Trattamento cardiaco

Emicrania

L'astrocitoma cerebrale è un tumore che si verifica a seguito di una violazione della divisione e dello sviluppo delle cellule gliali degli astrociti. Visivamente, nella loro struttura, queste cellule del sistema nervoso assomigliano a una stella a cinque punte, quindi il loro secondo nome è stellato. Più di mezzo secolo, gli scienziati hanno convenuto che si tratta di cellule specifiche del sistema nervoso che svolgono funzioni ausiliarie.

Tuttavia, recenti studi in neurochirurgia hanno dimostrato che la principale, e probabilmente l'unica funzione degli astrociti è protettiva. Sono le cellule stellate che proteggono i neuroni del cervello da fattori traumatici, forniscono un metabolismo adeguato, assorbono l'eccesso di prodotti di scarto dei neuroni, partecipano alla regolazione della barriera emato-encefalica, così come al rifornimento di sangue al cervello. Se in qualsiasi stadio di sviluppo queste cellule subiscono cambiamenti patologici, allora non possono svolgere pienamente le loro funzioni, quindi, l'intero sistema nervoso soffre.

Cos'è?

L'astrocitoma è uno dei tipi di neoplasie nel cervello, un membro della classe dei gliomi. La malattia si sviluppa da cellule speciali - astrociti. Le piccole cellule sono sotto forma di stelle, proteggono i neuroni, assorbono quantità eccessive di sostanze chimiche. Ma sotto l'azione di una serie di cause, l'astrocitoma del cervello si verifica nei luoghi in cui queste cellule sono concentrate.

La malattia può svilupparsi in uno qualsiasi dei suoi dipartimenti. Le persone di qualsiasi fascia di età sono soggette ad esso.

cause di

Gli scienziati non riescono ancora a capire perché ci sia un cancro al cervello. Sono noti solo i fattori che contribuiscono alle trasformazioni patologiche. Questo è:

  • effetti chimici (mercurio, arsenico, piombo);
  • fumo e consumo eccessivo di alcol;
  • oncologia in famiglia;
  • immunità indebolita (specialmente per le persone con infezione da HIV);
  • trauma cranico;
  • malattie genetiche. In particolare, la sclerosi tuberosa (malattia di Bourneville) è quasi sempre la causa degli astrocitomi a cellule giganti. Gli studi su geni che diventano soppressori tumorali hanno rivelato che nel 40% dei casi di mutazioni di astrocitoma del gene p53 è avvenuta, e nel 70% dei casi di glioblastoma, i geni di MMAC e EGFR. L'identificazione di queste lesioni preverrà la malattia dall'AGM maligno;
  • radiazioni. L'effetto prolungato della radiazione, associato alle condizioni di lavoro, all'inquinamento ambientale, o anche usato per trattare altre malattie, può portare alla formazione di astrocitomi cerebrali.

Certamente, se una persona, per esempio, fosse esposta alle radiazioni, allora questo non significa che necessariamente sviluppi un tumore. Ma la combinazione di molti di questi fattori (lavoro in condizioni dannose, cattive abitudini, scarsa ereditarietà) può diventare un catalizzatore per l'insorgenza di mutazioni nelle cellule cerebrali.

Forme della malattia

A seconda della composizione cellulare, gli astrocitomi sono suddivisi in diversi tipi:

Astrocitomi altamente differenziati (benigni) costituiscono il 10% del numero totale di tumori cerebrali, il 60% sono astrocitomi e gliomi anaplastici.

Sintomi di astrocitoma

Tutti i sintomi durante lo sviluppo di tumori nel cervello sono divisi in due grandi gruppi: generale e locale. Sintomi comuni associati a un aumento della pressione intracranica:

  • mal di testa costante;
  • sindrome convulsa;
  • nausea, vomito al mattino;
  • compromissione cognitiva generale (perdita di memoria, attenzione, funzioni intellettuali).

I sintomi locali sono associati all'effetto diretto del tumore sul tessuto cerebrale. Le loro manifestazioni dipendono dalla localizzazione dell'astrocitoma:

  • disturbi del linguaggio, la sua percezione;
  • problemi con la sensazione e il movimento degli arti;
  • visione offuscata, odore;
  • disturbi dell'umore.

diagnostica

Il modo principale per diagnosticare un tumore nel cervello è eseguire una tomografia computerizzata (TC) o una risonanza magnetica (MRI). L'operazione utilizza anche la risonanza magnetica: aiuta a controllare il processo di rimozione dei nodi.

A volte l'astrocitoma del cervello viene diagnosticato con il coinvolgimento di un metodo aggiuntivo - spettroscopia di risonanza magnetica (MRS). Ciò rende possibile condurre un'analisi biochimica dei tessuti tumorali e identificare lo stato della neoplasia.

Le recidive del tumore cerebrale sono determinate utilizzando la tomografia a emissione di positroni (PET).

Trattamento dell'astrocitoma cerebrale

A seconda del grado di differenziazione dell'astrocitoma cerebrale, il trattamento viene effettuato con uno o più dei metodi indicati: chirurgico, chemioterapico, radiochirurgico, radioterapia.

La rimozione radiochirurgica stereotassica è possibile solo con una piccola dimensione del tumore (fino a 3 cm) ed è eseguita sotto controllo tomografico utilizzando una montatura stereotassica indossata sulla testa del paziente. Con l'astrocitoma del cervello, questo metodo può essere utilizzato solo in rari casi di decorso benigno e crescita tumorale limitata. La quantità di intervento chirurgico eseguita da trepanning del cranio dipende dalla natura della crescita di astrocitomi. Spesso, a causa della crescita diffusa del tumore nel tessuto cerebrale circostante, il suo trattamento chirurgico radicale è impossibile. In questi casi, la chirurgia palliativa può essere eseguita per ridurre le dimensioni del tumore o l'intervento chirurgico di bypass mirato a ridurre l'idrocefalo.

La radioterapia per astrocitoma del cervello viene eseguita ripetendo (da 10 a 30 sessioni) l'esposizione esterna dell'area interessata. La chemioterapia è effettuata da citostatici utilizzando farmaci orali e le somministrazioni endovenose. È preferita nei casi in cui si osserva l'astrocitoma cerebrale nei bambini. Recentemente, lo sviluppo attivo è in corso per creare nuovi farmaci chemioterapici che possono agire selettivamente sulle cellule tumorali senza avere un effetto dannoso su quelli sani.

l'aspettativa di vita

Sfortunatamente, gli astrocitomi del cervello spesso comportano effetti molto negativi. Di norma, il tasso di sopravvivenza dopo l'operazione (a condizione che il tumore sia maligno) non superi i 2-3 anni.

prospettiva

La previsione della malattia viene effettuata da un medico sulla base dei seguenti punti:

  • età del paziente;
  • grado di malignità;
  • la posizione del tumore;
  • quanto è rapida la transizione da una fase della malattia a un'altra e se è avvenuta;
  • il numero di recidive.

Sulla base del quadro generale, lo specialista fa una previsione approssimativa dell'astrocitoma del cervello. Nella prima fase della malattia, l'aspettativa di vita del paziente non supera i 10 anni.

Con la successiva transizione da un tumore benigno a maligno, la vita diminuirà. Al secondo stadio, può essere ridotto a 7-5 anni, al terzo - fino a 3-4 anni, e all'ultimo paziente può vivere più di un anno se il quadro clinico è positivo.

prevenzione

Tenendo conto di quante cause causano gli astrocitomi, così come quante persone hanno cercato aiuto medico negli ultimi anni, è necessario prestare attenzione alla prevenzione di questa malattia.

Tali metodi preventivi includono:

  1. Migliora la protezione immunitaria.
  2. Eliminazione di situazioni stressanti.
  3. Vivere in aree ecologicamente sicure.
  4. Corretta alimentazione È importante escludere cibi affumicati e fritti, cibi grassi, prodotti in scatola. Aggiungi più piatti al vapore, frutta, verdura alla dieta.
  5. Rifiuto di cattive abitudini.
  6. Prevenire lesioni alla testa.
  7. Esami medici regolari

Se viene rilevato un astrocitoma del cervello, non disperare e rinunciare. È importante rimanere ottimisti, credere in un buon risultato, avere un atteggiamento positivo. Solo con un atteggiamento e una fede così positivi si può sconfiggere l'oncologia.

Gli astrocitomi sono i tipi più comuni di tumori cerebrali e sono strutture formate da astrociti - piccole cellule nervose che svolgono una funzione di supporto.

Tutti gli astrocitomi appartengono a un unico grande gruppo, unito da un'origine comune, i gliomi, che sono tumori che si sviluppano dalla neuroglia del cervello. Tali tumori tendono a crescere rapidamente, mentre le loro cellule sono significativamente diverse dalle cellule cerebrali sane. Gli gliomi sono difficili da trattare a causa delle caratteristiche di localizzazione e la mancanza di confini chiari. L'eccezione è l'astrocitoma pilocitico.

classificazione

Per comodità di classificazione, tutti i tumori cerebrali sono suddivisi in tipi a seconda del tipo di cellule da cui ha origine la formazione oncologica. Inoltre, la classificazione tiene conto della localizzazione della lesione nel cervello e dello stadio della neoplasia:

  • Grado 1 - astrocitomi pilocitici (incluso il cervelletto), astrocitomi subependimali a cellule giganti.
  • Grado 2: astrocitoma fibrillare, emostocitico e protoplasmatico, xanthoastrocitoma pleomorfo.
  • 3 gradi: astrocitoma anaplastico, oligoastrocitoma.
  • Grado 4: glioblastoma multiforme.

Astrocitomi pilocitici

L'astrocitoma pilocitico nella classificazione internazionale del glioblastoma si riferisce a tumori benigni. Un tumore, di regola, ha una dimensione ridotta, cresce lentamente di dimensioni, non influenza i tessuti vicini a causa della presenza di una capsula e raramente provoca lo sviluppo di sintomi di deficit neurologico. L'esame microscopico della formazione di tessuto può rivelare astrociti normali senza segni di degenerazione cellulare, combinati in un nodo.

Gli astrocitomi pilocitici sono i meno aggressivi di tutti i tipi di astrocitomi.

Le neoplasie di tipo piloide vengono diagnosticate principalmente nei bambini e nei giovani fino a 20 anni.

Una localizzazione comune dell'istruzione è il tronco cerebrale, il cervelletto e l'area del nervo ottico. A causa della posizione del tumore in crescita provoca lo sviluppo di sintomi caratteristici:

  • Scoppio del mal di testa nella regione occipitale a causa della violazione del deflusso del liquido cerebrospinale.
  • Idrocefalo nei bambini.
  • Salti di pressione sanguigna, attacchi di tachicardia.
  • Disturbo del movimento.
  • Paresi e paralisi degli arti, aumentando con la crescita dell'istruzione e ricorrendo sporadicamente.
  • Vertigini, squilibrio nella sconfitta del cervelletto.

Nei bambini, questi tipi di astrocitomi sono localizzati principalmente nel cervelletto.

Un astrocitoma piloide rilevato nelle prime fasi di sviluppo implica una cura completa per la malattia, a condizione che il tumore venga rimosso nel tempo. La prognosi è generalmente favorevole.

Astrocitoma a cellule giganti subependimali

Questo tipo di tumore appartiene ai gliomi benigni. Nella maggior parte dei casi, lo sviluppo dell'istruzione è associato alla sclerosi tuberosa - una malattia genetica caratterizzata dall'insorgenza di molti tumori benigni.

L'astrocitoma subependimale si trova nella retina o lungo i confini dei ventricoli laterali del cervello

L'esame microscopico dei tessuti consente di vedere molti astrociti, provenienti dalla zona subependimale del cervello e di grandi dimensioni. Il tumore è localizzato prevalentemente nella regione dei ventricoli laterali del cervello, con la crescita che copre completamente il loro lume. A causa della deformazione dei ventricoli, la malattia si manifesta con cefalee pressanti caratteristiche nella regione occipitale a causa dello sviluppo di ipertensione endocranica.

La prognosi è favorevole per la diagnosi precoce della malattia. La mancanza di trattamento porta ad un aumento delle dimensioni del tumore e alla sua transizione verso un carattere maligno.

Astrocitomi fibrillari

L'astrocitoma fibrillare del cervello si presenta molto più frequentemente rispetto ad altri tipi di gliomi. Questo tumore è un tipo relativamente sicuro a causa della neoplasia di grado 2 e della possibilità di un trattamento chirurgico. Istologicamente, consiste di astrociti di tipo fibrillare, che sono racchiusi in un'unica grande formazione della stessa struttura con l'assenza di focolai necrotici e aree di deformazione vascolare. Nello studio dell'istruzione al microscopio, i suoi elementi cellulari non sono quasi diversi da quelli sani - non ci sono segni di divisione anormale.

Spesso all'interno dell'astrocitoma fibrillare si formano le cisti, piene di liquido - questo è dovuto alla mancata corrispondenza tra la massa dei nodi tumorali e il volume di afflusso di sangue al tumore.

L'astrocitoma fibrillare è costituito principalmente da astrociti tumorali fibrillari

I sintomi dipendono dalla posizione del tumore. Quando la formazione della formazione nello spessore della sostanza bianca del cervello è caratterizzata dall'insorgenza di convulsioni convulsive - è per questo che la malattia spesso inizia con crisi epilettiche senza causa in individui che in precedenza non avevano malattie cerebrali. Man mano che il tumore cresce, i sintomi aumentano - paresi, paralisi, perdita di coordinazione dei movimenti si uniscono.

Le proiezioni per il rilevamento tempestivo di un tumore sono favorevoli, ma molti fattori devono essere considerati:

  • Dimensione e localizzazione dell'istruzione.
  • La condizione generale del paziente.
  • Cambiamenti strutturali nel tessuto cerebrale.
  • Tempestività e utilità del trattamento.

Il principale metodo di trattamento degli astrocitomi fibrillari è la rimozione - questo è possibile a causa della presenza di un confine chiaro, in alcuni casi vengono eseguiti anche chemioterapia e radioterapia. Nel caso della progressione della malattia, le proiezioni sono meno ottimistiche.

Emocitoma astrocitoma

È caratterizzato dalla presenza nello spessore di un astrocitoma fibrillare di un gran numero di cellule specifiche - gli emistociti, che differiscono nella loro struttura intracellulare.

Astrocitoma diffuso protoplasmatico

È considerato un tipo raro di tumore, che consiste in astrociti con processi sottili. Una caratteristica dell'astrocitoma protoplasmatico è la presenza di microcisti multipli.

Astrocitoma protoplasmatico - un raro tipo di tumore

Xanthoastrocitoma pleomorfo

Questo tipo di tumore è considerato un tipo raro di malattia. Per lo più i giovani sono malati. L'educazione è localizzata prevalentemente nella corteccia e nella materia bianca del cervello, spesso con il coinvolgimento della pia madre. Nello spessore del tumore, si formano spesso grandi cisti. Nonostante la degenerazione cellulare pronunciata, lo xanthoastrocitoma pleomorfo è relativamente benigno.

Le previsioni sono fatte individualmente, tenendo conto di molti fattori. Con un trattamento tempestivo, è possibile una cura, ma il rischio di recidiva rimane.

Astrocitoma anaplastico

Questo tumore maligno è caratterizzato da una crescita invasiva con localizzazione del processo negli emisferi cerebrali e nel cervelletto. È opinione diffusa che l'astrocitoma anaplastico sia una conseguenza della malignità di astrocitomi diffusi in precedenza benigni. I segni di una crescita diffusa con coinvolgimento dei tessuti circostanti con degenerazione cellulare pronunciata sono caratteristici. Clinicamente, l'astrocitoma anaplastico maligno manifesta i segni di ipertensione endocranica con un rapido aumento dei sintomi neurologici. La prognosi in questo caso è sfavorevole - anche con trattamento completo, l'aspettativa di vita raramente supera i 3 anni. Ciò è dovuto alla rapida transizione dell'astrocitoma al glioblastoma, che ha un grado estremo di malignità.

oligoastrocitomi

Gli oligoastrocitomi sono tumori di tipo misto contenenti diversi tipi di cellule. Queste formazioni hanno un terzo grado di malignità, caratterizzato da una rapida crescita dell'istruzione con un rapido aumento dei sintomi neurologici. Nello spessore del tumore, spesso si notano necrosi e trasformazioni vascolari. Più spesso, gli uomini sopra i 45 anni sono malati. La previsione è composta da molti fattori, ma l'aspettativa di vita media non supera i 5 anni.

Glioma cerebrale - che cos'è? Questo termine è usato per riferirsi a qualsiasi tumore di questo organo. Il glioma cerebrale, indipendentemente dalle sue specie, è un pericolo per la vita umana. Successivamente, apprendiamo su una delle forme di tumori di quest'area del corpo.

Astrocitoma cerebrale

Questo processo tumorale può svilupparsi in qualsiasi parte del corpo. Ad esempio, il glioma del tronco cerebrale può essere diagnosticato. Il processo si sviluppa spesso nel cervelletto, le fibre del nervo ottico. Il glioma del cervello di questa forma infetta cellule molto importanti - gliali. Fungono da componenti principali di supporto del sistema nervoso centrale. A causa del fatto che l'astrocitoma del cervello appartiene ai medici nella categoria dei processi maligni in più della metà dei casi, il trattamento della patologia deve essere avviato immediatamente.

Principali fattori di rischio

Ci sono diversi fenomeni provocatori che aumentano la probabilità dell'insorgenza e dello sviluppo di un tumore. Questi includono, in particolare:

  • L'effetto dell'esposizione alle radiazioni. Nei pazienti a cui è stato diagnosticato un altro tipo di tumore precedentemente sottoposto a radioterapia, l'astrocitoma cerebrale si verifica più frequentemente.
  • Predisposizione ereditaria

Il grado di sviluppo del tumore, la dimensione e il luogo in cui si trova l'astrocitoma del cervello ha una grande influenza sulla scelta di una strategia di trattamento. La prognosi della patologia è molto ambigua. In generale, si deve dire che lo sviluppo e la progressione di un tumore non dipende dall'età del paziente, la malattia può comparire sia in un bambino piccolo che in pazienti anziani. Tuttavia, questi ultimi prestano maggiore attenzione alla loro salute, ma sono anche più spesso coinvolti nell'auto-trattamento. In questa categoria di pazienti con un alto grado di sviluppo di astrocitomi, i tassi più bassi.

Quadro clinico generale

L'astrocitoma del cervello è accompagnato da varie manifestazioni. I sintomi dipendono principalmente dalla posizione del tumore. Va notato qui che nelle fasi iniziali, la patologia potrebbe non manifestarsi in alcun modo. I primi segni della malattia possono comparire quando l'astrocitoma del cervello è aumentato in misura significativa.

I principali segni del tumore

  • Pain. La sua attenzione dipende dalla posizione del tumore. L'effetto degli antidolorifici è inefficace a qualsiasi dose.
  • Disturbi visivi
  • Convulsioni.
  • Imbavagliare, nausea.
  • Indebolimento della memoria.
  • Disturbi del linguaggio
  • Cambiamenti nel comportamento, nel carattere, negli sbalzi d'umore frequenti.
  • Disturbi dell'andatura o della coordinazione.
  • Gallyutsinatsiyamii.
  • La comparsa di debolezza (generale o negli arti).
  • Difficoltà con la lettera.
  • Difficoltà con abilità motorie fini delle dita. Questi sintomi possono essere parossistici o permanenti, a seconda della posizione delle cellule tumorali.

Cause di patologia

Questa zona non è ben compresa oggi. Gli specialisti hanno identificato alcuni fattori che contribuiscono allo sviluppo della malattia. Questi, in particolare, includono:

  • Comorbilità: sclerosi tubercolare o tubercolare, sindrome di von Hippel-Landau, neurofibromatosi.
  • Attività in produzione pericolosa. In questo caso parliamo di imprese per lo smaltimento di rifiuti radioattivi, l'industria della raffinazione del gas e del petrolio, la produzione chimica.
  • Debolezza o compromissione del sistema immunitario.

Se uno dei suddetti fattori viene aggiunto a qualsiasi altro, la probabilità di sviluppo di questo tipo di tumore aumenta più volte. In questo caso è necessario sottoporsi a regolari ispezioni. Ciò consentirà di rilevare gli astrocitomi nelle prime fasi, per prevenirne l'ulteriore sviluppo. Questo è particolarmente vero per quei pazienti che sono a rischio e hanno una predisposizione ereditaria alla patologia.

Misure diagnostiche

Allo stato attuale, diversi metodi sono utilizzati per identificare la malattia, per riconoscere lo stadio della patologia. Questi, in particolare, includono:

1. Tomografia. Questo tipo di ricerca è suddiviso in diverse sottospecie. Possono essere usati per diagnosticare l'astrocitoma. La tomografia avviene:

  • Risonanza magnetica. Questo studio è considerato uno dei più accurati oggi. Grazie a questo metodo, uno specialista può identificare il grado di malignità - verrà evidenziata l'immagine dei siti tumorali.
  • Computer. Nel corso di questo studio, viene creata un'immagine strato per strato di tutte le strutture cerebrali. L'utilizzo della tomografia computerizzata ha rivelato la struttura e la localizzazione del tumore.
  • Emissione di positroni. Prima della procedura, una piccola dose di glucosio radioattivo viene iniettata nella vena del paziente. Sarà un indicatore con cui è possibile identificare facilmente la posizione del tumore. Il glucosio si accumula nelle aree di tumori maligni alti e bassi. Quest'ultimo assorbirà meno zucchero. Utilizzando la tomografia a emissione di positroni, viene valutata anche l'efficacia del trattamento utilizzato.

2. Biopsia. Questo metodo comporta la presa di un frammento del materiale interessato e il suo studio. È una biopsia che ti permette di stabilire la diagnosi accurata finale.

3. Angiografia. Questa procedura prevede l'introduzione di un colorante speciale, mediante il quale vengono determinate le navi che alimentano i tessuti tumorali. Questo metodo consente di pianificare un intervento chirurgico.

4. Esame neurologico. Di regola, questo metodo è ausiliario. L'esame neurologico serve per valutare il cervello e correggere i riflessi.

Fasi di patologia

Ci sono quattro fasi principali della malattia e, di conseguenza, 4 forme del tumore:

  • Astrocitoma pilocitico del cervello. La prognosi di questa patologia è molto favorevole, poiché questa neoplasia è considerata benigna. Tuttavia, se lo specialista non viene trattato in tempo, la probabilità di passaggio di questa forma a quella maligna aumenta al 70%.
  • Astrocitoma fibrillare. Anche questo tipo di tumore è considerato benigno. Tuttavia, a questo, il secondo stadio della malattia, il rischio di transizione neoplastica maligna è ancora più alto.
  • Astrocitoma anaplastico del cervello. Questa è la terza fase della patologia. L'astrocitoma anaplastico cresce molto rapidamente. Le cellule sane sono influenzate abbastanza attivamente dal tumore. L'astrocitoma anaplastico porta spesso al quarto stadio.
  • Glioblastoma. Questo è l'ultimo stadio della malattia. In questa fase, il paziente soffre di mal di testa abbastanza gravi. Gli esperti prescrivono antidolorifici molto forti.

Va notato che nel primo stadio le cellule tumorali non hanno praticamente differenze rispetto a quelle sane. Cosa non si può dire quando il paziente ha l'astrocitoma anaplastico del cervello. La previsione nelle ultime due fasi è molto deludente. I tessuti dell'organo non funzionano normalmente. Ci sono altri tipi di tumori. Questi includono, in particolare, l'astrocitoma diffuso e piloide del cervello.

trattamento

La tattica terapeutica viene scelta da uno specialista in base alle condizioni generali del paziente, allo stadio della patologia. L'intervento chirurgico è applicato, di regola, con un basso grado di malignità. In questi casi, la resezione completa della neoplasia non è sempre possibile. A questo proposito, alcuni pazienti possono ricevere radioterapia. Qui, tuttavia, va detto che questo metodo alternativo non è sempre efficace nelle fasi iniziali della patologia, pertanto il suo uso può essere posticipato fino alla comparsa di nuovi segni. Con un alto grado di malignità, l'eliminazione completa del tumore è impossibile. A questo proposito, gli esperti prescrivono ulteriori misure per uccidere le cellule colpite. Come ulteriore metodo di esposizione, lo specialista può prescrivere radio o chemioterapia, radiazioni. Grazie a queste procedure, è possibile sospendere la crescita del tumore. Se è impossibile sradicare completamente una neoplasia a causa della sua germinazione nei tessuti situati nelle vicinanze, viene prescritto un intervento chirurgico per ridurne le dimensioni.

Radioterapia

Con questo tipo di esposizione, le cellule che sono coinvolte nel sostentamento del neoplasma sono colpite. Allo stesso tempo, il tessuto sano rimane intatto. La radioterapia è condotta da corsi. Questo può migliorare significativamente la qualità degli effetti terapeutici. Il trattamento in questo caso può essere fatto in due modi:

  • Impatto interno In questo caso, speciali sostanze radioattive vengono iniettate nel tessuto danneggiato.
  • Influenza esterna In questo caso, la fonte di radiazioni si trova all'esterno del corpo umano.

chemioterapia

Questa tecnica prevede l'uso di farmaci che possono uccidere le cellule del neoplasma. Penetrando nel sangue, le sostanze si diffondono in tutto il corpo, raggiungendo focolai patologici. I farmaci chemioterapici sono prodotti sotto forma di soluzioni, compresse, cateteri. Questo ti permette di scegliere l'opzione migliore per ogni paziente. La chemioterapia, tuttavia, ha uno svantaggio. Sta nel fatto che insieme al tumore muoiono e alle cellule sane del corpo.

astrocitoma

Astrocitoma cerebrale Fattori di rischio

Il rischio di sviluppare patologia è aumentato da tali fattori:

1. Virus oncogeni.

2. Radiazioni radioattive, inclusa l'esposizione alle radiazioni, ottenute durante vari cicli di radioterapia per malattie del cancro. In questi pazienti, la prognosi dell'astrocitoma cerebrale è peggiorata di un fattore tre.

3. L'estensione del tumore.

4. predisposizione ereditaria

5. La dimensione del tumore e la sua localizzazione.

La prognosi per il trattamento dell'astrocitoma del cervello e la sopravvivenza del paziente dipendono direttamente da ciascun fattore. La prognosi più favorevole è per i pazienti con un alto grado di differenziazione delle cellule tumorali. Si deve prestare attenzione al fatto che la prognosi dell'astrocitoma non dipende direttamente dall'età, dal momento che un tumore può formarsi sia nei bambini che negli anziani.

Classificazione dell'astrocitoma cerebrale

Accettato diverse classificazioni astrocitoma. Prima di tutto, viene preso in considerazione il tipo di cellule che compongono il tumore. Esistono questi tipi di tumori "ordinari":

Inoltre, ci sono i tumori "speciali": la cellula gigante subependimale: l'astrocitoma pinnico-cerebellare o pilocitario. Per la prognosi, la classificazione per gradi di malignità, proposta dagli esperti dell'OMS, è più importante.

Quindi, l'astrocitoma pilocitico è riferito al primo grado di malignità. Gli astrocitomi ordinari, che consistono in cellule altamente maligne a bassa differenziazione (astrocitomi benigni) appartengono al secondo grado. I tumori maligni come l'astrocitoma anaplastico e il glioblastoma sono di terza e quarta classe.

I sintomi dell'astrocitoma cerebrale

I sintomi della malattia dipendono dalla localizzazione del processo patologico. La prognosi di sopravvivenza peggiora a causa del fatto che all'inizio il tumore non si manifesta. Di regola, i primi segni della malattia compaiono solo quando la neoplasia raggiunge dimensioni considerevoli. Sono permanenti o transitori.

I sintomi comuni dell'astrocitoma cerebrale che influenzano la predizione della qualità della vita sono i seguenti:

mal di testa localizzato in diverse parti della testa; eventuali dosi di analgesici non riducono la gravità del dolore;

propensione alle convulsioni;

nausea, che è accompagnata da voglia di vomitare;

variabilità dell'umore, l'emergere di cambiamenti personali, il deterioramento della socializzazione;

comparsa di difetti e disturbi del linguaggio;

sviluppo della debolezza degli arti e malessere generale;

coordinamento alterato di movimenti o andatura;

lo sviluppo della sindrome allucinatoria;

comparsa di problemi con abilità motorie e scrittura.

Metodi di diagnosi della malattia

Per fare una diagnosi corretta nel tempo, è necessario eseguire i seguenti test diagnostici:

1. La più accurata è considerata la risonanza magnetica, con la quale è possibile riconoscere il grado di malignità del tumore. Quando si esegue questa tecnica diagnostica, le zone tumorali saranno evidenziate. Il colore più saturo e brillante sarà su quelle parti dei tessuti che alimentano il tumore.

2. La tomografia computerizzata viene eseguita sulla base delle tecnologie a raggi X. Nelle radiografie, si vede un'immagine strato per strato delle strutture cerebrali. Questo studio consente di stabilire la posizione e la struttura degli astrocitomi.

3. Con la tomografia a emissione di positroni, una piccola dose di glucosio radioattivo viene iniettata in una vena umana prima dell'inizio dello studio. Serve come un indicatore che aiuta a identificare la posizione degli astrocitomi. Questa sostanza si accumula nei tumori sia di bassa che di alta malignità. I tumori poco maligni assorbiranno meno glucosio.

4. Per la biopsia, prendi un pezzetto di tessuto e conduci la sua ricerca. I tessuti tumorali sono ottenuti chirurgicamente o mediante endoscopia.

5. Per condurre l'angiografia, una tintura speciale viene iniettata nella vena con la quale è possibile determinare i vasi che alimentano la neoplasia.

6. L'esame neurologico è un metodo ausiliario di ricerca.

Caratteristiche di alcuni tipi di astrocitomi

L'astrocitoma pilocitico è un gruppo di tumori benigni che si sviluppano da cellule gliali. La sua localizzazione preferita è il cervelletto, i nervi ottici, il cervello e il suo tronco. Il tumore cresce lentamente, è caratterizzato dal più basso grado di malignità. La prognosi per l'astrocitoma pilocitico è più favorevole.

Colpisce bambini e adolescenti fino ai diciannove anni. Una nuova crescita si trova a volte in un bambino nei primi anni di vita. Il tumore ha contorni chiari, mette sotto pressione le strutture cerebrali e causa i corrispondenti sintomi neurologici. La chemioterapia, la radioterapia e l'aspirazione ultrasonica sono utilizzate per il trattamento.

Gli astrocitomi fibrillari sono per lo più benigni. È caratterizzato da una crescita lenta. Colpisce le persone tra i venti ei cinquant'anni. I confini della neoplasia sono generalmente sfocati. Per il trattamento dei pazienti viene eseguita la resezione del tumore, viene utilizzata radioterapia o chemioterapia.

L'astrocitoma anaplastico è una neoplasia maligna del cervello. Comporta dal venti al trenta percento di tutti i tumori cerebrali. Colpisce gli uomini dai trenta ai cinquanta anni. Progredisce rapidamente, è disponibile in diverse dimensioni e forme. La rimozione chirurgica di questo tipo di astrocitoma è difficile. Per il trattamento di pazienti affetti da astrocitoma anaplastico, applicare un complesso di metodi:

Glioblastoma si riferisce anche a tumori cerebrali maligni. Colpisce le persone di età più matura - da cinquanta a settanta anni. Fa quasi la metà di tutti gli astrocitomi. La maggior parte dell'istruzione si trova negli uomini. Il tumore si sta rapidamente sviluppando, interessando il tessuto circostante. È formato da formazioni neoplastiche meno maligne e talvolta come astrocitoma primario del cervello.

chirurgia (rimozione di astrocitoma);

la nomina di steroidi, vasocostrittori e antidolorifici.

trattamento

Con ogni tipo di astrocitoma, il trattamento non è lo stesso. Il medico, prendendo una decisione sul complesso delle misure terapeutiche, procede dal tipo istologico del tumore, dallo stadio della malattia e dalle condizioni generali del paziente.

La rimozione chirurgica dell'astrocitoma viene eseguita quando il tumore ha un basso grado di malignità. La rimozione degli astrocitomi non è sempre radicale, in molti casi viene prescritta anche la radioterapia. In alcuni casi, tale trattamento viene posticipato fino alla comparsa di nuovi segni della malattia, poiché potrebbe non essere efficace nelle prime fasi del processo tumorale.

La rimozione radicale dell'astrocitoma maligno è impossibile a priori. Fin dall'inizio del trattamento, gli specialisti cercano di distruggere le cellule tumorali con altri metodi. La crescita delle cellule tumorali può essere interrotta con la radioterapia o il trattamento con radiazioni.

Durante l'operazione di rimozione degli astrocitomi, il chirurgo può utilizzare una tecnica microscopica. Ti permette di ingrandire l'immagine e quindi ridurre la probabilità di danni ai tessuti che circondano il tumore. A volte la rimozione completa dell'astrocitoma è impossibile. In questi casi, i medici cercano di ridurne le dimensioni.

La radioterapia negli standard di trattamento degli astrocitomi gioca un ruolo enorme. I raggi X danneggiano le cellule che sono coinvolte nel fornire cellule cancerogene con sostanze vitali. Le moderne tecnologie consentono di limitare la zona di esposizione dei raggi in modo tale che la parte del cervello che non viene danneggiata dal tumore rimanga intatta. La sua sostanza è successivamente completamente restaurata.

Corsi di radioterapia prescritti, che possono migliorare significativamente la qualità del trattamento. La radioterapia viene effettuata in due modi:

1. Con l'aiuto dell'esposizione interna. Le sostanze radioattive vengono iniettate nel tessuto tumorale.

2. Con l'esposizione esterna, la fonte dei raggi radioattivi viene posizionata all'esterno del corpo del paziente.

La chemioterapia comporta l'introduzione nel corpo di diversi modi di preparati farmaceutici che agiscono sulle cellule tumorali. Il lato negativo della chemioterapia è che i farmaci antitumorali sono altamente tossici e possono influenzare il tessuto sano.

Il trattamento degli astrocitomi cerebrali con metodi radiochirurgici è molto promettente. Usando programmi per computer, vengono effettuati calcoli speciali e i raggi vengono inviati direttamente al sito del processo tumorale. Le cellule viventi dei tessuti circostanti non sono danneggiate.

Previsioni di sopravvivenza nell'astrocitoma del cervello

Se un astrocitoma ha un alto grado di malignità, i pazienti dopo l'intervento chirurgico vivono non più di tre anni. Per prevedere il corso del processo patologico, utilizzare i seguenti indicatori:

la gravità della neoplasia cellulare;

la posizione del processo tumorale;

il tasso di transizione da uno stadio all'altro della malattia;

il numero di ricadute nella storia.

La prognosi di sopravvivenza dei pazienti con diagnosi di astrocitoma cerebrale è influenzata dalla tendenza delle cellule tumorali maligne. Ozlokachestvennost si verifica nel quarto o quinto anno dopo la diagnosi iniziale.

La prognosi dipende principalmente dallo stadio della malattia. Pertanto, nella prima fase della malattia, l'aspettativa di vita del paziente è di dieci anni. Nel caso della transizione al secondo stadio, il periodo di vita previsto è ridotto a 7-5 anni. I pazienti con astrocitomi del terzo stadio del cervello vivono non più di quattro anni, nel quarto stadio, nel caso di un quadro clinico positivo, possono vivere per più di un anno.

La sopravvivenza a cinque anni dei pazienti affetti da astrocitoma è:

al primo stadio - 100%;

nella seconda fase - 75%;

al terzo e quarto stadio - 0-1%.

È possibile prevedere la qualità della vita dei pazienti con astrocitoma del cervello. Dopo il trattamento, sono possibili le seguenti complicazioni:

disturbi del sistema muscolo-scheletrico;

il deterioramento delle capacità di comunicazione a causa di violazioni dell'articolazione della parola;

disturbi del tatto, del gusto, della sensibilità tattile.

Consigli per la prevenzione dell'astrocitoma

Ogni persona può aver bisogno di consigli che aiutano a prendere la decisione giusta:

1. Se i tuoi parenti hanno mai identificato un tumore al cervello, controlla attentamente la tua salute.

2. Evitare di lavorare in produzione con condizioni di lavoro pericolose.

3. Presta attenzione ai minimi cambiamenti nella tua salute.

4. Consultare immediatamente un medico. Da questo dipende non solo la durata, ma anche la qualità della tua vita.

L'astrocitoma cerebrale è una patologia complessa. Si manifesta principalmente per sintomi neurologici. Quando compaiono i primi segni di astrocitoma del cervello, dovresti contattare immediatamente uno specialista. Solo una diagnosi tempestiva e un trattamento complesso dell'astrocitoma possono prolungare la vita di una persona.

Astrocitoma cerebrale - cause e trattamento, prognosi per la vita

L'astrocitoma cerebrale è un tumore che si verifica a seguito di una violazione della divisione e dello sviluppo delle cellule gliali degli astrociti. Visivamente, nella loro struttura, queste cellule del sistema nervoso assomigliano a una stella a cinque punte, quindi il loro secondo nome è stellato. Più di mezzo secolo, gli scienziati hanno convenuto che si tratta di cellule specifiche del sistema nervoso che svolgono funzioni ausiliarie.

Tuttavia, recenti studi in neurochirurgia hanno dimostrato che la principale, e probabilmente l'unica funzione degli astrociti è protettiva. Sono le cellule stellate che proteggono i neuroni del cervello da fattori traumatici, forniscono un metabolismo adeguato, assorbono l'eccesso di prodotti di scarto dei neuroni, partecipano alla regolazione della barriera emato-encefalica, così come al rifornimento di sangue al cervello. Se in qualsiasi stadio di sviluppo queste cellule subiscono cambiamenti patologici, allora non possono svolgere pienamente le loro funzioni, quindi, l'intero sistema nervoso soffre.

Cos'è?

L'astrocitoma è uno dei tipi di neoplasie nel cervello, un membro della classe dei gliomi. La malattia si sviluppa da cellule speciali - astrociti. Le piccole cellule sono sotto forma di stelle, proteggono i neuroni, assorbono quantità eccessive di sostanze chimiche. Ma sotto l'azione di una serie di cause, l'astrocitoma del cervello si verifica nei luoghi in cui queste cellule sono concentrate.

La malattia può svilupparsi in uno qualsiasi dei suoi dipartimenti. Le persone di qualsiasi fascia di età sono soggette ad esso.

cause di

Gli scienziati non riescono ancora a capire perché ci sia un cancro al cervello. Sono noti solo i fattori che contribuiscono alle trasformazioni patologiche. Questo è:

  • effetti chimici (mercurio, arsenico, piombo);
  • fumo e consumo eccessivo di alcol;
  • oncologia in famiglia;
  • immunità indebolita (specialmente per le persone con infezione da HIV);
  • trauma cranico;
  • malattie genetiche. In particolare, la sclerosi tuberosa (malattia di Bourneville) è quasi sempre la causa degli astrocitomi a cellule giganti. Gli studi su geni che diventano soppressori tumorali hanno rivelato che nel 40% dei casi di mutazioni di astrocitoma del gene p53 è avvenuta, e nel 70% dei casi di glioblastoma, i geni di MMAC e EGFR. L'identificazione di queste lesioni preverrà la malattia dall'AGM maligno;
  • radiazioni. L'effetto prolungato della radiazione, associato alle condizioni di lavoro, all'inquinamento ambientale, o anche usato per trattare altre malattie, può portare alla formazione di astrocitomi cerebrali.

Certamente, se una persona, per esempio, fosse esposta alle radiazioni, allora questo non significa che necessariamente sviluppi un tumore. Ma la combinazione di molti di questi fattori (lavoro in condizioni dannose, cattive abitudini, scarsa ereditarietà) può diventare un catalizzatore per l'insorgenza di mutazioni nelle cellule cerebrali.

Forme della malattia

A seconda della composizione cellulare, gli astrocitomi sono suddivisi in diversi tipi:

Astrocitomi altamente differenziati (benigni) costituiscono il 10% del numero totale di tumori cerebrali, il 60% sono astrocitomi e gliomi anaplastici.

Sintomi di astrocitoma

Tutti i sintomi durante lo sviluppo di tumori nel cervello sono divisi in due grandi gruppi: generale e locale. Sintomi comuni associati a un aumento della pressione intracranica:

  • mal di testa costante;
  • sindrome convulsa;
  • nausea, vomito al mattino;
  • compromissione cognitiva generale (perdita di memoria, attenzione, funzioni intellettuali).

I sintomi locali sono associati all'effetto diretto del tumore sul tessuto cerebrale. Le loro manifestazioni dipendono dalla localizzazione dell'astrocitoma:

  • disturbi del linguaggio, la sua percezione;
  • problemi con la sensazione e il movimento degli arti;
  • visione offuscata, odore;
  • disturbi dell'umore.

diagnostica

Il modo principale per diagnosticare un tumore nel cervello è eseguire una tomografia computerizzata (TC) o una risonanza magnetica (MRI). L'operazione utilizza anche la risonanza magnetica: aiuta a controllare il processo di rimozione dei nodi.

A volte l'astrocitoma del cervello viene diagnosticato con il coinvolgimento di un metodo aggiuntivo - spettroscopia di risonanza magnetica (MRS). Ciò rende possibile condurre un'analisi biochimica dei tessuti tumorali e identificare lo stato della neoplasia.

Le recidive del tumore cerebrale sono determinate utilizzando la tomografia a emissione di positroni (PET).

Trattamento dell'astrocitoma cerebrale

A seconda del grado di differenziazione dell'astrocitoma cerebrale, il trattamento viene effettuato con uno o più dei metodi indicati: chirurgico, chemioterapico, radiochirurgico, radioterapia.

La rimozione radiochirurgica stereotassica è possibile solo con una piccola dimensione del tumore (fino a 3 cm) ed è eseguita sotto controllo tomografico utilizzando una montatura stereotassica indossata sulla testa del paziente. Con l'astrocitoma del cervello, questo metodo può essere utilizzato solo in rari casi di decorso benigno e crescita tumorale limitata. La quantità di intervento chirurgico eseguita da trepanning del cranio dipende dalla natura della crescita di astrocitomi. Spesso, a causa della crescita diffusa del tumore nel tessuto cerebrale circostante, il suo trattamento chirurgico radicale è impossibile. In questi casi, la chirurgia palliativa può essere eseguita per ridurre le dimensioni del tumore o l'intervento chirurgico di bypass mirato a ridurre l'idrocefalo.

La radioterapia per astrocitoma del cervello viene eseguita ripetendo (da 10 a 30 sessioni) l'esposizione esterna dell'area interessata. La chemioterapia è effettuata da citostatici utilizzando farmaci orali e le somministrazioni endovenose. È preferita nei casi in cui si osserva l'astrocitoma cerebrale nei bambini. Recentemente, lo sviluppo attivo è in corso per creare nuovi farmaci chemioterapici che possono agire selettivamente sulle cellule tumorali senza avere un effetto dannoso su quelli sani.

l'aspettativa di vita

Sfortunatamente, gli astrocitomi del cervello spesso comportano effetti molto negativi. Di norma, il tasso di sopravvivenza dopo l'operazione (a condizione che il tumore sia maligno) non superi i 2-3 anni.

prospettiva

La previsione della malattia viene effettuata da un medico sulla base dei seguenti punti:

  • età del paziente;
  • grado di malignità;
  • la posizione del tumore;
  • quanto è rapida la transizione da una fase della malattia a un'altra e se è avvenuta;
  • il numero di recidive.

Sulla base del quadro generale, lo specialista fa una previsione approssimativa dell'astrocitoma del cervello. Nella prima fase della malattia, l'aspettativa di vita del paziente non supera i 10 anni.

Con la successiva transizione da un tumore benigno a maligno, la vita diminuirà. Al secondo stadio, può essere ridotto a 7-5 anni, al terzo - fino a 3-4 anni, e all'ultimo paziente può vivere più di un anno se il quadro clinico è positivo.

prevenzione

Tenendo conto di quante cause causano gli astrocitomi, così come quante persone hanno cercato aiuto medico negli ultimi anni, è necessario prestare attenzione alla prevenzione di questa malattia.

Tali metodi preventivi includono:

  1. Migliora la protezione immunitaria.
  2. Eliminazione di situazioni stressanti.
  3. Vivere in aree ecologicamente sicure.
  4. Corretta alimentazione È importante escludere cibi affumicati e fritti, cibi grassi, prodotti in scatola. Aggiungi più piatti al vapore, frutta, verdura alla dieta.
  5. Rifiuto di cattive abitudini.
  6. Prevenire lesioni alla testa.
  7. Esami medici regolari

Se viene rilevato un astrocitoma del cervello, non disperare e rinunciare. È importante rimanere ottimisti, credere in un buon risultato, avere un atteggiamento positivo. Solo con un atteggiamento e una fede così positivi si può sconfiggere l'oncologia.

Astrocitoma cerebrale

L'astrocitoma cerebrale è un tumore neuroepiteliale (gliale) intracerebrale primario originato da cellule stellate (astrociti). L'astrocitoma cerebrale può avere vari gradi di malignità. Le sue manifestazioni dipendono dalla localizzazione e sono divise in generale (debolezza, perdita di appetito, mal di testa) e focali (emiparesi, emipiipestesia, compromissione della coordinazione, allucinazioni, disturbi del linguaggio, cambiamento del comportamento). L'astrocitoma cerebrale viene diagnosticato sulla base di dati clinici, TAC, risonanza magnetica e esame istologico dei tessuti tumorali. Il trattamento dell'astrocitoma cerebrale è solitamente una combinazione di diversi metodi: chirurgici o radiochirurgici, radioterapia e chemioterapia.

Astrocitoma cerebrale

L'astrocitoma cerebrale è il tipo più comune di tumore gliale. Circa la metà di tutti i gliomi del cervello sono astrocitomi. L'astrocitoma cerebrale può verificarsi a qualsiasi età. Più spesso di altri astrocitoma del cervello è osservato negli uomini di età compresa tra 20 e 50 anni. Negli adulti, la localizzazione più caratteristica dell'astrocitoma del cervello è la sostanza bianca degli emisferi (un tumore degli emisferi del cervello), nei bambini il cervelletto e il tronco cerebrale sono più comuni. Occasionalmente, i bambini subiscono danni al nervo ottico (glioma del chiasma e glioma del nervo ottico).

Eziologia dell'astrocitoma cerebrale

L'astrocitoma del cervello è il risultato della degenerazione tumorale degli astrociti - cellule gliali a forma di stella, per le quali sono anche chiamate cellule stellate. Fino a poco tempo fa, si riteneva che gli astrociti svolgessero una funzione ausiliaria di supporto in relazione ai neuroni del sistema nervoso centrale. Tuttavia, recenti ricerche nel campo della neurofisiologia e della neuroscienza hanno dimostrato che gli astrociti svolgono una funzione protettiva, prevenendo le lesioni ai neuroni e assorbendo le sostanze chimiche in eccesso derivanti dalla loro attività vitale. Forniscono nutrimento ai neuroni e sono coinvolti nella regolazione della barriera emato-encefalica e nello stato del flusso sanguigno cerebrale.

Dati accurati sui fattori che innescano la trasformazione dei tumori astrocitari non sono ancora disponibili. Presumibilmente, il ruolo di un meccanismo di innesco, a seguito del quale si sviluppa l'astrocitoma del cervello, è giocato da: radiazioni eccessive, esposizione cronica a sostanze chimiche dannose, virus oncogeni. Un ruolo significativo è anche assegnato al fattore ereditario, poiché nei pazienti con astrocitoma cerebrale sono stati rilevati guasti genetici nel gene TP53.

Classificazione dell'astrocitoma cerebrale

A seconda della struttura delle sue cellule costituenti, un astrocitoma del cervello può essere "normale" o "speciale". Il primo gruppo comprende l'astrocitoma fibrillare, protoplasmatico ed emistocitico del cervello. Il gruppo di "specials" include l'astrocitoma cerebellare cerebellare del cervello (pielico), subependimale (glomerulare) e pissidico (pilloide).

Secondo la classificazione dell'OMS, gli astrocitomi del cervello sono classificati in base al grado di malignità. L'astrocitoma "speciale" del cervello, pielocitico, appartiene al primo grado di malignità. La neoplasia di grado II è caratteristica di astrocitomi benigni "normali", ad esempio fibrillare. L'astrocitoma anaplastico del cervello si riferisce alla neoplasia di grado III e al glioblastoma di grado IV. Glioblastomi e astrocitomi anaplastici rappresentano circa il 60% dei tumori cerebrali, mentre gli astrocitomi altamente differenziati (benigni) costituiscono solo il 10%.

I sintomi dell'astrocitoma cerebrale

Le manifestazioni cliniche che accompagnano l'astrocitoma del cervello possono essere suddivise in comuni, annotate in qualsiasi posizione del tumore e locali o focali, a seconda del processo di localizzazione.

I sintomi comuni dell'astrocitoma sono associati all'aumentata pressione intracranica causata da esso, agli effetti irritativi e agli effetti tossici dei prodotti del metabolismo delle cellule tumorali. Le manifestazioni comuni dell'astrocitoma del cervello comprendono: mal di testa di natura permanente, mancanza di appetito, nausea, vomito, doppia visione e / o nebbia davanti agli occhi, vertigini, alterazioni dell'umore, astenia, diminuzione della capacità di concentrazione e compromissione della memoria. Sono possibili crisi epilettiche. Spesso, le prime manifestazioni di astrocitoma del cervello sono generalmente non specifiche. Nel tempo, a seconda del grado di malignità dell'astrocitoma, c'è una progressione lenta o rapida dei sintomi con la comparsa di un deficit neurologico, che indica una natura focale del processo patologico.

I sintomi focali dell'astrocitoma del cervello derivano dalla distruzione e compressione delle strutture cerebrali situate accanto ad esso da un tumore. Per gli astrocitomi emisferici, sono caratteristici una diminuzione della sensibilità (emiipestesia) e debolezza muscolare (emiparesi) nel braccio e nella gamba del lato del corpo opposto all'emisfero interessato. La lesione tumorale del cervelletto è caratterizzata da compromissione della stabilità in posizione eretta e durante la deambulazione, problemi di coordinazione dei movimenti.

La localizzazione degli astrocitomi cerebrali nel lobo frontale è caratterizzata da inerzia, debolezza generale pronunciata, apatia, diminuzione della motivazione, attacchi di agitazione mentale e aggressività, deterioramento della memoria e capacità intellettuali. Le persone intorno a questi pazienti notano cambiamenti e stranezze nel loro comportamento. Con la localizzazione di astrocitomi nel lobo temporale, disturbi del linguaggio, disturbi della memoria e allucinazioni di diversa natura: olfattiva, uditiva e gustativa. Le allucinazioni visive sono caratteristiche degli astrocitomi, situate sul bordo del lobo temporale con l'occipitale. Se l'astrocitoma del cervello è localizzato nel lobo occipitale, quindi, insieme alle allucinazioni visive, è accompagnato da vari disturbi visivi. L'astrocitoma parietale del cervello provoca una rottura della scrittura e una violazione delle capacità motorie.

Diagnosi di astrocitoma cerebrale

L'esame clinico dei pazienti viene eseguito da un neurologo, un neurochirurgo, un oculista e un otorinolaringoiatra. Comprende un esame neurologico, un esame oftalmologico (determinazione dell'acuità visiva, esame dei campi visivi, oftalmoscopia), audiometria della soglia, esame dell'apparato vestibolare e stato mentale. L'esame strumentale primario di pazienti con astrocitoma del cervello può rivelare una maggiore pressione intracranica secondo Echo-EG e la presenza di attività parossistica secondo l'elettroencefalogramma. La rilevazione dei sintomi focali durante l'esame neurologico è un'indicazione per CT e RM del cervello.

L'astrocitoma cerebrale può anche essere rilevato durante l'angiografia. Una diagnosi accurata e determinare il grado di malignità del tumore consente l'esame istologico. L'ottenimento di materiale istologico è possibile nel corso della biopsia stereotassica o intraoperatoria (per decidere l'entità dell'intervento chirurgico).

Trattamento dell'astrocitoma cerebrale

A seconda del grado di differenziazione dell'astrocitoma cerebrale, il trattamento viene effettuato con uno o più dei metodi indicati: chirurgico, chemioterapico, radiochirurgico, radioterapia.

La rimozione radiochirurgica stereotassica è possibile solo con una piccola dimensione del tumore (fino a 3 cm) ed è eseguita sotto controllo tomografico utilizzando una montatura stereotassica indossata sulla testa del paziente. Con l'astrocitoma del cervello, questo metodo può essere utilizzato solo in rari casi di decorso benigno e crescita tumorale limitata. La quantità di intervento chirurgico eseguita da trepanning del cranio dipende dalla natura della crescita di astrocitomi. Spesso, a causa della crescita diffusa del tumore nel tessuto cerebrale circostante, il suo trattamento chirurgico radicale è impossibile. In questi casi, la chirurgia palliativa può essere eseguita per ridurre le dimensioni del tumore o l'intervento chirurgico di bypass mirato a ridurre l'idrocefalo.

La radioterapia per astrocitoma del cervello viene eseguita ripetendo (da 10 a 30 sessioni) l'esposizione esterna dell'area interessata. La chemioterapia è effettuata da citostatici utilizzando farmaci orali e le somministrazioni endovenose. È preferita nei casi in cui si osserva l'astrocitoma cerebrale nei bambini. Recentemente, lo sviluppo attivo è in corso per creare nuovi farmaci chemioterapici che possono agire selettivamente sulle cellule tumorali senza avere un effetto dannoso su quelli sani.

Previsione degli astrocitomi del cervello

La prognosi sfavorevole dell'astrocitoma del cervello è associata al suo grado predominante di malignità, la frequente transizione da una forma meno maligna a una più maligna e la quasi inevitabile ricorrenza. Nei giovani c'è un corso più comune e maligno di astrocitomi. La prognosi più favorevole è se l'astrocitoma del cervello ha un grado I di malignità, ma anche in questo caso la vita del paziente non supera i 5 anni. Per gli astrocitomi di III-IV grado, questa volta è in media di 1 anno.