Cause di dolore al collo

Sclerosi

Il mal di testa è uno dei reclami più frequenti che si verificano nella popolazione. Facendo riferimento a qualsiasi sensazione spiacevole che si verifica nella zona dalle sopracciglia alla nuca. Il mal di testa occipitale è descritto dai pazienti come pressanti e scoppiati. Può essere acuto o cronico, unilaterale o bilaterale, accompagnato da sensazioni di bruciore, palpitazione, intorpidimento. Qualcuno incontra questi sintomi solo occasionalmente e qualcuno soffre di questo disturbo da anni. È tutto serio o può essere sopportato? La maggior parte delle persone afflitte lo considerano, salvandosi ancora una volta come una pillola per il mal di testa.

Un leggero dolore nel corpo umano, e la parte occipitale, non è un'eccezione, indicando la presenza di processi patologici. L'autotrattamento in questo caso non è efficace e inaccettabile.

  1. Tensione al mal di testa
  2. Osteocondrosi cervicale.
  3. Ipertensione.

Tra le cause più rare vi sono il dolore dovuto a lesioni organiche cerebrali (lesioni craniocerebrali e loro complicazioni, meningite, lesioni cerebrali), emorragie subaracnoidee, malocclusione.

Mal di testa da tensione

Il 70% di tutti i mal di testa sono mal di testa da stress. Allo stesso tempo, i muscoli dell'occipite sono spasionati, che a loro volta possono essere fonte di dolore. I muscoli tirano il tendine aponeurosi del cranio, a cui sono attaccati i muscoli della fronte e delle tempie. Pertanto, il dolore può diffondersi alle tempie e all'area della fronte.

Un mal di testa da tensione è solitamente causato da una lunga permanenza in una posizione, in una posizione scomoda, con un piccolo numero di movimenti, ad esempio, quando si lavora al computer. Gli stati stressanti e la depressione lo portano. Certe espressioni facciali e movimenti possono anche causare questo tipo di mal di testa - questo costante strizzando gli occhi, masticando gomma e lunghe risate. Allo stesso tempo non ci sono nausea e vomito, nessuna visione e disturbi del linguaggio. Tali mal di testa di solito si intensificano la sera. Il sollievo viene dopo aver massaggiato la regione occipitale. Analgesici, fisioterapia e farmaci che migliorano la circolazione cerebrale vengono utilizzati anche per il trattamento. È necessario monitorare la postura, fare pause di lavoro e condurre uno stile di vita mobile.

Osteocondrosi cervicale

Questa malattia è anche molto comune, si verifica nelle persone dopo i 40 anni, così come negli scolari più grandi e negli studenti che trascorrono molto tempo sui computer. Il dolore in questo caso si verifica a causa della compressione delle radici spinali o con mobilità limitata del rachide cervicale. Quando le radici sono schiacciate, il dolore è acuto, il tiro attraverso, dando agli occhi, l'area dell'orecchio, può essere unilaterale o bilaterale, può essere accompagnato da intorpidimento nella parte posteriore della testa e delle mani.

Oltre alle radici nervose, possono essere colpite anche le arterie vertebrali. Attraverso due arterie vertebrali, si verifica fino al 35% del flusso di sangue al cervello. Con il loro spasmo, si verifica il dolore parossistico o persistente. È accompagnato da vertigini, soprattutto quando si cambiano la posizione della testa e del corpo, il rumore nella testa e nelle orecchie, i disturbi della vista. Per la diagnosi di questa condizione, vengono utilizzate radiografia e risonanza magnetica del rachide cervicale e ultrasuoni dei vasi cervicali. Per il trattamento della riacutizzazione è necessario riposare a letto. Vengono usati antinfiammatori e antidolorifici, antispasmodici e sedativi. Uso esterno di antidolorifici e unguento per il riscaldamento. Dopo l'arresto delle esacerbazioni, sono raccomandati massaggi, fisioterapia, esercizi terapeutici e fangoterapia.

ipertensione arteriosa

Si tratta di un aumento della pressione sanguigna dovuto a cambiamenti organici nei vasi (aterosclerosi, malattia coronarica) o se esposti a fattori esterni (stress, cambiamenti nella pressione atmosferica). Questa condizione potrebbe non mostrare alcun sintomo ed essere rilevata per caso. Ma nella maggior parte dei casi, l'ipertensione arteriosa si manifesta con un dolore pressante, arcuato nella parte posteriore della testa, che si verifica più spesso al mattino, vertigini, "mosche" tremolanti davanti agli occhi, battito cardiaco accelerato. La pressione normale è 120 80 mm Hg. Il trattamento con pressione elevata deve essere prescritto da un medico, poiché dipende dalla causa della malattia, dall'età del paziente e dalle malattie concomitanti. L'ipertensione di nuova diagnosi è un'indicazione per l'ospedalizzazione per lo studio approfondito e la selezione della terapia. Vale la pena prendere sul serio e seguire rigorosamente le prescrizioni di un medico, poiché l'ipertensione non trattata è sempre un rischio di sviluppare infarti, ictus e vari disturbi del ritmo.

Danno cerebrale organico

Se un mal di testa nella parte posteriore della testa è combinato con torcicollo e febbre alta, può essere sospettata la meningite. Quando si osserva anche fotofobia, eruzione cutanea, convulsioni. La meningite può portare alla morte se non si cerca assistenza medica al momento.

Nel caso di tumori voluminosi del cervello (tumori, cisti), il mal di testa di solito viene disturbato al mattino, accompagnato da nausea e vomito. La localizzazione del dolore corrisponde fondamentalmente sempre alla sua posizione nel tessuto cerebrale.

Mal di testa dopo lesione cerebrale traumatica. Le lesioni alla regione occipitale sono pericolose perché possono portare alla formazione di ematomi che comprimono il cervello. Questo può portare al suo gonfiore e alla sua morte. Pertanto, subito dopo l'infortunio, è necessario contattare un traumatologo, soprattutto se compaiono sintomi quali nausea, vomito e vertigini.

Altre cause del dolore alla nuca

Emorragia subaracnoidea si verifica a causa di rottura di aneurisma dei vasi cerebrali o trauma cranico, manifestata da improvvisa mal di testa pulsante, spesso a partire dal collo, alterata coscienza, nausea, vomito, movimento alterato, muscoli rigidi dei muscoli occipitali del paziente non può raggiungere il collo al collo). Questo tipo di ictus, quindi, richiede un ricovero immediato. Nella diagnostica, il "gold standard" è la tomografia computerizzata.

Malocclusione e dolore nella parte posteriore della testa

Allo stesso tempo, l'attività dell'articolazione temporomandibolare viene disturbata, che si manifesta facendo clic su di esso, dolore nell'orecchio, area parotidea, aree parietale e occipitale. La maggior parte del dolore è a senso unico.

7 ragioni per cui hai dolore nella parte posteriore della testa

Ci sono alcune situazioni in cui l'aspetto del dolore nella parte posteriore della testa non si riferisce ai sintomi di una malattia grave. La causa è a volte lo stress, la fame, il fumo e la caffeina. In altri casi, il dolore acuto ha sempre una serie di ragioni, che sono molto importanti da stabilire.

L'emergere di tale innocuo, a prima vista, il dolore parla più spesso di patologia vascolare, neurologica, spesso in questo stato della malattia della colonna vertebrale.

Osteocondrosi cervicale

Molto spesso, i medici fanno questa diagnosi. Tale termine in medicina parla della distruzione dei dischi, la cui posizione si trova nella regione cervicale. I dolori diventano frequenti. Oltre all'occipite, ci sono dolori temporali nel collo stesso. L'inclinazione della testa causa un forte aumento del sintomo del dolore.

I disturbi visivi diventano gli inevitabili compagni di questa malattia, prima che si notino gli occhi, l'aspetto di un velo o di una doppia visione. Condizione di peggioramento e emicrania del collo, il dolore non è solo la schiena, ma anche i lati della testa.

malattia ipertonica

Un forte dolore arcuato nel segmento posteriore della testa indica un attacco ipertensivo. Al mattino, i sintomi sono più pronunciati. La condizione generale peggiora, la debolezza appare, le palpitazioni diventano più frequenti. I sintomi più comuni includono una "pesantezza" nella testa e vertigini. La condizione migliora dopo vomito improvviso.

Alta pressione intracranica

La sindrome del dolore può coprire l'intera testa e può essere osservata solo nella parte posteriore della testa. Scoppiare il dolore rende quasi impossibile percepire suoni forti, la luce intensa diventa spiacevole. Il dolore non diminuisce anche se c'è un leggero vomito. C'è dolore in alcuni casi nel bulbo oculare.

Miosite cervicale

Questo concetto implica l'infiammazione dei muscoli della regione cervicale. Fare malesseri non è così difficile come potrebbe sembrare. Qualsiasi lesione ricevuta porta al dolore, una posizione lunga del collo in una posizione scomoda è accompagnata da dolore, ma l'infiammazione è la causa più comune.

I movimenti affilati della testa rendono il dolore più forte. A poco a poco, il dolore passa dal collo alla parte posteriore della testa, si sente nella zona della spalla, meno spesso nella regione interscapolare.

Miogeloz

Nella regione cervicale, la circolazione muscolare è compromessa. Questo porta a sigilli che causano dolore nella parte posteriore della testa. Vi sono forti capogiri.

nevralgia

Un tipo simile di nevralgia appare a causa di grave ipotermia. Spesso il dolore è semplicemente impossibile da sopportare. La natura del dolore sparando, bruciando. Il dolore caldo passa nella regione cervicale, colpisce le orecchie, c'è disagio nella mascella inferiore. Tossire o girare la testa peggiora drammaticamente la condizione. L'abbandono della malattia rende la pelle nella parte posteriore della testa molto sensibile.

Dolore vascolare

All'interno del cranio stesso, sulla sua superficie, ci sono arterie. Quando spasmo, c'è un dolore lancinante che può spostarsi dalla parte posteriore della testa alla fronte. In uno stato silenzioso, il dolore non è quasi evidente, ma aumenta notevolmente a causa dei carichi. La difficoltà del deflusso del sangue è accompagnata da un dolore sordo, sensazione di pesantezza nella testa. Al mattino può esserci gonfiore delle palpebre inferiori.

Trattamento del dolore nella parte posteriore della testa

Prescrivere il trattamento senza un esame completo e un attento esame delle cause alla radice è inaccettabile. L'aspetto di qualsiasi sintomo che porta al dolore al collo richiede l'attenzione del terapeuta e di altri specialisti ristretti.

Se l'esame programmato non ha portato all'identificazione di gravi patologie, puoi applicare:

  • Massaggio terapeutico Lo sfregamento leggero aiuta a ridurre il dolore. Quando viene effettuata una diagnosi accurata, un massaggio di uno specifico gruppo muscolare può produrre un risultato sorprendente. La tecnica corretta di tutti i movimenti è eseguita esclusivamente da un professionista. Un corso di due mesi è sufficiente per mantenere una buona salute.
  • Esercizio terapeutico L'elenco degli esercizi necessari dovrebbe essere fatto in modo che tutti i legamenti e i muscoli doloranti vengano scaricati al massimo. La circolazione del sangue dopo l'esercizio eseguito aumenta, il che dà un buon risultato.
  • Fisioterapia. Per tutte le precedenti cause di dolore, magnetoterapia, ultrasuoni o laser, l'elettroforesi è anche efficace.
  • Terapia manuale Tale tecnica è completamente diversa dal massaggio terapeutico, ma la sua attuazione avviene solo con l'aiuto di un medico. Metodo efficace in caso di osteocondrosi, nevralgia, dolore professionale.
  • Agopuntura. Questo metodo di trattamento aiuta a manifestare i sintomi della nevralgia, osteocondrosi, se la causa era lo stress. La digitopressione è diretta all'area dolente direttamente sulla superficie della pelle stessa.
  • Modalità. Mantenere un buon stile di vita sostituisce altri modi possibili per trattare il mal di schiena.

Metodi tradizionali di trattamento del dolore al collo

Per curare la malattia in casa non è del tutto possibile, ma al momento di migliorare la condizione è abbastanza capace. Lo stress in questo caso è considerato un'eccezione. Secondo la raccomandazione del medico, l'uso di sedativi sarà pienamente giustificato.

Mal di testa nel collo e le sue cause

Qualsiasi dolore occipitale, sia lancinante, opaco e prolungato o improvviso, forte e sparo, porta una persona a disagio fisico ed emotivo. La causa del dolore nell'area dell'occipite, che non consente il completo rilassamento e le attività quotidiane, dovrebbe essere ricercata nelle patologie associate ai più importanti sistemi del corpo: nervoso, vascolare e vertebrale.

Perché fa male la parte posteriore della testa: cause del dolore e delle sue varietà

Nella maggior parte dei casi, l'insorgenza sistematica del dolore occipitale, o la sua presenza costante, segnala disturbi che si verificano nel sistema vascolare, nervoso o vertebrale, così come la formazione di tumori o ematomi in quest'area. Inoltre, un mal di testa nella parte posteriore della testa può essere innescato da fattori non patologici: dipendenza meteorologica, viaggio aereo, posizione scomoda durante il sonno, sovraccarico nervoso.

Forte mal di testa nella parte posteriore della testa

Grave dolore occipitale è la prova di processi infiammatori acuti in quest'area. Può svilupparsi in presenza delle seguenti patologie:

  • Nevralgia del nervo che si trova nella regione occipitale - intenso bruciore e dolore parossistico copre tutta la parte posteriore della testa e può diffondersi alla regione cervicale, i muscoli della parte superiore della schiena, le orecchie, la mandibola. Nella maggior parte dei casi, il dolore si sviluppa dal nervo infiammato.
  • Meningite - grave infezione è accompagnata da un mal di testa molto grave, compresa la parte occipitale. I sintomi di accompagnamento della malattia sono febbre, vomito, convulsioni e, nei casi più gravi, perdita di conoscenza.

Mal di testa nella nuca e nausea

Un frequente compagno di dolore occipitale è la nausea. Può presentarsi come sintomo concomitante di una delle seguenti malattie:

  • Commozione cerebrale e altre forme di trauma cranico - il dolore occipitale si verifica dopo un impatto traumatico sulle strutture cerebrali situate in quest'area. La formazione di ematomi, lividi di tessuto cerebrale o emorragie intracraniche crea pressione sui centri cerebrali, causando in tal modo nausea e altri sintomi spiacevoli.
  • Tumori localizzati nel collo - la patologia è caratterizzata da quasi nessun dolore sordo. La nausea in questi casi si verifica a causa della pressione del tumore sulla struttura cerebrale e degli effetti tossici delle cellule tumorali in crescita sul corpo.

Dolore palpitante alla nuca

Le principali cause di pulsazione nella parte posteriore della testa sono:

  • Ipertensione arteriosa - dolore pulsante, vertigini, doppia visione negli occhi si verificano sullo sfondo di un aumento della pressione sanguigna, quando il flusso sanguigno non può circolare liberamente attraverso i vasi del cervello.
  • Spasmi vascolari - nei casi di spasmo pronunciato di vasi situati nella parte posteriore della testa, una persona può avvertire pulsazioni di vari gradi di intensità. Il dolore lancinante si verifica nella parte posteriore della testa e si diffonde alle parti temporale e frontale della testa. In uno stato tranquillo, la pulsazione è moderata, con i movimenti aumenta.

Forte mal di testa nella nuca

Il verificarsi di un improvviso dolore acuto può essere dovuto ai seguenti motivi:

  • Miosite cervicale - un dolore acuto causato dall'infiammazione dei muscoli del collo. Un attacco doloroso aumenta con i movimenti di flessione, collo e braccia, in uno stato calmo diminuisce la sua intensità.
  • Emicrania cervicale - manifestata sotto forma di dolore unilaterale acuto al collo, spesso una conseguenza dell'osteocondrosi cervicale. Il dolore è accompagnato da vertigini, nausea, disturbi visivi e altri segni di normale emicrania.
  • L'emorragia subaracnoidea è una delle più pericolose e rare varietà di ictus, caratterizzata dalla comparsa di un improvviso dolore occipitale acuto e dalla sua successiva diffusione ad altre parti della testa. Con questa patologia, è importante ricevere assistenza medica il prima possibile per salvare la vita del paziente.

Mal di testa costante nella parte posteriore della testa

La causa dei dolori occipitali che si prolungano o permanono e sono accompagnati da altri sintomi spiacevoli, possono essere:

  • Osteocondrosi cervicale - sotto l'influenza di età, lesioni o durante lunghi periodi di lavoro in una posizione stazionaria nel sistema vertebrale, iniziano i cambiamenti patologici nei tessuti dei dischi intervertebrali. Di conseguenza, il paziente sta quasi sempre subendo rigidità al collo e alle spalle, mal di testa sordo, localizzato nella parte posteriore della testa.
  • Spondilosi cervicale - escrescenze ossee che si verificano sulle vertebre sotto l'influenza di età o fattori professionali, riducono la mobilità del collo e comprimono i vasi sanguigni, che impediscono in modo significativo la circolazione del sangue attraverso di essi. Di conseguenza, il paziente avverte costantemente un forte mal di testa nella parte posteriore della testa, che aumenta anche con un leggero sforzo fisico.

Dolore al collo e vertigini

Un mal di testa nella parte posteriore della testa si manifesta raramente senza segni concomitanti. Abbastanza spesso, è accompagnato da vertigini, che possono indicare la presenza delle seguenti malattie:

  • Osteocondrosi cervicale - il dolore occipitale è quasi sempre presente, e con flessione e movimenti attivi della testa e del collo, è accompagnato da vertigini. La causa dello sviluppo di questo sintomo è una violazione dell'afflusso di sangue al cervello causato dalla spremitura dei vasi sanguigni in punti di deformazione delle vertebre cervicali.
  • Ipertensione arteriosa - le vertigini agiscono come un sintomo concomitante sullo sfondo di un dolore pulsante e arcuato nella parte posteriore della testa.
  • Miogeloz cervicale - una malattia in cui il flusso sanguigno nei muscoli del collo è disturbato e come risultato, si verificano i sigilli. I sintomi della patologia sono dolore al collo, al collo e alle spalle, vertigini prolungati, rigidità dei movimenti.

Spara sulla nuca

Grave dolore parossistico insito nella nevralgia dei nervi occipitali, spesso definito "tiro". Può verificarsi dopo l'ipotermia, essere in correnti d'aria, esacerbazione dello stadio cronico dell'osteocondrosi. La sindrome del dolore aumenta con i movimenti del collo e della testa, a causa dei quali le condizioni del paziente sono notevolmente aggravate.

Preme la testa

Le cause del dolore pressorio persistente o parossistico localizzato nella parte posteriore della testa sono:

  • I dolori della tensione - compaiono durante il superlavoro mentale, prolungato soggiorno in una posizione scomoda, la presenza di situazioni stressanti frequenti e un aumento della pressione sanguigna di conseguenza. L'insorgenza di dolore da stress è spesso associata a un fattore professionale. Quindi, il disagio è osservato nelle persone che lavorano in posizione seduta: autisti, operatori PC, impiegati.
  • L'ipertensione intracranica è caratterizzata da dolore pressorio parossistico che può coprire sia l'intera testa che una parte separata di esso (ad esempio, la parte posteriore della testa). Oltre alla sensazione di pressione sulla parte posteriore della testa, il paziente sperimenta nausea, può sperimentare vomito, vertigini, una serie di disturbi visivi e psico-emotivi e convulsioni delle estremità.

Cosa fare se il retro della testa fa male: diagnosi e trattamento

Il mal di testa sistematicamente manifestato nella parte posteriore della testa è un sintomo di una malattia. Prima di iniziare il trattamento, dovresti essere esaminato da specialisti specializzati per determinare la causa dell'insorgenza di segni patologici. Dopo l'esame iniziale da parte di un medico, una persona che soffre di dolore occipitale può essere assegnata ai seguenti tipi di ricerca:

  • esame da parte di un neurologo, vertebrologo o oncologo secondo le indicazioni;
  • esame del sistema vertebrale mediante raggi X, TC o RM;
  • valutazione dello stato vascolare mediante un encefalogramma.

Dopo aver passato la ricerca al paziente, a seconda della diagnosi, si possono raccomandare i seguenti trattamenti:

  1. Terapia farmacologica - prescritta in caso di processi infiammatori acuti o esacerbazione di malattie croniche. Con ipertensione o malattie vascolari, al paziente vengono prescritti farmaci che normalizzano la condizione dei vasi sanguigni e migliorano il flusso sanguigno. Per l'infiammazione delle terminazioni nervose o delle infezioni acute, è necessario assumere antinfiammatori e antidolorifici, nei casi gravi - antibiotici.
  2. Fisioterapia - sessioni di magnetoterapia, ecografia ed elettroforesi vengono prescritte dopo aver subito una terapia farmacologica per osteocondrosi, infiammazione dei nervi occipitali, miogelosi, spondilosi cervicale, ipertensione intracranica.
  3. L'allenamento fisico terapeutico è efficacemente usato per il trattamento dei dolori occipitali in caso di interruzione del sistema vertebrale, causata da esposizione traumatica o deformità legata all'età.
  4. La terapia manuale, l'agopuntura, l'osteopatia cranica, i rimedi tradizionali e altri metodi di medicina alternativa sono raccomandati per l'uso dopo una diagnosi chiara e la consultazione con lo specialista presente.

Se i dolori al collo si verificano regolarmente e l'assunzione di antidolorifici solleva solo temporaneamente la condizione, è necessario non solo vedere un medico e sottoporsi a un trattamento, ma anche cambiare lo stile di vita quotidiano, abbandonare le abitudini distruttive e bilanciare il tempo delle attività attive con ore di riposo.

Cause di mal di testa nella parte posteriore della testa

27 settembre 2017

Informazioni generali

Mal di testa accompagnano una persona per tutta la vita. Questo stato dice molto. Certamente, in primo luogo un mal di testa è considerato come un sintomo di qualche disturbo. Come la testa ci fa male e quando la pressione "salta", e quando la temperatura sale a causa di un raffreddore, un'infezione o un virus.

Tuttavia, non tutti sanno che quando la parte posteriore della testa (il collo) fa male, questo spesso indica lo sviluppo di patologie nel sistema vascolare del corpo. Inoltre, potrebbe sembrare che sia il mal di testa che fa male, ma in realtà il problema è nella regione cervicale. In ogni caso, se sei tormentato da un dolore grave e persistente, allora non dovresti lasciarlo correre libero e di nuovo sfuggire alla pillola Aspirina, Analgin o Citramone.

Il corpo umano è un meccanismo complesso che è progettato in modo che in caso di qualsiasi guasto nel suo lavoro, invia segnali che hai solo bisogno di rispondere in tempo e agire. Pertanto, quando hai mal di testa, è sicuramente una buona ragione per pensare a cosa potrebbe essere sbagliato nella tua salute e consultare un medico che troverà la causa della malattia e ti aiuterà a trovare un trattamento efficace.

Cause di mal di testa nella parte posteriore della testa

Cosa causa forte mal di testa nella parte posteriore della testa? Cosa fare se il dolore diventava compagni costanti dell'uomo? Qual è il trattamento del mal di testa nella parte posteriore della testa per scegliere, una volta per tutte dimenticare questo problema? Cercheremo di dare risposte a queste domande in questo materiale, e prima parleremo di alcuni punti comuni.

Ad esempio, lo sapevate che il cervello umano non è suscettibile al dolore, perché non ci sono recettori del dolore nei suoi tessuti nervosi. Pertanto, quando sentiamo dolore, questo significa che per qualche ragione, una delle nove aree sensibili (mucosa, muscoli, seni nasali, vene, nervi, occhi, tessuto sottocutaneo, periostio del cranio, arterie) "soffre" testa.

Oggi i medici conoscono più di una dozzina di cause di mal di testa. E tra loro ci sono entrambi completamente innocui e veramente pericolosi per la vita e la salute umana. Pertanto, è molto importante cercare aiuto da uno specialista nel tempo, che sarà in grado di fare una diagnosi sulla base dei sintomi del paziente per il dolore e la ricerca neurologica.

Ci sono due gruppi principali di mal di testa:

  • dolori primari, che sono caratterizzati da sintomi specifici. Ad esempio, quando l'emicrania di una persona è malata, soffre anche di un forte dolore palpitante nella parte posteriore della testa, sul lato sinistro o sul lato destro del cranio;
  • dolore secondario, cioè quelli causati da patologie di vario tipo, ad esempio cervicogenico (a causa di anomalie dei muscoli del collo) o mal di testa abuzo (a causa di farmaci antidolorifici).

Tipi di mal di testa:

  • L'emicrania è una malattia neurologica (non associata a pressione arteriosa o intracranica, traumi, tumori, glaucoma), in cui una persona soffre di attacchi sintomatici o costanti di una cefalea pulsante lancinante, localizzata, come di solito in qualsiasi area del cranio. Un attacco di emicrania è accompagnato da nausea, vertigini, intolleranza agli odori o ai suoni, fotosensibilità, una sensazione di macchie di colore tremulo, mosche o nebbia negli occhi. Le cause dell'emicrania possono essere congenite (aumento dell'attività del tronco cerebrale, mutazione del gene del diciannovesimo cromosoma, patologie delle funzioni contrattili delle arterie), nonché acquisite (insufficienza ormonale, dipendenze alimentari);
  • Il mal di testa da tensione (un altro nome: stress da dolore, abbreviato in HDN) - è un attacco di dolore pressante nella fronte, negli occhi e nelle tempie. Spesso con l'HDN, il dolore dà alle spalle, così come al collo, vi è la sensazione di un cerchio pressante intorno alla testa, una persona che rapidamente si sovrappone, può perdere l'appetito e sentire un nodo in gola. Questo tipo di dolore è una causa comune di pelle d'oca;
  • Horton, fascio o dolore del cluster, attacchi di cui sono caratteristici gli uomini di età compresa tra 20 e 40 anni. Il sintomo principale di questa condizione è il dolore noioso, in cui una persona avverte una sensazione di bruciore in un lato della testa, così come nell'occhio, nelle tempie e nella fronte;
  • dolori di natura inorganica, che includono mal di testa da ipotermia, orgasmica (associata all'eccitazione sessuale), fisica (tosse, dopo esercizio fisico, inclinazione, starnuti e così via), idiopatica;
  • dolori organici, che includono dolori post-traumatici (acuti, cronici) e traumatici, nonché dolore dovuto a malattie vascolari e cerebrali (arterite temporale, tumori cerebrali);
  • mal di testa provocati da malattie infettive, in cui il paziente avverte dolore doloroso, opaco o arcuato associato a perdita di coordinazione, vertigini, depressione di coscienza e nausea;
  • mal di testa causato da qualsiasi sostanza, ad esempio, droghe (l'inizio del farmaco o viceversa, la sua cancellazione), composti chimici, alcol, fumo di tabacco, e così via;
  • mal di testa causati da patologie di vasi sanguigni del cervello, occhi, cranio, cavità nasale e orale, denti e lesioni intracraniche cervicali, non vascolari, alterata omeostasi;
  • mal di testa che accompagna la malattia mentale;
  • mal di testa con aumento o diminuzione della pressione arteriosa o intracranica associata a malattie della colonna vertebrale, così come la struttura del cranio. Secondo le statistiche, ogni quarta persona soffre di cadute nella pressione arteriosa o nella pressione sanguigna. Mal di testa, palpitante, una sensazione di pienezza, nausea - questo è un compagno costante di ipertensione. Sotto pressione ridotta, vale a dire con l'ipotensione, la persona si sente anche un mal di testa, il corpo sembra dolere, appaiono debolezza e sonnolenza.

Molti sono interessati alla risposta alla domanda su quanta pressione, se la parte posteriore della testa fa male. È interessante notare che anche gli esperti non danno una risposta inequivocabile alla domanda, qual è la pressione. Tutto è puramente individuale, tuttavia, di regola, la sensazione di "testa o testa grave" è caratteristica dei pazienti con ipertensione arteriosa, in cui la pressione è elevata e lontana dai valori normali.

Zone di localizzazione della cefalea

Tuttavia, l'entità della pressione può variare a seconda dello stadio della malattia. Anche l'intensità, il carattere, la durata e la localizzazione del dolore dipendono da questo. Di solito un dolore acuto ad arcata nella regione occipitale appare nei pazienti ipertesi al mattino. È interessante notare che il dolore non è limitato alla parte posteriore della testa, ma, per così dire, provengono da esso e si estendono alle regioni frontali e temporali, nonché alla parte superiore del cranio.

Mal di testa ad alta pressione aumenta drammaticamente se una persona assume una posizione sdraiata, si piega, starnutisce o tossisce (cioè, ceppi). Di solito la sindrome del dolore scompare da sola nella seconda metà della giornata. È importante sottolineare che questa condizione può essere innescata non solo dall'alta pressione, ma anche da una diminuzione del tono delle vene intracraniche (intracraniche).

Poiché il deflusso di sangue nella scatola del cranio rallenta e il tono della vena si riduce, si espandono a causa del sovraffollamento. Questo è pieno di aumentati livelli di pressione intracranica. Al fine di evitare l'ipertensione endocranica, è necessario, in primo luogo, consultare un medico per selezionare i farmaci che aiutano a mantenere il tono delle vene intracraniche.

E, in secondo luogo, per monitorare la loro pressione sanguigna. Vale la pena notare che è possibile evitare di aumentare la pressione intracranica utilizzando il massaggio. Per fare questo, sdraiarsi o sedersi a metà seduta e massaggiare il collo e la zona scapolare. Pertanto, il flusso venoso viene ripristinato e la pressione intracranica tornerà alla normalità.

Mal di testa al collo

Parliamo più dettagliatamente del perché la parte posteriore della testa fa male. Le ragioni di questo possono essere patologia neurologica o vascolare, così come i disturbi associati alla colonna vertebrale.

Quindi, da cui ci sono frequenti dolori nella parte posteriore della testa o provoca dolore nella parte posteriore della testa (destra, sinistra).

emicrania

Questa è una malattia neurologica, un nome di cui già parla da solo. Tradotto dal latino hemicrania suona letteralmente come "metà della testa" o "metà della testa". Nell'emicrania, una persona soffre di dolore periodico o costante in qualsiasi parte della testa. È estremamente raro che la malattia sia caratterizzata da dolore a entrambe le metà del cranio, ma questo è anche possibile.

Secondo le statistiche, circa il 10% della popolazione della Terra soffre di attacchi di emicrania. È interessante notare che la malattia di solito colpisce le donne e viene trasmessa attraverso la linea femminile. L'intensità degli attacchi dolorosi dipende dal grado della malattia. In media, una persona con emicrania soffre da due a otto attacchi al mese.

Fino ad ora, gli scienziati stanno investigando scrupolosamente le cause dell'emicrania, che molti esperti ritengono sia genetica. Tuttavia, i seguenti fattori aumentano significativamente il rischio di sviluppare la malattia:

  • tensione nervosa;
  • situazioni stressanti;
  • esercizio intenso;
  • dipendenze alimentari;
  • cattive abitudini;
  • contraccettivi ormonali;
  • mancanza o eccesso di sonno in eccesso;
  • condizioni climatiche e fattori meteorologici.

L'attacco di emicrania è accompagnato da fotosensibilità, intolleranza a rumori forti e odori sgradevoli. Inoltre, la persona è malata, è disorientato e infastidito. Vertigini, sonnolenza, vomito, letargia, apatia, irritabilità, oltre a malfunzionamenti dello stomaco - questi sono i frequenti sintomi di attacchi della malattia.

Ci sono i seguenti tipi di disturbi:

  • emicrania senza aura è un attacco che dura fino a 72 ore, con dolore palpitante che è localizzato in una delle aree della testa. Il dolore è notevolmente potenziato da qualsiasi attività mentale o fisica;
  • Un'emicrania con aura è caratterizzata dalla presenza di un certo complesso di segni neurologici che appaiono sia prima che durante l'inizio del dolore. Questi includono: visione offuscata, la cosiddetta "nebbia" davanti agli occhi, allucinazioni (uditive, gustative, tattili, visive, olfattive), intorpidimento, vertigini, problemi con la parola.

Nel trattamento di questa malattia usare:

  • farmaci antipiretici e analgesici (Paracetomolo, Solpadeina, Aspirina) e farmaci antiinfiammatori non steroidei (Naprossene, Ibuprofene, Ketoprofene, Diclofenac);
  • farmaci a base di ergot (Cofetamina, diidroergotamina);
  • agonisti della serotonina (sumatriptan, naratriptan, eletriptan);
  • antidepressivi (Amitriptilina);
  • anticonvulsivanti (acido valproico, topiramato);
  • bloccanti dei canali del calcio (verapamil);
  • bloccanti dei recettori b-adrenergici (propranololo, metoprololo).

Gli esperti dicono che anche se non esiste un rimedio al 100% per l'emicrania, gli attacchi di questa malattia possono essere alleviati seguendo il regime di trattamento prescritto dal medico. Inoltre, è importante evitare i fattori che provocano lo sviluppo di forti mal di testa.

Ipertensione o ipertensione

Questa è una delle cause più comuni di dolore d'arcata nella parte posteriore della testa, caratterizzata da una sensazione di pulsazione, vertigini e debolezza. Spesso, una persona lamenta dolore, che "spinge" sulla parte posteriore della sua testa quando salta la sua pressione sanguigna alta, cioè diventa superiore a 160 mm Hg

Di norma, la sensazione di "grave" testa si verifica nei pazienti ipertesi subito dopo il risveglio, la sindrome del dolore aumenta con la curvatura della testa o movimenti bruschi.

Il sollievo arriva dopo un improvviso attacco di vomito. Il dolore sorge a causa di alterata circolazione del sangue cerebrale e vasocostrizione del cervello. Questa condizione è estremamente pericolosa a causa del rischio di ictus.

Ci sono i seguenti tipi di mal di testa per l'ipertensione:

  • dolore dovuto alla tensione muscolare, che cresce gradualmente e come se schiacciasse la base del cranio, che è accompagnata da nausea e vertigini. Situazione stressante in cui c'è uno spasmo di tessuti dolci della testa, gli esperti chiamano la causa di un tal dolore;
  • il dolore vascolare si sviluppa sullo sfondo di irregolarità nel flusso di sangue e diminuisce nel tono dei vasi intracranici. Questa specie è caratterizzata da una sensazione di pesantezza nella testa e da pulsazioni nelle parti occipitale e temporale del cranio. Inoltre, il dolore si aggrava spostando la testa o, ad esempio, a causa di tosse e starnuti;
  • I dolori ischemici sono causati da crampi nelle arterie del cervello. Questo tipo di dolore è descritto come dolorante o noioso. Sono accompagnati da nausea e vertigini, la persona è disorientata e si sente come se il suo teschio fosse schiacciato strettamente da un cerchio;
  • i dolori cerebrospinali sono causati da improvvisi cambiamenti della pressione sanguigna, che a loro volta provocano un malfunzionamento nel deflusso venoso del sangue e uno spasmo delle arterie cerebrali. La natura di questi dolori è pulsante, la loro intensità aumenta con il movimento;
  • i dolori nevralgici si verificano a causa di situazioni stressanti o disturbi mentali, così come la spremitura del nervo trigemino e la crescita della pressione intracranica. Questo tipo di dolore si distingue per il suo carattere intenso e acuto. La nevralgia dolore irradia (dà) ad altri reparti.

L'errore principale delle persone che soffrono di fluttuazioni della pressione sanguigna e che soffrono di mal di testa può essere considerato che trattano i sintomi dell'ipertensione e non la malattia stessa. Prendendo una pillola dalla testa, si calmano e peggiorano le loro condizioni solo con l'inazione. È importante capire che se il mal di testa diventa un compagno costante della tua vita - questo è il segnale giusto per vedere un medico per un aiuto qualificato.

Certo, puoi usare per alleviare la tua condizione con dolore associato all'ipertensione, gocce lenitive, massaggi, pediluvi, infusi e decotti a base di piante medicinali, tisane o persino senape. Ma tutti questi strumenti non possono sostituire i farmaci specializzati che risolveranno il problema e non daranno un effetto a breve termine.

Per il trattamento del mal di testa con ipertensione usare:

  • antispastici (Papaverine, Dibazol, No-Shpa, Tempalgin), che eliminano il vasospasmo, stabilendo così il flusso sanguigno e ripristinando il tono vascolare;
  • i beta-bloccanti (Propranololo, Timololo, Nadololo, Metoprololo, Esmololo, Bucindololo, Carteololo) contribuiranno a migliorare il tuo benessere normalizzando il livello di pressione;
  • i tranquillanti (Valium, Fenazipam, Xanax) contribuiranno a eliminare l'ansia durante gli attacchi di ipertensione, oltre a alleviare il mal di testa;
  • antidepressivi (Imipramina, Amitriptilina, Clomipramina) riducono il carico sul sistema nervoso in situazioni di stress e allevia il dolore;
  • i farmaci combinati (Adelfan, Rilmenidin, Brinerdin, Albarel) aiuteranno a normalizzare il livello della pressione vascolare periferica;
  • i farmaci antinfiammatori non steroidei (ibuprofene, paracetamolo, analgin) anestetizzano e migliorano le condizioni del paziente, tuttavia questi farmaci sono controindicati nell'ipertensione di terzo grado.

Pressione intracranica

L'aumento della pressione intracranica (in seguito denominato ICP) è accompagnato da sintomi come dolore alla testa, visione offuscata o leggero capogiro. La maggior parte delle persone spesso ignora queste manifestazioni di ICP, mettendo a rischio la propria vita e la propria salute.

L'ipertensione intracranica è la causa della formazione di ematomi e tumori cerebrali, quindi è importante monitorare il livello di ICP, così come la pressione sanguigna.

Mal di testa con un aumento del livello di ICP, nonché con ipertensione, si verifica prevalentemente al mattino. I dolori sono localizzati nell'occipitale, così come nella regione temporale e frontale, hanno carattere arcuato o opprimente.

Una persona con aumento della pressione intracranica soffre di vertigini, sonnolenza, bradicardia, confusione, vomito, sudorazione eccessiva e disturbi della vista, inclusa la cecità.

Il livello di ICP aumenta:

  • con ictus emorragico o ischemico, a causa di alterata circolazione del sangue nel cervello;
  • in lesioni cerebrali traumatiche dovute a danni al tessuto cerebrale;
  • nelle malattie infiammatorie, per esempio, nella ventricolite, nell'encefalite e nella meningite;
  • idrocefalo dovuto all'accumulo di un grande volume di liquido cerebrospinale;
  • quando è intossicato da fumi di gas velenosi, sali di metalli pesanti e altre sostanze;
  • con anomalie congenite nello sviluppo del cervello;
  • con lo sviluppo di tumori cerebrali;
  • con ipertensione endocranica (benigna).

Se una persona ha notato segni di aumento della ICP, allora dovrebbe immediatamente cercare aiuto dai medici. Questo è particolarmente vero per i bambini. Il trattamento dovrebbe iniziare con un viaggio dal neurologo, che nominerà la gamma di esami necessaria per identificare la causa del disturbo.

Per correzione medica di uso di pressione intracranico alto:

  • agenti neuroprotettivi (glicina);
  • diuretici dell'ansa (Furosemide);
  • farmaci ormonali.

In effetti, procedure mediche come la craniotomia di decompressione della cavità cranica e la puntura di ventilazione aiutano a normalizzare l'alto livello di ICP. Inoltre, i pazienti con questa malattia hanno mostrato una speciale dieta terapeutica, che prevede il controllo della quantità di sale e di liquidi nella dieta.

ipotensione

Bassa pressione sanguigna (ipotensione) è un'altra causa comune di dolore nella parte posteriore della testa. La bassa pressione, così come l'alta pressione, è una deviazione grave che non solo impedisce a una persona di vivere una vita normale e piena, ma porta anche allo sviluppo di disturbi gravi senza un trattamento appropriato. Quando la pressione scende, il tono delle piccole arteriole, vasi e arterie del cervello diminuisce automaticamente, il che porta al flusso di sangue nella cavità cranica.

Di conseguenza, i vasi pieni di sangue provocano il verificarsi di dolore pulsante nell'occipite e più spesso nella parte temporo-parietale del cranio.

I dolori iniziano al mattino e scompaiono gradualmente verso la metà della giornata Ciò è dovuto all'attività motoria della persona, che ripristina il tono venoso e ripristina il normale apporto di sangue.

Mal di testa composto con ipotensione:

  • posizione orizzontale del corpo del paziente per un lungo periodo di tempo;
  • piegato in avanti corpo o testa di una persona;
  • tensione muscolare della parte superiore della schiena o del collo.

Costante stress psicologico, stress e uno stile di vita sedentario possono causare attacchi di frequenti mal di testa. Inoltre, la tensione dei nervi ottici è un'altra causa di dolore. C'è anche una cosa come il dolore professionale.

Di norma, le persone che, in virtù del loro lavoro, sono costrette a trascorrere una grande quantità di tempo in una posizione, ad esempio, in un computer, concentrandosi su qualsiasi dato nel monitor, soffrono di questo tipo. Ci sono tre fattori di rischio qui: uno stile di vita sedentario, affaticamento degli occhi e una postura scomoda.

Perché un mal di testa nel collo e nel collo

Come abbiamo detto sopra, niente può ferire qualcosa nei nostri corpi, c'è una ragione per tutto. La percentuale di casi in cui il dolore si manifesta per motivi minori (posizione scomoda durante il sonno, fumo, fame, consumo di cibi e bevande contenenti caffeina, ecc.) È trascurabile.

Di norma, quando la testa colpisce costantemente male nella parte posteriore della testa e del collo, questo indica lo sviluppo o la presenza di alcune patologie. Pertanto, non rimandare il viaggio al medico.

Dal momento che solo uno specialista può diagnosticare correttamente e rispondere alla domanda sul perché il collo e il mal di collo. Le cause di tale dolore possono essere le seguenti.

Osteocondrosi del collo

Questa è una malattia abbastanza comune fino ad oggi che colpisce anche i giovani. Nell'osteocondrosi della regione cervicale, i dischi intervertebrali sono colpiti, portando a cambiamenti nella loro struttura e nella struttura delle vertebre cervicali. I cambiamenti degenerativi si verificano a causa di disturbi circolatori nella regione cervicale, la cui causa è lo spasmo muscolare a causa di eccessivo stress sulla regione cervicale.

I fattori di rischio per lo sviluppo di questa malattia sono:

  • in sovrappeso;
  • scoliosi;
  • mancanza di esercizio;
  • violazione dei processi metabolici;
  • lesioni spinali;
  • esercizio intenso;
  • tensione nervosa;
  • predisposizione genetica;
  • rischio professionale associato al lavoro sedentario di una persona (impiegati, conducenti);
  • patologie dello sviluppo

Esistono quattro gradi principali di indisposizione:

  • il primo e più semplice grado della malattia, in cui i sintomi sono deboli e la persona sente solo dolore di volta in volta;
  • Il secondo grado è caratterizzato da una maggiore intensità del dolore. Un mal di collo da dietro e dolore alle mani o alle spalle. Ciò è dovuto alla "cancellazione" del disco intervertebrale, che diventa più piccolo, che alla fine porta alla violazione delle radici nervose. In questa fase, il paziente osteocondrosi può sentirsi debolezza, prestazioni ridotte, è tormentato da mal di testa, che sono aggravati dal movimento (rotazione o inclinazione) della testa;
  • Il terzo grado è caratterizzato dalla presenza di dolore costante al collo, che irradia alle spalle o alle braccia. E i muscoli delle mani diventano insensibili e la loro debolezza si fa sentire. Il torpore delle estremità superiori è causato dallo sviluppo di un'ernia del disco intervertebrale. Una persona è preoccupata per il mal di testa, vertigini e debolezza, e la colonna vertebrale cervicale è limitata nei movimenti;
  • Il quarto e più difficile grado della malattia è evidenziato dalla brillante manifestazione di tutti i sintomi della malattia. Il disco intervertebrale in questa fase dell'osteocondrosi viene completamente distrutto, viene sostituito dal tessuto connettivo.
  • mal di testa al collo e al collo, causato da spasmo dei muscoli del collo e disturbi circolatori. E il dolore "dà" dalla regione occipitale agli arti superiori o alle spalle. L'irradiazione del dolore si verifica quando la radice nervosa, che collega il collo con gli arti superiori, è interessata;
  • debolezza nelle mani, oltre a una diminuzione della sensibilità dovuta al danneggiamento delle radici nervose;
  • un movimento scricchiolante del collo, una limitazione nel suo movimento si verifica a causa di una diminuzione della dimensione del disco intervertebrale, che gradualmente svanisce e scompare completamente. Inoltre, il processo di distruzione è influenzato dal danno delle piccole articolazioni e dallo sviluppo di escrescenze ossee nelle vertebre;
  • picchi di pressione al osteocondrosi cervicale Inoltre non è raro, come nella forma di un movimento della testa funzionamento si verifica quando la compressione vascolare, che insieme con disturbo circolatorio porta allo sviluppo di ipertensione;
  • debolezza, compromissione della coordinazione e vertigini dovute allo spostamento delle vertebre, nonché a causa del deterioramento dell'afflusso di sangue al cervelletto e alla regione occipitale;
  • emicrania cervicale - un tratto attacchi di dolore, insieme con le vertigini, acufeni, oscurando degli occhi, in cui il dolore ha origine sia da sinistra o dal lato destro del collo e si estende fin sul ciglio del cranio e temporale;
  • perdita dell'udito, intorpidimento della lingua, nonché doppia visione in osteocondrosi cervicale a causa di alterata circolazione del sangue nella parte posteriore della testa e del cervelletto.

Trattamento di osteocondrosi cervicale si consiglia di iniziare il più presto possibile. Per questa malattia complessa terapia efficace che comprende entrambi i metodi di farmaci (farmaci anti-infiammatori non steroidei, vitamine, condroprotettivi, rilassanti muscolari) e la ginnastica, fisioterapia (ultrasuoni, laser, elettroforesi, magnetici) e massaggi.

Spondilosi del collo

Questa malattia dell'apparato locomotore, in cui la deformazione o distruzione dell'individuo vertebre e la formazione di speroni ossei (osteofiti) sotto forma di picchi o antenne su di essi. Per questo disturbo è caratterizzato da limitazione nel movimento della testa. Pertanto, se si verifica un forte dolore al collo quando si gira la testa, quindi molto probabilmente si tratta di spondilosi cervicale.

Durante la spondilosi, una persona è tormentata da un dolore costante nella zona occipitale, che si estende agli occhi e alle orecchie. Vale la pena notare che molti, sentendo il dolore lancinante alla testa dietro l'orecchio a sinistra, prima di tutto penseranno che sviluppano l'otite. Lo stesso si può dire del dolore che sorge nella testa e dà dietro l'orecchio a destra.

1 - osteocondrosi (proliferazione coracoide vertebrale); 2 - spondilosi (crescita dell'osso marginale); 3 - spondiloartrosi (calcificazione dell'articolazione)

Infatti, "spara" non solo a causa di otite, infezione virale respiratoria acuta o tonsillite, la causa di tale dolore può essere osteocondrosi o spondilosi del rachide cervicale. E 'importante sottolineare che il dolore si intensifica durante la guida, ma anche a riposo e non passano. Ciò porta a disturbi del sonno e, di conseguenza, alle condizioni generali della persona.

Altri sintomi di disagio includono:

  • diminuita sensibilità nella zona interessata;
  • dolore (anche in posizione statica) nelle orecchie e negli occhi, associato a parziale perdita della vista e dell'udito;
  • infiammazione delle articolazioni e dei muscoli della regione cervicale;
  • intorpidimento o formicolio agli arti superiori;
  • la complessità e il dolore di piegare e girare la testa;
  • "Crunch" quando si piega la testa o quando gira;
  • difficoltà a dormire a causa dell'incapacità di assumere una situazione indolore;
  • forte dolore quando si getta la testa indietro;
  • convulsioni degli arti inferiori.

Secondo le statistiche spondilosi cervicale spesso colpisce le persone anziane, la spina dorsale del quale è consumato, così come coloro che hanno una vita ha portato uno stile di vita sedentario, ad esempio, a causa della natura del lavoro. Oltre ad essere a rischio di caduta atleti e le persone che sono esposti a stress fisico, i pazienti con osteocondrosi e piedi piatti.

Altrettanto importante è la predisposizione genetica. Il pericolo di questa malattia sta nel suo decorso asintomatico nella fase iniziale. Di conseguenza, la persona perde l'opportunità di curare. Poiché le forme trascurate di spondilosi, purtroppo, non sono curabili. Tuttavia, con l'aiuto di farmaci può alleviare in modo significativo le condizioni del paziente e migliorare la qualità della sua vita.

Quindi, se il collo fa male quando si gira la testa, come trattare questa condizione e come diagnosticare la spondilosi. Per cominciare, notiamo che è importante non perdere il momento e il tempo per chiedere aiuto a un neurologo o ortopedico. Se noti i primi segni della malattia, non prendere una posizione di attesa e non aspettarti che tutto si "risolva" da solo.

La spondilosi senza trattamento sta solo peggiorando e col tempo porterà molti problemi e dolori. Pertanto, la prima cosa da fare è consultare un medico che prescriverà un'ecografia, una risonanza magnetica, una tomografia o un esame radiografico dell'area problematica. Sulla base di un esame completo, lo specialista prescriverà un regime terapeutico efficace che, di norma, include:

  • misure umani immobilizzazione (corsetti, collari per immobilizzazione), quando il paziente mostra un rigoroso riposo a letto per evitare gli effetti negativi di attività fisica e così colpito da spondilosi cervicale;
  • anestesia locale della regione cervicale, per la quale si utilizzano analgesici, antinfiammatori e rilassanti muscolari;
  • esercizi terapeutici e massaggi;
  • fisioterapia (elettroforesi, balneoterapia, elettroterapia, trattamento vibratorio, trattamento laser, irudoterapia, magnetoterapia).

Collo miogeloz

Il collo miogeloz insieme a osteocondrosi e spondilosi può causare forti mal di testa. Questa malattia è molto insidiosa, poiché è quasi impossibile per una persona comune determinare la vera fonte del dolore nella miogelosi cervicale, poiché lei dà a diverse parti del corpo. Con questo malessere, la circolazione muscolare viene disturbata, il che porta infine allo sviluppo di indurimenti dolorosi (nodi) nella colonna cervicale.

Le cause della malattia possono essere:

  • situazioni stressanti e stress psico-emotivo;
  • costante tensione muscolare forte associata all'attività professionale di una persona, ad esempio, negli atleti o durante il lavoro sedentario;
  • malattie del sistema muscolo-scheletrico (osteocondrosi, spondilosi, ernia intervertebrale, miosite), o il sistema cardiovascolare (ipertensione);
  • lesioni (strappi o stiramenti dei muscoli);
  • brutta copia o ipotermia.

Il trattamento della miogelosi della regione cervicale inizia con la determinazione della causa dello sviluppo di questa malattia. Va notato che la palpazione è considerata il metodo migliore per diagnosticare una malattia. palpazione del collo per i sigilli muscolari (punti trigger). La dimensione di tali noduli può variare a seconda della negligenza della malattia, ma in media non supera la dimensione della nocciola o del fagiolo.

È anche degno di nota il fatto che queste cosiddette zone di innesco in miogelosio possono essere altrettanto attive, vale a dire costantemente costantemente ammalarsi e dare via ad altre parti del corpo, entrambe latenti, vale a dire sentito solo con la palpazione Forse il primo sintomo di questo malessere può essere considerato dolore nella parte posteriore della testa e nella corona.

Anche i segni caratteristici della miogelosi del collo sono:

  • vertigini;
  • tinnito;
  • incapacità di rilassare i muscoli e una sensazione di tensione nella parte posteriore della testa;
  • rigidità nel movimento e difficoltà a girare la testa.

Nel trattamento terapeutico dell'uso di miogeloza:

  • farmaci anti-infiammatori (Nimesil, Ibuprofen, Diclofenac), se c'è infiammazione nei muscoli;
  • antidolorifici (Lidocaina, Mezocaina, Ksefokam);
  • farmaci anticonvulsivi per alleviare lo spasmo causato dal nervo schiacciato;
  • rilassanti muscolari per normalizzare il processo di circolazione del sangue dell'area danneggiata (Mesocaina, Sirdalud, Mydocalm);
  • Vitamine B, E, A e D.

Nel trattamento di questa malattia, gli specialisti, di regola, scelgono un approccio integrato. Ciò significa che, insieme con i farmaci prescritti alla fisioterapia paziente (elettroforesi, terapia onda d'urto, laserterapia, elettroterapia, magnetoterapia, fango), massaggio o terapia manuale e terapia di esercizio.

miosite

Si tratta di un'altra natura infiammatoria disturbo, che può essere un sintomo di dolore nella regione occipitale del cranio. Dolore localizzato al collo e peggio quando si muove la testa. spiacevole sensazione di dolore nella miosite si irradia agli arti superiori, la tracolla nei muscoli del viso, così come nella regione interscapolare.

1 - miosite;
2 - muscolo sano

Altri segni evidenti di miosite del collo includono:

  • gonfiore del collo e gonfiore nella zona di infiammazione;
  • una sensazione di tensione nei muscoli;
  • iperemia del tegumento (arrossamento dovuto al flusso sanguigno) nella zona interessata;
  • mancanza di respiro, tosse e dolore durante la deglutizione possono indicare una grave fase di miosite;
  • i dolori che crescono di notte e l'atrofia dei muscoli del collo sono un segno di miosite cronica;
  • eruzioni cutanee (porpora) nelle zone colpite, così come gonfiore delle palpebre e delle labbra parlano dello sviluppo della dermatomiosite;
  • gli organismi nocivi (cisticerchi, trichine) possono provocare lo sviluppo della miosite parassitaria. In questi casi, una persona sviluppa un forte dolore non solo nella zona del collo, ma anche nel petto e nel cingolo scapolare, inoltre, la temperatura corporea aumenta a causa di processi infiammatori.

Cause di miosite:

  • malattie infettive (tonsillite, ARVI) che indeboliscono il sistema immunitario;
  • lesioni del collo e delle estremità superiori (distorsioni, fratture, lividi);
  • condizioni di lavoro della persona, in combinazione con l'aumento del carico sui muscoli del collo e delle spalle;
  • situazioni stressanti;
  • invasione parassitaria;
  • ipotermia;
  • intossicazione (alcolica, narcotico, droga);
  • malattie del sistema muscolo-scheletrico (ernia spinale, artrosi, osteocondrosi).

Tipi di miosite del collo:

  • dermatomiosite, malessere, che si sviluppa a causa di disturbi ormonali e può anche avere una natura autoimmune o virale;
  • miosite infettiva sorge sullo sfondo di malattie infettive trasmesse dall'uomo;
  • la miosite ossificante può essere sia patologia congenita che acquisita a causa di malattie infettive o traumi;
  • la miosite purulenta si sviluppa sotto l'influenza di batteri nocivi (streptococchi, stafilococchi);
  • Oltre ai muscoli, la neuromiosite colpisce anche le fibre nervose periferiche.

Il trattamento della miosite comporta un approccio integrato (combinazione di farmaci, massaggi, fisioterapia e terapia fisica), incentrato sulla causa della malattia. Di regola, i medici usano nel trattamento della malattia:

  • farmaci antinfiammatori e analgesici (Amelotex, Ketonal, Voltaren, Diclofenac, Paracetamol, Dolarin, Ibuprofen), che sopprimono il processo infiammatorio e aiutano a ridurre il dolore;
  • rilassanti muscolari (Tizanidina, Mydocalm, Baclofen), alleviando gli spasmi muscolari;
  • immunosoppressori (corticosteroidi, idrocortisone, desametasone);
  • antibatterici, così come i farmaci antipiretici sono efficaci nella miosite suppurativa.

Tutto il resto per il trattamento della miosite del collo, è possibile utilizzare una varietà di antidolorifici e unguenti anti-infiammatori (Fastum gel, Dolobene, Viprosal e altri). Questi strumenti aiuteranno a far fronte alla sindrome del dolore. Sono più efficaci in caso di malattia causata da ipotermia o sovratensione.

Nevralgia del nervo occipitale

Questo è un complesso di sintomi che indicano una lesione del plesso cervicale, cioè le sue fibre nervose. Di regola, stiamo parlando del grande nervo occipitale. Il sintomo principale di questo malessere è considerato un forte dolore nella parte posteriore della testa.

A causa dell'intensità della sindrome del dolore, sembra spesso a una persona che la parte posteriore del cranio brucia solo con il fuoco. Per fare una diagnosi di nevralgia del nervo oculare, è importante stabilire la natura del dolore che può essere: pulsare, sparare, bruciare, opaco, irradiare agli occhi, collo, orecchie o mascella, compromissione della sensibilità della parte occipitale del cranio, come l'emicrania, che colpisce qualche tipo un lato

Inoltre, con questo disturbo, una persona malata può soffrire di torpore nelle sue mani, la sua pelle diventa pallida, non può girare la testa, tossire o starnutire senza dolore. Molto spesso la malattia è causata da:

  • lesioni cervicali;
  • gonfiore;
  • lesioni del tessuto connettivo;
  • malattie infettive.

Di regola, i dottori scelgono il trattamento sintomatico di una malattia, cioè la terapia è selezionata sulla base di quei sintomi di nevralgia del nervo occipitale che causano dolore a una persona. Pertanto, la base del trattamento consiste in farmaci antinfiammatori e analgesici (Naproxen, Sulindak, Ibuprofen, Ketorolac).

Gli spasmi muscolari aiutano i rilassanti muscolari (Mydocalm, Sirdalud) e la sindrome da dolore grave che arrestano i farmaci antiepilettici (carbamazepina, gabapentin, clonazepam) o antidepressivi (duloxetina, amitriptilina). Se gli antidolorifici non aiutano a ridurre le sensazioni dolorose, usano il cosiddetto blocco Novocainic.

Quando una persona inizia a sentirsi meglio dopo l'assunzione del farmaco e i dolori acuti scompaiono, è possibile iniziare la riabilitazione e la prevenzione con l'aiuto di fisioterapia, massaggi e fisioterapia.

Va notato che questa malattia viene anche trattata chirurgicamente con l'aiuto di:

  • neurostimolazione, in cui l'elettrodo viene iniettato sotto la pelle del collo;
  • decompressione microvascolare.

Per le principali cause di dolore nella parte posteriore della testa, è possibile aggiungere più dolore associato:

  • con patologie dentali (overbite, infiammazione del nervo dentale);
  • con le malattie otorinolaringoiatriche (otite, sinusite, rinite), in cui il dolore sembra essere tirando nella parte posteriore della testa o pulsare spiacevolmente nelle tempie e nella parte frontale della testa;
  • con problemi di vista o occhiali o lenti non correttamente abbinati, in tali casi il dolore è dovuto a un maggiore affaticamento degli occhi e ad un aumento della pressione intraoculare;
  • con mangiare cibo o bevande troppo fredde, quando la testa fa male da dietro in basso a destra o da sinistra;
  • con situazioni stressanti.

È consigliabile iniziare il trattamento di qualsiasi tipo di dolore per stabilire la causa del disturbo. E uno specialista è il meglio per far fronte a questo, quindi non sottovalutare il dolore e cercare di affrontarlo da solo con l'aiuto di noti farmaci che danno solo un effetto temporaneo.

Ritardando il viaggio dal dottore, non fai di meglio, ma perdi solo tempo prezioso. Le cause del mal di testa nella parte posteriore della testa possono essere malattie gravi e patologie che devono essere trattate. E alcune condizioni nella fase avanzata, per esempio, l'aumento della pressione intracranica o l'ipertensione minacciano direttamente la vita di una persona.

Inoltre, spesso ci prescriviamo trattamenti basati su slogan pubblicitari o feedback di amici e conoscenti. Questo è un approccio estremamente sbagliato e pericoloso per la salute. In effetti, non tutte le medicine possono essere considerate veramente sicure, specialmente se la si prende senza conoscere la vera causa della sindrome del dolore. Lo stesso vale per la medicina tradizionale, che può contribuire brevemente al dolore alla parte posteriore della testa e allo stesso tempo danneggiare in un'altra area (causare allergie o esacerbare le malattie esistenti).

Come accennato in precedenza, gli specialisti preferiscono affrontare il trattamento del mal di testa in un complesso, vale a dire oltre al trattamento farmacologico, utilizzare altri metodi, ad esempio:

  • Il massaggio è uno dei modi più antichi per rafforzare l'intero organismo, che è efficace anche in alcuni tipi di malattie del sistema muscolo-scheletrico, insieme al dolore nella parte posteriore della testa. Il massaggio è prescritto dal corso, inoltre, dovrebbe essere fatto solo da un laureato che curerà, e nemmeno più danni. Certo, puoi fare l'automassaggio, ad esempio, per alleviare la tensione muscolare dopo una dura giornata di lavoro o carichi intensi. Tuttavia, l'effetto terapeutico si ottiene solo grazie alla regolarità delle procedure eseguite da un professionista;
  • La fisioterapia è un insieme di procedure (ad esempio, elettroforesi, magnetoterapia, laser terapia o terapia ad ultrasuoni), che vengono eseguite nell'ospedale diurno delle istituzioni mediche con l'ausilio di attrezzature specializzate;
  • la fisioterapia è una serie di esercizi appositamente selezionati (tenendo conto delle caratteristiche di ogni singolo paziente) che aiuta a rafforzare il sistema muscolo-scheletrico del paziente, alleviare la tensione dai muscoli e migliorare il flusso sanguigno;
  • l'agopuntura o l'agopuntura è un altro noto metodo di cura per il trattamento di molte malattie dei tempi antichi, in cui l'effetto si ottiene colpendo alcuni punti o zone biologicamente attivi situati sulla pelle;
  • la terapia manuale è anche efficace per il dolore causato dall'osteocondrosi, dalla nevralgia del nervo occipitale e dall'emiogeosi;
  • L'osteopatia cranica è ideale per il trattamento dell'osteocondrosi.

Tuttavia, nessuno dei farmaci e nessuno dei suddetti metodi non sarà di aiuto se una persona non cambia il suo solito stile di vita "distruttivo". Affinché la terapia dia un effetto a lungo termine, è necessario normalizzare il regime quotidiano e regolare la dieta, nonché abbandonare una volta per tutte le cattive abitudini e aderire ai postulati di uno stile di vita sano.