Può l'alcol innescare un ictus

Commozione cerebrale

Durante un ictus si verifica una violenta violazione della circolazione cerebrale. Numerosi studi clinici hanno dimostrato che bere alcolici può causare una terribile malattia.

È possibile bere alcolici dopo un ictus?

Ictus a seguito di assunzione di alcol

Le persone che abusano di bevande alcoliche corrono il rischio di ictus emorragico (con rottura dei vasi sanguigni) o ischemico (con una violazione del tessuto cerebrale).

Il consumo di alcol porta ad un aumento della pressione sanguigna. Negli alcolisti cronici, i vasi diventano fragili. Sono facilmente ostruiti e in grado di scoppiare con piccoli effetti negativi.

Gli alcolisti si degradano gradualmente. Non prestano attenzione alla loro salute anche con la manifestazione di fattori pericolosi.

L'alcol influenza non solo il cervello, ma anche altri organi e sistemi del corpo umano. Il processo metabolico è disturbato, il sangue diventa viscoso. Questo porta al blocco dei vasi sanguigni, alla formazione di coaguli di sangue.

Il muscolo cardiaco viene modificato, inizia a funzionare male. I pazienti sviluppano fibrillazione atriale. È un'educazione dell'educazione pericolosa, che cade con il flusso di sangue al cervello e contribuisce allo sviluppo dell'ictus ischemico.

Bere persone spesso hanno un ictus emorragico, che è caratterizzato da una minaccia alla vita o alla disabilità.

Se una persona ha già problemi con il sistema cardiovascolare, ipertensione, dopo aver bevuto alcol aumenta il rischio di emorragia. Anche quando si assumono piccole dosi di alcol, le conseguenze sono pericolose.

L'alcool che è entrato in sangue, dilata navi, aumenti di pressione. Gli organi interni funzionano con un grande carico. Poi c'è un restringimento delle navi, la pressione rimane alta.

Tale goccia contribuisce alla rottura dei vasi sanguigni e dell'ictus.

Grave conseguenze della malattia

Il rischio di emorragia negli alcolisti aumenta in modo particolare immediatamente dopo l'assunzione di alcol. Questo vale non solo per le persone anziane, ma anche per i giovani che bevono.

I pazienti che hanno subito un ictus prima dei 60 anni e che continuano a consumare alcol sono a rischio. Nei prossimi 2 anni, c'è la possibilità di riemorragia.

L'incidente acuto cerebrovascolare inizia con un improvviso mal di testa. La persona è malata e vomita. Per un paziente è difficile guardare la luce. C'è un aumento della respirazione e dei battiti del cuore. Possibile paralisi di una parte del corpo.

In una persona ubriaca, questi sintomi sono difficili da rilevare e il tempo prezioso è perso. Ai primi segnali, è importante cercare aiuto medico il prima possibile nelle prime ore.

Pertanto, l'alcol contribuisce allo sviluppo dei sintomi, a causa dei quali si verifica un ictus.

Conseguenze dell'ictus ischemico:

  • violazione delle funzioni motorie;
  • perdita di memoria parziale;
  • disturbi del linguaggio;
  • disturbi mentali;
  • feci incontrollate;
  • deterioramento della sensibilità delle terminazioni nervose;
  • manifestazione di epilessia.

Una persona che ha subito un ictus ha più spesso bisogno della cura dei propri cari. Non può fare molto da solo. Pertanto, dovresti dire in anticipo al parente che beve quali conseguenze può aspettarsi.

L'alcol può essere sicuro

Spesso nei media è possibile trovare informazioni sui benefici dell'alcol.

L'esposizione sicura è possibile solo nel caso dell'uso della norma fisiologica, che non superi i 30 g di alcool puro.

Una persona può bere un bicchierino di cognac, un bicchiere di vino rosso o una piccola bottiglia di birra leggera.

Si ritiene che i benefici possano derivare da un buon vino d'uva. A dosi ottimali, può ridurre il livello di colesterolo nel sangue e ridurre le placche aterosclerotiche. La diluizione del sangue previene la formazione di coaguli di sangue nei vasi.

Va ricordato che l'alcol di bassa qualità non fa nulla di buono! Se acquisti un buon vino non è possibile, allora è meglio non berne nessuno.

Come vivere dopo un ictus

Durante la prima emorragia nel cervello del paziente, è stato possibile salvare e riabilitare, nel qual caso ha bisogno di prendersi cura della sua salute, dal momento che ora è a rischio. Dovrebbe seguire attentamente tutte le raccomandazioni del medico curante.

Alcuni pazienti sono interessati a, è possibile bere alcolici dopo un ictus?

Di solito, il medico prescrive farmaci che non sono compatibili con l'alcol. L'alcol può rallentare o rafforzare l'effetto del farmaco. C'è una minaccia per la salute.

Ogni caso successivo di emorragia contribuisce a più gravi disturbi nevrotici nel corpo. Le probabilità di sopravvivere ogni volta diminuiscono. C'è una minaccia di infarto miocardico.

Dopo il primo colpo, i muri delle navi sono già feriti e l'uso di alcol li renderà ancora più vulnerabili. Possono scoppiare in qualsiasi momento. Il rifiuto completo di alcol aiuterà il paziente a riprendersi più velocemente. Tali pazienti dovrebbero ricordare che ictus e alcol sono concetti incompatibili.

Il medico non può controllare la quantità di alcol che il paziente berrà dopo un ictus. Inoltre, l'alcolizzato non è in grado di attenersi a una piccola dose. La risposta alla domanda se una persona può bere alcolici se ha subito un ictus è ovvia. Pertanto, i pazienti generalmente raccomandano una rinuncia completa all'alcol.

Pertanto, l'alcol contribuisce allo sviluppo dell'ictus. Bere alcolici dopo l'emorragia è inaccettabile. Il paziente dovrà scegliere: vita o alcool.

Ictus alcolico: segni e trattamento

Eccessi e incontinenza nell'uso di alcol (eccessi alcolici) portano a varie malattie di organi e sistemi, che a volte si sviluppano nel corso degli anni e possono manifestarsi rapidamente. Una di queste manifestazioni è un colpo alcolico, chiamato apoplessia in latino (apoplessia). Ictus (il nome obsoleto di apoplessia) è un ictus, un disturbo circolatorio acuto, un disordine in rapido sviluppo delle funzioni cerebrali.

Potatore (potatore) - tradotto dal latino significa letteralmente "ubriaco", le cosiddette persone che soffrono di uso eccessivo di bevande alcoliche. Apoplessia (apoplessia): improvvisa emorragia in un organo o cavità, seguita da perdita di coscienza e assenza totale o parziale di movimenti volontari.

Ictus alcolico - una violazione della circolazione del sangue del cervello sullo sfondo di alcol. Molto spesso, questa terribile malattia si sviluppa in pazienti con alcolismo cronico. Per ottenere l'effetto euforia nell'alcolismo, la quantità di alcol assunto ogni volta aumenta costantemente e la durata della sua ricezione è estesa a diversi giorni. In parallelo, sullo sfondo di questi indicatori, aumenta anche il rischio di un ictus.

Come si sviluppa un colpo alcolico

Diversi sintomi di gravità di un ictus possono essere sia negli uomini che nelle donne. Sullo sfondo di ubriachezza prolungata arriva lo stato di "abbuffata di alcol". In uno di questi giorni, dopo aver assunto una grande dose di alcol il giorno prima, la vittima sente un intenso mal di testa e vertigini. Questo stato non è usuale per la ragione che è diverso dalle sensazioni di intossicazione.

Nel tentativo di alzarsi o sedersi da una posizione sdraiata, i sintomi sono aggravati, la nausea e il vomito, che non apportano sollievo, vengono aggiunti a loro. Allo stesso tempo, il paziente nota debolezza al braccio o alla gamba, disturbi della parola e confusione. Una persona non capisce cosa gli sta succedendo e non può spiegarlo. Al fine di "migliorare la salute", una nuova porzione di alcol è considerata una "medicina". Ma la persona non migliora.

Debolezza muscolare, linguaggio incomprensibile, condizione di stordimento generale, nausea e vomito - i sintomi stanno solo peggiorando. La vittima perde l'orientamento nello spazio, non può entrare in contatto con altre persone - il suo discorso è incoerente, il campo della percezione visiva si restringe, spesso si verifica la diplopia - il raddoppio negli occhi.

Se riesci a alzarti in piedi - la camminata è sbilanciata, la coordinazione dei movimenti è disturbata, il più delle volte finisce in una caduta. Con l'aumentare dei sintomi, spesso si sviluppa uno stato comatoso con perdita di coscienza.

A volte, tutti i sintomi di cui sopra possono essere meno pronunciati e rendono difficile riconoscere un ictus a causa dell'intossicazione da alcol.

L'ictus si sviluppa in due tipi:

  1. ischemico - costrizione spastica persistente dei vasi sanguigni dell'area cerebrale, che porta a un alterato apporto di sangue e alla necrosi delle sue cellule. Oppure potrebbe essere un coagulo di sangue che blocca la pervietà della nave, causando così una riduzione della circolazione sanguigna nell'area del tessuto cerebrale.
  2. emorragico - violazione dell'integrità del vaso cerebrale con conseguente deflusso di sangue nel tessuto, secondo il tipo di ematoma.

Molto spesso, gli alcolisti hanno un tipo di ictus ischemico e, molto meno spesso, emorragico. Il rapporto è di circa 60:40 casi.

Come l'alcol contribuisce all'ictus

Secondo le statistiche dei casi clinici di ictus, è stato dimostrato che la causa del 45-50% di tutti gli episodi era l'uso incontrollato di alcol.

Ecco l'effetto dell'alcol etilico sul sistema cardiovascolare:

  • la ricezione di bevande contenenti alcol inibisce l'attività del centro vascolare-motorio, responsabile della regolazione dell'afflusso di sangue nel corpo;
  • le reazioni vascolari sotto l'azione dell'etanolo provocano un aumento della pressione sanguigna al di sopra della norma fisiologica, la parete vascolare non resiste e si rompe;
  • il tono vascolare diminuisce, il flusso sanguigno in essi rallenta e in alcuni punti si arresta completamente a causa dello spasmo vascolare;
  • l'alcol etilico contribuisce alla formazione di protrombina nel sangue, il sangue diventa viscoso, nelle zone di spasmi è raccolto in grumi, trombina i vasi e viola la loro pervietà.
  • il sistema vascolare nei pazienti con alcolismo nel tempo subisce vari cambiamenti. All'esame istologico, si può osservare che la parete del vaso è danneggiata, "crepe" che sono necrotiche, quindi diradando il tessuto vascolare, rendendolo debole in questa area e incline alla rottura.

Elenco di segni che indicano un ictus

È molto difficile distinguere i segni di intossicazione da un ictus negli uomini che soffrono di alcolismo, ma le caratteristiche sono ancora lì:

  • espressione tesa del volto e / o sua asimmetria: se chiedi al paziente di sorridere, puoi scoprire che metà del viso rimane immobile;
  • mal di testa improvviso e intenso;
  • controllare i movimenti con braccia e gambe: puoi chiedergli di allungare le braccia o piegare le ginocchia - con un colpo queste azioni sono impossibili o il movimento è indebolito e difficile da eseguire;
  • fai attenzione al discorso: sarà incoerente o assente, anche se vuoi dire qualcosa;
  • coordinamento preventivo: i movimenti non saranno coordinati e l'equilibrio sarà perso.

Questi sono i sintomi che tutti possono notare o verificare da soli. Non hanno nulla a che fare con i segni di intossicazione. Una risposta tempestiva a questi segni può salvare la vita di una persona.

Primo soccorso per l'alcol

Notando i segni di un ictus in un uomo (o una donna), un bisogno urgente di fare quanto segue:

  • chiamare assistenza medica di emergenza;
  • mettere il paziente a letto e limitare i suoi movimenti, escludere l'accesso alla strada, non lasciarlo mettere al volante;
  • escludere l'assunzione di alcol;
  • rassicurare la persona colpita e non farsi prendere dal panico.

Cosa non dovrebbe essere fatto in ogni caso per non aggravare la condizione della persona colpita e non offuscare il quadro clinico per la diagnosi:

  • bere acqua e mangiare;
  • eliminare l'uso di antidolorifici e altri medicinali.

trattamento

Un ictus è una condizione acuta che minaccia la vita di una persona e richiede cure mediche di emergenza in un ambiente ospedaliero. In alcune situazioni può essere necessaria una rianimazione urgente.

In ogni caso, a casa, una persona con un ictus non può farcela da sola, non importa quanto sia serio. Il trattamento è solitamente lungo e la prognosi dei suoi risultati non è sempre prevedibile.

Per la terapia si applicano:

  • anticoagulanti: warfarin, dikumarin, fenilin e altri;
  • farmaci antipertensivi: Lizoril, Amlodipina, Metozok, ecc.;
  • antiossidanti: glutatione, coenzima Q10;
  • farmaci che migliorano la circolazione sanguigna e lo stato neurologico.

Dopo l'uscita dalla fase di crisi, al paziente viene prescritto un corso di riabilitazione di esercizi di fisioterapia, massaggi e forse una lezione con un logopedista.

prospettiva

La prognosi della mortalità nell'ictus alcolico è pari al 50% del numero totale di casi. Invalidazione con perdita totale o parziale delle funzioni neurologiche è osservata nel 40 percento di tali situazioni.

L'ictus ripetuto nei primi due anni e nei prossimi anni nelle persone che soffrono di alcolismo si sviluppa due volte più spesso degli altri pazienti e costituisce il 10% del numero totale di episodi.

Riabilitazione dopo ictus alcolico

Qual è il periodo di riabilitazione e come aiutare una persona che ha avuto un ictus a recuperare la sua salute e prevenire la ricorrenza futura di questo problema:

  1. È necessario abbandonare completamente l'uso di alcol e fumo - indipendentemente o con l'aiuto di un narcologo. È necessario preservare la salute dei vasi sanguigni, del cuore e dell'apparato respiratorio. La transizione verso uno stile di vita sano dovrebbe essere agevole, in modo da non sovraccaricare queste importanti aree di sostentamento. Senza l'aiuto di uno specialista non è abbastanza.
  2. Osservare il livello di pressione sanguigna e cercare di mantenerlo normale. Per fare questo, aiuto prescritto dai farmaci del medico. Non permettere cambiamenti improvvisi di temperatura ambiente - escludere bagni caldi, saune e bagni. Nuotare nel ghiaccio è anche meglio rimandare fino a tempi migliori.
  3. Osservare il regime di lavoro e di riposo, evitare sovraccarichi fisici e nervosi.
  4. Seguire la dieta - dovrebbe essere equilibrato, con un alto contenuto di potassio e vitamine del gruppo B, e anche l'uso di fibre vegetali e prodotti caseari è auspicabile. Escludere dalla dieta ad alto contenuto di grassi animali, sale e zucchero.
  5. Vale la pena prestare attenzione al tono generale del corpo - su base costante per attuare la prevenzione dell'inattività fisica, bere i fitocomplessi vitaminici, mantenere il sonno e la veglia, fare passeggiate all'aria aperta.

Le persone che hanno sofferto di un ictus alcolico devono ricordare per sempre che ripeterlo durante l'assunzione di bevande alcoliche può essere fatale. Anche dopo un po ', è impossibile tornare alla dipendenza da alcol.

Qual è il rischio di ictus quando si beve alcol

Bere aumenta il rischio di ictus. Studi medici condotti in diversi paesi dimostrano che l'emorragia cerebrale avviene più spesso nelle persone dopo aver bevuto, anche se è stata accidentale.

Chi soffre di ipertensione, malattie del sistema cardiovascolare, può soffrire di ictus dopo aver assunto piccole dosi di alcol.

Il rischio di sviluppare questa malattia acuta aumenta entro la prima ora dopo l'assunzione di qualsiasi bevanda alcolica, indipendentemente dalla forza. Se lo stato di salute generale, l'ereditarietà di una persona è favorevole a questo, allora i vasi del cervello non possono sopportare la pressione del sangue anche in giovane età. Le bevande alcoliche sono sulla lista dei principali motivi che causano la rottura dei vasi cerebrali e danni alle sue membrane.

L'alcolismo e l'ictus sono la causa e l'effetto del danno che si verifica nel cervello a causa di una rottura della nave e dell'emorragia che è iniziata. L'alcol porta al peggior tipo di ictus. Quei pazienti nei quali questa malattia si è manifestata prima dei 60 anni di età potrebbero morire nei prossimi due anni a causa di malattie ricorrenti.

Malattia più grave è osservata negli alcolisti, indipendentemente dalla loro età. Ogni terzo di loro muore per un ictus in stato di grave intossicazione. Coloro che sopravvivono rimangono disabili perché ottengono forme gravi di danno cerebrale e difficoltà nel ripristinare le sue funzioni durante il periodo di riabilitazione.

Ictus emorragico e alcol

L'ictus emorragico è anche chiamato emorragia nel cervello, che uccide metà dei casi di sviluppo di questa malattia acuta. Le persone che sono sopravvissute dopo questo soffrono di gravi danni a tutte le funzioni del corpo. Nei pazienti che hanno subito un'emorragia cerebrale, si formano complicanze e effetti secondari che sono dannosi per la salute. Molto spesso hanno gonfiore del cervello.

Il sintomo principale di emorragia incipiente può essere considerato un forte mal di testa, che si riversa alla testa, gli impulsi, è accompagnato da nausea e vomito. Gli occhi non possono guardare la luce intensa, compaiono cerchi rossi. La respirazione è disturbata, il battito del cuore si alza e una persona può cadere in coma.

Con questi sintomi, la paralisi si sviluppa su un lato del corpo umano. Se una persona è ubriaca, tutti i sintomi si riferiscono all'intossicazione da alcool e l'assistenza medica è in ritardo. Con tali manifestazioni, è necessario portare il paziente in una struttura medica il più presto possibile, perché il tasso di morte per ictus è alto nei primi due giorni.

Un bevitore ha il maggior rischio di ictus emorragico e ischemico. Si verificano quando ci sono due fattori interni: l'aumento della pressione e lo sviluppo di cambiamenti irreversibili nelle pareti dei vasi sanguigni. È a causa loro che compaiono ischemia cerebrale ed emorragie.

Gli ictus emorragici, che sono più comunemente influenzati dagli alcolizzati, si verificano nel momento in cui il vaso all'interno del cervello viene strappato e il sangue, che si rovescia, rompe i suoi gusci.

Dosi insignificanti di alcol ingerite da una persona che soffre di ipertensione portano ad un ictus. La ragione è che l'etanolo assottiglia il sangue. Questa proprietà contribuisce allo sviluppo di sanguinamento in una parete del vaso debole a causa di un aumento della pressione, la cui causa è l'alcol. In un ictus, una grave intossicazione può portare alla morte di una persona.

Vita dopo un ictus e consumo di alcol

Dopo che è avvenuta la prima emorragia cerebrale, la persona malata dovrebbe prendere misure per rafforzare le pareti dei vasi sanguigni, normalizzare la composizione del sangue e prevenire la ricorrenza della malattia.

Ogni terzo paziente dopo un ictus è a rischio e riceve un passaggio secondario a causa delle restanti malattie e violazioni degli appuntamenti medici. Ogni successivo caso di attacco porta a disturbi neurologici più gravi. Le probabilità di sopravvivenza in questi casi sono significativamente ridotte. Chiunque abbia avuto un ictus è a rischio di sviluppare infarto miocardico.

Dopo un'emorragia cerebrale, al paziente viene prescritto un trattamento con farmaci in cui l'alcol non è raccomandato per l'uso. Può interferire con l'assorbimento di sostanze dal tratto gastrointestinale nel sangue, modificare l'effetto dei farmaci, rafforzarla e renderla pericolosa per la salute e violare la sua eliminazione dal corpo.

L'etanolo in un paziente ubriaco è in grado di aumentare immediatamente la pressione sanguigna. Ciò aumenta la viscosità del sangue e aumenta la probabilità di un coagulo di sangue. Lo sviluppo di varie malattie cardiovascolari deriva dal fatto che una persona sviluppa alcolismo. E l'ictus diventa una conseguenza di una dolorosa dipendenza dall'alcool. Gli alcolisti sono minacciati:

  • aterosclerosi;
  • assottigliamento delle pareti dei vasi;
  • lo sviluppo di coaguli di sangue;
  • malattie cardiache.

L'alcol aumenta i livelli di zucchero nel sangue, influenza l'aumento di peso. Il livello di colesterolo nel sangue del paziente aumenta e le placche di grasso si depositano attivamente sulle pareti dei vasi sanguigni. Tutti questi fattori portano a un ictus, la cui ripetizione aumenta la probabilità di morte. L'alcol dopo che si è verificata un'emorragia cerebrale è inaccettabile, perché le pareti dei vasi danneggiati possono penetrare in qualsiasi momento e si verifica un'emorragia ricorrente nel cervello.

Il rifiuto dell'alcol porta ad un miglioramento delle condizioni generali del paziente. Allo stesso tempo, la pressione sanguigna diminuisce e durante il trattamento, le funzioni del corpo vengono gradualmente ripristinate.

Dopo un ictus, è necessario seguire le raccomandazioni del medico e abbandonare completamente le bevande alcoliche. Se è impossibile farlo da solo, è necessario contattare un narcologo per aiutarti.

Cervello alcol e ictus

L'alcol, a causa della presenza di alcol etilico in esso, modifica il comportamento di una persona, rendendolo allegro e socievole, ma quando questa sostanza viene eliminata dal corpo, la situazione cambia. Irritabilità e nervosismo stanno sostituendo il buonumore, ma questi sono lontani dalle più gravi conseguenze per la salute.

Gli esperti avvertono che se si prende troppo alcol, aumenta il rischio di gravi patologie, tra cui ictus. Questa condizione può non solo compromettere significativamente la salute. A volte è fatale.

Caratteristiche dello stato

Un ictus è una patologia formidabile, che suggerisce la morte di alcune parti del cervello. Può svilupparsi per vari motivi, ma indipendentemente da questi, l'assistenza deve essere resa qualitativamente e in tempo. Se una persona ha un ictus e i medici non hanno il tempo di agire, allora la probabilità di gravi complicazioni o morte è alta. È per questo motivo che è estremamente importante conoscere i sintomi principali di un ictus. Gli esperti chiamano i seguenti segni di patologia:

  • forte mal di testa;
  • oscuramento degli occhi;
  • tinnito;
  • insufficienza respiratoria;
  • nausea;
  • vomito;
  • incoordinazione;
  • paralisi muscolare

Tutti dovrebbero sapere esattamente come distinguere un tratto da altre patologie con sintomi simili. I medici spiegano che in questo stato una zona separata del cervello è danneggiata, situata nella sua parte sinistra o destra. Di conseguenza, con una tale violazione, il normale lavoro di uno dei lati del corpo cessa. Quindi, l'emisfero sinistro del cervello controlla il lato destro dell'intero organismo. Ciò significa che soffrirà di paralisi muscolare se il lobo sinistro è danneggiato.

Per diagnosticare un ictus, i medici di solito chiedono alla persona di sorridere. Cambiando le espressioni facciali diventa chiaro se c'è una violazione del cervello. Di norma, con un tratto, funzionerà solo un lato del viso e l'angolo delle labbra con l'altro rimarrà invariato. Un altro test di ictus è il sollevamento delle mani. Una persona con un danno cerebrale può muovere solo un arto a seconda della posizione del tessuto morente.

Tipi di ictus nell'alcolismo

Esistono due tipi di ictus: ischemico ed emorragico. Si sviluppano per vari motivi, ma portano a conseguenze simili. In ogni caso, una parte dei neuroni che formano il tessuto cerebrale muore. Secondo le statistiche, entrambi i tipi di ictus sono spesso diagnosticati in persone che consumano alcol in grandi quantità.

Sia l'ictus ischemico che quello emorragico si sviluppano a causa di disturbi circolatori di una delle regioni del cervello. Il corpo non riceve l'ossigeno necessario per il normale funzionamento, a seguito del quale una parte di esso muore gradualmente. L'ictus emorragico differisce dall'ictus ischemico dal meccanismo della sua comparsa, ma la dipendenza da alcol può provocare qualsiasi tipo di patologia.

L'ictus ischemico si sviluppa quando uno dei vasi che alimentano il cervello viene bloccato. Ciò accade se un coagulo di sangue si era precedentemente formato su una delle sezioni del flusso sanguigno, che si è interrotto e bloccato il lume dell'arteria. In tal caso, il sangue non può seguire la destinazione finale. Le cellule cerebrali in un'area isolata iniziano a soffrire di ipossia. In altre parole, non sono forniti dall'ossigeno trasportato dai globuli rossi e il biossido di carbonio non viene preso da loro. Di conseguenza, l'area del tessuto neurale non può funzionare normalmente e muore.

L'ictus emorragico si sviluppa secondo un altro scenario. In questa situazione, l'afflusso di sangue al cervello non è dovuto al blocco del canale da parte di un trombo, ma a causa della rottura di uno dei vasi. Di conseguenza, si verifica un'emorragia locale, la saturazione dei neuroni con ossigeno viene sospesa e il tessuto cerebrale muore.

L'alcolismo, secondo i medici, può provocare qualsiasi tipo di violazione, poiché l'alcol ha un effetto negativo sui vasi sanguigni. Inoltre, le persone che bevono regolarmente liquidi a base di etanolo vengono diagnosticate con molte altre patologie che peggiorano solo la situazione.

L'alcol come causa di ictus

Spiegando il meccanismo dell'emergenza di una tale patologia come un ictus, i medici di solito parlano dei fattori che provocano questa condizione. Il consumo di alcol permanente è incluso in questo elenco, poiché l'alcol etilico ha un effetto dannoso sui vasi sanguigni. I medici chiamano allo stesso tempo diverse cause associate all'alcolismo, che possono portare ad un improvviso sviluppo di una forma di ictus.

  1. I vasi stanno diventando fragili a causa dell'eccessivo consumo di alcolici. Se i muri delle arterie o dei capillari perdono la loro elasticità intrinseca, allora la probabilità della loro rottura è alta.
  2. Il sangue delle persone che sono abituate a bere molto alcol, sta cambiando. Si perde fluido, diventa denso e viscoso. I suoi elementi a forma, compresi i globuli rossi, tendono a formare conglomerati - grappoli di varie dimensioni. Questo porta alla formazione di coaguli di sangue che possono bloccare il lume di una delle arterie che alimentano il cervello in qualsiasi momento.
  3. L'uso prolungato di liquidi contenenti alcol può scatenare l'aterosclerosi, una malattia vascolare in cui si formano placche di colesterolo sulle loro pareti. Possono uscire e migrare lungo il flusso sanguigno, che è pericoloso sovrapponendo il lume delle arterie del cervello.
  4. Alle persone che bevono costantemente alcol viene diagnosticato un altro problema. Quindi, spesso soffrono di picchi di pressione sanguigna. Ciò è dovuto al fatto che l'alcol in piccole dosi espande il lume dei vasi sanguigni. Di conseguenza, la pressione diminuisce leggermente. Inoltre, con un aumento della dose di alcol, si osserva l'effetto opposto. Le pareti muscolari dei vasi sanguigni sono drasticamente ridotte, il che provoca un restringimento del lume delle arterie e delle vene, che porta ad un aumento della pressione. Di conseguenza, le navi non sopportano tali cadute e scoppiano. Di conseguenza, una persona sviluppa un ictus emorragico.

Non sottovalutare il grado di influenza dell'alcol su tutti gli altri organi, oltre al flusso sanguigno. Quindi, il muscolo cardiaco negli amanti degli alcolici funziona peggio a causa del fatto che parte dei muscoli alla fine si è trasformata in tessuto adiposo. Per questo motivo, il sangue non può muoversi attraverso i vasi in modalità normale. Di conseguenza, aumenta la probabilità di blocco del lume delle arterie, comprese quelle che nutrono il cervello.

L'alcol in grandi quantità inibisce il lavoro degli organi che formano il sangue. Ciò porta ad una deviazione della composizione qualitativa e quantitativa del fluido biologico più importante nel corpo.

Gli esperti sono convinti che l'alcol influenzi negativamente il funzionamento dell'intero organismo. In particolare, è l'alcol che può servire come una delle ragioni per lo sviluppo di una tale patologia metabolica come il diabete di tipo 2. In questa malattia, una persona distrugge una parte delle cellule del pancreas, a seguito della quale la secrezione di insulina, una sostanza simile agli ormoni necessaria per la trasformazione del glucosio dal cibo, rallenta o praticamente si ferma. Si ritiene che qualsiasi forma di diabete aumenti il ​​rischio di ictus.

Alcool nel periodo iniziale di recupero dopo un ictus

Un ictus di qualsiasi tipo è considerato tradizionalmente una condizione estremamente pericolosa, poiché in assenza di un'assistenza medica tempestiva, la probabilità di morte è elevata. Alcuni pazienti, anche con una riabilitazione intensiva, non ritornano in piena vita, diventando disabili. Questo succede se muore troppo cervello. Di conseguenza, uno dei lati del corpo è completamente paralizzato.

In molte persone dopo un ictus, non solo viene disturbata l'attività fisica. Tra le conseguenze di questa patologia ci sono la perdita totale o parziale della visione, della parola e dei problemi di memoria. Il successo della riabilitazione dipende in gran parte dal grado di danno cerebrale e dalla velocità del pronto soccorso per la vittima, ma è ugualmente importante seguire le raccomandazioni del medico quando si riprende da un ictus.

Nei primi giorni si consiglia di riposare a letto. Questo è logico, dal momento che l'attività motoria, anche se le strutture responsabili di esso rimangono, non tornerà immediatamente. Nessun medico può prevedere con precisione per quanto tempo una persona trascorrerà a letto.

La funzione motoria viene ripristinata gradualmente, a partire dal massaggio muscolare per mantenere il tono in una condizione accettabile. Inoltre, gli esperti permetteranno di piegare e piegare gli arti. Inizialmente, questo viene fatto con la forza con l'aiuto di parenti e persone care che si prendono cura dei malati. Più tardi, il paziente sarà autorizzato a compiere movimenti indipendenti. Non appena sentirà la forza, i dottori gli permetteranno di sedersi, alzarsi dal letto e muovere i primi passi.

Pagare meno attenzione e nutrizione del paziente. Nei primi giorni dopo l'ictus, fisicamente non può assumere cibo solido, quindi l'alimentazione viene effettuata attraverso una sonda. Inoltre, nel corso della riabilitazione, vengono introdotti gradualmente piatti liquidi - porridge e brodi.

Naturalmente, l'uso di bevande alcoliche nel periodo iniziale di recupero dopo un ictus è fuori questione. L'alcol può rallentare in modo significativo il corso della riabilitazione e, nei casi più difficili, negare tutti gli sforzi dei medici e del paziente stesso. In una tale situazione, anche un parziale ripristino delle funzioni vitali è compromesso.

Alcool dopo l'ictus

Quando si riprende da un attacco, l'alcol è severamente vietato, ma molte persone si stanno chiedendo cosa succederà se una persona che ha avuto un ictus in passato e ha recuperato con successo beve una piccola quantità di alcol. In particolare, le persone spesso temono possibili complicazioni o ricadute.

Gli esperti confermano che la minaccia esiste. Ciò è dovuto al fatto che l'alcol può servire come fattore che provoca lo sviluppo di un ictus. È importante ricordare che alcune cellule cerebrali sono già danneggiate e non funzionano normalmente. È per questo motivo che l'alcol viene eliminato al meglio.

L'alcol etilico stesso è tossico, ma ancor più pericoloso è il prodotto principale della sua decomposizione - l'acetaldeide. Queste sostanze si accumulano nel corpo e provocano la morte di cellule di vari tessuti. Anche i neuroni del cervello sono soggetti a effetti negativi. Per questo motivo, una persona dipendente dall'alcool, diminuisce il livello delle capacità intellettuali, il pensiero logico e la memoria si deteriorano. Lo stesso si osserva nelle persone che hanno subito un ictus ischemico o emorragico.

Non dovremmo dimenticare che anche una piccola dose di alcol in determinate circostanze può provocare un secondo ictus. In questo caso, le gravi conseguenze non possono essere evitate. Anche se il paziente rimane in vita, è improbabile che gli esperti siano in grado di riprendere la sua salute.

La maggior parte delle persone con un ictus ricorrente rimane disabilitata a causa della paralisi muscolare. È per questo motivo che è meglio abbandonare l'uso di bevande alcoliche anche leggere.

I medici sono convinti che l'alcol e l'ictus - una combinazione molto pericolosa. In primo luogo, l'alcol, infatti, è la causa della patologia dovuta all'effetto sui vasi e sul sangue stesso. In secondo luogo, l'etanolo distrugge le cellule cerebrali e le connessioni neurali, il che rallenta in modo significativo il processo di recupero. In terzo luogo, dopo un ictus, l'alcol può scatenare un secondo attacco. Quest'ultimo porterà a invalidità permanente oa morte.

Si può concludere che dopo un ictus, l'alcol deve essere completamente eliminato dalla dieta. Come misura preventiva, le persone sane dovrebbero minimizzarne l'uso.

In che modo l'alcol influisce sull'ictus?

Il danno dall'alcol è difficile da sopravvalutare. L'alcol provoca molti disturbi e diventa un fattore importante nello sviluppo di molte malattie. Più recentemente, un esperimento condotto da scienziati francesi ha dimostrato che le cattive abitudini e l'eccesso di peso aumentano significativamente il rischio di ictus emorragico. L'alcol è il fattore più dannoso.

L'essenza dell'esperimento era la seguente:

Gli scienziati hanno condotto studi che hanno coinvolto più di 500 persone e hanno scoperto che un quarto dei soggetti erano suscettibili di alcolismo cronico. Inoltre, quasi tutti hanno avuto un ictus all'età di 60 anni. Non bere persone o usare moderatamente il rischio di soffrire della malattia all'età di 74 anni. E non è tutto. Si è scoperto che quasi la metà delle persone che sono state colpite da un ictus all'età di 60 anni non erano in grado di sopravvivere al re-attacco, pur essendo suscettibili al 50% di ricaduta della malattia.

Dopo un ictus, l'alcol e il funzionamento normale e sano del sistema circolatorio sono incompatibili.

Ictus: una vera minaccia per la vita

Un ictus è una malattia molto pericolosa, in cui il processo di fornitura del cervello con il sangue viene interrotto. A poco a poco, senza un adeguato rifornimento, le cellule cerebrali iniziano a morire. L'area interessata cessa di funzionare, causando danni irreparabili a quell'organo o parte del corpo di cui è responsabile.

Tipi di ictus

L'ictus ischemico di solito si verifica a causa dell'impossibilità del normale funzionamento del sistema circolatorio. Questa specie è più comune. Le navi sono bloccate completamente o parzialmente, a causa della quale il cervello non riceve abbastanza flussi di sangue. A poco a poco, se non agisci, le cellule iniziano a morire, il che può persino portare alla morte.

Ictus emorragico - più spesso a causa di abuso di alcol. In una persona suscettibile a questo tipo di malattia, si rompe un vaso sanguigno del cervello, a causa del quale il sangue si accumula nei tessuti adiacenti. L'accumulo eccessivo porta ad un aumento della pressione che colpisce l'intero sistema nervoso. I risultati fatali non sono rari.

Qual è l'ictus più comune associato con l'alcolismo?

Ictus da alcolismo, purtroppo, un fenomeno abbastanza comune. L'osservazione dello sviluppo di malattie dell'ictus, soggette a consumo eccessivo di alcol, è stata osservata per più di 100 anni. Gli scienziati hanno stabilito un legame diretto tra lo sviluppo delle malattie del cervello e l'alcolismo.

Le bevande alcoliche violano il sistema circolatorio. E se, per esempio, il vino, a piccole dosi migliora la rotazione del sangue nel corpo, allora l'eccesso di alcol influisce in modo drammatico negativamente sull'intero corpo umano.

Le persone che soffrono di alcolismo, in primo luogo dovrebbero avere paura delle manifestazioni di ictus emorragico. La malattia si diffonde abbastanza rapidamente e non è quasi visibile nelle prime fasi. Sotto controllo medico, è possibile stabilire il rischio di ictus nelle fasi iniziali. Tuttavia, in un primo momento questo disturbo non si manifesta in alcun modo, il che complica il compito di combattere la malattia sul nascere.

Tuttavia, lo sviluppo di malattie dell'ictus nelle fasi iniziali può ancora essere rilevato. La malattia si sviluppa durante il duro bere e si manifesta in una sbronza. Mal di testa, nausea, intorpidimento parziale di alcune zone del corpo, linguaggio non costruttivo - tutto questo non è altro che una manifestazione di malattie da ictus.

Di solito, un alcolizzato, dopo una lunga baldoria, cerca di sopprimere i sintomi di una sbronza assumendo piccole dosi di alcol. In effetti, in questo modo una persona contribuisce solo allo sviluppo della malattia. Ci sono frequenti casi di morte per ictus durante i postumi di una sbornia.

Come riconoscere un ictus in un alcolizzato?

La cosa principale che devi capire è che i sintomi dello sviluppo delle malattie dell'ictus sono molto simili allo stato di una persona durante i postumi di una sbornia, in modo da non perdere la nascita e lo sviluppo della malattia, dovresti osservare la sindrome della sbornia con la dovuta attenzione.

Principali segni e sintomi:

  1. Forte, improvviso mal di testa;
  2. Compromissione parziale del movimento;
  3. Violazione delle funzioni di supporto;
  4. Disturbo di coordinazione

In generale, si può dire che l'ictus si manifesta nei disturbi del sistema muscolo-scheletrico e nella coordinazione.

Oltre al fatto che gli uomini sono più suscettibili alle malattie dell'ictus, i rappresentanti del campo forte sono meno consapevoli dei segni dell'ictus. Questa conclusione è stata fatta dagli scienziati americani a metà degli anni '90. Sondaggi condotti in tutto il paese, tra i vari segmenti della popolazione hanno mostrato che gli uomini almeno il 10% in meno sono a conoscenza dei sintomi dello sviluppo di questa malattia. Pertanto, dovrebbe essere ancora più attento a osservare i segni negli uomini.

Ulteriori segni dello sviluppo di malattie dell'ictus negli uomini:

  1. 1. Compromissione visiva - gradualmente. La visione si deteriora sia in uno che in entrambi gli occhi.
  2. 2. Intorpidimento - si manifesta acutamente, spesso coprendo interi lati del corpo umano. C'è una debolezza nelle braccia o nelle gambe. Il movimento è difficile, le mani spesso non obbediscono.
  3. 3. Problemi allo stomaco - manifesta principalmente incontinenza di urina o feci. Il sintomo è più caratteristico dell'ictus spinale.
  4. 4. Problemi improvvisi quando si cammina - appaiono bruscamente e indicano uno sviluppo drammatico di una malattia dell'ictus.
  5. 5. Affaticamento generale - il corpo umano spende troppa energia per combattere la malattia, con conseguente affaticamento generale e disagio.
  6. 6. Violazione della simmetria del viso - la chiamata più allarmante. Tipicamente, questo sintomo è presente nelle sindromi da sbornia, ma è un segno di un netto deterioramento della salute.
al contenuto ↑

Pronto soccorso per l'ictus

Un ictus è una malattia molto pericolosa, spesso fatale. In caso di attacchi, i medici non hanno molto tempo per salvare la vita di una persona. Si ritiene che la cosiddetta "finestra terapeutica" - il tempo assegnato ai medici per salvare la vita di una persona, non sia superiore a 4,5 ore. Se i medici sono riusciti a eseguire tutte le procedure necessarie in un dato periodo di tempo, allora è del tutto possibile che la persona ferita sarà presto in grado di tornare alla vita normale.

In pratica, a disposizione dei medici è molto meno tempo. La parte del leone va a rilevare un attacco, chiamare un'ambulanza e trasportare il paziente alla clinica. Spesso è necessario prendere una rapida decisione sul metodo dell'intervento medico. Tuttavia, come la pratica ha dimostrato, nella maggior parte dei casi, i medici riescono ancora a salvare la vita di una persona.

Cosa fare mentre l'ambulanza va?

  1. Cerca immediatamente di assicurarsi che la vittima respira. In caso di difficoltà a respirare, provare a pulire le vie respiratorie. Pulisci la bocca e il naso, gira la persona dalla sua parte.
  2. È molto importante determinare il livello di glucosio e misurare la pressione sanguigna. Se possibile, non ritardare. Questi indicatori sono molto importanti per la fornitura di assistenza medica. Inoltre, risparmi tempo prezioso.
  3. Se perdi conoscenza al momento dell'attacco, sposta la vittima in un posto e in una posizione più adatti. Puoi spostare una persona durante un tratto e un microstroke!
  4. Cerca di ricordare quando gli ultimi segni dello sviluppo di un ictus sono stati osservati in una persona, non esitare a condividere informazioni con i dottori in arrivo. Questa informazione è molto importante!
  5. Non cercare di abbassare la pressione sanguigna della vittima. Aumentare la pressione è la normale reazione difensiva necessaria al momento dell'attacco.
al contenuto ↑

Trattamento dell'ictus e recupero

Non esistono metodi affidabili per trattare e riabilitare gli effetti delle emorragie cerebrali a casa. Solo un'assistenza medica competente e tempestiva può portare a un recupero completo da un ictus.

Il recupero richiede un tempo piuttosto lungo e richiede uno sforzo considerevole. Il fattore più importante nel recupero dopo un ictus è un rifiuto completo dell'alcool.

Gli scienziati hanno concordato incondizionatamente un'opinione comune nella domanda: "Posso bere alcolici dopo un ictus?". I medici non raccomandano assolutamente l'uso di alcol, anche in dosi minime per le persone che hanno subito un ictus.

Tempo di recupero

Ictus ischemico con conseguenze minime - recupero parziale 1-2 mesi, recupero completo 2-3 mesi.

Emorragia cerebrale con conseguenze neurologiche pronunciate - recupero parziale - 6 mesi, il recupero completo richiede spesso anni.

Sfortunatamente, è impossibile recuperare completamente dal colpo di gravi e massicci colpi di qualsiasi tipo con persistente deficit neurologico. Il recupero parziale richiede 1-2 anni di trattamento.

Conseguenze e complicanze del consumo di alcol dopo un ictus

L'uso di bevande alcoliche in qualsiasi quantità dopo un'emorragia cerebrale non è strettamente raccomandato. Il contenuto di etanolo nell'alcool contribuisce all'ipertensione e può portare a una ricaduta della malattia. Inoltre, l'alcol aiuta ad addensare il sangue, che è un fattore negativo per il normale funzionamento del sistema circolatorio. Bere alcolici dopo un'emorragia cerebrale porta quasi sempre a una ripetizione della malattia in una fase più disastrosa.

Ictus alcolico ed emorragico

Gli eccessi alcolici sono spesso la causa della rottura della compensazione, la causa immediata dello sviluppo di catastrofi cerebrali acute nelle malattie cardiovascolari (aterosclerosi, ipertensione, ipertensione sintomatica).

Allo stesso tempo, l'alcolismo può anche essere la causa principale di un accidente cerebrovascolare acuto, principalmente del tipo di ictus emorragico. Di solito si verifica sullo sfondo di molti anni di abuso di alcool, più spesso durante l'intossicazione o subito dopo.

L'ictus alcolico è noto da più di 100 anni come apoplessia dei bevitori. È basato su emorragie diapedemiche. Gli studi istologici hanno stabilito che i disturbi vascolari sono una parte integrante, se non la componente principale, della patologia dell'alcolismo. Allo stesso tempo, si possono vedere sia cronica (fibrosi delle pareti vascolari) che acuta (distonia, plasmorragia, edema perivascolare e emorragie diapere, ecc.) Nei vasi sanguigni (V.K. Beletsky, 1955).
Abbiamo osservato 18 pazienti con alcolismo con forme emorragiche di disturbi della circolazione cerebrale.

L'ictus emorragico alcolico può svilupparsi in modo acuto con sintomi clinici gravi caratteristici dell'emorragia cerebrale (perdita di conoscenza, vomito, coma profondo, emiplegia, anisocoria, ecc.). Tuttavia, va notato che nell'alcolismo c'è più spesso un diverso tipo di ictus emorragico, che può essere immaginato come la sua peculiare forma cancellata. Le caratteristiche dello sviluppo di quest'ultimo nella letteratura nazionale sono descritte da A. P. Demichev (1965).

Una forma usurata di ictus alcolico di solito si sviluppa in uno stato di forte consumo. Al mattino, dopo aver assunto una grande dose di alcol alla vigilia, la paziente ha notato forte mal di testa, vertigini, debolezza, nausea, vomito. I sintomi peggiorano quando si cerca di alzarsi dal letto. C'è una difficoltà nel trovare le parole necessarie, la disartria, il linguaggio diventa "cattivo", "imbarazzante". Spesso i pazienti trovano debolezza nel braccio, nella gamba, nell'asimmetria del viso.

Migliorare le condizioni del paziente ricorre ai mezzi testati - è sobrio. Tuttavia, lo stato non solo non migliora, ma peggiora. Nei giorni successivi, i sintomi neurologici di solito aumentano e i pazienti vengono ospedalizzati. In altri casi, la condizione può migliorare temporaneamente, i pazienti continuano a bere, ma successivamente si sviluppa emiplegia successiva, un comatoso con esito fatale. All'esame dei pazienti in ospedale, di solito si osserva un arrossamento del viso, una moderata tachicardia, un aumento della pressione sanguigna a 160 / 90-170 / 100 mm Hg. Art., Toni di sordità del cuore.

La coscienza è cambiata, dallo stordimento nei casi più lievi al coma, in quelli gravi. Nello stato neurologico, di solito viene rilevata anisocoria di grado variabile, leggera paresi dell'occhio, omissione della piega naso-labiale, lingua che schiva di lato, disartria o afasia sensitiva moderata, emiparesi. Il liquido cerebrospinale è di colore rosato, a volte si nota xantocromia (con arrivo tardivo del paziente), nei casi gravi il liquore ha un carattere sanguinante. In alcuni casi, il liquido è limpido, ma la microscopia rivela i globuli rossi.

Ictus alcolico

Colpo e alcol

Recentemente, ci sono stati articoli in cui è scritto sugli effetti benefici dell'alcol sui vasi sanguigni - a volte si parla delle proprietà protettive vascolari dell'alcol. Tuttavia, tali dichiarazioni portano a gravi conseguenze. L'idea che l'alcol fa bene alla salute e non vale la pena pensare a come smettere di bere è fissato nella coscienza di massa. Infatti, se esercita un effetto benefico sulle navi, in dosi estremamente ridotte (non più di 50 g) e per un breve periodo. In realtà, l'alcol è un formidabile fattore di rischio per lo sviluppo di un ictus.

L'alcol colpisce i vasi cerebrali, influenzando negativamente il loro tono e la capacità di adattarsi alle fluttuazioni di pressione dovute allo stress. La ricerca conferma che tra coloro che abusano di alcol, la circolazione del sangue alterata nel cervello si verifica 4-5 volte più spesso. C'è persino una cosa come un colpo alcolico.

Encefalopatia alcolica acuta. sintomi e trattamento dell'encefalopatia

Encefalopatia alcolica acuta. Esistono diverse opzioni cliniche, ma i principali fattori patogenetici in ognuna di esse sono: lo sviluppo di edema cerebrale pronunciato sullo sfondo della sindrome ipertensiva-idrocefalica esistente e disturbi del microcircolo diffuso, oltre che dell'insufficienza cardiovascolare.

Il quadro clinico del cosiddetto coma alcolico: prima c'è confusione, stupore, che dopo un po 'lascia il posto alla completa depressione della coscienza. Le caratteristiche di uno stato comatoso in encefalopatia alcolica acuta sono espressi segni meningei tonico (possono prevalere o un torcicollo, un sintomo Kernig), violazione della fornitura nervo oculomotore, inibizione dei riflessi pupillari, espressa disturbi vegetativi (rash, febbre, almeno - ipotermia, edema periferico neurogena). A volte si osservano sintomi neurologici focali: emiparesi centrale o paralisi, anisoreflessia, ipercinesia, disturbi del tono, crisi epilettiformi focali. Un tale stato, data l'insorgenza acuta e tempestosa, può essere difficile da distinguere da un ictus emorragico o trombotico. Va tenuto presente che a tempo iniziato un trattamento adeguato della grave condizione del paziente con encefalopatia alcolica acuta può rapidamente, entro 1-2 giorni, regredire se i sintomi focali non sono causati da alterata circolazione cerebrale.

Trattamento. Si svolgono i seguenti eventi.

- disintossicazione sistematica: gocciolamento endovenoso gemodez, soluzione isotonica di glucosio con cloruro di potassio fino a 800-1000 ml al giorno in combinazione con 20-40 mg di lasix in / in e agenti intramuscolari e cardiovascolari (glicosidi cardiaci, cordiamina);

- terapia antiedemica: 200 ml di soluzione di mannitolo al 15% in / in gocciolamento, seguita dall'introduzione obbligatoria di salurbi (2-4 ml di lasix in / in e in / m), miscela euphyllino-lidocaina (10 ml di soluzione di amminofillina al 2,4%, 4- 6 ml di soluzione di lidocaina al 2%, 1 ml di soluzione di dimedrolo all'1%, 5 ml di soluzione di acido ascorbico al 5%, 40 ml di soluzione di 4% di cloruro di potassio, 400 ml di soluzione di glucosio al 5%) / goccia a goccia 40 gocce al minuto, seguita dall'introduzione di 2- 4 ml di lasix v / m, 16-32 mg di desametasone i / v o v / m 2-3 volte al giorno per 4-5 giorni con una riduzione graduale della dose, 10 ml di una soluzione al 25% di solfato di magnesio in / in 20 ml Il 40% della soluzione di glucosio è lento, a volte vengono utilizzati inibitori della proteasi (kontrikal 10.000-20.000 U o orgoglio 100.000-500.000 UI in una flebo per 2 giorni); 6% di soluzione di vitamina B (tiamina) in grandi dosi, fino a 10-15 ml al giorno in / in flebo con soluzione di glucosio, con miscela di emodez o euphyllino-lidocaina per 5-7 giorni con successiva riduzione della dose al solito e prescrizione a / m per altre 2-3 settimane (combinazione ottimale possibile con acido ascorbico e aevitom);

- antiipoxidanti e nootropici: 20 ml di una soluzione al 20% di idrossibutirrato di sodio in / in una flebo o spray (particolarmente indicato per convulsioni), 30-60 ml di una soluzione al 20% di nootropil (piracetam) in / in, 0,5 g di glicina sublinguale, se il paziente può deglutire, 0,05-0,1 g di encephabol (piriditolo) 3 volte al giorno, 0,5 g di acido glutammico 3 volte, 0,5 g di aminalon 3 volte al giorno;

- per migliorare la microcircolazione e le proprietà reologiche del sangue, si utilizzano 5 ml di trental in / in una flebo, 2 ml di una soluzione allo 0,5% di curantile in / in una flebo, 400-500 ml di reopolyglucin in / in una flebo, se si sospetta un ictus emorragico dalla somministrazione di questi farmaci astenersi;

- per la prevenzione della polmonite ipostatica e dell'aspirazione, gli antibiotici ad ampio spettro sono prescritti per via parenterale in una dose adeguata, è necessario anche il normale giramento del paziente, la rimozione delle secrezioni dal cavo orale mediante una pompa elettrica;

- in caso di ipertermia grave, l'analgina viene prescritta in / in, difenidrosol in / in, indometacina in candele, miscele litiche in / in flebo. Per le convulsioni, gli anticonvulsivanti sono usati per la somministrazione parenterale. È necessario monitorare la minzione, in caso di ritenzione urinaria acuta, viene eseguita la cateterizzazione della vescica.

Se, nonostante il trattamento, la condizione continua a peggiorare: ci sono disordini crescenti di coscienza, crisi epilettiche, midriasi unilaterale o bilaterale e altri sintomi focali compaiono, deve essere escluso l'ematoma subdurale acuto (confermato da echoencefaloscopia, TC e risonanza magnetica cerebrale). Con la creazione di un ematoma, una craniotomia urgente è indicata con la rimozione del sangue versato.

Clinica di ictus alcolico. Esempio di ictus alcolico

Malato I. 40 anni. meccanico, consegnato con denunce di mal di testa, debolezza delle estremità sinistra, alterazione della parola. Per 14 anni abusa di alcool, bevande quotidiane, sobrio. Un anno fa, è stato curato in un ospedale psichiatrico, dove è stato ricoverato in ospedale con delirium tremens. Tuttavia, 2 mesi dopo la dimissione, ha iniziato a bere di nuovo. Questi disturbi sono emersi 2 giorni fa, quando ho bevuto 250 ml di vodka e 500 ml di vino la sera prima, e al mattino ho notato un forte mal di testa, nausea. Bevve 3 bottiglie di birra, andò a lavorare, dove i compagni notarono il cambiamento di andatura.

All'ora di pranzo ho bevuto 250 ml di vodka, le mie condizioni non miglioravano. La sera ci fu vomito, è cambiato. Al mattino si è ripetuto il vomito, una debolezza è comparsa alle estremità sinistra, e quando ho provato a bere, il liquido è stato versato dalla bocca. Un'ambulanza è stata portata all'ospedale con una diagnosi di "incidente cerebrovascolare". Il paziente è esausto. Sulla pelle della schiena e sul petto più piccole pustole. La faccia è iperemica. Pulse 90 al minuto, ritmico.

Pressione del sangue 150/80 mm RT. Art. Il fegato è ingrossato di 1 cm, doloroso alla palpazione. La leggera differenza nella dimensione delle pupille - la destra più ampia. Discorso dizarthrichna. Piega nasolabiale sinistra levigata. La lingua si attacca a sinistra quando si attacca Tremore del braccio su larga scala. Emiparesi sinistra con diminuzione della forza muscolare fino a 3 punti, diminuzione del tono muscolare e dei riflessi. Riflessi addominali lasciati assenti. Riflesso bilaterale del palmo-mento, riflesso della proboscide, sintomo di Babinski sulla sinistra. Esame del sangue: l. 10.6-103 (10.600), e. 1%, 4%, p. 68%, limf. 21% di mon. 6%, ESR 8 mm / h, zucchero 1,08 g / l (108 mg%), residuo. azoto 0,35 g / l (35 mg%). Nel fondo - la pletora di vene. Nel caso di una puntura lombare, è stato ottenuto un liquido cerebrospinale giallastro-rosato, durante la centrifugazione di cui è conservato il colore indicato; proteina 0,66%, citosi 60 cellule nel campo visivo.

In questo caso, sullo sfondo della coscienza preservata, si è verificato uno sviluppo crescente di ictus, sono stati identificati oggettivamente dei sintomi neurologici moderatamente pronunciati a sinistra, che hanno suggerito la natura ischemica, e possibilmente trombotica, del processo. Tuttavia, ci fu un arrossamento del viso, non c'erano sintomi come bassa pressione sanguigna, sintomi di malattia coronarica. L'anamnesi "alcolica" ha attirato l'attenzione. Questo costretto a pensare a "emorragia di bevitori", che è stata confermata durante la puntura lombare.

Quindi, in generale, il quadro clinico di una forma di ictus cancellato da parte dei bevitori ha alcune caratteristiche: aumento dello sviluppo (che è considerato caratteristico della trombosi cerebrale); moderata gravità dei sintomi neurologici focali, assenza di sintomi di aterosclerosi diffusa con cardiopatia, fibrillazione atriale, diabete mellito, natura emorragica del liquido spinale-cerebrale, che sono così frequenti nell'ictus ischemico. Tutto ciò ci consente di parlare di un ictus sviluppato dal tipo di emorragia diapezoica.

Indice del tema "Lesioni alcoliche del sistema nervoso":