Sindrome della sella turca nel cervello

Emicrania

Il cervello umano, essendo l'organo principale del sistema nervoso centrale, è costituito da molti dipartimenti, ognuno dei quali svolge determinate funzioni vitali. Il loro lavoro adeguato contribuisce a una vita umana sana e soddisfacente. Una di queste strutture cerebrali responsabili della produzione di ormoni sessuali e endocrini è la ghiandola pituitaria. Si trova nella cosiddetta sella turca - una sorta di tasca dell'osso situata nella parte inferiore del cervello.

Sella del cervello turco: che cos'è

La cavità ramificata nell'osso della forma sfenoide, riempita con la ghiandola pituitaria, è chiamata la sella turca. Si trova sotto l'ipotalamo, i nervi ottici, così come le arterie carotidi e il seno venoso passa attraverso la sua struttura ossea, fornendo al cervello sangue. Il diaframma funge da setto tra l'ipofisi e l'ipotalamo.

La funzione principale della sella turca è quella di proteggere l'ipofisi contro la compressione meccanica. Nello stato normale, la cavità della sella turca è completamente riempita con la ghiandola pituitaria, mentre il fluido del liquore entra in determinate quantità attraverso il diaframma.

Qualsiasi interruzione delle funzioni neurologiche, endocrine e neuro-oftalmologiche, così come le anomalie delle strutture anatomiche possono portare a cedimenti del rivestimento del cervello, eccessiva pressione sulla ghiandola pituitaria e una diminuzione delle sue dimensioni. Come risultato di ciò, il vuoto risultante nella cavità è occupato dal liquido cerebrospinale, creando una pressione ancora maggiore sulla ghiandola pituitaria. In medicina, questa malattia è stata definita "sindrome della sella turca vuota".

Svuota la sella turca del cervello: le cause di

Il sottosviluppo congenito del diaframma, così come la disfunzione acquisita dell'ipotalamo o della ghiandola pituitaria, è la causa principale dello sviluppo della sindrome della sella turca vuota. Le seguenti patologie e fattori possono contribuire a questo:

  1. Eredità.
  2. Malattie cardiovascolari che aumentano il rischio di sviluppare la sindrome:
  • ipertensione arteriosa;
  • insufficienza cardiaca;
  • malattie vascolari, causando una diminuzione del flusso sanguigno e ipossia del tessuto cerebrale.
  1. Patologia intracranica:
  • tumori cerebrali;
  • cisti ipofisaria;
  • ipertensione endocranica;
  • ictus;
  • intervento chirurgico nella ghiandola pituitaria;
  • trauma cranico.
  1. I cambiamenti ormonali che interessano il sistema endocrino e riproduttivo si verificano sotto l'influenza di fattori artificiali o naturali nei seguenti casi:
  • durante la pubertà nell'adolescenza;
  • durante la gravidanza, specialmente nelle donne che hanno ripetutamente partorito;
  • durante la menopausa in donne di età compresa tra 40 anni;
  • assumendo farmaci ormonali usati per trattare disturbi ormonali o contraccezione;
  • dopo la rimozione delle ovaie nelle donne;
  • con frequenti aborti.
  1. Processi infiammatori, infezioni e virus il cui trattamento richiede una terapia antibiotica a lungo termine.
  2. Immunità ridotta.
  3. L'obesità.
  4. Radiologia radiologica e trattamento chemioterapico.

Se i fattori di cui sopra sono influenzati sul corpo e ci sono segni caratteristici della sindrome della sella turca, è necessario consultare un medico per l'esame.

Sintomi e segni di malattia della sella turca

La sindrome della sella turca nel cervello è piuttosto difficile da diagnosticare attraverso l'esame visivo del paziente, poiché i sintomi caratteristici di questa malattia sono anche caratteristici di molti altri disturbi patologici.

I sintomi della sindrome della sella turca possono essere raggruppati nei seguenti gruppi principali:

  1. Disturbi neurologici:
  • dolori che coprono tutta la testa;
  • instabilità della pressione sanguigna;
  • debolezza, stanchezza;
  • aumento della frequenza cardiaca, mancanza di respiro;
  • aumento della temperatura a 37,5 ° С senza motivo apparente;
  • disturbi emotivi - la comparsa di ansia, irritabilità, sentimenti di depressione;
  • brividi, estremità fredde;
  • svenimento;
  • convulsioni che si alzano spontaneamente.
  1. Disturbi visivi:
  • visione doppia;
  • la comparsa di macchie scure e sfocatura;
  • il velo davanti agli occhi;
  • dolori e lacrimazione quando si cerca di distogliere lo sguardo;
  • gonfiore dei nervi ottici e del fondo.
  1. Disturbi endocrini:
  • ingrossamento della ghiandola tiroidea;
  • menopausa causata da mestruazioni irregolari;
  • disordini metabolici;
  • diabete insipido;
  • disfunzione ovarica nelle donne;
  • cambiamento di peso;
  • frequenti attacchi di vomito, non legati al lavoro degli organi digestivi.
  1. Altre violazioni:
  • pelle secca;
  • unghie fragili.

Il verificarsi regolare di diversi sintomi descritti nello stesso momento può indicare la presenza di sindrome della sella turca o altra patologia non meno pericolosa. Per prevenire lo sviluppo di spiacevoli conseguenze di questa malattia, è necessario contattare il medico per un consiglio e un esame.

Trattamento di sella turca

La scelta dei metodi di trattamento della sindrome dipende dalla forma della malattia e dalle sue cause. Nelle anomalie congenite, il più delle volte è raccomandato al paziente:

  • registrazione per specialisti specializzati - oculista, neurologo;
  • osservazione ed esame regolari;
  • mantenere una dieta;
  • esclusione di sovraccarico fisico e mentale;
  • trattamento sintomatico medico, se gli effetti della malattia peggiorano lo stato di salute.

La sindrome acquisita del cervello della sella turca è trattata secondo la testimonianza di un medico in uno dei due modi, descritti di seguito:

  1. Il trattamento farmacologico è prescritto in base alla patologia o al disturbo che ha provocato la sindrome. Il paziente può essere prescritto:
  • farmaci ormonali come terapia sostitutiva per gli ormoni di reintegro mancanti nel corpo;
  • antidolorifici per mal di testa fastidiosi e attacchi di emicrania;
  • agenti normalizzanti lenitivi e vascolari per il mantenimento del sistema nervoso e vegetativo.
  1. Il trattamento chirurgico è indicato per spremere il nervo ottico, così come la perdita di liquido cerebrospinale nella cavità nasale a causa della parete sottile della base della sella. In questi casi, l'operazione può essere eseguita in due modi:
  • attraverso il naso - un tipo comune di intervento in cui le manipolazioni vengono eseguite attraverso un'incisione praticata nel setto nasale;
  • attraverso l'osso frontale - un metodo prescritto per i tumori di grandi dimensioni e l'incapacità di eseguire interventi chirurgici attraverso il naso, viene utilizzato in rari casi a causa dell'elevata probabilità di complicanze e lesioni.

effetti

Quando il tessuto vuoto del cervello che appare nella cavità della sella turca inizia ad affondare nella fossa ipofisaria, creando così una pressione sulla ghiandola pituitaria. Nella fase di abbandono, questo processo può portare a gravi complicazioni sotto forma di interruzioni nel lavoro dei principali sistemi vitali. Se non trattato, il paziente potrebbe riscontrare le seguenti conseguenze:

  • frequenti mal di testa;
  • micro-colpi ripetuti;
  • lo sviluppo di una serie di disturbi neurologici che peggiorano notevolmente lo stato di salute;
  • disturbi ormonali che portano all'assenza di mestruazioni, infertilità, crescita di tumori di varia origine, impotenza sessuale;
  • pronunciata immunodeficienza;
  • ingrossamento della ghiandola tiroidea;
  • diminuzione della vista con l'attuale probabilità di completa cecità.

La probabilità di conseguenze nella sindrome congenita della sella turca rispetto alla patologia acquisita è significativamente ridotta. Dei dieci bambini, solo tre più tardi possono essere sensibili alla malattia se esposti a fattori avversi sul corpo. Il resto dei bambini può vivere pienamente, inconsapevole della presenza di patologie nascoste.

Sindrome della sella turca nel cervello: segni, trattamento, effetti

La sella turca è un ramo dell'osso sfenoide che svolge una serie di funzioni vitali. Situato al di sotto dell'ipotalamo, insieme al seno venoso e alle arterie carotidi, da cui dipende il normale apporto di sangue al cervello. C'è una sindrome della sella turca vuota, in cui l'organo è completamente assente o formato senza diaframma. In presenza di questa patologia può sviluppare un certo numero di disturbi neuroendocrini.

Perché si verifica la sindrome della sella turca?

Possibili disturbi primari e secondari. Nel primo caso, la patologia si forma senza evidenti fattori predisponenti. La sindrome secondaria si sviluppa quando la ghiandola pituitaria e l'ipotalamo sono ammalati, poiché i disturbi possono apparire a causa di un trattamento impropriamente regolato.

La ragione che porta alla malattia è lo sviluppo incompleto o l'assenza del diaframma della sella turca. In questo caso, c'è il rischio di mettere altre parti del cervello più vicine alla sella turca, il che causa una serie di disturbi.

In presenza di disturbi pronunciati, la ghiandola pituitaria si allarga in direzione verticale e si adatta strettamente contro le pareti e la parte inferiore della sella.

Nella pratica medica, è stato diagnosticato un numero sufficientemente ampio di fattori che provocano la comparsa di patologia:

  1. Aumento della pressione Si verifica con il fallimento degli organi vitali, lo sviluppo del tumore, la possibile compressione della sella turca nel cervello. Inoltre, il rischio di formazione di questa violazione aumenta in presenza di lesioni gravi, ipertensione.
  2. Aumento della ghiandola pituitaria in termini di dimensioni. Di solito, tali violazioni si verificano se una persona utilizza un numero eccessivo di contraccettivi o li usa per un lungo periodo.
  3. Regolazione endocrina. Di solito tali deviazioni si verificano nell'adolescenza, durante la gravidanza e anche rash o brusca interruzione.
  4. Tumori localizzati nel cervello, che sono caratterizzati dalla formazione di un sito necrotico. Condurre un'operazione su un'area specifica più di una volta aumenta il rischio di sviluppare una sindrome della sella turca vuota.

Quando conducono attività diagnostiche, identificando la causa che ha provocato lo sviluppo della patologia, i medici determinano il tipo di sindrome. Questo aspetto è molto importante, dal momento che determinati tipi di sindrome si formano a causa dell'azione di diversi fattori. La sindrome primaria si verifica quando lo sviluppo anormale, atonia delle pareti della sella turca nella parte inferiore.

La sindrome primaria è provocata da tali fattori negativi:

  • Quando l'attività cardiaca e polmonare è insufficiente, aumenta la pressione sanguigna, che porta all'osteoporosi della sella turca.
  • Iperplasia della ghiandola pituitaria, che spesso sviluppa una massa di disturbi endocrini.
  • La formazione di aree piene di liquido. Possibile necrosi della ghiandola pituitaria, la comparsa di un tumore.

La sindrome secondaria è diversa dalla primaria. La malattia si verifica a causa di esacerbazione di disturbi del tipo ipotalamo-ipofisario. La sindrome secondaria si manifesta durante la formazione di varie malattie correlate al funzionamento della ghiandola pituitaria. Inoltre, questa patologia si verifica spesso durante interventi chirurgici, in caso di operazione non riuscita o in presenza di gravi controindicazioni.

sintomatologia

I segni che indicano lo sviluppo di questa patologia sono diversi. I medici eseguono una serie di test dal paziente per determinare il grado di patologia e il tipo di deviazione. Disturbi ormonali, patologie nell'attività della ghiandola pituitaria si riflettono nell'aspetto e nel comportamento di una persona.

Nella maggior parte dei casi, la sindrome di una sella turca vuota si manifesta con i seguenti sintomi:

  • Mal di testa che si verificano in determinati giorni della settimana o in un momento specifico;
  • Doppia immagine negli occhi;
  • L'incapacità di vedere chiaramente l'immagine di ciò che sta accadendo, leggere il piccolo testo;
  • I pazienti indicano la formazione di nebbia prima degli occhi;
  • Mancanza di respiro e dolore parossistico;
  • vertigini;
  • Aumento frequente di temperatura;
  • Grande debolezza, aumento della fatica;
  • L'incapacità di eseguire il solito carico, esercizio fisico;
  • Sindrome da dolore toracico;
  • Aumento della pressione;
  • Pelle secca;
  • La composizione sbagliata delle unghie.

Sintomi oftalmici

Spesso con la sindrome della sella turca, la gente si rivolge agli oftalmologi. Alla reception hanno diagnosticato tali violazioni:

  • diplopia;
  • Disturbi visivi;
  • Dolore quando si cerca di guardare al lato, accompagnato dal rilascio di lacrime, disturbi di emicrania;
  • La comparsa di punti neri;
  • Nebbia prima degli occhi;
  • Fenomeni edematosi.

Segni neurologici

I nostri lettori consigliano!

Il nostro lettore normale ha condiviso un metodo efficace che l'ha aiutata a liberarsi dell'ipertensione. Sembrava che nulla aiutasse, tuttavia, un metodo efficace, che Elena Malysheva raccomandava, aiutava. ALTRE INFORMAZIONI SU QUESTO METODO

Se a un paziente viene diagnosticata una sella turca vuota, nel valutare le condizioni del paziente, i medici sono guidati dai seguenti segni:

  • Aumento della temperatura corporea per il subfebbrile, in alcuni casi non diminuisce senza prendere farmaci appropriati;
  • Tachicardia, dispnea, altri disturbi cardiaci;
  • Brividi negli arti, svenimento;
  • La fatica è combinata con disturbi d'ansia, depressione emotiva, irritabilità;
  • Mal di testa a cui il paziente non può rivelare la loro esatta localizzazione;
  • Convulsioni che si manifestano improvvisamente, senza una ragione apparente;
  • Salti di pressione.

Disturbi endocrini

Quando la produzione di quantità eccessive di ormoni ipofisari, tali deviazioni appaiono:

  • Mestruazioni irregolari;
  • Iperplasia della tiroide;
  • Sintomi di acromegalia;
  • Diabete insipido;
  • Patologie associate ai processi metabolici.

diagnostica

Di solito, i pazienti richiedono cure mediche solo quando c'è una manifestazione pronunciata di sintomi negativi. Quando le patologie di vista vengono inviate all'oftalmologo e in caso di disturbi ormonali all'endocrinologo. Prima di tutto, i medici del profilo appropriato prescrivono un numero di test necessari, con il quale è possibile determinare la causa della deviazione. Per confermare la diagnosi di una sella turca vuota, è necessario sottoporsi a una risonanza magnetica. A volte i medici suggeriscono la presenza di questa sindrome nell'analisi del sangue, come i cambiamenti ormonali del paziente a causa di disturbi che si verificano nella ghiandola pituitaria.

radiografia

La radiografia del cranio in caso di sospetto di una sella turca vuota non viene sempre eseguita, in quanto non garantisce l'ottenimento di un'immagine luminosa della violazione per la successiva diagnosi. Se questo studio diagnostico è prescritto, i medici spesso sospettano gli effetti di lesioni, sinusiti prolungate e rivelano la formazione di spazio libero nella posizione della sella turca. La risonanza magnetica viene eseguita per chiarire la diagnosi.

È il metodo più accurato per la diagnosi. Le immagini risultanti sono caratterizzate da un'eccellente qualità, aiutano a determinare con precisione lo stato delle cellule cerebrali, per visualizzare i danni minori. Se il medico non può determinare con precisione la localizzazione della patologia, viene prescritta una risonanza magnetica con l'introduzione di un mezzo di contrasto. In questo caso, durante la procedura, una soluzione speciale viene iniettata per via endovenosa, consentendo di vedere lo stato degli organi e delle cellule in alta qualità. Il sito in cui è localizzata la sella turca vuota sarà brillantemente evidenziato.

trattamento

A seconda della causa che ha provocato lo sviluppo della patologia, viene assegnato un numero di misure terapeutiche. In molti casi, viene prestata particolare attenzione al trattamento della malattia sottostante, inoltre vengono fermate le manifestazioni sintomatiche della sella turca vuota. Di solito, il medico usa la terapia farmacologica, tuttavia, in assenza di efficacia, vengono utilizzati metodi chirurgici. I rimedi popolari per il trattamento di questa malattia non vengono utilizzati.

Trattamento farmacologico

Se si trova una sella turca vuota nella diagnosi di un'altra patologia, non viene effettuato un trattamento speciale. Quando questa sindrome non influisce sulle condizioni generali del paziente, non provoca la comparsa di sensazioni spiacevoli, non è necessario eliminarla. Si consiglia di essere esaminati regolarmente da un medico per avvisare tempestivamente un possibile deterioramento della condizione.

In altre situazioni, utilizzare i seguenti metodi:

  1. Per le violazioni della produzione di ormoni, è necessario sottoporsi a una serie di studi aggiuntivi per identificare la carenza di alcune sostanze. Sulla base dei dati ottenuti, viene prescritta una terapia speciale, il cui scopo è quello di fornire artificialmente gli ormoni mancanti. Vengono utilizzate sia iniezioni endovenose che assunzione di farmaci.
  2. Se si osservano disturbi astenici, i problemi sono a livello vegetativo, l'obiettivo del trattamento è eliminare i sintomi negativi. I medici selezionano i sedativi più appropriati, gli antidolorifici per pazienti specifici e prescrivono una terapia complessa per abbassare la pressione sanguigna ed eliminare il rischio di elevazione incontrollata.

Trattamento chirurgico

L'operazione viene eseguita quando si rileva l'ingresso di liquido cerebrospinale nella cavità nasale. Tale violazione può verificarsi con una diminuzione dello spessore della parte inferiore della sella turca. Un metodo simile di trattamento è usato per l'atonia della giunzione ottica, la compressione dei nervi ottici, che causa cambiamenti nel campo visivo. Quando la procedura è completata, viene prescritto un ciclo terapeutico individuale per il paziente e anche i preparati ormonali devono essere assunti per un lungo periodo di tempo.

L'intervento chirurgico viene eseguito in uno dei seguenti modi:

  • Attraverso l'osso frontale. È usato come ultima risorsa se il tumore ha raggiunto un volume eccessivo. È uno dei metodi più pericolosi.
  • Attraverso il naso Una forma più popolare di chirurgia. L'accesso all'area della sella turca si ottiene tagliando il setto nasale.

effetti

Spesso le complicazioni del rifiuto di eliminare i sintomi della patologia si trasformano in una forma cronica. Gli effetti più comuni sono:

  • Interruzione del funzionamento della ghiandola tiroidea, a causa della quale vi è una forte diminuzione dell'immunità, possibile perdita della funzione riproduttiva.
  • Disturbi urologici, che portano alla comparsa di un microstroke, frequenti mal di testa.
  • Tra i segni fisiologici, visione ridotta, a volte si verifica cecità.

La sella turca svolge molte importanti funzioni nel corpo. Se questa formazione è assente o ha una forma irregolare, si sviluppano numerosi sintomi negativi. Il trattamento mira a fermare i segni acuti della malattia. L'intervento chirurgico viene utilizzato quando le condizioni del paziente peggiorano.

Se monitorate la vostra salute, prestate tempestivamente attenzione alle violazioni che si verificano, potete evitare gli spiacevoli effetti della sindrome della sella turca vuota.

Cos'è la sindrome della sella turca vuota e come trattarla?

C'è una piccola depressione nel cranio, che è chiamato il termine non medico "sella turca". La diagnosi di alcune patologie inizia con lo studio di una radiografia del cervello. Su questo, anche senza un'educazione speciale, è facile riconoscere quest'area in una forma speciale.

Sindrome emergente - cosa fare?

Qual è il nido turco e com'è speciale? Perché il suo vuoto nello studio di allarmante e persino spaventoso?

Questa è una piccola depressione nell'osso sfenoide situato nella parte temporale del cranio. È una piccola tasca d'osso situata sotto l'ipotalamo. Ha una forma specifica da cui ha avuto origine il nome.

Su entrambi i lati sono i nervi ottici che si intersecano sull'area della depressione. Nello stato normale, è riempito con la ghiandola pituitaria, nello stato anormale - con il liquore.

Capiremo la terminologia:

  1. La ghiandola pituitaria è una ghiandola endocrina. È responsabile della produzione di ormoni, del metabolismo e delle funzioni riproduttive.
  2. L'ipotalamo è una piccola area nel diencefalo. Gestisce la secrezione degli ormoni ipofisari. Sono collegati l'un l'altro alla gamba. È il collegamento tra i sistemi nervoso ed endocrino. Regola le funzioni di fame, sete, desiderio sessuale, sonno, veglia.
  3. I nervi ottici hanno una sensibilità speciale. Secondo loro, l'irritazione visiva viene trasmessa al cervello.
  4. Gli ormoni sono sostanze biologicamente attive. Sono prodotti dalle ghiandole endocrine. Influisce sulle funzioni fisiologiche e sul metabolismo del corpo.
  5. Il diaframma è la dura madre. Copre la sella turca, ha un buco al centro, attraverso il quale l'ipotalamo si connette con la ghiandola pituitaria. Il suo attaccamento, spessore e carattere del foro hanno variazioni anatomiche per ogni paziente. E l'assenza o il sottosviluppo determinano questo tipo di sindrome.
  6. Liquore - liquido cerebrospinale. Quando entra nella sella turca, il ferro che si trova lì è deformato e diminuisce nelle dimensioni verticali.

Quando il diaframma si placa, a causa del suo sottosviluppo, la ghiandola pituitaria preme sul fondo. La sua disfunzione si sta sviluppando. Un esame dettagliato viene eseguito con un quadro clinico pronunciato. I sintomi della sindrome sono dovuti alla difficoltà degli ormoni che entrano nell'ipofisi dall'ipotalamo.

sintomi

Nella sella turca è il centro principale del sistema endocrino, e accanto ad esso sono i nervi ottici. Negli studi di specialisti, non è la struttura della depressione che interessa, ma il diaframma, l'ipofisi, la sua gamba, l'ipotalamo e le specifiche del nervo ottico.

Quando si verificano anomalie:

  1. Mal di testa. Primo, leggero e periodico, quindi permanente e più severo. Ci sono vertigini, incertezza.
  2. I problemi della vista si manifestano nel dolore nella zona degli occhi. Ci può anche essere una perdita di acuità visiva, doppia visione, lacrimazione, presenza di un velo davanti all'occhio. All'esame, uno specialista trova un restringimento del campo visivo e processi infiammatori nel nervo ottico.
  3. I disturbi endocrini sono causati dagli ormoni. Possono essere prodotti sia in carenza che in eccesso. Risultato in disfunzione sessuale, fallimento del ciclo mestruale, diabete insipido.

Cause e sintomi

Nella tasca della sella turca c'è la ghiandola pituitaria - ghiandola endocrina. Che produce molti ormoni, che poi cadono nel sistema circolatorio. Dal cranio separa il suo diaframma.

Quando è carente, la pia madre viene pressata nella regione della sella turca, portando ad un assottigliamento della ghiandola, modificandone le dimensioni e la disfunzione. I cambiamenti endocrini si verificano in tutto il corpo.

La forma primaria della sindrome spesso si presenta senza alcuna manifestazione e viene rilevata casualmente su una radiografia. Di solito le funzioni del corpo non sono compromesse.

Se necessario, regolare il livello di prolattina. Questo ormone è direttamente correlato al parto e influenza negativamente la funzione dei testicoli e delle ovaie. Se il livello elevato non è associato alla gravidanza e all'alimentazione, allora deve essere aggiustato.

Le patologie sono di natura diversa:

  1. Anomalie congenite, sono spesso ereditarie.
  2. I patologi possono essere causati da processi interni nel corpo, per esempio, i cambiamenti ormonali durante la pubertà, la gravidanza, la menopausa. Funzione tiroidea inadeguata. Malattie cardiovascolari Infezioni virali.
  3. Le patologie sono dovute a fattori esterni. Accettazione di ormoni, aborto, rimozione delle ovaie. Lesione cerebrale traumatica.

È pericoloso?

Cambiando la posizione della ghiandola pituitaria nella sella turca dipende dal cambiamento nella posizione dei nervi ottici, che può portare a problemi di vista.

Le anomalie congenite del diaframma sono abbastanza comuni. Ma alla maggior parte della gente non importa, la ghiandola endocrina svolge le sue funzioni regolarmente. Il pericolo viene solo con la manifestazione di disfunzione della ghiandola pituitaria.

diagnostica

È il fallimento del diaframma una condizione per la formazione di una sindrome della sella turca vuota. Con le manifestazioni cliniche della malattia, la ghiandola si appiattisce lungo le pareti della sella e diminuisce le sue dimensioni verticali.

La diagnosi "sella turca vuota" non dovrebbe essere presa alla lettera. Non è vuoto, ma pieno di tessuto ipofisario e CSF.

La sindrome può essere di due tipi:

  1. Primaria. Si verifica nelle persone sane sullo sfondo dell'insufficienza congenita del diaframma. Almeno il 10% delle persone ha una patologia dello sviluppo del diaframma. Ma poiché l'anomalia è asintomatica, viene rilevata per caso, quando si esaminano altre malattie usando raggi X o risonanza magnetica.
  2. Secondario. Acquisito come conseguenza di un intervento chirurgico o di una radiazione. Di solito dopo complicazioni della malattia di base o l'uso della terapia.

La diagnosi di deviazioni neurologiche, oftalmologiche e endocrine aiuterà a sospettare una diagnosi. Si sviluppano sullo sfondo del sottosviluppo del diaframma e della pressione delle membrane molli del cervello nella cavità della sella turca. Ulteriori informazioni su altre anomalie neurologiche dal nostro articolo simile.

Diagnostica strumentale

  1. I raggi X del cervello non fornivano sufficienti informazioni sul vuoto della sella turca. Sì, e spesso pericoloso. Lo stesso vale per la tomografia computerizzata.
  2. Ulteriori informazioni sono ottenute conducendo esami di risonanza magnetica (MRI). Determina le dimensioni, la forma e i contorni della ghiandola pituitaria. La risonanza magnetica è il metodo di indagine più sicuro. Permette di visualizzare l'area di studio in sezioni sottili di circa 1 mm. Questo metodo è ora disponibile per qualsiasi paziente.

Se identifichi uno dei tre sintomi, puoi parlare della sindrome stessa:

  1. La presenza di liquido cerebrospinale nella cavità della tasca. Allo stesso tempo, il ferro stesso ha dimensioni e forma normali.
  2. Sagging del diaframma nella cavità della tasca.
  3. Gambe che si assottigliano e si allungano. È attraverso di essa che l'ipotalamo è controllato sulla ghiandola pituitaria.

Assegnato ad un numero di esami del sangue: il contenuto di ormoni, analisi biochimiche. Lo studio prende sangue da una vena, i test vengono eseguiti a stomaco vuoto.

L'obiettivo è rilevare l'ormone T4 (tiroxina). È lui che è responsabile del normale funzionamento del sistema riproduttivo, regola il metabolismo, stimola il sistema nervoso. La tiroxina è prodotta dalla ghiandola tiroidea. L'anormalità di T4 indica processi infiammatori nella ghiandola pituitaria.

Puoi leggere di più su questa malattia, come un tumore pituitario, in un altro articolo.

trattamento

Non c'è un trattamento speciale. L'uso di farmaci progettati per eliminare i sintomi e non il trattamento della sindrome stessa. Un farmaco comune per tutti i pazienti non esiste, sono selezionati individualmente.

Il trattamento avviene a casa sotto la supervisione di un medico, con gravi disturbi in ospedale. Spesso vengono prescritti farmaci analgesici. Uno stile di vita sano molto importante, una corretta alimentazione.

L'intervento chirurgico viene eseguito solo in casi di emergenza:

  1. Il cedimento e la compressione dei nervi ottici, che provoca una violazione del campo visivo e minaccia una completa perdita della vista.
  2. Attraverso il fondo assottigliato, il fluido spinale penetra nella cavità nasale.

L'intervento chirurgico viene eseguito più spesso attraverso l'incisione del setto nasale. C'è un altro modo, attraverso la parte frontale. La via è traumatica, si applica solo se l'operazione attraverso il naso non porta i risultati desiderati. Dopo l'intervento chirurgico, viene prescritta la terapia ormonale.

Sindrome della sella turca vuota

La sindrome della sella turca vuota (abbreviata in TTCS) è una malattia che è una debolezza del diaframma del cervello e, di conseguenza, la penetrazione dei gusci morbidi del cervello nello spazio della sella turca, spremendo la ghiandola pituitaria e cambiando la sua altezza.

La sella turca ha l'aspetto di un approfondimento, "pozzi", che determina il nome di detta sindrome. La sella turca è la sede della ghiandola pituitaria, che regola la maggior parte delle principali ghiandole endocrine. Nella formazione di una sella turca vuota, il prolasso della membrana morbida del cervello nella cavità della sella turca e la compressione della ghiandola pituitaria svolgono un ruolo, che sembra appiattirsi, premuto contro le pareti di questo osso, che spesso porta a una compromissione della funzione. Spesso, la diagnosi dell'inizio della sella turca viene rilevata dopo una risonanza magnetica.

Centro medico "Energo" - una clinica che offre una varietà di servizi, anche nel campo dell'endocrinologia. Lo schema di esame e trattamento in ciascun caso è sviluppato sulla base delle caratteristiche del decorso della malattia e delle condizioni generali del paziente, la possibile presenza di comorbidità.

Le cause di SPTS

Gli specialisti hanno deciso di individuare due tipi principali di sindrome: primaria, o congenita, secondaria o acquisita.

Le cause del verificarsi dell'SPTS primario possono essere una predisposizione genetica o caratteristiche anatomiche della struttura del cranio. In media, una sindrome della sella turca vuota si verifica nel 10% dei neonati, ma il più delle volte non dà molta preoccupazione al bambino e viene spesso diagnosticata per caso.

La sindrome secondaria può verificarsi per un numero di cause esterne e interne, tra cui:

  • Cambiamenti ormonali che possono essere naturali, fisiologici. Ad esempio, la presenza della sindrome della sella turca vuota nelle donne durante la pubertà, la gravidanza o la postmenopausa è più spesso determinata. Può anche essere causato dallo sviluppo di una sella turca vuota da alcune malattie endocrine e farmaci ormonali.
  • Malattie cardiovascolari: include insufficienza cardiaca e polmonare, ipertensione, inclusi intracranici, salti di pressione, che possono influire negativamente sul lavoro del cervello.
  • Problemi neurologici: emorragie cerebrali, anche a seguito di traumi cerebrali, tumori cerebrali - tumori ipofisari maligni e benigni (adenomi o cisti); il fallimento della ghiandola pituitaria si verifica in questo caso non solo a causa del tumore, ma anche a causa di una possibile interruzione della connessione tra l'ipofisi e l'ipotalamo, che sono in stretta interazione.
  • Processi infiammatori a lungo termine e malattie virali.
  • Malattie autoimmuni che portano a un malfunzionamento del sistema immunitario del corpo.
  • Intervento chirurgico direttamente nella ghiandola pituitaria (ad esempio, quando si rimuovono i tumori), così come la chemioterapia della zona della testa nel trattamento del cancro.

Sindrome della sella turca vuota: è pericoloso?

Nella maggior parte dei casi, questa sindrome non offre particolari inconvenienti ai pazienti, ma richiede un monitoraggio costante da parte di uno specialista per monitorare la condizione.

Allo stesso tempo, la disfunzione della ghiandola pituitaria in combinazione con le caratteristiche della sua posizione anatomica può portare alle seguenti gravi violazioni dei vari sistemi corporei:

  • malattie endocrine: malfunzionamento della tiroide (riduzione delle dimensioni), insufficienza surrenalica, rottura delle ghiandole sessuali, inclusa infertilità;
  • la trasformazione della ghiandola pituitaria e la pressione eccessiva che sperimenta (specialmente se c'è un tumore) provoca mal di testa, perdita di memoria, calo della pressione intracranica e microstrati;
  • non lontano dalla sella turca ci sono i nervi ottici, quindi questa sindrome può portare a deficit visivi o alla sua perdita (che, tuttavia, è piuttosto rara).

I sintomi della sindrome della sella turca vuota

Come accennato in precedenza, SPTS viene spesso diagnosticato per caso ed è quasi asintomatico o con sintomi sintomatici.

Inoltre, la sindrome di una sella turca vuota è spesso accompagnata da:

  • interruzioni del sistema endocrino, manifestate nella riduzione della funzione tiroidea, delle ghiandole surrenali, dei disturbi mestruali e dell'interruzione delle ghiandole sessuali;
  • malfunzionamento del sistema nervoso: principalmente sotto forma di mal di testa di diversa localizzazione e intensità, così come nei dolori e crampi spastici nell'addome e negli arti inferiori;
  • problemi del sistema cardiovascolare: cadute di pressione che, tra le altre cose, possono portare allo svenimento; tachicardia (palpitazioni cardiache) e mancanza di respiro;
  • compromissione del sistema visivo: la pressione sui nervi ottici può causare l'oscuramento degli occhi, il verificarsi di "punti neri", "scintille" o "nebbia", una temporanea riduzione del campo visivo, nonché lacrimazione e gonfiore della congiuntiva. Ci può anche essere la sindrome del dolore nel movimento dei bulbi oculari, che è uno dei sintomi dell'emicrania - anormalità neurologica in SPTS;
  • temperatura corporea stabile di bassa qualità (aumentata a 37,5 g C);
  • stato psicologico depresso: sbalzi d'umore, instabilità emotiva, depressione.

L'intero elenco di violazioni è raramente visto nel paziente per intero, il che rende difficile la diagnosi: il più delle volte il sospetto della formazione di una sella turca vuota si verifica quando una combinazione di cambiamenti endocrini è combinata con i dati della risonanza magnetica dell'ipofisi.

La rilevazione tempestiva della sindrome della sella turca vuota è di grande importanza, dal momento che in questo caso le anormalità di accompagnamento sono molto più facili da trattare. Ecco perché, in caso di primi segni di malattia o sospetto della sua presenza, è necessario fissare un appuntamento con uno specialista - un endocrinologo o un neuropatologo.

Un appuntamento primario con uno specialista comporta la compilazione di una storia preliminare (basata su denunce, anamnesi, inclusa la presenza di eventuali malattie familiari), nonché un esame visivo, che può comportare la raccolta di dati biometrici - altezza, peso, ecc. Tuttavia, la storia raccolta Rende possibile solo delle conclusioni preliminari - è possibile confermare la diagnosi solo conducendo un esame appropriato - risonanza magnetica dell'ipofisi con contrasto o risonanza magnetica cerebrale.

La diagnosi di TTCS ha lo scopo di differenziarlo da altre malattie (compresi i tumori cerebrali di diverse eziologie), nonché di stabilire le cause della malattia.

La diagnosi di questa sindrome include:

  • Risonanza magnetica del cervello: consente di valutare le condizioni della sella turca, nonché le condizioni e le dimensioni della ghiandola pituitaria, per rilevare la possibile presenza di tumori, l'effetto della patologia sui nervi ottici, ecc.;
  • analisi del sangue per gli ormoni: consente di rilevare la presenza di disturbi ormonali.

Ulteriore regime di trattamento

Se la diagnosi effettuata conferma la diagnosi originariamente intesa di una sindrome della sella turca vuota, il trattamento prescritto da uno specialista mirerà ad eliminare i sintomi e le cause della malattia.

In presenza di una patologia congenita della sella turca, gli esperti preferiscono spesso le tattiche di attesa e visione che implicano il monitoraggio dinamico delle condizioni del paziente. In assenza di gravi problemi di salute, non viene effettuato un trattamento specifico.

Se l'SPTS porta a disturbi ormonali, il trattamento si basa sull'effetto del farmaco: i farmaci ormonali.

I farmaci ormonali suggeriscono un approccio puramente individuale: la loro selezione e il loro dosaggio sono calcolati sulla base dei dati del test, dell'età e del sesso del paziente, delle malattie concomitanti, ecc. I preparati ormonali devono essere eseguiti esclusivamente sotto controllo e previa consultazione con uno specialista. La normalizzazione del background ormonale, a sua volta, consente di normalizzare le condizioni del paziente, migliorare la qualità della sua vita.

Oltre ai preparati ormonali, i complessi vitaminici possono essere prescritti al paziente, la cui ricezione è finalizzata al rafforzamento generale del corpo, diuretici, antipertensivi.

In casi estremamente rari, se ci sono tumori o il pericolo di una grave compressione e perdita della vista, il trattamento del CTTS può essere eseguito chirurgicamente. Lo schema dell'operazione in questo caso è sviluppato individualmente e può includere la rimozione di tumori o la plastica del diaframma del cervello, impedendo la penetrazione di tessuto e liquido cerebrospinale nella cavità della sella turca.

I risultati del trattamento di questa sindrome dipendono in gran parte da quanto accuratamente il paziente osserva le raccomandazioni dello specialista, nonché dalle condizioni generali del corpo. Molto spesso, con un trattamento e un follow-up adeguati, è possibile eliminare sia i sintomi che le cause della malattia, soprattutto quando si tratta di disturbi ormonali.

Data la sfocatura dei sintomi della malattia, così come le molte possibili cause del suo verificarsi, la prevenzione dell'HPSS suggerisce:

  • sottoporsi a esami preventivi con un endocrinologo e sottoporsi a test per gli ormoni;
  • monitorare lo stato del sistema cardiovascolare e nervoso, se vi è un aumento della pressione, tachicardia, emicrania, ecc. È necessario sottoporsi a un esame di routine da parte di un terapeuta e un ECG dovrebbe essere fatto almeno una volta all'anno;
  • trattamento tempestivo e completo delle malattie virali e dei processi infiammatori;
  • ridurre il rischio di lesioni alla testa, in particolare emorragie cerebrali;
  • quando compaiono i sintomi dei cambiamenti ormonali, è necessario prendere un appuntamento con uno specialista e sottoporsi ad un esame appropriato.

È possibile fissare un appuntamento presso la clinica Energo per telefono o tramite il modulo elettronico per i pazienti pubblicati sul sito Web del centro medico. La tua salute ha bisogno di attenzione!

Sindrome della sella turca vuota

La sindrome della sella turca vuota è una combinazione di segni clinici e anatomici associati alla penetrazione della pia madre dallo spazio subaracnoideo nella formazione ossea del cranio chiamata sella turca. Allo stesso tempo, la ghiandola pituitaria situata nella sella turca viene pressata sul fondo e sulle pareti. La compressione della ghiandola pituitaria è accompagnata da una violazione della sua funzione. Questa condizione patologica si sviluppa come conseguenza di una serie di ragioni. La sindrome di una sella turca vuota può essere asintomatica (in questi casi è scoperta per caso durante l'esame di un'altra malattia) e può manifestarsi come disturbi endocrini, visivi, vegetativi e cambiamenti nella sfera psico-emotiva. La diagnosi della sindrome della sella turca vuota richiede l'uso di ulteriori metodi di ricerca, in particolare la risonanza magnetica (MRI). Le tattiche terapeutiche possono essere diverse, a seconda delle cause e dei sintomi clinici di questa condizione. Questo articolo è dedicato al problema della sindrome della sella turca vuota.

Base anatomica della sindrome della sella turca

Alla base del cranio umano c'è un osso sfenoide. Nel suo corpo c'è una depressione chiamata sella turca. Il nome di questa educazione era per la somiglianza esterna con le selle dei cavalieri turchi. In sella è l'ipofisi: una piccola formazione di forma arrotondata, che svolge la regolazione neuro-endocrina del corpo attraverso la produzione di ormoni. Gli ormoni ipofisari entrano nel flusso sanguigno e stimolano l'attività delle ghiandole endocrine (ghiandole surrenali, ghiandole sessuali, tiroide e così via). La produzione di ormoni da parte della ghiandola pituitaria è controllata da un'altra importante formazione del sistema nervoso - l'ipotalamo. L'ipotalamo è associato con la ghiandola pituitaria attraverso le gambe. Questa gamba scende nella sella turca e passa attraverso il diaframma della sella, che è come un tetto a due falde. Il diaframma è la dura madre (cioè, il tessuto connettivo), che separa la cavità della sella turca dallo spazio subaracnoideo (lo spazio intorno al cervello pieno di liquido cerebrospinale - liquido cerebrospinale). Nel diaframma c'è un foro attraverso il quale passa il gambo pituitario, collegandolo con l'ipotalamo.

La struttura del diaframma della sella, il luogo del suo attacco, lo spessore è soggetto a significative vibrazioni anatomiche. E se, per esempio, questo diaframma è assottigliato, o sottosviluppato, o ha un'apertura ampia per la gamba, quindi lo spazio subaracnoideo con il liquido cerebrospinale, la pia madre penetra nella cavità della sella turca, esercitando una pressione sulla ghiandola pituitaria. Poiché questo processo di compressione risulta essere permanente, alla fine ciò porta all'appiattimento dell'ipofisi, alla riduzione delle sue dimensioni e alla comparsa della sindrome della sella turca vuota. "Vuoto" non è nel senso letterale della parola, ma nel senso che non c'è una normale ghiandola pituitaria in sella. La stessa sella turrita non può essere vuota: in questo caso è riempita con il liquido cerebrospinale, i resti del tessuto ipofisario e perfino, in alcuni casi, i nervi ottici (che passano appena sopra il diaframma della sella). Il termine "sella vuota" è stato proposto dal patologo tedesco V. Bush dopo aver scoperto a un'autopsia la quasi totale assenza di un diaframma a sella con una quantità molto piccola di tessuto ipofisario all'interno della sella turca.

Secondo alcuni dati, fino al 10% delle persone ha un diaframma sottosviluppato della sella turca, ma non tutti hanno la sindrome di una sella turca vuota. Il fatto è che per l'emergenza della sindrome richiede un altro fattore. Questa è l'ipertensione endocranica. Nel caso di ipertensione endocranica esistente, il liquido cerebrospinale non solo riempie lo spazio all'interno della sella turca, ma esercita anche una notevole pressione sulla ghiandola pituitaria e sulla sua gamba. Questo provoca la disregolazione da parte dell'ipotalamo (non ci sono stimoli dall'ipotalamo lungo la gamba compressa) e provoca problemi con la funzione endocrina della ghiandola pituitaria.

Cause della sindrome della sella turca

Quindi, è già chiaro che l'aspetto di questa malattia richiede inferiorità anatomica del diaframma della sella (che può essere congenita o acquisita) e ipertensione endocranica. Ipertensione endocranica può causare:

  • tumori cerebrali;
  • ipertensione arteriosa;
  • trauma cranico;
  • patologia degli organi interni, accompagnata dallo sviluppo di insufficienza respiratoria o cardiaca (ad esempio, asma bronchiale, cardiopatia ischemica, ecc.);
  • malattie infettive del cervello e loro conseguenze (meningite, encefalite, aracnoidite, formazioni cistiche, ecc.).

C'è un'altra ipotesi sulla comparsa della sindrome della sella turca vuota. Consiste nel seguente: a seguito di alcune condizioni, la dimensione della ghiandola pituitaria diminuisce inizialmente, e solo allora lo spazio è riempito con CSF e guaine dallo spazio della super-sella. I seguenti fatti parlano a favore di una tale ipotesi: nelle donne multiparo (o dopo numerosi aborti), la ghiandola pituitaria è ingrandita (cioè è più paragonata all'ipofisi delle donne con una o due gravidanze nella loro intera vita), cioè il rapporto del volume tra l'ipofisi e la sella turca. E con l'inizio della menopausa, la dimensione della ghiandola pituitaria è significativamente ridotta, ma la dimensione della sella turca rimane la stessa. E lo spazio "vuoto" è pieno di liquore e gusci situati sopra la sella. Lo stesso meccanismo è osservato nelle donne che assumono contraccettivi ormonali da molto tempo. La riduzione della dimensione della sella turca può essere dovuta a una violazione del suo apporto di sangue (infarto pituitario, emorragia nello spessore del tessuto), malattie autoimmuni del corpo (ad esempio tiroidite autoimmune). Tutte queste situazioni sono indicate come la cosiddetta sindrome primaria della sella turca. La sindrome secondaria della sella turca è associata a operazioni neurochirurgiche nel campo della sella turca o irradiazione di quest'area in relazione al tumore.

sintomi

La sindrome vuota della sella turca è una condizione che non si manifesta necessariamente con i sintomi clinici. A volte la malattia viene rilevata per caso (quando viene eseguita la tomografia computerizzata) quando si cerca aiuto medico per una diversa condizione patologica, e può anche essere una scoperta anatomica patologica senza sintomi durante la vita.

Molto spesso, la sindrome della sella turca è presente nelle donne (80% del numero totale di pazienti), probabilmente a causa del funzionamento più intenso della ghiandola pituitaria durante i vari periodi ormonali della vita della donna (gravidanza, parto, menopausa). In generale, il quadro clinico della sindrome è caratterizzato dalla molteplicità e dalla non specificità delle manifestazioni, dall'alternanza di alcuni segni da parte di altri e persino dalla sparizione spontanea dei sintomi. L'emergere dei sintomi della malattia contribuisce a situazioni stressanti: sia acuta, una volta e cronica, permanente.

Tutti i segni clinici della sindrome della sella turca possono essere suddivisi in diversi gruppi:

  • neurologico (compreso vegetativo);
  • endocrino;
  • visiva.

Sintomi neurologici

  • mal di testa: il sintomo più frequente della sindrome della sella turca vuota. Questa è la lamentela più tipica dei pazienti. Il dolore non ha una localizzazione chiara, è di intensità variabile, non dipende dall'ora del giorno, dalla posizione del corpo, può verificarsi periodicamente o disturbare quasi costantemente;
  • Sindrome astenica: questo concetto include disturbi da vertigini e instabilità, sonno debole, debolezza generale, affaticamento, scarsa tolleranza dello stress fisico e mentale, disturbi della memoria;
  • cambiamenti nella sfera emotiva: oscillazioni dell'umore immotivate, reazione inadeguata all'ambiente, pianto, rabbia o, al contrario, apatia e letargia, indifferenza a tutto - tutto ciò può avere una sella turca vuota nel suo quadro clinico;
  • componenti vegetativi: il più delle volte si tratta di crisi vegetative con aumento della pressione sanguigna, dolore al cuore, addome, disturbi del ritmo cardiaco, mancanza di respiro, brividi, sudorazione, ansia, diarrea, svenimenti. Tutto ciò può raggiungere il grado di attacchi di panico.

Sintomi endocrini

Questo gruppo di sintomi include i risultati della disfunzione ormonale della ghiandola pituitaria. Inoltre, può essere sia un aumento della produzione di ormoni (ipersecrezione) che una diminuzione (iposecrezione). Nella maggior parte dei casi, il problema si basa sulla disregolazione della ghiandola pituitaria da parte dell'ipotalamo (a causa della compressione del peduncolo ipofisario). Poiché la ghiandola pituitaria produce diversi ormoni, questi cambiamenti possono interessare sia un singolo ormone che tutto in una volta. Le manifestazioni endocrine della sindrome della sella turca vuota includono:

  • obesità: si verifica nel 75% dei casi di sella turca vuota;
  • ridotta funzionalità tiroidea (ipotiroidismo): debolezza, letargia, sonnolenza, tendenza al gonfiore, stitichezza, sensazione di freddo, capelli e unghie fragili, pelle secca, e così via;
  • aumento della funzione tiroidea (ipertiroidismo): sudorazione, intolleranza al calore, tendenza ad aumentare la pressione sanguigna, palpitazioni, attacchi di dolore addominale, tremori alle mani, palpebre, aumento dell'eccitabilità emotiva;
  • acromegalia: un aumento sproporzionato delle singole parti del corpo sullo sfondo di un aumento della produzione di ormoni ipofisari somatotropici. Può manifestarsi come un aumento delle ali del naso, delle labbra, della proliferazione dei tessuti molli nell'area delle sopracciglia, delle mani e dei piedi, così come dell'aumento della sudorazione, del dolore nei muscoli e nelle ossa;
  • iperprolattinemia: violazione del ciclo mestruale, infertilità nelle donne, a volte l'assegnazione del latte materno dalle ghiandole mammarie, una violazione della libido. Negli uomini, le principali manifestazioni di iperprolattinemia sono la riduzione della libido e della potenza, la ginecomastia (un aumento delle dimensioni delle ghiandole mammarie). Sintomi simili possono verificarsi a livelli normali di prolattina, ma con lo squilibrio di altre gonadotropine (ormoni ipofisari che regolano l'attività delle ghiandole sessuali) si verificano più spesso;
  • disfunzione surrenale. Questa può essere la sindrome di Itsenko-Cushing (deposizione di tessuto adiposo nella faccia e nella fascia superiore della spalla, secchezza e pigmentazione della pelle sotto forma di strisce blu e viola sull'addome, cosce, ghiandole mammarie, aumento della pressione sanguigna, eccessiva crescita dei peli sul corpo, disturbi mentali in la forma di aggressione e depressione, e così via).

I disturbi endocrini nella loro gravità possono variare da cambiamenti insignificanti (impercettibili) a forme cliniche pronunciate.

Sintomi visivi

Secondo le statistiche, i sintomi visivi si verificano nel 50-80% dei casi di sindrome della sella turca vuota. L'aspetto di questo gruppo di sintomi è dovuto al fatto che nelle immediate vicinanze della sella turca vi sono i nervi ottici e il loro chiasma di intersezione. E queste formazioni in presenza di una sindrome vuota della sella turca sono compresse o il loro afflusso di sangue è disturbato. In questa situazione, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • visione doppia, visione offuscata, sfocatura, oggetti sfocati;
  • sentire il dolore dietro il bulbo oculare;
  • ridotta acuità visiva;
  • cambiamento di campi visivi di diversa natura: dalla comparsa di macchie nere alla perdita di metà dei campi visivi;
  • gonfiore e iperemia della testa del nervo ottico durante l'esame del fondo.

Va tenuto presente che nessuno dei suddetti sintomi è specifico per la sindrome della sella turca vuota, pertanto la diagnosi di questa condizione basata su segni clinici è semplicemente impossibile.

diagnostica

Per stabilire la diagnosi della sindrome di una sella turca vuota, è necessaria l'imaging a risonanza magnetica del cervello. La sensibilità di questo metodo rispetto a questa patologia è quasi del 100%. Altri metodi di esame (radiografia del cranio con fotografia mirata dell'area della sella turca, tomografia computerizzata) non confermano o negano accuratamente tale diagnosi.

La determinazione del livello degli ormoni ipofisari nel sangue aiuta anche nella diagnosi della sindrome della sella turca, ma va tenuto presente che questa condizione non è sempre accompagnata da disturbi ormonali. I livelli ormonali normali non escludono la diagnosi di sindrome della sella turca vuota.

trattamento

Se la sindrome di una sella turca vuota è un riscontro casuale durante l'esame di un'altra malattia, cioè non si manifesta con alcun reclamo, quindi il trattamento non è indicato. L'esame periodico del medico è necessario per non perdere il deterioramento.

Se ci sono disturbi ormonali sotto forma di deficit nella produzione di singoli ormoni, viene indicata la terapia ormonale sostitutiva: l'ormone mancante viene introdotto dall'esterno (uno o più, se necessario).

I problemi vegetativi esistenti e astenici sono risolti con l'aiuto della terapia sintomatica (ad esempio antidolorifici, sedativi, farmaci per abbassare la pressione sanguigna, ecc.).

A volte con la sindrome di una sella turca vuota, il cedimento dei nervi ottici e la loro compressione nell'apertura del diaframma della sella turca è possibile. In questo caso, viene sollevata la questione del trattamento chirurgico, poiché la compressione dei nervi ottici può portare a una perdita della vista irreversibile. Viene eseguita la fissazione trenassfenoidale del chiasma ottico, che ne impedisce il cedimento e la compressione. Inoltre, il trattamento chirurgico è indicato nel caso in cui il liquido cerebrospinale emana attraverso la sella turca assottigliata (e fuoriesca dalla cavità nasale). In questo caso, il tampone della sella turca viene prodotto dal muscolo e l'espirazione del liquido cerebrospinale si interrompe.

Pertanto, la sindrome della sella turca vuota è una patologia altamente volatile. Potrebbe non farsi sentire, o potrebbe causare gravi disturbi endocrini. E le tattiche di trattamento per questa malattia possono anche essere diverse: dal principio del non intervento con l'osservazione dinamica alla chirurgia.

Medhelp Clinic, lezione su "Sindrome della sella turca vuota":