Cisti aracnoide del cervello

Commozione cerebrale

Nella maggior parte dei casi, la cisti aracnoidea non si manifesta. È di piccole dimensioni e, di regola, non cresce e non impedisce a una persona di vivere una vita normale. In rari casi, una neoplasia si fa sentire quando provoca sintomi spiacevoli e pericolosi per una persona.

Ciò che rende una cisti nella testa

Una formazione globulare benigna - una cisti nel cervello - all'interno è piena di liquido cerebrospinale. La gravità dei sintomi dipende dalla dimensione della neoplasia, ma viene rilevata da una visita medica casuale o dalla diagnosi di qualsiasi altra malattia. Nella maggior parte dei casi, la cisti aracnoidea del cervello è asintomatica. I sintomi neurologici luminosi sono presenti solo nel 20% dei casi. Fattori che influenzano l'aspetto e la crescita delle cisti:

  1. qualsiasi lesione cerebrale;
  2. crescita all'interno della pressione del fluido cistico;
  3. processo infiammatorio nel cervello (infezione, virus).

Tipi di cisti aracnoidee

I principali esperti nel campo della medicina oggi determinano due tipi di tumori, che differiscono l'uno dall'altro dalla causa. Il primo è il primario, che sviluppa il bambino nell'utero. Secondario si manifesta nel processo delle suddette patologie. Inoltre, la cisti può essere semplice, formata dal fluido cerebrospinale e complessa, avendo nella sua composizione vari tipi di tessuti. Secondo la posizione del tumore nel cervello è diviso in:

  • lobo temporale sinistro o destro;
  • parte parietale o frontale della testa;
  • cervelletto;
  • canale spinale;
  • fossa cranica posteriore;
  • colonna vertebrale (perineurale);
  • regione lombare.

Può essere formato a causa di processi infiammatori che si sono sviluppati durante il periodo prenatale. Il motivo per la comparsa di tumori è a volte trauma alla nascita, una malattia di meningite in un neonato. Sono frequenti numerose violazioni dello sviluppo del feto dovute al fumo, ai farmaci, al consumo di alcool da parte di una donna incinta. Se la cisti primaria progredisce rapidamente, allora con sintomi gravi può essere rimossa a qualsiasi età del bambino.

Questo tipo di cisti aracnoidea del cervello si sviluppa dopo aver sofferto di malattie, lesioni e interventi chirurgici. L'evento può provocare un grave colpo alla testa, una commozione cerebrale dopo un incidente, un'emorragia subaracnoidea o un danno meccanico. Quando una cisti secondaria inizia a formarsi a causa di qualsiasi patologia, le sue pareti sono costituite da tessuto cicatriziale. Se una ciste nel cervello adulto si è sviluppata per un altro motivo, allora le sue pareti contengono tessuti della membrana aracnoidea.

Cos'è la cisti aracnoidea retrocerebellare pericolosa

Questo tipo di neoplasma si trova tra il guscio morbido e duro del cervello. Il fattore di rischio è che la cisti aracnoidea retrocerebellare può successivamente contribuire alla morte cellulare, e questa condizione porta alla comparsa di un tumore maligno. Nei bambini, la neoplasia porta a ritardo dello sviluppo o sindrome da ipermobilità. Negli adulti, una cisti crescente aumenta la pressione sulla materia grigia e sul tessuto cerebrale.

Principali segni e sintomi dell'educazione

I sintomi di una cisti compaiono con la sua crescita. Il mal di testa inizia, l'acufene disturba la sensibilità della pelle. Se la cisti aracnoidea del cervello non viene curata, può verificarsi la paralisi degli arti, compaiono crisi epilettiche, la sordità cresce e la vista si perde. La sintomatologia della malattia è caratteristica di un'area specifica della lesione.

Negli adulti

Piccole bolle con contenuto liquido nei tessuti cerebrali non rappresentano una minaccia per una persona, e vive con loro facilmente per tutta la vita. Il tipo progressivo di istruzione di grandi dimensioni ha chiari segni di patologia. Questo è:

  • perdita di orientamento;
  • emicrania regolare;
  • perdita di sonno;
  • violazione del tono muscolare;
  • zoppia;
  • nausea, vomito;
  • arti contrazioni (involontarie);
  • vertigini.

Nei bambini

Quando una ciste si forma nei neonati a causa di infiammazione, danno o altra patologia cerebrale, questa è una formazione di ramificazione che si verifica in qualsiasi luogo. Se un bambino ha parassiti, per esempio, una tenia, allora può svilupparsi una cisti parassitaria. Le neoplasie cerebrali sono il risultato di una ridotta circolazione del liquido interstiziale. I sintomi dipendono dalla posizione e dal tipo di cisti, ma non esiste una lista universale. I seguenti stati possono indicare la patologia del cervello in un bambino:

  • fontanella pulsante;
  • letargia delle membra;
  • sguardo disorientato;
  • fontana di rigurgito dopo l'alimentazione.

Metodi diagnostici

Il metodo diagnostico ottimale di patologia è la risonanza magnetica cerebrale. Se c'è una cisti, la descrizione finale dei risultati della tomografia indicherà: "cambiamenti aracnoidali nel carattere di liquorocistosi". Il luogo di localizzazione dell'educazione rivela l'uso di agenti di contrasto. La principale proprietà di una neoplasia, in contrasto con un tumore, è la capacità di accumulare contrasto. Test di laboratorio e ricerche sono condotte secondo necessità:

  • sangue per colesterolo;
  • per rilevare infezioni;
  • ecografia vascolare doppler;
  • misurazione della pressione sanguigna (rivela i suoi salti).

Metodi di trattamento

I metodi di trattamento della malattia dipenderanno dai risultati della diagnosi. Se la cisti aracnoidea del cervello è di piccole dimensioni, non rappresenta un pericolo per la salute. Il paziente sarà monitorato da un medico e periodicamente esaminato. Durante questo periodo è importante eliminare la causa della patologia e minimizzare l'influenza di fattori negativi. Se il tumore cresce rapidamente, verrà applicata la terapia medica o la chirurgia.

Terapia farmacologica

Le cisti di medie dimensioni possono essere rimosse con i farmaci. Il corso del trattamento è prescritto individualmente e viene eseguito sotto la supervisione di un medico fino a quando le condizioni del paziente migliorano. Nomi di farmaci che possono fermare la crescita dei tumori:

  1. aderenze risolutive: Longidase, Caripatin;
  2. attivazione dei processi metabolici nei tessuti: Actovegin, Gliatilin;
  3. immunomodulatori: Viferon, Timogen;
  4. antivirale: Pyrogenal, Amixin.

Rimedi popolari ed erbe

Con una cisti cerebrale asintomatica, è possibile mantenere il corpo con ricette popolari:

  1. Tintura della cicuta delle erbe. Elimina mal di testa. La durata del trattamento è di 79 giorni. Se necessario, il corso può ripetere. È possibile preparare la tintura come segue: 100 g di semi o steli frantumati vengono versati con olio d'oliva (0,5 l). Per tre settimane la soluzione deve essere lasciata in un luogo buio. Dopo che l'olio è passato attraverso la garza più volte. L'infusione viene effettuata attraverso il naso 3 volte / die, 2 gocce.
  2. Infuso dalla radice della Dioscorea caucasica. Influisce favorevolmente sul lavoro del cervello: pulisce e dilata i vasi sanguigni. Il corso di ricevimento è di 2-3 mesi. La radice (200 g) viene schiacciata, il vaso viene riempito, versato 700 ml di vodka. In un luogo fresco, la composizione viene infusa per 5 giorni. Dopo aver versato l'infusione, versare altri 700 ml di vodka. Dopo 5 giorni, entrambe le formulazioni vengono miscelate, filtrate e utilizzate in 2 cucchiaini. tre volte al giorno prima dei pasti.
  3. Elisir dal lievito. Aiuta a ridurre l'infiammazione, la normalizzazione della pressione intracranica. Il corso del trattamento è di tre settimane. Lievito (1 cucchiaio). Viene mescolato con elecampane di erbe essiccate (40 g) e tre litri di acqua bollita. Insistere 2 giorni, quindi prendere 4 volte al giorno per mezza tazza.

Intervento chirurgico

Se la cisti cerebrale aumenta di dimensioni, verrà assegnata un'operazione per rimuoverla. La medicina moderna coinvolge diversi tipi di chirurgia:

  • il metodo endoscopico è il meno traumatico quando il contenuto viene rimosso attraverso le punture;
  • lo shunt in chirurgia viene effettuato inserendo un tubo di drenaggio nella cavità della cisti (il rischio di infezione è alto);
  • la fenestrazione viene eseguita mediante escissione della formazione mediante laser;
  • puntura, che comporta la rimozione della capsula utilizzando uno strumento iperfine (alta probabilità di complicanze neurologiche);
  • craniotomia - l'operazione più radicale ed efficace, combinata con un aumento del trauma.

Previsioni e conseguenze

Con la rilevazione tempestiva delle previsioni di cisti cerebrali sono favorevoli. I principali rischi con cui è associata la formazione di aracnoidi sono la spremitura dei centri cerebrali, dopo di che si verificano interruzioni nel corpo. Dopo la rimozione di una cisti, a volte si osservano problemi di linguaggio, udito o visione. In caso di diagnosi tardiva, è possibile la rottura della cisti, l'idrocefalo e la morte.

prevenzione

Il ridimensionamento delle cisti aracnoidee non dovrebbe essere considerato una malattia oncologica, ma dovrebbero essere prese misure preventive per mantenere la salute del cervello. Questi includono: aderenza all'attività fisica, corretta alimentazione, abbandono di cattive abitudini. Le persone dopo 40 anni ogni sei mesi, è consigliabile visitare un cardiologo e un neurologo per l'esame.

Video: cos'è la cisti dei liquori aracnoidi

Le informazioni presentate nell'articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono auto-trattamento. Solo un medico qualificato può diagnosticare e consigliare il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

Cisti aracnoide: esordio, manifestazioni, diagnosi, come trattare, prognosi

La cisti aracnoidea del cervello è una formazione di cavità tra le foglie della membrana aracnoidea, piena di liquido cerebrospinale. Può essere congenita o secondaria, è asintomatica o con sintomi evidenti, di norma provoca la sindrome ipertensiva-idrocefalica, convulsioni, disturbi neurologici focali. Per la diagnosi di patologia mediante risonanza magnetica, può essere richiesto un trattamento chirurgico.

un esempio di una piccola cisti aracnoidea, spesso asintomatica

Esternamente, la cisti aracnoide del cervello assomiglia a una bolla piena di liquido cerebrospinale e situata nel profondo della materia aracnoidea, da cui prende il nome. Nella zona in cui si trova la cisti, la membrana aracnoidea si ispessisce e si divide in 2 foglie, tra le quali si accumula il liquido cerebrospinale, espandendo gradualmente le dimensioni della formazione.

Di solito, le cisti aracnoide hanno un diametro piccolo, ma con un costante aumento della quantità di liquido cerebrospinale sono in grado di raggiungere dimensioni significative, spremendo il tessuto nervoso, che spesso si rivela essere la corteccia cerebrale.

Il primo segno di crescita della neoplasia sarà l'ipertensione endocranica, poiché anche senza comprimere troppo la sostanza cerebrale, la cisti crea un volume aggiuntivo nello spazio ristretto del cranio. Successivamente, apparirà anche un deficit neurologico focale, la cui profondità e caratteristiche saranno determinate dalla posizione della formazione patologica.

La localizzazione della cisti aracnoidea può essere molto diversa, ma i luoghi più comuni per la crescita della cavità sono l'angolo ponte-cerebellare, lo spazio inter-emisferico, l'area sopra la sella turca, la regione del lobo temporale, dove la formazione viene rilevata in più della metà dei casi. Più raramente, si trova nel canale spinale, simulando un'ernia di dischi intervertebrali.

Secondo le statistiche, i portatori di cisti sono circa il 4% della popolazione, ma non tutti i proprietari hanno i sintomi corrispondenti e generalmente conoscono la presenza di una patologia. La proporzione di cisti aracnoidei rappresenta circa l'1% di tutte le lesioni del volume intracranico.

La cisti aracnoidea del cervello è registrata tra la popolazione maschile molte volte più spesso che nel gentil sesso, ma la scienza non fornisce una spiegazione esatta di questa caratteristica. Forse il tutto nelle formazioni secondarie sullo sfondo delle lesioni craniche, che sono più suscettibili agli uomini.

Una cisti asintomatica, non in crescita non è pericolosa per la vita e non richiede nemmeno un trattamento, è sufficiente monitorare il paziente, eseguendo occasionalmente una tomografia cerebrale. Nel caso opposto, la situazione sarà più complicata e, molto probabilmente, sarà necessario un intervento chirurgico mirato alla decompressione.

Varietà di cisti aracnoidee

Normalmente, la membrana aracnoide (aracnoide) circonda il cervello e il midollo spinale, limitando tra sé e la sua superficie uno spazio subaracnoideo pieno di liquido. Il fluido circolante ha un deprezzamento e uno scopo trofico, è costantemente aggiornato dalle cellule del guscio. La norma non presuppone la presenza di cavità e aderenze che limitano il flusso del fluido o creano un volume aggiuntivo.

A seconda dell'origine emettono:

  • Cisti di liquori primari;
  • Istruzione secondaria, che è apparso dopo la nascita.

La cisti del liquore arachnoide primario si verifica a causa di anomalie nel periodo embrionale. In realtà, questa è una malformazione congenita, che si forma nelle prime fasi della gravidanza, perché il tessuto nervoso inizia a svilupparsi nelle prime settimane dal momento del concepimento.

Le cisti secondarie vengono acquisite, appaiono in un cervello già formato dopo aver subito effetti collaterali esterni - trauma, infezione, ecc. Strutturalmente e secondo la tomografia del cranio, entrambe le specie possono non differire, ma le cavità congenite sono in grado di portare segni di angiogenesi imperfetta e anomalie del tessuto connettivo e componenti vascolari e acquisiti spesso contengono una quantità significativa di fibre di collagene. La clinica consisterà in sindromi e sintomi simili che indicano un processo volumetrico nel cranio.

Peculiarità nella patologia delle cisti aracnoide ci permettono di distinguere varietà come:

Semplici cavità sono allineate all'interno da elementi della membrana aracnoidea, che secernono il liquido cerebrospinale, che aumenta il volume della formazione.

Le cisti cerebrospinali aracnoidali complicate possono portare nella composizione del suo muro non solo le cellule della membrana aracnoidea, l'endotelio, ma anche i componenti della neuroglia. Il muro di cisti complesse forma anche il CSF.

A causa della mancanza di significato clinico delle caratteristiche morfologiche delle cavità dello spazio aracnoideo, questa classificazione non è menzionata nella diagnosi, mentre l'eziologia è necessariamente presa in considerazione ed è indicata nella conclusione di uno specialista riguardante la patologia.

A seconda delle caratteristiche dei sintomi emettono:

  • Cisti aracnoide progressiva:
  • Calmato.

Una forma progressiva di patologia è caratterizzata da un aumento dei sintomi neurologici dovuto alla crescita della cavità aracnoide.

Oltre all'aracnoide, entro i limiti del cranio, possono verificarsi le cosiddette cisti retrocerebrali. Sono formati nello spessore del tessuto nervoso invece del precedente focus di danno e danno, di regola, una clinica neurologica focale a causa della perdita di neuroni, mentre i segni del processo volumetrico saranno assenti. A differenza della cisti retrocerebrale, la cisti aracnoidea si trova all'esterno del cervello, quindi l'accesso ad essa durante la correzione chirurgica è più facile che con l'intracerebrale.

L'origine delle cisti dei liquori arachnoidi

Stabilire la causa dell'apparizione di qualsiasi formazione intracranica è un punto diagnostico molto importante e, nel caso delle cisti CSF, influenza le ulteriori tattiche degli specialisti. Ad oggi, i fattori di rischio identificati per lo sviluppo di tali formazioni, a seconda dell'origine della patologia.

La cisti subaracnoidea congenita appare a causa di anomalie durante l'embriogenesi, quando il rivestimento cerebrale è disturbato. A tale sviluppo di eventi predispongono:

  1. L'azione di condizioni ambientali avverse, cattive abitudini della futura madre durante la gravidanza, soprattutto i primi tempi;
  2. Infezione intrauterina con Toxoplasma, virus della rosolia, citomegalia, infezione da herpes;
  3. Intossicazione industriale, alcolismo, tossicodipendenza, uso di droghe con effetti teratogeni;
  4. Effetti fisici - radiazioni ionizzanti, surriscaldamento (visita durante bagni e saune durante la gravidanza, bagni caldi, eccessiva esposizione al sole).

Una circostanza aggravante può essere il trasporto di un'altra patologia congenita, in particolare del tessuto connettivo, la sindrome di Marfan.

Le cause delle cavità aracnoidee acquisite sono:

  1. Lesioni cerebrali traumatiche: lividi, tremori;
  2. Ha subito un intervento chirurgico sul cranio e sui suoi contenuti;
  3. Neuroinfections e cambiamenti infiammatori precedentemente trasferiti - aracnoidite, meningoencefalite;
  4. Emorragie nello spazio aracnoideo o sotto la dura madre, dopo la risoluzione di cui rimangono "ponti" che formano la cavità.

Questi fattori possono entrambi causare l'insorgenza di una cisti e contribuire alla progressione di una patologia esistente a causa dell'ipersecrezione del liquido cerebrospinale nel suo spazio interno.

esempio di ipersecrezione del liquido cerebrospinale e la conseguente formazione di cisti del liquido cerebrospinale durante l'infiammazione del rivestimento del cervello

Come si manifesta la patologia?

Molto spesso, le cavità cistiche aracnoidee sono piccole e non causano alcun sintomo. Tale cavità viene rilevata accidentalmente durante l'esame a causa di un'altra patologia della cavità cranica. Le manifestazioni possono anche verificarsi con lesioni infettive, cambiamenti nel sistema vascolare del cervello, lesioni.

Uno dei principali fattori che contribuiscono alla comparsa dei sintomi è un aumento graduale del volume di liquido all'interno della cisti. La crescita dell'istruzione porta ad un aumento della pressione all'interno del cranio e la compressione del tessuto nervoso porta a sintomi neurologici focali, corrispondenti alla localizzazione del focus patologico.

I segni della presenza della cisti aracnoidea hanno un quinto della sua portante, con i reclami più frequenti sono:

  • cranialgia;
  • vertigini;
  • tinnito;
  • Pesantezza nella testa, sono possibili sensazioni pulsanti;
  • L'andatura cambia

la cisti grande porta all'ipertensione endocranica

Cisti aracnoide spinale può manifestarsi così come un ernia del disco.

La sindrome ipertensione-idrocefalo è causata da un aumento della pressione intracranica, un disturbo del liquido cerebrospinale dovuto alla presenza di una cavità tra i fogli della dura madre. Si manifesta con intenso dolore cranico, dolore agli occhi, nausea, all'altezza della quale può verificarsi vomito, che non porterà sollievo. Caratterizzato da convulsioni.

L'aumento del volume della cavità cistica è accompagnato da un aumento dei sintomi, il mal di testa diventa costante e piuttosto pronunciato, è accompagnato da nausea, soprattutto nelle ore del mattino, dolore o dolore agli occhi, vomito. Nei casi avanzati sono associati disturbi dell'udito e della vista, visione doppia, parestesia e perdita di sensibilità, linguaggio, coordinazione e instabilità.

Con una forte compressione dei percorsi conduttivi, l'immobilizzazione parziale (paresi) si verifica su un lato del corpo, vi è una diminuzione della forza muscolare da parte della paresi e possono verificarsi disturbi di sensibilità. Sequestri di convulsioni e perdita di coscienza sono considerati frequenti. Le allucinazioni sono meno comuni e nei bambini è possibile diagnosticare ritardo mentale.

Compromissione del benessere, aumento dei sintomi e l'emergere di nuovi indicano un aumento della cavità cistica e una compressione crescente dei neuroni del cervello. La crescita dell'istruzione a una dimensione considerevole è irta della sua rottura e morte del paziente.

Una cisti a lungo esistente, che preme costantemente sul cervello e causa determinati sintomi, contribuisce al danno ischemico-distrofico irreversibile con la formazione di deficit neurologico persistente.

Le caratteristiche delle formazioni subaracnoidee della clinica dipendono dalla loro posizione.

Per esempio, una cisti aracnoidea della regione temporale può manifestarsi non solo nella sindrome ipertensiva-idrocefalica, nelle convulsioni, ma anche nei disturbi caratteristici della sfera motoria e sensoriale sul lato opposto alla lesione.

I sintomi durante la compressione della cisti del lobo temporale possono assomigliare a quelli con un ictus della stessa localizzazione, ma più spesso espressi di meno, perché la cisti non causa una necrosi improvvisa del tessuto cerebrale. Emiparesi con diminuzione del tono muscolare e dei riflessi, dilatazione della pupilla sul lato affetto, disturbi del linguaggio sono possibili.

I sintomi della cisti aracnoidea della fossa cranica posteriore (ACF) sono associati alla compressione delle strutture staminali, che possono manifestarsi come disturbi della respirazione e dell'attività cardiaca, deglutizione, paralisi e paresi, disturbi dell'andatura e della coordinazione, nistagmo. Con l'accumulo di liquidi e la crescita dell'istruzione, il paziente può cadere in coma con il rischio di morte per compressione delle strutture staminali.

La compressione del cervelletto dà soprattutto una clinica di coordinazione alterata, motilità, andatura. È difficile per il paziente mantenere la posa in posizione eretta, l'andatura diventa instabile, sono possibili movimenti ampi e involontari. Le convulsioni di vertigini intense con incapacità di mantenere l'equilibrio, la nausea e il rumore nella testa sono molto caratteristici del danno al cervelletto.

Cisti aracnoide nei bambini

Le cisti dell'aracnoide si trovano anche nei bambini. Più spesso - nei ragazzi, sono congeniti, cioè, la ragione principale per il loro aspetto è anomalie durante l'embriogenesi. Le cisti acquisite sono il risultato di lesioni e neuroinfettive. Le cisti primarie sono più caratteristiche dell'infanzia, quelle secondarie sono per i bambini più grandi.

Recentemente, c'è stato un leggero aumento del numero di tali formazioni tra i bambini, ma questo è dovuto, piuttosto, non alla crescente incidenza, anche se questo fatto non può essere respinto, ma con un aumento della qualità, sicurezza e accessibilità della diagnosi intracranica.

Le cisti aracnoidee congenite si manifestano quasi immediatamente, specialmente se la cavità è di dimensioni considerevoli e preme sul cervello del bambino. L'acquisizione per lungo tempo non può essere diagnosticata, ma al raggiungimento di una certa dimensione causerà comunque la sintomatologia.

Le manifestazioni comuni delle cisti aracnoide in un bambino sono:

  1. Nausea e vomito;
  2. cranialgia;
  3. Sonnolenza o irrequietezza del bambino;
  4. convulsioni;
  5. Inondazione di fontanelle a causa di ipertensione endocranica.

In un neonato, segni di aumento della pressione intracranica, vomito, ansia, pianto e pianto invece del sonno, problemi di alimentazione, indicano un possibile processo volumetrico intracranico. Se la futura gestante si sottoponeva prontamente agli ultrasuoni di screening, i neonatologi possono apprendere la presenza di una cisti dai loro risultati.

I sintomi neurologici focali sono più pronunciati nei bambini più grandi, che possono essere rintracciati nelle caratteristiche dello sviluppo psico-verbale, della motilità, ecc. Se la cavità si trova nella proiezione dei lobi frontali, allora cambiamenti nel linguaggio, sviluppo intellettuale, inadeguatezza nel comportamento forse anche aggressività.

La sconfitta del cervelletto si manifesta con disturbi della coordinazione e dell'andatura, ipotensione muscolare, nistagmo, vertigini. Con la compressione dei lobi temporali, sono molto probabili le convulsioni, le patologie della vista e della vista, la paresi e persino la paralisi sono possibili.

È particolarmente difficile scoprire cosa disturba un neonato o un neonato, che non è in grado di dire del suo stato di salute. Segni indiretti di formazione intracranica possono essere ansietà, pianto, rigurgito, rifiuto di mangiare e veloce affaticamento durante l'alimentazione, scatti a scatti o convulsioni generalizzate.

Nei bambini, la cisti aracnoidea è pericolosa per disturbi e ritardo nello sviluppo psico-motorio e del linguaggio, convulsioni e rischio di edema cerebrale sullo sfondo dell'ipertensione endocranica. Con la compressione prolungata di alcune parti del cervello può formare un persistente deficit neurologico, che non può essere eliminato, con l'inevitabile disabilità.

Diagnosi e trattamento delle cisti aracnoidee

Una diagnosi accurata delle cisti aracnoidee è impossibile solo sulla base di manifestazioni cliniche, che indicano al medico la possibile formazione di volume nella cavità cranica, ma non permettono di giudicare con precisione ciò che realmente è: un tumore, una cisti, un ematoma.

cisti aracnoide alla risonanza magnetica

Per fare una diagnosi corretta, che può aiutare a sviluppare tattiche di trattamento, il paziente deve visitare un neurologo, che esaminerà, interroga i reclami e ordina un esame, tra cui:

  • Imaging a risonanza magnetica o computerizzata;
  • EEG in sindrome convulsiva;
  • Echo-encefalografia.

Il modo migliore per diagnosticare le cisti della pia madre è la risonanza magnetica con contrasto, che consente di distinguere tra una cisti e un tumore (la cavità cistica non accumula contrasto, mentre un agente di contrasto penetra nel tumore attraverso i vasi), cisti ed ematomi, cavità purulenta, infiltrazione infiammatoria, ecc..

Le cisti di liquore arachnoide asintomatico non richiedono alcun trattamento, ma è importante non perdere di vista il paziente, periodicamente per avere una tomografia di controllo (una volta all'anno), in modo da non perdere la possibile crescita dell'istruzione.

Per cisti ampie e sintomatiche, viene eseguito un trattamento chirurgico, finalizzato alla decompressione, oltre che conservativo, per ripristinare il corretto funzionamento del cervello, per alleviare la sindrome convulsiva.

I neurochirurghi utilizzano diversi metodi di decompressione (riduzione della pressione) all'interno del cranio:

  1. intervento chirurgico di bypass;
  2. finestratura;
  3. Drenaggio mediante aspirazione dell'ago.

un esempio di smistamento del CSF

Sono possibili sia trapanazioni decompressive aperte sia interventi minimamente invasivi ed endoscopici. La preferenza è data a quest'ultimo a causa del minor trauma e delle complicazioni più rare. La questione della necessità di una correzione chirurgica viene sollevata nel caso in cui il trattamento conservativo non porti il ​​risultato atteso (ad esempio, i farmaci anticonvulsivi non funzionano), o la continua crescita dell'istruzione cistica non è in dubbio. La decisione è presa collettivamente da neurochirurghi e neurologi.

Se si è verificata un'emorragia nella cavità della cisti che ha provocato una violazione dell'integrità della formazione, allora al paziente viene mostrata la rimozione totale della cisti, e quanto prima si fa, tanto meglio. Questo metodo di trattamento per via del trapianto aperto è molto traumatico, richiede una riabilitazione a lungo termine e quindi le indicazioni per esso sono strettamente valutate.

Se non ci sono complicazioni e le condizioni del paziente sono stabili, il chirurgo preferirà la chirurgia endoscopica - la fenestrazione della cisti. Questo intervento viene eseguito attraverso un orifizio del trapano fatto da un cutter attraverso il quale vengono aspirati i contenuti della cavità, e quindi vengono creati ulteriori fori che collegano la cisti con il sistema ventricolare o lo spazio subaracnoideo.

Secondo le indicazioni, lo shunt può essere eseguito, cioè il fluido dalla cavità cistica lungo il catetere viene scaricato nella cavità addominale o toracica, dove viene assorbito dalla membrana sierosa. Tali interventi possono essere effettuati non solo per gli adulti, ma anche per i bambini che hanno una produzione costante di CSF che espande la cisti. Lo svantaggio del metodo è il rischio di bloccare lo shunt e l'infezione.

La prognosi per le cisti aracnoidee del cervello è ambigua. In un percorso asintomatico, non interferisce con l'attività vitale e non minaccia un disturbo della salute, mentre le formazioni progressive possono portare a conseguenze gravi irreversibili, disabilità e morte. L'eliminazione tempestiva della patologia porta al recupero, ma vale la pena considerare la possibilità di una ricaduta.

Poiché la causa esatta della cisti linarocardica subaracnoidea non è stata ancora stabilita, la prevenzione è di natura generale e mira a minimizzare gli effetti nocivi sulla donna incinta, creando un regime favorevole, fornendo un'alimentazione di alta qualità nel caso di cisti primarie e per prevenire la patologia acquisita, le lesioni dovrebbero essere evitate, infiammatorie altri danni al cervello.

Cisti aracnoide del cervello

La cisti aracnoidea del cervello è una formazione riempita con liquido cerebrospinale situato tra la duplicazione della membrana aracnoidea. Può avere natura innata e secondaria. Spesso procede in modo latente, senza manifestazioni cliniche. Con un aumento di volume, la cisti debutta con sintomi di ipertensione endocranica, parossismi convulsivi e deficit neurologico focale. Diagnosticato principalmente secondo la risonanza magnetica cerebrale. Quando i sintomi clinici aumentano, è necessario un trattamento chirurgico: drenaggio della cisti, fenestrazione, escissione o smistamento.

Cisti aracnoide del cervello

La cisti aracnoidea del cervello è una raccolta limitata di liquido cerebrospinale (CSF) nello spessore delle membrane che coprono il cervello. La cisti ha ricevuto il suo nome a causa della sua localizzazione nella membrana cerebrale aracnoidea. Nel sito di formazione della cisti, la guaina aracnoide è ispessita e ha una duplicazione, cioè è divisa in due fogli, tra i quali si accumula il liquido cerebrospinale. Di norma, le cisti hanno un piccolo volume, ma quando una grande quantità di liquido cerebrospinale si accumula in esse, hanno un effetto di compressione sulla corteccia sottostante. Ciò porta alla manifestazione delle manifestazioni cliniche dell'istruzione del volume intracranico (intracranico).

La cisti aracnoidea del cervello può avere una posizione diversa. Molto spesso, queste cisti si trovano nella zona dell'angolo ponte-cervelletto, il solco sylvian e sopra la sella turca (soprasellare). Secondo i dati disponibili, circa il 4% della popolazione ha le cisti aracnoidee, ma non tutte danno manifestazioni cliniche. Più incline al verificarsi di cisti del sesso maschile.

Classificazione delle cisti aracnoidee

La classificazione eziologica tiene conto dell'origine delle cisti cerebrali aracnoidee. Per la loro origine, possono essere primari, o congeniti, secondari o acquisiti. Le cisti primarie sono anomalie dello sviluppo del cervello, secondarie si verificano a seguito di lesioni traumatiche, processi infiammatori o sanguinamento che si verificano nelle membrane cerebrali.

Distinguere morfologicamente le cisti aracnoide semplici e complesse. Nel primo caso, la cavità cistica viene espulsa dalle cellule della membrana aracnoidea, che hanno la capacità di produrre fluido cerebrospinale. Nel secondo caso, la struttura della cisti comprende altri tessuti, ad esempio elementi gliali. La classificazione morfologica delle cisti aracnoidee non è rilevante nella neurologia pratica, mentre la classificazione etiologica è necessariamente presa in considerazione quando si effettua una diagnosi dettagliata.

Clinicamente, le cisti aracnoidee sono divise in progressive e congelate. Le cisti progressive sono caratterizzate da un aumento dei sintomi neurologici dovuto ad un aumento del volume della cisti. Le cisti congelate non aumentano di dimensioni e di solito hanno un decorso latente. Determinare il tipo di cisti aracnoide in conformità con questa classificazione è di fondamentale importanza per la scelta di una strategia di trattamento adeguata.

Cause della cisti aracnoidea

Le cisti aracnoidee congenite si formano a causa di anomalie nel processo di sviluppo intrauterino del cervello. I fattori responsabili della loro formazione comprendono vari effetti nocivi sul feto che si verificano durante la gravidanza. Questi possono essere infezioni intrauterine (toxoplasmosi, rosolia, herpes, citomegalia, ecc.), Intossicazione (rischi professionali, alcolismo, fumo, tossicodipendenza, assunzione di farmaci teratogeni), esposizione alle radiazioni, surriscaldamento (visitare una donna incinta in una sauna o un bagno, eccessiva insolazione, l'abitudine di fare bagni caldi). Le cisti localizzate nella membrana aracnoidea sono spesso osservate nei pazienti con sindrome di Marfan e l'iposogenesi del corpo calloso.

Le cisti aracnoidee acquisite si verificano dopo lesioni cerebrali traumatiche (trauma cranico, contusione cerebrale) e possono anche derivare da un intervento chirurgico al cervello. La formazione di una cisti secondaria è possibile dopo aver sofferto di meningite, aracnoidite o meningoencefalite. La formazione di cisti aracnoidee può essere osservata dopo la risoluzione di emorragia subaracnoidea o ematoma subdurale. I fattori che possono innescare la formazione della cisti aracnoidea possono anche causare un progressivo aumento del volume di una piccola formazione cistica subclinica precedentemente esistente nella membrana aracnoidea a causa di iperproduzione e accumulo di liquido cerebrospinale in essa.

Sintomi di cisti aracnoidee

Nella maggior parte dei casi, la cisti aracnoidea del cervello ha un piccolo volume e non si manifesta clinicamente. Una cisti congenita può essere una scoperta casuale quando si esegue la neurosonografia attraverso una molla o una risonanza magnetica cerebrale in connessione con un'altra patologia intracranica. Il suo debutto clinico è possibile con danno cerebrale infettivo, vascolare o traumatico.

Con un aumento del numero di liquori all'interno di una ciste e, di conseguenza, la dimensione della cisti stessa, compaiono sintomi di aumento della pressione intracranica e manifestazioni neurologiche focali, il cui carattere dipende dalla posizione della cisti. Il paziente è preoccupato per il mal di testa (cefalea), vertigini intermittenti, acufeni, una sensazione di "testa pesante", a volte una sensazione di "pulsazione" nella testa, instabilità nel camminare.

Con un aumento del volume della cisti, i sintomi indicati si aggravano. La Cefalgia diventa permanente e intensa, accompagnata da nausea, pressione sui bulbi oculari, vomito. Lo sviluppo della perdita dell'udito (perdita dell'udito), una diminuzione dell'acuità visiva, doppia visione o la comparsa di "macchie" nei campi di vista, intorpidimento di alcuni arti, atassia vestibolare, disartria sono possibili. Emiparesi può essere notato - una diminuzione della forza muscolare nel braccio e nella gamba di una metà del corpo. Vi sono frequenti episodi di convulsioni e stati sincopali (svenimento). In alcuni casi, c'è una sindrome allucinatoria. I bambini sviluppano ritardo mentale.

L'aggravamento dei sintomi neurologici indica un ulteriore aumento delle dimensioni delle cisti aracnoidee e della progressiva compressione del cervello. Un aumento significativo del volume di una cisti è una possibilità pericolosa della sua rottura, con conseguente morte del paziente. L'esistenza prolungata della compressione cerebrale porta a processi degenerativi irreversibili nei tessuti cerebrali con la formazione di un persistente deficit neurologico.

Diagnosi di cisti aracnoidea

La clinica della cisti aracnoidea non ha manifestazioni specifiche e corrisponde al quadro clinico comune alla maggior parte della maggior parte del cervello. Questi ultimi includono ematomi intracerebrali e avvolti, tumori cerebrali primari e metastatici, ascesso cerebrale, cisti intracerebrale. L'esame del neurologo e l'esame neurologico primario (elettroencefalogramma, rheoencephalography ed eco-encefalografia) permettono di stabilire la presenza di educazione intracranica con ipertensione intracranica e l'attività convulsiva esistente del cervello. Per chiarire la natura dell'istruzione di massa e la sua localizzazione, sono necessari una risonanza magnetica, una TC del cervello o una TC.

Il metodo diagnostico ottimale per il riconoscimento delle cisti aracnoide è la risonanza magnetica cerebrale con contrasto. L'uso di agenti di contrasto consente di differenziare una cisti da un tumore al cervello. Il criterio principale per la cisti aracnoidea, distinguendolo da un tumore, è la mancanza di capacità di accumulare contrasto. Con l'aiuto della risonanza magnetica, una diagnosi differenziale viene eseguita con ematoma subdurale, emorragia subaracnoidea, igroma subdurale, ascesso, ictus, encefalite e altre malattie cerebrali.

Trattamento della cisti aracnoidea

Le cisti aracnoide sostituite con un decorso subclinico non necessitano di terapia. Ai pazienti è stato raccomandato di osservare un neurologo e una scansione MRI annuale per controllare in modo dinamico la dimensione della cisti. Le cisti aracnoidee progressive, le cisti accompagnate da epilessia e / o un aumento significativo della pressione intracranica, non controllate da metodi conservativi di terapia, sono soggette a trattamento chirurgico. Per decidere sulla fattibilità del trattamento chirurgico della cisti aracnoidea e sulla scelta del metodo ottimale per la sua attuazione, viene consultato un neurochirurgo.

In presenza di emorragia nella regione della cisti aracnoidea e alla sua rottura, viene mostrata l'escissione completa della cisti. Tuttavia, questo metodo di trattamento è altamente traumatico e richiede un lungo periodo di recupero. Pertanto, in assenza di complicanze, viene data preferenza all'intervento endoscopico con il cosiddetto. fenestrazione delle cisti. L'operazione viene eseguita attraverso un foro di fresatura e consiste nell'aspirare il contenuto della cisti con la successiva creazione di fori che collegano la cavità della cisti con il ventricolo del cervello e / o lo spazio subaracnoideo. In alcuni casi, viene utilizzato un intervento chirurgico di derivazione - smistamento cistoperitoneale, a seguito del quale il liquido cerebrospinale scorre dalla cavità cistica alla cavità addominale, dove viene assorbito. Lo svantaggio di tali operazioni è la probabilità di violazione della pervietà dello shunt.

Prognosi e prevenzione

La cisti aracnoidea del cervello può avere un corso molto diverso. In molti casi, è asintomatico per tutta la vita del paziente. Il pericolo è una cisti aracnoide progressiva. Con una diagnosi ritardata, possono causare un deficit neurologico invalidante e persino la morte. Il trattamento chirurgico tempestivo di una cisti, di regola, conduce a ricupero. Una complicazione può essere una ricorrenza di una cisti.

La prevenzione delle cisti aracnoidee congenite, così come la prevenzione di altre malformazioni intrauterine, include la corretta gestione della gravidanza e l'aderenza di uno speciale regime protettivo alla donna incinta, che esclude effetti nocivi sul feto. La prevenzione delle cisti aracnoidee acquisite rappresenta il trattamento corretto e tempestivo delle lesioni, delle malattie infiammatorie e vascolari cerebrali.

Cisti aracnoide

La cisti aracnoide del cervello è una crescita benigna che può comparire sulla superficie del cervello. La varietà aracnoidea è una delle più comuni. Ha preso il nome dal fatto che è formata nella regione della membrana aracnoidea (aracnoide) del cervello. La stessa membrana aracnoidea si trova tra gli altri due gusci - profonda e morbida, che è più vicina al cranio. Cos'è la cisti aracnoidea? Questa formazione è una cavità riempita di liquido simile al liquore. Si verifica a causa di insufficiente afflusso di sangue al cervello, che può essere causato da varie cause.
Sia gli adulti che i bambini soffrono di questa malattia. Molto spesso la malattia si verifica negli uomini e, secondo le statistiche, l'educazione delle donne si sviluppa più lentamente. Se viene diagnosticato in un bambino, nella maggior parte dei casi viene curato rapidamente e senza conseguenze, è molto più difficile se si forma la patologia e inizia a svilupparsi in un feto non nato. "Correre" le cisti aracnoidee che continuano a svilupparsi sono un disturbo grave.

specie:

Ci sono cisti primarie e secondarie:

Primaria (cisti aracnoide congenita)

La primaria è formata dalle cellule della membrana aracnoidea.
Può essere dovuto all'esposizione a tossine, radiazioni o determinati farmaci. Se la madre ha sofferto di una malattia infettiva durante la gravidanza, una cisti può comparire nella regione temporale o in altri reparti.

Secondario (acquisito)

L'educazione secondaria consiste in un collagene cicatriziale. Una cisti secondaria del lato destro della testa appare come una complicazione di processi infiammatori e alcune malattie, per esempio, meningite o agenesia del corpo calloso. Può essere formato in diverse parti, ad esempio, a destra oa sinistra della parte centrale del cervello o nel mezzo. Inoltre, una cisti aracnoide acquisita del cervello può svilupparsi dopo una lesione alla testa o un intervento chirurgico al cervello senza successo.

Una cisti aracnoide della fossa cranica posteriore può anche svilupparsi nel rivestimento del midollo spinale alla giunzione della testa e del collo. A seconda della natura, dell'ubicazione e della dimensione dell'istruzione, l'elenco dei farmaci per la terapia differisce.

diagnostica

Il rilevamento delle cisti nella regione temporale è complicato dal fatto che nelle fasi iniziali dei sintomi compaiono piuttosto raramente, approssimativamente in ogni quinto caso. Inoltre, i sintomi dello sviluppo non sono specifici: vertigini, pulsazioni nella tempia, nausea, sensazione di pesantezza e dolore alla testa. La cisti subaracnoidea è determinata dalla risonanza magnetica. Le manifestazioni della malattia dipendono dalla localizzazione dell'istruzione. Per questo motivo è più difficile per i medici determinare la malattia e trattarla. Soprattutto nel caso di un tumore acquisito nella scatola cranica, in quanto i sintomi di una cisti si sovrappongono alle manifestazioni quasi simili di un'altra malattia o ferita che ha causato la comparsa della formazione.

La chiusura della cisti del liquido cerebrospinale del lato sinistro o di altre parti del cervello che ha interrotto il suo sviluppo non minaccia la salute o le capacità mentali del paziente e passa da sola. Ma questo non significa che non si possa andare in ospedale - se la cisti aracnoidea della fossa cranica posteriore è sicura, il medico deve confermarlo. Se trascuri questo, il tumore può trasformarsi in una patologia grave che sarà molto più difficile da curare. La cisti aracnoidea del lobo temporale sinistro può non rilasciare la sua presenza per un tempo molto lungo.

Come trattare la cisti aracnoidea

Se il tumore cistico progredisce, i metodi di trattamento della cisti aracnoidea del cervello mirano a eliminare la causa sottostante della formazione e a rimuovere la formazione. Dopo l'esame, i medici stilano un elenco di farmaci che dovrebbero arrestare l'infiammazione e accelerare il recupero delle cellule cerebrali morte. Una cisti nell'area del discorso, dell'udito o della visione può influire negativamente su queste funzioni.

Le formazioni congelate si dissolvono naturalmente. Man mano che le cellule delle strutture cerebrali crescono, le parti morte dell'area interessata vengono sostituite con quelle sane, e dopo un po 'l'organo viene completamente ripristinato. Il tasso di recupero è di circa un mese. Tuttavia, in questo caso, devi ancora essere esaminato per trovare la causa del tumore ed eliminarlo. Altrimenti, una cisti cerebrale aracnoidea cistica potrebbe riapparire e la prossima volta potrebbe trasformarsi in una patologia importante.

Chirurgia per la rimozione della cisti

Di norma, se il trattamento prescritto di una ciste è inefficace, allora i medici aggiustano la lista dei farmaci. Allo stesso tempo, si basano su analisi e dati sull'esame del paziente. Ma a volte, per preservare la salute del paziente, è necessario eseguire un'operazione per rimuovere una cisti aracnoidea.

Ad esempio, quando c'è il rischio di rottura della patologia. Questo accade raramente, ma con una probabilità molto alta porta alla morte oa seri problemi mentali o intellettuali.

Altre indicazioni per la chirurgia precoce:

  • Un grave deterioramento dello stato mentale del paziente;
  • Aumento costante della pressione intracranica;
  • Emorragia nella cavità cistica
    L'emorragia può portare alle stesse conseguenze di una rottura della cisti.
  • Il rapido sviluppo dei sintomi
    Se un paziente ha crisi convulsive o epilettiche, ritardare l'operazione può danneggiare gravemente il paziente.

Allo stesso tempo, il metodo osteopatico o altri metodi alternativi di trattamento non sono adatti per casi così complicati: quando uno specialista insiste sull'intervento chirurgico, significa che la cisti del liquore è diventata pericolosa. Pertanto, è impossibile abbandonare l'operazione, poiché la cisti aracnoide "trascurata" del lobo temporale è molto pericolosa. Durante l'operazione, i chirurghi rimuovono i liquidi del liquore dalla cavità usando uno dei metodi disponibili. In questo caso, una piccola parte delle operazioni porta a complicazioni dovute al danneggiamento del tessuto cerebrale.

Conseguenze e complicazioni

Come già accennato, il più delle volte una cisti aracnoidea nella testa non è pericolosa per il paziente. In questi casi, il tumore ha una conseguenza - una cisti liquida cerebrospinale ricorrente del cervello, se non si eliminano le cause del primo. Dopo l'intervento chirurgico, possono verificarsi problemi di udito o di parola. Le stesse conseguenze possono verificarsi quando l'educazione ha il tempo di svilupparsi e comincia ad occupare un volume crescente, colpendo importanti nervi. In alcuni casi, ripristinare completamente l'udito non riesce. Se la cisti continua a svilupparsi nell'area del nucleo basale, la malattia può portare a ernia cerebrale o morte, nel caso di una cisti congenita, l'idrocefalo può essere una conseguenza.

Pertanto, il trattamento delle cisti aracnoide nella maggior parte dei casi consente di sbarazzarsi dell'istruzione senza conseguenze.

Importante: c'è un intero esercito di persone che credono che gli esercizi fisici siano adatti per la prevenzione delle formazioni cistiche. Dicono che puoi scegliere qualsiasi sport e iscriverti alla sezione, e questo ridurrà il rischio. In realtà, questo non è il caso - i carichi sportivi non sono una prevenzione efficace. Inoltre, se si ottiene una lesione alla testa in allenamento, allora questo è ciò che può causare una cisti. Per ridurre il rischio, dovresti cercare di non ferire la testa e prevenire malattie che possono causare una cisti. Nei casi lievi, l'osteopatia può essere d'aiuto, ma prima è necessario consultare il proprio medico.

Sintomi e metodi di trattamento della cisti aracnoidea del cervello

Cisti aracnoide del cervello - neoplasie benigne sotto forma di vescica, situate tra le membrane del cervello e riempite con liquido cerebrospinale. Nella maggior parte dei casi, la patologia è asintomatica, rilevata per caso durante una risonanza magnetica. Tuttavia, la formazione di una grande dimensione farà pressione sul tessuto cerebrale, portando alla progressione di sintomi spiacevoli. Vale la pena di considerare più in dettaglio che cos'è una cisti aracnoidea, le sue cause, i sintomi e le tattiche di trattamento.

Tipi di cisti cerebrale

I seguenti tipi di neoplasie si distinguono a seconda della posizione:

  1. Cisti aracnoide L'educazione si trova tra le membrane del cervello. Più comunemente diagnosticato in pazienti di sesso maschile. In assenza di crescita di una neoplasia, il trattamento non è richiesto. Nell'infanzia, può causare la comparsa di idrocefalo, un aumento delle dimensioni del cranio.
  2. Cisti aracnoidea retrocerebellare del cervello. Caratterizzato dallo sviluppo dell'educazione patologica nel corpo. Le ragioni principali: ictus, encefalite, disturbi circolatori. La cisti retrocerebellare può portare alla distruzione dei neuroni del cervello.
  3. Cisti subaracnoidea del cervello. Questa è una formazione patologica congenita, che viene scoperta per caso. La malattia può causare convulsioni, instabilità dell'andatura, pulsazione all'interno della testa.
  4. Cisti cerebrospinale aracnoidea del cervello. L'educazione si sviluppa in pazienti con alterazioni aterosclerotiche e legate all'età.

A seconda delle ragioni per lo sviluppo della patologia è:

  • primario (congenito). Si forma durante lo sviluppo fetale o come risultato di asfissia in un bambino durante il travaglio. Un esempio di tale formazione è la cisti tascabile di Blake;
  • secondario. La formazione patologica si sviluppa sullo sfondo delle malattie trasferite o sull'influenza di fattori ambientali.

Secondo il quadro clinico della malattia emettono:

  • educazione progressiva. Un aumento caratteristico dei sintomi clinici, che è associato ad un aumento delle dimensioni della formazione aracnoidea;
  • neoplasie congelate. Avere un flusso latente, non aumentare il volume.

Determinare il tipo di cisti cerebrale secondo questa classificazione è di fondamentale importanza per la scelta di una strategia di trattamento efficace.

Cause della cisti aracnoidea

Congenita (cisti cerebrale nei neonati) si formano sullo sfondo di violazioni dei processi di sviluppo intrauterino del cervello. Fattori provocatori:

  • infezione intrauterina del feto (herpes, toxoplasmosi, citomegalovirus, rosolia);
  • intossicazione (assunzione di alcol, fumo, uso di droghe con effetto teratogeno, tossicodipendenza);
  • esposizione;
  • surriscaldamento (esposizione frequente al sole, visita al bagno, sauna).

La cisti aracnoidea del seno principale può svilupparsi sullo sfondo della sindrome di Marfan (mutazioni del tessuto connettivo), l'ipogenesi del corpo calloso (l'assenza di setti in questa struttura).

Le formazioni secondarie si sviluppano come conseguenza di tali stati:

  • trauma cranico;
  • chirurgia cerebrale;
  • disturbi della circolazione cerebrale: ictus, malattia ischemica, sclerosi multipla;
  • processi degenerativi nel cervello;
  • malattie infettive (meningite, meningoencefalite, aracnoidite).

Cisti aracnoide nella regione temporale si sviluppa spesso a causa dello sviluppo di ematoma.

Manifestazioni cliniche

Nell'80% dei casi, la cisti aracnoidea del cervello non porta a sintomi spiacevoli. La patologia è caratterizzata dalla presenza di sintomi aspecifici, che complicano la diagnosi. Le manifestazioni della malattia sono determinate dalla localizzazione della formazione patologica, dalle sue dimensioni.

I seguenti segni comuni di una cisti cerebrale si distinguono:

  1. Vertigini. Questo è il sintomo più frequente che non dipende dall'ora del giorno o dai fattori di influenza.
  2. Nausea e vomito.
  3. Convulsioni (contrazione involontaria e contrazioni muscolari).
  4. Mal di testa. Caratterizzato dallo sviluppo di una sindrome del dolore acuta e intensa.
  5. Possibile mancanza di coordinazione (andatura sbalorditiva, perdita di equilibrio).
  6. Pulsazione nella testa, sensazione di pesantezza o pressione.
  7. Allucinazioni.
  8. Confusione di coscienza.
  9. Svenimento.
  10. Diminuzione dell'acuità visiva e dell'udito.
  11. Intorpidimento degli arti o parti del corpo.
  12. Compromissione della memoria
  13. Acufene.
  14. Tremore delle mani e della testa.
  15. Disturbi del sonno
  16. Comprensione della parola.
  17. Lo sviluppo della paralisi e della paresi.

Con la progressione della malattia si sviluppano sintomi cerebrali associati a idrocefalo secondario (violazione del deflusso del liquido cerebrospinale).

Con una cisti del lobo frontale, possono svilupparsi i seguenti sintomi:

  • diminuzione nel livello intellettuale;
  • loquacità;
  • disturbo dell'andatura;
  • la parola diventa inarticolata;
  • labbra disegnate sotto forma di un tubo.

Quando la cisti aracnoide del cervelletto ha i seguenti sintomi:

  • ipotensione muscolare;
  • disturbi vestibolari;
  • andatura sconcertante;
  • movimenti oculari involontari;
  • sviluppo della paralisi.

Vale la pena notare che una ciste cerebellare può essere una neoplasia piuttosto pericolosa.

Un neoplasma aracnoideo alla base del cervello può innescare lo sviluppo di tali segni:

  • violazione del funzionamento degli organi della visione;
  • strabismo;
  • incapacità di muovere gli occhi.

L'educazione aracnoidea congenita nei bambini può causare questi sintomi:

  • pulsazione di fontanella;
  • tono degli arti inferiori;
  • sguardo disorientato;
  • rigurgito abbondante dopo l'allattamento.

La cisti aracnoide della fossa cranica posteriore provoca lo sviluppo di tali segni:

  • mal di testa costante;
  • paralisi di una metà del corpo;
  • disturbi mentali;
  • crampi frequenti e gravi.

La cisti del lobo temporale è caratterizzata dallo sviluppo di sintomi della "psiche frontale": i pazienti non sono critici del proprio benessere, si sviluppa piangendo, si manifestano allucinazioni uditive e visive.

Misure diagnostiche

Durante un esame di routine da parte di un medico, è impossibile rilevare un tumore aracnoideo. La sintomatologia può solo indicare lo sviluppo di formazioni patologiche, quindi, sarà la ragione per condurre un esame dell'hardware:

  1. Scansione RM o TC. Consente di determinare la presenza di una ciste, valutarne le dimensioni, la localizzazione.
  2. Angiografia con contrasto. Aiuta ad eliminare la presenza di tumori maligni - il cancro può accumulare sostanze contrastanti.
  3. Esami del sangue per infezioni.
  4. Determinazione del colesterolo nel sangue.
  5. Ecografia Doppler, che consente di valutare la pervietà dei vasi sanguigni.
  6. ECG e ultrasuoni del cuore. Lo sviluppo di insufficienza cardiaca può provocare un deterioramento della circolazione cerebrale.

Caratteristiche del trattamento della cisti aracnoidea

Formazioni congelate: cisti aracnoidee del lobo temporale sinistro, cisti ippocampale, fossa cranica posteriore, base del cervello, cervelletto non richiedono trattamento, non provocano sensazioni dolorose. Tuttavia, i pazienti devono identificare le cause alla radice per prevenire lo sviluppo di nuove formazioni.

Il trattamento conservativo della cisti aracnoidea della testa è richiesto solo per i tipi di educazione avanzata. I farmaci sono prescritti per alleviare l'infiammazione, normalizzare la circolazione cerebrale, riparare i neuroni danneggiati. La durata del corso è determinata individualmente. Applicare questi farmaci:

  • Longidaz, Karipatin per riassorbimento di aderenze;
  • Actovegin, Gliatilin per ripristinare i processi metabolici nei tessuti;
  • Viferon, Timogen per la normalizzazione dell'immunità;
  • Pirogenico, Amiksin - farmaci antivirali.

Per trattare chirurgicamente la formazione aracnoidea inizia solo con l'inefficacia dei metodi conservativi. Ci sono tali indicazioni per la chirurgia:

  • rischio di rottura dell'istruzione;
  • disturbo mentale;
  • frequenti convulsioni e convulsioni;
  • aumento della pressione intracranica;
  • aumento dei sintomi focali.

Vengono utilizzati i seguenti metodi di trattamento chirurgico per le formazioni cistiche aracnoide:

  1. Drenaggio. Il metodo di aspirazione dell'ago rimuove efficacemente il liquido dal tumore del liquore dei lobi sinistro e destro.
  2. intervento chirurgico di bypass. La tecnica prevede il drenaggio dell'istruzione per garantire il deflusso del fluido.
  3. Fenestration. Comporta l'escissione della formazione patologica con un laser.
  4. Trapanazione del cranio Questa è una procedura radicale ed efficace. Il metodo è altamente traumatico, quindi può portare allo sviluppo di conseguenze pericolose.
  5. Endoscopia. Questa è una tecnica a basso impatto che consente di rimuovere il contenuto della cavità cistica attraverso punture.

Misure preventive

La prevenzione dell'istruzione primaria dell'aracnoide è di aderire a uno stile di vita sano per una donna durante la gravidanza. Per prevenire lo sviluppo di formazioni secondarie è necessario:

  • mantenere i normali livelli di colesterolo;
  • monitorare i livelli di pressione sanguigna;
  • con lo sviluppo di malattie infettive o autoimmuni, è necessario un trattamento tempestivo;
  • monitorare il benessere dopo le lesioni cerebrali.

La cisti aracnoidea è una malattia pericolosa che ha gravi conseguenze in assenza di terapia. Se il paziente si rivolge al medico immediatamente dopo la determinazione del tumore, aderisce a tutte le raccomandazioni, la previsione è ottimistica. Altrimenti, la cisti del liquido cerebrospinale del lobo temporale destro, la cisti aracnoidea della ghiandola pineale o altra parte del cervello finirà per causare sintomi spiacevoli, complicanze (convulsioni, epilessia, perdita di sensibilità) e morte.