Perché le orecchie fanno male dentro: cause, conseguenze

Commozione cerebrale

Aumento della temperatura corporea, naso che cola, mal di gola e tosse - tutti noi abbiamo spesso affrontato sintomi simili, che si verificano regolarmente con il raffreddore più comune. Il dolore alle orecchie è un altro sintomo che è anche familiare a ciascuno di noi e che si verifica periodicamente con vari raffreddori. Di norma, il dolore nelle orecchie, così come tutti gli altri sintomi "aggiuntivi", scompaiono dopo aver subito un ciclo di trattamento, tuttavia, che cosa fare se il dolore all'interno delle orecchie si è presentato spontaneamente, senza una ragione apparente? E quanto può essere pericoloso? In questo articolo ti risponderemo alla domanda, perché le orecchie dentro fanno male?

Perché le orecchie fanno male dentro: le ragioni

Quindi, perché può esserci dolore nell'orecchio? In realtà, ci sono un gran numero di ragioni a causa delle quali potremmo sperimentare sensazioni dolorose simili, tuttavia, il più delle volte il dolore nelle orecchie è causato da "ignorare" dal nostro lato qualsiasi raffreddore, che a sua volta in seguito si "svilupperà" in la sua forma pesante e più difficile da trattare. In questa situazione, inizialmente è necessario seguire l'intero ciclo di trattamento prescritto da uno specialista, dopo di che tutti i sintomi del raffreddore "aggiuntivi" passeranno da soli. Tuttavia, non solo il comune raffreddore può essere il "colpevole" del verificarsi di tale dolore. Successivamente elenchiamo le malattie in cui si verifica anche il dolore all'interno dell'orecchio:

L'essenza di questa malattia sta nella presenza del processo infiammatorio direttamente nell'orecchio stesso, che a sua volta può "esistere" nelle sue tre forme: otite esterna, media e interna. Di norma, in tutte le forme di otite, il dolore è piuttosto acuto: il dolore è intenso, ma l'assunzione di antidolorifici non dà il sollievo previsto.

Per quanto riguarda i motivi per cui questa malattia può manifestarsi, l'otite media di solito si sviluppa più spesso a causa della penetrazione di qualsiasi infezione da altri organi ENT: naso, rinofaringe e laringe. Immunità indebolita, ipotermia frequente e lesioni alle orecchie possono anche causare otite;

Con la sinusite, in qualsiasi forma emani, il dolore nelle orecchie è un sintomo addizionale che può essere di natura diversa - qualcuno ha dolore doloroso e fastidioso di un carattere debole, e qualcuno nota che le sensazioni dolorose sono acute e somigliano mal di schiena. La forma più comune di sinusite è sinusite, in cui, oltre al dolore all'interno dell'orecchio, ci sono anche cefalea molto forti, che a loro volta non possono essere eliminati con l'aiuto di eventuali analgesici. Per quanto riguarda le cause di sinusite, quindi, di regola, una diagnosi simile è una conseguenza della presenza di un raffreddore o di una SARS;

Con questa malattia, la cui essenza è la presenza di un processo infiammatorio nelle tonsille, un ulteriore sintomo come il dolore all'interno dell'orecchio è aggiuntivo. Di norma, il dolore alla gola è più pronunciato per la tonsillite. Per quanto riguarda il dolore alle orecchie, questo dolore è solitamente lieve - i pazienti notano un dolore e una debolezza del loro dolore all'intensità dell'orecchio.

Per quanto riguarda le cause della tonsillite, nella maggior parte dei casi la malattia si sviluppa sullo sfondo di mal di gola, infezioni virali respiratorie acute e anche a seguito di qualsiasi problema con i denti - carie, parodontite e altre malattie dentali;

L'essenza di questa patologia sta nella penetrazione nell'orecchio di un'infezione fungina che può colpire sia l'orecchio esterno che quello medio. Di norma, l'otomicosi è quasi asintomatica: solitamente il paziente lamenta prurito all'interno dell'orecchio, oltre a mal d'orecchi di intensità insignificante, congestione e rumore nelle orecchie. Un altro sintomo di questa malattia è una leggera scarica dal condotto uditivo stesso.

Per quanto riguarda le cause di questa malattia, l'otomicosi può svilupparsi sullo sfondo di una maggiore sudorazione, qualsiasi lesione all'orecchio e anche sullo sfondo di frequenti graffi dell'orecchio in presenza di qualsiasi reazione allergica (eczema, dermatite allergica, graffi, ecc.);

La presenza nel condotto uditivo di una spina solforica è una causa abbastanza comune di dolore alle orecchie. Avendo accumulato nei canali uditivi, il cerume "schiaccia" sui tessuti, sul timpano e sui vasi sanguigni, ecco perché si manifesta una tale sindrome dolorosa. Oltre al dolore nelle orecchie stesse, in presenza di una spina solforica, i pazienti riportano un deterioramento nell'udito stesso, oltre a rumori nelle orecchie. Per rimuovere una spina solforica, è necessario contattare lo specialista appropriato, vale a dire l'otorinolaringoiatra, che ti salverà da questo "problema" lavandolando il condotto uditivo con un getto d'acqua.

Per quanto riguarda la presenza di tappo solforico, quindi, di regola, si forma a causa di un eccesso di presenza di questa secrezione, tuttavia, l'orecchio all'interno può anche ferire a causa della mancanza di cerume. In questo caso, un tale "difetto" provoca secchezza del canale, che a sua volta provoca la candida, che può causare una sensazione di prurito all'interno dell'orecchio, così come il dolore e il sanguinamento dall'orecchio stesso.

Tipi di dolore alle orecchie

Sappiamo tutti che il dolore è un concetto relativo, e con ogni diagnosi presa separatamente, sentiamo diverse sensazioni dolorose nell'orecchio. Successivamente, ti spiegheremo più dettagliatamente su cosa potrebbe causare questo o quel dolore all'orecchio.

Dolore e prurito all'interno dell'orecchio.

Se il dolore è accompagnato da forte prurito alle orecchie, quindi, di regola, questi sintomi indicano la presenza di un oggetto estraneo nell'orecchio: acqua, zecca, ecc. Il processo infiammatorio nell'orecchio medio è un'altra causa di dolore e prurito all'interno dell'orecchio;

Dolore e gonfiore all'interno dell'orecchio.

Sensazioni abbastanza forti e dolorose possono disturbare il paziente a causa della presenza di un tumore nell'orecchio stesso. Allo stesso tempo, il paziente crea la sensazione che qualcosa stia interferendo con lui nell'orecchio. Molto spesso, la wen formata viene utilizzata come tumore, che deve essere rimosso solo da uno specialista appropriato. Ricorda che è impossibile condurre una tale procedura da solo in ogni caso, perché c'è un grande rischio di diffondere l'infezione in profondità nel padiglione auricolare, aggravando così la sua posizione;

Dolore quando si preme sull'orecchio.

Se il dolore si verifica al momento della pressione sull'orecchio, allora in questa situazione possiamo parlare di qualsiasi processo infiammatorio nel condotto uditivo. Di norma, oltre al dolore nelle orecchie, qualsiasi processo infiammatorio è accompagnato anche da sintomi aggiuntivi - brividi e febbre. In questa situazione, è consigliato cercare l'aiuto di un otorinolaringoiatra il più presto possibile;

Dolore e scarico dall'orecchio.

Ci sono casi frequenti in cui, oltre al dolore nell'orecchio stesso, scorre anche goccioline incolori o con una miscela di pus stillante. In questa situazione, molto probabilmente stiamo parlando della presenza di eczema nel condotto uditivo o nell'acne. Molto spesso, tale "educazione" si verifica in un contesto di non conformità con gli standard igienici;

Mal d'orecchi e mal di denti.

Come abbiamo già detto, il dolore all'orecchio si presenta spesso a causa della presenza di qualsiasi problema con i denti, ea volte la solita carie è sufficiente a causare un dolore piuttosto intenso e dolorante alle orecchie. È piuttosto semplice calcolare la ragione simile per il verificarsi di queste sensazioni dolorose: quando si preme il dente dolorante, i dolori alle orecchie iniziano a disturbare. Al fine di liberarsi da questo disagio, è inizialmente necessario curare la causa principale, il che significa visitare il dentista. Dopo aver curato un dente malato, tutti i sintomi associati cesseranno di infastidirti.

Dolore all'orecchio: trattamento

Naturalmente, in caso di dolore alle orecchie, è necessario consultare uno specialista, perché solo lui sarà in grado di identificare la vera causa di questo dolore e prescriverà un trattamento adeguato. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, tali dolorose sensazioni ci travolgono in un momento in cui non abbiamo l'opportunità di visitare un otorinolaringoiatra, e in questa situazione dobbiamo prendere noi stessi le misure di primo soccorso. Naturalmente, non possiamo parlare di alcun trattamento, e in questa situazione, tutte le azioni possono essere indirizzate solo all'eliminazione temporanea delle sensazioni dolorose all'interno delle orecchie. Successivamente, ti spiegheremo in modo più dettagliato su cosa si può fare per alleviare la sofferenza del paziente:

Immediatamente vale la pena di fare una prenotazione che questo metodo è controindicato se il paziente, oltre al dolore alle orecchie, ha anche una temperatura corporea elevata. Per preparare l'impacco di cui sopra, è necessario scaldare una piccola quantità di sale nella padella, che dovrebbe poi essere avvolto in un sacchetto di tessuto denso. La compressa risultante deve essere applicata all'orecchio del paziente e conservata fino a quando il dolore non passa;

  1. Impacco a base di alcool a base di boro.

Forse questo metodo è il più comune, perché l'alcol borico è molto famoso per le sue proprietà analgesiche. Per preparare un tale impacco, è necessario inumidire un piccolo pezzo di cotone idrofilo in una soluzione di alcool borico, dopo di che questo cotone deve essere inserito nel condotto uditivo. Dovresti anche assicurarti che il cotone imbevuto di alcol resti sempre caldo;

  1. Uso di antidolorifici.

Sopra, abbiamo descritto due metodi che aiuteranno a ridurre il dolore nel mal d'orecchi se, oltre a questo sintomo, il paziente non ha una temperatura corporea elevata. Se la temperatura aumenta, allora in questa situazione si consiglia di ricorrere all'uso di vari farmaci analgesici, che possono essere farmaci come Spazmalgon o Tempalgin. Nel caso in cui il dolore alle orecchie disturba il bambino, allora in questa situazione, i farmaci di cui sopra dovrebbero essere sostituiti da Ibuprofen o Nurofen.

Come potete vedere, ci sono un sacco di cause per la comparsa del dolore nelle orecchie, e non è possibile identificare in modo indipendente la vera causa a causa della quale provate sensazioni così dolorose. Questo è il motivo per cui se sei preoccupato per il dolore all'orecchio, devi contattare l'otorinolaringoiatra per stabilire la diagnosi e la nomina di un trattamento adeguato.

Dolore all'orecchio in un adulto: sintomi, cause. Come aiutare se l'orecchio di un adulto improvvisamente si ammalasse: le basi del trattamento e della prevenzione

Il dolore all'orecchio, così come il dolore ai denti, è insopportabile.

I suoi primi sintomi possono segnalare lo sviluppo di varie malattie, quindi non possono essere ignorate.

Questo articolo discuterà in dettaglio cosa dovrebbe essere fatto se l'orecchio di un adulto fa male e quali patologie possono causare dolore acuto all'orecchio.

L'orecchio fa male ad un adulto: cause non mediche

Il dolore all'orecchio non può sempre essere causato da qualche malattia. A volte in persone sane può verificarsi per i seguenti motivi:

1. A causa di camminare in tempo ventoso. Un forte vento influenzerà negativamente il padiglione auricolare, formando un livido in esso. Questa condizione di solito scompare dopo pochi giorni. Non richiede un trattamento aggiuntivo.

2. A causa dell'ingresso di acqua nel padiglione auricolare.

3. In caso di spurgo prematuro del padiglione auricolare dallo zolfo.

4. Traumi alle orecchie in caso di lividi o caduta. È importante sapere che se, oltre al dolore dopo un livido, il sangue scorre dall'orecchio, la vittima deve essere mostrata al medico il prima possibile.

5. Dolore provocato da improvvisi salti della pressione sanguigna. Per questo motivo, una persona può sentire un formicolio spiacevole nelle orecchie.

6. Il dolore alle orecchie può anche essere causato da viaggi aerei, quando la pressione atmosferica cambia drasticamente. In questo caso, si raccomanda di sbadigliare, deglutire e mangiare qualcosa.

7. La presenza di un corpo estraneo nell'orecchio. Di norma, questo accade più spesso nei bambini piccoli, che hanno accidentalmente spostato piccole parti di giocattoli nelle loro orecchie.

Negli adulti, potrebbe essere un insetto che volava nel padiglione auricolare e non poteva uscire da lì. In questo caso, la persona sentirà sgradevole fruscio e busserà alle orecchie. È anche possibile la perdita dell'udito.

È importante sapere che è impossibile provare a estrarre qualcosa dalle orecchie da solo, poiché ciò può solo aggravare la situazione (danneggiare il timpano, ecc.) In questo caso, è necessario rivolgersi con urgenza a uno specialista ORL.

Dolore all'orecchio in un adulto: possibili malattie

Il mal d'orecchi può essere causato da tali malattie:

1. Otite È una delle malattie più comuni che causano dolore acuto nell'orecchio. La causa dell'otite media è l'OBVI e l'influenza, che non sono state curate in tempo e hanno dato complicazioni alle orecchie.

L'otite può essere di forme diverse. Il suo decorso e i sintomi dipendono da questo.

2. L'otite esterna si sviluppa a causa dell'infezione nella zona esterna del padiglione auricolare. Provoca grave infiammazione, accompagnata da secrezione purulenta. Inoltre, l'otite esterna può verificarsi con un'immunità indebolita, che non può far fronte a vari microtraumi auricolari.

L'otite media esterna, a sua volta, è divisa in due forme:

• otite esterna acuta. Si verifica a causa della formazione di un foruncolo nel padiglione auricolare. Durante il suo corso, una persona può avere scariche purulente, oltre che dolore, che irradiano agli occhi e alla mascella;

• l'otite acuta diffusa si agita sotto forma di un processo infiammatorio nelle orecchie. Procede molto più difficile della normale otite acuta. Di solito è accompagnato da febbre, febbre e secrezione purulenta.

3. L'otite media colpisce i tessuti del setto timpanico, così come l'intera area dell'orecchio medio. Questa malattia è suddivisa nei seguenti sottogruppi:

• otite media acuta (derivante da infezioni del tratto respiratorio che non sono state eliminate con i farmaci);

• otite media cronica (si sviluppa come complicazione dell'otite media acuta). Questa malattia richiede un lungo ciclo terapeutico di trattamento. È accompagnato da febbre, dolore alle orecchie e secrezione purulenta;

• l'otite media purulenta acuta è considerata la più pericolosa, dal momento che con questa malattia, abbondanti secrezioni purulente possono entrare nel cranio e causare meningite, nonché perdita dell'udito cronica;

• l'otite media catarrale acuta colpisce il tubo uditivo umano. La causa della sua comparsa è batteri stafilococchi pericolosi che entrano nelle orecchie attraverso i passaggi nasali.

4. L'otite interna si sviluppa come complicazione dell'infiammazione cronica non trattata nell'orecchio medio. Provoca vertigini, dolore alle orecchie e perdita dell'udito. Così come l'otite media, l'interno è diviso in diverse sottospecie:

• otite media limitata - colpisce l'area del labirinto osseo;

• diffusa otite media interna - interessa tutte le aree del labirinto osseo, a causa delle quali una persona ha secrezione purulenta. Se la malattia non viene trattata, può portare alla completa sordità;

• l'otite purulenta è accompagnata da febbre alta e secrezioni purulente.

5. La mastoidite è una malattia in cui una piccola regione temporale è infiammata. È accompagnato da accumulo di pus e dolore nelle orecchie. Di solito è causato da otite non trattata dell'orecchio medio.

Esistono diversi tipi di mastoidite:

• la mastoidite tipica è accompagnata da arrossamento della pelle nel sito di infiammazione;

• la mastoidite atipica è caratterizzata da sintomi lievi, ma contribuisce anche alla distruzione dell'osso.

Mal di orecchio in un adulto: trattamento

Il trattamento del dolore all'orecchio viene selezionato in base alla malattia rilevata e alle condizioni del paziente. Inoltre, nella selezione dei farmaci, il medico curante dovrebbe tener conto in modo affascinante dell'età del paziente, della presenza di malattie concomitanti e della suscettibilità individuale dei farmaci.

Quando l'otite è ben collaudata Otinum farmaco, che è in grado in pochi minuti di ridurre in modo significativo il dolore. Oltre all'effetto antinfiammatorio, ha effetti antimicrobici e antimicotici, avendo un effetto diretto sulla causa principale della malattia.

Il trattamento classico del dolore alle orecchie comporta la nomina di tali gruppi di farmaci e procedure:

1. Assunzione di antibiotici sotto forma di gocce per le orecchie o iniezioni.

2. La nomina di antidolorifici e anestetici sotto forma di compresse.

3. Applicazione di compresse di alcol all'orecchio del paziente.

4. Riscaldare la cavità dell'orecchio (questa procedura non può essere eseguita a temperature elevate).

5. Soluzioni antisettiche per il risciacquo. Questa procedura non può essere eseguita in modo indipendente, in modo da non danneggiare il timpano. Deve essere fatto da un medico ENT.

6. Investire nel canale uditivo esterno di vari tamponi con unguenti medici.

Con insufficiente effetto della terapia farmacologica, il paziente è sottoposto a trattamento chirurgico. Tali operazioni possono essere di due tipi:

• maringotomia (perforazione del timpano per estrarre pus da lì);

• antrotomia (estrazione di pus dall'area infiammata nell'orecchio).

Le operazioni di cui sopra sono eseguite in anestesia, quindi non dovresti aver paura di loro.

Anche la riabilitazione dopo di loro è semplice, così in due settimane una persona potrà tornare alla sua vita precedente.

L'orecchio fa male in un adulto: consigli di primo soccorso e trattamento

Se riscontri forti dolori alle orecchie, devi conoscere queste regole di primo soccorso:

• esaminare la cavità dell'orecchio;

• versare due gocce di alcool borico nell'orecchio;

• riscaldare un po 'di sale e metterlo in una benda di garza;

• fissarlo all'orecchio del paziente;

• in caso di forti dolori, bere una medicina anestetica;

Molte persone hanno difficoltà con il processo di scavare le orecchie. In realtà, tutto è molto semplice. Devi seguire questa procedura:

• metti la testa di lato;

• tirare leggermente l'orecchio verso l'alto per allineare la cavità dell'orecchio;

• gocciolamento di potassio nell'orecchio dolorante;

• sdraiarsi sul fianco per circa tre minuti;

• inserire un piccolo pezzo di cotone.

Il metodo di preparazione del compressore auricolare prevede le seguenti azioni:

• prendere una garza sterile;

• metti un piccolo sacchetto di plastica sopra di esso;

• sul retro per mettere il cotone;

• metti la medicina sopra l'ovatta (unguento, gel o altra sostanza);

• applicare un impacco sull'orecchio e avvolgerlo con una sciarpa o un asciugamano caldi;

• mantieni il tempo richiesto.

A volte gocce nasali sono prescritte per il trattamento del dolore all'orecchio. Seppellirli nel seguente ordine:

• gira leggermente la testa verso destra;

• far cadere due gocce all'interno di ogni narice;

• Attendere tre minuti fino a quando il medicinale penetra completamente nella cavità nasale.

Dolore all'orecchio in un adulto: metodi tradizionali di trattamento

Le ricette più efficaci per la medicina tradizionale per il trattamento del dolore nelle orecchie sono:

1. Instillare l'olio di mandorle nell'orecchio dolorante (2 gocce ciascuno).

2. Lavare le orecchie con infuso di camomilla (1 cucchiaino di camomilla per tazza di acqua bollente).

3. Stendere l'aglio schiacciato avvolto nella garza nella cavità dell'orecchio. Questo strumento aiuta con l'otite purulenta.

4. Instillazione nelle orecchie di infusione di melissa (1 cucchiaino di melissa versare un bicchiere di acqua bollente).

Cosa fare con il dolore all'orecchio: cause di disagio e pronto soccorso

Il dolore all'orecchio è una sindrome comune che può indicare lo sviluppo di varie malattie. Convenzionalmente, questa sindrome è divisa in tre tipi: dolore alle orecchie sullo sfondo delle malattie dell'orecchio; dolore all'orecchio in una persona sana; dolore alle orecchie sullo sfondo di patologie di altri organi e sistemi. A seconda di ciò che ha provocato la sindrome del dolore, la sua natura cambierà - il dolore può essere palpitante e dolorante, acuto / acuto e con un aumento graduale. Inoltre, in molti casi, il dolore all'orecchio è accompagnato da un altro disagio - alcune combinazioni possono facilitare il processo di diagnosi, quindi è importante che il medico descriva completamente la sua condizione, per caratterizzare tutte le sensazioni spiacevoli.

Possibili cause di dolore all'orecchio

Spesso il dolore alle orecchie si verifica all'improvviso, sullo sfondo della salute generale. E in questo caso, la causa di questo fenomeno può essere:

  1. Nessuna equalizzazione della pressione attraverso il tubo uditivo. Questo lungo nome significa un semplice meccanismo per rompere la pressione nella cavità timpanica: gli amanti delle immersioni subacquee e del volo nel cielo spesso incontrano questo fenomeno. Nelle persone molto sensibili, il dolore alle orecchie può verificarsi anche con un forte calo della pressione atmosferica. Puoi aiutare te stesso in questo caso: durante il volo devi masticare o ingerire qualcosa (il leccalecca acido sarà un'ottima opzione), quando sei immerso sott'acqua - espirare con il naso, mentre lo tieni con le dita.
  2. Alta sensibilità al freddo. In questo caso, i recettori del condotto uditivo rispondono semplicemente in modo inadeguato a uno stimolo esterno (in questo caso, bassa temperatura dell'aria). Sfortunatamente, non esistono metodi per trattare una sensibilità così elevata, e l'unica cosa che i medici possono raccomandare è di evitare l'esposizione di basse temperature alle orecchie (in una stagione fredda, indossare un cappello, fare attenzione alle correnti d'aria e al vento diretto alle orecchie).

Molto spesso, la sindrome in questione disturba una persona, a condizione che le malattie dell'orecchio esistano già:

  1. Otite esterna. Questo è un processo infiammatorio che si verifica sulla pelle del condotto uditivo. Si sviluppa più spesso dopo che l'acqua penetra nell'orecchio, ad esempio tra bagni in uno stagno. Con l'otite esterna, la pelle del condotto uditivo si gonfia e si arrossa.
  2. Otite media. Questa è un'infiammazione localizzata nella cavità timpanica. Il dolore è causato semplicemente da un'incredibile quantità di terminazioni nervose sulla membrana mucosa della cavità timpanica - la minima irritazione e provoca la sindrome in questione. Secondo le statistiche, l'otite media è spesso diagnosticata nei bambini, e il dolore sarà presente solo nel caso della fase acuta della malattia.

Nota: se una persona ha una storia di otite media di una forma cronica e si lamenta del dolore all'orecchio, allora dovrebbe immediatamente cercare assistenza medica qualificata! Molto probabilmente, si sviluppa una pericolosa complicazione della malattia che può portare a completa perdita dell'udito.

  1. mastoidite. Questo è il nome del processo infiammatorio che progredisce nel processo mastoidal dell'osso temporale - è considerato uno dei componenti dell'orecchio medio. Questa malattia è sempre accompagnata da un intenso dolore alle orecchie, ma dovresti sapere che la mastoidite si trova raramente come patologia indipendente - questa è una delle complicazioni dell'otite media.
  2. Lesioni alle orecchie. Naturalmente, quando colpito nell'orecchio, una persona sperimenterà dolore. Ma non dimenticare che la ferita all'orecchio può essere associata all'ingresso di un corpo estraneo o alla perforazione del timpano.
  3. Tumori nell'orecchio. In generale, i tumori all'orecchio maligni e benigni sono raramente diagnosticati, ma se si verificano, la sindrome del dolore sarà necessariamente presente e sarà diversa intensità.

Accade spesso che il paziente si lamenta con il medico di un forte mal d'orecchi, ma durante l'esame lo specialista non rileva alcun cambiamento patologico. In questo caso, stiamo parlando di dolore alle orecchie, provocato da malattie di altri organi e sistemi.

Malattie extraepatiche che causano il dolore in questione:

  1. Malattie dei denti. Anche la carenza banale può provocare l'apparizione di un'intensa sindrome del dolore nelle orecchie. La stessa condizione può svilupparsi a causa dell'uso di protesi fabbricate / installate in modo errato.
  2. Patologia dell'articolazione temporo-mandibolare. Questa articolazione, come tutti gli altri nel corpo, può subire l'artrosi, l'artrite e le lussazioni. E tali condizioni causano forti dolori alle orecchie - i pazienti vanno da un otorinolaringoiatra per un appuntamento, ma solo un dentista li aiuterà.
  3. Malattie del rachide cervicale. Esiste un "messaggio" nervoso generale tra le orecchie e il collo, motivo per cui malattie come osteocondrosi, lesioni al collo e sindrome miofasciale si manifestano spesso a causa del dolore all'orecchio.
  4. Patologie faringee. Stiamo parlando di malattie infiammatorie di questo organo - faringite, tonsillite, mal di gola di vario tipo, ulcera della gola. Un caratteristico segno di dolore alle orecchie sullo sfondo di una malattia faringea aumenterà il disagio durante la deglutizione.
  5. Neoplasie della laringe e della faringe. Il dolore all'orecchio in questo caso può essere l'unico sintomo, tutte le altre anomalie sono assenti. Sullo sfondo di un tumore progressivo della laringe o della faringe, il dolore sarà presente in un solo orecchio e, dopo l'esame, l'otorinolaringoiatra segnerà la salute assoluta del timpano.
  6. Nevralgie. Raramente, ma i casi hanno un posto dove stare - il dolore nell'orecchio appare sullo sfondo della nevralgia. È un'infiammazione del nervo trigemino o glossofaringeo.
  7. sinusite. La congestione nasale costante porta al fatto che le secrezioni mucose si accumulano nel condotto uditivo - esercitano una pressione che provoca dolore. In questo caso, il dolore alle orecchie sarà accompagnato da altri sintomi di sinusite - mal di testa, difficoltà respiratorie e debolezza generale.
  8. parotite. Questo è un processo infiammatorio che si verifica nella ghiandola salivare. Il dolore all'orecchio in questo caso sarà non intensivo, è facile distinguere e identificare la causa dell'aspetto - i sintomi della parotite sono sempre pronunciati.
  9. Neuroma acustico. Questo è un tumore benigno del nervo uditivo nel cervello (è classificato come una neoplasia intracranica). Il dolore all'orecchio sullo sfondo di un tale processo patologico appare nelle fasi successive dello sviluppo.
  10. Tumori della ghiandola parotide. Provocano l'aspetto periodico del dolore all'orecchio di natura a bassa intensità.

Nota: Per determinare con precisione la causa del dolore nelle orecchie e ottenere un trattamento adeguato, è necessario cercare l'aiuto medico di un otorinolaringoiatra.

Cosa fare con il dolore all'orecchio: pronto soccorso

La decisione più corretta è quella di andare a un appuntamento con un otorinolaringoiatra, sottoporsi a un esame e ricevere appuntamenti / raccomandazioni. Ma non è sempre possibile arrivare immediatamente all'ospedale, quindi non sarebbe superfluo conoscere le regole del primo soccorso.

Prendi degli antidolorifici

Questo è il modo più semplice per risolvere un problema, ma per qualche motivo la gente se ne dimentica e inizia a utilizzare subito i goccioline. Nel frattempo, la compressa di Paracetamolo o Ibuprofene può alleviare il dolore all'orecchio (o ridurne significativamente l'intensità). Inoltre, l'ultimo farmaco è preferibile - l'ibuprofene ha un effetto antinfiammatorio pronunciato, che assicura un rapido sollievo dal dolore.

Gocce gocciolanti

Un eccellente primo soccorso per il mal d'orecchi consiste nell'applicare un farmaco con effetto vasocostrittore al naso. Tale procedura quasi immediatamente allevia il dolore alle orecchie, se si alza sullo sfondo di un raffreddore. Per le gocce nasali vasocostrittrici includere naftintina, galazolina.

Gocce di gocciolamento nell'orecchio dolorante

Questa decisione è ambigua! In nessun caso è possibile utilizzare le gocce auricolari in caso di perforazione (rottura) del timpano, pertanto è impossibile utilizzare anche le gocce auricolari più efficaci in caso di dolore senza conoscere la causa.

È necessario essere attenti e, ad esempio, se un bambino si lamenta di un mal d'orecchi sullo sfondo di un raffreddore, allora Otipaks, Otinum può essere instillato in lui. Ma se alla vigilia del bambino si bagna in uno stagno, allora non puoi usare le gocce per le orecchie senza prima consultare l'otorinolaringoiatra. Inoltre, non seppellire le gocce per le orecchie per alleviare il dolore in caso di lesioni all'orecchio o alla testa.

Calore secco

L'applicazione locale di calore secco sarebbe appropriata per il dolore acuto all'orecchio. Puoi riscaldare l'orecchio nelle prime 2-3 ore di dolore, quindi la stessa procedura diventa inappropriata e persino pericolosa in alcuni casi. Ad esempio, se c'è un'infiammazione purulenta del condotto uditivo, le procedure termiche non faranno che aggravare la situazione.

Il termine "calore secco" si riferisce a sale o sabbia riscaldati in una padella, una lampada di luce blu.

Se si combinano tutti i consigli sopra riportati, è possibile selezionare l'algoritmo delle azioni di una persona con dolore alle orecchie:

  • se il dolore è appena apparso, e non sono trascorse 2-3 ore da quando è apparso, allora un pad termico o un calore secco viene applicato all'orecchio del paziente;
  • Immediatamente bisogno di prendere qualsiasi medicina del dolore, ma l'ibuprofene è una priorità;
  • se c'è un naso che cola, allora è necessario gocciolare nel naso gocce vasocostrittore;
  • se sei fiducioso nella diagnosi (ad esempio, una storia di otite media cronica e solo il tempo della sua esacerbazione è arrivata), puoi inserire gocce anestetiche / antinfiammatorie nell'orecchio.

Nota: in ogni caso, anche se il dolore alle orecchie dopo le azioni intraprese è scomparso, è imperativo che cerchi assistenza medica qualificata! Il dolore non è una patologia, è solo un sintomo della sua presenza - è necessario diagnosticare la malattia e condurre un corso di terapia competente.

Il dolore all'orecchio è sempre un sintomo di un disturbo / patologia (con rare eccezioni). Pertanto, per sperare che tutto passi da solo, sarà per lo meno poco saggio gocciolare nell'orto l'olio vegetale o alcune tinture alle erbe, e al massimo è pericoloso. Sì, il pronto soccorso può e deve essere fornito - il dolore all'orecchio è molto intenso, estenuante e richiede un intervento immediato. Ma il verdetto finale sulla causa del verificarsi della sindrome e sui metodi per risolvere il problema dovrebbe essere fatto dall'otorinolaringoiatra.

Yana Alexandrovna Tsygankova, Revisore medico, medico generico della categoria di qualificazione più alta

8.728 visualizzazioni totali, 1 visualizzazioni oggi

Se lo stomaco fa male: 7 allarmi

Il dolore addominale non è necessariamente un segno di problemi digestivi. Le ragioni sono in realtà molte: da un semplice "corpo" a una gastrite e persino a un infarto del miocardio. Per non danneggiare l'auto-trattamento, vediamo perché ti fa male lo stomaco e cosa fare al riguardo.

"Vita" e "pancia" tra gli antichi slavi erano designati da una sola parola. E questa era la sua logica: tutte le cose più importanti per la vita sono davvero immagazzinate nello stomaco... A parte forse il cervello: non sopporterebbero il carico che di solito cade sull'apparato digerente.

Gli slavi (così come altre persone che vivono nel nostro clima) amano mangiare. Hanno sempre amato e, nel complesso, avevano ragione: dovevano lavorare sodo e molto, per riscaldare il proprio corpo, avevano anche bisogno di calorie in più e strati di grasso protettivo. Pertanto, il cibo abbondante era quasi la condizione principale per la sopravvivenza.

Ma se nei tempi antichi questo sano appetito era in qualche modo trattenuto dalla zona di agricoltura rischiosa, tasse, obrokami e scorrerie dei nomadi, poi nel mondo moderno il carico sullo stomaco è aumentato significativamente. È rimasto un sano appetito e non ci sono già fattori restrittivi (beh, tranne la coscienza).

Quindi non c'è niente di strano se ogni giorno in qualsiasi posto nell'addome qualcuno borbotta, scoppiando e dolorando per i sovraccarichi. E non il fatto che ferisce l'organo della digestione. Qualcuno sta inviando segnali, cercando di ricordarti che, senza risparmiare lo stomaco, rischi letteralmente la vita. Marina Yakusheva, il medico generico della rete di cliniche mediche "Semeynaya", ci ha aiutato a decifrare questi messaggi.

Fa male allo stomaco, proprio in alto al centro (1)

Cosa provi: pugnalare, tagliare un dolore acuto, a volte dare alla zona del torace. È accompagnata da una sensazione di distensione nello stomaco, flatulenza.

Molto probabilmente, questa è la gastrite. A meno che, naturalmente, escluda la possibilità che qualcuno ti abbia colpito a pugni nello stomaco. La causa più comune della malattia è Helicobacter pylori. Tormentano la mucosa gastrica peggio di peperoncino o alcol (a proposito, sono anche provocatori di gastrite).

Gli ormoni dello stress stimolano un'eccessiva secrezione di acido cloridrico nello stomaco - e qui avete un altro fattore per lo sviluppo dell'infiammazione. Pertanto, c'è una convinzione tra la gente che "un'ulcera viene dai nervi". Con un dolore forte e lungo, è davvero possibile sospettare non solo la gastrite, ma uno stomaco o un'ulcera duodenale.

A proposito, la gastrite è di due tipi.

  • L'iperacido si presenta con acidità aumentata, tutto è chiaro con esso: l'acido irrita le pareti dello stomaco e l'infiammazione è ottenuta.
  • È ancora ipoacida. Il fatto è che un basso livello di acidità, in primo luogo, contribuisce al benessere del batterio Helicobacter pylori, e in secondo luogo, non garantisce la normale digestione del cibo, permettendogli di marcire.

Tuttavia, l'infarto miocardico, che è spesso mascherato da "qualcosa con uno stomaco", può causare lo stesso dolore e sintomi associati. Se il dolore dà anche nella mano sinistra, chiama immediatamente un'ambulanza!

Un'altra opzione è l'appendicite. Comincia spesso con dolore impazzito nella cavità dello stomaco, e solo allora il segnale del dolore va sul lato destro e diventa molto distinto. Questo è il motivo per cui di solito non è consigliabile assumere antidolorifici per il mal di stomaco: ciò renderà difficile la diagnosi. Forse lo stesso veloce?

Cosa fare

Bene, se non ci fosse un ricovero d'urgenza, fissare un appuntamento con un gastroenterologo o terapista al più presto possibile. E non rifiutare la gastroscopia: solo questa procedura ti permetterà di fare una diagnosi chiara e di prescriverti un trattamento.

Dolore ipocondrio destro (2)

Cosa provi: dolore acuto, acuto, che si alza improvvisamente, accompagnato da una sensazione di pesantezza, nausea, vomito, distensione addominale. Dà alla spalla destra. Dura per un'ora

Molto probabilmente, hai una colica biliare (epatica). La ragione di queste pietre, che portano alla stagnazione della bile. Un forte stress, una festa festiva (speziata, grassa, alcolica), un lungo viaggio in auto su una strada rotta e una postura in pendenza (quando si lavano i pavimenti, il sesso o esercizi di stretching) possono provocare un attacco.

Ma forse di nuovo - un infarto miocardico, soprattutto se hai patologie cardiovascolari.

Cosa fare

Chiamare un medico, non rifiutare l'ospedalizzazione (i medici, molto probabilmente, insistono su di esso). Devi essere esaminato da un chirurgo, un gastroenterologo, un urologo. Assicurati di dire al tuo medico se prendi pillole anticoncezionali - possono causare un attacco ricorrente.

Escludere dalla dieta di cibi grassi e salati e pasticcini. Non mangiare entro 12 ore dopo un attacco. Prova a controllare il peso - se ci sono chili in più, inizia a sbarazzartene.

Cosa provi: disagio palpabile o dolore sordo, perdita di appetito.

Molto probabilmente, è discinesia biliare. Questa è una violazione della loro motilità. A causa di ciò, ci sono problemi con il flusso della bile nel duodeno, a seguito del quale l'intero processo di digestione viene confuso (prima di tutto, la digestione dei grassi).

Meno probabile, ma anche possibile - epatite acuta A o B, esacerbazione dell'epatite C cronica e persino cirrosi epatica. Soprattutto vale la pena pensarci, se uno dei sintomi è uno sgabello leggero.

Cosa fare

Andare immediatamente da un epatologo e da un gastroenterologo. Anche se sono confermati i peggiori sospetti, sarà comunque strettamente proibito di mangiare troppo (anche nei giorni festivi), la dieta deve essere una frazione, cinque o sei volte al giorno, piccole porzioni, non grassa, affumicato e speziati. E, ovviamente, senza alcol.

Mal di destra all'altezza della vita (3)

Cosa provi: un forte dolore al taglio che si estende fino all'addome inferiore, la regione dei genitali. Ha un flusso ondulatorio, poi si affievolisce, quindi si acuisce.

Molto probabilmente, hai una colica renale. La ragione di ciò può essere urolitiasi, ureter bend, infiammazione. Fai attenzione a perdere peso. Eccessiva magrezza - uno dei provocatori dell'omissione dei reni nelle donne nullipare. C'è una mancanza di grasso retroperitoneale che aiuta gli organi a rimanere sul posto.

Sintomi simili si manifestano come infiammazione delle ovaie (adnexite), osteocondrosi (specialmente se il dolore restituisce) e appendicite.

Cosa fare

Se hai già affrontato una situazione simile, prendi un antidolorifico o un farmaco che allevia gli spasmi. Assicurati di programmare una visita all'urologo il giorno successivo.

Il dolore è apparso per la prima volta? Stringendo i denti, senza prendere medicine, aspetta che arrivi l'ambulanza. Per una diagnosi accurata, iscriviti per un consulto con un ginecologo, un neurologo e un chirurgo.

Dolore all'ipocondrio sinistro (4)

Cosa provi: dolore doloroso, aumento di intensità nel tempo. A volte sembra che le cinghiate il busto. È accompagnata da nausea, dispepsia, gonfiore. Particolarmente brutto succede dopo l'assunzione di cibi grassi, alcol forte.

Molto probabilmente, è la pancreatite - acuta o cronica. Pancreas sofferente Distrugge il deflusso di succhi contenenti enzimi digestivi. Cominciano a influenzare non il cibo, ma l'organo stesso, portando alla sua distruzione.

Nel peggiore dei casi, sanguina con un'ulcera allo stomaco e / o un'ulcera duodenale.

Cosa fare

Inizia la tua dieta. Mangia piccoli pasti cinque a sei volte al giorno. Alcol sotto stretto divieto, senza burro e brodo ricco. Se i sintomi aumentano rapidamente, peggiora ogni minuto - chiamare un'ambulanza, è necessario un aiuto di emergenza da parte di un chirurgo.

Fa male la metà dell'addome (5)

Cosa senti: flatulenza, gonfiore addominale, vorticoso dolore a breve termine.

Molto probabilmente, hai mangiato. Lo stomaco, il fegato, l'intestino e il pancreas semplicemente non hanno fatto fronte al volume caricato - e ora i gas si muovono attraverso l'intestino, causando disagio.

Altre opzioni: dysbacteriosis (attendere se si è stati ammalati e hanno assunto antibiotici) o deficit di lattasi (prestare attenzione se i sintomi descritti non sono correlati al consumo di latticini).

Cosa fare

Vai alla farmacia più vicina e acquista farmaci che eliminano la flatulenza, enzimi che aiutano la digestione.

Fa male sotto l'ombelico (6)

Cosa provi: dolore randagio "da qualche parte qui". Accompagnato da distensione addominale e disturbi delle feci (alternando diarrea e stitichezza).

Molto probabilmente, hai la sindrome dell'intestino irritabile, che, in generale, non è considerata una malattia in sé, ma può essere un gran bottino per la vita. Può durare per anni e si manifesta in modi molto diversi: a volte nausea, poi diarrea, poi stitichezza. Molti medici sono inclini a credere che si tratti di un disturbo psicosomatico che si sviluppa sulla base della paura.

Gli stessi sintomi possono talvolta segnalare più infezioni virali o gastroduodenite.

Cosa fare

Se la temperatura aumenta, inizia il vomito, chiama immediatamente 03, prendi i chelanti che aiutano a rimuovere le sostanze tossiche dal corpo, bevi di più. E se non ci sono vomito e temperatura, leggere le informazioni nella pagina successiva.

Fa male il fondo dell'addome - nel mezzo, a sinistra oa destra (7)

Cosa provi: tirando il dolore.

Molto probabilmente, questa è un'infiammazione delle appendici. Ma forse solo stitichezza sullo sfondo della sindrome dell'intestino irritabile. Altre opzioni: endometriosi, cistite o gravidanza ectopica.

Cosa fare

Sentiti libero di iniziare con una visita dal ginecologo. E - in ogni caso - mai, in ogni caso, non automedicare.

Pillole per la digestione: quando bere gli enzimi?

Gli enzimi (sono enzimi, sono anche un antipasto, se si passa dal latino al greco o al russo) sono proteine ​​che accelerano il flusso di reazioni biochimiche nel corpo. Quest'ultimo, con la partecipazione di enzimi, ci fornisce energia per la vita e per la sintesi delle cellule. Senza questo, la vita è praticamente impossibile. E la digestione in particolare.

Gli enzimi sono prodotti sia dal corpo stesso - per esempio, dallo stomaco, dal pancreas o dalle piccole cellule intestinali - e dai microrganismi che abitano l'intestino e altri organi.

In totale, più di 20 enzimi sono coinvolti nel processo digestivo. Molti di loro iniziano a lavorare solo in presenza di partner - coenzimi (di solito queste sono vitamine e sostanze minerali che provengono dal cibo).

Gli enzimi sono sostanze molto instabili: si rompono. Pertanto, una certa acidità e temperatura sono importanti per loro (questo è il motivo per cui, a proposito, la maggior parte delle persone ha un appetito alle alte temperature).

Quando mangi molto grasso, piccante, affumicato, salato, cambi l'acidità. E se si consuma cibo sano, ma in quantità insalubri, allora la dose standard di enzimi non è sufficiente per la sua digestione. Pubblicità per questo caso suggerisce di ottenere ulteriori enzimi dalle pillole.

Ma il dott. Yakusheva avverte: "L'assunzione regolare di enzimi è necessaria se ci sono malattie croniche del pancreas. Di tanto in tanto si può prendere loro di aiutare la digestione in infezione intestinale acuta o l'eccesso di cibo... Ma se avete bisogno di compresse significa continuamente che la vostra dieta è significativamente compromessa, e il corpo è già un fallimento. Cioè, è tempo di vedere un dottore. "

Che cosa succede se una settimana ha un mal di testa

Il mal di testa dolorante, palpitante, monotono, a volte non scompare per settimane e diventa abituale. Come essere una persona che ha qualche mal di testa? È necessario comprendere le cause del disagio e ricevere un trattamento.

Cause di mal di testa prolungato

Prima di tutto, va notato che il mal di testa regolare compare in una persona se sviluppa un tumore cerebrale maligno.

Gli specialisti distinguono diversi tipi di cefalea (mal di testa), che si manifesta per un lungo periodo di tempo:

  • Vascolare. Con un aumento o diminuzione della pressione sanguigna.
  • Nervoso. Causato da stress, stanchezza psicologica.
  • Il dolore dello stress. Accompagnato dal dolore nella colonna cervicale.
  • Toxic. Provocato da cibo, droga, intossicazione da alcol.
  • Infettiva. Si manifesta con meningite, encefalite, a volte accompagnata da raffreddore, influenza, mal di gola.

Provocano mal di testa a lunga durata con ferite alla testa, al collo e alla commozione cerebrale. Inoltre, il disagio può apparire non solo immediatamente dopo la lesione, ma anche dopo un certo periodo di tempo dopo il recupero: in un mese, un anno.

Se il paziente ha mal di testa per il terzo giorno, non bisogna dimenticare una condizione patologica come un aumento della pressione intracranica.

Caratteristiche della sindrome del dolore

La natura del mal di testa si manifesta a seconda della causa del disagio. Non è sufficiente dire al medico che hai mal di testa per una settimana, devi anche descrivere i tuoi sentimenti in dettaglio. Per lungo tempo il dolore accompagna:

  • Emicrania. C'è una natura pulsante di dolore che può diventare fastidiosa. Non è solo la testa che fa male, i ritorni di fiamma danno all'orecchio, agli occhi, alla mascella. La durata dell'attacco - fino a due giorni.
  • Dolori a grappolo - bruciore, acuto, parossistico. Sensazioni spiacevoli coprono una parte della testa, gli occhi, gli zigomi. L'attacco dura 15-30 minuti e passa. Quindi appare di nuovo lo stesso giorno. Gli episodi di dolore del cluster durano da due settimane a quattro mesi.
  • Meningite. Il picco di dolore nella meningite si raggiunge quando la temperatura sale a 40 gradi. Il danno alle meningi provoca un dolore acuto insopportabile. Sensazioni dolorose afferrano l'intera testa, gradualmente appare una sensazione di distensione (come se la testa esplodesse).
  • Encefalite. La malattia è accompagnata da un prolungato intenso mal di testa inarcato, natura opprimente. Le sensazioni spiacevoli non passano dopo un sogno, amplificano in movimento.
  • Aumento della pressione sanguigna Certo, puoi identificare la malattia misurando la pressione con un tonometro. Ma cosa succede se questo dispositivo non è a portata di mano? È possibile sospettare lo sviluppo di ipertensione arteriosa se il paziente ha un mal di testa nella parte posteriore della testa per il secondo giorno. Allo stesso tempo, le sensazioni sgradevoli sono simili a quelle che una persona prova durante l'emicrania: pulsazione, febbre, distensione. Potresti sentire la pelle d'oca che corre lungo la nuca, sul collo.
  • L'abbassamento della pressione sanguigna è accompagnato da un dolore sordo, opprimente e doloroso nella regione frontale e parietale della testa. Il disagio si verifica dopo un pelo, copre gradualmente l'intera testa.
  • I dolori da stress di solito compaiono da due lati della testa, hanno un moderato carattere di spremitura. Non c'è pulsazione, quando lo spostamento del disagio aumenta leggermente.

Dolore con avvelenamento

Il mal di testa prolungato si verifica se una persona è esposta ad avvelenamento da droghe - per lungo tempo assumendo un determinato farmaco che causa disagio. La natura specifica del dolore dipende dalla causa dell'avvelenamento:

  • L'avvelenamento da piombo provoca l'esasperazione del dolore cronico che si ripercuote a intermittenza su tutta la testa.
  • Con l'inalazione regolare dei vapori di benzina, c'è dolore doloroso in diverse aree della testa, cambiando spesso la sua posizione.
  • Se il disagio è causato da intossicazione alimentare, costipazione, il dolore è inespresso, di natura opaca e diffuso diffusamente in tutta la testa.

Fattori psicologici

Già un mal di testa settimana, cosa potrebbe essere? Se si escludono lesioni, malattie infettive, il dolore può essere di natura psicologica. Con questo tipo di disagio, si notano dolori pulsanti e pulsanti in uno o due punti della testa, a volte con una sensazione di pienezza.

Come eliminare il dolore?

Cosa fare se il mal di testa non passa anche dopo le pillole? Quando il disagio è causato da ipertensione, le seguenti attività sono accettabili a casa:

  • Misurazione della pressione arteriosa utilizzando un monitor automatico della pressione sanguigna.
  • I pazienti ipertesi che sono stati diagnosticati possono prendere i farmaci prescritti dal medico prima.
  • Se la pressione sanguigna è aumentata in una persona per la prima volta e il paziente avverte dolore per diversi giorni, può assumere un antispastico (No silo, Drotaverina).

Se la causa del dolore è l'avvelenamento, la tossicità corporea dovrebbe essere ridotta:

  • Per smettere di prendere una droga tossica.
  • Bere carbone attivo - 1 compressa per 10 kg di peso umano (non più di 15 compresse al giorno).
  • Quando l'intossicazione alimentare - lavare lo stomaco, dopo aver bevuto una grande quantità di acqua.
  • Bevi Aspirina per assottigliare il sangue e alleviare il dolore.

Nonostante le attività e le medicine assunte, il mal di testa non va ancora via? È indispensabile eliminare la fonte di intossicazione, ad esempio, per ventilare costantemente la stanza o installare un depuratore d'aria se le finestre dell'appartamento si affacciano su una strada trafficata.

I pazienti che soffrono periodicamente di emicrania, dolore al cluster, sanno che l'assunzione di farmaci può non portare sollievo. Riduce il disagio:

  • Testa avvolgente stretta, puoi usare una sciarpa, un canovaccio, una sciarpa di lana.
  • Riposo completo: è preferibile dormire almeno 10 ore in assoluto silenzio.
  • Dormire in una stanza senza fonti di luce. Con un tale riposo, la produzione di ormoni del sonno è normalizzata, una persona si riprende più velocemente.

Non riesci a dormire? Chiedi alla tua famiglia di non fare rumore, evitare suoni forti, luce intensa. Questa regola si applica anche quando una persona ha disagio a causa di un raffreddore. Inoltre, il dolore può essere alleviato se:

  • Bere molto: succo di frutta, camomilla, tè nero con lamponi, miele.
  • Prendi antipiretici: paracetamolo, ibufen.
  • Rispettare il riposo a letto.
  • Non guardare la TV, non giocare sul computer.
  • Dormi molto

Non appena il paziente inizia a riprendersi, il mal di testa diminuirà.

Come evitare complicazioni dopo un trauma cranico o gli effetti dello stress?

Dopo una commozione cerebrale, un mal di testa soffre, vola mosche davanti ai tuoi occhi per diversi giorni, una sensazione di estrema stanchezza apparso? È necessario estendere il periodo di riabilitazione:

  • Sdraiati sul letto, solo alzati in bagno.
  • Osservare la modalità silenzio: non ascoltare la musica in cuffia, escludere l'apparizione di suoni forti.
  • Non giocare ai giochi per computer, abbandonare completamente l'uso dei gadget: telefono, e-book.
  • Non leggere libri, giornali.
  • Evita scandali, prove di forza, shock nervosi.

Se le sensazioni spiacevoli nella testa sono causate da uno shock nervoso, si dovrebbe anche normalizzare il proprio stato psico-emotivo.

  • Bevi il tè con la menta, la melissa.
  • Prendi un sedativo: estrai Valeriana, Glicina, Sedavit.
  • Fai un massaggio rilassante alla testa.
  • Riposati attivamente: fai escursioni, visita un museo, vai in bicicletta, fai una nuotata in piscina o vai a una lezione di yoga.
  • Tirare indietro dai problemi dell'ufficio.
  • Costruisci relazioni familiari.

Puoi trovare un'attività di tuo gradimento, un hobby che ti affascinerà e ti aiuterà a dimenticare i problemi. A volte, per sbarazzarsi di un mal di testa nervoso, è necessario contattare uno psicologo o uno psicoterapeuta.

Tattiche per il mal di testa cronico

Hai mal di testa per 4 giorni? Il dolore cambia continuamente il carattere, poi la fronte dolorante, poi brucia la parte posteriore della testa? Analgin e Sumamigren non aiutano e le compresse fredde aumentano solo il disagio?

Quando a casa è impossibile liberarsi del disagio, dovresti consultare un medico. Altri motivi per le cure mediche di emergenza:

  • In precedenza, il dolore di questa natura del paziente non è disturbato.
  • Non molto tempo fa, a un paziente è stata diagnosticata una commozione cerebrale.
  • Ci sono stati moderati dolori quotidiani al mattino, passando per la sera.
  • Il disagio è accompagnato da dolore acuto negli occhi, dietro l'orecchio, intorpidimento degli arti, disturbi della parola, visione.
  • Si sospetta un attacco di emicrania, ma dopo tre giorni non va via, le pillole non aiutano a far fronte a sensazioni spiacevoli.
  • Il paziente ha la febbre alta e non scappa con farmaci antipiretici.
  • Un uomo cade, perde conoscenza.
  • Ogni giorno il dolore si sta rafforzando.

Va notato separatamente che non puoi fare:

  • Bere una a una pillole per il dolore.
  • Sopprimere il disagio con l'alcol.
  • Fai una diagnosi da solo e inizia il trattamento con potenti farmaci, tranquillanti.
  • Cercando di liberarsi del dolore in modo radicale: andare al bagno, tuffarsi nel buco nel ghiaccio.

Attenzione! Tali malattie come la meningite, l'encefalite sono trattate solo in ospedale. Una diagnosi esatta può dottore. In caso di sindrome da dolore atipico, assicurati di chiamare un'ambulanza.

Metodi tradizionali di trattamento

Quando una settimana ha un mal di testa e non c'è la possibilità di consultare un medico, è possibile alleviare la condizione con l'aiuto di semplici procedure. A un certo momento rimuove il disagio:

  • Pediluvio caldo.
  • Doccia contraria
  • Auto-massaggio del collo e della testa.
  • Digitopressione.
  • Utilizzare impacchi caldi o freddi.
  • Lozioni con ingredienti naturali: patate grattugiate, poltiglia di zucca, foglie di cavolo, bardana.
  • Aromaterapia (può essere utilizzata per l'inalazione di olio dell'albero del tè, limone, valeriana, alloro, menta, lavanda).
  • Brodi con erbe medicinali: origano, salice, camomilla, menta piperita.

Ricordate! Il trattamento domiciliare non è una panacea. Questa è solo una soluzione temporanea che può essere utilizzata quando non è possibile ricevere assistenza medica.

prevenzione

Guarda la tua dieta, mal di testa prolungato si verificano nei pazienti che abusano di bevande contenenti caffeina, cioccolato, mangiare un sacco di prodotti sintetici, spezie contenenti glutammato monosodico.

Dosa carichi fisici e intellettuali. Anche le persone assolutamente sane "bruciano" sul lavoro, si rifiutano di riposare, comunicare con gli amici e il tempo libero culturale.

Quei pazienti che non possono organizzare un regime quotidiano hanno mal di testa da molto tempo, vanno a letto tardi e si alzano per cena. Normalizza la tua routine quotidiana, riposati, sottoporti regolarmente a esami medici e il disagio non ti disturberà.