Adenoma ipofisario del cervello - sintomi. Trattamento e chirurgia per rimuovere l'adenoma pituitario nelle donne e negli uomini

Commozione cerebrale

Molte malattie sono rilevate per caso durante l'esame per altri motivi. Una di queste malattie è l'adenoma pituitario. Questa è un'educazione benigna che viene diagnosticata in ogni quinta persona. Se la malattia è pericolosa, se può essere maligna - quelle domande che si presentano nei pazienti con questo problema.

Cos'è un adenoma ipofisario del cervello

Un piccolo, ma molto importante per il nostro corpo, la ghiandola pituitaria si trova nella parte inferiore del cervello nella tasca ossea dell'osso cranico, la cosiddetta "sella turca". È un'appendice cerebrale di forma arrotondata, che è l'organo dominante del sistema endocrino. È responsabile della sintesi di molti ormoni importanti:

  • tireotropina;
  • ormone della crescita;
  • gonadotropina;
  • vasopressina o ormone antidiuretico;
  • ACTH (ormone adrenocorticotropo).

Un tumore nella ghiandola pituitaria (codice ICD-10 "Neoplasie") non è completamente compreso. Sotto l'assunzione di medici, può esser formato da celle di un'ipofisi dovuta al trasferimento:

  • neuroinfections;
  • trauma cranico;
  • avvelenamento cronico;
  • effetti delle radiazioni ionizzanti.

Sebbene in questo tipo di adenomi non osservino segni di malignità, sono in grado di comprimere le strutture cerebrali che circondano la ghiandola pituitaria mentre aumentano meccanicamente. Ciò comporta disabilità visive, malattie endocrine e neurologiche, formazione cistica, apoplessia (emorragia nella neoplasia). L'adenoma del cervello in relazione alla ghiandola pituitaria può crescere all'interno della sede locale della ghiandola e andare oltre la "sella turca". Quindi, la classificazione degli adenomi secondo la natura della distribuzione:

  • Adenoma endosulare - all'interno della tasca dell'osso.
  • Endoinfrassellary adenoma - la crescita avviene in una direzione verso il basso.
  • Adenoma endosuprasellare: la crescita si verifica verso l'alto.
  • Adenoma endolaterocellulare - il tumore si diffonde a sinistra ea destra.
  • Adenoma misto: la posizione sulla diagonale in qualsiasi direzione.

Microadenomi e macroadenomi sono classificati per taglia. Nel 40% dei casi, l'adenoma può essere ormonalmente inattivo e nel 60% dei casi - attivo per via orale. Le formazioni ormonalmente attive sono:

  • gonadotropinoma, a seguito del quale gli ormoni gonadotropici sono prodotti in eccesso. I gonadotropinomi non vengono rilevati sintomaticamente;
  • Thyrotropinomoy - nella ghiandola pituitaria è sintetizzato ormone stimolante la tiroide che controlla la funzione della ghiandola tiroidea. Con un alto contenuto di ormoni, il metabolismo accelera, rapida perdita di peso incontrollata, nervosismo. Thyrotropinoma: un raro tipo di tumore che causa la tireotossicosi;
  • corticotropinoma - l'ormone adrenocorticotropo è responsabile della produzione di glucocorticoidi nelle ghiandole surrenali. I corticotropinomi possono diventare maligni;
  • Ormone della crescita: viene prodotto un ormone somatotropo che influisce sulla ripartizione dei grassi, sulla sintesi proteica, sulla produzione di glucosio e sulla crescita corporea. Con un eccesso di ormone, si osservano grave sudorazione, pressione, alterazione della funzione cardiaca, curvatura del morso, aumento dei piedi e delle mani, ingrossamento delle caratteristiche facciali;
  • prolattinoma - sintesi dell'ormone responsabile della lattazione nelle donne. Sono classificati in base alle dimensioni (nella direzione di aumentare il livello di prolattina): adenopatia, microprolattinoma (fino a 10 mm), cisti e macroprolattinoma (più di 10 mm);
  • L'adenoma ACTH (basofilo) attiva la funzione surrenale e la produzione di cortisolo, una quantità eccessiva della quale causa la sindrome di Cushing (sintomi: deposizione di grasso nella parte superiore dell'addome e nella parte posteriore, petto, aumento della pressione, atrofia muscolare, smagliature sulla pelle, lividi, faccia a forma di luna);

Adenoma ipofisario negli uomini

Le statistiche mostrano che la malattia colpisce ogni decimo membro del sesso più forte. L'adenoma della ghiandola pituitaria negli uomini può non apparire a lungo, i sintomi non sono pronunciati. Molto pericoloso per il prolattinoma maschile. L'ipogonadismo si sviluppa a causa di una diminuzione del testosterone, dell'impotenza, dell'infertilità, della diminuzione del desiderio sessuale, dell'aumento delle ghiandole mammarie (ginecomastia), della perdita di capelli.

Adenoma ipofisario nelle donne

Un tumore nella ghiandola pituitaria può formare nel 20% delle donne di mezza età. Nella maggior parte dei casi, la malattia è letargica. La metà di tutti i casi di tumori ipofisari sono i prolattinomi. Per le donne, è irto di una violazione del ciclo mestruale, lo sviluppo di infertilità, galattorrea, amenorrea, di conseguenza, acne, seborrea, ipertricosi, obesità moderata, anorgasmia.

Non è necessario parlare di cause ereditarie, ma è stato osservato che nel 25% dell'incidenza di adenoma è dovuta a neoplasia endocrina multipla del secondo tipo. Alcune cause della formazione di un tumore nella ghiandola pituitaria sono peculiari solo per le donne. L'adenoma ipofisario nelle donne può comparire dopo un'interruzione artificiale della gravidanza o aborto spontaneo, nonché dopo ripetute gravidanze. Le ragioni per l'insorgenza di un tumore pituitario non sono state stabilite con certezza, ma le seguenti possono provocare una crescita della formazione:

  • malattie infettive che interessano il sistema nervoso;
  • ferite alla testa;
  • uso a lungo termine di contraccettivi.

Adenoma ipofisario nei bambini

Se un adenoma pituitario è considerato nei bambini, è principalmente la somatotropina (produzione di GH), a seguito della quale il gigantismo si sviluppa nei bambini (cambiando le proporzioni scheletriche), il diabete mellito, l'obesità, il gozzo diffuso. Attenzione dovrebbe essere, se il bambino notato:

  • irsutismo: eccessiva pelosità sul viso e sul corpo;
  • iperidrosi - sudorazione;
  • pelle grassa;
  • verruche, papillomi, nevi;
  • sintomi di polineuropatia accompagnati da dolore, parestesie, bassa sensibilità degli arti.

Segni di adenoma pituitario

Il tipo attivo di tumore pituitario si manifesta con compromissione della vista, visione doppia, perdita della visione periferica e mal di testa. La completa perdita della vista minaccia quando le dimensioni dell'istruzione di 1-2 cm. Per gli adenomi di grandi dimensioni sono caratterizzati da sintomi di ipopituitarismo:

  • diminuzione del desiderio sessuale;
  • affaticamento, ipogonadismo;
  • la debolezza;
  • aumento di peso;
  • depressione;
  • intolleranza al freddo;
  • pelle secca;
  • mal di testa;
  • vertigini;
  • nausea;
  • mancanza di appetito.

I sintomi dell'adenoma pituitario sono spesso simili ai sintomi di altre malattie, quindi non è necessario essere troppo sospettosi, leggere i sintomi, confrontarli con i propri reclami e mettersi in uno stato di stress. In ogni malattia, la certezza e la precisione sono importanti. Se sospetti, consulta il tuo medico per un esame completo della tua malattia e, se necessario, del trattamento.

Diagnosi di adenoma pituitario

Gli adenomi della ghiandola pituitaria anteriore vengono diagnosticati identificando un gruppo di sintomi (Triade di Hirsh):

  1. Sindrome dello scambio endocrino.
  2. Sindrome neurologica oftalmica.
  3. Deviazioni dalla norma della "sella turca", apprezzabili radiograficamente.

La diagnosi di adenoma ipofisario viene effettuata utilizzando i seguenti livelli di verifica:

  1. Segni clinici e biochimici caratteristici degli adenomi ormone-attivi: acromegalia, gigantismo infantile, malattia di Itsenko-Cushing.
  2. Dati di neuroimaging e risultati operativi: localizzazione, dimensioni, invasione, modello di crescita, eterogeneità ipofisaria, strutture e tessuti eterogenei circostanti. Questa informazione è di grande importanza quando si sceglie un trattamento e un'ulteriore previsione.
  3. Esame microscopico, ottenuto mediante biopsia, diagnosi materiale-differenziale tra adenoma ipofisario e formazioni non ipofisarie (iperplasia ipofisaria, ipofisite).
  4. Studio immunoistochimico del neoplasma.
  5. Studi molecolari biologici e genetici.
  6. Microscopia elettronica

Trattamento di adenoma pituitario

Nella pratica medica, il trattamento dell'adenoma della ghiandola pituitaria del cervello viene effettuato con metodi conservativi (farmaci), chirurgici e con l'aiuto della radiochirurgia, radioterapia remota, terapia protonica, terapia gamma. Il metodo della droga include l'uso di bromocriptina (un antagonista della prolattina, normalizza il livello degli ormoni della prolattina, senza interromperne la sintesi), il dostex e altri analoghi. La terapia farmacologica non può sempre sconfiggere la malattia, ma a volte facilita il compito del chirurgo e aumenta le possibilità di recupero.

La radiochirurgia stereotassica è un metodo di trattamento non invasivo irradiando un tumore con un fascio di radiazioni da diversi lati. L'effetto della radiazione su questo metodo su altri tessuti ghiandolari è minimo. È conveniente trattare un tumore con radiazioni, dal momento che l'ospedalizzazione, l'anestesia e la preparazione non sono necessari. Se viene rilevato un adenoma che non sintetizza ormoni e non mostra alcun sintomo, il paziente viene osservato: nel caso del microadenoma, la tomografia viene eseguita ogni due anni, nel caso del macroadenoma si consiglia di controllare la condizione ogni sei mesi o ogni anno.

Rimozione di adenoma pituitario

Metodo chirurgico moderno di trattamento - rimozione di adenoma ipofisario transnasale (attraverso il naso). Questa operazione è minimamente invasiva, introducendo un endoscopio, è efficace per il microadenoma. Se la formazione ha una pronunciata crescita extracellulare, vengono utilizzati interventi transcranici. La controindicazione alla chirurgia è vecchia e infantile, la gravidanza. In questi casi, viene selezionato un altro metodo di trattamento. Un trattamento chirurgico transcranico può avere diversi effetti:

  • insufficienza renale;
  • alterata circolazione del sangue nel cervello;
  • disfunzione dei genitali;
  • visione offuscata;
  • lesioni di tessuti ghiandolari sani;
  • liquorrhea;
  • infiammazione e infezione.

Il metodo transnasale per rimuovere l'adenoma è meno traumatico e gli effetti negativi sono ridotti al minimo. Dopo l'intervento, il paziente trascorre in ospedale sotto osservazione per un massimo di tre giorni, se la rimozione dell'adenoma è passata senza complicazioni. Quindi il convalescente viene prescritto misure di riabilitazione al fine di eliminare successivamente le ricadute.

Trattamento di rimedi popolari di adenoma pituitario

Avendo imparato la diagnosi spiacevole, è normale che una persona lo neghi e cerchi metodi di trattamento meno dispendiosi - rimedi popolari. Dal punto di vista della medicina tradizionale, il trattamento dell'adenoma ipofisario con rimedi popolari è molto dubbio. Forse si può ottenere qualche effetto, ma i doni della natura non saranno in grado di correggere le perturbazioni del corpo causate da squilibri ormonali. Ritardare il trattamento con metodi indipendenti può essere mortale, soprattutto se si riscontra l'adenoma corticotropico.

Oltre al trattamento principale, le erbe possono essere prese, ma dopo aver consultato un medico. Inoltre, si deve tener conto del fatto che alcune piante, ad esempio la cicuta, sono molto velenose e devono essere utilizzate molto a dosaggio, altrimenti le conseguenze potrebbero essere tristi. Tra i rimedi popolari efficaci sono:

  • tintura di klopovnik 10% per alcool;
  • una miscela di zenzero macinato, semi di zucca, semi di sesamo, erbe di primula, miele;
  • infusione di cicuta su olio (goccia a goccia nel naso), per bere tintura di alcol;
  • chaga;
  • alpinista serpente;
  • melissa;
  • piantaggine;
  • valeriana;
  • frutti di cenere di montagna;
  • salvia, calendula, camomilla.

Video: tumore pituitario

Le informazioni presentate nell'articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono auto-trattamento. Solo un medico qualificato può diagnosticare e consigliare il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

Adenoma ipofisario del cervello

Una delle ghiandole più importanti nel corpo umano è la ghiandola pituitaria, che regola il lavoro di altre ghiandole, la tiroide e la ghiandola surrenale, e partecipa anche al lavoro del sistema riproduttivo. La ghiandola pituitaria si trova alla base del cervello e secerne vari ormoni che in un modo o nell'altro regolano l'attività del sistema degli organi umani. Tra questi ci sono gli ormoni stimolanti la tiroide, l'ormone della crescita, l'adrenocorticotropo, la prolattina, gli ormoni follicolo-stimolanti e luteinizzanti. L'importanza di questi ormoni nella vita di una persona è difficile da sovrastimare: il fallimento di uno di essi porta a gravi conseguenze. Accanto alla ghiandola pituitaria sono le arterie carotidi, i nervi ottici e altre strutture.

Tra le malattie della ghiandola pituitaria è l'adenoma più comune - un tumore benigno. Il venti per cento dei casi di tumori cerebrali su cento si verificano in un adenoma pituitario di un grado o di un altro. Si verifica più spesso in persone di età superiore ai trenta anni. A seconda delle dimensioni del tumore, sono isolati i microadenomi (meno di un centimetro) e i macroadenomi (più di un centimetro). Una neoplasia si forma più spesso dal tessuto ghiandolare della ghiandola pituitaria, che forma il lobo anteriore della ghiandola.

In base al loro comportamento, gli adenomi si dividono in attivi ormonali (circa il sessanta percento di tutti gli adenomi) e ortonalmente inattivi (circa il quaranta percento di tutti gli adenomi). Hanno effetti diversi sulla ghiandola pituitaria e causano vari fallimenti, danno sintomi diversi.

Sintomi e segni

La sintomatologia dipende da che tipo di adenoma si forma e se è ormonalmente attiva, allora quale ormone è prodotto in eccesso. Per i sintomi, la crescita e le dimensioni del tumore sono importanti. Gli adenomi di Ozlokachestvleniya sono estremamente rari. Quando compare un adenoma pituitario, la vita normale di una persona cambia. Il paziente ha sintomi che, se diagnosticati erroneamente, possono svilupparsi in complicanze persistenti. Pertanto, in pazienti con adenoma pituitario ormonalmente inattivo, si notano mal di testa persistenti, la vista si deteriora (la visione laterale soffre prima e quindi si può sviluppare anche cecità) come risultato della compressione del nervo ottico. Inoltre, l'adenoma provoca stanchezza persistente, affaticamento del corpo. Questo può anche influenzare l'area genitale - negli uomini, l'attrazione sessuale diminuisce, e nelle donne il ciclo mestruale è disturbato, si può verificare un sanguinamento uterino spontaneo, non associato alle mestruazioni.

Se l'adenoma è attivo a livello ormonale, sorgono complicazioni a seconda dell'ormone che è diventato eccessivo. Ad esempio, con un aumento del rilascio di ormone adrenocorticotropo, la malattia di Itsenko-Cushing può svilupparsi. Il paziente sta guadagnando peso corporeo in eccesso, la sua pressione sanguigna aumenta, il diabete può verificarsi, c'è un sovrappeso di peli sul corpo, debolezza delle ossa, la loro tendenza alla rottura, decalcificazione. Se l'ormone della crescita viene prodotto eccessivamente, le mani e i piedi della persona diventano notevolmente più lunghi, c'è una violazione del cuore e la pressione aumenta. Con l'aumento della produzione di ormone stimolante la tiroide, si verifica l'ipertiroidismo.

motivi

Ad oggi, è impossibile identificare la causa esatta per la quale esiste l'adenoma pituitario. Forse dipende dall'impatto dell'organismo materno sul feto nella fase dello sviluppo intrauterino (fattori avversi, fumo, uso di droghe o alcol). C'è un alto rischio di sviluppare adenoma ipofisario dopo lesioni cerebrali (specialmente nella parte posteriore della testa). La rinascita del tessuto ipofisario può essere innescata dal corso di processi infettivi che alla fine portano alla formazione di adenomi.

Recenti studi medici hanno identificato un uso a lungo termine di contraccettivi orali come uno dei fattori che predispongono allo sviluppo di adenoma.

diagnostica

Sulla base delle lamentele del paziente, saranno esaminati un neurochirurgo e un endocrinologo. Per stabilire una diagnosi accurata, vengono eseguiti numerosi studi: radiografia del cranio, tomografia computerizzata e risonanza magnetica, analisi del sangue per i livelli ormonali.

trattamento

Per quanto riguarda il trattamento dell'adenoma, vale la pena capire che è necessario influenzare simultaneamente il problema principale - l'adenoma e l'effetto sugli effetti collaterali dell'adenoma, l'eliminazione dei sintomi negativi. L'approccio farmacologico si basa sull'uso di preparati analoghi della somatotropina, bloccanti dei recettori della somatotropina e agonisti della dopamina

Oggi ci sono diverse opzioni per il trattamento chirurgico dell'adenoma - intervento neurochirurgico e l'uso di tecniche di radiazione.

La neurochirurgia viene effettuata da un diverso accesso al campo chirurgico. Con un accesso inferiore, è possibile penetrare la ghiandola pituitaria attraverso il naso. Con l'accesso superiore, è necessaria una craniotomia - accesso attraverso il cranio. Qualche decennio fa, tali operazioni venivano eseguite solo dall'accesso superiore, negli ultimi quindici anni, l'accesso preferenziale è l'accesso inferiore. L'intervento chirurgico viene effettuato attraverso le narici, così come uno dei seni paranasali. Per eseguire le manipolazioni, viene utilizzato un microscopio con una potente fonte di luce, che consente di vedere bene tutte le sfumature quando ingrandite fino a venti volte. Il chirurgo usa anche strumenti speciali che possono penetrare nella ghiandola pituitaria. Al fine di determinare la posizione esatta del tumore, il paziente è sotto il controllo di attrezzature speciali.

Prima dell'operazione, un elettrocardiogramma, una radiografia del torace, una risonanza magnetica della testa, un esame del sangue e un monitoraggio del livello ormonale vengono eseguiti per il paziente.

L'operazione inizia con l'introduzione dell'anestesia generale. Il paziente non sente nulla durante l'intervento, i suoi muscoli sono rilassati. L'anestetico è il più delle volte somministrato per via endovenosa, l'effetto del farmaco inizia dopo un paio di minuti. Durante l'operazione, il paziente è intubazione tracheale per ventilazione artificiale dei polmoni, viene inserita una sonda per il drenaggio gastrico e un catetere viene inserito nell'uretra.

Di solito l'operazione richiede fino a due ore. Al termine della procedura, il paziente viene rimosso dallo stato di anestesia e trasferito in terapia intensiva. Circa 24 ore dopo, al paziente viene rimosso un tamponamento nasale, che viene eseguito per preservare la forma del naso, il catetere del canale urinario viene rimosso un po 'più tardi, le condizioni del paziente vengono monitorate per almeno tre giorni e trasferite al reparto generale con dinamica positiva. Entro la fine del primo giorno, il paziente può ricevere l'acqua a piccoli sorsi, il giorno dopo ci si può alzare, camminare un po '. In caso di sensazioni negative (mal di testa, vertigini, nausea, vomito) dopo l'intervento, è necessario informare il medico che prescriverà i farmaci. Di solito, il periodo di recupero per una tale operazione è breve e i pazienti non sperimentano complicazioni.

complicazioni

Complicazioni possono verificarsi durante l'intervento chirurgico. Di solito non costituiscono più del 5% tra tutte le operazioni. Allo stesso tempo, il quattro per cento è dovuto a complicazioni lievi, che vengono eliminate durante il periodo di recupero, ma gravi complicazioni si verificano in circa l'uno per cento dei casi. Gravi complicazioni comprendono emorragia, infezione, danni ai vasi sanguigni e ai tessuti, disturbi del linguaggio, memoria, attenzione.

Non sai come scegliere una clinica o un medico a prezzi ragionevoli? Centro di registrazione unificato per telefono +7 (499) 519-32-84.

Tipi e sintomi di adenoma pituitario del cervello

L'adenoma ipofisario del cervello non è una formazione maligna che si forma dai tessuti della ghiandola pituitaria anteriore. L'adenoma in crescita porta spesso a conseguenze gravi irreversibili se il trattamento non viene avviato in tempo.

La ghiandola pituitaria stessa è una ghiandola endocrina costituita da due sezioni, tuttavia, gli adenomi ipofisari cerebrali si formano nella sezione anteriore producendo un ormone stimolante la tiroide che attiva il funzionamento della tiroide, gli ormoni testicolari maschili, la prolattina, FSH, LH, sono responsabili della riproduzione delle donne e della produzione di latte materno, somatotropina, che è un regolatore di crescita di tutti gli organi.

Secondo le statistiche mediche, i tumori dell'ipofisi sono diagnosticati in 15 pazienti su cento con patologie del cervello, il più delle volte tra i 35 ei 55 anni.

Classificazione generale

I tipi di adenoma pituitario si distinguono per diversi parametri:

  1. In taglia Il microadenoma ipofisario ha dimensioni fino a 10 mm. Macroadenoma - più di 10 mm. Il tumore gigante si espande, superando i 100 mm.
  2. Secondo il luogo di formazione: come si trova l'adenoma rispetto alla sella turca (osso sfenoide vicino alla base del cranio).
  3. Da stato ormonale - tumori attivi (trovati nel 60% dei casi) e passivi (40%).
  4. Sotto forma di ormoni prodotti.
  5. Forme miste (15%).

Che cosa causa la malattia

I meccanismi della comparsa e della crescita di adenoma non sono completamente compresi. Si ritiene che provocare l'insorgenza di adenomi benigni possa:

  • meningite, emorragia cerebrale;
  • ferite, lividi, commozioni cerebrali;
  • encefalite, patologie della tiroide di diversa natura;
  • droghe, tipi pericolosi di radiazioni, veleni che hanno un effetto distruttivo sul feto;
  • poliomielite, tubercolosi;
  • infantilismo testicolare e disfunzione ovarica nelle donne;
  • sconfitta delle gonadi da parte di tipi pericolosi di radiazioni;
  • sifilide, malattie autoimmuni, brucellosi;
  • predisposizione genetica;
  • uso incontrollato di pillole anticoncezionali.

Tipi e sintomi

I segni caratteristici dell'adenoma pituitario differiscono a seconda del tipo di adenoma, della sua attività, dell'ormone che produce e delle dimensioni e del tasso di crescita.

microadenoma

Se il microadenoma ipofisario è ormonalmente attivo, i sintomi si manifestano nei disturbi endocrini e neurologici. La forma passiva del microadenoma ipofisario (12%) è esistita nel cervello da anni senza comprometterne le funzioni.

prolaktinoma

È considerato il più comune tumore pituitario (37-40%). Di solito il suo valore non è eccezionale - entro 2 - 3 mm. Segni di una simile ghiandola pituitaria nelle donne:

  • violazione del ritmo del sanguinamento mestruale fisiologico, compresa l'amenorrea (cessazione delle mestruazioni);
  • problemi con il parto a causa di anovulazione (interruzione della maturazione dell'uovo nel follicolo);
  • lo sviluppo della galattorrea è il rilascio di colostro dal seno, non associato all'allattamento al seno.

Nei pazienti di sesso maschile, il prolattinoma causa:

  • diminuzione in erezione, potenza;
  • alterata produzione di spermatozoi e attività spermatica;
  • infertilità, crescita delle ghiandole mammarie secondo il tipo femminile.

Ormone della crescita

Tra i pazienti adulti, il 25% dei pazienti con adenoma ipofisario incontra somatotropina. Il pericolo di questa forma sta nella sua tendenza alla produzione attiva dell'ormone della crescita - l'ormone della crescita, un aumento del quale è considerato come uno degli indicatori diagnostici dell'adenoma.

Tutti i sintomi di questo tipo di adenoma pituitario sono associati ad un aumento del livello di questo ormone:

  • lo sviluppo dell'acromegalia (un aumento anormale in alcune parti del corpo, tra cui lingua, naso, orecchie, mani e piedi);
  • violazione degli organi interni con un aumento anormale delle loro dimensioni.

Oltre all'acromegalia, il somatotropinom causa alcuni sintomi nelle donne:

  • crescita anormale di peli sul viso;
  • disturbi della funzione mestruale e riproduttiva.

L'adenoma ipofisario nei bambini in questa forma provoca lo sviluppo di una patologia speciale - gigantismo - anomalie della crescita, che si traduce in un aumento anormale del peso, crescita di ossa, tessuti, cartilagine.

È necessaria un'osservazione attiva dello sviluppo degli adolescenti nella fase della pubertà, in modo che, con notevoli deviazioni di peso e altezza rispetto alla norma di età, possano immediatamente iniziare un esame e prevenire gravi conseguenze.

kortikotropinomy

La corticotropina o l'adenoma ipofisario basofilo viene diagnosticata nell'8-10% dei pazienti, e spesso nelle giovani donne e nelle ragazze più giovani. L'adenoma produce attivamente glucocorticoidi surrenali, provocando lo sviluppo della sindrome di Itsenko-Cushing.

Le sue manifestazioni caratteristiche sono disordini metabolici e endocrini, tra cui:

  • aumento persistente della pressione sanguigna;
  • cambiamenti sulla pelle, che sono caratterizzati dalla comparsa di smagliature (smagliature) di colore rosa scuro e viola sul seno, sullo stomaco, sulle cosce;
  • aumento della pigmentazione cutanea della pelle sulle ginocchia, sui gomiti, sulle ascelle;
  • secchezza evidente della pelle, ispessimento pronunciato, ispessimento della pelle sui gomiti, desquamazione del viso, comparsa di una rete vascolare sulle guance;
  • lo sviluppo di un tipo speciale di obesità, che è caratterizzato dalla deposizione di grasso nella parte superiore del corpo con la simultanea perdita di peso delle gambe dovuta all'atrofia dei muscoli e del tessuto adiposo;
  • arrotondare una persona che acquisisce una forma a "luna";
  • disturbi dei cicli mestruali, soprattutto nelle adolescenti;
  • irsutismo (crescita dei peli sul labbro superiore, sul collo, lungo il contorno delle guance vicino ai padiglioni auricolari);
  • ipotrofia dell'utero (piccole dimensioni), ipertrofia (aumento) del clitoride;
  • diminuzione della potenza maschile, ridotta produzione di spermatozoi;
  • osteoporosi nella regione toracica, lombare, ossa pelviche, cranio, a causa di una persistente concentrazione di glucocorticoidi nel sangue, distruggendo le proteine ​​ossee.

Con lo sviluppo attivo della malattia di Itsenko-Cushing, anche con piccolo adenoma ipofisario, viene rimosso. Nella maggior parte dei pazienti (fino all'80%), la prognosi è abbastanza favorevole.

gonadotropinoma

L'anomalia è molto rara, ma si manifesta in gravi conseguenze per le donne, tra cui l'ovulazione compromessa e la funzione mestruale, l'atrofia (riduzione) dei genitali. La probabilità di concepimento diminuisce drasticamente.

Tireotropinoma

Un tale adenoma cerebrale viene rilevato nel 2-3% dei pazienti con un tumore pituitario, i cui sintomi si manifestano in modo diverso, il che è dovuto alla sua natura.

Per l'adenoma primario è caratterizzato dallo sviluppo di ipertiroidismo, che si esprime:

  • palpitazioni cardiache (tachicardie);
  • nell'aumentare la pressione sanguigna;
  • in una maggiore sudorazione;
  • in aumento dell'appetito, disturbi del sonno, nevrosi, irritabilità;
  • nello sviluppo della buglegia, nel tremore (tremito) delle dita, delle mani, dei grandi muscoli del corpo;
  • in dolorosa perdita di peso.

La struttura secondaria risultante dal lento funzionamento della ghiandola tiroide dà i sintomi dell'ipotiroidismo:

  • aumento di peso;
  • impulso lento (bradicardia);
  • letargia, linguaggio inibito, tendenza alla depressione;
  • stitichezza, gonfiore degli occhi, viso, pelle secca e pallida;
  • riducendo la quantità di ormoni sessuali, portando ad una diminuzione della probabilità di concepimento, desiderio sessuale, impotenza.

cistica

L'adenoma cistico della ghiandola pituitaria si forma sotto forma di capsula addominale con un liquido in qualsiasi parte della ghiandola. Con la crescita porta alle seguenti deviazioni:

  • mal di testa, aumento del sangue e pressione intracranica;
  • disturbi visivi e uditivi;
  • disturbi mestruali, disfunzione erettile maschile;
  • diminuzione della sensibilità della pelle, crampi;
  • convulsioni epilettiche, disturbi mentali.

Non importa quale tipo di adenoma ipofisario e le ragioni che hanno portato alla sua comparsa nella testa. Quando cresce, l'adenoma stringe i gangli adiacenti e le conseguenze sono espresse nei sintomi dei disturbi neurologici:

  • intensi mal di testa che non sono accompagnati da nausea e non si placano quando si usano analgesici;
  • focolai di irritabilità inadeguata;
  • pianto, letargia, depressione;
  • cambiamenti di personalità;
  • intorpidimento della pelle degli arti, paralisi temporanea;
  • periodi di crampi;
  • disturbi visivi, tra cui raddoppio, nebbia negli occhi, deterioramento della funzione visiva e restrizione dei campi visivi, strabismo.

Con l'ulteriore proliferazione di adenoma cistico, è possibile la completa distruzione delle fibre del nervo ottico, portando alla cecità.

Uno dei segni specifici causati dalla germinazione di un tumore pituitario endolaterosolare all'interno della sella turca è una costante congestione nasale senza altri sintomi di ARD.

Pertanto, le priorità per la paura dello sviluppo di un tale adenoma progressivo, è l'analisi dei sintomi e del trattamento identificati.

diagnostica

Se appare una sospetta comparsa di adenoma, vengono esaminati da un ginecologo, un neurologo, un endocrinologo, un oculista e un neurochirurgo.

La diagnosi di adenoma ipofisario comporta l'uso di:

  • risonanza magnetica, tomografia computerizzata del cervello;
  • radiografia del cranio;
  • esame oftalmologico;
  • analisi immunocitochimica dei tessuti.

Affinché il trattamento dell'adenoma ipofisario sia efficace, vengono condotti studi ormonali per determinare il contenuto di sangue venoso (i parametri normali sono indicati tra parentesi):

  • prolattina (contenuto normale di 15 e 20 ng / ml, rispettivamente, negli uomini e nelle donne);
  • somatotropina (valori normali in unità di mIU / l per bambini 2-20, 0-4 per gli uomini e 0-18 per le donne);
  • ormone adrenocorticotropo (indicatore mattutino in unità di pmol / l - 22, sera - 6);
  • ormone stimolante la tiroide o a breve TSH in mIU / ml (dovrebbe essere 0.4 - 4);
  • ormoni prodotti dalla ghiandola tiroidea in pmol / l (l'intervallo di valori T3 è 2,63 - 5,7, per T4 la norma è 9 - 19,1);
  • Ormoni LH e FSH:
    • per il primo, la norma in unità di "IU / l" al 7 ° - 9 ° giorno del ciclo femminile è 2-14, a metà del ciclo sul 12-14 giorno 24-150, sul 22-24 giorno entro 2-17, gli indicatori per gli uomini sono nel range 0,5 - 10 IU / L;
    • per il secondo ormone, il 7 ° - 9 ° giorno, la norma sarà 3,5 - 13, il 12 ° - 14 ° giorno varia tra 4,7 - 22, il 22 - 24 giorno del ciclo mensile è 1,7 - 7,7), per i pazienti - uomini non superiori a 1,5 - 12;
    • testosterone in nmol / l per pazienti di sesso maschile (12-33).
  • test con tiroliberina per la produzione di prolattina;
  • cambiamenti quotidiani nel sangue di cortisolo (la figura normale del mattino in unità di "nmol / l" dovrebbe essere nell'intervallo di 200 - 700, sera - nell'intervallo da 55 a 250);
  • analisi del contenuto di cortisolo in una porzione di urina in 24 ore (una quantità normale di 138 - 524 nmol), così come la sua concentrazione nelle urine e nel sangue dopo che i pazienti assumono varie dosi di glucocorticosteroide desametasone;
  • test per la quantità di elettroliti nel sangue (P, Ka, Na, Ca).

Come curare l'adenoma ipofisario

Il trattamento viene prescritto tenendo conto di tutti i sintomi clinici, la progressione e l'attività secretoria dell'adenoma ipofisario.

Nella diagnosi di somatotropinomi, corticotropinomi, gonadotropinomi e macroadenomi nella maggior parte dei pazienti, la rimozione chirurgica viene effettuata in congiunzione con la radioterapia. Ma se il somatotropinoma non dà sintomi pronunciati, la sua crescita è soppressa, senza ricorrere alla chirurgia.

Quando viene rilevato un prolattinoma, che in uno studio di laboratorio sul sangue mostra un livello di prolattina superiore a 500 ng / ml, inizialmente cercano di sopprimere la sua attività con l'aiuto di farmaci e, solo in assenza di un effetto terapeutico, viene eseguita un'operazione indipendentemente dal livello degli ormoni.

Terapia farmacologica

Quando si analizzano i risultati della ricerca, lo specialista in attesa ottiene un'idea precisa di quanto sia pericoloso l'adenoma e quali agenti farmacologici dovrebbero essere scelti.

  • agonisti del recettore della dopamina Parlodel, Cabergoline (un analogo di Dostinex), Norplorac, Bromocriptine;
  • bloccanti della serotonina Dolasetron, Tropisetron;
  • inibitori di ormoni prodotti dalla ghiandola pituitaria - Somatostatina, Lankreotide, Okreotid;
  • inibitori della secrezione di cortisolo Cytadren, Mitotane, Ketoconazolo.

Se l'adenoma pituitario risponde alla terapia farmacologica, la prognosi basata sui dati statistici è la seguente:

  • lo sfondo ormonale si normalizza nel 30-32% dei pazienti;
  • la riduzione di un tumore o l'arresto della sua crescita sono raggiunti in quasi il 55 - il 57%;
  • nel caso dei corticotropinomi, la remissione è osservata in quasi 80 pazienti su 100.

Trattamento chirurgico

Come trattare un adenoma pituitario, se i farmaci non aiutano. In questo caso, ricorrono a una soluzione chirurgica al problema, applicando:

  1. Asportazione transfenoidale (endoscopica) dell'adenoma pituitario eseguita con anestesia generale e penetrazione nell'area del tumore attraverso i passaggi nasali. L'operazione viene eseguita se viene rilevata una crescita che non si estende oltre i contorni della sella turca di oltre 20 mm, oppure che vengono rilevati micro- e macroadenomi che non schiacciano i tessuti adiacenti.
  2. Rimozione transcranica con craniotomia. Viene eseguito se il tumore diventa più di 100 mm di diametro, interessando le sezioni adiacenti.

Dopo 4 - 7 giorni il paziente è dimesso a casa. Inoltre, l'adenoma pituitario dopo l'intervento chirurgico viene curato nel 95% dei pazienti.

Sintomi, trattamento e prognosi dell'adenoma pituitario del cervello

Una delle principali ghiandole endocrine nel nostro corpo è la ghiandola pituitaria. È responsabile del lavoro delle ghiandole surrenali e della ghiandola tiroidea e contribuisce al corretto funzionamento del sistema riproduttivo. La ghiandola pituitaria si trova vicino alla base del cervello e gli ormoni secreti contribuiscono al normale funzionamento di quasi tutti gli organi umani. Una delle malattie comuni di questa ghiandola è l'adenoma pituitario del cervello (codice ICD -10-D35-2). Che cos'è una malattia, come viene diagnosticata ed è curabile?

Cos'è un adenoma pituitario?

L'adenoma ipofisario è un tumore benigno che può verificarsi nelle cellule dell'adenoipofisi. La malattia è di circa il 10-15% di tutti i tumori diagnosticati nel cervello. Il più spesso è rilevato in donne che in uomini. L'età media dei pazienti affetti da questo problema è di 30-40 anni. Anche se in casi estremamente rari, l'adenoma pituitario del cervello può verificarsi anche in un bambino.

In base alle dimensioni del tumore, sono isolati un micro (diametro inferiore a 1 cm), macro (diametro da 1 a 10 cm) e un gigante (diametro superiore a 10 cm). Di conseguenza, maggiore è la sua dimensione, più negative sono le conseguenze per l'organismo. Quando i processi patologici si verificano nella ghiandola pituitaria, la produzione di ormoni viene interrotta, il che porta alla comparsa dei sintomi clinici della malattia. A volte la ghiandola pituitaria continua a produrre ormoni nella stessa quantità, e l'adenoma si manifesta solo con sintomi neurologici.

Secondo la struttura dell'adenoma pituitario è diviso in:

  1. Chromophobic - un tumore che non è in grado di produrre ormoni.
  2. Un tumore che continua a produrre ormoni nella stessa quantità.
  3. Il carcinoma è un tumore maligno nella ghiandola pituitaria. Al fine di distinguerlo da un tumore benigno, il paziente è sottoposto a risonanza magnetica con un agente di contrasto.

In questo video dello show televisivo "Live Healthy!" Con Elena Malysheva, imparerai a conoscere la malattia in modo più dettagliato:

Motivo dell'apparenza

Ad oggi, i medici non sono stati in grado di stabilire la causa esatta, che contribuisce alla comparsa di un adenoma ipofisario del cervello. Presumibilmente, i seguenti fattori influenzano il suo aspetto:

  • Varie ferite alla testa.
  • Le malattie del sistema nervoso centrale sono infettive o infiammatorie.
  • Patologia del sistema endocrino.
  • Predisposizione genetica.
  • Accettazione di contraccettivi orali da parte di una donna per un lungo periodo di tempo.
  • Effetti negativi sul feto, che possono avere radiazioni ionizzanti o varie tossine.

Tutti questi fattori possono aumentare significativamente il rischio di sviluppare la malattia, anche se è stata diagnosticata in donne e uomini che non sono stati esposti a loro.

Manifestazioni della malattia

I segni principali che sono caratteristici dell'adenoma pituitario sono convenzionalmente divisi in 2 gruppi:

  1. Sintomi di natura neurologica. Sono un segno di crescita del tumore e la sua pressione sulle aree del cervello situate intorno.
  2. Segni associati alle ghiandole endocrine, che interferiscono con il loro lavoro a causa dell'azione degli ormoni prodotti dal tumore su di essi.

Nel caso in cui l'adenoma ipofisario consista di cellule cromofobiche, la produzione di ormoni si ferma. In questo caso, tutti i sintomi della malattia saranno di natura esclusivamente neurologica. Lo stadio iniziale dell'adenoma non si manifesta. A causa del fatto che i sintomi in questa fase sono assenti, è quasi impossibile diagnosticare e iniziare il trattamento. Di regola, in questa fase, l'adenoma pituitario viene diagnosticato per caso, quando si verificano tali disturbi:

  • Visione offuscata La ghiandola pituitaria si trova vicino ai nervi ottico e oculomotore. Pertanto, durante la crescita, l'adenoma può influenzare queste strutture, che porterà ai seguenti sintomi: visione ridotta, fino alla completa cecità, deviazione delle mele visive, perdita del campo visivo, strabismo, sensazione di doppia visione.
  • Congestione nasale Questo accade quando l'adenoma pituitario germina nei seni. In questo caso, dai passaggi nasali, è possibile lo scarico di CSF, che può essere facilmente confuso con l'inizio di un naso che cola.
  • Mal di testa di natura inspiegabile, che non è praticamente suscettibile di terapia. A differenza della maggiore pressione intracranica, il paziente non ha nausea e vomito.

È il mal di testa e la disabilità visiva che può causare il sospetto della presenza di una neoplasia nel cervello.

Disturbi endocrini

A seconda delle sostanze che il tumore produce, i suoi sintomi dipendono:

  1. Ormone della crescita - aumenta la quantità di ormone della crescita. Se una tale patologia è sorto in un bambino, allora si sviluppa il gigantismo, in cui si verifica una crescita significativa di tutte le ossa. Nelle donne e negli uomini, la crescita dello scheletro di cui è già stata completata, inizia la crescita delle singole ossa dello scheletro (piedi, mani, ecc.) O di parti separate del corpo (naso, lingua, ecc.). Questa condizione è chiamata acromegalia.
  2. Thyrotropinom porta alla rottura della ghiandola tiroidea. Sintomi di questa malattia con un eccesso di ormone: pressione alta, esoftalmo, aumento della sudorazione, disturbi del ritmo cardiaco. Se l'ormone non viene prodotto a sufficienza, negli uomini e nelle donne c'è uno stato depresso e depresso, gonfiore del viso e degli arti e aumento della secchezza della pelle.
  1. La gonadotropina porta alla distruzione dei genitali. Nelle donne, c'è una violazione del ciclo mestruale, c'è difficoltà con l'inizio della gravidanza.
  2. La corticotropina è caratterizzata da un aumento del tessuto adiposo nel viso e nella parte superiore del corpo (spalle, collo). Indipendentemente da chi ha diagnosticato la malattia (donne o uomini), il paziente ha notato pelle secca, aumento della pigmentazione e disfunzione sessuale.
  3. Il prolattinoma si manifesta in disordini nella produzione dell'ormone prolattina, che è responsabile del ciclo mestruale e dell'inizio della gravidanza, aumenta le ghiandole mammarie e il rilascio di colostro.

Un tumore ingrossato mette sotto pressione anche la stessa ghiandola pituitaria, con la conseguenza che produce una quantità insufficiente di ormoni, il che porta alla comparsa dei seguenti sintomi della malattia:

  • Ipotensione.
  • Sensazione di depressione
  • Infertilità e vari disturbi della funzione sessuale nelle donne e negli uomini.
  • Fatica.
  • Ritardo di crescita nei bambini.

Tumore in donne in gravidanza

La presenza di adenoma spesso colpisce il lavoro delle ghiandole sessuali. Di conseguenza, il ciclo mestruale è sempre disturbato e sorgono problemi con l'inizio della gravidanza a causa della mancanza della prolattina. Ma, se è comunque arrivato, allora nella maggior parte dei casi, le previsioni e le conseguenze sono sfavorevoli. Questa malattia spesso porta a un aborto spontaneo all'inizio della gravidanza.

Oltre al fatto che la gestazione è minacciata, le manifestazioni di adenoma sono aggravate in un paziente. Anche se una donna potesse non essere a conoscenza della presenza di un tumore prima della gravidanza, ora compaiono i sintomi caratteristici di lei. Questo perché gli ormoni della gravidanza portano ad un aumento della ghiandola pituitaria, quindi il tumore inizia a svilupparsi rapidamente e causa sintomi neurologici. Nelle fasi successive della gravidanza, la ghiandola pituitaria è naturalmente ridotta e le manifestazioni della malattia sono ridotte. Tuttavia, il trattamento è ancora necessario, perché il tumore non può scomparire da solo.

Diagnosi della malattia

Oltre ad analizzare i sintomi clinici della malattia, gli esami di laboratorio e strumentali aiutano a diagnosticare il tumore. Questi includono:

  1. Analisi del livello di ormoni nel sangue del paziente. L'adenoma ipofisario è sempre associato a disturbi della produzione ormonale, il cui numero aumenta o diminuisce drasticamente.
  2. Radiografia della testa. Questo studio offre l'opportunità di determinare la posizione dell'istruzione.

Lezione cognitiva sulla diagnosi e il trattamento della malattia racconta un neurochirurgo, MD, Wozniak Alexander Mikhailovich:

  1. Esame oftalmologico, che spesso permette di suggerire la presenza di una neoplasia in una fase iniziale e, se necessario, di iniziare il trattamento.
  2. La risonanza magnetica consente di rilevare visivamente un tumore, anche se le sue dimensioni sono estremamente ridotte. Lo studio aiuta anche a identificare il luogo e il volume dell'istruzione. Questo metodo è considerato il più sicuro e preciso, dal momento che non esercita un carico di radiazioni sul corpo. Pertanto, è consentito eseguire bambini e donne durante la gravidanza. Controindicazioni a questo metodo diagnostico: presenza di protesi metalliche o claustrofobia.

Trattamento del tumore

L'operazione è considerata un metodo di trattamento radicale. A seconda di quale sia la dimensione dell'adenoma, il medico sceglierà il metodo di attuazione. La rimozione del tumore è possibile trepizzando il cranio o attraverso i passaggi nasali usando un endoscopio. L'endoscopia viene utilizzata solo in presenza di microadenomi o di quelle formazioni che si trovano all'interno della sella turca. La rimozione di formazioni giganti è possibile solo attraverso un'operazione aperta, ma viene raramente utilizzata a causa della presenza di molte possibili complicazioni e conseguenze negative. La questione del metodo di rimozione dell'adenoma durante l'intervento chirurgico è presa sulla base dei risultati di una risonanza magnetica del cervello.

La terapia conservativa consiste nel prescrivere medicinali per il paziente che aiutano a ridurre la secrezione di ormoni. Questo trattamento è usato nel caso in cui qualsiasi intervento chirurgico è impossibile. Oltre all'utilizzo di medicinali, tale trattamento deve escludere qualsiasi fattore che abbia un effetto negativo sulla ghiandola pituitaria e possa aggravare il decorso della malattia. Tali azioni includono l'assunzione di contraccettivi orali o l'allattamento al seno, poiché influenzano la produzione della prolattina ormonale.

Se il trattamento conservativo non porta il risultato desiderato e la chirurgia non è possibile, allora i medici prescrivono a un paziente un corso di radioterapia. Una delle sue varianti è l'uso del cyber-coltello, che ha un effetto direzionale sul tumore. Le tecniche di irradiazione sono eccellenti per l'adenoma di piccole dimensioni. In questo caso, le previsioni sono più spesso positive.

Il neurochirurgo Andrei Aleksandrovich racconta le caratteristiche del trattamento, la chirurgia se necessario:

Uso di rimedi popolari

Nei casi in cui la situazione con il tumore non è critica, è consentito l'uso di rimedi popolari per il trattamento della malattia. Particolarmente rilevante è il loro uso per le donne durante la gravidanza, anche se gli uomini ricorrono spesso all'utilizzo di rimedi popolari per il trattamento di tumori.

Alta efficacia nel trattamento ha mostrato la tintura di Ivan-tea. Puoi comprare questa pianta in farmacia. Per la preparazione dei farmaci utilizzare fiori, radici, foglie e steli della pianta. Gli uomini una tale tintura aiuteranno ad affrontare l'adenoma prostatico e, per i bambini, allevia l'infiammazione durante la dentizione dei denti da latte. Per preparare la tintura, le varie parti triturate della pianta vengono versate con alcool e insistono per 2 settimane in un luogo buio. Dopo questo, la tintura viene filtrata e presa mescolando 10 gocce con pochi cucchiai d'acqua. Per il trattamento dei bambini, il tè di salice viene preparato con acqua bollente e dato in un cucchiaio prima dei pasti.

Altri rimedi popolari che aiutano nel trattamento dei tumori benigni includono l'olio di semi di lino. È ugualmente utile sia per i bambini che per le donne e gli uomini adulti. Per il trattamento di 60 g di olio è necessario bere ogni mattina a stomaco vuoto.

Prognosi della malattia

Un tumore può portare a conseguenze come la riduzione della vista, in alcuni casi, fino a quando non è completamente perso, e l'emorragia nella ghiandola pituitaria. Ma nella maggior parte dei casi, con un trattamento tempestivo, la prognosi è favorevole. Se il tumore è stato rilevato nelle fasi successive, allora le sue dimensioni non consentiranno più la chirurgia endoscopica. L'unica opzione in questo caso diventa un'operazione aperta, che può avere conseguenze negative.

Adenoma ipofisario del cervello: chirurgia, sintomi, trattamento e conseguenze

L'adenoma ipofisario del cervello (AGGM) è un tumore del tessuto ghiandolare dell'appendice cerebrale. La ghiandola pituitaria è una ghiandola endocrina significativa nel corpo umano, che si trova nella parte inferiore del cervello nella fossa pituitaria della sella turca. Questo piccolo organo del sistema endocrino, in un adulto di soli 0,7 g, è responsabile della propria produzione ormonale e del controllo della sintesi della tiroide e degli ormoni paratiroidei, organi urinari. La ghiandola pituitaria è coinvolta nella regolazione del metabolismo idrico, è responsabile della crescita e del peso di una persona, lo sviluppo e il funzionamento degli organi interni, l'inizio del travaglio e dell'allattamento, la formazione del sistema riproduttivo, ecc. Non è per niente che i medici chiamano questo "virtuoso direttore", gestendo il suono di una grande orchestra, dove l'orchestra è il nostro intero organismo.

Immagine schematica della posizione del tumore.

Ma, sfortunatamente, l'organo unico, senza il quale un equilibrio funzionale ben coordinato nel corpo è impossibile, non è protetto dalle patologie. A causa dello squilibrio funzionale della ghiandola pituitaria, l'armonia del sistema biologico viene distorta e una cascata di problemi di salute sulla base di disturbi ormonali e / o neurogenici ricade sulla persona. Una delle malattie gravi è l'adenoma, in cui l'epitelio ghiandolare della ghiandola pituitaria del cervello cresce in modo anomalo, il che può causare l'invalidità del paziente.

Gli adenomi possono essere attivi (AAG) e inattivi (NAH). Nel primo caso, gli ormoni soffrono di una sovrabbondanza di ormoni ipofisari secreti. Nel secondo, una serie di tumori irrita, spreme i tessuti localizzati in modo più preciso, il nervo ottico è più spesso colpito. Vale la pena notare che le proporzioni notevolmente aumentate e il focus patologico attivo influenzano negativamente anche i tessuti intracranici nelle vicinanze. Sulle altre caratteristiche della patologia, comprese le specifiche del trattamento, suggeriamo di apprendere dall'articolo.

Epidemiologia: cause, incidenza

Il fattore che stimola lo sviluppo dei tumori ipofisari non è stato ancora identificato, e quindi rimane il soggetto principale della ricerca. Gli esperti sulle cause probabili sono espresse solo nella versione:

  • trauma cranico;
  • neuroinfection del cervello;
  • dipendenze;
  • gravidanza 3 o più volte;
  • ereditarietà;
  • assunzione di farmaci ormonali (ad esempio, contraccettivi);
  • stress cronico;
  • ipertensione arteriosa, ecc.

Una nuova crescita non è così rara, nella struttura generale dei tumori cerebrali rappresenta il 12,3% -20% dei casi. In termini di frequenza di insorgenza, si posiziona al 3 ° posto tra neoplasie neuroectodermiche, seconda solo a tumori gliali e meningiomi. La malattia è generalmente benigna. Tuttavia, nelle statistiche mediche ci sono dati su casi isolati di trasformazione maligna dell'adenoma con formazione di focolai secondari (metastasi) nel cervello.

Il processo patologico è più spesso diagnosticato nelle donne (circa 2 volte di più) rispetto agli uomini. Successivamente, presentiamo i dati sulla distribuzione delle età al tasso del 100% dei pazienti con una diagnosi clinicamente confermata. Il picco epidemiologico si verifica all'età di 35-40 anni (fino al 40%), in 30-35 anni la malattia è determinata nel 25% dei pazienti, in 40-50 anni - nel 25%, 18-35 e oltre 50 anni - 5% ciascuno categoria di età.

Secondo le statistiche, circa il 40% dei pazienti ha un tumore inattivo, che non secerne sostanze ormonali in eccesso e non influenza l'equilibrio endocrino. Circa il 60% dei pazienti determina una formazione attiva, caratterizzata dall'ipersecrezione di ormoni. Circa il 30% delle persone diventa disabile a causa delle conseguenze dell'adenoma ipofisario aggressivo.

Classificazione degli adenomi ipofisari del cervello

La messa a fuoco dell'ipofisi si forma nel lobo anteriore della ghiandola (nella adenoipofisi), che costituisce la maggior parte dell'organo (70%). La malattia si sviluppa con una mutazione a singola cellula, di conseguenza, esce dalla sorveglianza immunitaria e cade fuori dal ritmo fisiologico. Successivamente, dividendo ripetutamente la cellula precursore, si forma una crescita anormale, costituita da un gruppo di cellule identiche (monoclonali). Questo è un adenoma, un tale meccanismo di sviluppo è il più frequente. Tuttavia, in rari casi, l'attenzione può inizialmente verificarsi da un clone di una cellula e dopo una ricaduta da un'altra.

Le formazioni patologiche si distinguono per attività, dimensioni, istologia, natura di distribuzione, tipo di ormoni secreti. Abbiamo già capito che tipo di attività sono gli adenomi: ormonalmente attivi e ortonalmente inattivi. La crescita del tessuto difettoso è caratterizzata dal parametro dell'aggressività: un tumore può essere non aggressivo (piccolo e non incline ad aumentare) e aggressivo quando raggiunge dimensioni elevate e ha un'invasione sulle strutture vicine (arterie, vene, rami nervosi, ecc.).

Grande adenoma dopo la rimozione.

L'entità dell'adenoma ipofisario GM sono dei seguenti tipi:

  • microadenomi (meno di 1 cm di diametro);
  • mesoadenomi (1-3 cm);
  • grande (3-6 cm);
  • adenomi giganti (più grandi di 6 cm).

La distribuzione AGGM è suddivisa in:

  • endosellar (all'interno della fossa ipofisaria);
  • endo-extrasillar (con i punti di riferimento della sella), che sono distribuiti:

► soprasellare - nella cavità del cranio;

► Laterosellar - nel seno cavernoso o sotto la dura madre;

► infrasellare - Cresce verso il seno sfenoidale / rinofaringe;

► antebellare - influenzano il labirinto etmoide e / o l'orbita;

► retrosellare - nella fossa cranica posteriore e / o sotto il pendio di Blumenbach.

Sulla base istologica di nomi adenomi assegnati:

  • cromofobico - neoplasie formate da cellule adenoipofisiche pallide, indefinitamente contornate da cromofobes (un tipo comune, rappresentato da NAH);
  • acidofili (eosinofili) - tumori creati da cellule alfa con un apparato sintetico ben sviluppato;
  • basofili (mucoidi) - formazioni neoplastiche che si sviluppano da adenociti basofili (beta cellule) (il tumore più raro).

Tra gli adenomi ormonalmente attivi si distinguono:

  • prolattinomi - secernono attivamente prolattina (il tipo più comune);
  • somatotropinomi: producono in eccesso l'ormone somatotropo;
    • corticotropinomi: stimolano la produzione di adrenocorticotropina;
    • gonadotropinomi - aumentano la sintesi della gonadotropina corionica umana;
    • tireotropinomia: dare un ampio rilascio di TSH o ormone stimolante la tiroide;
    • combinato (polimormonico) - secernono da 2 o più ormoni.

Manifestazioni cliniche del tumore

Molti dei sintomi dei pazienti, come sottolineano loro stessi, non vengono presi sul serio all'inizio. I disturbi sono spesso associati a un eccessivo lavoro banale o, ad esempio, allo stress. In effetti, le manifestazioni possono essere non specifiche e velate per molto tempo - 2-3 anni o più. Si noti che la natura e l'intensità dei sintomi dipendono dal grado di aggressività, tipo, posizione, volume e molte altre caratteristiche dell'adenoma. La clinica di una neoplasia consiste di 3 gruppi sintomatici.

  1. Segni neurologici:
  • mal di testa (la maggior parte dei pazienti lo sperimenta);
  • innervazione alterata dei muscoli oculari, che causa disturbi oculomotori;
  • dolore lungo i rami del nervo trigemino;
  • sintomi della sindrome ipotalomica (reazione IRR, instabilità mentale, problemi di memoria, amnesia di fissazione, insonnia, attività volitiva alterata, ecc.);
  • manifestazioni della sindrome occlusive-idrocefalica come risultato del blocco del deflusso del liquido cerebrospinale a livello dell'orifizio interventricolare (disturbi della coscienza, sonno, attacchi di mal di testa quando si muove la testa, ecc.).
  1. Sintomi oftalmici del tipo neurale:
  • discrepanza percettibile nell'acuità visiva di un occhio dall'altro;
  • perdita graduale della vista;
  • la scomparsa dei campi superiori della percezione in entrambi gli occhi;
  • perdita della visione delle aree nasali o temporali;
  • cambiamenti atrofici nel fondo (determinati da un oftalmologo).
  1. Manifestazioni endocrine dipendenti dalla produzione di ormoni:
  • iperprolattinemia - il rilascio di colostro dal seno, amenorrea, oligomenorrea, infertilità, malattia ovarica policistica, endometriosi, diminuzione della libido, crescita dei capelli, aborti spontanei, uomini con problemi di potenza, ginecomastia, bassa qualità di sperma per concepimento, ecc.;
  • ipersomatotropismo: aumento delle dimensioni degli arti distali, delle sopracciglia, del naso, della mandibola, degli zigomi o degli organi interni, raucedine e ruvidità della voce, distrofia muscolare, alterazioni trofiche delle articolazioni, mialgia, gigantismo, obesità, ecc.;
  • Sindrome di Itsenko-Cushing (ipercortisolismo) - obesità displastica, dermatosi, osteoporosi delle ossa, fratture della colonna vertebrale e delle costole, disfunzione degli organi riproduttivi, ipertensione, pielonefrite, strie, stati di immunodeficienza, encefalopatia;
  • sintomi di ipertiroidismo - irritabilità, sonno irrequieto, umore variabile e ansia, perdita di peso, tremore delle mani, iperidrosi, interruzioni del ritmo cardiaco, alto appetito, disturbi intestinali.

Circa il 50% delle persone con adenoma pituitario sviluppa diabete (secondario) sintomatico. Al 56% viene diagnosticata una perdita della funzione visiva. In un modo o nell'altro, quasi tutti sperimentano i sintomi tipici dell'iperplasia ipofisaria del cervello: cefalea (oltre l'80%), disturbi psicoemotivi, metabolici, cardiovascolari.

Metodi per diagnosticare la patologia

Gli esperti aderiscono a un singolo schema diagnostico per una persona con questa diagnosi, che prevede:

  • esame da parte di un neurologo, endocrinologo, oculista, medico ORL;
  • test di laboratorio - esami generali del sangue e delle urine, biochimica del sangue, esami del sangue per lo zucchero e concentrazioni ormonali (prolattina, IGF-1, corticotropina, TSH-T3-T4, idrocortisone, ormoni sessuali femminili / maschili);
  • esame del cuore sull'apparato ECG, ecografia degli organi interni;
  • esame ecografico dei vasi delle vene degli arti inferiori;
  • Radiografia delle ossa craniche (craniografia);
  • tomografia computerizzata del cervello, in alcuni casi vi è un'ulteriore necessità di risonanza magnetica.

Si noti che la specificità della raccolta e dello studio del materiale biologico per gli ormoni è che non traggono conclusioni dopo il primo esame. Per l'affidabilità del quadro ormonale è necessario osservare nella dinamica, cioè, sarà necessario donare il sangue per la ricerca a vari intervalli con determinati intervalli.

Principi di trattamento della malattia

Immediatamente fare una prenotazione, con questa diagnosi, il paziente ha bisogno di cure mediche altamente qualificate e un monitoraggio costante. Pertanto, non c'è bisogno di fare affidamento sul caso, considerando che il tumore si risolverà e tutto passerà. L'auto-fuoco non può essere! In assenza di una terapia adeguata, il pericolo di diventare una persona disabile con una funzionalità irreversibile è troppo grande, e si verificano anche morti per le conseguenze.

A seconda della gravità del quadro clinico, si raccomanda ai pazienti di risolvere il problema con la chirurgia o con metodi conservativi. Le procedure di trattamento di base includono:

  • neurochirurgia - rimozione di adenoma mediante accesso transnasale (attraverso il naso) sotto controllo endoscopico o mediante metodo transcranico (viene eseguita la trapanazione standard del cranio nella parte frontale) sotto il controllo di un fluoroscopio e di un microscopio;

Il 90% dei pazienti opera su transnasale, il 10% ha bisogno di ectomia transcranica. Quest'ultima tattica viene utilizzata per tumori massicci (più di 3 cm), crescita asimmetrica del tessuto appena formato, focolaio del focolaio oltre la sella, tumori con nodi secondari.

  • trattamento farmacologico - l'uso di farmaci da un certo numero di agonisti dei recettori della dopamina, agenti contenenti peptidi, farmaci mirati per la correzione degli ormoni;
  • radioterapia (radioterapia) - terapia protonica, gamma-terapia a distanza con il sistema Gamma Knife;
  • trattamento combinato - il corso del programma combina diverse di queste tattiche terapeutiche.

Non usare l'operazione e raccomandare il monitoraggio della persona con diagnosi di adenoma ipofisario, il medico può, in assenza di disturbi neurologici e oftalmologici focali con comportamento ormonale inattivo del tumore. Questo paziente è gestito da un neurochirurgo in stretta collaborazione con un endocrinologo e un oculista. Il reparto viene esaminato sistematicamente (1-2 volte l'anno), indirizzando a RM / TC, esame oculare e neurologico, misurazione degli ormoni nel sangue. In parallelo con questo, la persona sta seguendo corsi mirati di terapia di supporto.

Poiché la chirurgia è il metodo principale per il trattamento dell'adenoma ipofisario, evidenzieremo brevemente il corso del processo chirurgico della chirurgia endoscopica.

Chirurgia transnasale per rimuovere un adenoma ipofisario del cervello

Questa è una procedura minimamente invasiva che non richiede una craniotomia e non lascia alcun difetto estetico. Viene eseguito più spesso in anestesia locale, l'endoscopio sarà lo strumento principale del chirurgo. Un neurochirurgo rimuove i tumori cerebrali attraverso il naso con un dispositivo ottico. Come è fatto tutto questo?

  • Il paziente si trova in posizione seduta o semi-seduta al momento della procedura. Un tubo sottile dell'endoscopio (non più di 4 mm di diametro), dotato di una videocamera all'estremità, viene inserito delicatamente nella cavità nasale.
  • L'immagine della lesione e delle strutture adiacenti in tempo reale sarà trasmessa al monitor intraoperatorio. Il chirurgo esegue una serie di manipolazioni sequenziali mentre la sonda endoscopica avanza per raggiungere la parte del cervello di interesse.
  • In primo luogo, la membrana mucosa del naso è separata al fine di esporre e aprire la parete anteriore. Quindi viene tagliato il setto sottile dell'osso. Dietro c'è l'elemento desiderato: la sella turca. Un piccolo foro è fatto sul fondo della sella turca separando un piccolo pezzo di osso.
  • Successivamente, gli strumenti microchirurgici posizionati nel canale del tubo dell'endoscopio, attraverso l'accesso formato dal chirurgo, i tessuti patologici vengono gradualmente separati fino a eliminare completamente il tumore.
  • Nella fase finale, il foro creato sul fondo della sella è bloccato da un frammento di osso, che viene fissato con una speciale colla. I passaggi nasali sono accuratamente trattati con antisettici, ma non tampone.

Il paziente viene attivato nel primo periodo - già il primo giorno dopo la neuro-operazione a basso impatto. Un estratto dall'ospedale viene rilasciato per circa 3-4 giorni, quindi sarà necessario seguire un corso speciale di riabilitazione (terapia antibiotica, fisioterapia, ecc.). Nonostante l'intervento posticipato per l'escissione dell'adenoma pituitario, ad alcuni pazienti verrà chiesto di aderire ulteriormente alla terapia ormonale sostitutiva.

I rischi di complicanze intra e postoperatorie durante la procedura endoscopica sono ridotti ad un minimo dell'1% -2%. Per confronto, reazioni negative di natura diversa dopo resezione transcranica di AGHM si verificano in circa 6-10 persone. su 100 pazienti operati.

Dopo una sessione transnasale, la maggior parte delle persone ha difficoltà a respirare nasale per un po 'di tempo, disagio nel rinofaringe. La ragione è la necessaria distruzione intraoperatoria delle singole strutture del naso, di conseguenza, sintomi dolorosi. Il disagio nell'area nasofaringea di solito non è considerato una complicazione se non aumenta e non dura a lungo (fino a 1-1,5 mesi).

La valutazione finale dell'effetto dell'operazione è possibile solo dopo 6 mesi dalle immagini MRI e dai risultati delle analisi ormonali. In generale, con una diagnosi e un intervento chirurgici tempestivi e appropriati, una riabilitazione di alta qualità, la prognosi è favorevole.

conclusione

È molto importante richiedere l'ottenimento di prestazioni mediche competenti ai migliori specialisti nel profilo neurochirurgico. Approccio incompetente, i minimi errori medici durante l'intervento chirurgico al cervello, costellati da cellule nervose e processi, linee vascolari, possono costare la vita del paziente. Nei paesi della CSI in questa parte di questi professionisti con una lettera maiuscola è molto difficile da trovare. Andare all'estero è una decisione saggia, ma non tutti possono permettersi finanziariamente, per esempio, il trattamento "d'oro" in Israele o in Germania. Ma in questi due stati, dopo tutto, il mondo non è venuto insieme.

Ospedale militare centrale di Praga.

Si prega di notare che la Repubblica Ceca non ha meno successo nel campo della neurochirurgia cerebrale. Nella Repubblica Ceca, gli adenomi pituitari sono gestiti in sicurezza utilizzando le più avanzate tecnologie di adenomectomia, e anche tecnicamente perfetti e con un minimo di rischi. Idealmente, la situazione qui con la fornitura di cure conservative, se il paziente non ha bisogno di un intervento chirurgico. La differenza tra Repubblica Ceca e Germania / Israele è che i servizi delle cliniche ceche sono almeno due volte più convenienti, e il programma medico include sempre una riabilitazione completa.