanea, ma possono verificarsi anche in un periodo più remoto. Sullo sfondo di alte temperature, convulsioni, disturbi sensoriali, vomito appaiono, la coscienza e le funzioni degli organi pelvici sono disturbate, frequenti capogiri, andatura vacillante, testa tremante, discorso fino afasia sono disturbati.
  3. Encefalite da rosolia: i sintomi neurologici compaiono nel 3-4 ° giorno dell'eruzione e possono comparire nel giorno 1-15 della malattia. Raramente, l'encefalite si verifica anche prima della comparsa dell'eruzione in 1-12 giorni, a partire da una temperatura elevata. L'edema cerebrale causa mal di testa, vomito, disturbi della coscienza. Le convulsioni sono di natura tonico-clonica (cioè sotto forma di cretini e aumento del tono muscolare). I nervi cranici sono affetti, si sviluppano disturbi paresi e cerebellari (disturbi dell'andatura e della coordinazione). La coscienza può essere disturbata in vari gradi: dalla confusione al coma.
  4. L'encefalite dopo la vaccinazione DTP è caratterizzata da diversi sintomi: convulsioni, allucinazioni, paresi / paralisi, lesioni dei nervi cranici, atrofia dei nervi ottici. Nei bambini, la malattia è grave e presenta un alto rischio di morte. Quando sopravvive un bambino in ritardo nello sviluppo, possono verificarsi crisi epilettiche.
  5. L'encefalite dopo la vaccinazione antirabbica (contro la rabbia dopo una puntura di animale) si verifica più spesso nell'età scolare dei bambini e molto raramente nei primi anni di vita. Il decorso della malattia può essere acuto e subacuto. La sintomatologia della malattia è diversa: si può sviluppare encefalomielite, encefalopolyradiculoneurite. La complicazione più grave è la paralisi di Landry - paralisi ascendente, a partire dagli arti inferiori.
  6. La leucoencefalite nei bambini è un gruppo di malattie in cui la distruzione della guaina mielinica, i processi degenerativi nelle cellule nervose, il danno predominante alla sostanza bianca del cervello. La causa e il meccanismo di sviluppo della leucoencefalite non sono stati stabiliti.

Si ritiene che l'innesco al processo di distruzione della mielina possa essere l'influenza di vari agenti patogeni. È stato accertato che la rosolia, il morbillo, l'enterovirus e i virus dell'herpes, la clamidia e i virus della borrelia sono stati trovati nel corpo per molti anni. Tuttavia, possono interrompere i processi metabolici nel sistema nervoso centrale, causare un processo infiammatorio cronico, che porterà a cambiamenti degenerativi e demielinizzazione. Non puoi sminuire il ruolo dei processi autoimmuni.

Nei bambini piccoli, la leucoencefalite si verifica rapidamente e in modo maligno. La manifestazione della malattia è febbre, sindrome convulsiva (con convulsioni locali o generalizzate), paresi spastica degli arti superiori e inferiori, demenza profonda, disturbi della coscienza fino al coma, cecità, sordità e altre gravi lesioni. La mortalità raggiunge il 90-100%.

In età avanzata, la malattia procede secondo il tipo di processo pseudo-tumorale con lo sviluppo della sindrome ipertensiva (aumento della pressione intracranica). Ma ci sono anche forme con sviluppo inverso dei sintomi. Allo stesso tempo non sono escluse le ricadute.

diagnostica

loading...

Nella diagnosi, oltre all'esame del neurologo, ha utilizzato metodi hardware e di laboratorio:

  • RM del cervello o CT (per rilevare i focolai di infiammazione nel cervello);
  • dopplerografia di vasi cerebrali;
  • analisi del liquido cerebrospinale (può contenere un numero maggiore di linfociti, livelli elevati di proteine ​​e zucchero);
  • Blood ELISA per il rilevamento di anticorpi anti-patogeni;
  • PCR di sangue e liquido cerebrospinale per rilevare l'agente patogeno;
  • tamponi dal rinofaringe per l'analisi virologica per identificare l'agente patogeno.

trattamento

loading...

Il trattamento viene eseguito in un ospedale.

In caso di encefalite trasmessa da zecche, nei primi 3 giorni di malattia è prescritta la somministrazione di una u-globulina anti-tic, Ribonuclease durante il periodo febbrile e 2 giorni dopo la normalizzazione della temperatura. Gli antibiotici sono usati (Benzilpenicillina, Doxycycline, Ceftriaxone, Claforan) nella dose di età per via endovenosa. Durata del corso di agenti antibatterici fino a 1 mese. Quando il processo è cronologico, il trattamento con cefalosporine viene ripetuto.

Gli antibiotici sono anche usati nell'encefalite virale-batterica (Cefotaxime, Meropenem, Ceftriaxone, Fortum, ecc.).

In caso di encefalite erpetica (causata da virus herpes simplex e fuoco di Sant'Antonio), encefalite per varicella, viene prescritto il farmaco antivirale Acyclovir.

Terapia di disintossicazione (gocciolamento endovenoso di soluzioni Reosorbilakt, Reopolyglukine e soluzioni di glucosio-salina), i preparativi diuretici per eliminazione di edema cerebrale sono effettuati. Allo stesso tempo viene prescritta la terapia sintomatica: vitamine C, gruppi B, neuroprotettori (Piracetam, Instenon, Cerakson, Pantogam), terapia anticonvulsivante (Seduxen, Relanium, Sodium Oxybutyrate), farmaci antipiretici durante la febbre. In alcuni casi, i glucocorticosteroidi sono prescritti con preparazioni di potassio.

Con lo sviluppo della paralisi vengono prescritti Prozerin e preparazioni di calcio. In caso di ipercinesia, vengono utilizzati Parkopan, Cyclodol, Levodopa. In assenza dell'effetto della terapia conservativa, vengono eseguite le operazioni stereotassiche.

Al fine di prevenire gli effetti residui durante il periodo di recupero, sono prescritti trattamenti di fisioterapia, massaggi, esercizi fisici.

Nell'encefalite secondaria (morbillo, rosolia) viene effettuata una terapia antiallergica attiva. Prescrivere corticosteroidi (Prednisolone, Idrocortisone) fino a 2-4 settimane, indipendentemente dalla gravità, agenti desensibilizzanti (Tavegil, Claritin, Suprastin), in grandi dosi di vitamina C. Un ciclo mensile di nootropici e trattamento sintomatico.

In caso di complicanze da parte del SNC per la vaccinazione DTP, tutte le successive vaccinazioni sono annullate. In caso di convulsioni convulsive, la terapia anticonvulsivante viene eseguita per 3 anni dopo l'interruzione delle crisi. Data la minaccia di sviluppare l'epilessia, i bambini di questo gruppo sono nella registrazione del dispensario.

Quando l'encefalite dopo la vaccinazione antirabbica, viene effettuata una terapia attiva di desensibilizzazione: corticosteroidi sotto la copertura di antibiotici e farmaci potassici, antistaminici (Diazolin, soprastinina, ecc.), Farmaci diuretici (mannitolo, Lasix, diacarb), terapia vitaminica, anticonvulsivanti.

prevenzione

loading...

La prevenzione specifica viene effettuata solo contro l'encefalite da zecche sotto forma di vaccinazioni. Come profilassi non specifica, è necessario affrontare misure di fortificazione che aumentano l'immunità del bambino.

Riprendi per i genitori

loading...

L'encefalite e le reazioni encefalitiche sono gravi lesioni del sistema nervoso, che spesso portano alla morte oa gravi fenomeni residui in forma di paralisi, crisi epilettiche, disturbi della vista e dell'udito, intelligenza ridotta.

La separazione tra encefalite e reazioni encefalitiche è condizionata. Alla minima manifestazione clinica, che consente di sospettare queste malattie, è necessario chiamare un'ambulanza, ricoverare in ospedale e curare il bambino. Il trattamento può essere effettuato nei reparti neurologici e infettivi.

Encefalite nei neonati: cause, sintomi, trattamento

loading...

L'encefalite nei neonati è una malattia piuttosto pericolosa e insidiosa. È localizzato nel cervello del bambino, può causare disturbi dello sviluppo. Un disturbo che contiene un gruppo di patologie appare come risultato dell'infezione virale. Può anche essere causato da una condizione speciale del corpo quando il meccanismo immunitario espone erroneamente i suoi stessi tessuti. Nelle prime due settimane di vita del bambino, l'anomalia può essere asintomatica. Successivamente, appaiono le sue caratteristiche specifiche e caratteristiche.

Varietà di encefalite nei bambini

loading...

Nelle briciole, l'encefalite può assumere le seguenti varietà:

  • Primaria. Le cause di danno ai segmenti cerebrali si trovano nella zecca o nelle zanzare. I piccoli bambini dovrebbero essere attentamente e costantemente protetti dagli insetti pericolosi.
  • Secondario. La patologia è una conseguenza delle malattie passate - parotite (parotite), morbillo, rosolia, poliomielite.

In base alla posizione, l'encefalite può essere:

  • staminali;
  • cerebellare;
  • mesencephalic;
  • subcorticale.

Forme della malattia

I metodi di trattamento utilizzati sono influenzati non solo dalle cause e dalla localizzazione dell'anomalia, ma anche dalla forma del suo corso. La forma simile a un fulmine è la più pericolosa e difficile da prevedere, dal momento che un'infezione che è penetrata nel corpo è in grado di infettare gli organi entro poche ore. Spesso finisce nella morte.

Meno pericoloso è il grado lento. È facilmente riconoscibile dai sintomi caratteristici, quindi il trattamento tempestivo che è stato avviato è sempre efficace. Va tenuto presente che nei bambini la patologia è spesso asintomatica. Il pericolo di encefalite atipica è falso.

Caratteristiche caratteristiche dell'encefalite nei bambini

loading...

L'encefalite nei bambini può avere caratteristiche diverse. Quindi, l'encefalite acuta spesso inizia con la forma di un tipico raffreddore. Il bambino ha ipertermia, disturbi del sonno e alimentazione. Può piangere a lungo, essere accresciuto inquieto.

In alcune circostanze, potrebbe non esserci reazione a nessun fattore esterno, si verifica perdita di coscienza.

I medici osservano che diverse forme di encefalite hanno un quadro clinico differente.

  • Con una forma epidemica nei neonati durante lo stadio acuto, si possono registrare strabismo, apatia, sonnolenza e manifestazioni di ptosi. Se la malattia assume una forma cronica, i bambini hanno sintomi di sindrome di Parkinson. Ci sono frequenti convulsioni. Gli indicatori di temperatura sono costantemente alti. Lo sviluppo infantile rallenta notevolmente.
  • Se si registra una forma erpetica, i bambini mostrano segni infettivi generali, ridotta forza, paralisi ed epilessia.
  • Nella forma secondaria post infettiva nei neonati, i primi tratti caratteristici della complicazione appaiono per 3-15 giorni. Dipende dalla malattia primaria trasferita. I sintomi generali sono acuti. Spesso accompagnato da ipertermia, convulsioni, tremori alla testa, atassia, eruzioni cutanee, cecità retrobulbare. Può verificarsi coma.

Le stesse caratteristiche possono verificarsi se la condizione patologica è causata dalla risposta dell'organismo alla vaccinazione.

Diagnosi di una patologia emergente

loading...

La diagnosi di un'anomalia insidiosa viene eseguita da medici che utilizzano esami strumentali e test di laboratorio.

Questi includono:

  • eseguire un esame del sangue per rilevare gli anticorpi;
  • sensibilizzazione del liquore su zucchero e linfociti, proteine ​​e presenza di impurità indesiderabili;
  • determinazione mediante risonanza magnetica e TC di tracce di emorragia intracerebrale, focolai infiammatori;
  • l'uso dell'elettroencefalografia (EEFG) per rilevare un aumento o una diminuzione del livello di attività elettrica del cervello dei piccoli;
  • esame virologico di tamponi nasofaringei per la presenza di anticorpi della patologia primaria trasferita.

Modi di assistenza medica

loading...

Il trattamento farmacologico dipende dalla diagnosi fatta da specialisti. Una degenza ospedaliera, l'adempimento di tutte le prescrizioni è una condizione obbligatoria della terapia. Il piccolo paziente dovrebbe ricevere cure speciali, un sacco di bevande, tranquillità.

Si possono usare preparazioni farmaceutiche antivirali, incluso Cytovene, Zovirax. Nominato da antipiretici, tra cui Panadol (Panadol), Nurofen (Nurofen), Ibuprofen (Ibuprofen).

Per le forme gravi, vengono eseguite le seguenti procedure:

  • controllo del battito cardiaco mediante un apparecchio speciale;
  • supporto del processo respiratorio con mezzi artificiali;
  • l'introduzione di decongestionanti;
  • l'introduzione nel corpo di una quantità significativa di liquido, se il bambino non è in grado di bere da solo.

Encefalite nei bambini: cause, sintomi, prevenzione

loading...

Possibili problemi di salute in un neonato possono avere un inizio a causa di uno sviluppo intrauterino improprio, così come gli effetti di fattori negativi esterni. L'encefalite è abbastanza comune nei bambini. Questa malattia è piuttosto pericolosa ed è localizzata nel cervello del bambino, causando disturbi dello sviluppo. I bambini con tali infezioni devono essere trattati, in quanto vi è il rischio di morte.

Il quadro clinico dell'encefalite o cos'è l'encefalite nei bambini?

L'encefalite nei bambini si verifica a causa della massa di processi patologici che entrano nel corpo. A causa degli effetti avversi, al bambino si verifica un danno cerebrale, a volte l'infezione passa al midollo spinale e il trattamento mancante può diventare un effetto irreversibile.

Questa malattia è un gruppo di patologie che colpiscono il cervello di un bambino. L'encefalite può essere asintomatica nelle prime due settimane di vita del bambino, e quindi compaiono i primi segni.

Tipi di encefalite nei bambini

Particolarmente pericolosa è la sconfitta dell'encefalite nei bambini sotto i 5 anni di età. La malattia è solitamente divisa in tipi:

  • primaria - la sconfitta si verifica principalmente dopo le punture di zanzare o zecche. Pertanto, il bambino deve essere protetto dagli insetti nocivi. Inoltre, questo tipo di danno cerebrale include l'encefalite erpetica;
  • l'encefalite secondaria nei neonati può verificarsi a seguito di tali malattie: il morbillo (foto, sintomi e trattamento del morbillo nei bambini possono essere studiati in questo articolo), rosolia, parotite, poliomielite.

Malattia condizionatamente suddivisa in bambini nel luogo di localizzazione:

  • staminali;
  • sottocorticale;
  • cerebellare;
  • mesencephalic.

Non dimenticare le forme di sviluppo della malattia, in quanto ognuna di esse prevede metodi specifici per il trattamento.

Raccomandiamo di vedere i metodi di trattamento per l'encefalite nei bambini.

La forma fulminante del flusso è considerata molto pericolosa, risultato spesso fatale non può essere evitato, dal momento che l'infezione penetrata colpisce gli organi entro poche ore. Un lento grado di progressione è considerato meno pericoloso, appare con sintomi visibili, quindi è facile curarlo se si presta attenzione al problema nel tempo.

C'è anche una forma asintomatica della malattia. Tale encefalite è più comune nei bambini. La forma abortiva è pericolosa perché è accompagnata da falsi segni della malattia.

È importante ricordare! I genitori devono monitorare attentamente le condizioni del loro bambino dopo le passeggiate nella natura, le vaccinazioni e le vaccinazioni. Poiché questi fattori possono causare l'encefalite nei neonati.

Sintomi e cause di encefalite nei bambini

Ogni causa che accompagna l'insorgenza dell'encefalite ha i suoi sintomi. Fondamentalmente, i fattori negativi che causano la malattia possono essere suddivisi in due classi: neuroinfettive e quelle risultanti dalla complicazione di altre malattie.

Dicono bambini! Il figlio più giovane inizia lentamente a parlare. E la parola "Putin" è arrivata. E nel paese, dove la TV quasi non mostra. E in generale, Putin non è in qualche modo particolarmente discusso. Due mesi è stato questo Putin, ieri si è scoperto che ha chiamato il panino, o meglio, il "burro".

Come segni della presenza nel corpo di encefalite infantile, ci sono:

  • vomito e nausea regolari;
  • salti improvvisi nella temperatura corporea: da alto a basso e viceversa;
  • gonfiore del bambino nella testa, accompagnato da dolore in molte parti del corpo;
  • aumento della pressione intracranica e del sangue;
  • la respirazione peggiora e la funzione digestiva è compromessa.

Tali segni nei bambini possono essere notati anche da un pianto improvviso, la perdita di coscienza è possibile. Lo scarso smette di riconoscere i genitori, non presta attenzione all'ambiente, non risponde ai modi di calma.

Modi per trattare l'encefalite nei bambini

La terapia terapeutica dipende dall'accuratezza della diagnosi, che è determinata dai risultati dei test prelevati dal canale spinale e dal sangue del bambino. Da qui rivela la forma del decorso della malattia e prescrivi il trattamento.

Una condizione obbligatoria per il trattamento dell'encefalite nei bambini deve essere in ospedale sotto la costante supervisione di un medico. I bambini vengono inseriti nell'unità di terapia intensiva, dove vengono loro prescritte cure individuali, sonno costante, tranquillità (mancanza di stress emotivo) e abbondanti bevute.

Sono indicati i seguenti farmaci: farmaci antivirali (Zovirax, Tsitovin), farmaci antipiretici (Nurofen, Panadol, Ibuprofen), nelle forme gravi della malattia sono prescritte le seguenti procedure:

  • supporto per la respirazione artificiale;
  • controllo del battito cardiaco su un apparato speciale;
  • iniezione di decongestionanti;
  • Una grande quantità di fluido viene iniettata nel corpo se il bambino non può bere da solo.

Durante il trattamento dell'encefalite nei bambini, i genitori dovrebbero capire che in tali casi non c'è posto per la medicina alternativa. È anche vietato l'uso di auto-farmaci. Tutto ciò è rischioso in relazione a un piccolo corpo, perché anche un metodo scelto in modo errato porta alla completa distruzione del cervello e del midollo spinale di un bambino.

Gli effetti dell'encefalite sul bambino

Come accennato in precedenza, la complicazione più pericolosa del processo infettivo che si verifica nel cervello di un bambino è fatale. Inoltre, la possibile manifestazione di paralisi e paresi delle estremità, disturbi del linguaggio, attività del sistema nervoso centrale. Con il trattamento iniziato, il bambino può rimanere disabile.

È importante proteggere il bambino dagli effetti nocivi dell'ambiente e, con i sintomi critici, consultare immediatamente uno specialista. Poiché le misure preventive serviranno:

  • vaccinazione tempestiva del bambino;
  • cura adeguata dopo la nascita;
  • aderenza al giorno e alimentazione durante la gravidanza e l'allattamento al seno;
  • Assicurarsi di evitare infezioni pericolose e, in caso di comparsa, non ritardare il trattamento.

Fai una conclusione sull'encefalite nei bambini usando questo video.

Encefalite nei bambini: che cos'è, sintomi, effetti, cause, trattamento, segni

Cos'è l'encefalite?

L'encefalite è un'infiammazione della sostanza del cervello. L'encefalite può iniziare con la meningite (meningoencefalite), ma può anche presentarsi come una malattia indipendente. Di norma, la malattia è causata da un'infezione virale (ad esempio, herpes, arbovirus, meningoencefalite primaverile-estiva tollerata dalle zecche).

Cause di encefalite nei bambini

  • non infettivo, ad esempio, esposizione a fattori fisici (insolazione);
  • infettiva:
    • meningite batterica (purulenta) causata da meningococchi, pneumococchi, bacilli di hemophilus, E. coli e streptococchi nei bambini piccoli;
    • meningite batterica (sierosa) causata da borrelia e micobatterio tubercolosi;
    • meningite virale (sierosa) causata da enterovirus (coxsack, virus ECNO), parotite, virus della meningoencefalite primaverile-estiva;
    • fungino (purulento): un fungo del genere Candida in pazienti con immunodeficienza.

Un ruolo importante nell'encefalite è anche svolto da virus dell'herpes, morbillo, arbovirus e HIV.

Nei neonati e nei bambini gravemente malati, possono essere assenti i tipici segni di meningite. La puntura lombare è indicata al minimo sospetto! Con l'encefalite, una graduale insorgenza della malattia è possibile con manifestazioni neurologiche modeste e segni minori di infezione.

Diagnosi di encefalite nei bambini

  • Diagnosi di laboratorio; sierologia avanzata: rilevamento di anticorpi contro virus e borrelia.
  • Puntura lombare: numero di cellule / tipo di cellule, concentrazione di zucchero e proteine ​​nel liquido cerebrospinale, campione di liquido cerebrospinale per la ricerca batteriologica o virologica.
  • EEG.
  • Risonanza magnetica per encefalite, soprattutto quando si sospetta l'encefalite da herpes.
  • Consultazione da parte di un oftalmologo (se possibile, prima della puntura lombare) per escludere i dischi del nervo ottico congestizi.
  • Test dell'udito dopo 3 mesi (in alcuni casi prima della dimissione).

Trattamento di encefalite nei bambini

Con la meningite batterica, esordio immediato del trattamento antibiotico parenterale, ad esempio cefalosporine di 3a generazione; eccezione: i neonati.

Quando herpes encephalitis - acyclovir (zovirax); iniziare il trattamento già a sospetto.

Trattamento anti-infiammatorio: desametasone (ad esempio, fortexortina) con meningite purulenta per ridurre la probabilità di danni all'udito.

Farmaci antipiretici e analgesici: paracetamolo.

Se necessario, prevenzione e trattamento dello shock.

Prevenzione e trattamento dei sequestri.

Monitoraggio del paziente

Monitoraggio dei segni vitali, se necessario, nelle condizioni dell'unità di terapia intensiva.

Segni di aumento di ICP, primavera tesa, livello di coscienza, bradicardia.

Prontezza convulsa, convulsioni.

Perdita di funzioni motorie, emiparesi.

Assistenza di base (di base) con la massima parsimonia possibile (la quantità minima di manipolazione).

Trattamento per infusione: restrizione dei fluidi e bilancio idrico come indicato da un medico.

Posizione rialzata della testa: mezzi ausiliari, ad esempio sacchi di sabbia (dovuti all'opistotrone), poggiano sul cuscino di pelliccia o di gel.

Cura orale con nutrizione parenterale.

Misurazione della circonferenza della testa nei neonati.

In caso di disorientamento, se possibile, ridurre la probabilità di lesioni, ad esempio, per coprire la griglia del letto con materiale morbido, senza giocattoli rigidi nel letto.

Encefalite nei neonati

L'encefalite è un gruppo di malattie caratterizzate da infiammazione del cervello a causa di un'infezione batterica o virale. L'encefalite è una malattia che colpisce sia gli adulti che i bambini. Particolarmente pericolosa è la malattia per i bambini dei primi anni di vita e le donne incinte. Il tipo di agente patogeno è caratteristico di un determinato gruppo di encefaliti.

motivi

Quando si tratta di un bambino, solo pochi sanno cosa può essere e come l'encefalite si manifesta a quell'età. E la risposta a questa domanda è legata al tipo di malattia.

Oggi l'encefalite è divisa in due gruppi chiave, a seconda di ciò che diventa l'agente causale della malattia. Quindi, l'encefalite può essere:

  • Primario - associato all'ingresso di infezioni nel corpo di un bambino dopo una puntura di zanzara o zecca. Anche il rischio di infezione da parte dell'encefalite primaria da parte di un portatore umano è elevato.
  • Secondario - che divenne una conseguenza delle malattie infettive trasferite dal bambino. Ad esempio, l'encefalite secondaria può causare morbillo, varicella, rosolia, ecc.

sintomi

Dal punto di vista della manifestazione, la malattia può mostrare segni diversi. Ad esempio, l'encefalite acuta inizia con la rilevazione nel neonato dei primi segni tipici del raffreddore comune. Nei neonati, la temperatura corporea aumenta, il sonno e il mangiare sono disturbati, il bambino sembra irrequieto, piange costantemente. In alcuni casi, possibile perdita di coscienza, mancanza di risposta a fattori esterni. Inoltre, i sintomi di una sostanza cerebrale possono comparire sotto forma di paresi, paralisi, ecc.

Si noti che il quadro clinico specifico dipende dal tipo di encefalite. I segni di alcune specie sono i seguenti:

  • Con una forma epidemica. Durante lo stadio acuto si possono notare strabismo, segni di ptosi, sonnolenza e apatia. Quando la fase acuta diventa cronica, si notano i sintomi della sindrome di Parkinson. La temperatura corporea del neonato rimane costantemente alta, frequenti attacchi di convulsioni, ipercinesia. Il bambino è in ritardo rispetto ai suoi coetanei in fase di sviluppo, e mentre maturano, il quadro clinico peggiora.
  • Con forma erpetica Questa malattia è causata da virus dell'herpes, compresi quelli congeniti, e questo tipo di encefalite non è raro tra i neonati. La malattia può essere riconosciuta da sintomi infettivi generali, paralisi e paresi, convulsioni epilettiche.
  • In forma secondaria post-infettiva. I primi segni di complicanze diventano evidenti a 3-15 giorni, a seconda della malattia primaria. I sintomi sono acuti, espressi da febbre alta, eruzioni cutanee, convulsioni, tremori alla testa, cecità retrobulbare, disfunzione degli organi pelvici, atassia, alterazione della funzione respiratoria, anche coma. Sintomi simili appaiono nel caso in cui la malattia è causata dalla risposta dell'organismo ai vaccini e ai vaccini.

Diagnosi di encefalite nei neonati

Per diagnosticare l'encefalite, il medico prescrive i test di laboratorio del bambino e una serie di studi strumentali:

  • esame del liquido cerebrospinale su linfociti, proteine, zucchero, presenza di impurità ematiche;
  • analisi del sangue per gli anticorpi;
  • computer e imaging a risonanza magnetica del cervello al fine di determinare i fuochi infiammatori o segni di emorragia intracerebrale;
  • EEFG per determinare la riduzione o l'aumento del livello di attività elettrica del cervello del neonato;
  • biopsia, in assenza di controindicazioni e a condizione che altri metodi non consentano di determinare la diagnosi esatta;
  • lo studio di tamponi nasofaringei da parte dei virologi per determinare gli anticorpi caratteristici della malattia primaria.

complicazioni

La risposta alla domanda su cosa sia l'encefalite pericolosa nei bambini, è nota alla maggioranza assoluta. La mancanza di assistenza urgente porta a gravi danni al cervello e agli organi interni. In alcuni casi, bastano poche ore per distruggere completamente il cervello.

trattamento

È necessario trattare il bambino in condizioni stazionarie. In generale, la prognosi della lotta contro la malattia dipende direttamente dalla sua forma e tipo. Uno specialista ti dirà cosa faranno i genitori e quali misure saranno prese solo sulla base dei risultati effettivi dell'esame del bambino. Nel determinare il corso del trattamento, viene presa in considerazione la piccola età del bambino, le sue condizioni e le sue caratteristiche fisiologiche.

Cosa puoi fare

Il primo soccorso dai genitori ai bambini in caso di encefalite è la visita tempestiva al medico e la definizione del bambino in ospedale. Qualsiasi ritardo riduce significativamente le possibilità di una ripresa di successo nel caso di una serie di varietà di encefalite. Non è possibile utilizzare i metodi di medicina alternativa, modificare autonomamente i farmaci o il loro dosaggio.

Cosa fa il dottore

Per curare un bambino, il medico usa una terapia conservativa sintomatica e generale, vale a dire:

  • prescrive farmaci antivirali
  • determina i farmaci per ridurre la febbre durante la febbre,
  • prescrive anticonvulsivi e decongestionanti,
  • usa farmaci per eliminare l'intossicazione, ecc.

In alcuni casi, può essere necessaria l'immunoglobulina del donatore. A seconda delle condizioni del bambino, è possibile collegare il paziente a un'apparecchiatura che fornisce la ventilazione artificiale dei polmoni e il controllo del battito cardiaco. Inoltre, viene eseguita una manutenzione artificiale del livello del liquido nel corpo.

prevenzione

Per prevenire la malattia è quasi impossibile. I genitori dei neonati devono monitorare attentamente le condizioni del bambino e contattare uno specialista se rilevano i primi segni sospetti. Se parliamo di encefalite primaria, ottenuta con un morso, il metodo di prevenzione è limitare le visite a foreste, parchi, dacie durante il periodo di attività di zecche e venditori ambulanti di zanzare.

Encefalite nei bambini

Qual è l'encefalite nei bambini -

L'encefalite è un gruppo di malattie caratterizzate da infiammazione della sostanza cerebrale a seguito di un'infezione virale o batterica.

Quali fattori scatenanti / cause di encefalite nei bambini:

Sono 2 gruppi di encefalite causata da vari agenti patogeni: encefalite primaria, causata da l'effetto diretto del virus su cellule e la loro sconfitta, essi includono tick e l'encefalite zanzare e l'encefalite, senza stagionalità delineata (engerovirusnye, adenovirus, herpes, encefalite in rabbia) e epidemia di encefalite.

Il gruppo di encefalite secondario include tutte encefalite infettiva e allergica (parainfettivi, post-vaccinazione, la vaccinazione et al.), Il ruolo guida e lo sviluppo dei quali appartiene ai diversi complessi di antigene-anticorpo o autoanticorpi formando una reazione allergica nel SNC, nonché un certo numero di malattie demielinizzanti del sistema nervoso (encefalomielite disseminazione acuta, malattia di Schilder). L'encefalite post-vaccinazione si sviluppa dopo la vaccinazione, causando un raro danno cerebrale allergico.

Patogenesi (cosa sta succedendo?) Durante l'encefalite nei bambini:

Nel corso dell'encefalite può essere acuta, subacuta e cronica. Per l'encefalite acuta è caratterizzata da una comparsa improvvisa della malattia con alta temperatura corporea, delirio, confusione o perdita di esso, sindrome convulsiva, sintomi meningei. Ci sono segni di danno cerebrale focale - paresi, paralisi, ipercinesia, cambiamenti nella composizione del liquido cerebrospinale, i suoi aumenti di pressione.

Sintomi di encefalite nei bambini:

Encefalite primaria

Encefalite epidemica. I bambini nei primi 10 anni di vita raramente si ammalano, ma la malattia in essi (soprattutto prima dei 5 anni) è difficile. L'agente eziologico dell'encefalite epidemica non è definito. Le strutture di un cervello che confina direttamente a percorsi likvorny principalmente sono sorprese. Nella fase acuta della epidemia di encefalite sono spesso contrassegnati ptosi, strabismo, diplopia, paresi dell'occhio in combinazione con disturbi del sonno, spesso sotto forma di improvvisa sonnolenza, dormire sullo sfondo di malattia simil-influenzale. La sindrome di Parkinsonismo è caratteristica della fase cronica, che può svilupparsi in alcuni mesi o addirittura anni dopo quella acuta. Nei bambini aumentano la temperatura corporea, brividi, vomito, convulsioni, sindrome meningea. Nei bambini più grandi, i sintomi si sviluppano gradualmente. Già nella fase acuta della malattia, oltre ai disturbi oculomotori e autonomici, si osservano sintomi di danno al sistema cerebrale, principalmente sotto forma di ipercinesia (coreica, atetoide, mioclonica). A volte ci sono violazioni dei sistemi piramidale e cerebellare, compare l'ansia psicomotoria e spesso si verificano disordini vestibolari. Nella fase cronica nei bambini e negli adolescenti cambiamenti mentali si verificano spesso, declino l'intelligenza, il cambiamento di carattere, craving patologico (tendenza al vagabondaggio, furto, iper e altri.).

Encefalite da zecche e zanzare. La malattia è trasportata da insetti succhiatori di sangue da animali malati e uccelli. Questa infezione è causata dalla stagionalità del ciclo di vita degli insetti, dalla geolocalizzazione e dai fuochi naturali. Il periodo di incubazione è di 7-21 giorni. Si distinguono le seguenti forme cliniche di encefalite da zecche:

La poliomielite e la polioencefalomielite possono seguire un decorso cronico progressivo. La malattia di solito inizia in modo acuto: febbre, mal di testa, vomito, disturbi della coscienza. Quando i disturbi forma polioentsefalomieliticheskoy contrassegnati fonazione, deglutizione, disturbi spesso segnalati di respirazione e la circolazione, i tagli della colonna vertebrale, collo paralisi muscolare e arti superiori, può essere fatale.

La forma meningea è la più frequente, accompagnata da una maggiore pressione. Con questo modulo, di solito si nota il recupero completo.

Per le forme cerebrali con una lesione predominante dei grandi emisferi, vari disturbi della coscienza e convulsioni sono caratteristici.

La forma usurata procede come una malattia febbrile acuta, senza chiari sintomi neurologici.

I sintomi clinici si sviluppano rapidamente, con un aumento della temperatura corporea, gravi sintomi infettivi generali, gravi perdite, accompagnate da deliri, allucinazioni, agitazione psicomotoria e talvolta coma. Possono esserci attacchi epilettici. L'ipertensione muscolare significativamente espressa, a volte si osserva una rigidità decerebrale. Allo stesso tempo, i bambini più spesso degli adulti hanno una forma meningea con un decorso favorevole.

Encefalite enterovirale. Causato da vari tipi di virus ECHO e Coxsackie. Si distinguono le seguenti forme di encefalite enterovirale: staminali, cerebellari, emisferiche.

Quando la forma della radice è caratterizzata da sintomi cerebrali - mal di testa, febbre, vomito, disturbi della coscienza, il nervo facciale può essere influenzato.

Con la forma cerebellare nei casi gravi, il bambino non può camminare, stare in piedi, sedere, la parola è disturbata.

Quando la forma emisferica è solitamente caratterizzata da sintomi cerebrali, crisi epilettiche con conseguente sviluppo di paresi e paralisi, può verificarsi ipercinesia (movimenti involontari). I bambini piccoli hanno spesso attacchi epilettici, uno stato di incoscienza. Il decorso dell'encefalite enterovirale è generalmente favorevole, solo in alcuni casi (con danni al midollo allungato) può esserci un risultato letale.

Encefalite erpetica Il 10% di tutta l'encefalite nei bambini è causata da virus dell'herpes, il più delle volte da 2 tipi. I neonati possono avere sepsi di herpes con danni al fegato, alla milza e al cervello. Il decorso della malattia è molto difficile. Si osservano obesità osservate e sintomi cerebrali, convulsioni, paresi e paralisi, sintomi meningei.

L'encefalite polystermica nei bambini si verifica durante tutto l'anno. Già il 2-3 ° giorno compaiono i sintomi focali. Nei bambini piccoli, un decorso più grave con frequenti convulsioni, perdita di coscienza, sintomi focali bruschi, a volte fatali. Nei bambini più grandi, la morte è raramente osservata, si verifica una guarigione completa, ma più spesso rimangono questi o altri sintomi focali, disturbi mentali e convulsioni epilettiche.

Encefalite secondaria

L'encefalite secondaria comprende l'encefalite con infezioni esantimiche e post-vaccinazione. L'aspetto ritardato dei sintomi neurologici è caratteristico, vi è una lesione diffusa del sistema nervoso centrale con una lesione predominante della sostanza bianca del cervello. I focolai infiammatori si trovano principalmente attorno alle vene di medio e piccolo calibro (encefalite perivenzionale).

Encefalite da morbillo. Appare il 3-4 ° giorno dell'eruzione, che colpisce la sostanza bianca degli emisferi. La sintomatologia è espressa da disturbi della coscienza di vario grado: confusione, stupore, profonda incoscienza, coma. Il secondo sintomo più comune sono le convulsioni, che si verificano già nei primi giorni della malattia, vanno in paralisi o paresi delle rispettive estremità. Sono possibili disturbi psicosensoriali, allucinazioni, sviluppo della sindrome di parkinsonismo, obesità, tipo di neurite retrobulbare e cecità con successivo ripristino della vista. Osservata paralisi spinale o paresi, disfunzione degli organi pelvici, alterazioni infiammatorie delle meningi, è possibile andare alla meningoencefalomielite.

Encefalite da varicella Questa è una complicazione della varicella. Il 3 ° -8 ° giorno dopo l'inizio dell'eruzione, compaiono i sintomi di disturbi neurologici. I disturbi possono iniziare a svilupparsi con la comparsa di un'eruzione cutanea e in termini più distanti. Per i bambini più piccoli, è caratterizzata da febbre alta, convulsioni, vomito, deterioramento della coscienza, la sensibilità e la funzione degli organi pelvici, cerebellare e disturbi vestibolari, tremore della testa, andatura barcollante, cantando discorso, nistagmo, tremore intenzionale, afasia, agnosia.

Encefalite da rosolia. I disturbi neurologici si verificano, di solito al 3-4 ° giorno di un'eruzione o dal 1 ° al 15 ° giorno della malattia, raramente possono verificarsi 1-12 giorni prima che si verifichi l'eruzione cutanea. L'encefalite da rosolia può svilupparsi senza eruzioni cutanee. La malattia inizia in forma acuta con la comparsa di alta temperatura corporea, mal di testa, vomito, disturbi della coscienza, è associata a gonfiore, gonfiore al cervello. Dopo di che, ci sono disturbi del movimento in forma di mioclono, opistotono, coreoatetosi, paralisi del nervo cranico centrale, cerebellare, disturbi, atassia, ipertermia, disturbi respiratori centrali e attività cardiovascolare. Spesso i bambini sono soggetti a disturbi della coscienza: lieve confusione o coma profondo.

Encefalite con vaccinazione contro la pertosse-difterite-tetano. Encefalite che si verificano dopo vaccino DTP (DTP) hanno sintomi ampie :. nervi cranici, convulsioni, allucinazioni, paralisi o paresi, ipercinesia, atrofia del nervo ottico, ecc La malattia si manifesta in grave con alta letalità probabilità nei bambini malati ci sono molti effetti residui, manifestati da crisi epilettiche e sviluppo ritardato.

Per il morbillo l'encefalite post-vaccinazione è caratterizzata da sintomi sotto forma di convulsioni, disturbi di coordinazione. La cura avviene individualmente in alcuni casi c'è un risultato favorevole, in altri ci sono effetti residui pronunciati.

Encefalite con vaccinazione antirabbica. Nei bambini dei primi anni di vita, il sistema nervoso viene raramente colpito, a differenza dei bambini in età scolare. La malattia tende ad essere acuta o subacuta. Sotto forma di malessere generale, si sviluppano vari disturbi neurologici. Possono verificarsi sintomi di mielite, encefalomielite, meningoincefalomielite, encefalopolyradiculoneurite. Il decorso più grave si osserva nella paralisi ascendente di Landry (a partire dalla lesione degli arti inferiori e dalla diffusione del midollo spinale).

Diagnosi di encefalite nei bambini:

Nella diagnosi di encefalite, prima viene effettuata un'analisi sulla base dei sintomi. Uno studio approfondito del quadro clinico della malattia, anche in assenza di conferma di laboratorio, nella maggior parte dei pazienti consente di effettuare la diagnosi corretta. Quella che segue è una serie di test che possono confermare la diagnosi:

Analisi del liquido cerebrospinale - viene effettuato un campionamento del liquido spinale, in cui l'encefalite rivela un numero maggiore di linfociti, proteine, zucchero, talvolta mescolato con sangue (varicella, encefalite da rosolia).
Analisi sierologiche - con l'encefalite nel sangue ci sono anticorpi che aiutano a riconoscere il virus.
Tomografia computerizzata del cervello e imaging a risonanza magnetica del cervello: è possibile vedere i fuochi infiammati o le emorragie nel cervello.
Elettroencefalogramma: cattura l'aumento o la diminuzione dell'attività elettrica del cervello.
Biopsia cerebrale: in caso di fallimento di altri metodi per la determinazione del virus, vengono prelevati campioni di tessuto cerebrale. Questa procedura viene eseguita sotto il controllo di una risonanza magnetica.
Analisi virologica dei tamponi nasofaringei - determina il livello di anticorpi specifici (varicella, encefalite da rosolia).

Le basi per la diagnosi delle diagnosi post-vaccinazione sono le coincidenze cronologiche con la vaccinazione e i risultati negativi della selezione di possibili agenti causali dell'encefalite.

Trattamento di encefalite nei bambini:

Trattamento dell'encefalite primaria

Nel periodo acuto è necessario il ricovero ospedaliero obbligatorio. La terapia dell'encefalite dovrebbe essere completa.

In caso di encefalite trasmessa da zecche, nei primi tre giorni della malattia, l'u-globulina t-globulare umana viene somministrata in una dose di 1,5-3 ml 1-2 volte al giorno. L'introduzione di ribonucleasi al tasso di 2,5-3 mg / kg n / die in a / m 4 volte al giorno durante il periodo febbrile e altri 2 giorni dopo la temperatura ha un effetto positivo sull'encefalite primaria. È possibile usare dezoriboiucleases alla dose di 0,5 mg / kg al giorno secondo lo stesso schema.

Nel trattamento di encefalite utilizzato la terapia antibiotica da zecche: benzilpenicillina (corso di 15 giorni), doxiciclina (un corso di 10 giorni), cefotaxime (klaforan) (corso di 1 mese.) Lendatsin (ceftriaxone) (14-28 giorni di corso) in dosi di età. Tutti i farmaci sono somministrati per via endovenosa. Nel decorso cronico dell'encefalite da zecche, vengono condotti cicli ripetuti di antibiotici, principalmente cefalosporine.

Quando infezioni miste (virali e batteriche) richiede l'uso di antibiotici: cloramfenicolo, cefotaxime (claforan), ceftazidime (Fortum), ceftriaxone (rotsefi-ma), meropenem (meronema) e altri.

Nel periodo acuto della malattia, è indicata la terapia di disidratazione. Si preferisce l'infusione endovenosa a lungo termine di un grande volume di fluido. Allo stesso tempo, viene inserito un catetere permanente nella vescica del paziente. Quindi, un carico di acqua per via endovenosa viene somministrato per 2 ore con una miscela di infusione di sostituti del sangue a basso peso molecolare sintetico (hemodez, reopolyglucine) e soluzioni di sale glucosio. In assenza di segni di insufficienza renale, dalla 3a ora di trattamento, passare alla fase successiva di diuresi forzata. Assegnare preparazioni di potassio per via endovenosa. Anche nel corso del trattamento comprende diuretici. Con l'edema cerebrale, anche i diuretici osmotici hanno un effetto positivo, che viene somministrato come soluzione in una dose di 0,5-1 g di sostanza secca per 1 kg di peso corporeo.

Nelle prime 2 settimane. la malattia è indicata dalla somministrazione intramuscolare di vitamine (Bt, B6, B12, C) e di farmaci neuroprotettivi (piracetam, pantogam, instenon) in dosi di età. A volte il prednisone viene prescritto a una velocità di 1-2 mg / kg insieme a preparazioni di potassio. Il trattamento sintomatico comprende l'uso di farmaci antipertensivi per l'ipertensione, per il sollievo delle convulsioni convulsive, la normalizzazione dell'attività cardiovascolare. Quando viene mostrata l'ipertermia paracetamolo, analgin in dosi di età. Con lo sviluppo di convulsioni, seduce, sodio idrossibutirrato viene prescritto e per insufficienza cardiaca, strophanthin, digossina o dopamina. Nel caso dello sviluppo della paralisi periferica, sono indicati i prozerin e i preparati di calcio. In presenza di ipercinesia viene somministrato ciclodolo, parkopan in dosi di età. Per la terapia primaria prescritto midantan 1-2 compresse 3 volte al giorno. Con lo stesso scopo, utilizzare Yumeks (selegilin) ​​1 compressa 3 volte al giorno per 4-5 settimane. Con l'inefficacia di questi farmaci sono state prescritte piccole dosi di levodopa (70-80 mg al giorno). A volte gli anticolinergici (akineton, norakin) vengono aggiunti alla velocità di 2-5 mg / kg. Con l'inefficacia della terapia conservativa della sindrome di Parkinson, viene utilizzata la chirurgia stereotassica.

Per la prevenzione degli effetti residui dell'encefalite primaria, viene effettuata la terapia riparativa: massaggio, esercizi terapeutici, fisioterapia, conifere e bagni di idrogeno solforato, lezioni con uno psicoterapeuta.

Encefalite secondaria

La base del trattamento dell'encefalite del morbillo è la terapia ormonale. Predmisisol o idrocortisone è usato per via parenterale per 2-4 settimane. (indipendentemente dalla gravità della condizione) alla velocità di 2-3 mg / kg. Inoltre prescrivono farmaci desensibilizzanti - difenidramina, pipolfen, tavegil, suprastin in dosi di età per via orale 2-3 volte al giorno; tenuto disidratazione. Per aumentare la resistenza del corpo, vengono prescritte grandi dosi di acido ascorbico - 900-1000 mg per via parenterale o orale. Per normalizzare i processi metabolici nel cervello, il pantogam, il piriditolo, il piracetam (nopropil), l'acido glutammico viene usato in dosi di età 2-3 volte al giorno per un mese. Il resto è una terapia patogena.

Il trattamento dell'encefalite da rosolia è generalmente uguale a quello di un'altra encefalite esantemica. Corticosteroide, terapia anti-infiammatoria; gonfiore e gonfiore del cervello per disidratazione, la disintossicazione viene eliminata. Il resto del trattamento viene effettuato in modo sindromico.

Se nella vaccinazione DTP compaiono sintomi che indicano il coinvolgimento del sistema nervoso centrale, le seguenti vaccinazioni saranno annullate. Per convulsioni convulsive, viene eseguita una terapia anticonvulsivante. Se le convulsioni si ripetono, viene applicata una terapia complessa attiva - anticonvulsivante, disidratazione, desensibilizzante con l'inclusione obbligatoria di ormoni corticosteroidi. La tempestività del trattamento di solito ti permette di avere successo. Se necessario, ripetere il trattamento. La terapia anticonvulsivante dura a lungo, almeno 3 anni dopo la cessazione delle crisi. A causa della possibilità di ulteriore sviluppo dell'epilessia, questo gruppo di bambini è sotto osservazione dispensaria.

In caso di encefalite post-vaccinazione da morbillo in caso di convulsioni, si raccomanda la terapia anticonvulsivante con farmaci in dosi di età, disidratazione, desensibilizzazione. In altri casi, viene eseguita la terapia posinomica.

Encefalite con vaccinazione antirabbica. Per questa forma della terapia di desensibilizzazione della malattia è della massima importanza. Nella fase acuta della malattia sono assegnati antistaminici - difenidramina, ormoni Pipolphenum, Suprastinum, Diazolinum antibiotici comunemente usati protette, in genere prednisone 2,1 mg / kg, mentre preparazioni appuntamento potassio. Nei casi più gravi, l'idrocortisone viene somministrato per via endovenosa o intramuscolare. La terapia di disidratazione comprende lasix, mannitolo, ipotiazide, diacarb, magnesio solfato, glicerina. Assicurati di applicare la terapia vitaminica (complesso di vitamina B, acido ascorbico). Gli antibiotici sono usati per trattare e prevenire le complicanze. La terapia sintomatica (farmaci anticonvulsivanti) e il trattamento riabilitativo viene effettuata.

Prevenzione di encefalite nei bambini:

La terapia profilattica specifica per tutti i gruppi di encefalite non esiste, solo per le singole specie. Pertanto, la prevenzione dell'encefalite epidemica si basa sull'isolamento del paziente e sulla disinfezione della sua casa, vestiti e oggetti personali. Di grande importanza è la prevenzione di tale encefalite come zecche portatrici di zecche. Oltre a non specifica profilassi (proteggersi dalle punture di insetti utilizzando vestiti stretti per una passeggiata nei boschi, l'uso di dispositivi di protezione, scarpe alte) per le vaccinazioni encefalite da zecche vengono eseguiti sicurezza. Non devi rimuovere il segno di spunta da solo, devi cercare un aiuto medico.

Quali medici dovrebbero essere consultati se hai l'encefalite nei bambini:

Qualcosa ti infastidisce? Volete sapere informazioni più dettagliate sull'encefalite nei bambini, le sue cause, i sintomi, i metodi di trattamento e prevenzione, il decorso della malattia e la dieta dopo di essa? O hai bisogno di un'ispezione? Puoi fissare un appuntamento con un medico - la clinica Eurolab è sempre al tuo servizio! I migliori medici ti esamineranno, esamineranno i segni esterni e ti aiuteranno a identificare la malattia in base ai sintomi, ti consulteranno e ti forniranno l'aiuto e la diagnosi necessari. Puoi anche chiamare un medico a casa. La clinica Eurolab è aperta per te 24 ore su 24.

Come contattare la clinica:
Il numero di telefono della nostra clinica a Kiev: (+38 044) 206-20-00 (multicanale). Il segretario della clinica ti sceglierà il giorno e l'ora della visita dal medico. Le nostre coordinate e indicazioni sono mostrate qui. Guarda in dettaglio su tutti i servizi della clinica sulla sua pagina personale.

Se hai già svolto studi, assicurati di prendere i loro risultati per un consulto con un medico. Se gli studi non sono stati eseguiti, faremo tutto il necessario nella nostra clinica o con i nostri colleghi in altre cliniche.

Tu? Devi stare molto attento alla tua salute generale. Le persone non prestano sufficiente attenzione ai sintomi delle malattie e non si rendono conto che queste malattie possono essere pericolose per la vita. Ci sono molte malattie che inizialmente non si manifestano nel nostro corpo, ma alla fine si scopre che, sfortunatamente, sono già troppo tardi per guarire. Ogni malattia ha i suoi specifici segni, manifestazioni esterne caratteristiche - i cosiddetti sintomi della malattia. L'identificazione dei sintomi è il primo passo nella diagnosi delle malattie in generale. Per fare questo, devi solo essere esaminato da un medico più volte all'anno per non solo prevenire una terribile malattia, ma anche per mantenere una mente sana nel corpo e nel corpo nel suo insieme.

Se vuoi fare una domanda a un dottore - usa la sezione di consultazione online, forse troverai le risposte alle tue domande lì e leggi i suggerimenti su come prendertene cura. Se sei interessato a recensioni su cliniche e medici, prova a trovare le informazioni di cui hai bisogno nella sezione Tutte le medicine. Inoltre, registrati sul portale medico di Eurolab per tenerti aggiornato con le ultime notizie e aggiornamenti sul sito, che ti verranno inviati automaticamente per posta.